Torna all'homepage

Se il beagle viene aggredito

Autore: Simona (AmicoBeagle)
Categoria: News

beagle aggredito fotoScriviamo questo articolo prendendo spunto da una segnalazione piuttosto inquietante che ci è arrivata qualche giorno fa dalla nostra lettrice Monica.

Durante una passeggiata con il suo beagle Charly in un parco pubblico di Bologna, ha subìto un’aggressione da parte di una coppia di pitbull completamente fuori controllo.

Partiamo dalla sua e-mail e poi facciamo qualche considerazione.

beagle aggredito foto
beagle aggredito foto
beagle aggredito foto
beagle aggredito foto

Carissimi, sono Monica la mamma di quel Beagle speciale di nome Charly che vi dicevo si porta a casa da solo e fa la guardia!  Sono a scrivervi per allarmare tutti coloro che frequentano il Parco Lungo Reno a Borgo Panigale. 
 
Vi sono proprietari incivili che arrivano con l’auto nei pressi e poi mollano liberi i loro cani affinché facciano i bisogni corporei, mentre loro se ne stanno in auto incuranti di tutto!

Il 9 di febbraio è capitato a me di vedermi arrivare a spron battuto la carica di due pitbull marroncini fintanto che passeggiavo con Charly al guinzaglio.
Non vi dico il terrore e la mia disperazione, ho visto la morte assassina negli occhi di questi ferocissimi cani! Il mio Charly ha combattuto da vero eroe, ma due son troppi, calci pugni insignificanti. Un signore mi ha aiutato con un bastone ad aprire le fauci di uno ma è stato difficile.
 
I proprietari erano incuranti delle mie grida e di tutto, anzi mi sbeffeggiavano che i loro cani devono essere così!Sono poi scappati nell’auto ma li ho rincorsi fotografandoli, cosa che non gli è piaciuta e mi hanno messo le mani addosso per togliermi il cellulare buttandomi a terra, causandomi la rottura della spalla sinistra!
 
Ho denunciato tutto ma… il dolore stratosferico non si placa, il mio adorato figlio Charly che mi ha difeso è ricoverato con lesioni alle vertebre cervicali, costretto “in gabbia” per un lungo periodo, per la sua salvezza.

A turno tutti noi familiari non lo lasciamo mai da solo, ci sdraiamo vicini a lui coccolandolo e parlandoci sempre, infondendogli speriamo, forza e coraggio.

Credetemi, mi dispero del fatto di non averlo saputo difendere a dovere e se ritornerà a passeggiare saranno i miei maschi di famiglia a condurlo.

Vi prego di dare la massima diffusione di quest’allerta e invito tutti coloro che leggeranno quest’email a dire una preghiera per la guarigione di Charly, un beagle anomalo, amico di tutti maschi e femmine, nato buonissimo e nobile, tanto da trovare col suo fiuto e salvare da morte certa, una notte di gennaio con -5 gradi, un cucciolino di volpino di pochi mesi, coprendolo col suo corpo per riscaldarlo, fino al nostro imminente arrivo di corsa, per capire il motivo del suo uggiolare a basso tono!

Ecco questo descrive pienamente chi è Charly il Beagle di Casteldebole!!
GRAZIE di CUORE a Tutti, la Mamma Affranta Monica.

 

beagle aggredito fotobeagle aggredito foto

 

Inutile dire che alla lettura di quest’e-mail siamo rimasti a dir poco costernati.
Abbiamo subito ricontattato Monica per avere maggiori informazioni sull’accaduto, sulla sua salute e soprattutto sulla salute di Charly.

Lei è stata molto disponibile e oltre a raccontarci tutto nel dettaglio ci ha inviato tutta la documentazione relativa a lei e a Charly (i certificati del pronto soccorso con la diagnosi della sua frattura ossea e i referti delle visite e preventivi della clinica in cui è stato ricoverato con l’elenco delle terapie ricevute) e la denuncia alla questura, documenti che ovviamente non pubblicheremo per motivi di privacy.

Dopo 11 giorni passati nella gabbia della clinica sotto pesanti terapie farmacologiche, Charly è stato dimesso ed ora è nella sua casa, ma deve rimanere immobile il più possibile per permettere un riassorbimento del sangue nel midollo e la calcificazione delle vertebre lesionate. E’ ancora presto per capire se riuscirà a recuperare tutte le funzionalità motorie e tornare quello di prima, ma senza dubbio ha la fortuna di avere una famiglia fantastica che sa prendersi cura di lui nel modo più amorevole possibile, non trascurando nulla e non lasciandolo mai solo.

Su quanto accaduto invece, che dire… E’ un fatto davvero increscioso, ma purtroppo questi fenomeni stanno aumentando sempre di più in frequenza e gravità a causa di una giustizia che non si muove mai e, se si muove, è lentissima.

Abbiamo scritto questo articolo innanzitutto per dare qualche consiglio sul da farsi quando ci si trova in analoghe situazioni di pericolo, in secondo luogo per avvisare i lettori che frequentano quella zona di fare molta attenzione se dovessero passeggiare lì con il proprio cane, e infine per dimostrare a Monica e al suo Charly il nostro affetto e la nostra vicinanza.

Vogliamo però sottolineare che non intendiamo in alcun modo demonizzare la razza pitbull.

Sappiamo bene che questi cani possono rivelarsi fantastici cani di famiglia se ben allevati, ben cresciuti e ben gestiti nella quotidianità.

Purtroppo però quando sono nelle mani di persone irrispettose e senza scrupoli possono diventare delle vere armi, soprattutto verso gli altri cani, vista la loro tendenza a sviluppare aggressività intraspecifica (cioè verso altri cani).

Come comportarsi di fronte ad un cane che mostra segni di aggressività?

Spesso si sentono domande del tipo “come fare quando un cane aggressivo ti vuole attaccare?” come se ci fosse una formula magica che funziona in tutti i casi o qualche mossa strana che risolve la situazione all’istante.

Purtroppo la realtà non è così.

Intanto bisogna considerare il tipo di cane che si ha davanti (ovviamente un maltese aggressivo è diverso da un pastore tedesco), se vuole prendersela con noi o con il nostro cane e, cosa ancora più importante, se i cani aggressivi sono più di uno.

Se si palesa la minaccia di un cane con intenzioni evidentemente poco amichevoli e fuori dal controllo dei proprietari ma l’aggressione non è ancora avvenuta, di solito si consiglia di interporsi tra i due cani interrompendo il contatto visivo fra di loro e “mascherando” con la propria presenza la forma del nostro cane.

Cercando di rimanere il più possibile calmi e tranquilli, si può poi dare il fianco all’altro cane e cambiare strada.

Se invece l’aggressione è già in corso in un certo senso “la frittata è fatta” e diventa più complesso sedare la rissa.

Spesso si consiglia di sollevare il cane aggressore per le zampe posteriori o per la coda, oppure gettargli dell’acqua ed approfittare del momento di smarrimento per separare i contendenti, meglio se con la collaborazione di una terza persona.

Cosa non fare invece? Innanzitutto mai e poi MAI sollevare o prendere in braccio il proprio cane perché si aumenterebbe nell’altro l’impulso predatorio.
E’ inoltre necessario non fare movimenti bruschi, non andare verso l’altro cane in linea retta né tanto meno fissandolo negli occhi.

Questi sono i consigli base che si sentono dappertutto sul tema.

Ma cosa succede nella realtà in casi di aggressione come quello riportato?

In casi così estremi come in quello di Monica, purtroppo c’era ben poco da fare perché i due cani erano già partiti con l’intenzione di aggredire, correndo verso Charly e avventandosi su di lui senza pensarci due volte.

In più erano DUE cani liberi contro uno legato, ma soprattutto si trattava di due pitbull appena catapultati fuori dal baule dell’auto in un parco immenso (quindi presumibilmente in stato di massima eccitazione), senza guinzaglio e senza nessun tipo di controllo o gestione da parte dei proprietari.

Diciamo solo che, senza l’intervento tempestivo da parte di Monica e di un passante che sono riusciti ad allontanare i due cani, al povero Charly poteva accadere ben di peggio.

Pertanto, visto che situazioni di questo tipo sono difficilmente prevedibili e spesso si può fare ben poco per impedire che accadano, ci auguriamo quantomeno che i proprietari responsabili di queste aggressioni non rimangano impuniti ma subiscano delle conseguenze per il loro comportamento. Sappiamo che Monica ha sporto regolare denuncia verso di loro e speriamo che possa presto aggiornarci presto con buone notizie a questo riguardo.

A questo punto non ci resta che augurare a lei e al piccolo Charly tutto il meglio possibile ed una pronta e totale guarigione, confidando di ricevere presto aggiornamenti positivi!

beagle aggredito foto

40 commenti:
  • Beatrice scrive:

    Una stretta al cuore indescrivibile leggere questo articolo…al mondo non esistono cani cattivi e per quanto sia un privilegio condividere la propria vita con un animale non tutti lo meritano e ne sono all’altezza…tutto ciò ahimè è colpa dell’ignoranza che dilaga in giro che si manifesta in piccole cose come proprietari che non raccolgono gli escrementi per strada a episodi gravi come questi…
    Faccio i i miei più calorosi e affettuosi auguri al piccolo Charly! Tutto l’amore che la sua famiglia gli dimostrerà più che mai in questo terribile periodo sarà sicuramente la miglior medicina! Riprenditi più forte di prime e rimani l’angioletto che sei!
    Grazie mille per i consigli da voi dati approfittando di questa terribile esperienza!

  • Silvia scrive:

    Mi spiace tanto per la bruttissima esperienza. So cosa vuol dire rischiare di perdere il proprio Beagle.Il mio Leo è stato aggredito e conciato male da un Bull Terrier.Paura di non riuscire a salvarlo,lacerazioni, lesioni permanenti,e poi non finisce tutto con giorni e giorni di cure dolorose…..il cane cambia diventa insicuro,tu non dormi per tanto tempo. Auguro una vita serena a te e al tuo bimbo peloso. Il mio cane non si è difeso, l’ho preso in braccio ,sembrava morto,se non avessi fatto cosi lo avrebbe ucciso.

  • laura scrive:

    Purtroppo in questi casi il problema non è il cane che ha aggredito ma il proprietario. Mi auguro che venga rintracciato e (almeno questo, visto che altro non gli faranno) che paghi tutte le spese per le cure del tuo Charly e tue.
    Non oso nemmeno immaginare i momenti di angoscia e terrore che hai passato.
    Spero che Charly si riprenda presto ed anche tu.
    Un bacione sul tartufo di Charly ed un abbraccio a te.

  • Domenico scrive:

    anche io o un bigol femmina di nome luna e sono molto arrabbiato di quello che è successo alla signora. ci sono gente molto maleducato e ignoranti. a certa gente non dovrebbero dare certe razze di cani. auguri Charly.

  • sara scrive:

    poverino , faccio una preghiera con tutto il cuore

    riprenditi preso charly

  • Monica scrive:

    M spiace x Charlie, assassini. Anche io ho un Beagle e lo considero un figlio.guai chi m tocca il mio Marley. I cani son tutti buoni ma i padroni li addestrato x in cattivurli. ..bastare. ..forza Charlie un Bau da Marley

  • Monica scrive:

    Scusa gli errori ma la tastiera digita ciò che vuole.cmq bastardi i padroni non i cani…forza Charly….un Bau da Marley

  • Antonella scrive:

    Questa vicenda mi sconvolge, non è possibile che certo cani vengano lasciati liberi e certi cosidetti padroni liberi di fare ciò che vogliono senza rispetto altrui. Anche io possiedo uno splendido beagle bianco arancio e x noi è come un figlio, lui è semplicemente fantastico, il mio amico del cuore. Anche Otto cosí si chiama ha subito un paio di aggressioni ma non così serie e quando succedono qs cose ti viene una gran rabbia e il senso di colpa di non aver fatto abbastanza x proteggere il proprio cane. Non è giusto. Forza fantastico Charlie metticela tutta e tornerai più forte di prima. Una leccatina dal mio Otto che è come te amico di tutto.

  • Monica (la mamma di Charly) scrive:

    GRAZIE, GRAZIE,ed ancora GRAZIE per le Vostre parole d’incoraggiamento ed il Vostro Calore. Credetemi, non riesco più a dormire, la notte sono in perenne
    allerta ad ogni lamento o spostamento di Charly e di giorno mi alterno tra lavori di casa ed ovviamente badare a lui senza sosta. Per il momento è sempre sotto il controllo dei medicinali per il dolore neurologico ed antiinfiammatori,ma almeno ora si alza in piedi,cammina un pochino per casa e..mangia dalla sua ciotola che ho rialzato per non fargli abbassare la testa! Grandissimi progressi per come è stato colpito.Nel suo “futon”ci alterniamo a vicenda e vuole sempre con lui la mia maglia. E’ uno Strazio, da cui spero usciremo, segnati e provati Molto anche perchè non vedo giustizia.
    I colpevoli sono stati individuati, il Servizio Veterinario dell’AUSL è andato a casa loro, li ha redarguiti ma più di tanto NON ha fatto, anzi han detto a me che i cani sono assicurati! Allora perché questi vili,non si son prodigati in qualche modo?? Spero a questo punto che la mia denuncia conti un po’ di più, mah, ve lo saprò dire…..Un Abbraccio a Tutti, di Cuore, Monica.

  • Antonella scrive:

    Notizie di Charlie? Come procede la sua convalescenza? Un abbraccio grande a lui e alla sua padrona. Antonella la”mamma”del beagle Otto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonella, le ultime notizie che abbiamo risalgono a qualche giorno fa! Charly è in attesa di fare una visita di controllo alla clinica dove è stato curato, ma i proprietari hanno riscontrato leggeri miglioramenti nelle sue capacità di movimento, ma spesso guaisce ancora per il dolore. Ha un lungo percorso di recupero davanti, speriamo con tutto il cuore che possa tornare quello di prima!

  • Antonella scrive:

    Grazie per le informazioni. Io e Otto facciamo il tifo per lui. Grazie ancora e complimenti per il vostro bellissimo sito e per i vostri consigli

  • Monica (la mamma di Charly) scrive:

    Carissima Antonella e Voi tutti che seguite la nostra terribile vicenda,
    ho riportato ieri Charly ad un ulteriore controllo in Clinica, eravamo
    tutti contenti nel vedere i suoi progressi però all’attento esame neurologico con la Dottoressa che gli ha fatto tutte le manovre specifiche del caso,ci sono cadute le braccia! Infatti povera stella, ha fatto un latrato BESTIALE ed ovviamente si è accasciato! Non vi dico la mia disperazione!! Subito gli hanno fatto iniezioni di farmaci e messo immobile.
    Risultato è che DEVE ancora stare totalmente immobile per un altro mese e come prima portato fuori in braccio solo pochi minuti per i suoi bisogni e continuare con i farmaci. Gli do pure dei rimedi omeopatici, sia per il fegato che per la sua serenità. Eravamo felici perchè aveva salutato dal giardino due femmine sue amiche(un pastore tedesco ed un Jack Russel)con molto ardore, che abbiamo dovuto chietare, contenti poiché riconoscevamo il Charly buono e fiducioso di sempre. Purtroppo il male persiste e l’accudiremo con più Amore possibile, PERCHE’ DEVE FARCELA !Scusate se non ho scritto prima ma credetemi è veramente dura. Non dormo, nè riesco a mangiare, sono in continua allerta ed appena cerco di chiudere gli occhi un attimo…..ecco là apparirmi la scena rivoltante della carica di quei due pitbull!! Devastante.
    Spero tanto che non vi capiti MAI. Un GRANDE ABBRACCIO A TUTTI, e tante coccole ad Otto!!

  • Antonella scrive:

    Cara Monica non sai come mi rattrista qs notizia, mi dispiace tanto x te e soprattutto x Charly xchè non è giusto che debba soffrire così x la cattiveria di persone che si permettono di mettere a rischio l’incolumità di altri cani e dei loro proprietari. Ma vedrai che Charly ce la farà sicuramente xchè i nostri beagle sono forti e hanno una marcia in più.Siete sempre nei miei pensieri e mi raccomando fatti forza xchè lui lo sente e capisce tutto, se ti scoraggi tu può farlo anche lui xchè sono cani molto sensibili. Accarezzalo tanto da parte mia e del mio Otto. Sono troppo buoni i nostri beagle. Tienici informati. Un abbraccio a tutti e due.

  • Nando scrive:

    Non ho parole sono atterrito da questa vicenda hai tutta la mia solidarieta la mia Dilly non la lascio mai nel parco libera proprio per il timore di questi fatti. Speriamo si rimetta presto. Un bacio a ciarly.

  • Anastasia scrive:

    Ho letto della vicenda del piccolo Charly e della sua padrona Monica. Sono assolutamente incredula davanti alla non curanza di alcuni padroni. Il mio Maki è ancora cucciolo, ha poco più di due mesi e ho il terrore quando incontro altri cani quando lo porto a passeggio. Anche perché lui è così affettuoso con tutti e vorrebbe giocare con tutti. Tanti auguri di pronta guarigione!

  • Mirko scrive:

    quando ho letto quello che ti è capitato ho pianto..ti auguro con tutto il cuore che Charly si possa riprendere completamente..sono anche io di bologna se ti posso essere di aiuto non esitare a chiedere

  • Stefania scrive:

    E’ allucinante che non si possa passeggiare tranquillamente con il proprio cane. Capisco perfettamente Monica in quanto anche io e la mia Beagle Luna abbiamo subito un aggressione da parte di un Rottwailer. Sono episodi che ti segnano nel corpo e nell’anima. Mi auguro che quei delinquenti vengano puniti. Forza Monica, forza Charly ! Vi sono vicina.

  • Massimiliano scrive:

    Spero tanto in una pronta guarigione del piccolo Charly. I due pitbull non hanno colpa come detto. Ti consiglio di postare su facebook i nomi e le facce dei padroni incivili dei cani aggressori in modo tale diffondere in rete le loro generalità

  • Monica (la mamma di Charly) scrive:

    Carissimi Tutti,
    GRAZIE INFINITE per le Vostre parole d’incoraggiamento, credetemi, sono un Aiuto Prezioso.Stefania ha Completamente ragione, questi episodi segnano nel corpo e nell’anima e non si riesce a farsene una ragione.Vado avanti perchè
    devo dare la Forza al mio Charly di guarire ed essere lì pronta a sostenerlo
    nel momento del dolore, quando lo devo prendere in braccio per portarlo un attimo giù a fare i suoi bisogni o a metterlo nel lettone vicino a me, circondato da sedie affinchè non gli venga in mente di fare il tentativo di scendere da solo. Alla sera però crollo e piango a dirotto anche perchè so che non c’è giustizia, i buoni e gli onesti ci rimettono sempre, oramai lo vediamo tutti i giorni in ogni ambito. A tutt’oggi non riesco ancora a diminuirgli i farmaci, sono costernata ma perseveremo, Dobbiamo Vincere!!
    Intanto ci coccoliamo a vicenda, appiccicati, con pure i due gatti(maschio e femmina)che fanno le sentinelle e non lo lasciano mai da solo pure loro.
    Un Abbraccio ENORME a tutti Voi, Monica.

  • GISELLA scrive:

    Mi spiace davvero, bruttissima esperienza. Purtroppo ci sono persone che non meritano di avere a fianco un cane. Spero che la denuncia abbia effetto e che i due pitbull vengano tolti a questi ignoranti, in modo che possano essere recuperati e tornino ad essere dei cani e non delle armi.
    tanti auguri per tutti e due.

  • Marco Braidotti scrive:

    Sono un educatore cinofilo di Trento.
    Normalmente non commento mai perché non si sa mai bene come siano andate le cose in realtà.
    Il fatto è che, come ben descritto nella risposta, non si può fare molto quando due cani si azzuffano.
    I pittbull, purtroppo, sono i più gettonati per aggredire tutti i cani.
    Visto e considerato che quasi sempre finiscono in mani sbagliate e che sono comunque stati creati per i combattimenti, io direi che sarebbe meglio portare queste razze veramente pericolose all’estinzione.
    Mi rendo conto che ho scritto cose forti ma se lasciamo tutto nelle mani delle persone non risolveremo mai nulla.
    La mamma dei cretini è sempre incinta, di conseguenza ci saranno sempre persone che compreranno questi cani senza minimamente sapere come si gestiscono non i pittbull ma tutti i cani.
    Da dire ce ne sarebbe ancora ma non voglio annoiare nessuno.
    Mi dispiace molto per Monica e il suo Charly. Auguri con tutto il cuore.

  • Luisa scrive:

    Ciao Monica spero che il pelosino Charly stia ogni giorno meglio e ti auguro che il tempo vi aiuti a ritrovare la serenità..mi vengono a brividi solo ad immaginare quanto vi è successo. Tu e Charly sarete nelle mie preghiere ogni giorni e spero di leggere buone notizie. Un abbraccio da me e dalla mia Margot

  • Monica (la mamma di Charly) scrive:

    Amici, Vi Ringrazio tutti di cuore per la Vostra vicinanza,è un toccasana per me.Ad oggi, 12 aprile,vediamo qualche miglioramento, sta in piedi e cammina per venire a mangiare la pappa!Certo dobbiamo rialzare la ciotola, perché non abbassi troppo la testa, stargli vicino perché traballa e farlo mangiare adagio perché anche la deglutizione da i suoi problemi.Però siamo Strafelici che il richiamo al “cibo”, sia ritornato! Prima brontolavamo per la sua mania, ora invece siamo grati che questo gli sia di stimolo alla guarigione.
    Gli ripetiamo sempre il motto: “AVANTI SAVOIA”!!!Dai che ce la fai!!E lui ci ascolta, scodinzola, ci lecca tutta la faccia e si mette in piedi per venir da noi.Ha una Volontà Colossale, una Tempra da EROE…lo dovreste vedere!
    Marco ti do ragione,queste razze andrebbero vietate, pure i medici della Clinica dove è stato ricoverato Charly, ci hanno descritto bene l’istinto assassino di questi cani, seppur anche educati a dovere, in qualsiasi momento
    può scattare il loro istinto e…non c’è nulla che li fermi. Ti assicuro che i fatti sono esattamente successi come li ho descritti,stavo passeggiando e questi ragazzi di 22 anni hanno aperto il baule e dato la molla ai due pitbull lungo al fiume Reno. A nulla son serviti calci e pugni, l’adrenalina
    li fa diventare d’acciaio, dei Mostri.Non so a quanto servirà la denuncia, tutti abbiamo sott’occhi come va la giustizia oggi.La polizia sin’ora non ha fatto nulla, se ho voluto scoprire i nomi ho dovuto far tutto da sola con l’aiuto dei miei figli e degli amici. Ho avviato le pratiche di risarcimento, ma chissà se risponderanno….dovrò andare in causa mi sa. Vedremo.Di certo chi scappa, onesto non è.Grazie Mirko per la tua disponibilità, sarei felice se, una volta guarito Charly, potessimo incontrarci, non so che anche tu hai un Beagle, ma fa lo stesso, Charly va daccordo con tutti.Un Saluto CARO a tutti Voi e Tanti Auguri di Buona Pasqua!Un Grande Abbraccio Sempre, Monica.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Monica, grazie per i continui aggiornamenti sulla salute di Charly, sapere dei suoi anche minimi progressi ci rende davvero felici! Del resto sappiamo bene che ci vuole tempo, ma sembra ci siano le premesse per un ottimo recupero! Forza Charly!!! <3

  • Luisa scrive:

    Ciao Monica sono contenta di sapere che il tuo Charly sta meglio….un piccolo passo ogni giorno…se poi gli è tornato appetito è ottimo segno. Sarò sempre felice di ricevere aggiornamenti sulla salute del tuo peloso così come tutti. Quindi aspettiamo ogni qualvolta potrai inviare aggiornamenti. Tantissimi auguri di Buona Pasqua a tutti da me e dalla mia bimba bau Margot.

  • Mirko scrive:

    Ciao Monica sono felicissimo di sapere che Charly si sta riprendendo e si anche io ho un beagle di nome Giorgio che mi accompagna sempre ovunque..ti lascio la mia mail così quando Charly sarà guarito mi puoi contattare mirko.marzaduri@gmail.com Buona Pasqua e forza Charly!!!

  • Monica (la mamma di Charly) scrive:

    UN GRAZIE E N O R M E debbo fare a Simona e Francesco che si sono prodigati subito a mettere nel sito la mia orribile vicenda, ad indicare cosa può
    succederci inconsapevolmente da un momento all’altro.
    Sono Molto prostrata,e non riesco ad abbandonare un attimo Charly, nè a dormire. Infatti sono le 5 del mattino e sono qua al pc, di fianco al mio Eroe che per il momento riposa su di un fianco ma, se faccio solo l’atto di andare al bagno, si sposta subito guaendo dal male.Nonostante sia in camera con i miei figli, mi cerca in continuazione. Domani iniziamo a tenerlo un po’
    di più in giardino, ama stare sdraiato al sole chissà che questo gli giovi e che si muova un po’ di più, ma è amico persino dei merli che gli vengono vicinissimi a beccare per terra o a prendere qualche rametto per il nido e lui stoico, non fa nulla, pure se gli zampettano un po’ sopra!!Io dico sempre
    che ha l’aplomb inglese, è un “Sir”! Grazie ancora a tutti Voi. Ciao Mirko, ti scriverò di sicuro,e scusate se a volte ritardo nello scrivere ma arrivo a dei momenti che sono distrutta. Bacissimi e Buona Pasqua!!

  • simona scrive:

    Ho un beagle maschio ed anche lui purtroppo è stato attaccato per ben due volte….ma non succedera’ più. ..ora sono pronta e passeggio sempre con in tasca uno spray al peperoncino da spruzzare negli occhi del cane aggressore…funziona fidatevi….imparate a difendere i vostri cani…purtroppo le leggi ci sono ma non sono rispettate..

  • luisa scrive:

    Coraggio Monica….vedrai che il tuo Charly, con tanta pazienza e tutto il tuo amore, starà bene. Vorrei abbracciarti per farti coraggio ma ti sono vicina..ti siamo tutti vicini e facciamo un tifo esagerato per il tuo meraviglioso eroe.
    Attenderò ogni giorno tue notizie. Luisa

  • Luisa Zerboni scrive:

    Ciao Monica come sta il tuo piccolo Charly? Spero di ricevere presto buone notizie.Un abbraccio forte e un bacino a Charly dalla mia Margot

  • roberta scrive:

    Spero di cuore che Charly si rimetta presto e che torni quello di prima. Anche io ho un Beagle femmina di nome Mimi e pera me è una figlia pelosa. Anche la mia Mimi è stata aggredita da un buldog argentino, premetto che avevano sempre giocato insieme fin da piccole ma un giorno senza un motivo chiaro ha aggredito la mia mimi e le è andata bene per fortuna,con i denti le ha fatto dei buchi subito dietro il collo e al sedere. Uno spavento da morire, è scappata dal controllo di mia figlia ed è tornata a casa da sola. L’abbiamo medicata, per fortuna ferite lievi. Dopo una settimana al parco,di nuovo lo stesso cane aggredisce di nuovo mimi e negli stessi punti. Ancora oggi non sappiamo perché lo ha fatto, la padrona insiste nel dire che il suo cane non è aggressivo ed io ce vivo in un piccolo paese quando la vedo da lontano mi allontano e la mia mimi le abbaia da morire, ma è stata più fortunata di Charly. Questi padroni sono delgli sciagurati che hanno questi cani potenzialmente pericolosi e li tengono in giro senza guinzaglio e “museruola”.

  • Mirko scrive:

    Ciao Monica ,come sta Charly ? spero bene ..un abbraccio

  • Monica (mamma di Charly) scrive:

    Ciao a tutti, scusate il ritardo nello scrivere, son stata poco bene e..sempre lo stesso dietro a Charly. Sono contenta che ora cammina, zoppicando un po’ però va spedito e da ieri sera non vuol più vedere il futon su cui è stato coricato per tutto questo tempo!! Ora vuole stare nella sua poltrona in camera nostra o a letto vicino vicino coi miei ragazzi, lì non si muove, ci sta delle ore!!La sua coda è ritornata dritta e festosa e questo per noi è un ottimo segno. Riesce pure a grattarsi la schiena sull’erba del giardino, anche se stiamo attenti perché ogni tanto guaisce ancora.Tutto sommato siamo stati fortunati è ritornato l’affettuoso e buonissimo Charly di sempre, non ha cambiato carattere e non da retta come prima, ai cani che abbaiano o ringhiano.Roberta ti capisco perfettamente, quale Dolore vedere per ben DUE volte il proprio cane aggredito!!!! Ti Giuro non ce la farei!!
    Io ancora oggi sogno quelle fauci tremende e quegl’ occhi assassini!! Non riesco a superare la cosa e non porto più a passeggio Charly, sebbene ho preso io pure lo spray al peperoncino ma, vi assicuro che a quei cani così feroci, non fa beo, quelli non mollano la presa!!Un CARISSIMO SALUTO a tutti,
    Mirko grazie, ti mando un’email. A presto, Monica.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Che bella notizia Monica, siamo felicissimi di sapere che Charly sta recuperando alla grande! Vedrai che piano piano ti riprenderai anche tu e quello che è successo resterà solo un brutto ricordo! Avanti Savoia! 🙂

  • Luisa Zerboni scrive:

    Ciao Monica sono molto contenta di leggere che il tuo amato pelosino sta meglio. Ho tirato un respiro di sollievo. Aspetterò sempre notizie buone!!
    Leggo ora di Roberta e della sua esperienza e posso solo immaginare il dolore e la paura….non ne voglio nemmeno parlare…scusatemi.
    Sicuramente con tanto tantissimo tempo si riuscirà a superare tutto questo ..dimenticare no ….ma piano piano ritornerà il sereno. Un abbraccio

  • Roberta scrive:

    Che bello Monica…sono felice per te e Charly.Sai una cosa? Quando la mia Figlioletta pelosa Mimi e’ stata aggredita quello che mi ha fatto più male e’ stato sentirmi impotente di fronte alla sua aggressione e mi sono sentita in colpa per tanto tempo e poi pensavo a quello che le sarebbe potuto succedere se l’avesse morsa più forte dietro il collo. Appena ti sarà passata un po’ la paura cerca di portare di nuovo a spasso il tuo Charly, magari cambia zona dove portarlo a spasso, non privarti e non privarlo della gioia di una passeggiata tranquilla col proprio padrone.auguri Monica

  • Monica (mamma di Charly) scrive:

    GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE Luisa,un Bacione Simona,Cara Roberta è proprio quello che dici tu anche per me, non riesco a capacitarmene di non essere riuscita a
    difenderlo e se esco con lui tremo e non va bene, perchè Charly lo sente e s agita. Per questo lo portano fuori gli uomini di casa che hanno tutti e tre due spalle da giocatori di rugby e muscoli a go-go. Guarda, ti voglio pure dire anche questa, avevo già cambiato itinerario poichè nell’altra direzione, ovvero Viale Salvemini che prosegue in Caduti di Casteldebole sino a Casalecchio al semaforo per lo svincolo verso il Carrefour mi sono sentita suonare i clacson delle auto all’impazzata e non capivo!!!!!Sino a quando,giratami in avanti ho visto un ENORME Rotwailler nero che ci faceva la carica soprattutto a Charly!! Sant’Iddio !!! Ho cercato di buttare Charly al di la di una rete condominiale ma,18Kg sono tosti e mi è scivolato tra le gambe!! Per Fortuna che, tre ragazzi giovani sono prontamente scesi dalla loro auto ed hanno preso il molosso per il collo!! Sennò sarebbe stata la fine!! Subito dopo uno di loro mi ha accompagnato a casa ma il rotwailler visto un altro cane al di là della strada è riuscito a liberarsi e ad attraversare per andare di nuovo all’attacco. Questi però era un grosso lupo siberiano al guinzaglio col padrone e non si è per niente intimorito, anzi! Cmq i ragazzi sono riusciti a mettergli una cintura dei pantaloni a mo’ di guinzaglio e l’han tenuto sino all’arrivo del personale del Canile di Trebbo che hanno appurato l’assenza del microcip e traghettato nel loro furgone.
    Quindi vedi, ne avevo già passata una e quest’altra non mi ci voleva proprio e NON CI PENSO NEANCHE di rischiarne una terza!! Va bene che il nostro motto è : AVANTI SAVOIA !! Ma quando è troppo è troppo! E stavolta, sarà che son più vecchia….ma NON riesco a riprendermi, ho esaurito tutta la RESILIENZA.
    Un GRANDE ABBRACCIO, a presto Monica.

  • Mirko scrive:

    Ciao Monica,mi ha sollevato sapere che Charly sta meglio ma sono costernato leggendo il tuo ultimo msg,dirti che mi dispiace che ti sia successo un altro episodio simile è riduttivo ma non mi meraviglia affatto..io con Giorgio sono stato costretto diverse volte a difenderlo in situazioni simili per fortuna senza gravi conseguenze infatti adesso anche se vivo in centro quando esco con lui vado a villa Ghigi dove per fortuna i proprietari di molossoidi non si vedono forse perchè prediligono contesti urbani.Io sono spesso in montagna che anche Giorgio apprezza molto e di frequente vado in Baviera dalle parti di Garmisch posti che amo per il rispetto della natura e della civiltà delle persone,sarà un caso ma hanno completamente vietato tutti i molossoidi..
    Un abbraccio Mirko

  • Monica (mamma di Charly) scrive:

    Ciao Mirko, purtroppo ho passato pure quell’ orribile episodio e pian piano ne sono venuta abbastanza fuori però, t assicuro che in quest’ultimo la Ferocia è stata Bestiale ed il menefreghismo e lo sbeffeggiamento dei proprietari ancora di più. Almeno fossi riuscita a dargliele quattro ma, lo spavento e la disperazione mi han fatto venire una crisi polmonare pazzesca che non respiravo più, la testardaggine ha fatto si che li abbia seguiti e fotografati ma è stata durissima.Hai ragione sulla Baviera,conosco le zone, io provengo dal Veneto ed ho vissuto pure nel Trentino e so benissimo la grande differenza del senso civico e del rispetto per la natura, cose che i miei nonni hanno instillato a tutta la famiglia. Purtroppo son venuta qua per esigenze di lavoro tanti anni fa, ma son rimasta esterrefatta dalla mancanza di qualsivoglia valore morale e civico.Nel mio palazzo sono l’unica che pulisce,cura il giardino, vangando e zappando le aiuole, ed ho messo nidi e mangiatoie per gli uccellini che nidificano e mi mangiano dalle mani, eppure mi danno della matta e dell’extraterrestre. Cmq non mi curo degli idioti,e vado avanti con la mia testa. Guarda che ti ho scritto un’ email al tuo indirizzo il 29 maggio, non vorrei che fosse andata a finire nelle tue spam, guardaci. A presto, un Abbraccio e tante coccole al tuo Giorgio,ed anche ad Otto, Mimì, Margot,Dilly, Maky, Luna,e tutti i nostri Amatissimi Beagle. Monica.

Lascia un commento