Torna all'homepage

Se è in arrivo un nuovo cucciolo

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo

nuovo cucciolo fotoViene in mente il detto che si usa per le ciliegie: una tira l’altra.

Calza a pennello anche per chi, dopo aver cresciuto il primo cucciolo, pensa di accogliere in famiglia un altro piccolo peloso! 🙂

In genere l’arrivo di un cucciolo nell’ambiente di un cane già cresciuto è meno problematico di quanto si pensi, se il cane adulto è equilibrato.

Di solito, il nuovo arrivato tende in modo quasi automatico a vedere l’altro cane come una sorta di riferimento, senza bisogno che si “mettano d’accordo” in alcun modo (sempre se l’adulto è equilibrato, come abbiamo detto).

In più, se il cane adulto è stato reso davvero partecipe della vita della famiglia umana, diventerà una specie di “cicerone” per il nuovo cucciolo, presentandogli in maniera naturale le abitudini della nuova famiglia.

Ovviamente i proprietari possono fare molto per facilitare ancora di più l’introduzione del cucciolo nel mondo del cane che abita già con loro.

Ecco alcuni suggerimenti pratici che ci possono aiutare:

  • Innanzitutto, prepariamo lo spazio personale di sicurezza per il nuovo cucciolo prima di accoglierlo. Facciamo in modo che gli spazi personali dei due cani siano ben separati ed ognuno abbia i propri giochi, le proprie ciotole e la propria cuccia. In questo modo faremo capire a tutti e due che, nel caso, potranno rifugiarsi dentro il rispettivo spazio di sicurezza e nessuno gli romperà le scatole 🙂
  • Facciamo in modo che i due cani si presentino in territorio neutrale. Può essere il parco, un marciapiede, il giardino dell’allevatore, il giardino di un amico, insomma, qualsiasi posto che non sia casa nostra. In questo modo il cane più adulto non sarà tentato di vedere il cucciolo sotto una luce strana (ad esempio come una specie di minaccia che viola il suo territorio) ma lo conoscerà normalmente, come farebbe con qualunque altro suo amichetto.
  • Prima di far entrare in casa il cucciolo per la prima volta, compatibilmente con lo stato delle sue vaccinazioni, portiamo i due cani a fare una breve passeggiata insieme.
    Infatti uno dei modi migliori per cementare il loro legame è fargli condividere questa esperienza, dove il cucciolo tenderà a vedere nel cane più cresciuto un riferimento da seguire ed entrambi si tranquillizzeranno notando che per il proprietario passeggiare con loro sarà una cosa del tutto normale.
  • In ogni nostra azione, diamo sempre la priorità al cane più adulto. Sarà proprio lui (o lei) a diventare spontaneamente un individuo di riferimento per il cucciolo che, come abbiamo detto prima, imparerà le regole della sua nuova casa in modo quasi automatico.
    Quindi, coccoliamo prima l’adulto poi il cucciolo, mettiamo il guinzaglio prima al cane più grande poi a quello più piccolo, iniziamo i giochi prima con l’adulto poi con il cucciolo e così via.
  • Per sicurezza, cominciamo a farli mangiare separatamente. È raro che in questi casi i due cani si azzuffino in modo vero e proprio ma non si sa mai. Cominciamo dall’alternativa più sicura cioè quella di farli mangiare separatamente. Quando la situazione si sarà tranquillizzata potremo affiancare le ciotole e farli mangiare insieme, ma solo se saremo davvero sicuri che il loro legame si sarà consolidato, e tenendoli comunque sempre d’occhio.
  • A meno che il battibecco non diventi veramente pericoloso, non interveniamo in ogni scaramuccia che potrebbe crearsi tra il cane adulto ed il cucciolo. Questo, ovviamente, solo se il cane adulto è equilibrato. Potrebbero contendersi un giocattolo, uno spazio o altro ed è normale che qualche volta il cucciolo venga ripreso dal cane più adulto per un suo comportamento sbagliato o per una sua “intemperanza”. Anche questo serve a far capire al cucciolo quali sono i limiti e le regole da rispettare, esattamente come possiamo fare noi quando lo correggiamo solo che, a volte, il linguaggio canino può apparirci un po’ più enigmatico. 🙂

Quando arriva un nuovo cucciolo in una casa dove c’è già un altro cane adulto, quindi, la chiave per partire con il piede giusto è la condivisione ragionata di spazi ed esperienze.

La condivisione è un aspetto importantissimo in tante altre situazioni, ed anche quando un nuovo amichetto varcherà la nostra porta di casa, metterà le basi per creare tanti momenti felici negli anni successivi!

91 commenti:
  • veronica scrive:

    ciao a tutti sto andando ora a scegliere la mia cucciola…sono emozionatissima!!!
    Aspetto con ansia vostri consigli sulle prime notti le prime pappe,l’educazione insomma tutto!!!
    Grazie per il bellissimo sito!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Veronica, siamo davvero felici per te e ti facciamo tanti auguri per il nuovo arrivo in famiglia! 🙂
    Nella categoria Cucciolo puoi trovare sicuramente degli articoli utili con tanti consigli per prepararsi all’arrivo della cagnolina e passare i primi giorni con lei, quindi ti suggeriamo di cominciare da lì.
    In seguito puoi trovare nella categoria Alimentazione e Addestramento le informazioni di base per cominciare ad educarla e ad alimentarla correttamente.

  • giacomo scrive:

    auguriiii veronica!!

  • Diego scrive:

    Veronica ti dò un consiglio molto utile, quando andrai a prendere la cucciola, portati dietro la coperta che userà per dormire. Prima di tornare a casa, strofinala sulla madre e sui cuccioli. Quando la cucciola arriverà a casa si sentirà spaesata, ma l’odore presente sulla coperta la tranquillizzerà. Ed eviterai di passare la notte in bianco… Funziona anche con i bambini appena nati.

  • veronica scrive:

    GRAZIE A TUTTI DI CUORE, SIAMO APPENA TORNATI A CASA, LEI HA DORMITO TUTTO IL VIAGGIO 2 ORE AVVOLTA NELLA SUA COPERTINA COME MI AVETE CONSIGLIATO VOI IN BRACCIO A MIO FIGLIO,UNA VOLTA A CASA HA ANNUSATO UN PO’ IN GIRO E POI è CROLLATA DI NUOVO NELLA SUA CUCCIA SEMPRE CON LA SUA COPERTINA DI LINUS!!!
    PRIMA DI DORMIRE HA FATTO LA SUA PRIMA PIPì UN Pò FUORI UN Pò DENTRO LA TRAVERSA…ORA VEDIAMO A CHE ORA SI SVEGLIERà…NOTTE A TUTTI

  • Isabella scrive:

    Ieri sera ho portato a casa un cocker di tre mesi (Tiago). A casa ho già una cockerina di 4 anni e mezzo che è la regina della casa – Lady… (colpa mia l’ho viziata e tirata su come se fosse una bimba)… abbiamo esternamente un ampio cortile e un ampio giardino e c’é Loki (un pitbul di due anni e mezzo pacifico e cucciolone per niente aggressivo e giocherellone)… Loki ha interagito bene con il piccolo Tiago. Diversamente Lady é diventata molto apprensiva (in verità un po’ lo é sempre stata ma da ieri di più) agitata insofferente.. continua ad usmarlo in ogni dove…tenta anche di andargli sopra.. gli abbaia contro.. e un paio di volte si é girata verso il piccolo tiago ringhiando e per morderlo… nn so se tutto questo é normale o se possa adottare degli accorgimenti per rendere il tutto meno stressante per Lady.. grazie per i consigli che potrà darmi. Isabella P.s.: purtroppo anziché farli incontrare in campo neutrale ho portato il cucciolo direttamente in casa…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Isabella, sicuramente far incontrare il nuovo cucciolo con gli altri cani domestici in terreno neutrale sarebbe stata la cosa migliore. Da quello che scrivi, sembra che Lady si senta l’elemento dominante, proprio perchè, come dici tu, è stata sempre viziata fin da cucciola. Può essere che senta minacciata la sua condizione dal nuovo arrivo, così ci tiene da subito a far capire al cucciolo com’è composta la gerarchia all’interno del vostro “branco” e i modi che ha per dimostrarglielo sono proprio il gesto della monta, abbaiare e ringhiare. Quello che devi fare è rassicurarla dandole sempre la precedenza per quanto riguarda la pappa, le coccole e le semplici attenzioni. Vedrai che presto lei si abituerà a questa nuova presenza e sarà per il cucciolo un’ottima compagna di vita, di giochi e un punto di riferimento.

  • Anna scrive:

    Gentilissimi Simona&Francesco
    la mia piccola Kate è arrivata. E’ dolcissima e finora (spero di non parlare troppo presto) si è rivelata buonissima e ubbidiente. L’ho acquistata da un privato che già aveva abituato i cuccioli a dormire dentro un garage che da sul cortile (come da me) e a fare i bisogni fuori.
    La prima notte è andata, ha pianto un pochino ma poi non ho più sentito nulla. Siamo alla vigilia della seconda notte e ho appena chiuso la porta con una tristezza infinita nel sentirla piangere. Devo riuscire ad abituarla a vedermi mentre mi allontano perché mi segue ovunque e non vuole separarsi da me.

    Tornando all’argomento del post, il mio cane (meticcio) sembra averla presa bene a parte che tenta in tutti i momenti di montarla, tanto che ho dovuto sfruttare un cancello che separa i due giardini e i due garage, arrivando a farli dormire separati per queste notti. Che sia una fase di passaggio? Il veterinario dice che è per la novità. Noi abbiamo cercato di fermarlo rimproverandolo e punendolo solo quando cercava fisicamente il contatto. Ci siamo astenuti ad intervenire finché giocavano o lui l’annusava. Ci stiamo comportando nel modo giusto?

    Grazie in anticipo dei consigli (oltre che di quelli datimi per mail)
    Buona serata, Anna.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Anna, tutto sommato il comportamento del tuo meticcio è normale. Ha visto da un momento all’altro un grosso cambiamento nella sua vita ed il “branco” con cui era sempre stato abituato a vivere si è stravolto ed ha acquistato un nuovo elemento che gira indisturbato nel suo territorio. Montando la cucciola lui non sta facendo altro che comunicarle qual è la gerarchia, che si deve sottomettere a lui perchè in fondo lei è l’ultima arrivata. Una volta che si sarà abituato a questa nuova presenza comincerà a considerarla parte della famiglia e smetterà di montarla, è questione davvero di pochissimi giorni. A nostro parere non devi sgridarlo e assolutamente non punirlo, perchè questo è il suo modo di comunicare. Semplicemente impediscigli di montare Kate quando diventa molto insistente o rischia di fare male alla piccola.

  • Daniela scrive:

    Ciao amici, vorrei uno dei vostri preziosi consigli. E’ arrivata Tosca, ha due mesi e Romolo 8 anni sembra “tollerarla”. Io, però lo guardo e mi sembra triste, forse è solo una mia impressione, ma fino ad ora era il principino di casa e forse ora si sente “tradito”. Lei è adorabile, vorrebbe dormire vicino a lui, ma lui le fa gentilmente capire che non gradisce! Che mi dite? E’ una cosa passeggera? Si abituerà alla sua presenza? Noi pensavamo fosse contento di avere compagnia anche se non lo lasciamo mai! Non vorrei assolutamente che Romolo soffrisse! Noi lo privilegiamo in tutto rispetto a Tosca. Riuscirà a considerarla un’altro elemento del “branco”? Grazie di cuore e un caro saluto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela! Evidentemente Romolo si sente un pò destabilizzato dall’arrivo della cucciola, è normale dopotutto visto che è stato il padrone di casa per ben 8 anni, mentre adesso si trova a dover dividere la sua casa, i suoi giochi e il suo “branco” con un nuovo elemento. Ma siamo sicuri che presto la piccola riuscirà a conquistare il suo cuore e diventeranno amici inseparabili, deve solo superare questa fase iniziale! 🙂

  • serena scrive:

    ciao amici! da 11 anni ho in casa uno splendido york e da poco ne ho acquistato un altro sempre maschio di due mesi, il grande è TOTALMENTE diffidente, non gli da confidenza, non gioca con lui, gli ringhia, nei giorni precedenti all’acquisto ho anche portato il cane in negozio in modo tale di farli conoscere… ma adesso che è in casa è tutto diverso…hanno due ciotole separate, e il piccolo la notte lo faccio dormire in veranda.. cos’altro dovrei fare x non far soffrire il mio cucciolone? grazie milleee

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Serena! Dunque, è normale che il grande non sia entusiasta dell’arrivo di un nuovo cucciolo, è sempre stato lui il padrone di casa e tutto a un tratto si ritrova a dover dividere la sua casa e la sua famiglia con un nuovo elemento, per di più maschio, che quindi una volta cresciuto potrebbe rappresentare un rivale alla sua posizione superiore sulla scala gerarchica. La cosa importante è dare sempre la precedenza a lui in tutto: coccole, cibo, attenzioni in generale, ma far dormire il cucciolino in veranda ci sembra esagerato. Basterà dividere gli spazi all’interno della casa per non creare gelosie. Per il resto segui i consigli riportati nell’articolo qui sopra e abbi pazienza, è probabile che col tempo il grande si rassegni e accetti la presenza del piccolo, potrebbero addirittura diventare grandi amici.

  • Aurelia scrive:

    Ciao,mi hanno regalato da una 20 di giorni Molly una cucciola (4 mesi) di bassotto. Io già possedevo un cane maschio Sax di 4 anni un bracco su setter, lui sembra avere paura di lei in quanto fin quando stanno in giardino(possiedo un grande giardino dove possono correre tranquilli)Sax riesce a scappare quindi non ci sono problemi, ma nel momento in cui Sax entra in casa insieme a lei, allora Molly lo insegue e sembra che voglia giocare,mentre Sax scappa e se si trova alle strette e ringhia in modo aggressivo. Come mi devo comportare? Ho paura che si facciano male io li adoro tutti e due!!! GRAZIE

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Aurelia. Dunque, evidentemente Sax si sente un pò destabilizzato dall’arrivo della cucciola, è normale dopotutto visto che è stato il padrone di casa per ben 4 anni, mentre adesso tutto a un tratto si trova a dover dividere la sua casa, i suoi giochi e il suo “branco” con un nuovo elemento. L’esuberanza tipica del cucciolo poi non aiuta di certo a migliorare la situazione, ma siamo sicuri che presto la piccola riuscirà a conquistare il suo cuore e diventeranno amici inseparabili, deve solo superare questa fase iniziale! Quello che devi fare è assolutamente niente: se Sax non inizia ad avere comportamenti aggressivi (come tentare di morderla, mentre una ringhiata ci sta tutta per far capire alla piccola come deve comportarsi con lui), lascia che si gestiscano da soli, ci vorrà un pò di tempo ma riusciranno a trovare un loro equilibrio.

  • Rale scrive:

    Buonasera, sto per prendere una cucciola di beagle che arriverà tra un mese, però mi ha comunicato l’attuale proprietario che la cucciola mostra due piccole escrescenze sotto le mammelle, portata dal veterinario ha detto che si tratta di due ernie che se siamo fortunati con la crescita potrebbero rientrare, nel caso contrario la piccola dovrà essere operata. A questo punto vorrei un consiglio, l’ attuale proprietario e stato molto corretto nell’avvertirmi, ma io mi chiedo a cosa posso andare in contro e quali sono i rischi, cosa comportano in un cucciolo di un solo mese due ernie. Grazie in anticipo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rale, noi non siamo veterinari per cui non sappiamo dirti che tipo di operazione ha bisogno la cucciola, cosa comporta e se ci saranno conseguenze, ti consigliamo di rivolgerti ad un veterinario che sicuramente meglio di noi potrà rispondere alle tue domande.

  • Rale scrive:

    Grazie, sono andata dal vet e mi ha detto che alla peggio si tolgono quando è un po’ più grande, comunque abbiamo deciso di prenderla lo stesso visto che il proprietario praticamente me la regala, e poi è stato amore a prima vista non potevo non prenderla, la nostra kira arriverà i primi di marzo e non vediamo l’ora annessi e connessi!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bene dai, tanti auguri allora! 🙂

  • Emanuela scrive:

    Ciao,oggi o portato a casa il mio secondo bassotto maschio di 3 mesi,ne possiedo già’ uno di 8 anni sempre maschio.Ma il problema e’ che il mio bassotto più’ vecchio lo ha accettato splendidamente perché’ il piccolo già’ lo cerca sono bellissimi insieme e’ che tenta sempre il ( più’ vecchio) di montarlo…Che palle cosa devo fare!!!!! La smetterà’ prima o poi…grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, l’hai portato a casa OGGI e già ti lamenti! Certo che la smetterà, ma devi dargli il tempo di abituarsi alla presenza del nuovo inquilino! E’ normale che adesso sia spaesato e la monta può essere data dall’eccitazione o, più probabilmente, dal voler mettere subito in chiaro quali sono i ruoli all’interno del “branco”. Niente di preoccupante quindi, per approfondire leggi questo articolo: Il Beagle e la monta rituale

  • Sara scrive:

    Salve a tutti, mi chiamo Sara e ieri abbiamo comprato da un allevamento un secondo Cavalier King maschio (noi avevamo già una femmina) e purtroppo senza sapere che dovevamo prima farli incontrare in un ambiente neutro l’abbiamo portato subito a casa.
    La cosa che mi preoccupa è che la reazione della femmina – che ha già 1 anno e mezzo quasi – non è stata nè di dominanza nè aggressiva, ma ha un terrore assurdo del nuovo cucciolo che cerca di giocare con lei. Questo però succede anche con gli altri cani, lei fa per avvicinarsi per annusarli poi appena anche l’altro cerca di ricambiare, infila la coda fra le zampe e si mette dietro alle nostre gambe. In realtà non penso sia un problema di socializzazione perchè in casa abbiamo anche un gatto…
    So che ancora è presto per dire qualcosa, ma la femmina da ieri pomeriggio non fa altro che stare sul mio letto, non è scesa nè per mangiare nè per fare pipì o altro!
    Sinceramente io credevo che avrebbe potuto reagire male mostrando i denti o dando qualche zampata – come il gatto circa! – ma non mi aspettavo questa reazione di terrore!

  • Sara scrive:

    Scusate o letto l’articolo senza leggere che qui si parla di Beagle o.o
    Se potete rispondermi bene, altrimenti non fa niente grazie e scusate l’incomprensione! 🙁

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sara, nessun problema! Dunque, da quello che descrivi si direbbe proprio che la tua cagnolina abbia dei seri problemi di socializzazione… forse è stata tolta dalla cucciolata troppo presto, forse da piccola non ha avuto modo di incontrare e interagire regolarmente con altri cani, forse ha subito un’aggressione da un altro cane ed è rimasta traumatizzata… il risultato è che è ora ha paura dei suoi simili, per questo si comporta così con il nuovo arrivato. Quindi il problema non è il nuovo cucciolo e non avreste ottenuto risultati migliori se li aveste fatti incontrare in un ambiente neutro. Purtroppo a questo punto la situazione si fa delicata, per cui l’unica cosa che possiamo consigliarti è di rivolgerti ad un educatore cinofilo per capire le cause di queste paure della tua cagnolina e cercare di farle acquisire fiducia negli altri cani, magari frequentando anche delle classi di socializzazione persso un centro cinofilo.

  • Chiara S. scrive:

    Ciao,
    qualche mese fa ho adottato un cagnetto e tre settimane fa ne ho adottato un altro (il primo maschio, la seconda femmina, entrambi adulti e tolti dalla strada e da chissà quali esperienze precedenti).
    Il cane di casa è giocherellone e vorrebbe socializzare con la nuova arrivata, che, invece, lo ignora e passa tutte le giornate dormendo (o comunque coricata sul divano o nella cesta). La nuova arrivata interagisce con l’altro solo per questioni di gelosia (nei confronti di oggetti e me)… è lei ad essere gelosa, a “rubargli” le sue cose e scacciare lui dai suoi posti (es. il divano o la cesta) e se lui si avvicina a me, lei lo scaccia via.
    Non so come comportarmi, non intervengo mai, ma mi dispiace che il cane “padrone di casa” si trovi privato di tutto quello che possedeva.
    Lui ha cambiato stile di vita, anche lui dorme tutto il giorno (anche se lo stimolo con i giochi, che prima erano la sua passione e adesso li ignora) e la notte è irrequieto e fa come un pazzo.
    Pensate che la situazioni migliori? E’ passato quasi un mese.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Di nuovo ciao Francesca (Chiara????), la situazione che descrivi riguardo all’irrequietezza del tuo maschio è comprensibile, di punto e in bianco si è ritrovato a dover condividere casa e famiglia con una cagnolina che invece non ha intenzione di condividere nulla! Sicuramente con il tempo la situazione si aggiusterà e tra i due verrà a crearsi un equilibrio, però dovresti prendere in mano la situazione, magari frequentando un corso di educazione di base con la cucciola, per capire innanzitutto se ci sono problemi comportamentali da risolvere, e poi per creare una buona relazione tra te e lei. Inoltre cerca di farli sfogare entrambi durante la giornata ed impedisci alla femmina di dormire tutto il giorno: portali a spasso, a correre, a giocare con altri cani… ricorda che soddisfare i bisogni di movimento e socialità è il primo passo per avere cani tranquilli e dal carattere equilibrato.

  • Chiara scrive:

    Ciao, sì francesca chiara…
    Il problema con la nuova arrivata che non si lascia mettere il guinzaglio e non la posso neppure portare fuori. E, da quando è arrivata lei, il mio cane non vuole più giocare e nemmeno uscire, per quanto io lo stimoli. Si sveglia solo di notte!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, ma devi essere tu a decidere cosa fare, ci vuole polso e determinazione in questi casi! Non esiste che se la cucciola non vuole farsi mettere il guinzaglio gliela dai vinta e che il maschio è pigro non lo fai uscire!

  • Chiara S. scrive:

    Sì, ma il discorso del guinzaglio non è così facile perché scappa appena lo vede e diventa aggressiva… e, per quanto riguarda il pigrone, lo faccio uscire ma poi finisce che si corica a terra e lo devo prendere in braccio! Ma io persevero… 🙂

  • Luca scrive:

    Ciao a tutti, sono Luca volevo spiegarvi un attimo la mia situazione momentaneamente critica! Ho un maschio adulto di American Stafford Shire Terrier(amstaff)di 4 anni praticamente è un membro della famiglia a tutti gli effetti, le attenzioni sono dirette tutte su di lui. Ieri ho preso una cucciola di 2 mesi della stessa razza appena presa dalla cucciolata, l’ho portata a casa e fatta “conoscere” al maschio, la reazione di lui non è stata molto propositiva, si è agitato tantissimo, e con poca grazia cercava di annusarla a tutti i costi. Lei appena si avvicinava con il muso si girava subito verso di me dalla paura, ora è chiusa nella mia mansarda (dove dormiamo insieme) ed il maschio in giro per la casa. Praticamente ho fatto l’errore di non farli conoscere in un luogo neutro, si può rimediare all’errore? aiutatemi per favore 🙁 Luca

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luca, il comportamento del tuo maschio è piuttosto normale, la nuova arrivata lo incuriosisce e vuole conoscerla, ma d’altra parte è anche normale che la piccola abbia paura se lui le si avventa contro con poca grazia… Quello che devi fare è avere pazienza e cercare di farli conoscere in modo graduale, magari facendo avvicinare il maschio dopo averlo stancato con una bella passeggiata in modo che non sia troppo “carico”. Inoltre cerca di non trascurarlo e di mantenere intatte le sue abitudini, in modo che non nascano gelosie (segui i consigli riportati nell’articolo qui sopra). Vedrai che quando la piccola sarà cresciuta un pò e lui si sarà abituato alla sua presenza, si stabilirà un equilibrio, nel mentre non lasciarli mai da soli o senza controllo.

  • Luca scrive:

    Concetto afferrato, grazie Simona! Già questa mattina ho notato un netto miglioramento, da parte di entrambi: lei non è più timorosa una volta capito chi comanda, e lui non è più aggressivo, ma basta poco per farlo scattare, anche una semplice carezza a lei o che la si prenda in braccio…Stamattina primo grande passo, ho tolto il guinzaglio a lui e li ho lasciati in giro per il giardino e dentro casa(sempre sotto l’occhio vigile mio e e di mio padre) lui si è tranquillizzato molto, ogni tanto quando lei vuole giocare, gioca anche lui, ma con una cucciola di 2 mesi basta anche una zampata per farle male…per ora continuo così, la notte lei dorme in camera con me e lui nella cuccia di sotto e durante il giorno quando andiamo a lavoro facciamo capire al maschio che non rimaniamo dentro soli con lei e lui fuori. Ti farò sapere novità prossimamente 😀 sono troppo contento di vederli insieme!!!

  • alessandro scrive:

    i miei si sono voluti subito bene tantè dopo alcuni mesi hanno dato vita ad una splendida cucciolata. il maschio è arrivato che aveva tre mesi di vita, mentre la mia femminuccia aveva tre anni.da subito hanno dormito nella stessa cuccia l’unico problema,che persiste ancora oggi, è quello del mangiare cioè se uno dei due finisce prima cercano di rubarsi il cibo dell’altro azzuffandosi,anche pericolosamente, lo fanno anche con i cuccioli che adesso hanno quasi due mesi e sono (da buoni beagle)molto interessati al cibo dei genitori..quindi sono costretto a farli mangiare separatamente. sono due cani molto ben impostati ma alla vista del cibo si agitano tanto.

  • Giorgia scrive:

    ciao a tutti, ho acquistato da poco una cucciola di Yorkshire e questo articolo mi è servito davvero molto, spero di trovare altri articoli interessanti qui!

    Magari se volete passate al mio blog in cui parlo della piccola cucciola
    http://kalalittleyorkshireterrier.blogspot.it/

  • patrizia scrive:

    ciao sono patrizia abbiamo da 4anni un meticcio e l’altra sera e’ arrivata a casa a sorpresa una cucciola di 2 mesi. il maschio la accolta ringhiando e siccome era molto tardi siamo andati a dormire. la cucciola ha dormito con il mio figlio maggiore (premetto che il maschio e’ suo come la cucciola) e il maschio ha dormito nella nostra camera da letto, il giorno dopo i due cani sono stati insieme in un luogo neutrale e si sono comportati abbastanza bene ma quando sono venuti a casa dopo un primo momento abbastanza tranquillo il maschio, non abbiamo visto per quale motivo, ha morso la cucciola provocamdole delle ferite sul muso. abbiamo sgridato il maschio e dopo una breve separazione abbiamo cercato di stare tutti nella stessa stanza.dopo una notte tranquilla questa mattina la cucciola e’ venuta in camera nostra il maschio ha ringhiato e poi la ha aggredita senza farle pero’ male. abbiamo nuovamente sgridato il nostro cane e oggi li abbiamo tenuti separati anche per esigenze di lavoro. come dobbiamo comportarci con entrambi visto che il nostro cane, che ha un carattere dominante, mostra in maniera pesante di non gradire la nuova arrivata.grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Patrizia, è normale che il maschio sia ancora destabilizzato dall’arrivo della cucciola, ci vorrà un pò di tempo perchè si abitui ed arrivi a considerarla parte del branco. Quello che devi fare è avere pazienza e cercare di farli conoscere in modo graduale, magari facendo avvicinare il maschio dopo averlo stancato con una bella passeggiata in modo che non sia troppo “carico”. Inoltre cerca di non trascurarlo e di mantenere intatte le sue abitudini, in modo che non nascano gelosie (segui i consigli riportati nell’articolo qui sopra). Vedrai che quando la piccola sarà cresciuta un pò e lui si sarà abituato alla sua presenza, si stabilirà un equilibrio, nel mentre non lasciarli mai da soli o senza controllo.

  • Simona scrive:

    Ciao a tutti e grazie per il vostro meraviglioso sito che trovo molto preciso ed utile, Ho bisogno di un consiglio ho già un beagle,brian di 20 mesi dolcissimo e amichevole con gli altri cani anche maschi,a meno che nn gli ringhino per primi, il suo migliore amico è un Labrador di 4 anni. Il punto è che visto la sua continua gioia nel vedere altri cani Pensavamo di premderne un altro,ma sempre maschio C’è chi ci dice che nn potranno andare d’accordo due maschi e Chi invece dice che non sarà un problema crescendo insieme.. Voi che siete degli esperti x quanto riguarda la razza cose ne pensate?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simona, il beagle è un cane solitamente molto socievole e, se cresciuto nel modo corretto, convive alla grande con chiunque, ma il rischio che due maschi adulti non vadano d’accordo è comunque presente, anche se in minor percentuale rispetto ad altre razze. Se proprio vuoi essere sicura di non avere problemi di questo tipo, ti conviene adottare una femmina, anche se poi dovrai sterilizzare uno dei due per evitare gravidanze indesiderate ad ogni calore.

  • Marta scrive:

    Buongiorno a tutti! Simona noto che sei davvero molto brava ed esperta, ecco perchè vorrei approfittare della tua esperienza.
    Ho uno spitz maschio di 4 anni, abituato fin da piccolo a stare da solo in terrazzo quando io lavoro, mai un danno! adesso sto pensando di prendere una femminuccia, stessa razza, cucciola…ma ho dei dubbi, anzi ho proprio paura che il maschio possa ingelosirsi visto che da 4 anni siamo soli io e lui. Mi aiuti a superare questa paura? mi dai consigli per poter portare la cucciola a casa? e soprattutto, visto che io lavoro, devo lasciarli da soli in terrazzo e giardino, possono stare insieme fin da subito?
    grazie
    Marta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marta, grazie per la considerazione. Premettendo che non conosco molto bene gli spitz, penso che se tu agisci con cautela, presentando la cucciola in modo graduale e all’inizio al di fuori del territorio del tuo maschio (che poi sarebbe casa vostra) e durante i primi mesi di convivenza prendi tutti gli accorgimenti spiegati nell’articolo qui sopra affinchè lui non percepisca la nuova arrivata come una minaccia al suo “status” nel branco, allora direi che non dovresti avere problemi a fargliela accettare! 🙂

  • Marta scrive:

    Grazie per avermi risposto Simona, sei stata gentilissima…infatti ho letto tutti gli accorgimenti scritti negli articoli precedenti, e sono molto utili..un ultima domanda…ma secondo te , posso lasciarli soli quando lavoro ? o pensi che sia il caso i primi mesi dividerli uno in terrazza e uno dentro casa separati ?

    grazie

    Marta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, all’inizio per precauzione sarebbe bene tenerli separati, almeno finchè tra i due non si stabilisce una buona relazione e non ti sentirai più che sicura del fatto che non succeda nulla di spiacevole in tua assenza.

  • Marta scrive:

    grazie ancora Simona,
    i tuoi consigli sono preziosi e li metterò in pratica…sai, ci tengo che il cucciolo maschio nn resti solo tanto tempo quando lavoro, anche se ormai è abituato…ma mi piace l idea che giochi con una cucciola…
    Marta

  • irene_lovedog scrive:

    ciao ragazzi.Ho due cani un incrocio rottweiler corso di 8 mesi e un meticcio di 5 mesi, e ci sarebbe la possibilità di adottare un cucciolo di labrador di tre mesi che purtroppo non trova casa secondo voi potrebbero fargli del male?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Irene, ci dispiace ma non possiamo proprio rispondere alla tua domanda, dovremmo conoscere i tuoi cani e tanti altri dettagli per capire se la convivenza può andare a buon fine!

  • Riccardo scrive:

    Ciao, sto leggendi il vostro sito alla ricerca di educare al meglio il cucciolo, dato che ho fatto il confinamento in un terrazzo chiuso con accesso alla cucina mettendo un cancelletto, avrei dei dubbi su come abituarlo: se svegliarlo prima che si svegli da solo dandogli un premio, senza dover aspettare che si calmi dopo essersi lamentato, per farlo uscire. Grisù questo è il nome del fantastico Beagle a detta del veterinario, ha due mesi e qualche giorno, riesco a volte a farlo sporcare fuori dandogli il premio. Abito in condomio, (paziente),e abbiamo sotto casa un bel giardino condominiale dove poter scorrazzare… Per ora di notte ha dormito, a parte una sera che ha pianto per un’ora, poi si è calmato… cerchiamo di resistere ad abituarlo perchè poi dovrà rimanere 4-5 ore da solo al giorno. Comunque prima dimetterlo a letto, che ci va anche volentieri, lo stanchiamo bene giocando e girando in giardino fino alle 22.
    Grazie dei consigli che mi potete dare.!
    Ciao a tutti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Riccardo! Beh, complimenti per come stai gestendo il tuo cucciolo, è evidente che ti stai impegnando per dargli fin da ora delle buone abitudini. Per quanto riguarda la sveglia, è abbastanza ininfluente, segui più che altro quelli che sono i tuoi orari e le tue abitudini, la cosa importante è che appena lo fai uscire dal recinto riesci a portarlo in giardino per i bisogni, che è il modo migliore per fargli imparare a sporcare fuori e non in casa. Per il resto, segui i consigli riportati nell’articolo Come insegnare al cucciolo di beagle a rimanere solo per abituarlo a restare in casa da solo.

  • Riccardo scrive:

    Grazie,Simona, allora sono sulla strada giusta! Per cominciare a far imparare qualche comando è presto o intanto qualche minuto glielo dedico?. Mi ripeto sito interesantissimo… complimenti!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, in effetti è ancora un po’ prestino, per il momento lasciagli il tempo di ambientarsi, di prendere confidenza con la sua nuova casa e la sua nuova famiglia e concentrati sull’insegnamento delle regole di vita domestica e sull’educazione ai bisogni, poi magari tra qualche settimana potrai iniziare con comandi di base. 🙂

  • elena scrive:

    ho una cagnolina di 2 anni 2 mezzo ,ho adottato un cucciolo machio portato a casa tutto bene,ma io ho paura che quando giocano la grande possa far male al piccolo ,e possibile o fanno solo tanto rumore? mi date un consiglio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Solitamente i cani adulti sanno essere delicati nel gioco con i cuccioli, ma a volte capita che perdano un po’ il controllo. Tienili sempre d’occhio quando giocano e se vedi che la grande esagera separali per un po’ di tempo.

  • Salvatore scrive:

    AIUTO !!! STO DIVENTANDO PAZZO… IL MIO MONET( 2 ANNI) DA QUANDO HO PRESO FRIDA, UNA FEMMINUCCIA DI DUE MESI, E’ DIVENTATO DICIAMO UN CANE TOTALMENTE DIVERO!!! OGGI PER ESEMPIO MI HA RIFIUTATO IL CIBO… NON ASCOLTA Più COME PRIMA… OGGI MENTRE DORMIVO LO VEDEVO TREMARE…E SO PER SENTITO DIRE CHE QUANDO UN CANE TREMA MENTRE DORME è SINTOMO DI STRESS O STA SOGNANDO BRUTTE COSE.
    COMUNQUE SIA è UNA SITUAZIONE UN PO’ BRUTTA… ANCHE SE GLI FACCIO LE COCCOLE LUI LE RIFIUTA SI ALZA E VA VIA… CHE DEVO FARE?
    DA DOMANI LI FARò MANGIARE SEPARATAMENTE, HO SBAGLIATO A METTERE LE CIOTOLE VICINE, ED EVITERò DI RIPRENDERE IL CANE ADULTO SE SBAGLIA CON LA PICCOLA??? DARò PRIORITà A QUELLO ADULTO MA MI SERVE AIUTO A CAPIRE BENE COSA E COME FARE PER NON CONTINUARE A SBAGLIARE 🙁 IL MIO MONET ERA UN CANE ESEMPLARE… NON VOGLIO ROVINARE DUE ANNI DI LAVORO… E PENTIRMI DI AVER PRESO L’ALTRA CUCCIOLA!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvatore, è normale che Monet si senta un po’ destabilizzato dall’arrivo della cucciola, improvvisamente si è trovato a dover condividere con lei tutto ciò che prima era solo suo, a cominciare dalla relazione che si era creata tra di voi. Ora non devi fare altro che avere pazienza e seguire i consigli riportati nell’articolo qui sopra, cercando prima di tutto di dare sempre a lui la priorità per il cibo, per il gioco e per le coccole e di dedicargli del tempo esclusivo e di qualità. Vedrai che in questo modo non si sentirà minacciato dalla presenza della piccola ed imparerà ad accettarla.

  • gianmarco scrive:

    ciao a tutti vorrei prendere un cane e sarà la mia prima esperienza. il beagle mi piace moltissimo, ma ho qualche dubbio riguardo il tempo in cui dovrei lasciarlo solo:la mattina resterebbe solo dalle 8.25 alle 12.40- 13.40 e non vorrei soffrisse a causa mia, poi avrei tutto il resto del giorno da passare con lui .sarei disposto a svegliarmi all’ alba pur di prenderlo .mi sto informando molto al riguardovoi cosa mi consigliate di fare,lo prendo o no?
    p.s. quanto sporca in media un beagle?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gianmarco! Dunque, quella di prendere un cane è sempre una decisione importante che va ponderata con attenzione: un cane è un impegno serio, che cambia la tua vita e tutte le tue abitudini. Senza ombra di dubbio il beagle è un cane che ha tantissime qualità ma d’altro canto è un cane davvero molto impegnativo, soprattutto nei primi periodi della sua vita. Per questo motivo FAI BENISSIMO ad informarti il più possibile sulle caratteristiche del beagle e a pensare bene a come potrebbe cambiare la tua vita dopo che avrai portato a casa un cucciolo di questa razza. Non è strettamente necessario avere un giardino recintato e può adattarsi benissimo alla vita di appartamento e a stare in casa da solo per qualche ora al giorno (i tuoi orari sono assolutamente accessibili) a patto di garantirgli tanto movimento (questo va fatto a prescindere dal giardino) e magari fargli cominciare la giornata con una bella passeggiata. Se infatti non riuscirà a sfogare le sue energie, ti ritroverai con un cane frustrato e probabilmente comincerà a sfogarsi in modi sbagliati, come morisicare, abbaiare e distruggere… Ha bisogno di essere portato a spasso, di giocare, di socializzare con i propri simili, di essere educato. Ha bisogno di avere sempre un punto di riferimento, senza il quale probabilmente crescerà sviluppando problemi comportamentali più o meno gravi. Perciò continua ad informarti, leggi il più possibile e non prendere decisioni avventate.

  • Virginia scrive:

    Ciao, ho visto che date un sacco di consigli per l’inserimenti di un nuovo cuccuolo, potete consigliare anche me?
    Ho una bassotta di 8 anni, molto buona e molto viziata e ho appena deciso di prendere un secondo bassottino maschio cucciolo.
    La mia bassotta ha uno strano rapporto con gli altri cani in strada…
    Certi le danno sui nervi a priori…con altri, dopo una prima annusata, piange come sa la setessero aggredendo finge di morderli e scappa come se la volessero mordere loro…piangendo.
    se arrivano cani in casa da noi invece non fa grandi storie, gioca e non fa scenate.
    Come le presento il cuccuolo?
    PS
    Con gli umani è molto socevole, si lascia accarezzare, lecca e non ha paura.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Virginia, sembra che la tua cagnolina non sia stata ben socializzata con i propri simili, per questo a volte li teme e non sa come rapportarsi con loro. Ad ogni modo direi che valgono tutti i consigli riportati nell’articolo qui sopra, quindi sarebbe meglio presentarle il piccolo in un territorio neutro e poi fare una passeggiata insieme fino a casa e poi seguire tutti gli accorgimenti del caso per un buon inserimento nel “branco” senza scatenare gelosie.

  • Cinzia scrive:

    Ciao a tutti , noi abbiamo un beagle femmina di 3 anni adorabile , la principessa di casa ,e tra pochissimo arriverà a casa un cucciolo femmina di 70 giorni circa (meticcio) per cui mi stò informando come fare l’inserimento nel migliore dei modi e ho letto l’articolo “Se è in arrivo un nuovo cucciolo” utilissimo .
    Mi rimane un unico dubbio , il nuovo arrivato , come in precenza abbiamo fatto per il cucciolo di beagle , avrà bisogno di uno spazio ridotto…”confinamento ” ?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cinzia, diciamo che ad ogni cucciolo è utile uno spazio di confinamento per imparare una buona educazione ai bisogni (a meno che tu non riesca a portarlo fuori ogni 2 ore), per imparare a comportarsi bene in casa (valido specialmente per i cuccioli distruttori) e per imparare a rimanere solo, anche se magari non sarà il tuo caso perchè sarà comunque in compagnia della tua beagle. Inoltre il fatto di venire affiancata da una cagnolina già adulta ed educata ti sarà di grande aiuto per la sua educazione perchè la cucciola la prenderà sicuramente come riferimento e tenderà ad imitare tutti i suoi comportamenti.

  • Benedetta scrive:

    Ciao a tutti! Riscrivo il post perché non so come mai ma non me l’ha postato tutto, solo il saluto! forse era troppo lungo non so..
    Tra poco è il mio compleanno (compio 15 anni) e come regalo desideravo moltissimo adottare, ovviamente a distanza, un orango, perché a causa della deforestazione per poter produrre olio di palma stanno iniziando a rimanere davvero pochi esemplari.. sul sito ho trovato il modo di adottarne uno o di fare una donazione, il mio dubbio però è che i soldi non vadano veramente all’associazione, come è già potuto capitare.. ieri i miei genitori sono andati a fare una passeggiata con Otto (il mio bassottone di quasi 12 anni) ed hanno incontrato un cucciolo di bassotto la quale sorellina è ancora in allevamento e, quindi, “in vendita”: una bellissima cucciolotta di bassotto arlecchino color cioccolato con gli occhi verdi.. il problema è che Otto ha una sorta di attaccamento morboso nei nostri confronti (a me va più che bene perché è davvero molto dolce), si crede proprio un umano e quando noi manchiamo, magari per mezza giornata, lui si mette a piangere, a volte i vicini dicono che ulula anche.. una volta al mare avevamo portato a casa un bassotto (avrà avuto un anno ed era maschio, l’avevamo trovato in spiaggia e sembrava non appartenere a nessuno, abbiamo deciso di tenerlo noi per almeno la notte) solo che, avendolo portato a casa mia mamma (la persona della famiglia che lui ama di più, la segue dappertutto) ed in braccio e direttamente a casa forse non ha avuto un “buon incontro”.. devo premettere che Otto da cucciolo era stato aggredito molto seriamente da un labrador, aveva rischiato di morire, infatti con i cani maschi non va d’accordo.. però pensavo che seguendo il tuo consiglio di farli incontrare in territorio neutrale forse sarebbe andato tutto bene, poi è femmina.. ma la cosa che mi blocca di più è che avevo letto che se si comprava un cucciolo di cane, il nostro cane vecchi si sarebbe sentito rimpiazzato, e di conseguenza si sarebbe “lasciato morire”.. però io darei sempre la stessa importanza ad Otto, ci sono cresciuta insieme, lui per me è un fratello.. vorrei appunto un tuo consiglio per sapere cosa fare ed essere sicura di quello che faccio! Grazie mille in anticipo! Scusa per il messaggio chilometrico!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Benedetta, davvero non capisco da dove arriva la voce secondo cui il cane di casa si senta rimpiazzato e arrivi addirittura a “lasciarsi morire” se ne viene adottato un altro!!! Mi sembra tutto estremamente esagerato! E’ vero che magari il cane può sentirsi destabilizzato per un po’ di tempo a causa del cambio di abitudini, ma se i due cani vengono fatti socializzare nel modo giusto e se si seguono alcuni accorgimenti per far capire al cane di casa che la presenza del nuovo cucciolo non costituisce una minaccia per la vostra relazione, allora andrà tutto a meraviglia! Inoltre hai intenzione di adottare una femmina e questo faciliterà di molto il loro rapporto perchè difficilmente si creeranno competizioni. Perciò leggi attentamente l’articolo qui sopra e segui i consigli riportati, vedrai che presto il tuo bassotto sarà felicissimo di avere compagnia! Piuttosto cerca di fare qualcosa per risolvere il problema dell’asnia da separazione: Affrontare l’ansia da separazione del Beagle.

  • martina scrive:

    come vi avevo accennato qualche mese fa Tiffany ha avuto un fratellino peloso…Tacos….è con noi da 2mesi,quando me l’hanno dato aveva un mese e sono proprio tornata indietro nel tempo….Vi devo confessare che questo è un delinquente, non so se è la “sindrome del primo figlio” ma tiffy era molto più brava…sia con i bisognini che come carattere..molte volte sembra dirmi -mamma portalo via mi sta disturbando- vederli giocare e passeggiare insieme è una gioia e a fine giornata arriva il momento piu bello…coccole e nanna tutti insieme…mi sembrano felici nonostante la casa piccola, be avendo il mare a 5km potete immaginare le loro corse in spiaggia tutti i giorni…vi dirò da quando è arrivato tacos trovo meno peli di prima per casa…secondo il veterinario l’arrivo del fratellino ha attenuato lo stress che poteva avere tiffany…tutto per il meglio insomma….vi saluto…martina

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ma che bello, siamo davvero felici di sapere che l’arrivo del fratellino abbia portato tanti benefici sia a te che alla tua Tiffany! E’ comunque normale che sia un delinquente, dagli tempo, vedrai che crescendo metterà la testa a posto! 🙂

  • Sabrina scrive:

    Salve , ho un beagle di otto mesi ,stupendo e giocherellone , piange e guaisce appena vede altri cani.Sarei tentata a prendergli un compagno di giochi ma sono terribilmente combattuta su sesso e razza,mi spiego meglio….
    Poiché decisamente impegnativo (per me più che per mio marito)il beagle ed avendo avuto in precedenza tre carlini, vorrei perché ho una amica , prendere un cavalier king ( dovrei decidere se meglio per il beagle un maschio o una femmina) che compenserebbero l’irruenza del ns. cucciolo e la mia voglia di coccole .È possibile tale convivenza e che sesso preferire? Oppure meglio lasciar perdere e trovare una femminuccia beagle e prevedere pure qualche meravigliosa cucciolata? Grazie mille , la mia amica sta aspettando che io decida….aiutoooo!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sabrina, se ti trovi in difficoltà adesso, il nostro primo consiglio è di aspettare a prendere un altro cane, soprattutto se cucciolo, non faresti che raddoppiare i problemi! Lascia che il tuo cucciolone cresca, risolvi prima i problemi che hai con lui e nel mentre cerca di farlo socializzare il più possibile con altri cani. Ci sono tanti modi per soddisfare il suo normale bisogno di socialità senza per questo dover prendere un altro cucciolo, come ad esempio frequentare regolarmente i parchi cittadini e le aree di sgambamento, in modo che possa divertirsi in totale sicurezza oppure iscriverlo a classi di socializzazione presso un centro cinofilo. Quando poi avrà superato la difficile fase adolescenziale in cui sarà portato a ribellarsi un po’ alle regole, allora potrai pensare di prendergli un compagno o una compagna e a quel punto potrai decidere se te la sentirai di ricominciare da capo con un beagle oppure se vorrai scegliere un cane più tranquillo. A questo proposito il Cavalier King è la razza che consigliamo maggiormente per il suo carattere gioviale e vivace ma allo stesso tempo tranquillo e predisposto alla vita domestica. Maschio o femmina non sarà di grande importanza, visto che è un cane che socializza molto bene anche con esemplari dello stesso sesso. Altrimenti, se opterai per altre razze, sarebbe meglio scegliere una femmina per evitare che nascano poi conflitti tra i due maschi.

  • Claudio scrive:

    Salve vorrei un informazione ho un meticcio femmina da 9 anni lei è molto tranquilla non ha mai causato problemi,da pochi giorni però ho preso una cucciola di beagle di tre mesi e la mia stella non ci va per niente d’accordo come già mi sarei aspettato lei è diffidente la evita e se gioia la insegue x giocare lei scappa e se messa alle strette le ringhia contro…ora quello che chiedo è come comportarmi gioia e vivacissima al contrario di stella che è molto più serena gli piace stare sul divano o letto a riposare.. Oltre a questo c’è il fatto che stella e da due giorni che non mangia forse è perché si sente tradita non so che fare…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudio, evidentemente Stella è stata destabilizzata dall’arrivo della cucciola e ha perso momentaneamente quella serenità e sicurezza che aveva prima del suo arrivo, ma la cucciola è arrivata solo da pochi giorni, è normale questa situazione, deve avere il tempo per abituarsi a questo improvviso cambio dell’assetto familiare. Quello che devi fare è semplicemente farle capire che la nuova arrivata non mette assolutamente in pericolo le sue abitudini e la vostra relazione, insomma, che non costituisce una minaccia. Nell’articolo qui sopra, che ti consiglio di leggere molto attentamente, trovi molti consigli proprio a questo riguardo.

  • Sara scrive:

    Ciao 🙂 presto vorrei prendere un cucciolo di beagle,potete consigliarmi un buon allevamento e soprattutto fidato in Puglia? grazie mille 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sara, l’unico allevamento in Puglia di cui abbiamo buoni responsi è “Del fiore selvatico”, ma sinceramente non sappiamo se sia ancora in attività dato che il loro sito non funziona più. Prova magari a fare qualche indagine, in alternativa nelle marche o in campania ce ne sono di ottimi, li trovi elencati nella pagina Allevamenti Beagle.

  • Sara scrive:

    Eh già io appunto questo motivo ho chiesto a voi proprio perchè il sito dell’allevamento “Del fiore selvatico” risulta disattivato…A me piace un sacco l’allevamento “Di casa Calbucci” solo che per arrivarci,dato che io abito in Puglia mi ci vogliono 4 ore di viaggio.
    Io sarei disposta ad andare fino in capo al mondo per un beagle 🙂 solo che la cosa che mi fa rimanere un po titubante è appunto il lungo viaggio per il cucciolo,che essendo il primo, non so come comportarmi 🙁 Grazie della risposta siete come sempre gentilissimi e disponibili ciao ciao 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Al di là del viaggio che potrebbe sicuramente risultare stressante per il cucciolo, sinceramente riteniamo che in campania ci siano allevamenti ugualmente validi se non addirittura superiori in qualità di quello da te citato, dai un’occhiata ai loro siti! 🙂

  • Sara scrive:

    Va bene grazie 🙂

  • Massimiliano scrive:

    Buon giorno, tra qualche giorno andremo, insieme al nostro Oliver di quasi quattro anni, beagle buono ed equilibrato a prendere una cucciolotta di beagle,
    oltre a cercare di seguire i consigli letti in questo articolo vorrei un consiglio sulla eventualità di farli dormire la notte in due stanze diverse, il giorno starebbero sempre insieme.

    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Massimiliano, è chiaro che per la cucciolina dormire insieme ad Oliver l’aiuterebbe a sentirsi meno sola in un momento in cui si sente già molto destabilizzata per l’allontanamento da mamma e fratellini, ma se preferisci che dormano separati va bene, stai più che altro a vedere come reagisce lei!

  • Danix scrive:

    Ciao a tutti! Io non faccio ancora parte del “branco” ma il prossimo anno vorrei tanto aprire la mia casa a un cucciolotto di beagle. Nel frattempo mi sto preparando grazie al vostro sito, che trovo davvero utile e ben fatto: siete bravissimi!!!Purtroppo non sono ancora del tutto sicura che sarà la scelta giusta, anche perché ho visto la scheda del beagle su cani.it: bocciato con gravi insufficienze in quasi tutte le materie Ma com’è possibile una pagella del genere??? Chiaramente fa pensare…Ho bisogno del vostro incoraggiamento, non lasciatemi da sola…..

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela! Dunque, purtroppo sul beagle si sentono dire una marea di luoghi comuni che influenzano negativamente i giudizi chi poi, in realtà, con un beagle non ha mai avuto a che fare: è testardo, impossibile da educare, distrugge la casa, appena può scappa, abbaia tanto, ecc… La realtà è che queste cose diventano vere solo se non si instaura con il cane una relazione soddisfacente e se non vengono soddisfatti quotidianamente i suoi bisogni fondamentali. Bisogna sempre considerare che il beagle nasce come cane da caccia, ama stare all’aria aperta, fare lunghe passeggiate, ha bisogno di esplorare il mondo, di giocare e di socializzare con i propri simili. Se non gli viene data la possibilità di sfogare tutte le sue energie, il risultato è un cane frustrato che: distrugge la casa, appena può scappa, abbaia tanto, ecc… 🙂 Poi la testardaggine, quella c’è, inutile negarlo. Quando un beagle si mette in testa qualcosa, è quasi impossibile distoglierlo! Ma anche questo deriva dalla sua natura di segugio e comunque la vediamo come una caratteristica della razza, più che un difetto. Alla luce di tutto questo dovresti cercare di capire se il beagle è un cane che può essere compatibile con il tuo stile di vita e se riusciresti a soddisfare le sue esigenze. Nel nostro sito puoi trovare tutte le informazioni che vuoi riguardo la sua educazione, ma per il momento ti consiglio di leggere attentamente i seguenti articoli:
    Il carattere del Beagle
    I famigerati luoghi comuni sul beagle
    Beagle felice? Sì, grazie!

  • Danix scrive:

    Sarà fatto!!! Grazie mille

  • Marika scrive:

    Ciao Simona,
    Ho un beagle di 18 mesi, e tre giorni fa gli ho presentato la sua sorellina shihtzu di due mesi e mezzo. Li ho presentati seguendo i vostri suggerimenti, ed è andato tutto molto bene da subito: il grande è curioso e molto paziente con la piccola, a volte le porta anche i suoi giochi per giocarci insieme, mentre lei lo segue dappertutto e copia tutto quello che fa. L’unico problema è che lui è molto più grande di lei, e a volte il suo modo di giocare è esageratamente irruento, per esempio capita che la prenda con i denti e la trascini per casa (in questo caso ovviamente li separo) oppure le dà delle zampate e credo che lei non le gradisca perché di risposta abbaia e cerca di moderlo, con un risultato per lo più comico visto quanto è piccola… Cosa posso fare per migliorare la situazione? Come devo comportarmi?
    Grazie mille in anticipo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marika, quando si hanno in casa due cani di taglia così differente, specie se il più piccolo è anche un cucciolo, è bene evitare di lasciarli da soli e cercare di sorvegliare sempre i loro giochi per evitare che, proprio giocando, il più grande faccia male involontariamente al più piccolo. Quindi cerca sempre di tenerli d’occhio e se vedi che il grande esagera o l’eccitazione sale, dividili e tienili separati per un pò, vedrai che piano piano troveranno il loro equilibrio anche nei giochi.

  • Marika scrive:

    Grazie mille per il consiglio! Questo discorso vale anche per la notte o per dormire posso lasciarli insieme?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Diciamo che dipende un po’ da come si comportano, se dormono tranquilli puoi anche lasciarli insieme, se invece ti accorgi che si stuzzicano a vicenda allora è meglio tenerli separati ancora per un po’.

  • iris scrive:

    ciao. papà di 6 anni e cuccioletto di 3 mesi. giocano molto bene ma a volte si abbaiano l’un l’altro in modo che mi spaventa… so che è bene non intervenire ma come capisco che va tutto bene e non c’è aggressività… dopo il momento abbaioso loro cmq continuano a stare insieme serenamente, anzi il piccolo lo riempie di bacetti… tenero…. dunque faccio bene a non intervenire?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Finchè si tratta solo di abbai allora è probabile che stiano solo giocando, i segnali di aggressività sono ben altri (pelo dritto, denti in mostra, ringhi, ecc…) perciò sembra che per il momento non hai niente di che preoccuparti. Stai a vedere come si evolve la situazione, ma se con il passare del tempo cominciano a diventare aggressivi allora sarà il caso di prendere in considerazione l’idea di farti seguire da un bravo educatore, se non altro per capire cosa fare e come intervenire.

  • Federica scrive:

    Ciao carissimi… ho mojito ha 16 mesi… domani andremo a prendere un border collie…. ma non ci va di scegliere a noi padroni anche se io preferisco la femmina e il mio compagno un altro maschio… abbiamo preso la decisione che sceglierà mojito! Ma se sceglierà il maschio ho davvero paura… mojito non litiga con i maschi a patto che non venga dominato e non gli venga sfiorato il naso! Marca molto il territorio quando siamo in giro e a volte monta anche noi ma da come ho capito è quasi normale x un beagle… ho bisogno dei vostri consigli ho paura che crescendo poi 2 maschi insieme si fanno male!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federica, noi ti consigliamo di non lasciare niente al caso ma di prendere questa decisione in modo ragionato e consapevole, perché Mojito non può essere in grado di prendere una decisione del genere e soprattutto voi potreste fraintendere! Ad ogni modo il nostro consiglio, davvero spassionato, è di scegliere adottare una femminuccia, in questo modo sei sicura che non avrà mai problemi di convivenza con il tuo beagle, mentre se scegli un maschio può essere che vada tutto bene finché è cucciolo, ma che, una volta cresciuto, i due possano non convivere più in modo del tutto sereno e pacifico.

  • Anonimo scrive:

    Salve, io ho appena comprato una femmina di maltese, circa 3 mesi. In casa ho un meticcio di 4 anni, molto molto geloso. La cucciola è un regalo che ho voluto fare a mia nonna perciò non staranno sempre insieme.
    Il mio problema è che oggi, quando si sono incontrati per la prima volta il mio cane tirava dei “morsetti” alla cucciola. Essendo davvero piccola, ho paura che le faccia male. Da cosa dipende questo? E come si può risolvere?
    Grazie per le risposte.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao “Anonimo”, non conoscendo nel dettaglio la situazione non possiamo darti capire da cosa dipende il comportamento del tuo cane, leggi attentamente l’articolo qui sopra e segui i consigli per farli socializzare nel modo corretto.

  • Edoardo scrive:

    Ciao a tutti, avrei una domanda:

    Ho da ormai 4 mesi un nuovo cucciolotto maschio di età 7 mesi che vive insieme alla mia york di 7 anni!
    Da quando il cucciolo è in casa alla cagnolina è passata la voglia di giocare passa la giornata appollaiata nei vari angoli della casa in attesa delle varie uscite nelle quali è sempre partecipe.. ma anche li il cucciolo ha il monopolio di tutti i giochi! Ogni tanto prova a portarmi la palla ma appena la sfiora viene intercettata dal cucciolo… cosa posso fare? mi spiace vederla sempre dormiente e stufa a casa!

    Grazie per le eventuali risposte

  • Laura scrive:

    Salve io e la mia famiglia abbiamo adottato poco meno di una settimana fa una seconda cagnolina di 4 mesi. La prima, che ha 4 anni, è molto attaccata a noi e all’inizio mostrava segni di gelosia che con il passare dei giorni sono un po’ diminuiti. Prima non cercava nemmeno la cucciola, mentre ora 2-3 volte al giorno giocano addirittura per 10-15 minuti.
    A volte però la più grande è infastidita dalla cucciola, visto che è iperattiva ed energica, ed è capitato che cercasse di ‘morderla’ (senza mai farle male). Inoltre a volte ‘brontola’ se la cucciola le va addosso, comincia a giocare con lei o ci salta addosso nello stesso momento che cerca le attenzioni quella grande. Devo dire che quella di 4 anni è un po’ brontolona e che di natura (anche al parco fin da piccola) non è molto giocherellona con gli altri cani e tende a stare sulle sue: insomma è molto tranquilla. Dovrei preoccuparmi di questi momenti di nervosismo? Sono passeggeri? (Devo dire che ci sono stati dei progressi in questi pochi giorni e quando giocano non si fanno mai male e non sono aggressive, anche se è sempre quella grande a decidere quando giocare!)
    Vorrei dei consigli per cercare di farle andare d’accordo e per evitare momenti spiacevoli e pericolosi tra le due. Grazie.
    Laura.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, sinceramente da quello che descrivi non vedo dove sia il problema, è tutto assolutamente normale! I cuccioli hanno sempre voglia di giocare e spesso risultano molesti nei confronti degli adulti, soprattutto quelli di indole più tranquilla come la tua cagnolina adulta, ed è normale che a volte reagiscano per far capire al cucciolo di smetterla. L’importante è che gli avvertimenti rimangano tali e non sfocino in episodi di grave aggressività, ma non è decisamente il tuo caso. Vedrai che col passare del tempo le due andranno sempre più d’accordo e stabiliranno un bel legame, nel mentre cerca sempre di dedicare del tempo esclusivo alla grande (passeggiate e giocate solo voi due), insomma falle capire che l’arrivo della cucciola non le toglie nulla.

  • Laura scrive:

    Ciao Simona e grazie per la risposta. Le cose stanno andando meglio: giocano sempre di più e ieri sono riuscite a stare anche insieme sul divano e sotto il letto (la più grande è possessiva ma le ha lasciato lo spazio per aggiungersi). Non vedo l’ora di portarle al parco per vederle giocare e correre insieme nell’area cani!

Lascia un commento