Torna all'homepage

Vademecum primaverile

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Curiosità

beagle primavera fotoQuando arriva la bella stagione il mondo torna a vestire i suoi colori migliori. Di questo risveglio si accorgono anche i nostri amici, che finalmente possono stare più tempo all’aria aperta con tante occasioni per giocare e divertirsi. L’arrivo della primavera, però, per i cani e le loro famiglie nasconde anche diverse insidie. Meglio fronteggiarle con qualche accorgimento, per non farci cogliere impreparati e per goderci al meglio questo periodo.

Ecco una lista dei più comuni grattacapi primaverili e di come possiamo contrastarli per non avere problemi.

  • Pulci, zecche e pappataci

    beagle primavera fotoDi solito questi parassiti tornano alla ribalta da marzo-aprile fino all’autunno.
    Anche se un pensierino alla protezione da pulci, zecche e pappataci va sempre fatto a seconda del clima in cui ci troviamo, con l’arrivo della bella stagione proteggere il nostro beagle da questi fastidiosi e pericolosi parassiti è tassativo. In questo articolo possiamo trovare alcune linee guida su come proteggere nel migliore dei modi il nostro amico da queste minacce per tenerlo al riparo dalle malattie e dai fastidi che possono portare:
    Antiparassitario per cani: scegliamo quello giusto

  • Filariosi

    beagle primavera fotoDa aprile è bene cominciare anche la profilassi per la filariosi.
    Anche questo punto è fondamentale per garantire la massima protezione al nostro amico. Con questi parassiti non si scherza affatto: le filarie vengono trasmesse dalla puntura delle zanzare direttamente nel sistema circolatorio del cane.
    Gli esemplari di una delle specie di questi parassiti possono crescere fino a diventare grossi vermi che ostacolano il funzionamento del cuore insediandosi nel ventricolo destro. Provocano gravi danni anche a livello polmonare e se non si procede con un trattamento opportuno l’esito può essere fatale. Esistono farmaci che di solito vengono usati nell’ottica di una prevenzione generale, attivi anche contro altri tipi di vermi parassiti.
    Questi medicinali sono commercializzati sotto forma di pastiglie da dare mensilmente al cane nel periodo in cui sono presenti le zanzare portatrici dei parassiti, oppure esistono anche vaccini con richiamo annuale. Prima di iniziare il trattamento è fondamentale consultare il proprio veterinario ed eseguire il test per capire se il cane è già positivo, cioè già infestato dalle filarie e quindi iniziare subito la cura, o se è negativo ed iniziare la profilassi.

  • Processionaria

    beagle primavera fotoLa processionaria è un insetto la cui larva si muove sul terreno in caratteristiche file indiane.
    Questa larva ha l’aspetto di un bruco completamente coperto di peli urticanti. Sono proprio questi peli ad essere pericolosi se entrano in contatto con il naso o la bocca del cane, che può intercettare il bruco durante le sue «esplorazioni». Una volta in contatto con i peli urticanti, al cane si verifica una massiccia reazione allergica che porta a sintomi molto gravi che possono degenerare fino ad esiti fatali. Il periodo critico per la processionaria va da marzo all’inizio dell’estate. Però dipende molto dall’ambiente e dal clima: a volte la presenza della processionaria dura anche fino ad estate inoltrata. Ecco un articolo utile per saperne di più: Processionaria: attenzione a questo subdolo nemico

  • Forasacchi

    beagle primavera fotoSono molto insidiosi per tutti i cani ed il beagle non fa eccezione.
    I forasacchi sono i contenitori dei semi di alcune piante selvatiche che, quando si seccano, si induriscono. Grazie alla loro forma si incastrano facilmente nel pelo del cane e possono forare facilmente la pelle o entrare nelle vie respiratorie, negli occhi, in bocca o tra le dita delle zampe. La forma di questi forasacchi ne rende molto difficile l’estrazione, portando a gravi lesioni che in alcuni casi possono anche essere letali.
    Il periodo più pericoloso per i forasacchi va da maggio a settembre ma può spingersi anche fino ad ottobre inoltrato nelle zone climatiche più calde. In questo articolo troviamo informazioni più dettagliate su come sono fatti i forasacchi e come contrastare questo pericolo: Forasacchi: un’insidia per il beagle

  • Piante velenose

    beagle primavera fotoPer molte persone la primavera è tempo di giardinaggio ed è una vera soddisfazione ammirare le fioriture delle varie piante messe a dimora, ma se abbiamo cani che scorrazzano liberi negli spazi verdi o in giardino oppure hanno il vizio di masticare foglie e legnetti, attenzione a quello che piantiamo!
    In questo articolo troviamo un piccolo elenco delle più comuni piante da giardino pericolose per il cane: Il giardino del beagle

  • Perdita di pelo

    beagle primavera fotoTutto sommato il beagle è soggetto ad una piccola ma costante perdita di pelo durante tutti i giorni dell’anno. Ce ne accorgiamo osservando certi divani o le cucce dei nostri amici, oppure dando una passata di scopa sui pavimenti.Non vedremo certo dei gomitoli di pelo, ma piccole quantità che, se trascuriamo di raccogliere, alla fine si faranno notare.
    Ci sono però alcuni periodi in cui le perdite di pelo si fanno più intense, e precisamente la «muta» avviene ad ogni cambio di stagione, quando i cani risentono delle variazioni di temperatura, di ore di luce, eccetera.
    Perciò primavera ed autunno sono i momenti in cui il beagle di solito perde maggiori quantità di pelo per adattare il manto al nuovo clima. Non allarmiamoci!
    Ecco un articolo per far luce su questo fenomeno del tutto normale: Quando il beagle perde il pelo

Quindi, facendo attenzione alle insidie che accompagnano l’arrivo della primavera, possiamo goderci la bella stagione insieme al nostro cane senza brutte sorprese!

Lascia un commento