Torna all'homepage
Lug
14

I segnali di stress del cane

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Curiosità

segnali stress cane fotoPerché parlare di stress del cane?

Chi vive tante situazioni insieme al proprio beagle, naturalmente si può trovare di fronte sia vicende positive che altre meno belle.

Per cercare di difendere al massimo la serenità della coppia cane-umano, può servirci conoscere qualcosa in più sui segnali che ci manda il nostro amico quando è a disagio.

Interpretare il comportamento del cane ed il suo linguaggio non è la cosa più facile del mondo, anzi, si potrebbero scrivere libri interi sull’argomento (infatti sono stati scritti) ed anche ai grandi guru a volte capita di non “leggere” tutte le sfumature necessarie.

Senza pretendere di essere esaustivi, elenchiamo qualcuno dei segnali più comuni che qualche volta possono aiutarci ad evitare inutili situazioni stressanti quando il nostro beagle è a disagio.

Innanzitutto, cos’è lo stress?

E’ la reazione di un organismo che non è adattato a sufficienza ad uno stimolo.
Quindi questo organismo cerca di ritrovare l’equilibrio perduto con una serie di modifiche fisiche e di comportamento.

Lo stress è sempre esistito e per l’evoluzione è stato preziosissimo: ha aiutato le specie a sopravvivere perché, nel tempo, le ha fatte adattare ai cambiamenti dell’ambiente.

Ecco alcuni dei sintomi più comuni.
Attenzione, però: sono comportamenti che il cane ha anche quando non è stressato, infatti bisogna considerare sempre ogni situazione nella sua totalità!

  • Mordere il guinzaglio.
    Un cane che morsica e strattona il guinzaglio spesso non lo fa per gioco. Questo comportamento è frequente anche nei canili.
  • Ansimare all’improvviso.
    Lo stress, tra l’altro, aumenta la frequenza cardiaca e la tensione muscolare per tenere l’organismo pronto ad eventuali sforzi fisici.
  • Atto di monta.
    E’ legato ad eccitazione emotiva (sia positiva che negativa), quindi in casi rarissimi c’entra con il sesso.
  • Sudore dai cuscinetti.
    Nel cane le ghiandole sudoripare si trovano anche nei cuscinetti plantari, quindi sotto stress può lasciare “impronte” di questo tipo.
  • Danneggiamento di oggetti.
    Può capitare quando è solo o annoiato e spesso viene chiamato anche “vandalismo di protesta”.
  • Vocalizzazioni esagerate.
    Sotto stress il cane può guaire, abbaiare insistentemente o mugolare.
  • Grattarsi nervosamente.
    Può succedere di vedere il cane stressato fermarsi e mettersi a grattare con forza qualche parte del corpo.
  • Fissare oggetti, animali o persone.
    Spesso il cane fissa ciò che lo stressa.
  • Nervosismo.
    Il cane può camminare avanti e indietro, essere teso come una molla e mettersi improvvisamente a tirare se è al guinzaglio.
  • Piloerezione.
    La famosa “cresta” sulla schiena, che può esserci in situazioni di eccitazione positiva o negativa.
  • Muscoli irrigiditi.
    Spesso associati al fissare qualcosa, in una espressione di “congelamento” generale.
  • Scuotere la testa.
    Va valutato caso per caso: se le orecchie sono sane è legato all’agitazione emotiva.
  • Dare segnali calmanti.
    In situazioni di stress possono essere mandati molto più spesso del normale, come ad esempio leccarsi il naso o sbadigliare.
  • Tremore.
    E’ una reazione istintiva che serve per sciogliere i muscoli ed evitare crampi.

Cosa fare?

La cosa principale su cui concentrarci è distinguere se lo stress è positivo o negativo, perché non è detto che ogni volta che il cane si stressi sia un danno. E’ una distinzione molto delicata e va vista come una linea guida, perché ovviamente non c’è una “ricetta generale” valida in tutte le situazioni.

Ad esempio, se siamo al parco con il nostro cane al guinzaglio e vediamo un altro proprietario a spasso con il relativo cane, non è detto che dobbiamo incontrarli per forza. Guardiamo se il nostro dà segni di disagio. Se è così, cercare di farli avvicinare brutalmente potrebbe essere uno stress inutile e negativo, che potremmo risparmiare al nostro amico.

Non è certo un incontro di due minuti tra cani al guinzaglio che soddisfa il loro bisogno di socialità. Anche se siamo abituati a dire: “Dai, Fido, saluta l’altro cane”…

Invece, sempre per fare un esempio, se mettiamo il cane seduto ad aspettare prima di dargli la pappa e mostra segni di stress, questi sono sforzi positivi perché con il tempo migliorerà le proprie capacità (in questo caso l’autocontrollo).

Quindi, con un occhio al tipo di situazione in cui ci troviamo, guardare un po’ più da vicino le reazioni del nostro beagle può aiutarci a rimanere tutti più tranquilli e dedicare le energie agli sforzi positivi, quelli che servono davvero. 🙂

79 commenti:
  • Alice scrive:

    ciao a tutti vorrei approndire un passo
    Atto di monta.
    E’ legato ad eccitazione emotiva (sia positiva che negativa), quindi in casi rarissimi c’entra con il sesso.

    il mio beagle ha 8 mesi .. lui in qualsiasi momento sopratutto durante il gioco si estranea e cerca qualsiasi cosa animata o inanimata … ultimamente con il gatto (che tra l’altro è un maschietto)con un no secco smette e si accuccia ma lo farà 1000 volte al giorno… come è possibile che non riesca a contenerlo? è stres o semplicemente è un passaggio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alice, non possiamo dirti se il comportamento del tuo cucciolone è dovuto allo stress perchè bisognerebbe analizzare la situazione da vicino. Ad ogni modo è probabile che sia semplicemente dovuto ad un’eccessiva eccitazione dovuta alla fase di gioco, ma non è da escludere anche che abbia qualche scompenso ormonale, dato che si trova in piena adolescenza. In ogni caso dissuadilo se monta te o altre persone, ma se si sfoga con oggetti lascialo fare, non c’è motivo di sgridarlo. Per saperne di più sulla monta rituale leggi questo articolo: Il Beagle e la monta rituale

  • Antonio scrive:

    ciao a tutti!! vorrei chiedervi un consilio riguardante lo stress
    la mia cucciola kira di 3 mesi,passa alcuni giorni di discreta calma ed alcuni momenti dove e veramente ingestibile,dal mordere tutto da se non si sta moltissimo attenti pure tutto…sembra avere momenti che so so se giuducarli stress oppure di eccitamento,oggi la mia difficolta e di portarla fuori cioe,non si fa piu di 50 metri che lei si intimorisce e si ferma sedendosi,il fatto che stiamo abituandola a portarla fuori spesso,notiamo in lei che piace..ed secondo me e un ottimo relax per la nostra cucciola ma non riusciamo piu ti tanto a lungo restare fuori nel vicinato anche perche lei non cammina!! come posso comportarmi ad insegnarle a uscire e farsi delle lunghe camminate dove lei possa sfogarsi?
    grazie!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio! Dunque, innanzitutto non preoccuparti perchè quello che descrivi è un comportamento molto comune nei cuccioli più scatenati, con la crescita la sua esuberanza diminuirà sicuramente. Noi li chiamiamo i “5 minuti di follia del beagle”, ma niente di allarmante! Spesso i cuccioli dopo la passeggiata o dopo aver mangiato sono molto “carichi” e devono trovare un modo per sfogare le loro energie prima di crollare addormentati. L’unica cosa che puoi fare in questo caso è farla giocare e sfogare magari in modo più costruttivo, finchè questi attacchi di follia non scompariranno! Sicuramente farle fare delle passeggiate durante la giornata è un’ottimo modo per dissipare le sue energie, fare la giusta quantità di movimento ogni giorno è essenziale per l’equilibrio del suo carattere. Detto questo, considera che la tua Kira è ancora molto piccola e può essere normale un pò di timore nell’affrontare qualcosa di nuovo come la passeggiata. Inoltre deve ancora prendere confidenza con il guinzaglio e deve abituarsi a camminare con te, quindi stai tranquillo. La cosa importante è NON forzarla mai a fare qualcosa che si rifiuta di fare. Quindi non sgridarla, non tirarla, non prenderla in braccio e non fare niente di simile. Parlale sempre in modo dolce e pacato e quando uscite porta con te dei bocconcini e invitala a seguirti dopo averglieli fatti annusare e premiala quando si sarà decisa a camminare. Inizia con dei percorsi brevi ed ogni giorno aumenta gradualmente la strada da percorrere, in modo che non sia troppo traumatico per lei. 🙂

  • eleonora scrive:

    Il mio cucciolo ha terminato da poco i vaccini, quindi è appunto da poco che esce di casa. Quando andiamo al parco è felice, gioca, corre, non litiga mai con gli altri cani. Quando andiamo a fare le passeggiate è super frenetico, tira sempre e vuole odorare ovunque. Quindi voi dite che lo fa perchè è nervoso?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non nervoso, ma sicuramente eccitato per via di tutti gli stimoli che gli offre l’ambiente esterno a cui non è abituato. Cerca di metterlo più a suo agio possibile utilizzando una pettorina e tenendo il guinzaglio molle, se inizia a tirare fermati e aspetta che lui si calmi prima di proseguire la passeggiata.

  • laura scrive:

    petra spesso in passeggiata fa “la cresta”quando annusa qualcosa o vede un altro cane…..cosa potrebbe significare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    La “piloerezione” può avere diversi significati, per questo va associata al linguaggio del corpo in generale del cane (postura, posizione delle orecchie, posizione della coda, ecc…) ed alla situazione particolare che sta vivendo. Solitamente può significare che il cane è eccitato oppure che sta provando timore di qualcosa.

  • Antonella scrive:

    salve, ho tre beagle, loro stanno in un immenso spazio, ma preferiscono stare a casa, praticamente dormono quasi sempre……poi un altra cosa pretendono i biscottii a tutte le ore…..a volte faccio finta di non vedere e sentire…. xkè se fosse x loro mangerebbero i biscottini a tutte le ore ……saluti grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonella, è piuttosto normale che i tuoi beagles preferiscano stare in casa a poltrire, piuttosto che all’esterno, devi essere tu a renderli più attivi portandoli fuori a fare delle passeggiate, a giocare o a socializzare con altri cani. I beagles poi sono cani molto voraci che mangerebbero in continuazione, fino a scoppiare! E’ anche normale quindi che i tuoi siano sempre in cerca di cibo, ma anche qui sta a te porre dei limiti! 🙂

  • Antonella scrive:

    ciao, ^_^ grazie x la gentilezza…. hai ragione! cercherò di cambiare metodo grazieee kiss……..

  • alessio scrive:

    Ciao ragazzi intanto vi faccio i complimenti per il vostro libro ‘La verità sul beagle’,lo sto leggendo ed è veramente interessante ed esaustivo…detto questo datemi qualche consiglio…il mio Lapo quando sta icon noi e’ un angelo,quando invece si accorge che io o mia moglie andiamo a lavoro e deve stare qualche ora solo in casa si agita e quando torniamo troviamo piscia e cacca fuori dal pannolone(quando siamo in casa fa sempre tutto lì pur avendo solo 3 mesi)e piante mangiate e morsicate..tra l’altro abbiamo abbandonato l’idea del famoso box perche’ lui odia le barriere e si agita quando ci sono per cui gli lasciamo due stanza tutte per lui con la sua cuccia…inoltre quando e’ stanco o sta per andare a nanna nella sua cuccia abbaia a piu’ non posso guardandoti salvo poi crollare in un sonno profondo..che segnale è?Infine e’ normale che quando lo porto fuori difficilmente fa i suoi bisogni salvo poi farli quando ritorniamo in casa sul pannolone?E’ solo una questione di eta’oppure devo comportarmi in maniera diversa?Ciao e grazie mille come sempre!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessio, grazie per i complimenti, siamo felici di sapere che apprezzi la nostra guida “La verità sul Beagle”! Dunque, si direbbe che al tuo cucciolo non piaccia molto stare in casa da solo (cosa normalissima per un cagnolino di questa età!) e quindi adotti comportamenti distruttivi e inappropriati per sfogare lo stress che questa situazione gli provoca. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di utilizzare la tecnica del “confinamento” con i cuccioli, in quanto è fondamentale per il cucciolo avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo. Naturalmente nessun cucciolo all’inizio capisce di cosa si tratta per cui è necessario che venga fatto abituare in modo graduale e poco traumatico a restare confinato. Così come bisogna abituarlo gradualmente ad accettare il fatto di rimanere in casa da solo senza sentirsi per questo abbandonato. Inizia a lasciarlo solo per pochi minuti ed ogni giorno aumenta sempre di più il tempo. Evita di correre da lui al primo suo lamento, altrimenti imparerà che piangendo ottiene la tua presenza e continuerà a farlo, quindi ignora i suoi pianti iniziali. Puoi trovare queste ed altre indicazioni importanti nel post Affrontare l’ansia da separazione del Beagle.
    Per quanto riguarda i bisogni, è normale che se Lapo è stato abituato a sporcare sulle traversine adesso aspetti di arrivare a casa prima di fare i bisogni, dopotutto è così che gli è stato insegnato. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di cominciare subito ad abituare il cucciolo a sporcare fuori di casa, con qualche piccolo accorgimento non si corrono rischi anche se il ciclo di vaccinazioni non è ancora terminato. Comunque adesso ci vorrà un pò di tempo prima che cambi quest’abitudine ormai consolidata, non si può pretendere che di punto e in bianco impari a fare i bisogni fuori. Insisti, portalo fuori più spesso che puoi, premialo solo quando inizierà a sporcare fuori e ignora i bisogni fatti in casa e soprattutto… abbi pazienza. Togliere le traversine può essere senza dubbio un buon modo per fargli capire che deve cambiare abitudine, però devi rassegnarti a pulire il pavimento per un pò di tempo.

  • Emanuela scrive:

    Ciao a tutti e sempre grazie per le mille notizie sui nostri amati beagle. Leggendo il vostro articolo mi è venuta in mente Peggy, che di tanto in tanto, mentre giochiamo con la corda al riporto, corre a prenderla e anzichè correre a riportarla si ferma e mi guarda per qualche secondo, non accade spesso ma a volte le capita. Può essere sintomo di stress? Lo fa sia con me che con mio marito. A volte invece mi accorgo che si mette a guardarmi con i giochi in bocca perchè vuole giocare a farsi prendere, ma si vede che è diverso. Grazie dell’aiuto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela, assolutamente no, in quella fase di gioco Peggy sta semplicemente valutando se sia il caso di riportarti la corda per giocare ancora un pò oppure magari si è stancata e vuole riposarsi qualche secondo. Niente di preoccupante quindi! 🙂

  • rosangela scrive:

    salve a tutti.. avrei una domanda da farvi.. il mio cane quando entra in casa (in genere sta fuori in giardino) e sta un pò in nostra compagnia inizia, puntualmente, a rincorrere e mordersi la coda.. ma a me sembra che lo faccia giocando e non per stress.. è normale tutto questo??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosangela, no, rincorrersi la coda non è mai un gioco per il cane. A nostro parere il tuo beagle si comporta così a causa dell’eccitazione che prova per il fatto che gli è stato concesso l’ingresso nella vostra casa e di passare del tempo con voi, cose che solitamente non accadono, e quindi si sfoga in questo modo.

  • paola scrive:

    il mio beagle di quasi 3 anni ha sempre morso il gunzaglio in particolare quando stiamo tornando a casa (e si puo’ intuire la causa) ma ciò che mi meraviglia è che lo morde quando corriamo insieme…..che significato dargli?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paola, probabilmente il fatto che morde il guinzaglio mentre correte è dovuto alla troppa eccitazione, per cui cerca qualcosa con cui sfogarsi nell’immediato. In ogni caso è un comportamento da non incentivare, per cui non lasciarglielo fare, in nessun caso. 🙂

  • Barbara scrive:

    Ciao Simo,sono preoccupata. La mia cucciola di 4 mesi mi morde di continuo. Ho le mani e le braccia completamente sfregiate! Non so se sia sintomo di stress,anche quando giochiamo,spesso abbandona i giochi che magari un attimo prima avevano catturato la sua attenzione, e mi si avventa contro,mordendomi le gambe,le mani anche se tento di fermarla proponendogli un’alternativa. Ho tute con maniche bucate ma poco importa,ci si aggrappa e non c’è verso di fergliele lasciare,se la riprendo mi abbaia in modo….come dire,d’arrabbiata.Dorme tranquilla ma al suo risveglio ecco che mi si avvicina e ricomincia a mordermi,non so che fare.Venerdì viene a casa un’educatrice,mi potrà aiutare a capire? Cosa più importante,tu cosa ne pensi? Sarò stupida, ma a volte ci piango perchè vorrei poter fare qualcosa ma non so cosa.Sn tanto preoccupata e demoralizzata,sta crescendo,diventa sempre più forte e questo suo modo di fare mi spaventa, e i suoi morsi fanno veramente male.Ma perchè??? Non le manca niente,ha la sua cameretta dove qulunque cosa combini non importa,capisco che quando è sola lei si sfoghi e s’ingegni per passare il tempo. Le dedico da sempre tante attenzioni,io e mio marito l’adoriamo,ma non sta mai tranquilla se non quando dorme,o quando stanca si accuccia sulle ns gambe.Ho il giardino,la sto portando fuori spesso,anche se per ora col guinzaglio estendibile,dobbiamo recintare le parti confinanti coi vicini perchè passa attraverso la cinta,quando sarà libera di sicuro ci passerà più tempo e potrà scorrazzare a suo picimento! Non vorrei confinarla quando sn in casa, ma è impossibile,quando comincia a mordere non c’è verso.Se sono seduta mi salta sulle gambe e comincia a mordermi le mani….e nulla la distoglie se non magari un kong con del cibo ma finito siamo punto e a capo.Così per un oretta almeno la porto in cameretta,altrimenti non riesco a fare nulla con lei in qto modo.Sarà perchè è ancora cucciola,sarà stressata,dimmi tu. Ho sbagliato io nell’educarla,non so non so cosa pensare e soprattutto cosa fare,così è davvero difficile da gestire.Ti premetto che di pazienza ne ho tanta,cerco di seguire i vs preziosi consigli più che posso. Saranno i dentini che deve cambiare?Può essere anche qto magari? Aiutami Simo a capire,perchè in qto modo anche per me diventa motivo di stress ogni giorno,quando l’unica cosa che voglio è star bene con la mia adorata cucciola. Ti ringrazio tant.mo sin da ora e scusami se mi sono dilungata un pò troppo. Un abbraccio

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Barbara, non devi fartene una colpa, tu ti stai comportando bene e ti stai impegnando moltissimo nella sua educazione. Solo che i cuccioli spesso adottano questo comportamento sia perchè forse non hanno avuto il tempo necessario di imparare dalla loro mamma l’inibizione al morso, sia perchè probabilmente provano molto fastidio in bocca fino a quando non terminano di cambiare la dentizione. Infatti la maggior parte delle volte il problema dei morsi sparisce proprio quando avviene il passaggio dai denti da latte a quelli definitivi. Per cui non devi preoccuparti eccessivamente, lei è ancora piccola per cui devi avere pazienza, siamo sicuri che presto smetterà di comportarsi così. Nel mentre è coumunque bene farle capire che non è un atteggiamento gradito, per cui, quando ti morde esclama immediatamente un “AHI!”, poi prendila, portala in un’altra stanza e lasciala sola per un pò. Lei morde per attirare la tua attenzione e perchè per lei è un gioco, con la tua indifferenza e allontanandola da te le fai capire che mordendo ottiene l’esatto opposto di ciò che vuole.

  • Vania scrive:

    Salve, come sempre vi scrivo subito quando ho bisogno di un consiglio, e voi me lo date alla grande!! 😉 proprio per questo volevo un aiutino su una cosa! Da un giorno all’altro la mia beagle di un anno e mezzo quando scende le scale per andare giu a spasso, quando bussano alla porta di casa oppure addirittura quando passano le persone vicino, lei incomincia ad abbaiare come non mai… sembra come avesse paura ma nello stesso momento arrabbiata. Non c’è modo di calmarla e farla stare zitta!!! sono veramente in crisi… le persone del mio palazzo o quelle che da lontano la vedono e la vorrebbero accarezzare… quando inizia ad abbaiare come una pazza, ormai si mettono paura e hanno paura che morde!!!! Non riesco proprio a capire perchè all improvviso ha acquisito questo atteggiamento.. eppure non le facciamo mancare nulla, affetto da parte nostra, gioca con noi e la facciamo giocare tutti i giorni per almeno due ore nel pomeriggio giu ai giardinetti con i suoi amici ”4zampe”!! 🙂 potete aiutarmi o a farmi capire se sbaglio qualcosa?!?!? grazie milleeee…. siete grandi!!!!!! 😀

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Vania, è difficile per noi poterti aiutare a capire a cosa sia dovuto questo atteggiamento, sembra che la tua beagle sia impaurita da qualcosa, forse si è verificato un episodio particolare con una persona estranea che l’ha spaventata e da qui scaturisce la sua reazione. Purtroppo non possiamo dirti di più perchè per capirci davvero qualcosa dovremmo analizzare da vicino la situazione, capire verso chi o cosa ed in quali contesti siano diretti i suoi abbai… Per iniziare a risolvere la situazione, prova a chiedere la collaborazione di qualche vicino di casa, fai in modo che questa persona abbia con sè un bocconcino appetibile e che inviti la tua cagnolina a prenderlo, senza fare movimenti bruschi, senza guardarla negli occhi e lasciando che sia lei ad avvicinarsi alla persona e non viceversa. Facendo questo esercizio periodicamente e con persone diverse, dovrebbe riacquistare un pò di fiducia nelle persone che non conosce e quindi smettere di comportarsi come fa adesso, ma se così non fosse allora sarà il caso di chiedere l’intervento di un comportamentalista.

  • velia scrive:

    salve! la mia Saba che ha oggi un anno e mezzo è voracissima e al parco di Villa Ada va sempre a rubare cibo ai molti gruppi che si stendono a terra a fare pic-nic, oppure alle carrozzine dei bebè che spesso mangiucchiano biscottini o altro. Quando si tratta di cibo ignora totalmente i miei richiami col fischietto o con la frase “guarda che ti dò” alla quale in genere accorre per prendere il premietto.Mi fa disperare e fare cattive figure con la gente. inoltre nel tardo pomeriggio, dopo che ha riposato con me ed è a volte uscita per la passegiatina serale e, a volte, anche dopo cena (verso le 19) è irrequieta, fa la monta rituale, non mi permette di stare al computer, cerco di farla giocare, le dò le pigne o i legnetti che raccolgo al parco e che a lei piacciono, ma secondo me quello che vuole è mangiare ancora. Non le basta la cena: le dò il cibo preparato da me come mi ha consigliato il mio veterinario, che l’ha sterilizzata un anno fa in laparoscopia. Era arrivata a 16 kg, sono riuscita a farla dimagrire 1kg ma è difficilissimo perchè fuori mangia quello che trova e anche la cacca degli altri cani..Forse dovrei tenerla sempre al guinzaglio, ma così non può giocare con gli altri cani e quando passegiamo nel parco va e viene intorno a me e non è costretta ad andare alla mia andatura, che è piuttosto lenta. Dovrei farla educare? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Velia, tutto questo non c’entra molto con l’articolo qui sopra, ma vabbè……. Direi che la tua situazione è abbastanza normale, purtroppo quando un cane viene sterilizzato aumenta lo stimolo della fame, e allora sono guai visto che il beagle nasce già di suo come cane vorace e sempre affamato, figuriamoci un beagle sterilizzato! Per diminuire un pò la sensazione di fame potresti utilizzare un mangime di tipo “light”, in modo da poterne aumentare la quantità (e quindi la senzasione di sazietà per il cane), ma senza andare ad inficiare la sua linea. Per il resto purtroppo sarebbe il caso di tenerla al guinzaglio quando nel parco ci sono molto stimoli, magari puoi utilizzare un guinzaglione di 10 metri in modo da darle maggiore libertà ma tenendola comunque sotto controllo. Mentre puoi lasciarla libera quando vedi che in giro non ci sono molte distrazioni e, intanto, allenarti sul richiamo utilizzando come premio bocconcini sempre diversi e sempre molto appetitosi. Per il resto un corso di educazione di base ha sempre dei risvolti positivi, quindi puoi provare a rivolgerti ad un educatore per fare in modo di cementare la vostra relazione, ma non è detto che automaticamente si risolva anche questo problema. 🙂

  • Nina scrive:

    Ciao Simona, avrei bisogno di un consiglio, il mio cane Rocxy spesso è indaffarata a mordicchiare il guinzaglio. non capisco se sia dovuto allo stress o ad altre cose. Rispondimi ,please. grazie mille in anticipo!!!!!

  • Nina scrive:

    Ciao! Simona e Francesco,vi scrivo sempre quando ho bisogno di aiuto con il mio Bigle (incrocio) ma non capisco se è una reazione normale quando il cane/cagna abbaia sempre quando la porti fuori, come ha detto Vania incomincia ad abbaiare. Eppure vivo con la mia famiglia in una casa.
    Non c’è abbastanza spazio per lei? ho un bisognissimo di voi.Grazie!!!!!!
    bellissima la foto sopra!!!!!!!!

  • Nina scrive:

    Scusate di nuovo,avrei bisogno di una mano, spesso quando porto Rocxy a fare un giretto mi guarda male o incomincia a correre, si ferma e mi guarda come per dirmi:- “Ti muovi,ti aspetto!!!” non capisco a cosa sia dovuta questa reazione . Aiutatemi please!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Dunque, andiamo con ordine:
    – Mordicchiare il guinzaglio PUO’essere un segnale di stress, se questo comportamento viene messo in atto in situazioni particolari in cui il cane si sente a disagio. Qualsiasi comunicazione mandata dal cane deve sempre essere messa in relazione con il contesto generale.
    – Il fatto che abbai tanto quando la porti fuori non dipende dallo spazio a sua disposizione. Può essere che non sia stata correttamente socializzata verso persone e/o altri cani, può essere che sia spaventata da qualcosa, può essere che sia eccitata… Anche qui, bisognerebbe analizzare la situazione per capire per quale motivo si comporta così.
    – Idem come sopra, non possiamo sapere cosa vuole comunicarti il tuo cane in quel momento.

  • rossella scrive:

    salve a tutti..leggo costantemente il vostro sito in quanto ho adottato da un mese la mia prima cagnolina.l’abbiamo trovata per strada e subito portata in casa quindi non conosciamo il suo passato.ora ha 4 mesi ed è sempre stata buona e molto docile tanto che credo di averla viziata un pò troppo permettendole addirittura di dormire cn me la notte.già dal primo giorno però ha manifestato alcuni sintomi ansiosi e oggi devo dire che li presenta tutti..tutti quelli che ci sono nel vostro elenco…inizia a mrdere addirittura il guinzaglio quando passeggiamo e mi ringhia saltandomi sulle gambe cosa che prima non aveva mai fatto..ma la cosa peggiore è ke sgridarla o darl piccoli skiaffetti non serve a nulla…come posso rimediare?? aiutatemi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rossella! Beh, che sgridare o picchiare un cucciolo non serva a niente non è certo una novità! Innanzitutto smetti subito di darle schiaffetti o punirla fisicamente e verbalmente (leggi qui: Perché picchiare il Beagle non serve a niente). Per il resto devi impegnarti a costruire con lei le basi per una buona relazione e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità (nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie” e “I 4 pilastri del cane sano” trovi molti suggerimenti a questo proposito). Sicuramente la piccola non ha avuto un passato facile e magari è stata separata precocemente dalla mamma e dai fratellini e questo potrebbe causarle qualche problema a livello comportamentale. Per il momento i comportamenti che descrivi sono abbastanza normali nei cuccioli così piccoli, ma se questo ti crea dei problemi, la cosa migliore è di rivolgerti ad un educatore cinofilo, che saprà aiutarti a costruire un rapporto basato sul rispetto e sulla fiducia reciproca e saprà capire quali sono (se ci sono) i problemi specifici della tua cucciola e risolverli.

  • rossella scrive:

    grazie per la risposta..seguirò il consiglio di non sgridarla più..anche perchè nn preoduce nessun risultato.mi sapresti dare qualche consiglio più specifico?…ho iniziato a non farla dormire più sul letto e sembra si stia abituando abbastanza bene anche se ogni tanto durante la notte viene a darmi qualche sbirciatina..però quando siamo in giro si trasforma…diventa agitata se nn la porto dagli altri cani che ci sono in giro si agita e mi ringhia e anche qndo la porto lei si rivolta contro di me se questi ultimi sn troppo grandi e quindi privi di senso del gioco come lei..inoltre ha capito che mi fa dispetti mangiando tutto quello che trova a terra e lo fa di proposito facendomi preoccupare moltissimo…grazie ancora e complimenti…p.s. la porto in giro molto spesso e per molto tempo

  • Yla scrive:

    Ciao a tutti Carissimi… La mia bellissima e vivacissima Beagle ha compiuto da poco il 5° mese, mi segue di stanza in stanza ogni volta che mi sposto viene a vedere dove sono… -.-‘
    Quando esco di casa non ne parliamo appena vede che metto le scarpe si attacca ai lacci per continuare con la sciarpa che cerca di sfilarmela e per ultima si attacca alla gamba e non mi mollaaa!!! help è uno strazio lasciarla tutte le volte,ma purtroppo non posso portarla sempre con me, cmq mi chiedevo il perchè di questo comportamento, a casa non rimane da sola!!!
    Volevo farvi un ultima domanda… Mi sarebbe piaciuto portarla al Mare ora che il clima lo consente e in spiaggia non c è ancora il pienone io vivo a Torino quindi la meta sarebbe la Liguria, la mia veterinaria mi ha detto che deve fare una Vacinazione (che ora non ricordo il nome), Mi sembra strano… mi chiedevo se è vero!?!?!
    Grazie in anticipo e complimenti per il sito mi siete sempre di molto aiuto…
    Auguro un Buon San Valentino a tutti voi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Yla, buon San Valentino anche a te! Dunque, è normale che ad un cucciolo così piccolo non piaccia restare da solo, ma è necessario abituarlo fin da ora a questa situazione, se possibile in modo graduale. Segui i consigli riportati in questi articoli quando lo lasci da solo, vedrai che col tempo imparerà:
    Affrontare l’ansia da separazione del Beagle
    Il Beagle può rimanere da solo per le otto ore lavorative?
    Per il resto, crediamo che a 5 mesi abbia già terminato il ciclo classico di vaccinazioni, quindi forse la tua veterinaria si riferiva al vaccino contro la Leishmaniosi? Se così fosse, sappi che ci sono ancora molte perplessità riguardo l’efficacia di questo vaccino e gli effetti collaterali che può comportare. Noi non siamo veterinari, ma da ciò che abbiamo sentito da altri veterinari e da quanto abbiamo letto in giro, non ci sentiamo di consigliartelo, soprattutto su un cucciolo così piccolo. Puoi ricorrere ai normali antiparassitari e magari in aggiunta qualche prodotto naturale come l’olio di Neem o qualche spray alla citronella da applicare sul manto, in modo da tenere lontani gli insetti (flebotomi) che veicolano questa malattia. se vuoi ulteriori informazioni riguardo al vaccino puoi leggere questo articolo: Leishmaniosi: il nuovo vaccino serve davvero? (ed è davvero affidabile?)

  • oana dorobantu scrive:

    Ciao,legato a questo argomento ,la mia cagnolina fa spesso i movimenti di monta sulla nostra gamba.non penso che sia questione di stres perche le dedichiamo molto tempo,esce spesso,corre,gioca,incotra altri cani etc. Come posso fare a toglierle quest’abitudine?se mi potete dare qualche consiglioi ringrazio tanto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Oana, come già detto, ogni comportamento del cane va analizzato all’interno del contesto specifico in cui viene messo in atto per capire cosa ci vuole comunicare. La monta rituale può essere un segnale di stress per farti capire che in quel momento si trova a disagio, ma può anche venire usata come valvola di sfogo in un momento di particolare agitazione/eccitazione. Ecco un articolo con qualche informazione in più: Il Beagle e la monta rituale

  • Alessio scrive:

    Salve credo di aver bisogno di aiuto. Sabato nella mia zona ho trovato/salvato un Beagle abbandonato. Vagava sotto la pioggia e a rischio investimento. Dopo una domenica serena, oggi é saltato fuori il problema. Appena io e mia moglie usciamo di casa, anche per due minuti, “Lillo” comincia ad abbaiare senza tregua. E vivendo con altre case vicino é un vero problema. Sto cercando di seguire i consigli scritti ne forum e volevo sapere se potevo fare altro. Grazie mille a tutti.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessio, innanzitutto dovresti cercare di capire se questo beagle ha un proprietario che lo sta cercando! Capita molto spesso che un beagle, per svariati motivi, si allontani da casa, per cui verifica se ha il microchip e contatta vigili urbani e canili della tua zona per vedere se loro hanno ricevuto qualche segnalazione di un beagle smarrito che corrisponda alla descrizione di Lillo. Se poi nessuno dovesse farsi vivo a reclamarlo, allora potrai pensare di tenerlo, portandolo per prima cosa da un veterinario per verificare il suo stato di salute e la sua presunta età. Per il resto, direi che il suo comportamento è abbastanza normale, non puoi pretendere che un cane dopo aver subito un trauma del genere, aver cambiato casa, proprietari e stile di vita in un solo giorno, si abitui in un attimo a restare solo. Senza contare che non sai nulla del suo passato, di come è stato cresciuto… Quindi armati di tanta pazienza e segui i consigli riportati nei seguenti articoli:
    Se il Beagle abbaia tanto quando non ci siamo
    Affrontare l’ansia da separazione del Beagle

  • Alessio scrive:

    Ah dimenticavo. “Lillo” ha un anno massimo un anno e mezzo.

  • Alessio scrive:

    Grazie Simona. E ti confermo che tutto l’elenco di cose da fare prima di pensare di tenerlo sono state fatte e tutt’ora c’è l’annuncio sul sito del mio quartiere e cartelli. Dal veterinario é stato subito appena preso, non ha microchip ed é in buona salute.

  • terry scrive:

    Ciao ragazzi volevo chiedervi un consiglio, la mia cuccioletta Rumba ha quasi tre mesi,è bellissima, ma è una pazza non sta mai ferma, salta adosso a tutti i membri della mia famiglia, e morde morde e morde tutto. Va pazza per gli indumenti, i lacci li adora, a volte non riesco a calmarla, se la sgrido non mi ascolta,vuole giocare al tira e molla sempre, quando si attacca al pantalone incomincia a tirarlo e ringhia per l’eccitazione,la prima cosa che faccio e dirle di “no!” e spostarla. capita che faccio qualcosa si ferma seduta mi guarda seduta e ferma spostando la testa al lato (sono rari momenti in cui è calma 😉 ), a volte però noto che si morde la coda quando gioca da sola con un peluche o una pallina, o si morde il corpo quando è nella sua cuccia, non lo fa forte, a me sembra come se volesse giocare.Come dovrei interpretare quasto? Quando fa così o la sgrido oppure cerco di distrarla con un gioco ecc…questi sono già sintomi di stress??? P.S. la settimana prossima compro il libro “La verità sul beagle” non vedo l’ora di leggerlo e apprendere tanto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Terry, da questa descrizione è difficile interpretare il comportamento della tua cucciola, ma solitamente il rincorrersi la coda o il morsicarsi parti del corpo sono sempre segnali di una situazione di disagio. Per il resto tutto ciò descrivi è perfettamente normale quando si parla di un cucciolo di beagle, che si ritrova in corpo una serie infinita di energie da spendere e, se non vengono fatte sfogare nel modo giusto, si traducono in comportamenti sbagliati. Dovresti iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lei una figura di riferimento, una guida da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Ti consigliamo anche di farla sfogare moltissimo durante la giornata (portarla a spasso, a correre, farla giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Inoltre con cuccioli così piccoli è importante adottare la tecnica del “confinamento”, ovvero non lasciarle sempre tutta la casa a disposizione, ma quando deve restare sola, durante la notte o quando nessuno la può controllare, lasciarla in uno “spazio-tana” completamente dedicato a lei, in modo che non possa fare danni in casa e mettersi nei guai, come descritto in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • terry scrive:

    Lei ha la sua cuccia in cui dorme ed è nella mia stanza. Ma disagio in che senso?? Quando vedo che si morde la coda la distraggo con un gioco o qualcos’altro, noto che si morde il corpo o le zampe quando le tolgo un giocattolo mentre sta ringhiando troppo, o quando a volte la ignoro perchè qualche suo morsetto è troppo forte e si mette nella cuccia li si morde. cosa mi consigliate di fare preaticamente. spero che non sia una cosa grave…!!

  • terry scrive:

    l’unico dettaglio simona è che non si rincorre la coda, ma quando sta seduta nella sua cuccia a volte se la morde, non la rincorre.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sembra proprio che utilizzi i morsi rivolti verso se stessa come valvola di sfogo per una situazione che le provoca stress, come appunto l’essere ignorata o la fine del gioco. Non è una cosa grave, va bene distrarla mentre non va bene sgridarla, inoltre falla sfogare di più durante la giornata.

  • terry scrive:

    OKKK grazie mille per il consiglio 😉

  • elena scrive:

    ciao volevo aggiornarvi…..dopo un po di classi di socializzazione dove pippi è stata filmata e fotografata in multi scatto…è emerso che non “lancia” segnali calmanti/stress per comunicare con gli altri cani….questo porta spesso a incomprensioni e ai famosi atti di bullismo della mia piccola…..adesso le mitiche educatrici ci faranno fare delle classi di socializzazione con cani adulti molto comunicativi con i segnali calmanti/stress e con la loro mitica lyla che è la “maestra a 4 zampe” piu’ brava del mondo!!!!…..molto bene sono contenta ho trovato delle persone veramente capaci….e io che pensavo che i video li facevano x regalarceli x.ricordo…..!!!!:-)))))
    ieri poi abbiamo fatto seminario sul richiamo …..pippi a volte torna……a volte no!!!! ma ho già capito che ci vuole molto tempo e molto lavoro ….è un esperienza fantastica e mi sto divertendo di brutto….

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elena, siamo davvero felici che ti stia impegnando così tanto, alla fine si tratta solo di un problema di comunicazione, vedrai che co le maestre adeguate Pippi imparerà un corretto linguaggio canino! Brave, continuate così! 🙂

  • Monica scrive:

    Holly ha un anno e negli ultimi mesi combina solo guai in casa: mangia divani mobili ruba tutto e distrugge. Solo in passeggiata e tutto regolare. Cosa fare???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bisognerebbe innanzitutto capire le cause di questo suo comportamento. Il beagle è un cane che ha una dose infinita di energie da spendere e se queste non vengono fatte sfogare nel modo giusto, in attività appaganti che richiedono impegno sia fisico che mentale, ecco che sfociano in comportamenti distruttivi. Pertanto il primo consiglio che possiamo darti è quello di farlo sfogare moltissimo, portandolo a fare lunghe passeggiate più volte al giorno, facendolo correre e giocare e socializzare con i suoi simili, perchè soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Insomma, cerca di tenerlo sempre impegnato e quando non puoi portarlo fuori, proponigli qualche gioco di attivazione mentale, come un kong ripieno di cibo che deve impegnarsi ad estrarre, una pallina labirintica che deve far rotolare per far uscire le crocchette contenute al suo interno, nascondi dei bocconcini in giro per casa e faglieli cercare ecc…

  • Pasquale scrive:

    Ciao, il mio Beagle di 1 anno e 4 mesi,da pochi giorni si sta mordendo la coda,non so perchè lo fa! Ho controllato, ma non ha nè pulci nè zecche.
    Secondo voi da cosa potrebbe derivare questo comportamento?
    Grazie in anticipo! 😀

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Pasquale, purtroppo così sulla carta è difficile fare delle ipotesi. Rincorrersi la coda o mordersi insistentemente qualche parte del corpo può essere anche un segnale di stress ed in questo caso bisognerebbe indagare nella sua vita quotidiana per capire quali sono le cause di questo disagio. Potrebbe però essere anche un principio di intolleranza alimentare che solitamente inizia a manifestarsi proprio con pruriti. Pertanto tienilo sotto controllo, cerca di capire se ci sono momenti e situazioni in cui si verifica questo comportamento ed eventualmente chiedi un parere al tuo veterinario.

  • Rosella scrive:

    ciao, Lilly la mia Beagle di 4 e 8 mesi da circa una settimana all’improssivo piange e ulula tipo lupacchiotta di frequente durante il giorno, inoltre e’ piu’irrequieta del solito…..mi devo preoccupare? e cosa posso fare?
    grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosella, sicuramente il comportamento di Lilly è strano, ma per capire le motivazioni bisognerebbe analizzarla attentamente e osservarla nella quotidianità (ad esempio quando esattamente comincia a piangere…), noi ovviamente non possiamo sapere i motivi. Se oltre a questo dimostra altri sintomi di malessere (diarrea, vomito, apatia, inappetenza ecc…) allora è il caso di portarla dal veterinario, altrimenti basterà capire quali sono le cause per poi cercare di eliminarle.

  • Francesco scrive:

    Ciao la mia beagle Maya ha 15 mesi e quando la porto fuori e vede un altro cane deve correre da lui e pretende che gioca con lei anche se l’altro non ha voglia. Capisco che è socievole ma a volte si trovano persore che non hanno molta voglia di far socializzare i propri cani e questa situazione mette un po a disagio me. Come faccio a richiamare l’ attenzione di Maya facendomi obbedire ?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesco! Dunque, la situazione che descrivi ci sembra tutto sommato normale per una cucciolona di poco più di un anno e secondo noi il suo comportamento è imputabile unicamente all’età. Evidentemente lei ha una gran voglia di socializzare ed interagire con altri cani, per questo va fuori di testa quando durante la passeggiata ne incontrate uno. Ha una voglia matta di correre e di giocare libera da impedimenti ed è assolutamente legittimo, la socialità intraspecifica è uno dei bisogni fondamentali del cane e oserei dire che alla sua età per lei è la cosa che conta di più. Pertanto cerca in primo luogo di creare dei momenti di incontro con altri cani in cui possa divertirsi e socializzare liberamente, ad esempio frequentando un’area di sgambamento. Vedrai che se sentirà appagato il suo bisogno di socialità comincerà a restare più tranquilla di fronte ad un cane per la strada. Inoltre quando incontri un cane, falle capire che tu non le togli il diritto di andare a salutarlo, ma alle tue condizioni. In sostanza “Bene, vuoi andare da quel cane e io ti ci porto, però CON CALMA”. Pertanto nel momento i cui lei inizia a tirare e ad agitarsi fermati, non concederle un centimetro in più di quello che le dà i guinzaglio. Rimani immobile finchè non si calma e non smette di tirare e poi riparti. Se lei ricomincia a tirare rifai tutto da capo. Inoltre, mentre vi dirigete verso un altro cane, cerca di non andargli incontro frontalmente, ma di fare una traiettoria curva per arrivargli di fianco: questo è un segnale calmante che vuole comunicare all’altro cane che non avete cattive intenzioni. E’ chiaro che Maya non ha cattive intenzioni, ma questo serve prima di tutto per insegnare a lei qual è il modo corretto di andare incontro ad un altro cane e poi perchè spesso alcuni cani e alcuni padroni interpretano male un atteggiamento così agitato. Inoltre tu hai tutto il tempo per capire se quel cane e quel proprietario sono ben disposti o se è meglio evitare l’incontro.

  • Camilla scrive:

    Ciao simona! Sono Camilla! Bunny ha 1 anno e due mesi! Ho notato che sbadiglia e si lecca il naso quando si sveglia, io guardo la televisione lei è nella cuccia e quando si sveglia sbadiglia e si lecca! Non capisco se è una cosa negativa positiva o normale!
    A volte anche prima di uscire sbadiglia e si stressa ma su quello ci sto lavorando! E infine in macchina sbadiglia e abbaia perché evidentemente non si sente tranquilla, sta nel sedile di dietro con la cinturina per cani!
    Grazie mille!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Camilla! Beh, direi che gli sbadigli e le leccate al risveglio sono soltanto fisiologici e niente hanno a che vedere con lo stress! Nelle altre occasioni invece, ovvero prima di uscire e in macchina, pare che si tratti proprio di segnali di disagio o di eccessiva eccitazione. Per quanto riguarda il trasporto in auto, probabilmente Bunny entra in uno stato di ansia quando sale nell’abitacolo, magari per qualche trauma o un semplice ricordo spiacevole avvenuto in passato oppure semplicemente perchè non si sente al sicuro, pertanto il nostro consiglio è innanzitutto di utilizzare un trasportino. Molto spesso questo strumento si rivela risolutore, perchè se il cane viene abituato correttamente al suo utilizzo, al suo interno si sente protetto e al sicuro, non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta di ciò che succede all’esterno. Oltre a questo, sarebbe bene intraprendere un percorso graduale di abituazione alla macchina, cominciando a farlo salire a motore spento per pochissimi istanti e premiandolo ogni volta. Poi piano piano si può aumentare il tempo, chiudere le portiere, accendere il motore, percorrere pochissimi metri e così via… In modo da rendere l’auto una routine e da far capire a Bunny che non comporta nulla di negativo. Anzi, sarà davvero fondamentale fargli associare alla macchina sempre esperienze positive, come premiarlo con dei bocconcini saporiti o portandolo sempre in posti piacevoli e divertenti. Ecco qualche articolo a riguardo:
    Trasportino per beagle
    Se il beagle soffre il mal d’auto

  • Nicoletta scrive:

    Il mio beagol di 5 anni,durante il temporale, ansima moltissimo,gira irrequieto per casa,mi salta addosso come per abbracciarmi,io cerco di calmarlo parlandogli dolcemente e massaggiandogli la schiena.ho paura che gli venga l infarto!!!! Cosa posso fare????grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Continua pure a parlargli dolcemente per tranquillizzarlo ma cerca di non enfatizzare questo suo stato d’animo dandogli troppe attenzioni, altrimenti non fai che caricarlo ulteriormente di ansia e quindi peggiorare la situazione. Trovi maggiori informazioni nell’articolo La paura nel cane.

  • Daniele scrive:

    Ciao a tutti il mio beagle ha 15 mesi 20 kg di energia allo stato puro è affettuosissimo ma è un disastro non dorme mai inizia al mattino alle 7 e si ferma alle 21 distrugge tutto pur sapendo che non deve farlo è più forte di lui distrugge e scappa,abbiamo sempre avuto un cane ma non ho mai avuto così tanti problemi è veramente testardo spero solo che si calmi un po perché veramente non sappiamo più cosa fare abbiamo provato di tutto addestratori veterinari comportamentalisti ma con scarsi risultati mi hanno detto che ne hanno visto a centinaia ma un’energia allo stato puro così mai…se avete qualche consiglio xche è veramente ingestibile grazie!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniele, vedrai che crescendo il tuo beagle imparerà a contenere le sue energie e metterà la testa a posto, adesso è un maschio nel pieno della fase adolescenziale, devi solo cercare di farlo sfogare il più possibile! Portalo a fare lunghe passeggiate, a correre, a divertirsi con altri cani, fallo giocare… Insomma, sfiniscilo! Leggi attentamente l’articolo Se il Beagle è iperattivo, vedrai che troverai tante informazioni utili.

  • Francesco scrive:

    Ma il tremore è uno stress positivo o negativo?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Dipende sempre dalle situazioni in cui mette in atto questo comportamento e da come la situazione si risolve.

  • Lorenzo scrive:

    Salve, la mia beagle, di ora mai 3 anni e mezzo, OGNI notte, va dietro lo sgabuzzino e rompe tutte le buste facendo cadere l’immondizia. Soprattutto quando dentro ci sono i contenitori di carne in polistirolo. Come faccio a fargli capire che non deve farlo?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lorenzo, dato che fa questi danni di notte, cioè quando non c’è nessuno a correggerla subito, l’unica soluzione è impedirle fisicamente di raggiungere l’immondizia! Non hai mai pensato, ad esempio, di chiudere la porta del ripostiglio? O di mettere l’immondizia fuori dalla sua portata?

  • Silvana scrive:

    Ciao ragazzi!! A proposito di stress theo il mio bimbo di 14mesi… è abbastanza stressato…. il veterinario mi ha consigliato i croccantini della Royal canin calm in più volevo sapere tra il collarino Adaptil e beaphar no stress qual è il migliore? ? Qualcuno ha usato qst prodotti? A giorni contattero’ anche un comportamentalista…. speriamo bene! !

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Silvana, a nostro parere questi collari non servono a nulla se non sono affiancati da una terapia comportamentale. Pertanto devi prima di tutto risalire alle cause che provocano lo stress del tuo cane e poi agire su quelle. Sicuramente l’aiuto di un comportamentalista ti sarà molto utile in questo percorso.

  • Susanna scrive:

    Ciao,notò ultimamente che la mia cucciola nn manga,o meglio credo che sia dovuta al fatto che io vado via x lavorare,e credo che avvolte me lo faccia apposta,la lascio veramente poco tempo sola,come mi posso comportare??

  • nikola kallova scrive:

    Ciao io ho Simba di tre anni e mezzo e tutte le volte che lo porto fuori s aggira sempre,tira a guinzaglio e anche se lo lascio sfogare correndo per u n ora al parco spiaggia bosco ovunque appena lo lego inizia di nuovo a tirare..In più appena lo lascio legato ad un palo o albero vicino a me inizia a piangere in continuazione n lo posso lasciare nemmeno per cinque minuti che inizia a mugolare,ma a casa è un angelo,anche troppo,dorme sempre.cosa significa cosa devo fare??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nikola, per quanto riguarda il fatto che tira al guinzaglio nell’articolo Se il Beagle tira al guinzaglio puoi trovare tanti consigli utili per risolvere il problema, leggilo attentamente e cerca di metterci impegno e costanza nell’applicare il metodo perché comunque ci vuole tempo. Per il resto dovresti lavorare con lui sull’autocontrollo e sul comando “resta”, magari rivolgendoti ad un educatore.

  • Fatima scrive:

    Ciao carissimi una domanda il mio Tobia 9 mesi come entra in auto inizia ad andare avanti e indietro lo vedo che fa dei sbadigli accompagnato da un mugolio ed è difficilissimo farlo stare seduto o sdraiato.. Cerco di calmarlo ma senza ottenere nulla, come potrei abituarlo a stare calmo in auto?? Ho provato davanti con me o dietro sempre con me vicino accarezzandolo cercando di calmarlo… Un bacio e grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fatima, probabilmente Tobia entra in uno stato di ansia quando sale nell’abitacolo e gli sbadigli ripetuti possono indicare anche un leggero mal d’auto, pertanto il nostro consiglio è innanzitutto di utilizzare un trasportino. Molto spesso questo strumento si rivela risolutore nei casi di mal d’auto, perché se il cane viene abituato correttamente al suo utilizzo, al suo interno si sente protetto e al sicuro, non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta di ciò che succede all’esterno. Oltre a questo, sarebbe bene intraprendere un percorso graduale di abituazione alla macchina, cominciando a farlo salire a motore spento per pochissimi istanti e premiandolo ogni volta. Poi piano piano si può aumentare il tempo, chiudere le portiere, accendere il motore, percorrere pochissimi metri e così via… In modo da rendere l’auto una routine e da far capire a Charlie che non comporta nulla di negativo. Anzi, sarà davvero fondamentale fargli associare alla macchina sempre esperienze positive, come premiarlo con dei bocconcini saporiti o portandolo sempre in posti piacevoli e divertenti. Ecco qualche articolo a riguardo:
    Se il beagle soffre il mal d’auto
    Trasportino per beagle

  • rita scrive:

    Vorrei qualche consiglio sulla mia beagle di 4 anni.
    I suoi cicli sono sempre stati regolari ogni 6 mesi; l’ultimo va dal 28/10/16 al 18/11/16.
    Adesso il 18 luglio 2017 ha avuto, solamente per un giorno, pochissime perdite ematiche.Per il resto gode di ottima salute.
    Che fare? non ho attualmente un veterinario di fiducia a causa di trasferimento.
    Vi chiedo per questo aiuto per meglio decidere cosa fare.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rita, non possiamo darti nessun consiglio in merito non essendo veterinari, possiamo solo consigliarti di cercare un buon veterinario nella tua zona e consultare lui.

  • Michela scrive:

    Amici buondi, ho letto l’articolo sullo stress del cane e haime molto attegimanti sono ricorenti nella mia cagnolina camilla…
    nonostante io la tratti a io parere molto bene la faccio uscire ogni sera (causa lavoro il giorno non posso) spesso si gratta nervosamente ..pensavo avesse pulci o altro ma non a nulla.
    in oltre morde e distrugge tutto questo però l’ho sempre giustificato per la sua tenera età infatti a compiuto solo dea pochi giorni 1 anno…
    detto cio devo preoccuparmi????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michela, i segnali di stress vanno sempre valutati all’interno del contesto in cui vengono manifestati, quindi se si gratta così spesso e senza un motivo apparente per cui in quel momento la cagnolina dovrebbe essere a disagio, probabilmente la causa è da ricercare altrove, magari in un’allergia o intolleranza alimentare (di solito sono le cause più comuni). Il fatto che tenda a distruggere tutto è un comportamento compatibile con la sua età, le sue infinite energie che ha da sfogare e che evidentemente non vengono incanalate nelle giuste attività. Prova a farla sfogare di più durante il giorno, se non puoi tu cerca qualcuno che possa farlo per te o rivolgiti a un dog-sitter o a un asilo per cani in cui possa divertirsi a giocare con tanti amici!

  • Alessandra scrive:

    Da quando il mio cucciolo di 4 anni ha sentito spari fa movimento strano con la bocca struscia la lingua, come se ha qualcosa di fastidioso in bocca cosa devo fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Leccarsi le labbra è un sintomo di stress e disagio, può essere che sia rimasto un po’ traumatizzato dagli spari, aspetta un po’ di tempo per vedere se smette, altrimenti dovresti parlarne prima con il tuo veterinario e poi con un comportamentalista.

Lascia un commento