Torna all'homepage

Assicuriamo il nostro Beagle!

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Educare Beagle

Assicuriamo il nostro Beagle!Scambiando quattro chiacchiere tra proprietari di cani durante la classica passeggiata al parco o navigando in internet si trovano le informazioni più disparate sull’argomento “assicurazioni per cani”.
Naturalmente le voci sono così tante e così diverse che capita frequentemente di ascoltare notizie contraddittorie, eccessivamente allarmistiche o confusionarie.

Vediamo come stanno le cose.

Nell’ormai lontano 2003 venne emanata e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n° 212 un’ordinanza del Ministero della Sanità nella quale, tra l’altro, si elencava una serie di razze canine definite “pericolose” e per le quali si imponeva al proprietario di stipulare un’assicurazione contro danni di diversa tipologia eventualmente causati dal cane.

Da allora, le cose sono cambiate.
Risale al 2009 l’ordinanza che aggiorna, in meglio, il tema delle responsabilità del proprietario di qualunque cane e che invitiamo caldamente a leggere al seguente link:

http://www.cani.com/ordinanza-cani-pericolosi-francesca-martini.asp

Sono importanti tutti i punti trattati nell’ordinanza ma vogliamo riportare un paio di considerazioni degne di nota per decidere di assicurare il proprio cane.

  • Non esistono più razze riconosciute pericolose e non, cani aggressivi “di natura” e non, semmai il problema della pericolosità si pone con un cane fisicamente forte che non abbia ricevuto una corretta educazione.
    Questo è un grande passo avanti perché mette tutti i cani sullo stesso piano, com’è giusto che sia, rendendo sciocche e inutili le scuse del tipo “il mio cane non rientra nelle razze pericolose quindi non farà mai danni”.Per quanto riguarda l’insorgere dell’aggressività, il dito viene giustamente puntato contro i fattori ambientali, ad esempio alle lettere a e b dell’articolo 2, comma 1:
    “ Sono vietati:

a) l’addestramento di cani che ne esalti l’aggressività;

b) qualsiasi operazione di selezione o di incrocio di cani con lo scopo di svilupparne l’aggressività; ”

  • Al comma 1 dell’articolo 1 viene ricordato chiaramente il concetto fondamentale che rende importantissimo assicurare qualsiasi cane:“Il proprietario di un cane e’ sempre responsabile del benessere, del  controllo  e  della  conduzione  dell’animale  e  risponde,  sia civilmente  che  penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso.”

Assicurare il proprio cane non è un’imposizione venuta dall’alto pensata da qualcuno che si diverte a farci pagare i premi (tanti, tanti la pensano ancora così!) ma serve a proteggerci.

Siamo davvero pronti a scommettere che il nostro fedelissimo amico non farà mai alcun danno, non farà mai perdere l’equilibrio ad un bambino sfortunatamente figlio di un attaccabrighe che chiederà il risarcimento danni?
Ne abbiamo davvero la certezza?
Possediamo davvero la sfera di cristallo? 🙂

Oggi esistono prodotti specifici a prezzi assolutamente accessibili.
Assicuriamo il nostro Beagle, saremo tutti più tranquilli ed in caso di danno, non avremo anche la beffa di dover sborsare chissà quanti soldi!

Per maggiori informazioni:

http://www.canilistatali.it/assicurazionicani/polizzeassicurative/

Un commento:
Lascia un commento