Torna all'homepage

Beagle in auto: viaggiare tranquilli e sicuri

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Viaggi e vacanze

beagle auto fotoSono tante le occasioni in cui il nostro cane ci può accompagnare in un viaggio in auto, che sia per una bella scampagnata o per una meno attraente visita dal veterinario.

Di soluzioni per trasportare il cane in auto se ne sentono e se ne vedono molte. In questo articolo non abbiamo la pretesa di essere esaustivi, ma per fare un po’ di chiarezza dobbiamo cominciare dando uno sguardo al Codice della Strada.

Cosa dice il Codice della Strada?

Le norme del Codice della Strada sono fatte per salvaguardare la nostra sicurezza e quella del nostro cane, quindi è necessario cominciare da qui!

Il trasporto di animali in auto è regolamentato dall’art. 169 del Codice della Strada ed in particolare dal comma 6, di cui riportiamo il testo:

“Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida.
È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”

Vediamo le modalità di trasporto consentite

  • Libero nell’abitacolo
    E’ una soluzione sconsigliatissima.Se abbiamo un solo cane per la legge è consentito.
    Però, anche non costituendo “impedimento o pericolo per la guida”, chi ci garantisce che ad un certo punto non voglia muoversi o giocare con noi?

    Inoltre in caso di manovre improvvise verrebbe sbalzato violentemente contro le parti interne dell’abitacolo rischiando di farsi male seriamente.

    Non parliamo poi dell’eventualità di un vero incidente (facciamo tutti gli scongiuri del caso). 
    Oltre al trauma inevitabile e più o meno grave, ci sarebbe anche lo spavento che potrebbe portarlo a fuggire attraverso un finestrino rotto con il pericolo di perdersi o essere investito.
    Quindi, cerchiamo di evitare di trasportarlo libero nell’abitacolo!

  • Sui sedili posteriori (o nel bagagliaio comunicante) separato da recinzione
    E’ leggermente più sicuro perché non potrebbe girare per l’abitacolo rischiando di distrarci.
    Sarebbe però ugualmente sbalzato a destra e a sinistra in caso di manovre brusche e in caso di incidente ci sarebbero gli stessi pericoli accennati sopra.
    Anche questa è una soluzione che sconsigliamo.
  • Su un sedile con apposita cintura di sicurezza per cani
    E’ un metodo comodo, veloce e garantisce un minimo livello di sicurezza.
    Esistono specifici ganci e pettorine omologate in grado di assicurare il cane ai normali dispositivi delle cinture di sicurezza.In questo modo il cane non verrebbe più sbalzato in caso di brusche manovre, sarebbe più sicuro in caso di incidente e non potrebbe gironzolare liberamente per l’abitacolo rischiando di distrarci.

    Anche in questo caso, però, bisogna fare attenzione ai traumi che potrebbero colpire il collo o altre parti del cane in caso di brusche manovre o incidente. 

  • Nel trasportino
    E’ certamente la soluzione più consigliata e sicura.Naturalmente se il nostro cane non ha mai visto un trasportino, è necessario fargli prendere confidenza con questo accessorio.

    Però, una volta fatta conoscenza con il trasportino, il cane sarà protetto da questo speciale “involucro” che vedrà come una sorta di “tana portatile”.

     

Il trasportino batte tutti

Anche l’effetto psicologico di questo strumento non è da sottovalutare.

Per molti cani avere nell’auto una vista a 360° sull’ambiente circostante in movimento è fonte di ansia e agitazione, tutte reazioni che il trasportino attenua o elimina del tutto siccome la visuale è più limitata.

Come risultato avremo un cane tranquillo in un ambiente protetto e sicuro dai più comuni pericoli di viaggio.

Pensiamoci seriamente se vogliamo viaggiare tranquilli con il nostro beagle in auto. Il trasportino è la soluzione che consigliamo a tutti, sia per versatilità che per sicurezza.

Quindi, una volta che il trasportino è diventato parte del nostro corredo essenziale di viaggio, non facciamoci mancare le soddisfazioni di una bella gita e non facciamole mancare nemmeno al nostro caro beagle!

 

58 commenti:
  • flavio scrive:

    Buongiorno a tutti, ho un beagle (ROMEO) nato il 12 settembre ed è arrivato da noi a poco più di 2 mesi; è un giocherellone, mangia tutto (persino le sedie Ikea!!!) e lentamente sta imparando, anche grazie ai vostri preziosi consigli, le buone maniere per i bisogni.

    Una cosa, però, che ancora lo mette in crisi è il viaggio in auto: non vuole saperne di salire in macchina ed appena lo carico comincia a piagnucolare ed a tremare.
    Qualche consiglio su come poterlo portare in giro senza avere ansia che stia male o che pianga??
    Grazie a tutti per l’aiuto!!
    flavio

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Flavio,
    la cosa migliore da fare sarebbe abituare Romeo all’auto in modo molto graduale. Comincia a farlo salire sulla macchina ferma a motore spento convincendolo con un bocconcino o mettendoci sopra il suo gioco preferito. Appena ci sale premialo e fagli tanti complimenti, in modo che associ l’auto a qualcosa di positivo. Una volta che salirà in macchina tranquillamente, ripeti lo stesso esercizio ma questa volta a motore acceso e macchina ferma, per poi proseguire con brevissimi tragitti, via via sempre più lunghi. Non costringerlo mai con la forza a salirci o a starci dentro, fai in modo che sia sempre lui a decidere i tempi e i modi. In alternativa potresti abituarlo all’utilizzo del trasportino (Accessori per il Beagle: il trasportino), così lui si sentirà sicuro all’interno di questa “tana portatile” e non si agiterà in qualunque posto verrà messa.

  • Ale scrive:

    Ciao a tutti, sto per prendere un beagle di un paio di mesi, solo che io abito vicino Torino e dovrei fare dei viaggi per tornare e stare un po’ con la mia famiglia a Palermo. Il viaggio in aereo è sempre stato quello che prediligevo, la Ryanair è la compagnia low cost che piu ho usato. Adesso però ho un problema, la Ryanair non accetta gli animali e con l’Alitalia il biglietto mi verrebbe a costare troppo. Ho valutato anche il viaggio in treno ma non so come fare a tenere il mio cagnolino tutto quel tempo in treno. Come può fare poi i suoi bisogni? Io penso che sia troppo stressante. Non penso di avere altre soluzioni però.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ale, noi ti sconsigliamo assolutamente di far intraprendere un viaggio del genere ad un cucciolo, soprattutto in treno perchè stare chiuso per tutte quelle ore in un trasportino non è certo il massimo per il cane. L’ideale sarebbe viaggiare in auto, così puoi fare tutte le soste che vuoi per fargli sgranchire le zampine e fargli fare i bisogni…

  • Ale scrive:

    Già ma non ho la macchina su, quindi non potrei scendere con la macchina, come potrei fare???? 🙁

  • Lollone scrive:

    Ale dovresti pensare che un cane non è la cosa migliore per te, fatti un gatto

  • laura scrive:

    ciao il mio cane se deve fare viaggi corti(5-20 minuti) sta nel sedile davanti o nel vano posteriore.
    se è però un viaggio di più di 40 minuti allora la metto nel trasportino.
    è una buona soluzione?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, la soluzione del trasportino ci sembra la migliore in ogni caso. Per viaggi molto brevi va bene anche lasciarla sul sedile posteriore allacciata ad una cintura di sicurezza per cani, mentre sconsigliamo altamente di farla viaggiare sul sedile anteriore, sia perchè potresti incappare in una multa, sia perchè mette il cane in una situazione di grave pericolo in caso di incidente.

  • laura scrive:

    ciao la mia beagle ha 6-7 mesi.vorrei fare un viaggio fino a peschiera (lago di garda) la vicino che anche una spiaggia per cani quindi potrebbe toccare la sabbia e l’acqua per la prima volta.un cucciolo può sopportare un viaggio simile?nel trasportino ovviamente!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ci dici la destinazione ma non il punto di partenza! Ad ogni modo puoi fare tutto, se si tratta di un viaggio di un paio di ore puoi fare anche una tirata unica, diversamente è meglio fermarsi ogni 2-3 ore per farle fare i bisogni e sgranchire un pò le zampe.

  • laura scrive:

    no no ,, scusate è un viaggio di 1 ora

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Nessun problema allora, direi che non c’è nemmeno la necessità di fermarti per una sosta, semplicemente falle fare i bisogni prima di metterti in viaggio.

  • guido scrive:

    Il mio vicino di casa, che fa il Carabiniere, mi ha smentito l’articolo sopra pubblicato, precisamente il fatto che anche un solo cane possa stare libero in auto. Lui dice che deve stare sul sedile posteriore e allacciato alla cintura di sicurezza con l’apposita cinghia. Oppure ovviamente nel bagagliaio con un divisorio.

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Guido,
    in effetti nel corso del tempo si sono sentite diverse interpretazioni del comma 6 dell’art. 169 del Codice della Strada, che dice:

    “6. Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”

    La frase in grassetto è quella su cui abbiamo visto le interpretazioni più diverse: c’è chi dice che, se il cane se ne sta buono e tranquillo, si può anche lasciare libero perché non costituisce “impedimento o pericolo per la guida”. Quindi, se vogliamo essere proprio sicuri di non passare dalla parte del torto (e se vogliamo dare massima sicurezza a noi e ai nostri animali, cosa più importante), effettivamente è meglio usare almeno l’apposita cintura di sicurezza. 🙂

  • giorgia scrive:

    noi abbiamo la macchina strapiena di valigie come possiamo fare?? la teniamo nei posti dietro con noi????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giorgia, durante i viaggi bisognerebbe sempre tenere conto dello spazio occupato in macchina dal trasportino, che ripetiamo, è il modo più sicuro di far viaggiare il cane. Ovviamente se proprio non ci fosse questa possibilità, si può farlo viaggiare nei sedili posteriori agganciato alla cintura di sicurezza (ne esistono di apposite per gli amici a quattro zampe).

  • Alessandra scrive:

    Ciao, ho un beagle di due mesi e mezzo (ancora ha solo la prima vaccinazione)e visto che questo sabato trascorrerò il week end nella mia casa al mare vorrei portarlo con me invece di lasciarlo ai miei genitori. Il viaggio è di poco meno di due ore.Pensavo di comprare una di quelle borse per cani e prendere il treno ma ho paura perchè, non avendo completato il ciclo delle vaccinazioni, non vorrei che contraesse malattie. L’alternativa sarebbe prendere la macchina e metterlo nel sedile accanto a me nella borsa cani. Voi cosa mi consigliate? Grazie mille per l’aiuto che mi state dando nella crescita di Frankie….non è la prima volta che vi faccio domande e siete sempre molto veloci e chiari.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandra! In effetti un viaggio in treno in questo momento non sarebbe proprio indicato, anche perchè sarebbe uno stress considerevole per lui. Se viaggerai in macchina invece il piccolo sarà sicuramente più rilassato, prima di partire basterà fargli fare una passeggiata (e naturalmente i bisogni) ed evitare di dargli da mangiare e da bere. Siccome il viaggio è abbastanza breve potrebbe non esserci bisogno di soste per fargli fare pipì e sgranchirsi le zampine, quindi se non ci sono particolari problemi puoi arrivare dritta a destinazione. L’ideale sarebbe che il cane viaggiasse in un trasportino però, perchè rappresenta il massimo della sicurezza in caso di incidente. 🙂

  • eleonora scrive:

    Salve a tutti, quest’estate, come tutte le estati vado in vacanza in Abruzzo, dove ho casa. Il viaggio da roma consiste in 2 ore e 30 di macchina. Ho intenzione di comprare il trasportino, posso tenerlo sul sedile posteriore in modo che al mio beagle arrivi più aria? Credo che nel porta bagagli senta troppo caldo.
    grazie a tutti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, ma certo, non ci sono controindicazioni a tenere il trasportino nel sedile posteriore, anzi è sicuramente il posto migliore e che offre più riparo e sicurezza in caso di tamponamento. 🙂

  • eleonora scrive:

    però sono indecisa tra il trasportino e la cintura di sicurezza. Voi cosa consigliate di più?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Come scritto nell’articolo qui sopra, sarebbe meglio che per i viaggi in auto venisse sempre utilizzato il trasportino, in quanto il cane al suo interno è molto più protetto e al sicuro. Eventualmente per piccoli spostamenti, se proprio non hai il trasportino già in macchina, puoi utilizzare la cintura, ma di sicuro non garantisce lo stesso livello di sicurezza del trasportino.

  • eleonora scrive:

    Il mio beagle di 5 mesi e mezzo, in auto sta dietro con la cintura di sicurezza. Noto da una decina di giorni che quando vado per mettergli la pettorina scappa, come se ha paura. In macchina sono diciamo più o meno 3 volte che sbava. Credo che associ la pettorina alla paura per l’auto. Inoltre due volte su tre vomita. Mi consigliano di metterlo nel portabagagli, voi che dite? Aiutatemi!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, noi consigliamo sempre di utilizzare un trasportino per i viaggi in auto: molto spesso si rivela risolutore perchè al suo interno il cane si sente protetto e al sicuro, ma soprattutto non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta del mondo che “si muove” fuori dal finestrino della macchina, che è una delle principali cause del mal d’auto.
    Inoltre un percorso graduale di abituazione alla macchina sarà davvero fondamentale, così come farle associare alla macchina sempre esperienze piacevoli e positive. Ecco due articoli sull’argomento:
    Se il beagle soffre il mal d’auto
    Mal d’auto: 3 accorgimenti per combatterlo senza impazzire (o imbottire il cane di strane sostanze)

  • Simona(roy) scrive:

    Ciao.. il mio Roy ha ormai un anno ad aprile, in estate dovremo andare in Sicilia per le vacanze abbiamo una casa in montagna nell’entroterra siculo, ovviamente il nostro Roy viene con noi.
    Partiamo con la macchina e penso sapete bene per arrivare ci vogliono circa 8/9 ore, due domande la 1) Quanto tempo prima devremmo comprare il trasportino omologato per auto? 2) piu o meno ogni quanto bisogna fermarsi per far fare bisogni ed altro al nostro cagnolino?

    Grazie!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simona, per quanto riguarda il trasportino direi che prima lo comprate e ci fate abituare Roy a stare dentro e meglio è, quindi potete anche comprarlo subito. Se non è mai stato abituato potrebbe volerci un pò di tempo prima che lo accetti, quindi meglio muoversi per tempo. Come per ogni cosa, anche in questo caso l’abituazione graduale è fondamentale, quindi: rendi il trasportino confortevole mettendoci dentro un cuscino e/o una coperta e poi inizia a tenerlo in casa con la proticina aperta. Ogni tanto nascondi al suo interno qualche giocattolo o qualche bocconcino e premialo sempre quando ci entra, sia che lo fa di sua spontanea volontà, sia che ci entra dopo tuo invito. Una volta che l’avrà accettato di buon grado, metti il trasportino in macchina e inizia a fare dei tragitti brevissimi, premiando sempre il cane sia durante che al termine del percorso. Ecco un articolo che può esserti utile: Il trasportino per il Beagle
    Per quanto riguarda le soste invece solitamente si consiglia di fermarsi ogni 2-3 ore per far fare i bisogni al cane, fargli prendere un pò d’aria e sgranchirsi le zampe.

  • Roberta scrive:

    Ciao Simona,
    il 10 maggio,arriverà in famiglia,Aron un cucciolo di beagle di circa 60 giorni.Intorno al 24 (quindi dopo una quindicina di giorni dal suo arrivo) pensavamo di andare una settimana in Calabria nella nostra casa al mare che dista circa tre ore di macchina. Aron al momento ha effettuato soltanto il primo vaccino. Possiamo andarci tranquillamente oppure c’è il rischio che uscendo possa contrarre qualche malattia? Ovviamente viaggio in auto,con trasportino ed in famiglia. Grazie mille!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, beh, proprio tranquillamente magari no… nel senso che dovrete fare molta attenzione a lasciarlo scorrazzare in posti il più possibile puliti, a non farlo avvicinare da cani randagi o sconosciuti e a tenerlo lontano dalle feci di altri animali. Per il resto magari puoi concordare con il tuo veterinario di effettuare il primo richiamo del vaccino prima di partire.

  • Daniela scrive:

    Ciao a tutti 🙂
    Ad agosto dovrei andare una settimana al mare. Vorrei portarmi con me la mia Margot, una dolcissima beagle di 2 anni.
    Il posto dista circa 1000km da casa mia, un viaggio troppo lungo per lei, stancante e decisamente non abituata.
    Non riuscirei neanche a lasciarla da qualche parte, perché non è abituata a stare da sola per oltre 2 ore, e poi non mi fiderei di nessun posto.
    Cosa mi consigliate di fare? Posso ugualmente portarla con me e fermarmi ogni 2-3 ore??
    Grazie e complimenti per il sito, mi è di grande aiuto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, il viaggio sarebbe anche fattibile ma indubbiamente molto stressante per la tua beagle, e forse non vale la pena farglielo affrontare due volte nel giro di una settimana. Visto che comunque resti via per pochissimo tempo, il nostro consiglio è di lasciarla ad una persona affidabile, se non hai amici o parenti che possono fare al caso tuo puoi informarti se nella tua zona ci sono persone che fanno pensione casalinga, questo tipo di attivirà si sta diffondendo molto ultimamente. Si tratta di persone, spesso competenti, che fanno pensione per cani nella loro casa, pertanto il cane farebbe una vita il più possibile vicina a quella che fa abitualmente, senza venire relegato in un box giorno e notte. Se proprio non trovi niente e le pensioni per cani non ti convincono non ti rimane che portarla con te, prendendo tutti gli accorgimenti del caso per farla affrontare il lungo viaggio.

  • Federica scrive:

    Ciao, ho Arturo, un beagle di un anno e mezzo che pesa 11 kg e vorrei acquistare un trasportino, ma non so quale misura prendere, calcolando che lo utilizzeró per spostarmi spesso tra Roma e Milano causa trasloco. Mi date un consiglio con le misure? Grazie mille! 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federica, in questo articolo trovi tutto ciò che devi sapere sul trasportino per il tuo beagle: Trasportino per beagle. 🙂

  • cristiana scrive:

    il mio beagle ha dieci anni da quando è con noi per tratti brevi viaggia ai miei piedi sotto il sedile del passeggero per i tratti più lunghi in trasportino.Sotto i miei piedi si accuccia e dorme tranquillo,non mi ricordo neanche che c’è.

  • ADRIANO scrive:

    Ciao, il mio Beagle ha un anno e non si e ancora abituato alla macchina nonostante io lo abbia gia fatto salire da piccolo, poi ho notato che sbava tanto, come mai gli succede questo??????
    Non abbaia, non ulula, sta fermo ma sbava, se potete aitarmi a capire il perché, grazie.
    Adriano

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Adriano, sicuramente il tuo beagle soffre di mal d’auto: il vomito infatti non ne è l’unico sintomo, i cani che ne soffrono ansimano e sbavano eccessivamente. Prova a seguire i consigli riportati nei seguenti articoli:
    Se il beagle soffre il mal d’auto
    Mal d’auto: 3 accorgimenti per combatterlo senza impazzire

  • anna scrive:

    Ciao sono Anna,
    ho un beagle di 6 anni che non ha mai dato problemi a viaggìare in auto. Viaggia anche per ore (da Bergamo a Napoli e ovunque andiamo in vacanza) sul sedile posteriore dell’auto legato col guinzaglio all’asse del poggiatesta. Per anni ha viaggiato e mai nessun problema. Da 1 anno però accade che se siamo con amici che viaggiano a loro volta in un’altra auto, non appena li vede abbaia, urla, piange e non smette di farlo, soprattutto se con l’auto gli altri sono d’avanti a noi, un po’ meno se sono dietro. Sembra disperarsi! E le sue urla diventano insopportabili. Che cosa vuol dire? Che devo fare? Accetterebbe il trasportino a questa età? Grazie in anticipo per la risposta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Anna, evidentemente il tuo cane si agita in modo eccessivo quando vede persone che conosce muoversi al di fuori del vostro abitacolo. Secondo noi la soluzione migliore sarebbe proprio utilizzare un trasportino, in quanto non riuscirebbe a vedere cosa accade al di fuori e quindi starebbe più tranquillo. Naturalmente è necessario un percorso di abituazione, per fargli capire che il kennel non è una gabbia, ma piuttosto una “tana”. In questo articolo puoi trovare qualche informazione a questo riguardo: Trasportino per beagle.

  • Alessandra scrive:

    Ciao, ho un beagle di 9 mesi, Frankie. Fin da piccolo l’ho abituato a viaggiare sia in macchina che in treno e non mi ha mai creato problemi ma adesso che è arrivato il caldo ogni volta che sale in macchina incomincia a sbavare e, se ha mangiato da poco, vomita. Ho provato a non farlo mangiare se so di portarlo in macchina ma comunque sbava lo stesso, e copiosamente. Non so come fare perchè voglio che stia con me ma al tempo stesso mi dispiace se la macchina deve essere uno strumento di tortura….

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandra, l’unica cosa che puoi fare è cercare di tenere Frankie più al fresco possibile: bagnagli leggermente muso, pancia e zampe prima di metterlo in macchina, utilizza l’aria condizionata (senza però puntargliela direttamente addosso e spegnendola un pò prima di scendere dall’auto), fai delle soste lungo il tragitto per fargli prendere una boccata d’aria. Eventualmente puoi anche utilizzare un tappetino refrigerante, anche se si consiglia di utilizzarlo sporadicamente e per viaggi non troppo lunghi, eccone un esempio: Cuscino – tappetino rinfrescante per cane, oppure ancora potresti mettere al collo del tuo cane una bandana refrigerante: Bandana refrigerante per cani.

  • irene scrive:

    ciao a tutti. la nostra abbie è stata abituata sin da piccolina a viaggiare in auto e per lei salirci su è un momento di felicita perché si guarda in giro, abbaia…insomma… fa proprio la “bambina” curiosa.
    a lei, l’abbiamo da sempre abituata a stare seduta sul sedile davanti con la cintura di sicurezza attaccata. lei sa benissimo di non avvicinarsi a noi mentre guidiamo. sta al suo posto buona buonina e quando è stufa di guardarsi in giro si mette a dormire. alcune volte mi hanno fermato ai posti di blocco… hanno visto che la nostra abbie stava sul sedile davanti e l’unica cosa che mi hanno chiesto è se aveva la cintura di sicurezza allacciata. appena si sono accertati di ciò mi hanno lasciato andare in tutta tranquillità. volevo chiedervi se effettivamente posso far stare abbie davanti con la cintura allacciata senza alcun tipo di problema?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Irene, in questo caso l’unico problema è dato dalla scarsa sicurezza che offri al tuo cane mentre viaggiate. Le cinture di sicurezza che si trovano facilmente in commercio non sono omologate e basta un piccolo tamponamento per farle sganciare. Facendo viaggiare il tuo cane sul sedile anteriore, in caso anche di un banale incidente, la sua vita sarebbe messa seriamente in pericolo. Il nostro consiglio è di farla viaggiare sui sedili posteriori, agganciata ad una cintura di sicurezza omologata oppure, meglio ancora, all’interno di un trasportino.

  • pippo scrive:

    Salve
    io ho un beagle di 11 anni,e come tutti gli anni in vacanza lo porto sempre con me,ora mi chiedo visto che adesso sto per partire ,e che ho una vettura con 2 posti ,cioè spider con una cintura di sicurezza lo portero’ seduto sul sedile anteriore ,i posti son 2 …..sono a rischio?
    grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Pippo, per legge il cane dovrebbe essere messo in condizioni di non disturbare chi si trova al volante. Pertanto puoi farlo viaggiare sul sedile anteriore della tua auto, ma opportunamente agganciato ad una cintura di sicurezza omologata oppure, meglio ancora, all’interno di un trasportino.

  • Marzia scrive:

    Ciao
    La mia Trudy di quasi tre anni ha molta paura dell’auto. Nel tempo, con tanta pazienza e dedizione, la cosa è un po’ rientrata e ora affronta abbastanza serenamente i viaggi, ma quando andiamo in Toscana le curve la fanno vomitare e questo le fa tornare la paura perché associa la macchina a quell’esperienza.
    Conoscete un prodotto che possa aiutarla ad affrontare questi viaggi? Anche perchè quando siamo là andiamo a fare passeggiate in mezzo al bosco e lei si diverte moltissimo.
    Grazie
    Marzia

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marzia, purtroppo sembra che la tua Trudy presenti proprio un malessere fisico provocato dai viaggi in auto, pertanto l’unica cosa che possiamo consigliarti è di rivolgerti al tuo veterinario e provare un farmaco adeguato per il mal d’auto, sperando che sia efficace.

  • Elisa scrive:

    Ciao,
    io vorrei prendere un beagle l’anno prossimo quindi, visto che ad agosto devo partire, volevo portarl in auto con me sennò mia madre si stressa ad accudirlo visto che c’è pure quello di mio fratello. Però sporcherebbe l’auto con i peli, lo so perchè un mio amico me l’ha detto quindi non so come fare per poterlo portare con me! Poi sono 5 ore, 6 col traffico. Poi sarà un cucciolo, lo dovrò ancora addestrare ma se non riesco a portarlo l’anno prossimo lo porterò l’anno dopo ma ancora rimane il problema dei peli. Come faccio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elisa, ti consigliamo di abituare fin da subito il cucciolo all’utilizzo del trasportino, con l’aiuto di questo strumento sarà molto semplice portarlo dappertutto senza pericolo che sporci la macchina. In questo articolo puoi trovare tutte le informazioni a questo riguardo: Trasportino per beagle.

  • Antonio scrive:

    Ciao a tutti, la mia Lady in macchina vomita sempre anche se prima di andare non la faccio mangiare ha 11 mesi aiutoooo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio, per quanto riguarda il mal d’auto prova come prima cosa ad utilizzare un trasportino: molto spesso si rivela risolutore perchè al suo interno il cane si sente protetto e al sicuro, ma soprattutto non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta del mondo che “si muove” fuori dal finestrino della macchina, che è una delle principali cause del mal d’auto. Inoltre un percorso graduale di abituazione alla macchina sarà davvero fondamentale, così come farle associare alla macchina sempre esperienze piacevoli e positive. Ecco due articoli sull’argomento:
    Se il beagle soffre il mal d’auto
    Mal d’auto: 3 accorgimenti per combatterlo senza impazzire (o imbottire il cane di strane sostanze)

  • ettore scrive:

    Formidabile! Sono sul punto di acquistare un Beagle, tutte le V/ informazioni sono utilissime. Potete darmi qualche piccolo suggerimento sull’insegnare: seduto-giù-vieni… grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ettore, grazie per i complimenti! Nel nostro blog cerchiamo di dare consigli sulla gestione pratica del cucciolo, su come instaurare con lui una buona relazione e su come dargli una buona educazione domestica ai fini di una serena convivenza. Per informazioni più specifiche abbiamo scritto una guida, che contiene anche un capitolo su come insegnare al cane i classici comandi dell’educazione di base, se vuoi maggiori informazioni le trovi qui: La verità sul Beagle

  • Beatrice scrive:

    buongiorno,
    la mia beagle di due mesi è con noi da dieci giorni.
    Oltre al viaggio fatto dall’allevamento a casa in cui ha dormito beata per la maggior parte del tempo dopo una settima dovendo fare dei giri e non potendo lasciarla a casa da sola l’abbiamo portata in auto per brevi tratti tenendola in braccio o sul tappetino…il risultato è stato che fino a quando non si è calmata addormentandosi è stata un diavoletto mordendo mani giacca borsa insomma tutto eccetto i suoi giochi che avevo portato dientro…
    Per le prossime volte consigliate di utilizzare il trasportino? con lei non lo abbiamo mai usato in quanto in casa ha un recinto bello grande…nel caso consigliate magari di portare il trasportino in casa qualche giorno prima in modo che ci familiarizzi?
    grazie mille in anticipo!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Beatrice, sì certo, il trasportino è sempre la soluzione migliore per far viaggiare un cane in auto! Magari all’inizio limitati a tenerlo in casa e ad abituare la cucciola a considerarlo come una sorta di “tana”, facendole associare sempre esperienze positive e piacevoli (giochini, bocconcini, ecc…), poi quando ci avrà preso familiarità potrai iniziare a metterlo in auto. Nell’articolo Trasportino per beagle puoi trovare qualche consiglio a questo riguardo.

  • Ruggiero scrive:

    Ciao a Tutti,

    Napoleone é un beagle di 1 anno e 3 mesi. Con l’arrivo delle vacanze abbiamo deciso di farci un lungo viaggio in macchina al posto di prendere l’aereo “Napo non riesce a stare solo” e vogliamo evitare inconvenienti spiacevoli durate questo tipo di viaggio. Ritornando alla macchina nella mia precedente vettura lui saliva diciamo con piacere sul sedile posteriore gli abbiamo insegnato da subito qual’é il suo posto su questo non ci sono problemi. Ho appena cambiato macchina e non so se sia per la macchina con i vetri posteriori un più scuri ” avevo pensato che potessero proteggerlo dal sole diretto” o per l’enorme caldo lui sembra molto stressato all’interno. Abbiamo ricominciato con i bocconcini e le lodi ma penso che il problema venga dal caldo o dal fatto che i vetri posteriori siano più scuri. avete mai avuto esperienze del genre ? Normalmente lascio i vetri posteriori qualche cm abbassati e con A/C. Ho un coperta di protezione per animali che impedisce di farlo passare nella parte anteriore e di sporcare i sedili anteriori nella parte posteriore in più c’é una cintura di sicurezza per cani. Per un viaggio di 5 ore al giorno per 4 giorni consigliate questo sistema oppure il trasportino? Con il trasportino fa veramente caldo penso. Grazie in Anticipo per i vostri consigli.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ruggiero, quando si verificano casi di mal d’auto o di semplice disagio che si manifesta durante un tragitto in auto, il nostro primo consiglio è di utilizzare un trasportino, che spesso si rivela risolutore perché se il cane viene abituato correttamente al suo utilizzo, al suo interno si sente protetto e al sicuro, non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta di ciò che succede all’esterno. Certo, abituare un cane all’utilizzo del kennel richiede tempo e forse non ne hai a sufficienza se intendi utilizzarlo durante il viaggio per le vacanze. In alternativa possiamo consigliarti di cercare di abituarlo in modo graduale ma costante alla nuova automobile, cominciando a farlo salire in auto ferma ma con motore acceso, prima per pochi istanti e poi allungando sempre di più il tempo, sempre concludendo ogni sessione con un bel premio saporito. Quando inizi a vederlo a proprio agio puoi iniziare a muoverti facendo tragitti brevissimi, di pochi minuti e stai a vedere come va. Cerca di lavorarci ogni giorno in modo che diventi una routine.

  • Ruggiero scrive:

    Grazie per la veloce risposta Simona. Si stavo gia effettuando questo tipo ricompensa etc come avevo fatto per la macchina precedente. Quindi tu pensi che sia un problema di calore , di vetri scuri o di visione a 360 gradi?
    In passato con l’altra macchina entrava si sedeva e dormiva, si restava li senza moversi troppo, lo scorso inverno/primavera mentre ora entra in macchina si siede e una volta che partiamo non so perché piange va verso destra e sinistra. Qui ci sono 34 gradi fa veramente caldo ma con Aria condizionata e i finestrini un pò aperti alla fine non c’é tutta questa sofferenza anche se lui é sempre con lingua fuori e bocca aperta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non posso sapere quale sia il problema e perché la nuova auto gli crea disagio, può essere semplicemente il caldo oppure l’odore nuovo, lo spazio a disposizione differente, chissà… Comunque considera che ansimare e sbavare è uno dei sintomi del mal d’auto, non solo del fatto che abbia caldo. Comunque se lo abitui gradualmente ma in modo costante dovresti risolvere.

  • Ruggiero scrive:

    Perfetto, grazie mille

Lascia un commento