Torna all'homepage

Esercizio di socializzazione per il Beagle

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo, Educare Beagle

socializzazione beagleCome accennato nell’articolo precedente, una buona socializzazione è fondamentale per far crescere il nostro meraviglioso amico in modo sano ed equilibrato.

Con questo esercizio sarà più veloce fargli prendere confidenza con altre persone ed oggetti.

Sarà necessario invitare qualche amico a casa o andare da loro con il cucciolo.

In ogni caso dovremo mettere insieme un piccolo gruppo di persone, possibilmente che il cagnolino non abbia mai visto 🙂

Facciamo poi in modo di avere a disposizione una gran quantità di oggetti di uso comune come ombrelli, pantofole, occhiali, cappelli, ecc.

Per incutere meno timore al cucciolo è meglio stare tutti seduti. Distribuiamo ad ognuno qualche bocconcino, pronto per essere dato al nostro amico (la “star” della situazione 🙂 ).

Sediamoci vicino alla prima persona mettendogli il cucciolo sulle ginocchia: questa dovrà dargli un bocconcino, accarezzarlo, fargli vedere qualche oggetto e dirgli qualche parola con tono calmo e gentile.
Le carezze è meglio darle, per ora, solo sul petto, sul dorso o sui lati dell’animale perché sulla testa potrebbe essere un segnale intimidatorio.

Se il cucciolo comincia a mordicchiare l’altra persona, diamogli un giocattolo o un osso con cui sfogarsi.
Non è il momento di correggerlo in alcun modo perché per lui l’esperienza dovrebbe essere solo positiva.

Continuiamo a fare l’esercizio con tutte le persone presenti nella stanza.
L’obiettivo di questa pratica è quello di far conoscere al cucciolo in un sol colpo il maggior numero di persone ed oggetti, così per lui sarà più facile non temere niente e nessuno.

Socializzazione con la ciotola

Un altro esercizio utile per evitare anche che sviluppi comportamenti dominanti, come scritto tra l’altro nello special report scaricabile gratuitamente dal riquadro in altro a destra in questa pagina, è interrompere il suo pasto, in questo caso positivamente.

Questa pratica è leggermente diversa da quella illustrata nel documento scaricabile ma ha altrettanto effetto: serve ad insegnargli che interagire con qualcuno mentre sta mangiando è piacevole.

Per prima cosa, nel momento del pasto mettiamo una piccola quantità di cibo nella ciotola.
Quando l’avrà finito ne metteremo un altro po’ con la mano e così via fino a raggiungere la quantità che gli spetta.
Capirà così che la nostra mano che si avvicina alla ciotola non è una cosa negativa.

Una variante che possiamo introdurre è di sottrargli delicatamente le ciotola mentre sta mangiando aggiungendoci poi un bocconcino molto saporito, ovviamente restituendogliela, per fargli capire che non è un dramma se gli viene tolta o spostata la ciotola mentre mangia.

Possiamo variare ancora l’esercizio prendendolo in braccio mentre sta mangiando, accarezzarlo, dargli un bocconcino e fargli continuare il pasto.

Questi esercizi possiamo farli ogni tanto e farli fare anche a tutti i componenti della famiglia.
Con tutto ciò il cucciolo imparerà che dagli umani (da certi umani!) non deve temere nulla 🙂

8 commenti:
  • Michele scrive:

    Un bell’impegno, trovare tutte queste persone! 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non hai tutti i torti Michele! Magari si può approfittare di qualche riunione familiare, tipo a Natale tra una fetta di panettone e l’altra! 😉

  • Michele scrive:

    Ovviamente il cane non deve ricevere il panettone (né spizzichi del nostro cenone). Sai che conosco un cane che ai corsi era terrorizzato dagli altri cani? E la padtona lo ha tolto dal corso – così la belva non ha potuto ricevere nessuna educazione.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Evidentemente era terrorizzato perchè da cucciolo non ha ricevuto la giusta quantità di rapporti sociali con i suoi simili. Quando un cane ha paura degli altri cani, l’errore più comune dei padroni è proprio quello di isolarlo ulteriormente senza dargli altre possibilità. Una buona soluzione sarebbe quella di avvicinarlo gradualmente e serenamente all’inizio ad un cane solo e magari, nei casi più gravi, rivolgersi ad un comportamentista.

  • mary scrive:

    la mia luna credo ke socializzi molto in fretta con le persone e i suoi simili, ma è molto irruente e quando vede persone nuove comincia a saltargli sopra facendo avvolte anke male.è una cosa normale?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Dunque, Luna è ancora molto giovane ed è normale che abbia questo entusiasmo con chi si dimostra amichevolmente interessato a lei. A volte però può essere molto scomodo, soprattutto per chi non se lo aspetta, vedersi piombare addosso queste zampine bianche in velocità. 🙂
    La cosa che potete cominciare a fare, sia tu che i tuoi familiari o comunque chi vive con Luna, è ignorarla immediatamente appena si comporta così. Se alza le zampe anche con te o con i membri della tua famiglia (ad esempio quando ritornate a casa, ecc.), nell’esatto istante in cui alza le zampe potete incrociare le braccia e voltarvi da un’altra parte, ignorandola finché non si calma. In più, quando la si vuole salutare, sarebbe meglio avvicinarsi senza incombere dall’alto ma inginocchiandosi di fronte a lei perchè spesso il cane mette le zampe addosso perchè tenta di raggiungere il viso (…il “muso”) della persona con cui vuole interagire.

  • Giovanni scrive:

    Gino, il mio Beagle ha un po di problemi con gli altri cani, quando li vede comincia a tirare e ad abbaiare in modo spasmodico, molte volte cerca di incontrarli e quando si può a volte litiga o insiste fino allo stress, ho notato che più rimane lontano dalla socializzazione e più si accentua questo problema, al contrario più vado in giro anche in centro città e sisincontrano altri cani a volte non li considera nemmeno ed altre volte si infervorare abbaiando facendo fare figure poco belle nei confronti di altri proprietari.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanni, per poterti dare consigli adeguati dovremmo essere a conoscenza di maggiori dettagli e di analizzare da vicino la situazione, così su due piedi il consiglio migliore che possiamo darti è di frequentare con il tuo cane delle classi di socializzazione presso un centro cinofilo, in modo da metterlo a contatto con altri cani e da farlo socializzare sotto la supervisione di una persona esperta, che osservando i suoi comportamenti potrà darti consigli su come lavorare con lui per risolvere questo problema.