Torna all'homepage

Il beagle vorace

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Salute

beagle voraceSe vogliamo disegnare un identikit del beagle possiamo basarci su tanti aspetti che lo distinguono da altri cani.
Però, c’è un particolare che quasi tutti i proprietari ci confermano, ed è che il beagle ha un appetito mostruoso!
La sua fame è famosa quanto le sue orecchie o la sua coda dritta.
Dalle vignette di Snoopy alla maggioranza dei proprietari che vivono con un beagle, il grande piacere di mettere qualcosa sotto i denti è una caratteristica distintiva di questo cane.

E ce lo fa apprezzare ancora di più, perché il fatto di voler mangiare a ciclo continuo lo rende simpatico ad un sacco di persone, che lo vedono sciogliersi appena si tira fuori qualche manicaretto.

In effetti gli animali da cui derivano i cani si comportavano così in natura, esattamente come fanno ancora oggi molti predatori: non avendo cibo a disposizione tutti i giorni, mangiavano a più non posso quando era possibile.

Questa voracità è rimasta anche nei cani domestici, più o meno accentuata a seconda della razza e dei caratteri del singolo individuo.

I cani che normalmente chiamiamo “da caccia” spesso sono voraci, perché hanno un istinto predatorio marcato e la voracità è un “effetto collaterale” di tutti quegli aspetti caratteriali che sono stati selezionati per rendere questi cani utili nel lavoro.

Ecco, a questo punto dobbiamo capire che la semplice voglia di mangiare può trasformarsi in un problema se il nostro cane da “buona forchetta” diventa un animale vorace in grado di mangiare a più non posso senza quasi respirare.

Ma come mai vivere con un beagle vorace dovrebbe essere un problema?

In fondo, non è forse libero di mangiare come gli pare?

In realtà se ogni giorno un cane spazzola la ciotola alla velocità della luce, qualche problema potrebbe esserci.

Come sempre, non vuol dire che sia condannato ad avere problemi di salute, ma ingozzarsi regolarmente aumenta la probabilità di avere qualche disturbo. Vediamo i più comuni.

Rigurgiti frequenti

Di solito i cani non masticano molto, figuriamoci quando sono voraci! Questo vuol dire che quando un cane si ingozza riempie lo stomaco con cibo non masticato, quasi identico a quando era nella ciotola.
Se la voracità diventa un’abitudine, l’apparato digerente sarà più portato ad espellere il suo contenuto attraverso il vomito. In questo caso lo stomaco sarebbe costretto regolarmente a fare un super-lavoro, irritandosi più facilmente e sfociando, nei casi più gravi, in gastrite cronica ed altri disturbi simili.

Difficoltà ad essere sazio

Sappiamo che la fame del beagle dura 24 ore su 24! 🙂 Però, se il nostro beagle è addirittura vorace, sarà praticamente impossibile saziarlo perché per lui la ricerca di cibo diventerà una vera ossessione. Così facendo sarà più predisposto a disturbi gastrointestinali come diarrea, vomito o meteorismo.

E allora, come possiamo fare per migliorare le cose?

Possiamo agire su più fronti contemporaneamente.

Per prima cosa, non associamo il momento del pasto ad eccitazione emotiva.
In poche parole: quando si mangia bisogna stare tranquilli.

Infatti se il cane è eccitato è molto più facile che ingurgiti la ciotola in un sol boccone.

Quindi, niente parole di attesa tipo “Adesso stai lì che ti preparo la pappa, eh!“, niente toni alti della voce, niente riti di preparazione che facciano capire al cane che si sta preparando la sua paradisiaca pappa.

Tutto questo non farebbe che innervosirlo o agitarlo.

Meglio preparare il cibo lontano dal cane, ancora meglio se non ci vede.

In più, se è agitato prima di mangiare aspettiamo che si calmi.  L’ideale sarebbe insegnargli a restare fermo e seduto sempre nello stesso posto mentre prepariamo la pappa poi, una volta messa a terra la ciotola, torniamo da lui e gli diamo il via.

Come secondo rimedio esistono ciotole “anti-ingozzamento” fatte apposta per far mangiare il cane più lentamente.

Sono ciotole dalle forme strane, che contengono rigonfiamenti o separazioni, in modo che il cibo si suddivida in diversi spazi.

Usando una ciotola come questa, il cane ci mette molto di più a finire il pasto, anche se è in preda all’ossessione maniacale di mangiare.

beagle vorace

Con il tempo, imparerà anche ad auto-regolarsi di fronte alla pappa, capendo che agitarsi così di fronte al cibo non serve a niente e non gli permette di mangiarlo più velocemente.

Se non vogliamo acquistare una di queste ciotole, possiamo dargli il cibo spargendolo su un vassoio. Il concetto è sempre lo stesso: se la pappa occupa una superficie più grande, ci vorrà più tempo per finirla.

Se poi di solito gli diamo un solo pasto al giorno, è assolutamente consigliabile modificare questa abitudine.
Facciamolo mangiare almeno due volte al giorno, NON diamogli un unico pasto!

Oltre a non lasciarlo troppe ore a digiuno (aumentando così la sua agitazione al momento del pasto), gli faremo capire che il cibo è disponibile in diversi momenti della giornata, aiutandolo a “smussare” l’ossessione per la pappa.

Ovviamente, evitiamo anche di lasciargli la ciotola sempre piena a disposizione per tutto il giorno. Educativamente non è la scelta corretta: in questo modo gli facciamo capire che noi non regoliamo la sua risorsa più importante (il cibo) e di conseguenza perde di importanza anche la nostra figura ai suoi occhi.

E poi, un cane vorace la vuoterebbe in un secondo, diventando un grasso botolo viziato. Non è certo la soluzione…

Con questi pochi accorgimenti, nel tempo possiamo risolvere brillantemente il problema della voracità, regalando al nostro amico un equilibrato e piacevole rapporto con il cibo 🙂

33 commenti:
  • Emiliano scrive:

    Ciao, volevo farvi i complimenti come sempre per i vostri articoli, e grazie a voi con i vostri consigli e aiuti (fin da quando abbiamo preso il cucciolo che ora ha quasi 2 anni) abbiamo risolto alcune problematiche, e aggiustato un pò alcuni aspetti del suo carattere, fra le migliori il fatto che non mangia più schifezze in giro durante le passeggiate e anche la coprofagia!!!… Grazie davvero. Questa della voracità mi mancava però… infatti il nostro Django è sempre stato vorace… e tra i disturbi provocatoli da questo problema c’è sicuramente dei rigurgiti e a volte diarrea… ora proverò con queste ciotole perchè ho provato a darli da mangiare senza farmi vedere, ma il suo naso e le sue orecchie hanno purtroppo sentito sempre tutto… mi consigliate di fargli trovare la pappa quando non è in casa? oppure usare solo le ciotole particolari?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emiliano, siamo davvero molto felici di sapere che i nostri consigli ti siano stati così utili nella crescita e gestione del tuo Django! Secondo noi l’utilizzo di queste ciotole dovrebbe arginare il problema, quindi il primo passo da fare è proprio utilizzare questo “strumento” e vedere come va. Se ancora non dovesse bastare puoi cominciare a dargli la pappa a piccole dosi, versandone una piccola quantità del suo pasto nella ciotola e aspettando che lui abbia finito la piccola porzione prima di versargliene ancora. Un’altra alternativa è spargere le crocche sul pavimento, in questo modo solitamente il cane ci mette un po’ di tempo a raccoglierle. Comunque inizia con la ciotola anti-ingozzamento e stai a vedere! 🙂

  • fiorella scrive:

    Carissimi sò perfettamente quello che significa avere un beagle vorace…ma anche facendo da sempre tutto quello che avete scritto…posso assicurare che non serve a niente!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fiorella, scusa ma l’articolo non spiega come far diventare un beagle meno vorace (cosa impossibile!) ma semplicemente come riuscire a farlo mangiare più lentamente per evitare problemi quali rigurgiti e altri disturbi dell’apparato gastrointestinale. Perciò i rimedi descritti qui sopra servono proprio a questo (e ti assicuro che funzionano) e dubito che mettendo il cibo in una ciotola anti-ingozzamento o spargendo la pappa sul pavimento o dandogliela poco alla volta il cane possa continuare ad ingozzarsi!

  • Caterina scrive:

    Ciao ragazzi, ho il problema opposto. Django, 6 mesi, è circa una settimana che non mangia più le crocchette regolarmente. Sto usando le Acana, dovrebbero essere tra le più sane. Ma il mio cucciolo non finisce mai il pasto e sembra addirittura svogliato mentre lo consuma. Ho provato a mettergli una puntina di umido o del parmigiano, ma non funziona spesso. Fisicamente sta bene, almeno così sembra. Ed esce e gioca regolarmente. Devo preoccuparmi? Grazie!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Caterina! Dunque, quando si verificano casi di inappetenza, solitamente il primo consiglio è quello di insistere con le crocchette, perchè sono in assoluto la scelta migliore per l’alimentazione canina in quanto, se di buona qualità (e le Acana lo sono decisamente!), rappresentano un pasto con il corretto apporto calorico e già perfettamente bilanciato in tutti i componenti nutritivi di cui il cane ha bisogno nella specifica fase della vita che sta attraversando. Spesso succede che ad un certo punto un cane si stanchi delle solite crocchette e, in questi casi, cambiare marca e/o gusto può risolvere il problema, ma se l’inappetenza si ripete dopo poco tempo si rischia di entrare in un circolo vizioso perchè il cane impara che appena smette di mangiare gli arriva una pappa dal sapore tutto nuovo. A questo punto devi decidere se insistere con le Acana oppure provare a cambiare, scegliendo sempre per un cibo di ottima qualità e, in ogni caso, lascia la ciotola a sua disposizione per 10-15 minuti, dopodichè toglila anche se non ha finito di mangiare, per riproporgliela soltanto al pasto successivo (senza dargli altri snack nel mentre per compensare il vuoto). Capita che i cani facciano un pò di sciopero della fame, ma poi cedono ed iniziano a mangiare voracemente ed è importante arrivare a questo risultato perchè l’inappetenza è il primo sintomo di un problema di salute, quindi se un cane che mangia sempre con appetito non vuota subito la ciotola, ti potrai accorgere che probabilmente c’è qualcosa che non va. Se proprio lo sciopero si potrae per un lungo periodo (3-4 giorni consecutivi) e non ci sarà verso di fargli mangiare le crocchette, sarà il caso in primo luogo di portarlo dal veterinario per escludere particolari problemi di salute. Ecco due articoli che possono esserti utili:
    Se il Beagle è inappetente: alcune ragioni
    Se il Beagle è inappetente: alcuni consigli

  • fabio scrive:

    Ciao simona..il mio beagle è anche un tipo decisamente vorace…all inizio mi hanno indirizzato male perché dovevo dargli 75 gr di crocchette divisi in 3 pasti…l’altro ho fatto il richiamo e la dottoressa,mi ha appunto detto che devo aumentare assolutamente la dose e sono arrivato a 150 gr…ma lui è sempre vorace:)…prima di mettergli la ciotola a terra,gli ho imparato il “seduto”ma stando seduto trema dalla pazzia di affondare il muso nella ciotola…e ho capito che lasciarlo li Fermo,vado da aggravare di più il discorso cosa ne pensi a riguardo??…io lo sto alimentando con natural trainer…mi sembrano delle buone crocchette,se poi mi consigliate un prodotto migliore sono ben accetti consigli…volevo un tuo parere…io ho delimitato il cucciolo “in casa” con una stoccionata in legno per diversi motivi…ma lui qnd arriva la mattina attacca un lamento continuo fin qnd non gli porto da mangiare…qui abito in condominio e c’è gente che lavora di notte per poi dormire il giorno…quindi passata il trauma della notte c’è quella del giorno…io alcune mattine faccio qualche ritardo,e lui ttt quel tempo abbaia…è una cosa che più in la riuscirà a passare??o magari per lui i 150 gr sono pochi,e arriva la mattina affamato??grazie anticipatamente

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Frabrizio, come ti ho già scritto in passato le Natural Trainer sono un mangime di media qualità e c’è sicuramente di molto meglio in commercio (ad esempio le Fitness 3 sempre della Nova Food). Anche noi per un periodo abbiamo usato le Natural ma poi ci siamo resi conto che erano piuttosto scarse e siamo passati ad Almo Nature con il risultato che il pelo è subito diventato più lucido e morbido, le feci più regolari e l’alito decisamente accettabile. Comunque nei seguenti articoli trovi qualche consiglio su come riconoscere un buon mangime e sulle migliori marche, come ti ho già scritto in passato le Natural Trainer sono un mangime di media qualità e c’è sicuramente di molto meglio in commercio
    Alimentazione del Beagle: la scelta del giusto cibo secco
    4 suggerimenti per scegliere le crocchette giuste
    Per il resto fai benissimo a farlo restare fermo prima di dargli la pappa, continua così e non smettere assolutamente perchè è un importante esercizio di autocontrollo.

  • Caterina scrive:

    Grazie Simona!! Sembra che fossero un po’ di “vizi” 🙂 ottimi consigli come sempre, grazie davvero!!!

  • cecilia scrive:

    Salve a tutti!sono cecilia…il mio beagle di quasi 5 mesi, Becks, a quanto pare soffre di stomaco deboluccio. Gia a tre mesi è stato per qualche giorno con vomito e diarrea (era praticamente acqua). Dagli analisi del sangue erano risultati i globuli bianchi bassi ( spero di ricordare bene), una diciamo forma di gastrointerite. Fatto cura con protettore gastrico , antibiotico e crocchette gastrointestinal. Qualche giorno fa di nuovo. Vomito e diarrea… Abbiamo provato a fargli la flebo ieri dalla veterinaria….vi dico solamente che praticamente la veterinaria se l è fatta…
    Io vorrei prendere delle erbe in polvere di una marca “hokamix30” ….va bene a livello intestinale?può essere “utile”? O conviene che ogni mese magari faccio 7 giorni di “florentero”?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cecilia! Ci dispiace per la situazione del tuo cucciolo, ma purtroppo noi non siamo veterinari ma semplici educatori cinofili perciò evitiamo di dare consigli di così stretta competenza medica. Però ti consigliamo di fare molta attenzione alla sua alimentazione e magari (ma forse lo stai già facendo) utilizzare un mangime di ottima qualità, monoproteico e possibilmente al pesce, in modo da cercare di prevenire intolleranze alimentari che solitamente sono dovute alla carne (soprattutto pollo) e certi tipi di cereali.

  • cecilia scrive:

    Ciao… Potrebbe essere che sia intollerante alla carne quindi? Ogni volta che lo porto a fare l educazione mangia l hamburger come premio ( ho iniziato a farglielo io con macinato magro e un tuorlo di uovo) solo che continua a fare la pupu liquida! Gli ho ordinato i croccantini Golden Eagle puppy ( sono al pollo però)… Non so piu che fare prima mangiava HIlls solo che non mi piace come marca… Solo che quando mangiava quella non stava mai male! Aiuto sono,veramente disperata!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    E’ una delle possibilità, per capirlo se fossi al tuo posto eviterei per qualche mese di darle gli hamburger, qualsiasi extra a base di carne e userei un mangime monoproteico al pesce. Se il problema si risolve hai capito la causa, altrimenti bisogna indagare ancora, magari stavolta scartando i cereali dalla dieta e usando mangimi la cui fonte di carboidrati sono, ad esempio, le patate invece che mais e riso.

  • cecilia scrive:

    Grazie mille per la disponibilità! 🙂

  • Andrea scrive:

    Salve ragazzi, ho un disperato bisogno del vostro aiuto. Ho un beagle di 1 anno che mi ha già fatto cambiare tre volte crocchette, cioè, le mangia per un pò e poi non ne vuole più sapere. Addirittura le ultime, le Forza10 al pesce, gliele mischiava con un po di macinato, ma da 5 giorni non tocca più cibo. Io cerco di essere duro, ma alla fine mi dispiace, è dimagrita troppo. Il vet ha detto che è viziata perchè ogni tanto ha assaggiato wualcosa del ostro cibo ed ora è normale che non voglia le crocchette, ma proprio oggi pom le ho fatto assaggiare le Prolife piccole e le ha divorate. Io credo che abbia qualche problema con le crocchette grandi, come risolvo ? Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Andrea, quando si verificano casi di inappetenza, solitamente il primo consiglio è quello di insistere con le crocchette, perchè sono in assoluto la scelta migliore per l’alimentazione canina in quanto, se di buona qualità, rappresentano un pasto con il corretto apporto calorico e già perfettamente bilanciato in tutti i componenti nutritivi di cui il cane ha bisogno nella specifica fase della vita che sta attraversando. Spesso succede che ad un certo punto un cane si stanchi delle solite crocchette e, in questi casi, cambiare marca e/o gusto può risolvere il problema, ma se l’inappetenza si ripete dopo poco tempo si rischia di entrare in un circolo vizioso perchè il cane impara che appena smette di mangiare gli arriva una pappa dal sapore tutto nuovo. Perciò arrivati a questo punto scegli un cibo che sia veramente di buona qualità (qui trovi qualche consiglio per riconoscere un buon mangime: Come scegliere il giusto cibo secco) e insisti con quello, ovvero lascia la ciotola con le crocchette a sua disposizione per 10-15 minuti, dopodichè toglila anche se non ha finito di mangiare, per riproporgliela soltanto al pasto successivo, senza dargli altri snack nel mentre per compensare il vuoto e sì, lasciandola anche a digiuno! Se pensi che il problema stia nella dimensione delle crocchette, puoi scegliere un mangime per cani di taglia small facendo però attenzione che la composizione sia uguale a quello per cani di taglia media. Stai tranquillo che se non ha problemi di salute, prima o poi avrà fame e comincerà a mangiare. Naturalmente in questo processo, è essenziale che il suo cibo non venga più integrato con altri cibi appetitosi e che non gli vengano dati bocconcini dalla tavola, altrimenti è tutto inutile. Capita che i cani facciano un pò di sciopero della fame, ma poi cedono ed iniziano a mangiare voracemente ed è importante arrivare a questo risultato perchè l’inappetenza è il primo sintomo di un problema di salute, quindi se un cane che mangia sempre con appetito non vuota subito la ciotola, ti potrai accorgere che probabilmente c’è qualcosa che non va. Ecco due articoli che possono esserti utili:
    Se il Beagle è inappetente: alcune ragioni
    Se il Beagle è inappetente: alcuni consigli

  • Andrea scrive:

    Ciao Simona e grazie per i consigli, oggi ha finalmente mangiato le crocchette nuove, le ho preso le Prolife sensitive mini al pesce e patate. Il vet ha detto che sono buone e il negoziante ha cmq detto che vanno bene le mini perchè alla fine il Beagle non è un vero e proprio taglia media ma medio-piccola. Le sta mangiando con gusto, sperando che non si stanchi. Intanto quando noi pranziamo e ceniamo lei è chiusa nel trasportino ed esce quando sparecchiamo tavola, altrimenti salta sul tavolo e ruba di tutto. Vediamo come va

  • Antonio scrive:

    Intanto grazie di tutte le risposte precedenti . Volevo chiedervi se secondo voi dare delle verdure come le patate bollite al Beagle gli facciano bene alla salute… È quali altri alimenti vanno bene? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio, alimenti come le solanacee (patate, pomodori, melanzane) non sono molto indicati per il cane perchè contengono una tossina (la solanina) che il cane non è in grado di metabolizzare e che quindi può procurare disturbi della digestione, tachicardia, tremori e affanno. Detto questo, la patata sbucciata e cotta è innocua per il cane, tanto che viene normalmente utilizzata come componente di mangimi industriali, addirittura per quelli specifici per intolleranze e allergie. Puoi trovare altre informazioni nei seguenti articoli:
    Il Beagle può mangiare frutta e verdura?
    Alimentazione del Beagle: gli alimenti vietati

  • Antonio scrive:

    Grazie infinite… Ma è vero che la carne non fa molto bene al Beagle?

  • Federico scrive:

    Ciao,vi scrivo perchè da un paio di giorni la mia Alaska ha un pò di problemi di diarrea. In effetti è sempre molto agitata prima e dopo aver mangiato. Divora il suo cibo in un lampo e subito dopo ha una esplosione di energia che sfocia spesso in un irrefrenabile bisogno di mordere. Spesso una volta che si è “liberata” torna ad essere quella creatura meravigliosa che conosciamo. Premetto che Alaska ha circa 3 mesi mangia crocchette prolife sensitive all’agnello perchè allergica al pollo. Inoltre non può ancora uscire perchè non ha finito il ciclo di vaccinazioni. A volte aggiungo un pò di pane e acqua tiepida.A volte penso che questa agitazione esagerata sia provocata da uno stato di malessere che noi non sappiamo bene interpretare.Grazie di tutti i vostri utilissimi consigli, a presto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federico, non ci dici quanto tempo ha la tua cucciola ma immaginiamo sia ancora molto piccola dato che ancora non ha finito il cicli di vaccinazioni. Dunque, in cuccioli così piccoli fenomeni di diarrea possono essere normali in quanto il loro apparato digerente è ancora molto instabile, ma se la situazione non si risolve da sola in qualche giorno o se peggiora con vomito o sangue nelle feci allora sarà il caso di portarla dal veterinario perchè potrebbero esserci dei parassiti intestinali o altri problemi. Dubitiamo invece che la diarrea sia dovuta al fatto che mangi troppo in fretta, anche se di sicuro non fa bene perciò a questo proposito ti consigliamo di seguire i consigli riportati nell’articolo qui sopra per risolvere il problema.

  • rosaria scrive:

    buongiorno io ho una cucciola di beagle che mangia solo cibo secco ma purtroppo e’ un’ aspirapolvere per tutto cio che trova per terra compreso plastica legno ecc.Da quando e’ arrivata a casa ha avuto gia’ due episodi di diarrea con sangue rosa ma da due giorni non ha proprio la diarrea bensi’ feci un po molli e poi dopo grumi di muchi con sangue bordeaux e la cosa mi preoccupa.le sto dando le dia tab per vedere come va preciso che non tutte le feci sono con sangue solo dopo averle fatte fa un po di diarrea mista a sangue. lei e’ attiva e gioca normalmente e l appetito e’ come sempre. sono molto preoccupata che abbia qualcosa che non va qualcuno ha mai avuto problemi del genere?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosaria, l’unico modo che hai per sapere se la tua cucciola ha qualcosa che non va è farla visitare da un veterinario. Per il resto, tienila sempre sotto controllo e riprendila con un “No!” appena la vedi addentare qualcosa che non deve. Devi sempre avere mille occhi quando la porti a spasso per cercare di tenerla lontano da schifezze presenti sul terreno. Inoltre inizia a lavorare con lei sul comando “Lascia!” che, se imparato bene, può rivelarsi importante per farti lasciare quello che ha in bocca senza drammi o costrizioni. Maggiori informazioni nei seguenti articoli:
    Come evitare che il nostro Beagle divori qualunque schifezza.
    Lascia: insegnamo al beagle a lasciare un oggetto

  • Francesca scrive:

    Aiutatemi vi prego. Il mio beagle stasera, dopo 3 anni insieme, mi ha ringhiato. Ha preso un osso enorme in mezzo alla strada e quando ho provato a prendeglielo mi ha ringhiato in maniera violentissima. Non era mai, mai, mai successo. Vive a casa con me ed ho un bimbo di 5 mesi che già adesso gli ficca le manine in bocca. Sono nel panico, ho subìto una delusione fortissima e non so davvero come comportarmi.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Innanzitutto ciao. Beh, chiediti prima di tutto perché il tuo beagle ha reagito in quel modo (dal suo punto di vista) e cosa puoi fare per migliorare la situazione. E’ abbastanza normale che un beagle che ha qualcosa tra le fauci non voglia cederlo a nessuno, specialmente un “tesoro” così prezioso come un osso trovato per la strada, ma se ti ha ringhiato quando hai provato a toglierglielo dalla bocca significa che non si fida del tutto di te. La prima cosa da fare è iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. A questo proposito trovi delle indicazioni utili nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” (che puoi scaricare in questa pagina: https://www.amicobeagle.it/beagle.html). Inoltre faresti bene anche ad insegnargli il comando “Lascia!”, che si rivela fondamentale in queste situazioni per farti lasciare l’oggetto che ha in bocca con la sua collaborazione e senza costrizioni di alcun tipo: Lascia: insegnamo al beagle a lasciare un oggetto.

  • Francesca scrive:

    Si, ho già letto tutto e condivido in pieno. Probabilmente ho sbagliato perché l’ho sgridato violentemente, lui era già molto stressato perché sapeva che volevo quell’osso, era bloccato dal guinzaglio e l’osso era molto grande, per cui non poteva ne ingoiarlo velocemente ne scappare, che sono le due cose che fa quando sa che io gli leverò ciò che ha preso e non avrebbe dovuto. A volte lo fa anche con cose non proprio commestibili se sa che sono proibite! Il nostro rapporto si è alterato da quando è nato mio figlio. Inevitabilmente gli equilibri sono cambiati e lui ha approfittato del nostro “lassismo” nei suoi confronti. Come posso fare? Nella fattispecie, una situazione come quella di ieri, come la gestisco? Grazie per i preziosi consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Come dicevo prima, faresti bene anche ad insegnargli il comando “Lascia!”, che si rivela fondamentale in queste situazioni per farti lasciare l’oggetto che ha in bocca con la sua collaborazione e senza costrizioni di alcun tipo: Lascia: insegniamo al beagle a lasciare un oggetto. Inoltre fai sempre in modo di proporgli uno scambio: porta con te dei biscotti o qualche boccone saporito e proponiglielo (mettendolo davanti al suo naso) in cambio di ciò che ha in bocca. Tutto questo ovviamente non agisce in nessun modo sulla vostra relazione, per quello devi lavorare su più fronti, se necessario facendoti aiutare da un educatore che possa seguirti personalmente.

  • Danix scrive:

    Ciao ragazzi! Sta per arrivare la mia piccolina, ormai manca un mese Mi sto organizzando al meglio grazie ai vostri preziosi consigli Per quanto riguarda le ciotole, per il cibo secondo voi e’ meglio acquistare sin dall’inizio quella antingozzamento? Di che misura? E la ciotola per l’ acqua che dimensioni deve avere secondo voi? Grazie mille per l’attenzione e complimenti ancora per il vostro bellissimo e utilissimo sito!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, non ci sembra il caso di optare subito per una ciotola antingozzamento, stai prima a vedere come si comporta la cucciola! Per quanto riguarda le misure delle ciotole, l’ideale per un cane di taglia media è un diametro di 15-20 cm. 🙂

  • Danix scrive:

    Ciao, sono sempre io e vi disturbo ancora per le ciotole. Ho visto su Zooplus che esiste una ciotola adatta ai cocker e più in generale ai cani che hanno le orecchie lunghe perché a parità di diametro e’ più alta di una ciotola “normale”. Secondo voi ne vale la pena o per un beagle e’ indifferente? Grazie mille e a presto! P.S. Sta per arrivare!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, non abbiamo mai visto un beagle usare una ciotola di quel tipo, secondo noi è superflua. Poi quando arriverà la cucciola ti accorgerai che forma e dimensione delle ciotole sarà l’ultimo dei tuoi problemi!

  • Danix scrive:

    Sarà sicuramente così Grazie ragazzi e a presto!