Torna all'homepage

Il nostro Beagle… morde!

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo, Educare Beagle

Il nostro Beagle… morde! fotoDa buoni proprietari di Beagle, la stragrande maggioranza di noi ha avuto a che fare con questo problema: l’abitudine del cane di mordere qualunque cosa.
Per “qualunque” intendiamo anche caviglie, dita, mani ed altre parti del corpo!

Il morso è una pulsione innata per il nostro amico e da cucciolo è uno dei tantissimi comportamenti che gli permettono di esplorare il mondo che lo circonda.

Sono nella memoria di tutti noi le tenere immagini del cucciolo di Beagle che teneva fra i denti la pantofola che ci era sfuggita di mano o il giornale che non avevamo appoggiato a qualche metro da terra…
Anche se siamo rudi uomini d’acciaio e sorridiamo a denti stretti facendo finta che il cucciolo non ci dia fastidio mentre affonda i canini nel nostro braccio, è un atteggiamento che dobbiamo tenere seriamente sotto controllo e prima risolviamo l’inconveniente meglio è.
Il Beagle crescerà e se non correggeremo questo vizio i suoi morsi, oltre ad essere spesso fuori luogo, diventeranno anche molto dolorosi. Inoltre non tutti saranno ben disposti verso di lui come noi affezionati proprietari!

Per scoprire come comportarci, distinguiamo due tipi di morso: quello di aggressività e quello giocoso.

  • Morso d’aggressività
    Non è normale che un giovane Beagle sia aggressivo senza una ragione.
    La sua ostilità la possiamo distinguere da segni ben precisi: quando mostra i denti, grugnisce o ringhia.
    In genere l’arrabbiatura del cucciolo è legata alla perdita materiale di qualcosa (ad esempio un gustoso osso) oppure alla sua incapacità di fuggire da ciò che teme. Non vedendo vie d’uscita da una certa spiacevole situazione il cucciolo di Beagle sviluppa aggressività.
    Quindi per prima cosa controlliamo che il cucciolo non si trovi mai in situazioni “senza vie d’uscita”, che generalmente coincidono con il significato fisico di “non avere via di scampo”, per esempio non dev’essere messo in piccoli spazi chiusi già agitato oppure non gli dev’essere per lungo tempo immobilizzato il corpo senza una importante necessità.
    Non facciamogli capire che l’aggressività possa essere uno strumento da usare per uscire da situazioni scomode e non puniamolo per essersi arrabbiato: rafforzerebbe solo il suo comportamento.
    Con tanta calma, pazienza e moltissimo sangue freddo (virtù che verranno invocate spesso in questo blog!) cerchiamo di allontanarlo dalla condizione che lo mette a disagio.
    In secondo luogo chiediamo l’aiuto del veterinario perché diverse condizioni fisiche possono provocare questo atteggiamento innaturale.
    Se il nostro cucciolo di Beagle sviluppa aggressività senza motivo ed è in salute, consideriamo seriamente di rivolgerci ad un esperto comportamentista perché, lo ripetiamo, questo comportamento fortemente aggressivo non è per niente nella norma.
  • Morso giocoso
    Nella frenesia del gioco è praticamente sicuro che il Beagle morsicherà qualcosa con una certa forza. Per un cane dalla fisicità abbastanza rude come il nostro fedelissimo, nato per seguire le tracce odorose delle prede, quasi sempre il gioco tende a degenerare per noi “delicati” umani.
    Quando è stato allattato dalla mamma ha già avuto una prima educazione da lei per contenere la forza del suo morso. Sarà però necessario dissuaderlo da questa abitudine per adattarlo ai nostri standard.
    Dovremo quindi favorire quella che si dice “inibizione al morso”.Partendo dal fatto che un morso gentile ed appena accennato lo possiamo accettare, quando ci morde più forte prima di tutto interrompiamo il gioco che stiamo facendo.
    Fermando la mano o l’oggetto “vietato” che il cucciolo sta mordendo, con l’altra attiriamo la sua attenzione verso un giocattolo e quando lo afferra premiamolo.

    Possiamo anche ricorrere ad un sonoro “AHI!” e quando il Beagle smette di mordere ignorarlo per qualche minuto incrociando le braccia e guardando altrove. Se siamo in casa, andiamo tranquillamente in un’altra stanza e chiudiamo la porta: gli faremo capire meglio che lo stiamo ignorando.
    Fatto questo ritorniamo da lui con un giocattolo e premiamolo come sopra.
    E’ utile ripetere questa pratica molte volte, armati di tanta, tanta pazienza!

Non resta che augurarci tante ore di gioco con il Beagle che non morde più come un leone affamato!

130 commenti:
  • Michele scrive:

    Credo che a priori un cane sano non debba ringhiare né essere aggressivo senza un motivo serio. Purtroppo, una cattiva educazione può portare il cane a diventare il capo in casa…

    Per quanto riguarda il morso giocoso, il cucciolo si sta inserendo nella famiglia e sta a noi porre i limiti. Noi padroni dobbiamo dimostrargli di essere i capi: dolci quando serve, severi quando è il caso. In ogni caso, MAI rispondere al morso con la violenza!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Hai detto tutto Michele, giustissimo! 🙂

  • angela scrive:

    Hai detto benissimo: oggi era ospite da me mio nipote di dieci anni che, vedendo l’insistenza di Laila nel mordere ha detto che non sembra un cucciolo, ma una tigra

  • las divinas scrive:

    i beagle sono la razza di cani piu bella sono i beagle!sono cani bellissimi! io ce ne avevo uno! comunque sono piu belli i beagle!

  • Francesco scrive:

    Anche il mio Buster, inizia a mordicchiare piedi e mani, quando lo fa con me lo sgrido e lo lascio da solo. Va bene come mi comporto? Se non è un comportamento esatto mi date dei consigli?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesco,
    sì, da come lo descrivi il tuo comportamento ci sembra corretto. Quando Buster comincia a mordicchiare troppo forte puoi fargli notare (anche con un sonoro “Ahi!”) che ha oltrepassato il limite e, interrompendo quello che state facendo insieme, ignorarlo e/o lasciarlo solo per qualche istante. Tornando da lui puoi continuare l’azione interrotta e ripetere il procedimento se continua a mordicchiare troppo intensamente. Con un po’ di costanza (e senza mai gettare la spugna!) Buster imparerà quale sarà la giusta dose di energia da mettere nel “morso di gioco”.

  • emanuela scrive:

    ciao ragazzi,questo problemino è difficile da gestire,avendo 2 bimbi piccoli che giocano con zara,infatti fino a quando giocavano e scappava un morsetto,nn mi sono preoccupata piu di tanto.ma oggi zara stava dormendo,e mia figlia di tre anni le ha accarezzato la testa,il cane ha reaggito in un modo bruttissimo,prima l’ha ringhiata poi abbaiato e gli stava saltando a dosso ,che fare?????????????

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela,
    sì, la combinazione “cane-bambini piccoli” non deve mai essere presa sottogamba: il cane è spesso disorientato dal comportamento dei fanciulli e potrebbe interpretarlo male. Quando non riesci a controllare la situazione (cioè ad essere fisicamente presente), sarebbe meglio cercare di tenere separati il più possibile cane e bambini, almeno finché sono così piccoli. Ad esempio puoi allestire per Zara un angolo riservato e recintato come indicato nel post “Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”, così quando dormirà nessuno potrà disturbarla. In più puoi cominciare gradualmente a far conoscere ai bambini le regole di base per rispettare gli spazi del cane (le classiche regole “il cane non si tocca quando dorme” o “al cane non si tirano coda e orecchie”, ecc.) in modo da evitare il più possibile malintesi futuri tra loro e Zara, che a sua volta dovrà rispettare le regole della vostra famiglia.

  • emanuela scrive:

    ciao francesco,x fortuna usiamo il confinamento dal primo giorno che zara è arrivata a casa,e devo dirti che mi è di gran aiuto.leggendo il vostro blog nn mi sono fatto trovare in preparata grazie.ma ora sorge un altro problemi come abituarla a fare i bisognini fuori??ciao e grazie

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela e grazie a te!
    Sul problema dei bisognini si potrebbero scrivere libri interi. In sostanza, la chiave è come sempre la pazienza e la costanza. Bisogna portare fuori il cucciolo spessissimo, più volte che puoi, sempre nello stesso posto scelto come “wc” (sarebbe meglio sull’erba) e premiarlo con bocconcini e tante lodi quando si scarica nel posto giusto. Soprattutto facendolo uscire una decina di minuti dopo aver dormito, mangiato o giocato, è più probabile che abbia necessità di scaricarsi. Il “segreto”, comunque, è essere molto pazienti e costanti in questo.

  • Fabrizio scrive:

    Ciao a tutti! Ho preso da pochi giorni un cucciolo di Beagle maschio. Ha 40 giorni ed è molto giocherellone ma ha una brutta abitudine che vorrei correggere. Quando mi vede entrare in casa inizia a mordermi le scarpe e inizia ad attaccarsi ai lacci senza lasciarmi tregua fino a quando, disperato, non me le devo togliere per farlo giocare. C’è qualche modo?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabrizio e complimenti per il nuovo arrivo 🙂
    Se il tuo cucciolo ha 40 giorni di età, è al di sotto della soglia minima che si dovrebbe rispettare prima di toglierlo dalla mamma e dalla cucciolata, cioè 60 giorni. Quindi bisogna avere un’occhio di riguardo in più. In modo molto semplificato, parte del lavoro che avrebbe dovuto fare la sua mamma… dovrai farlo tu, come nel caso dell’inibizione al morso, che il cucciolo avrebbe imparato meglio dalla mamma e dai fratellini. Ora il cagnolino è nel pieno della sua fase di esplorazione del mondo attraverso la bocca e, in sostanza, se ti fa male con i suoi dentini o se sta per rovinare qualcosa di prezioso, dovrai appunto inibirlo con un “Ahi!” o un “No!” detti con fermezza, nel caso ignorando anche il cucciolo voltandoti dall’altra parte.
    Oltre all’inibizione al morso, è importantissimo anche farlo socializzare ogni giorno con altri cani e altre persone, compatibilmente con le vaccinazioni, per farlo crescere con il miglior carattere possibile.

  • Davide scrive:

    ciao il mio beagle di circa due mesi e mezzo morsica continuamente, mani piedi braccia gambe, con molta forza e se cerco didire no con tono di imposizione lo fa ancora più forte accennando addirittura a ringhiare.
    Ho provato ad andarmene in un’altra stanza ma nel momento in cui torno ricomincia nuovamente, cosa posso fare??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Davide. Allora, il fatto che un cucciolo tenda a mordere qualsiasi cosa gli capiti a tiro è assolutamente normale perchè la bocca è lo strumento con cui loro scoprono il mondo e a quell’età hanno davvero tanto da scoprire! Inoltre fino al momento in cui non hanno cambiato tutti i denti da latte in quelli definitivi hanno un vero e proprio bisogno di morsicare continuamente qualcosa per attutire quel “nervoso” che si ritrovano in bocca (proprio come i bambini piccoli).
    Però è necessario che cominci a far capire al tuo cucciolo che il morso non è tollerato nel gioco! Lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lui è, appunto, un gioco. Allora nel momento in cui morde bisogna correggerlo con un “NO!” secco e deciso e immediatamente girarsi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORARLO finchè non si sarà calmato: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! Offrigli poi delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo da sfogarsi su di loro!
    In ogni caso questo è un comportamento tipico del cucciolo che tende a scomparire quasi del tutto con la crescita, già intorno ai 4-5 mesi.

  • Iris scrive:

    ciao. io necessito di un consiglio mirato perchè ieri il nostro beagle di un anno e 3 mesi ha morsicato un ragazzino in bici! io stavo tornando dalla passeggiatina e l’avevo al guinzaglio e non ho previsto questo “attacco”… nulla di grave fisicamente ma questa cosa non mi piace per niente! Ho notato che lui a volte con alcune e sottolineo, con alcune, persone dimostra molta aggressività, abbaiando tantissimo e se al guinzaglio sembrerebbe voglia aggredirli, poi di solito io riesco a controllarlo e prevenirlo e con il classico NO lui si rabbuonisce…. perchè fa così e cosa devo fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Iris, purtroppo l’istinto venatorio di un cane come il beagle, può arrivare a farsi sentire con qualsiasi oggetto, animale o persona in movimento… Ciò che stai già facendo, ovvero stare sempre attenta e prevedere i momenti critici in modo da essere preparati alle possibili reazioni del tuo cane e sgridarlo con un bel “NO!” al primo accenno di aggressività, va benissimo. Oltre a questo puoi provare a catturare la sua attenzione nei momenti più critici. L’attenzione del cane verso di te è infatti la base di tutto, è la cosa più importante e fondamentale per la costruzione di una buona relazione tra lui e voi. Quando lo chiamate il cane deve guardarvi, sempre. Nel tuo caso specifico, devi attirare la sua attenzione su di te mentre vicino vi passerà una bici o un corridore. Porta sempre con te qualche bocconcino o il suo giocattolo preferito e all’occorrenza tiralo fuori, chiama il cane e fagli vedere il bocconcino o il gioco. Tieni l’attenzione del cane fissa su te, continuando anche a parlargli in tono divertente e giocoso e solo quando il pericolo sarà passato, premiatelo dandogli il premio o lasciandolo giocare un pò (ovviamente se si è comportato bene). Insomma, il segreto è comunicargli “Ehi, non guardare lui, guarda me che sono molto più interessante!”. Vedrai che con questo procedimento e tanta pazienza e buona volontà da parte tua, capirà che gli conviene più focalizzare la sua attenzione su di te piuttosto che su un ciclista! 😉

  • martina scrive:

    la mia cucciola di beagle è molto vivace,e a volte anche un po’ troppo, ma leggendo
    questi suggerimenti, ho capito che con lei ci vuole pazienza e non bisogna scoraggiarsi….

  • Delia scrive:

    Cari Francesco e Simona,
    ho comprato a Snoopy, il mio beagle, un cuccia in plastica grande e pesante per esterni. è NUOVA DI ZECCA. Però a quanto pare abbiamo un problema: Snoopy la sposta con le sue zampe muscolose e rosicchia gli angoli sporgenti del tetto. All’ inizio solo uno ma poi ci ha preso gusto e ha cominciato a rosicchiarli tutti. Come faccio a farlo smettere? Non lo colgo mai sul fatto, quindi i buchi negli angoli si fanno sempre piu visibili.. anche se spesso gli diamo delle ossa da mordere, lui non ne vuole sapere. Non posso portarlo da educatori o cose simili, perche viviamo dall’altra parte del mondo, dove tutto è un po piu difficile. Mi fido di voi! AIUTO! Delia e Snoopy.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Delia, in effetti questo è un bel problema perchè se non lo cogli mai sul fatto mentre rosicchia la cuccia non puoi correggerlo e fargli capire che non si fa. Non abbiamo mai avuto questo tipo di problema e sicuramente trovare una soluzione valida è molto difficile, per il momento l’unica cosa che ci viene in mente è di cospargere gli angoli del tetto della cuccia con qualche repellente naturale (ad esempio il tabasco), in modo che quando li morsichi abbia una spiacevole sensazione e non sia portato a rifarlo.

  • Alessandro scrive:

    Cari Francesco e Simona il mio beagle di quasi tre mesi tende sempre a mordicchiare mani e pentaloni scarpe e ecc. Sto provando a sgridarlo con i no ma lui continua sempre anche se nn lo penso…. Come devo fargli capire che nn lo deve fare xke ho anke 2 bambine una di tre e una di cinque ed ho paura che le possa far male

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandro, il problema è sempre lo stesso, quindi mi ripeto: il fatto che un cucciolo tenda a mordere qualsiasi cosa gli capiti a tiro è assolutamente normale perchè la bocca è lo strumento con cui loro scoprono il mondo e a quell’età hanno davvero tanto da scoprire! Inoltre fino al momento in cui non hanno cambiato tutti i denti da latte in quelli definitivi hanno un vero e proprio bisogno di morsicare continuamente qualcosa per attutire quel “nervoso” che si ritrovano in bocca (proprio come i bambini piccoli). Sicuramente bisogna far capire al cucciolo che il morso non è più tollerato! Lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lui è un gioco. Allora nel momento in cui morde bisogna correggerlo con un “NO!” secco e deciso e immediatamente girarsi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORARLO finchè non si sarà calmato: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! Offrigli poi delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo da sfogarsi su di loro! In ogni caso questo è un comportamento tipico del cucciolo che tende a scomparire quasi del tutto con la crescita, già intorno ai 4-5 mesi.

  • Tiziana scrive:

    Ciao, io ho un cucciolo di 4 mesi. vi avevo inviato una mail a gennaio disperata perchè il cucciolo era una peste ingestibile! e mi avete dato preziosi consigli. Ora le cose vanno meglio anche se è davvero vivacissimo.
    Purtroppo l’abitudine che non ha person, anzi si è accentuata e sta creando seri problemi, soprattutto a mia figlia di 7 anni, sono i morsi. Ci sono momenti della giornata, in particolare la sera prima di cena, in cui il nostro Fulmine inizia inaspettatamente a mordere le gambe mie o di mia figlia e se lo sgridiamo con un secco “no”, lui inzia ad abbaiarci contro e va avanti così per anche 1 ora. noi proviamo ad ignorarlo o a girarci per andare in un’altra stanza ma lui ci insegue e ci afferra. non lo fa con cattioveria, il problema è che comuqnue fa male e mia figlia comincia ad avere paura a giocare con lui perchè sono momenti assolutamente imprevedibili.
    che posso fare???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Tiziana, la prima cosa che devi fare è… portare pazienza ancora un pò! Questo è il periodo peggiore per il problema dei morsi, ma vedrai che quando il cucciolo avrà terminato il cambio della dentizione smetterà di comportarsi così. Nel mentre cercate di farlo sfogare molto durante il giorno, in modo che la sera sia davvero tanto stanco. Portatelo a fare lunghe passeggiate, fatelo giocare all’aperto e magari portatelo in un’area di sgambamento (se ne avete a portata di mano) in modo che si diverta a correre e giocare con altri cani. Infine, quando comincia a morsicare, visto che il “No!” e l’indifferenza non funzionano, potete provare a prendere immediatamente il cucciolo e a chiuderlo in una stanza per un pò di tempo, almeno fino a quando non si calma. In questo modo dovrebbe associare la punizione al suo comportamento scorretto e quindi smettere di farlo.

  • erica scrive:

    Salve, volevo chiedere un informazione, prima di tutto ringrazio per il bellissimo sito con tanti consigli. Quello che mi chiedevo è se un cucciolo di 2 mesi possa imparare anche a non morsicare oltre che dalla mamma anche da latri animali. Io ho un cane meticcio di taglia medio piccola di 7 anni che vive nell’appartamento sotto al mio da mia nonna e abbiamo però un giardino comunicante essendo una casa singola con due appartamenti. Seconda cosa mi chiedevo da quando iniziare con i pasti dati come consiglio subito dopo aver finito il nostro pasto, perchè vedo che il cucciolo mangia piu volte al giorno e quando sarà l età giusta per portarlo fuori con il guinzaglio. Insomma ho letto tutti i suggerimenti ma volevo sapere quando poterli applicare. grazie mille.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Erica! Dunque, andiamo con ordine. Assolutamente sì, l’apprendimento dell’inibizione del morso comincia con la mamma ma può continuare anche dopo che il cucciolo ne viene allontanato e un altro cane può essere sicuramente un insegnante più efficace di una persona. Quindi se conoscete bene questo cane di 7 anni, sapete che è un cane equilibrato ed in salute, allora ben venga lasciare il cucciolo a contatto con lui, lo prenderà come esempio da seguire!
    Per quanto riguarda l’alimentazione, ti consigliamo di cominciare da subito a dargli la pappa dopo che voi avete finito di mangiare. Immaginiamo che il cucciolo adesso mangi 3 volte al giorno, per cui potete alimentarlo dopo la vostra colazione, il vostro pranzo e la vostra cena. Se proprio questo non vi è sempre possibile, fate in modo che almeno uno o due dei suoi pasti seguano i vostri (naturalmente lui deve vedere e capire che voi state mangiando prima di lui).
    Infine, le uscite con il guinzaglio (intese come vere e proprie passeggiate) possono cominciare tra qualche settimana e sempre in modo molto graduale, quindi inizialmente saranno uscite molto brevi (anche perchè i cuccioli si stancano in fretta) per fargli prendere confidenza con il guinzaglio e farlo abituare alla nuova situazione e poi man mano aumentare sempre di più il tempo e la lunghezza della passeggiata. Se invece intendi le uscite per i bisogni allora è bene cominciare da subito, per evitare che il cane si abitui a sporcare in casa e poi sia molto più difficile in un secondo momento abituarlo a sporcare fuori. Abbi solo cura di portarlo in zone “pulite”, poco frequentate da altri cani e che non venga in contatto con i loro escrementi.

  • Filippo scrive:

    Ciao,
    il mio Leon, che ha due mesi e mezzo, oltre a mordere tutto morde anche le mani e se lo avvicini al viso tenta di mordere anche quello…a volte lo fa per gioco (credo), altre volte sembra che lo faccia in maniera aggressiva. Il veterinario mi ha detto di sgridarlo e di punirlo (ovviamente senza fargli male), ma mi sembra che sia peggio. Che devo fare? Grazie

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Filippo,
    Leon è molto giovane e a quell’età è normale che esplori il mondo con la bocca cercando di mordicchiare tutto quanto. 🙂
    Allo stesso tempo, bisogna continuare (o cominciare da zero, se è stato tolto presto dalla cucciolata) il lavoro della sua mamma, cioè fargli capire quando il morso è ammesso e quando non è tollerato.
    Sì, uno dei modi più efficaci è quello di inibirlo con un “No” o un “Ahi” quando morsica a sproposito.
    Questo però non deve diventare l’unico modo con cui ti rapporti con Leon: giorno dopo giorno guadagnerai il suo rispetto comportandoti come leader, come guida sicura, come figura di riferimento a cui si rivolgerà con fiducia durante la sua crescita e tutta la sua vita.
    Così facendo, eviterai anche di innescare in lui delle risposte aggressive (come forse ti sembra di provocare ora).
    Per mettere le basi di questa buona relazione puoi seguire i passi descritti nel report “Beagle Ribelle? No, grazie!” scaricabile gratuitamente dalla colonna di destra.
    Solo dentro una buona relazione il “No” diventa quello che effettivamente è: un modo per far capire al cane che il suo leader non approva un comportamento sbagliato.

  • Filippo scrive:

    Il problema è che i “no” con lui sembrano essere inefficaci; cerco di essere forte e deciso, sia nell’atteggiamento che nel tono di voce, ma lui si agita ancora di più (lo ha notato anche il veterinario). Ho scaricato entrambi i file che voi avete messo a nostra disposizione (e di questo vi ringrazio), e ho capito che il mio è un cane alfa (il veterinario ha detto infatti che tende ad essere dominante). Ci sono dei momenti in cui è veramente buono, mi dà ascolto, risponde ai comandi (per ora gli ho insegnato “zampa” e “seduto”), ma non sempre mi segue quando uso il comando “vieni”. A volte sembra svegliarsi tutto d’un colpo e, a parte giocare con ciabatte, scarpe e oggetti vari, tende a mordicchiare, e quando si agita parecchio raramente dà ascolto, sembra essere sordo e i “no” sono, almeno nel mio caso, inutili. Se urlo faccio peggio, se gli dico “no” lo agito ancora di più, se lo punisco (ovviamente senza picchiarlo), idem. Non vorrei che la cosa degenerasse! Comunque vi ringrazio per rispondere e anche per gli utili consigli e gli articoli 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Filippo, devi solo avere un pò di pazienza, non si può pretendere che un cucciolo così piccolo impari le buone maniere in così poco tempo. Tu continua a dimostrarti un buon leader per lui, provvedi a tutti i suoi bisogni fondamentali, portalo a spasso, fallo giocare. Dagli delle regole da rispettare e sii sempre coerente nel fargliele rispettare, non usare mai violenza, non urlare e non perdere mai il controllo, sìì fermo e deciso ma mai autoritario. Il rispetto e la fiducia di un cane vanno guadagnati, non imposti, per questo bisogna accreditarsi ai loro occhi come validi punti di riferimento per loro. Questo è il momento più difficile da affrontare per via dell’età di Leon, ma vedrai che se mantieni questa linea di comportamento presto capirà come deve comportarsi e verrai eletto a pieni voti come suo leader. Per quanto riguarda il problema specifico dei morsi, se il “NO!” è inefficace, prova con la punizione peggiore per lui ovvero la tua indifferenza. Appena ti morde esclami “AHI!” poi ti alzi e te ne vai lasciandolo solo per un pò di tempo.

  • emilio scrive:

    ho un cucciolo di bigol… perché di notte dorme poco è comincia a lamentarsi?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ovviamente non possiamo sapere i motivi del comportamento del tuo cucciolo, forse si sente solo oppure richiede attenzioni o forse non è molto stanco. Prova a farlo sfogare molto prima di metterlo a nanna, portalo a spasso e fallo giocare, vedrai che dormirà come un ghiro.

  • chris scrive:

    Ciao;Ernesto,il mio beogle di un anno,in questo periodo è molto molto agitato, ci sara’ già il calore delle femmine? E molto autoritario come cane, una testa dura. Lo sottometto ogni qualvolta fa cose che non deve fare.Poi però lui ri-inizia e io continuo a sottometterlo. Sembra che mi stia mettendo alla prova. Non so come fare.Passa dal dormire all’essere agitatissimo e morder tutto in un brevissimo lasso di tempo. Io mi sono resa conto che non gioco con lui.Ieri era agitato e ho giocato alla palla in casa e si e calmato un pochino. ma che giochi fare? grazie e ciao

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Chris! Come ormai sappiamo bene, il beagle è un cane con una riserva infinita di energie e, se queste non vengono fatte sfogare nel modo giusto, si traducono in comportamenti scorretti, come morsicare e distruggere. La prima cosa da fare quindi è farlo sfogare il più possibile. Giocare con lui va benissimo, ma anche lunghe passeggiate non devono mai mancare nelle giornate del beagle, in modo che possa appagare il suo bisogno di esplorare e di setacciare il mondo con il suo naso. Se poi hai la possibilità di portarlo a socializzare e divertirsi con altri cani farai solo la sua felicità. Oltre a tutto questo va benissimo cercare di conquistare ai suoi occhi la posizione di leader, di figura di riferimento dicui deve avere rispetto e fiducia… Ma sottometterlo forzatamente non è certo il modo giusto! La leadership va guadagnata, non imposta! Scarica le nostre mini-guide gratuite “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per sapere come fare, le trovi in questa pagina: Libri da scaricare sul Beagle
    Per rispondere nel dettaglio alla tua domanda, ecco qualche articolo riguardo al gioco:
    Giocare con il Beagle
    Perché è importante giocare nel modo giusto?
    10 giochi che piacciono al Beagle

  • Michele scrive:

    Salve a tutti. Vorrei raccontarvi il mio porblema. Io e la mia ragazza abbiamo preso un cucciolo di Beagle di 65 giorni da 6 giorni. Si chiama Buddy e a guardarlo non si può fare altro che innamorarsi di lui. Però c’è un problema. Non si abitua a stare da solo, piange e abbaia come un pazzo se chiuso un pochino fuori (in un giardino di 70 mq). La notte dorme in casa senza problemi. Non gioca mai da solo, dopo poco che gioca con noi se ne torna nel suo cestino e non ci da importanza. In più in questi ultimi due giorni si è dimostrato anche molto aggressivo (mai con me) ringhiando e abbagliando in maniera cattiva alla mia ragazza e ai suoi genitori. Giocando con un altro cagnetto con cui aveva già giocato un paio di volte oggi gli ha fatto male più volte. Non riesco a capire se il cane ha problemi oppure è normale. Tende sempre a provare a montare qualsiasi cosa, persone, cani, pelouche. Aiutatemi, come dobbiamo comportarci?? (Nonostante ci svegliamo due volte ogni notte lo troviamo sempre cha ha fatto bisogni in casa!)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michele! Dunque, intanto è normale che ad un cucciolo di 2 mesi non piaccia restare da solo, ma è necessario abituarlo fin da ora a questa situazione, se possibile in modo graduale. E poi abbi pazienza, ce l’hai da soli 6 giorni! Non si può pretendere che un cucciolo così piccolo, in così poco tempo riesca ad abituarsi alla solitudine! Segui i consigli riportati in questi articoli quando lo lasci da solo, vedrai che col tempo imparerà:
    Affrontare l’ansia da separazione del Beagle
    Se il Beagle abbaia tanto quando non ci siamo
    Il Beagle può rimanere da solo per le otto ore lavorative?
    Per quanto riguarda il resto, sembra solo che il piccolo abbia un bel caratterino forte e dominante, ma non si può parlare assolutamente di aggressività o di cattiveria, è solo un cucciolo! Cercate di essere molto fermi e coerenti nel fargli rispettare le regole, fategli capire fin da subito qual è la sua posizione nella scala gerarchica della famiglia: dovete tutti guadagnarvi la posizione di leader, di guida, di punto di riferimento e cercate di instaurare con lui una relazione basata sul rispetto e sulla fiducia. A questo riguardo trovi maggiori informazioni nei nostri due spacial report “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” scaricabili gratuitamente a questa pagina: Scopri il cane di razza Beagle.

  • Roberta scrive:

    Ciao! Ho adottato un cucciolo di beagle (arriva da green hill) é un cane dolce e giocherellone, come tutti i cuccioli morde tutto, é testone ! Mi preoccupa solo una cosa: temo abba preso troppo campo con noi, è lui il capo branco, infatti quando dobbiamo togliere qualcosa dalla bocca o farlo andare giù dal letto, ringhia e in alcuni caso ha morso, per fortuna senza conseguenze! Questa cosa mi spaventa!! Aiuto,, grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, quello che dovete fare, tu e la tua famiglia, è non farvi prendere dal panico e riprendere in mano la situazione. I comportamenti che descrivi sono in effetti un segnale che il vostro cucciolo sta tentando la famosa scalata gerarchica, probabilmente perchè non ha trovato in nessuno di voi una figura di riferimento. Siete ancora in tempo visto che il vostro cane è ancora un cucciolo, ma è davvero necessario che cominciate subito a fargli capire quale è il suo ruolo e che diventiate voi per lui delle guide da rispettare e di cui avere fiducia. La prima regola che i proprietari devono rispettare nell’educare un cucciolo, è la COERENZA. Ovvero è necessario che tutti i membri della famiglia siano d’accordo sulle regole da impartire al cucciolo e che siano tutti irremovibili nel fargliele rispettare, altrimenti non si fa che generare confusione. Se ad esempio si decide che il cane non deve salire sui letti, ma poi alcune persone della famiglia concedono regolarmente al cane di salirci, allora va tutto a rotoli. Per il resto leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. E’ indubbiamente un percorso lungo che richiede impegno e costanza e probabilmente si tratterà di modificare alcune delle vostre abitudini, ma se riuscirete a conquistarvi la posizione di leader e soprattutto ad essere tutti coerenti, vedrai che molte cose cambieranno.

  • Daniela&Kira scrive:

    La mia cucciola Kira ha 4 mesi(e sono passati due mesi da quando l’abbiamo presa)quando gioca con mio fratello e i miei genitori non morde mai mentre con me morde in continuazione..Inoltre se sbaglia e i miei la sgridano si accuccia e fa la brava mentre con me reagisce!!
    Non riesco a capire perchè si comporta così e come devo fare per farla smettere con questo atteggiamento e avere un po’ più di autorità su di lei..Mi potete consigliare per favore? Mica è già troppo grande per capire?? Rispondete per favore!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, è evidente che la tua cucciola ha instaurato con te un rapporto diverso da quello che ha instaurato con il resto della tua famiglia. Forse non riesce a riconoscere in te una figura di riferimento da rispettare e di cui avere fiducia. Quindi dovresti cominciare a lavorare sulla vostra relazione per farle capire che anche tu sei una guida per lei e quindi deve imparare ad ascoltarti e rispettarti. La prima regola che i proprietari devono rispettare nell’educare un cucciolo, è la COERENZA. Ovvero è necessario che tutti i membri della famiglia siano d’accordo sulle regole da impartire al cucciolo e che siano tutti irremovibili nel fargliele rispettare, altrimenti non si fa che generare confusione. Per il resto leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Infine ti consigliamo di farla sfogare moltissimo durante la giornata (portarla a spasso, a correre, farla giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato.

  • Daniela&Kira scrive:

    Grazie

  • Alessandro scrive:

    Ciao a tutti!
    Ho un beagle femmina di 3 mesi. Sa essere molto dolce ed affettuosa, quando è calma non morde e se afferra dita o mani con la bocca non serra i denti e non fa male. Quando non è agitata le si può toccare la testa per esempio, toccare il cibo nella ciotola e altro senza che lei reagisca.

    Ci sono dei momenti della giornata però in cui diventa iperattiva, e comincia a mordere, spesso con forza, diverse parti del corpo anche senza motivo.
    La stessa cosa avviene se si cerca di toglierle cibi (potenzialmente pericolosi) trovati per strada, situazione in cui tende a ringhiare. Per esempio ieri sera al momento di andare a dormire ha preso un mio calzino e non voleva lasciarlo (in altre situazioni invitata a farlo prendendola per la collottola oppure offrendole altro lo fa senza troppi problemi), forse perchè ha intuito che stavo lasciarla sola per la notte. Quando ho preso il calzino da un capo mentre lei teneva saldo l’altro capo mi ha ringhiato e mi ha morso la mano con molta forza..

    Credo che questi atteggiamenti siano inaccettabili da parte del nostro amico domestico e cerco sempre di evitare che accadano, ma non sempre è possibile. Quando morde io e gli altri membri della famiglia proviamo ad ignorarla ma lei non se ne preoccupa e morde facendo talvolta anche male.
    L’unica soluzione che sembra funzionare è quella di metterla nel suo trasportino. Immediatamente si calma e se dopo un po’ la si libera quasi sempre mostra un comportamento tranquillo.

    Quello di chiuderla nel trasportino può essere un buon metodo educativo se il metodo dell’ignorarla fallisce?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandro, siamo d’accordo sull’isolamento come punizione quando la piccola si comporta male, ma assolutamente non si deve usare a questo scopo il trasportino. Il kennel deve sempre essere vissuto dal cane in maniera positiva, deve essere per lui un rifugio, non un luogo di punizione. Usare il trasportino può essere dannoso in quanto ad un certo punto potrebbe rifiutarsi di entrare e comunque vivere questo posto come una gabbia, più che come una tana. Piuttosto chiudetela in un’altra stanza per un pò di tempo. Per il resto, abbi pazienza, questo comportamento è tipico dei cuccioli, vedrai che presto smetterà di mordere! 🙂

  • Alessandro scrive:

    Grazie per i consigli. Il fatto è che chiuderla in altre stanze non funziona, abbiamo già provato: lei inizia ad abbaiare e graffiare con forza la porta che ci separa, talvolta rovinandola. Invece nel trasportino si calma subito, raramente abbaia e anzi spesso si addormenta. Non credo che non sia a suo agio lì perché anche durante i viaggi in auto non ha problemi. Purtroppo non credo ci siano altre soluzioni quando inizia a mordere con forza senza nessuna intenzione di smetterla! Abbiamo provato anche col recinto (alto circa 1m e 50) ma l’abbiamo dato indietro dopo pochi giorni perché lo scavalcava arrampicandosi con relativa facilità. Altre idee??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eheh, a questo punto no, continuate pure con il trasportino, da come descrivi la situazione, sembra che le serva molto per calmarsi e non lo viva come una punizione. 🙂

  • letizia scrive:

    ciao a tutti!ho un beagle di 7 mesi che purtroppo é sordo ed è ingestibile!non riesco ad insegnargli nulla..morde sempre gambe braccia piedi,prende qualsiasi cosa per fare un dispetto,tipo una maglietta una scarpa! ma soprattutto abbaia in continuazione anche quando siamo in casa e non so proprio come fare per far si che non lo faccia piu cosi spesso!inoltre sta diventando un vero problema per i nostri vicini. quando lo chiudo in un altra stanza per castigo inizia ad abbaiare ininterrottamente e grattare contro la porta finchè non gli si apre. come posso comportarmi,avete consigli?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Letizia, innanzitutto devi lavorare a monte per instaurare una corretta relazione con il tuo beagle per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, una guida da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Ti consigliamo anche di farlo sfogare moltissimo durante la giornata (portarlo a spasso, a correre, farlo giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Dopodichè potrai iniziare a cercare di risolvere (se non si saranno già risolti in automatico) i problemi specifici, come morsicare (segui i consigli riportati nell’articolo qui sopra e in
    Se il Beagle morde), l’abbaiare insistente (leggi Quando il Beagle abbaia troppo) e l’ansia da separazione, cercando in primo luogo di farlo abituare in modo graduale a restare solo (leggi Se il Beagle abbaia tanto quando non ci siamo e soprattutto Affrontare l’ansia da separazione del Beagle). Come vedi c’è molto da lavorare ed è necessario il massimo impegno e la massima costanza, ma se credi di non farcela da sola rivolgiti ad una persona esperta (educatore cinofilo) che ti guiderà in questo percorso.

  • Marco scrive:

    Ciao, ho una piccola meticcia di beagle e segugio di due mesi e mezzo, è dolcissima. Soltanto che in certi momenti (soprattutto dopo i pasti)diventa ingestibile. A parte che morde ogni mobile o tavolo di legno, morde molto anche le mani e le gambe. Capisco che è il suo modo di giocare, soltanto che quando la sgrido con un secco “no” o le dico “ahi” perchè fa molto male, lei non si ferma. Ringhia e abbaia, non capisco se lo prende come gioco o meno (il ringhio è sommesso, come quando giochiamo con il giocattolino a “tira e molla”). Il problema è che a volte sembra lo faccia con foga, a volte la prendo in braccio (la afferro da sotto le zampe anteriori) e la tengo ferma e lei mi ringhia, mostra i denti e morde subito quello che riesce a prendere. La cosa mi spaventa perchè non vorrei che da grande, con dentatura e forza di un cane adulto, possa fare male a me o ai miei parenti. Ho letto un sacco di cose: che è per il dominio (anche se a 2 mesi e mezzo non credo che abbia molto il concetto di dominio ancora), che bisogna immobilizzarla a pancia all’aria e tenergli il muso finche non si calma, che bisogna darle uno schiaffo sul sedere (c’ho provato e di solito si arrabbia ancora di più). Non so cosa fare perché non vorrei provare tante strade che non fanno altro che confonderla. Qualche consiglio? E’ normale un atteggiamento del genere?
    ps. l’ho presa due settimane fa! Grazie in anticipo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marco, innanzitutto ti invito a leggere l’articolo qui sopra che parla proprio di come risolvere questo problema molto comune… l’abbiamo scritto apposta! 🙂 Per il resto è normale un comportamento del genere in un cucciolo della sua età, ma non preoccuparti perchè tende a spariree con il cambio totale della dentizione, quindi entro i sei mesi. Comincia però a farle capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire nel modo giusto che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere prova ad esclamare “AHI!” e immediatamente girati dall’altra parte, incrocia le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza! Se questo metodo non sortisce gli effetti sperati, puoi anche chiuderla in una stanza, ma in questo caso è importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla, portarla in una camera e lasciarla da solo per un pò. Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo. Inoltre lasciale sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Infine falla sfogare di più durante la giornata. Inizia a farle fare qualche piccola passeggiata, falla correre e giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario.

  • Marco scrive:

    Si, ho letto l’articolo. Infatti ho capito che il suo ringhiare, mostrare i denti e mordere è una reazione ad una situazione che la spaventa o che non ha “via di scampo”. Il problema è che molto stressante, morde mani e piedi. Dal nulla corre e afferra i pantaloni ringhiando. Se diciamo NO e la ignoriamo, o diciamo AHI le a volte si allontana ma va a mordicchiare mobili e per farla smettere l’unica e spostarla di peso (al NO non risponde, e se risponde abbaia si mette sotto il tavolo e scappa). Una volta presa ringhia, mostra i denti e si dimena per mordere. E’ molto attiva, e purtroppo avendo fatto ancora solo il primo vaccino non possiamo portarla fuori. La sera la mettiamo a letto per le 10 e mezza, 11 e la mattina alle 9 la prendiamo (la teniamo in una stanzetta, visto che fa pipi e cacca in casa ancora). E il resto del giorno sta in compagnia, tranne qualche sporadica uscita in cui non c’è nessuno in casa.
    Che morda tutto il tempo è normale, lo so. E’ la foga che mi “spaventa”. Se l’accarezzo, mi morde la mano. Per fortuna è una cucciola e chiaramente le si può fare capire che non è atteggiamento da intraprendere. Ma questi suoi modi di fare sono normali?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sì, è tutto normale, considera che in questo momento più che di coccole e carezze ha bisogno di giocare, correre e sfogarsi! E’ vero che è ancora molto piccola e che non ha terminato il ciclo di vaccinazioni, ma se si prendono le dovute precauzioni, come portarla in zone il più possibile “pulite” e poco frequentate da altri cani, evitare di farla entrare in contatto con cani sconosciuti, evitare di farla avvicinare a feci di altri animali e coprirla bene in caso di freddo o pioggia, non si corrono rischi per la sua salute. Comunque ecco un altro articolo sull’argomento: Se il Beagle morde

  • Angelica scrive:

    Ciao, la mia piccola Samira, ha 50 giorni, è stato un regalo non l’ho presa io a questa età, morde tutto cioè che vede, pantofole,pigiami,dita e graffia continuamente,è normale perchè è piccola o devo seguire i consigli scrittoi sopra?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Angelica, sì, è normale che morda tutto ciò che le capita a tiro e questo è dovuto al fatto che non è stata con la mamma il tempo sufficiente per imparare una corretta inibizione del morso. Segui i consigli riportati nell’articolo Se il Beagle morde e comunque armati di tanta pazienza, perchè probabilmente continuerà fino al cambio della dentizione.

  • Claudia scrive:

    Io ho peró credere di avere un problema di aggressività nei confronti di altri cani. Il mio cucciolo di beagle di 8 mesi spesso “litiga” con altri cani facendo spaventare i proprietari. Lui é dolcissimo e con cani con cui spesso passa più tempo gioca tranquillamente ma con altri a volte capitano questi inconvenienti. Sono preoccupata, ho avuto tanti cani ed é la prima volta che si presenta questo problema, soprattutto con un cucciolo di appena 8 mesi 🙁 Help 🙁

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudia, probabilmente il tuo cucciolone ha dei problemi di comunicazione con gli altri cani, per cui non riesce a rapportarsi con loro nel modo più corretto. L’unica cosa che possiamo consigliarti è di farti seguire da una persona esperta, magari frequentando le cosiddette “classi di socializzazione” presso un centro cinofilo, durante le quali il tuo cane avrà modo di interagire con i suoi simili sotto la guida di un educatore, che potrà capire quali sono i suoi problemi e cercare di risolverli.

  • Simone scrive:

    Ciao, vorrei chiedervi un consiglio, io e mia moglie abbiamo un beagle maschio di quasi 4 mesi, generalmente e’ bravo e impara abbastanza le regole di base, pero’ la cosa che ci sta abbastanza preoccupando e’ che quando ha in bocca qualcosa presa da terra (tra cui schifezze trovate in strada), e faccio per prendergliele mi ringhia in maniera piuttosto aggressiva e ad esempio stasera mi ha morso ad una mano, facendomi anche male,cosa dobbiamo fare in questi casi? ad esempio quando mangia non ci sono problemi ho anche provato a mettere la mano nella ciotola mentre mangia e non da nessun segno di aggressivita’ anzi.Il nostro veterinario ci ha suggerito di prenderlo per il coppino quando ringhia,come farebbe sua madre, ma sinceramente le volte che l ho fatto mi sembra di peggiorare la situazione, grazie ciao!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simone, cercare di prendere in bocca qualsiasi cosa è un comportamento tutto sommato normale per un beagle di 4 mesi, crescendo sicuramente smetterà di farlo ma adesso è ancora in piena fase esplorativa. Pertanto cerca sempre di fare attenzione quando lo porti a spasso, cercando di prevedere che cosa potrebbe raccogliere dalla strada e al momento giusto attirare su di te la sua attenzione con un bocconcino e nel mentre girare al largo. Se invece lo cogli sul fatto mentre sta per prendere qualcosa in bocca esclama “NO!” e di nuovo attira la sua attenzione su di te, mentre se la schifezza ce l’ha già in bocca l’unica cosa da fare è aprirgli la bocca e toglierla (maggiori informazioni nell’articolo Come evitare che il Beagle divori qualunque schifezza) Se da una parte quindi è normale che un beagle che ha qualcosa tra le fauci non voglia cederlo a nessuno, ma non va bene che ti morda se provi a toglierglielo dalla bocca. La prima cosa da fare è iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. A questo proposito trovi delle indicazioni utili nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano”. Faresti bene anche ad insegnargli il comando “Lascia!”, che si rivela fondamentale in queste situazioni per farti lasciare l’oggetto che ha in bocca con la sua collaborazione e senza costrizioni di alcun tipo.

  • stefania scrive:

    Ciao a tutti,abbiamo una cucciola da un mese e mezzo,Jodie che ha tre mesi e mezzo,E’dolce e bellissima giocherellona al massimo,unico neo:morde.Stiamo leggendo di tutto sulle modalità educative di un beagle ma sembra non funzionare nulla.Non avendo mai avuto cani prima siamo sinceramente preoccupati perchè temiamo di non riuscire a educarla al meglio.Un abbraccio a tutti e se avete consigli vi ringrazio in anticipo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefania, il comportamento di Jody è piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione, quindi entro i sei mesi. Nel mentre però devi iniziare a farle capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire nel modo giusto che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere prova ad esclamare “AHI!” e immediatamente girati dall’altra parte, incrocia le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Se questo metodo non sortisce gli effetti sperati, puoi anche chiuderla in una stanza, ma in questo caso è davvero importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla (senza usare la violenza però), portarla in una camera e lasciarlo da sola per un pò (tipo 10-15 minuti). Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Inoltre falla sfogare di più durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario. In questo articolo trovi qualche informazione in più: Se il Beagle morde

  • Federica scrive:

    Cara Simona ho una cucciola di Beagle di 11 mesi! Con lei ho un problema quando passeggiamo guai se incontriamo un cane!!!!! Inizia a gridare e nn abbaiare e inizia a tirare verso di lui con aria minacciosa!! Capisci che andare in giro e’ diventato un problema!! Ora siamo in vacanza e devo dire che in spiaggia tutto sommato e’ tranquilla e nn lo fa! Ma qst solo in spiaggia! Anche se in due occasioni ha ringhiato in maniera cattiva a due signori che volevano accarezzar la! E questo con me al guinzaglio con mio marito nn lo fa!lei è molto affettuosa e fino ad ora nn l’ha mai fatto!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federica, si direbbe che la tua cucciolona abbia qualche problema nella socializzazione, che forse le è mancata nel momento in cui era fondamentale, ovvero fino ai sei mesi di età. Però per capire bene come stanno le cose bisognerebbe osservare la situazione da vicino, capire che cosa scatena in lei queste reazioni, non è detto che sia aggressività, può essere anche semplice eccitazione che non sa come gestire oppure paura o diffidenza. La cosa migliore sarebbe farti seguire da un educatore cinofilo che sappia osservare gli atteggiamenti della cagnolina ed interpretarli per riuscire poi a risolvere questi problemi, e magari anche di farle frequentare una classe di socializzazione, dove i cani vengono fatti socializzare sotto la supervisione di una persona esperta.

  • doriana scrive:

    Salve a tutti, io ho una cucciola di 2 mesi e mezzo. Ho letto quasi tutti gli articoli di questo sito. La piccola Gaia morde in continuazione e provo a sgridarla con il “no” secco, oppure “ahia”, la lascio sola e poi torno con un giocattolo da mordere, ma ci gioca 2 minuti e poi ritorna a mordere le mani o i piedi. Potreste darmi qualche consiglio su come comportarmi? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Doriana, quello di Gaia è un comportamento molto comune nei cuccioli che solitamente scompare con il cambio della dentizione, ovvero intorno ai sei mesi, quindi cerca di avere pazienza. Lei vuole solo giocare e attirare la tua attenzione, ma è giusto che cominci a farle capire che questo non è il modo giusto. Pertanto se ignorarla non funziona, puoi anche chiuderla in una stanza, ma in questo caso è davvero importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla (senza usare la violenza però), portarla in una camera e lasciarla da sola per un pò (tipo 10-15 minuti). Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo.

  • danila scrive:

    Ciao Francesco, spero risponderai pure a me,ho un incrocio di pastore tedesco e .e beagle. Più che tedesco ha proprio la razza beagle,come descrivi sopra,che morde gioca mordendo e la mia lilly di 2anni fa cosi. Quando torna mio marito da lavoro gli si attacca alle caviglie e non lo molla più e più la agrodolce più diventa insistente. Poi morde senza motivo. Sta diventato insopportabile,praticamentenon capisce. CCosa devo fare??? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Danila, dal tuo messaggio non si è capito granchè, comunque il comportamento che descrivi è piuttosto comune nei cuccioli, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione, quindi entro i sei mesi. Nel mentre però devi iniziare a farle capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire nel modo giusto che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere prova ad esclamare “AHI!” e immediatamente girati dall’altra parte, incrocia le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Se questo metodo non sortisce gli effetti sperati, puoi anche chiuderla in una stanza, ma in questo caso è davvero importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla (senza usare la violenza però), portarla in una camera e lasciarlo da sola per un pò (tipo 10-15 minuti). Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Inoltre falla sfogare di più durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario. In questo articolo trovi qualche informazione in più: Se il Beagle morde

  • andrea scrive:

    Ciao ho preso un beagle da poco e di 2 mesi e mentre lo accarezzo mi morde come mai

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Il comportamento del tuo cucciolo è molto comune nei cagnolini più scatenati, soprattutto se non hanno avuto modo di restare con la mamma il tempo necessario per imparare, tra tutte le cose fondamentali, anche l’inibizione al morso, in pratica a dosare la forza del morso in fase di gioco. Solitamente questo mordicchiare selvaggio scompare con il cambio della dentizione, ovvero intorno ai sei mesi, quindi cerca di avere pazienza. Lui vuole solo giocare e attirare l’attenzione, ma è giusto che cominci a farle capire che questo non è il modo giusto. Per maggiori dettagli sull’argomento leggi i seguenti articoli:
    Se il Beagle morde
    Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?

  • andrea scrive:

    Grazia simona ma io lo preso dopo i 60 gg

  • Riccardo scrive:

    Il mio beagle di 5 mesi perde i denti è normale?…aiuto ragazzi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Certo che è normale, nei cuccioli il cambio della dentizione (i denti da latte cadono e vengono sostituiti da quelli definitivi) avviene proprio tra i 4 e i 6 mesi.

  • Riccardo scrive:

    Grazie è il mio primo cucciolo perciò è tutto nuovo per me…poi a dire la verità non pensavo che anche i cani perdessero i denti…pensavo che crescessero altri denti e basta…ma pensando i bene sono stato stupido a pensarla così….grazie ancora…visito spesso il vostro sito siete grandi…grazie per tutte le info che fornite…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non preoccuparti, non si nasce mica “imparati”! 🙂

  • Lucia scrive:

    Esercitandomi con il comando lascia, sto avendo i primi risultati: per la strada se prende qualcosa in bocca spesso la lascia quando glielo chiedo. MA quando arrivo al parco dove lei scorrazza sul prato, se provo a togliergli qualcosa che ha già preso (sempre col comando lascia con calma) se si è messa sdraiata ad addentarla, mi ringhia. Oggi ha anche aperto la bocca ringhiandomi e’ stato un po’ frustrante. Ha sei mesi, nonostante il caratterino mi pare la relazione vada molto meglio ….poi capita questo (nn sempre) e mi abbatto! E’ normale o devo preoccuparmi perché non mi riconosce come leader? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lucia, non devi preoccuparti, anzi, direi che stai ottenendo già buonissimi risultati. E’ normale che quando un beagle tiene qualcosa tra le fauci non voglia cederlo a nessuno, lei ti ringhia per vedere quali sono le tue reazioni, ma se cedi è la fine! Resta tranquilla, afferra con sicurezza l’oggetto che tiene in bocca e non lasciarlo, anche se lei ringhia. Nel momento in cui lo lascia, dille “Brava!” e premiala.

  • Francesco scrive:

    Ciao,
    abbrevio la presentazione perchè vi ho già scritto oggi. Giusto per chi legge in futuro, ho un beagle (Kobe) di circa 7 mesi…
    Come è consuetudine anche il mio peloso MORDE! Per fortuna (qui lo dico e qui lo nego) credo di averlo educato relativamente bene e non morde qualsiasi cosa: tende, mobili, divani, cucce, coperte ecc sono salve (per ora). Ha i suoi ossi, le sue palle, quelli che ormai sono diventati i suoi calzini, ogni tanto gli diamo una bottiglia di plastica vuota…insomma decidiamo noi cosa fargli mordere. Il problema è che spesso esagera durante il gioco. Uno dei sui passatempi preferiti è cercare di mordicchiarci le mani. Di solito non stringe, o comunque la pressione è accettabile, ma a volte esagera. In particolare la sera prima di addormentarsi ha quello che per noi è ormai definito lo “strigno finale”. Poco prima di crollare per il sonno notturno, sembra che voglia dar fondo alle sue ultime energie, e inizia a correre per casa, o a voler giocare con qualcuno della famiglia che riposa beatamente sulla poltrona guardando un film in tv. Inizia a tirare le maniche, ma presto si arriva alle mani. Noi a quel punto corrispondiamo al gioco, spupazzandocelo un po’, ma non è raro che nel gioco lui esageri. A volte ringhia e cerca con ancora più foga di afferrare le mani, e se lo fa in questi momenti la presa è bella forte. A questi comportamenti a volte associa anche qualche tentativo di “ingroppamento” alle gambe di chi sta giocando con lui (con me lo fa raramente, mentre con mia madre è immancabile…). Di solito questa fase termina con uno scappellotto sul sedere (nulla di violento, ci mancherebbe…) e annessa sgridata. Al che Kobe la smette e va ad accucciarsi per la notte.
    Ora, non credo sia proprio un comportamento aggressivo, ringhia, ma non mostra i denti e comunque non sembra completamente fuori controllo. Penso che lo faccia più per stabilire una dominanza (la monta alle gambe potrebbe essere un segno…), ma non ne sono sicuro.
    Avete consigli su questo? Sbagliamo qualcosa? Non dovremmo proprio iniziare il gioco? Non è facile, all’inizio è piacevole giocare…
    NB: quando gioca con me, riesco ad allontanarlo senza scappellotto, lo allontano, mi alzo in piedi e gli do le spalle, ignorandolo, come da voi suggerito. Se sono solo funziona, e si calma (non subito, all’inizio prova a riprendere il gioco, ma lo allontano ancora e lo ignoro), ma se c’è qualcun altro attacca a giocare con lui/lei, e il resto della mia famiglia non riesce a seguire i miei/vostri consigli per farlo calmare, quindi ricorre allo scappellotto, che non sottolineerò mai abbastanza, non è mai violento.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesco, quello che descrivi è un comportamento molto comune nei cuccioli più scatenati, noi li chiamiamo i “5 minuti di follia del beagle”! Spesso i cuccioli dopo la passeggiata o dopo aver mangiato sono molto “carichi” e devono trovare un modo per sfogare le loro energie e quindi iniziano a correre per la casa come dei pazzi, a mordicchiare tutto e tutti, abbaiare, montare e chi più ne ha più ne metta. In questi casi quello che dovresti fare è incanalare le sue energie in attività più costruttive, finchè questi attacchi di follia non scompariranno. Intanto, assicurati di fargli fare la giusta quantità di movimento ogni giorno, che è essenziale per l’equilibrio del suo carattere, sempre compatibilmente con la sua età. Inoltre quando prevedi uno di questi “attacchi”, cerca di impegnarlo in attività con cui possa stemperare l’eccitazione, ad esempio nascondendo dei bocconcini e facendoglieli cercare, oppure facendolo lavorare su un gioco di attivazione mentale o anche con un semplice Kong pieno di cibo che dovrà impegnarsi ad estrarre, oppure un osso di pelle da masticare.

  • Francesco scrive:

    Ok, proverò ad incanalare le energie per attività meno distruttive…
    A proposito del Kong…ne ho di tre tipi, uno a forma di osso con i buchi laterali, uno di forma cilindrica con delle zigrinatura che dovrebbero servire a massaggiare/pulire i denti e uno a forma di palla: non se li fila neanche di striscio. Ci perde 2 minuti ad annusarli sentendo l’odore del premio, li lecca a più non posso, ma poi si stufa perchè non riesce ad uscire il cibo e li abbandona! Ho fatto il “sofisticato” non prendendo il Kong normale, magari con quello ci sarebbe avrebbe giocato…BOH!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Forse non riesce a restare concentrato sullo stesso oggetto a lungo, se non ottiene risultati perde la pazienza e si rassegna. Cerca di andare per gradi e proporglieli inizialmente molto facili, in modo che con poco sforzo riesca ad estrarre il cibo, poi piano piano puoi aumentare la difficoltà. Se vedi che comunque non si diverte, puoi proporgli altri tipi di giochi, come ad esempio la ricerca di bocconcini nascosti oppure quelli proposti nell’articolo Giochi di attivazione mentale fai da te.

  • Olimpia scrive:

    Ciao Francesco,io ho un beagle femmina di 4 mesi e da due è con noi in famiglia..a parte il mordere più o meno insistentemente ma gestibile ti chiedo come evitare che si attacchi alla gamba soprattutto di mio marito..quando rientra a casa e a me lo fa mentre passeggiamo ogni tanto mi salta sulle gambe con quell’atteggiamento non proprio di una femmina!Qual’è il motivo per cui lo fa ed è giusto mandarla via energicamente!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Olimpia, quello della tua cucciola ci sembra un comportamento abbastanza normale e si tratta semplicemente della cosiddetta “monta rituale”, atteggiamento che può dipendere da diversi fattori quali eccitazione, euforia, stress, richiesta di attenzioni (ma che nulla ha a che vedere con la sessualità). Data l’età possiamo supporre che la piccola sia alla ricerca di attenzioni, forse anche perchè durante la giornata non riesce a sfogare tutta l’energia che si ritrova in corpo. In ogni caso è sempre bene inibire questo comportamento e sarebbe bene che tutti coloro che lo subiscano fermino subito la cucciola con un “NO!”, allontanandola con la mano e ignorandola per un pò di tempo, in modo che capisca che così non ottiene attenzione, ma l’esatto opposto. Ti consigliamo anche di farla sfogare moltissimo durante la giornata (portarla a spasso, farla giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare i suoi bisogni di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Ecco un articolo con qualche informazione in più a questo riguardo: Il Beagle e la monta rituale.

  • Claudia scrive:

    Ciao, abbiamo in casa da 8 giorni una piccola peste di 43 giorni per l’esattezza (purtroppo la mamma era stata avvelenata, non li ha potuti più tenere e quindi abbiamo dovuto prenderla prematuramente, è un mix beagle-pinscher) e chiaramente è ingestibile. L’unica cosa che le ho insegnato è il comando “Seduta” per il momento( e anche a fare bene o male i bisogni sulla traversina, anche se ogni tanto le scappa altrove) mentre il vizio che non riusciamo proprio ad arginare è quella di mordere e in maniera anche molto forte e tenace tale da fare molto male, per non considerare che all’improvviso ha dei momenti in cui inizia ad essere esagitata, corre da una parte all’altra in maniera furibonda, salta qui e lì, morde i tappetini e le traversine per attirare attenzione, e quando sta così se solo si prova ad avvicinarsi con una carezza si gira subito per mordere, o ringhia se proviamo a fermarla. Non sappiamo che atteggiamento avere perchè proviamo a dirle di no, a spingerle il dito in bocca, ad ignorarla,a lasciarla sola qualche minuto in stanza, ma come reazione abbiamo solo che inizia a farlo più di prima! Quindi siamo disperati perchè non sappiamo come prenderla, ha un bel caratterino!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudia, data la situazione il comportamento della tua cucciola è il minimo che potesse capitare. Purtroppo non è stata con la mamma e i fratellini il tempo necessari per apprendere le basi della comunicazione e della socialzizazione canina, nonchè la ritualizzazione dell’aggressività e l’inibizione del morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione. E’ a casa con voi da soli 8 giorni e avete già provato mille metodi diversi, ovviamente senza ottenere nessun risultato. Dovete essere coerenti, adottare un metodo e applicarlo con pazienza, essendo coscienti che non ci vorranno giorni e nemmeno settimane, ma mesi prima che smetta di comportarsi così. Nel mentre però devi iniziare a farle capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere dovete esclamare “AHI!” e immediatamente girarvi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandovi ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la vostra indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro!
    Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche informazione in più.
    Ti consigliamo anche, quando sarà più cresciuta e avrà terminato il ciclo di vaccinazioni, di farle frequentare un corso di puppy class, in modo che giocare e socializzare con altri cuccioli possa anche in minima parte sopperire alla mancanza della mamma in un periodo così delicato.

  • Cristina scrive:

    Ciao a tutti! Ho una beagle di circa 7/8 mesi che è con me da una sola settimana! Non so precisamente come abbia vissuto fin’ora, ma so che ha cambiato almeno 3 proprietari! Vorrei tenerla ma ho un grande problema: morde! Senza apparente motivo sembra avere dei veri e propri raptus durante i quali ci salta addosso si attacca ad una gamba e morde soprattutto le mani con forza e non c’è modo di farla smettere! Ho letto i vostri consigli in cui dite di ignorarli ma vi assicuro che è impossibile perché fa veramente male! Cosa fare? Io ho 2 bambini che hanno vissuto con un cane fino ad un anno fa e conoscono il rispetto per gli animali ma se non trovo una soluzione non potrò proprio tenerla….. Help me

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cristina, da quello che descrivi sembra che la cucciola morda non per aggressività ma per semplice mancato insegnamento dell’inibizione al morso ed è l’ipotesi più plausibile dato il suo passato burrascoso. In pratica lei mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire che non è il modo corretto di giocare. Il metodo dell’indifferenza in effetti è difficile da mettere in pratica con un cucciolone di questa età, perciò puoi provare con il metodo dell’isolamento: appena morde chiudila per in una stanza e lasciala sola per un po’, ma in questo caso è davvero importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla (senza usare la violenza però), portarla in una camera e lasciarla da sola per un pò (tipo 10-15 minuti). Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Inoltre falla sfogare di più durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario, perchè soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane calmo e dal carattere equilibrato.
    La situazione è assolutamente risolvibile, perciò prima di decidere di darla via, pensa a quanto ha già sofferto questa cagnolina, non è il caso di farle cambiare nuovamente famiglia!

  • Cristina scrive:

    Ciao Simona e grazie dei consigli! Non è mia intenzione farle cambiare di nuovo famiglia ma è un vero guaio il suo comportamento! Ieri sera ha morso la bimba sul naso!
    Pretende di dormire sul letto al punto che se continui a metterla giù ti morde! La lasci un attimo da sola in una stanza e riesce a salire anche sui tavoli e sparecchiare tutto quello che c’è sopra rompendo tutto…..Sto provando a mettere in atto i tuoi consigli e speriamo che il tempo ti dia ragione!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eh sì, capisco che la situazione non è affatto facile, ma devi considerare che tutti i suoi comportamenti derivano dal passato difficile che ha avuto e da una totale mancanza di educazione, perciò da rimboccarsi le maniche ma c’è di buono che è ancora una cucciolona, il suo carattere non è ancora formato e quindi hai tutto il tempo per risolvere i problemi. Un altro consiglio che posso darti è di mettere in pratica temporaneamente la tecnica del confinamento, per evitare di lasciarle tutta la casa a disposizione. In questo modo le metti a disposizione un ambiente dedicato esclusivamente a lei, una sorta di “tana” tutta sua in cui sentirsi tranquilla e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da sola, in modo che non si metta nei guai e non faccia danni in casa. Puoi trovare tutti i dettagli nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Infine, se vedi che da sola non riesci a venirne fuori, puoi sempre valutare l’ipotesi di rivolgerti ad un bravo educatore cinofilo, che ti aiuti ad instaurare con lei le basi di una buona relazione.

  • Antonella scrive:

    Ciao Simona, abbiamo un beagle di 2 mesi e mezzo, ci siamo affidati a un’addestratrice la quale ha riscontrato fortissima aggressivita’ nel cucciolo in quanto lei ha notato che mettendolo a pancia in su e bloccandolo con le mani lui morde e si dimena, ci ha detto che se non migliorera’ e questo dipendera’ anche dalla nostra gestione in casa ignorandolo e dandogli sberle sul muso con i no all’occorrenza, sarà un cane che a 10 mesi verrà soppresso, perché secondo lei è un cane che morderà sicuramente. A casa, il cagnetto oltre ad abbaiare e a fare le cose dei cagnetti qui sopra non fa niente di più. dimmi per favore qualcosa, grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonella. Sinceramente mi sono venuti i brividi a leggere il tuo commento. Quello che ti posso dire è di dimenticare tutto ciò che ti ha detto questa “addestratrice”, non vederla mai più ed eventualmente rivolgerti ad un altro educatore, magari che abbia ricevuto una formazione più “moderna” e non sia rimasto fermo all’addestramento di 50 anni fa. Quello che ti posso dire io è che non si tratta assolutamente di “aggressività” (!!!) e che il comportamento del tuo beagle è piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi). Nel mentre però devi iniziare a fargli capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lui è un gioco, ma bisogna iniziare a fargli capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere dovete esclamare “AHI!” e immediatamente girarvi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALO finchè non si sarà calmato: deve capire che morsicandovi ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la vostra indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciagli poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche informazione in più. Appena avrà terminato il ciclo di vaccinazioni poi, cerca di farlo sfogare durante il giorno: portalo a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e fallo giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario, perchè soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane calmo e dal carattere equilibrato.

  • Laura Domenica scrive:

    Ciao a tutti vi leggo ormai da tanto e ho da porvi una domanda perché sono certa che sarete in grado di darmi il giusto consiglio.
    Ho un beagle di quasi 4 mesi, si chiama Leo e come tutti i beagle non ha un carattere facile da gestire. Lo amo lo curo gli dedico molto tempo. Lo porto spesso a giocare e a volte sembra essere un cucciolo adorabile ma altre volte no. E non parlo delle marachelle perché quelle posso accettarle. Lo rimprovero con un no secco…al massimo qualche pacca nel sedere e lo lascio solo per un pò. Purtroppo a volte succede che tende a ribellarsi e ringhia. So che è ancora piccolo e forse non ha nemmeno la minima idea di cosa significhi essere aggressivo ma a volte è proprio intrattabile. Come tutti i beagle ha il vizio di rosicchiare tutto. Giorni fa però ha ingerito qualcosa che gli ha fatto male, l’ho portato dalla veterinaria e mi ha dato una cura. Oggi l’ho portato a fare una passeggiata e come sempre ha preso qualcosa da terra e l’ha messa in bocca. Ho cercato di togliere questa cosa dalla sua bocca ma ci sono riuscita in parte… l’altro pezzo l’ha mandato giù e ha iniziato a ringhiare come.non aveva mai fatto prima. Solo perché non voleva che gli togliessi questa cos dalla bocca. Accetto qualsiasi consiglio… sicuramente sbaglio io qualcosa perché lui è un cucciolo ed è un mio compito insegnargli le cose ma forse non so come fare. Vi ringrazio in anticipo:)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura! Dunque, purtroppo è un viziaccio tipico dei beagle, cane curioso e sempre affamato, quello di prendere in bocca qualsiasi cosa di vagamente commestibile. Inoltre il tuo cucciolo sta ancora attraversando la cosiddetta “fase orale”, ragion per cui è portato ad esplorare il mondo con la bocca e quindi a prendere qualsiasi cosa tra le fauci! Pertanto è molto probabile che crescendo perda questo comportamento, ma nel mentre correggilo con un “No!” appena lo vedi addentare qualcosa che non deve ed inizia a lavorare con lui sul comando “Lascia!” che, se imparato bene, può rivelarsi importante per farti lasciare quello che ha in bocca senza drammi o costrizioni. Ecco un paio di articoli sull’argomento:
    Come evitare che il Beagle divori qualunque schifezza
    Lascia: insegnamo al beagle a lasciare un oggetto
    Per il resto ti consigliamo di iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali.

  • chiara scrive:

    ciao a tutti mi chiamo chiara è ho da una settimana un cucciolo di beagle che ancora non ha compiuto neanche 2 mesi. il mio cucciolo mi morde in continuazione e quando mi fa male le dico “NO” bloccando per qualche secondo il gioco. Da qualche giorno però non prende più seriamente i miei “NO” e quando alzo di più la voce mi ringhia e non riesco a farmi ascoltare se non ignorandolo del tutto. help!! come posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Chiara, cominciamo col dire che un beagle di QUASI due mesi non dovrebbe stare con te, ma dovrebbe stare ancora con la mamma e i fratellini (per saperne di più leggi attentamente l’articolo Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?). Il comportamento del tuo beagle è piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione. Nel mentre però devi iniziare a fargli capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lui è un gioco, ma bisogna iniziare a fargli capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere dovete esclamare “AHI!” e immediatamente girarvi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALO finchè non si sarà calmato: deve capire che morsicandovi ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la vostra indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciagli poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche informazione in più.

  • Sono sempre daniela scrive:

    La mia piccola beagle di 60 g morde pesantemente la mia bimba di 5 anni non servono no ne dirle ahi che fare lo fa solo con lei è un disastro. Che fare

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, non puoi fare molto a questo punto. Diciamo che avresti dovuto informarti bene prima di portare a casa una cucciola che è stata staccata dalla mamma così presto, in questo modo avresti saputo che non ha potuto imparare dalla mamma l’inibizione al morso e che quindi sarebbe stata incline ai morsi e avresti potuto valutare se adottarla o meno, dato che hai una bimba così piccola. Ora non ti resta che comportarti come descritto nell’articolo qui sopra, ma devi essere consapevole che ci vuole tempo, non è un problema che sparisce da un giorno all’altro.

  • alex scrive:

    Ciao sono Alex, ho un beagle di 5 mesi a volte quando giochiamo comincia a mordere in modo agressivo le mie scarpe ringhiando, se provo ad allontanarlo mi morde le mani o gambe ma fa davvero male…come posso eliminare questo comportamento? Cosa sbaglio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alex, quello che descrivi è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. Per fortuna, a meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi).
    Nel mentre però devi iniziare a fargli capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lui è un gioco, ma bisogna iniziare a fargli capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere dovete esclamare “AHI!” e immediatamente girarvi dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALO finchè non si sarà calmato: deve capire che morsicandovi ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la vostra indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi.
    Lasciagli poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro!
    Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche informazione in più.

  • car scrive:

    Salve io e il mio fidanzato abbiamo un cucciolo di. Beagle di quasi sei mesi molto vivace sembra non stancarsj mai e purtroppo gioca anche mordendo in continuazione.Il vero problema e’ che da due giorni il cane per nulla ringhis mostra i denti e cerca anche di mordere.tutto e iniziato x togliergli una scarpa ma ora questa aggressività persiste sono preoccupata

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao, in effetti il comportamento del tuo beagle è molto strano, soprattutto perchè ha cominciato adesso che ha già sei mesi e questo mi fa pensare che non siano i tipici “morsetti” del cucciolo che non ha imparato l’inibizione al morso… Purtroppo però non possiamo aiutarti, per risolvere il problema bisogna analizzare da vicino tutta una serie di fattori, capire le vostre abitudini, il vostro stile di vita, la vostra relazione, analizzare nel dettaglio il suo comportamento per arrivare alle cause che lo determinano e lavorare quindi su quelle. Per questo motivo la cosa migliore che tu possa fare è contattare al più presto un bravo educatore che possa seguirvi personalmente, anche perchè è un problema sicuramente più facile da risolvere adesso che è ancora cucciolo piuttosto che quando sarà diventato adulto. Nel mentre puoi cominciare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” (puoi scaricarli gratuitamente da questa pagina: https://www.amicobeagle.it/beagle.html) per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali.

  • Christian scrive:

    Salve, ho appena ricevuto come regalo di compleanno un beagle femmina si chiama Asia, ha 3 mesi e’ inizia a mordere tutto so che e’ una cosa normale, la cosa che mi preoccupa e’ che sta incominciando a mordere forte lasciandomi segni e croste dappertutto,ho seguito i vostri consigli di distrarlo con ossi pupazzi di gomma,si mette a rosicare queste cose ma ad un certo punto come mi muovo mi segue e mi morde scarpe e mani , aiuto cosa mi consigliate di fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Christian! Dunque, il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. Per fortuna, a meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi). Nel mentre però devi iniziare a far capire alla tua cucciola che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere devi esclamare “AHI!” e immediatamente girarti dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche informazione in più. Inoltre cerca di farla sfogare molto durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario, perchè soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane calmo e dal carattere equilibrato.

  • Antonia scrive:

    Salve ho un cucciolo di quasi tre mesi, l ho portato a casa quando aveva 50 giorni che e da un bel po che stiamo insieme. È molto attivo e non si stanca mai , vuole sempre giocare e se non lo calcoliamo inzia a fare dispetti tipo buttare l acqua della sua ciotola a terra oppure abbaiare dal balcone.
    È capitato l altro giorno che mi ha morso(non stavamo giocando), in pratica volevo spazzolarlo perché sta cambiando il pelo e aveva tutti i peli morti addosso. Appena metto la spazzola sul suo pelo si gira e mi morde ovviamente non me lo aspettavo e istintivamente gli ho dato due schiaffi. Ho ripreso a farlo e abbaiava e ringhiava dopo di che (dato che comando io e non lui) l ho bloccato un po come mi dice il veterinario e dopo si e fatto spazzolare.
    Non mi sembra normale come cosa, ha morso me che sono la sua padrona, sono io a fargli tutto: lo pulisco lo faccio mangiare porto a passeggio ecc.. Inoltre ha provato a mordermi anche un altra volta, ha preso una fissa con la pettorina, non vuole metterla ne toglierla non capisco perche. Ci resto molto male quando si comporta cosi, perche lo fa??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonia, crediamo che tu debba rivedere un po’ i tuoi concetti di base. Dici che hai un cucciolo di quasi 3 mesi e l’hai portato a casa quando aveva 50 giorni. Quindi non è affatto “un bel po’ che state insieme”, tutt’altro! State insieme soltanto da un mese, ci vuole molto più tempo per instaurare una buona relazione con il cucciolo ed acquistare la sua fiducia e il suo rispetto! Dici che non è normale che morda la sua padrona… E’ normalissimo invece, ha reagito secondo quanto dettatogli dal suo istinto di fronte a situazione in cui tu gli hai creato disagio e fastidio, come spazzolarlo e mettergli la pettorina. Non devi restarci male, è un cane, non ha il concetto di “riconoscenza” come possiamo averlo noi, non fa ragionamenti tipo “lei mi dà da mangiare, mi porta a spasso, gioca con me, non la devo mordere”, almeno non adesso, non finchè non ti sarai guadagnata la sua fiducia. Pertanto non ti resta altro da fare che cominciare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. A questo proposito trovi delle indicazioni utili nei nostri special report “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” che puoi scaricare gratuitamente alla pagina: Special report gratuiti!.

  • Christian scrive:

    Salve Simona , la ringrazio per i consigli , un’ultima cosa cosa volevo chiedergli, non centra nulla con il mordere , vorrei avere qualche consiglio su come fargli fare i bisogni fuori, la porto sempre a spasso la mattina presto ma niente la tiene per piu’ di un’ora , fino a che non torniamo a casa e non la fa ho notato che la fa negli stessi punti , pero’ ho provato a mettere dei fogli di giornale ma niente li strappa e basta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    A questo riguardo trovi tutti i consigli nell’articolo Come insegnare al beagle a fare i bisogni nel posto giusto, leggilo attentamente! 🙂

  • eleonora scrive:

    Salve
    Il mio beagle di un anno mostra aggressività verso i padroni. Come possiamo risolvere il problema? Ce l’ha da quando era cucciolo abbiamo sperato che crescendo il problema sparisse da solo ma invece va a peggiorare.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, abbiamo davvero troppi pochi elementi per darti dei consigli per risolvere questa situazione che a dire il vero ci sembra sicuramente atipica e piuttosto delicata. Il consiglio migliore che possiamo darti è di non aspettare ancora e di rivolgerti al più presto ad un bravo educatore cinofilo che possa analizzare da vicino la situazione e i comportamenti del tuo beagle, capire le cause dei suoi comportamenti aggressivi e seguirti personalmente nel risolvere questo problema, prima che la situazione si aggravi ulteriormente e diventi irrecuperabile.

  • Caterina scrive:

    Salve a tutti, io ho preso la mia beagle un mese fa e ora ha 3 mesi e mezzo. Il mio problema è semplice: morde come e fa davvero male. Non si sa regolare, nonostante i nostri “ahi!” O “cai cai!” O “NO!” Lei continua imperterrita. Spesso ci fa uscire sangue.
    Inoltre, nonostante i mille prodotti educativi per i bisogni, lei, dopo aver mangiato/giocato, viene portata fuori per molto tempo ma non fa i bisogni, che vengono puntualmente fatti appena rientrata in casa. L’ultimo esempio risale proprio a poco fa: dopo aver mangiato siamo rimaste fuori in cortile molto tempo e non ha fatto nulla (pioveva e non si è mossa troppo per il cortile), ma appena rientrate in casa.. Ha fatto la pipì sul tappeto della cucina,
    Così l’ho sgridata e portata fuori per farla terminare, cosa che non ha fatto nel giardino ma appena rientrate in casa: sgridata un’altra volta, presa per la collottola dandole due sberle nel sedere ma ciò che ho ottenuto è solo un morso! È molto dominante e non c’è nulla che le faccia paura: giornale o sberle non servono a nulla con lei.. Cosa fare?
    Consigli? Sono un po preoccupata poiché i miei genitori non sono particolarmente amanti dei cani e lei è davvero un tornado. Vi ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte e consigli.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Caterina, il nostro primo consiglio? Smetti immediatamente di sgridarla, prenderla per la collottola e picchiarla quando fa i bisogni in casa! Faresti mai la stessa cosa con un bambino di 2 anni che si fa la pipì addosso??? Devi considerare che i cuccioli fino a circa 6 mesi non hanno il controllo degli sfinteri, perciò non hanno la capacità di trattenersi a lungo e inoltre per imparare una perfetta educazione ai bisogni ci vuole tempo. Devi essere più comprensiva con lei, ha solo 3 mesi e mezzo! Inoltre, se un cucciolo da piccolissimo viene abituato a sporcare in casa o sul terrazzo, sui giornali o sulle traversine, poi è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perchè giustamente è così che ha imparato. I cuccioli infatti hanno una cosiddetta “memoria tattile”, ovvero memorizzano il tipo di superficie su cui fare i bisogni e in seguito tendono a sporcare sempre sullo stesso tipo di materiale su cui sono stati abituati all’inizio. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito, appena puoi, a fare pipì e popò fuori di casa (prendendo i dovuti accorgimenti non si corrono rischi anche se non ha ancora terminato il ciclo di vaccinazioni) perchè è più difficile poi andare a modificare un’abitudine consolidata. Quindi, ora devi solo armarti di tanta pazienza, portarla fuori fuori più spesso possibile (anche ogni 2-3 ore) e negli orari più critici e premiarla tutte le volte che sporca fuori di casa, IGNORANDOLA invece quando sporca in casa. Ricordati sempre che la violenza genera solo altra violenza, infatti picchiandola l’unica cosa che hai ottenuto è stato un morso! A questo proposito leggi attentamente l’articolo Perché picchiare il beagle non serve a niente.
    Anche il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. Per fortuna, a meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi). Nel mentre però devi iniziare a far capire alla tua cucciola che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere devi esclamare “AHI!” e immediatamente girarti dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Infine cerca di farla sfogare molto durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari, perchè soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane calmo e dal carattere equilibrato.

  • Alice scrive:

    Ciao a tutti, avrei proprio bisogno di un consiglio. Il mio Brian di 5 mesi è fantastico.. nulla da dire.. sì ovvio ogni tanto le sgridate ci sono e ci saranno.. ma del resto grossi guai non me ne ha combinati. Proprio ieri sera.. mentre ero in cucina ho notato che si era avvicinato troppo e con troppa curiosità alla gabbia del criceto….. dato che non voglio che lo veda come una possibile “preda” gli ho sempre ribadito dei “NO” secchi .. però ieri sera mi è scappato il cosiddetto “scappellotto” nel sedere…andandogli in contro.. lui è andato sul suo cuscinone e io andandogli incontro ribadendogli il “NO”…lui….ha mostrato i denti.. Ci son rimasta malissimo… Lì per lì mi son messa in piedi e mi son esposta in avanti come se volessi sovrastarlo.. (non so se ho fatto bene..) ma non aspettandomi una reazione così non ero pronta e non sapevo come comportarmi per fargli capire che non va bene..
    Poi a dire il vero non so neanche se è una reazione di aggressività nel senso che vuole “comandare lui” oppure di paura…
    come devo fare?
    grazie mille
    Alice

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alice, devi capire che per costruire una buona relazione basata sul rispetto e sulla fiducia reciproca ci vuole del tempo e il tuo cucciolo è ancora piccolo perciò è normale che ogni tanto provi a ribellarsi. Va anche detto che tu hai sbagliato a picchiarlo e andando a ribadire la sgridata (non ce n’era alcun bisogno dato che lui si era già messo sul suo cuscino!!!), e dopo il ringhio mettendoti in competizione con lui sovrastandolo! Non è con la prepotenza che si ottiene un bel rapporto tra cane e proprietario, ma con la calma e la giusta comunicazione.

  • jordan scrive:

    Ciao vorrei sapere come sgridare il mio cucciolo di 3 mesi quando mi morde con aggressività per esempio quando trova qualcosa per terra e io cerco di toglierla oppure anche quando morde normalmente grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Jordan, se vuoi sapere come sgridare il tuo cucciolo quando ti morde direi che sei nel posto sbagliato, perchè questo non è un comportamento che fa parte della nostra linea educativa. Come ti abbiamo già detto in precedenza, il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi). Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche consiglio su come comportarti. Anche il fatto che ti ringhi e provi a morderti quando cerchi di togliergli qualcosa dalla bocca è piuttosto normale, è ancora piccolo e non ha ancora costruito nessun tipo di legame con te, perciò non si fida ancora e prova a ribellarsi. A questo proposito devi solo iniziare a lavorare seriamente sul vostro rapporto per cercare di diventare per lei una figura di riferimento, da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” (puoi scaricarli in questa pagina: https://www.amicobeagle.it/beagle.html) per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Inizia anche a lavorare sul comando “Lascia!” che, se imparato bene, può rivelarsi importante per farti lasciare quello che ha in bocca senza drammi o costrizioni:
    Lascia: insegnamo al beagle a lasciare un oggetto

  • Rosy71 scrive:

    Buon pomeriggio , il mio cucciolo di bigol ha 2 mesi è adorabile e tanto affettuoso con noi , però morde tantissimo quando appena può ci mordicchia le mani , i piedi anche sul viso come devo comportarmi ? HO adottato i vostri suggerimenti al riguardo ma lui smette x un istante e poi continua più di prima .Mio marito lo sgrida e gli dà uno schiaffetto sul sederino , ma io non sono molto d’accordo .Vi prego datemi un consiglio quando smetterà ? Non voglio che lo sgridano sbaglio io ? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosy, il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi), quindi il nostro primo consiglio è di armarti di tanta pazienza. Nell’articolo Se il Beagle morde trovi i nostri consigli su come comportarti, devi solo seguirli e avere pazienza perchè non è un comportamento che si elimina in 2 giorni ma ci vuole tempo. Per il resto ricordati leggi attentamente l’articolo Perché picchiare il beagle non serve a niente.

  • Francesca scrive:

    Salve, il mio cucciolo di due mesi e mezzo purtroppo mi ha già rotto due pantaloni e lasciato i segni di 3 o 4 morsi alle gambe. Il problema è che lo fa spesso quando siamo fuori…. Quindi dico solo NO , mi viene difficile ignorarlo o allontanarlo perché è al guinzaglio , ho provato con i bocconcini a distrarre la sua attenzione ma mi salta comunque addosso per prenderli e continua ad agitarsi….. Cosa devo fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi), quindi il nostro primo consiglio è di armarti di tanta pazienza. Nell’articolo Se il Beagle morde trovi i nostri consigli su come comportarti, devi solo seguirli e avere pazienza perchè non è un comportamento che si elimina in 2 giorni ma ci vuole tempo.

  • Ilaria scrive:

    Salve. In famiglia abbiamo adottato da quasi due settimane un cucciolo di beagle maschio di due mesi e mezzo. Il piccolo, Anakin, morsica di tutto e l’abbiamo associato sia all’esplorazione ma anche ai dentini che gli stanno spuntando. Però ora ha cominciato a mordere spesso me (la figlia più piccola) anche solo quando mi avvicino a fargli le coccole oppure quando lo prendo in braccio o lo tolgo dalle piante che non deve mordere oppure dalle cose che non deve mangiare o anche quando non gli lascio subito i giochi. Io mi fermo lo guardo negli occhi e gli dico un no secco, senza alzare le mani naturalmente perché non serve a nulla, ma spesso poi si blocca solo un attimo e poi riprende. Temo mi abbia presa come “sorella” nella gerarchia, suo pari, e non al di sopra. Cosa posso fare per revertire questa cosa? Grazie mille.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ilaria, lascia perdere tutte le antiquate teorie sulla gerarchia e sul “capobranco”. La verità è semplicemente che ogni cane stabilisce un tipo di relazione diversa con ogni membro della famiglia, così come tu ti rapporti in un determinato modo nei confronti di tua mamma, di tuo papà, dei tuoi fratelli ecc… il tuo cucciolo ha identificato in te una compagna di giochi e purtroppo a questa età il suo modo di giocare è appunto mordere. Il vizio di mordicchiare è piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi). Nel mentre però devi iniziare a far capire al cucciolo che questi suoi morsi non sono tollerati: lui morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perché per lui è un gioco, ma bisogna iniziare a fargli capire che non è il modo corretto di giocare. Allora nel momento in cui inizia a mordere devi esclamare “AHI!” e immediatamente girarti dall’altra parte, incrociare le braccia e IGNORALO finché non si sarà calmato: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Lasciagli poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Infine cerca di farlo sfogare molto durante il giorno (compatibilmente con la sua età): portalo a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e fallo giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari: ricorda che soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane calmo e dal carattere equilibrato. Nell’articolo Se il Beagle morde puoi trovare qualche informazione in più.

  • Ilaria scrive:

    La ringrazio tanto Simona, il cucciolo è stato più di 60 giorni con mamma, sorelline e anche altri beagle adulti nell’allevamento dove lo abbia preso quindi escludo sia quello il punto, penso piuttosto gli altri motivi. E quindi mi impegno a mettere in atto le strategie che mi ha suggerito. Grazie e buona giornata.

  • danila scrive:

    Ciao, chiedo un parere. Il mio willy (3anni e mezzo) era sdraiato sul suo tappetino. Mio marito lo abbraccia una prima volta.. dopo qualche minuto va di nuovo. Non fa in tempo ad abbracciarlo che lui ringhia e scatta come a mordere (non morde però, voleva allontanarlo) e fin qui ok.. abbiamo capito..Vuole essere lasciato stare e mai più andiamo a disturbarlo se é li tranquillo che riposa (non stava dormendo). Quello che non capisco e mi fa paura é: willy non si è limitato a ringhiare. Quando mio marito si è alzato e allontanato, lui si è avvicinato scodinzolando l’ha annusato e poi di nuovo ha iniziato a ringhiare e quasi ad attaccare. Lo ha fatto per due volte. Poi si è rimesso a scodinzolare e si è messo a pancia all’ aria per le coccole. Non so però se effettivamente se le prende queste coccole, visto che mio marito ora non si avvicina. Sono turbata da questo comportamento. è già successo a me qualche volta che WIlly mi ringhiasse perchè il mio abbraccio durava troppo:ma non era una cosa aggressiva.mi diceva di allontanarmi. lo so che sono appiccicosa a volte, e lui non sempre accetta tutti i miei baci e abbracci. so che sbaglio io e infatti ora mi limito. ma il comportamento verso mio marito non me lo spiego e mi fa molta paura

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Danila, purtroppo non possiamo esprimerci in merito alla situazione che descrivi perché dovremmo valutare personalmente tutta una serie di fattori, a partire dal carattere del cane, dalle sue abitudini e arrivando al rapporto che ha creato con te e tuo marito. Detto questo, sembra si sia trattato di un episodio isolato e per questo non è il caso di allarmarsi, ha semplicemente voluto ribadire il fatto che quando riposa non vuole essere disturbato (giustamente) e che non gradisce molto le coccole, quindi se d’ora in poi cercherete di rispettare queste sue volontà non ci saranno altri problemi. Se poi dovesse manifestare atteggiamenti aggressivi anche in altri contesti allora sarebbe il caso di contattare un bravo educatore che vi aiuti a ristabilire una corretta relazione con lui.

  • danila scrive:

    Quindi anche il fatto di “continuare ad attaccare” anche quando mio marito si era allontanato potrebbe essere dovuto al fatto di ribadire il concetto “lasciami stare”?
    lo abbiamo tenuto d’occhio in questi giorni. è normalissimo e coccolone come al solito, con me e mio marito. quindi fortunatamente penso si trattasse solo di quell’episodio. grazie della risposta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, il fatto di “continuare ad attaccare” deriva forse dal fatto che il cane non ha saputo gestire quella situazione e fermarsi quando ormai la “minaccia” si era esaurita, ma tutto è scaturito dall’essere stato disturbato durante il sonno.

  • Chiara scrive:

    Salve,
    Sono Chiara e sono proprietaria di un beagle di ormai due anni. In casa siamo particolarmente preoccupati per il comportamento del nostro cane. Premetto dicendo che spesso giochiamo col cane ed ogni giorno, per un’oretta, lo portiamo allo sgambatoio o a passeggio al guinzaglio. Il nostro beagle, fin da piccolo, ha avuto il vizio di mordicchiare per giocare e attirare l’attenzione. So perfettamente che ciò è normale per un cucciolo, il problema è che questo atteggiamento è continuato e tuttora persiste. Tranne i rari momenti in cui si sta per addormentare, e quindi è particolarmente stanco, appena si approccia o appena ci approcciano per accarezzarlo ha come immediata reazione il morso. Abbiamo provato di tutto: ignorarlo, rispondergli con un secco no, ma senza alcun risultato. Quando dico “no” o “ahi” si agita ancora di più e stringe… E non lo dico urlando, ma sempre usando un tono pacato. Quando lo ignoro e mi reco in un’altra stanza, appena tornata continua con l’atteggiamento. Molte volte, inoltre, ciuccia i vestiti e naturalmente appena cerchiamo di allontanarlo reagisce con il morso. Non si tratta di un morso aggressivo, però alla lunga è estenuante. Non è facile pensare di potersi approcciare con il proprio cane solo nei momenti di calma assoluta prima del riposino.
    Vi scrivo per opinioni e consigli e vi ringrazio anticipatamente!
    Chiara

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Chiara, tutto ciò che descrivi sarebbe una situazione assolutamente normale se stessimo parlando di un cucciolo di 3, 4, 5 mesi, ma visto che il soggetto in questione è un cane ormai adulto allora significa che c’è effettivamente qualcosa che non va. Tra l’altro da ciò che scrivi sembra che tu abbia fatto tutto il possibile per fargli capire che il suo è un comportamento non gradito. A questo punto l’unico consiglio che posso darti è di rivolgerti ad un bravo educatore, che possa indagare e capire quali sono i motivi di questa sua smania di morsicare e possa quindi suggerirti come lavorare per farlo smettere (ad esempio potresti lavorare sull’autocontrollo e a questo proposito giochi di problem solving e giochi di fiuto possono aiutare). Nel mentre quando ha uno di questi attacchi prova a dargli un ossino di pelle da masticare, dovrebbe calmarlo. In bocca al lupo!

  • Chiara scrive:

    Ciao Simona,
    Grazie per i consigli. Purtroppo non abbiamo momentaneamente le finanze per permetterci un educatore. Posso provvedere autonomamente? Magari comprando dei giochi di problem solving come da te consigliato? Sapresti consigliarmene alcuni oltre al solito kong (già acquistato)?Considera che il cane tende a morsicare tutto quanto e non vorrei Che il gioco diventasss solo materia in più da morsicare!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In qualsiasi negozio di accessori per animali puoi trovare ampia scelta di giochi di attivazione mentale, nei seguenti articoli puoi trovare qualche spunto sulle varie tipologie:
    Giochi di attivazione mentale fai da te
    I giochi intelligenti per cani
    A parte questo ricordati di far sfogare tantissimo il tuo cane, questa sua smania di mordere potrebbe essere dovuta alle due energie che non vengono incanalate in attività costruttive. Quindi fagli fare ogni giorno lunghe passeggiate, portalo a correre, a divertirsi con gli altri cani in qualche area di sgambamento, insegnagli comandi semplici di educazione di base e poi qualche tricks… Se ancora dopo tutto questo il problema non dovesse risolversi l’educatore rimane l’ultima spiaggia.

  • Renata scrive:

    Salve sono Renata, aspettiamo la ns cucciola i primi di Febbraio e iniziamo ad attrezzarci. Per il confinamento è meglio prendere il recinto a sbarre o quello in tessuto richiudibile? Ne ho visti di varie misure!!
    Inoltre mi hanno parlato di goccine attraenti per i bisogni, funzionano? Conviene acquistarle?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Renata, tanti auguri per la tua cucciola in arrivo! Dunque per il confinamento è senz’altro consigliabile un recinto di metallo, quello in tessuto potrebbe fare una brutta fine in poco tempo! 😉 Per quanto riguarda i bisogni lascia perdere goccine e attraenti vari, segui semplicemente i consigli riportati nell’articolo Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto.

  • VINCENZO scrive:

    Buon giorno, volevo chiedere se è normale che aggredisce quando dorme, è capitato un paio di volte che lo prelevato dal divano mentre dormiva per riporlo nella sua cesta e mi ha morso… Non vogliono essere infastiditi???
    Fatemi sapere, grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Vincenzo, evidentemente sì, non vuole essere infastidito mentre dorme questo è legittimo da parte sua, ma quello che non è legittimo è che arrivi subito al morso! Ci sta che brontoli, ringhi e magari arrivi a scoprire un po’ i denti ma mordere no, non è assolutamente normale. Probabilmente c’è qualche lacuna nella vostra relazione, ti consiglio vivamente di non trascurare questo aspetto e di intervenire prima che la situazione peggiori contattando un bravo educatore che ti aiuti a capire cosa non va e nel rapporto con il tuo cane e quindi ad instaurare con lui una relazione basata sul rispetto e sulla fiducia reciproca.

Lascia un commento