Torna all'homepage

In vacanza con il Beagle: mare o montagna?

Autore: Simona (AmicoBeagle)
Categoria: Viaggi e vacanze

In vacanza con il Beagle: mare o montagna?L’argomento delle vacanze non smette mai di essere attuale quando si avvicina l’estate, anche per i proprietari di Beagles!

Sembra scontato ma, innanzitutto, è molto meglio portare con noi il nostro amatissimo senza confinarlo per chissà quanto tempo da parenti, amici o sconosciuti.
Dopodichè, naturalmente, siamo liberi di scegliere la destinazione che più ci piace! 😉

Per garantire al nostro amico le migliori condizioni possibili ed evitare che la vacanza si trasformi in una tortura per lui e in un dispiacere per noi, è necessario pensare prima ad alcuni accorgimenti che variano a seconda del luogo dove abbiamo deciso di andare.
Se abbiamo scelto il mare, prestiamo un occhio di riguardo agli alberghi, agli appartamenti o alle spiagge che ospitano i cani.

In rete si trovano ormai molti servizi che raccolgono elenchi di strutture dove i cani sono i benvenuti, ad esempio questi:

http://www.dogwelcome.it

http://www.vacanzeanimali.it

Se poi abbiamo la fortuna di trovare una spiaggia dove il nostro amato possa scorrazzare senza guinzaglio in un’area sicura e recintata non dobbiamo pensarci due volte a sceglierla per passarci le nostre giornate al mare!

In più (e questo lo sappiamo molto bene) il Beagle è un cane a cui dev’essere garantito movimento quotidiano e per questo apprezzerà molto passeggiate mattutine e serali in riva al mare.

VIETATO lasciarlo solo nell’auto parcheggiata, anche se scendiamo per un caffè ed anche con il finestrino un po’ abbassato: oltre al pericolo dei furti, l’automobile in estate raggiunge in un attimo temperature proibitive che per lui possono essere mortali.

Sconsigliatissimo lasciarlo solo in appartamento o camera d’albergo: potrebbe disturbare e/o rovinare qualsiasi cosa oltre a soffrire sentendosi trascurato in un luogo sconosciuto. Portiamolo sempre al nostro fianco!

Anche se siamo amanti dell’abbronzatura “selvaggia” sul bagnasciuga alle due di pomeriggio, in spiaggia è meglio tenerlo all’ombra il più possibile per evitare pericolosi colpi di calore (ricordiamo che lui non suda come noi!). Teniamo sempre a portata di mano acqua in abbondanza, un asciugamano per poterlo inumidire così da rinfrescarlo se dovesse averne bisogno e come sempre… raccogliamo le sue cacche. 🙂

Se scegliamo la montagna, sotto molti aspetti potrebbe essere più indicata. Spesso il clima per lui è più piacevole e passeggiare per boschi e prati gli spalanca le porte su un eccitante universo di nuovi odori. Anche in questo caso cerchiamo strutture in grado di ospitarlo senza problemi.

Facciamo molta attenzione se decidiamo di lasciarlo libero: potrebbe seguire tracce odorose di animali selvatici e scappare.
Evitiamo brutti incontri (zecche, pulci, vipere, ecc.) lungo i sentieri cercando di tenerlo il più possibile lontano dai margini del percorso e, come sopra, portiamo con noi un buona scorta di acqua per rinfrescarlo e dissetarlo.

A questo punto non ci rimane che augurare una buona e meritata vacanza rallegrata dalla compagnia del Beagle!

64 commenti:
  • Michele scrive:

    La calura estiva in effetti non è l’ideale per i cani. Personalmente preferisco la montagna, poiché offre grandi spazi dove scorrazzare. Per il mare, credo personalmente che vada bene solo se il cane è ben educato.

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    In effetti al mare ci sono più situazioni in cui il Beagle potrebbe trovarsi a disagio. Credo che noi opteremo per la montagna finchè Diana non avrà acquisito un certo “aplomb” 🙂

  • Debora scrive:

    Noi quest’anno siamo andati al mare in vacanza e ci siamo divertiti tantissimo,soprattutto Soami che adora l’acqua e ha passato praticamente una settimana in ammollo!!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Debora, è bellissimo che Soami sia così a suo agio nell’acqua, ti confesso che ti invidiamo un pochino! 😉

  • Laura scrive:

    io non ho capito perché il titolo dice mare o montagna e in questo articolo si parla solo di vacanze al mare!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sicuramente portare il beagle al mare è di gran lunga più “problematico” per diversi motivi e per questo abbiamo dedicato più parole alla vacanza al mare, ma non ci risulta che l’articolo parli solo di vacanze al mare. Cito testualmente:
    “Se scegliamo la montagna, sotto molti aspetti potrebbe essere più indicata. Spesso il clima per lui è più piacevole e passeggiare per boschi e prati gli spalanca le porte su un eccitante universo di nuovi odori. Anche in questo caso cerchiamo strutture in grado di ospitarlo senza problemi.
    Facciamo molta attenzione se decidiamo di lasciarlo libero: potrebbe seguire tracce odorose di animali selvatici e scappare.
    Evitiamo brutti incontri (zecche, pulci, vipere, ecc.) lungo i sentieri cercando di tenerlo il più possibile lontano dai margini del percorso e, come sopra, portiamo con noi un buona scorta di acqua per rinfrescarlo e dissetarlo.”

  • Manu scrive:

    Bell’articolo! Io ho un cucciolo di 3 mesi ed ad agosto dovremo andare in sardegn una settimana, che protezioni dobbiamo usare? Lo dobbiamo lavare ogni giorno dopo il mare?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Manu,
    le indicazioni principali riportate nel post sono più che sufficienti per proteggere il beagle al mare (lasciargli sempre acqua a disposizione, non farlo stare troppo sotto il sole, ecc.). Se andrà in mare, sarà sufficiente lavarlo solo con acqua dolce per togliere la salsedine dal manto, senza ulteriori prodotti.

  • luisa scrive:

    Ciao
    quest’anno porterò Margot in montagna e, sono un pochino spaventata
    per quegli “spiacevoli” incontri (zecche,pulci, vipere ecc)di cui si è parlato sul vostro articolo.
    Per quanto riguarda zecche e pulci mi hanno consigliato per il periodo
    di vacanza un collarino che si chiama “scalibur” ma, cosa fare in caso di vipere? Io starò attentissima ma l’attenzione non è mai abbastanza.
    Certamente non la lascerò libera…..con un odorino nuovo si lancerebbe e non la ritroverei più.
    Comunque…. attendo qualche consiglio e auguro a tutti buone vancaze.
    Luisa

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luisa,
    intanto fai bene a portare Margot in montagna con te. 🙂
    È giusto anche non lasciarla libera nell’ambiente montano perché qualsiasi odore interessante le farebbe incollare il naso a terra e potrebbe perdersi facilmente.
    Non spaventarti: sì, il pericolo vipere c’è ma ci sono alcuni accorgimenti che possono aiutarti e i casi di morso vero e proprio sono in realtà piuttosto rari. Per prima cosa, come per noi umani, fai attenzione ai luoghi sassosi (come le rive di un torrente) o con grossi massi presenti sul terreno perché spesso le vipere si trovano lì. Poi, PRIMA di partire, cerca di informarti se dove andrai c’è una clinica o un veterinario in grado di soccorrere subito il cane in caso di emergenza e segnati bene il numero. È la cosa più importante: in caso di morso di vipera i soccorsi devono essere immediati. Se poi dovesse accadere questa brutta eventualità, siccome il morso provoca molto dolore, cerca di toccare il cane il meno possibile per non agitarlo di più. Come detto prima, è un’eventualità piuttosto rara ma è meglio non essere impreparati. Questi pensieri però non devono rovinarti la vacanza o impedirti di trascorrere piacevoli giornate in montagna in compagnia di Margot. 🙂

  • laura scrive:

    Luisa solo per curiosità in che allevamento vai a prendere margot?Perche se è quello che penso io (cioè settecamini) l’allevatore mi ha fatto giocare con lei a palla!

  • laura scrive:

    ciao io ho un problema d’inverno vado una settimana in montagna coni i miei genitori,pero non posso portare il cane perché o siamo a sciare per tutto il giorno o andiamo alle terme. in nessuno dei due casi si può portare il cane.
    secondo voi è traumatico se resta a casa come nella solita routine con i nonni anzi che me?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, vedrai che per la tua Petra non sarà così tragico restare a casa con i nonni, dopotutto si tratta solo di una settimana! L’importante è che loro riescano a prendersi cura di lei e che non stravolgano completamente le sue abitudini, per il resto vai in vacanza tranquilla!

  • laura scrive:

    scusate se rompo ancora. e poi d’estate vado via 2 mesi al mare e la spiaggia per cani più vicina è a23 km dal mio appartamento ps ci sto 4 ore di mattina e 5 ore il pomeriggio! il mio appartamento è piccolo e in più ho la zia allergica! starà bene 2 mesi senza vedermi?la accudirà il primo mese mio papà e il secondo mio zio che la porterà a fare lunghe scampagnate in montagna e la porterà insieme a lui per boschi!
    andrà bene?
    ps queste persone la accudiscono ogni tanto non sempre!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, in questo caso, trattandosi di un periodo lungo diventa già più problematica la situazione. Però siamo sempre lì, se tuo papà e tuo zio riescono a gestirla al meglio, a soddisfare tutti i suoi bisogni e a dedicarle le giuste attenzioni non ci dovrebbero essere problemi, anche perchè sono persone che lei comunque già conosce anche se non si prendono quotidianamente cura di lei. Se poi tuo zio riuscirà a portarla a fare lunghe passeggiate nei boschi, allora per lei sarà il massimo della vita!

  • laura scrive:

    fiù

  • Mari.miki scrive:

    Ciao abbiamo bisogno di qualche cosiglio, per fine gennaio vorremmo tanto andare a fare una ciaspolata, ma non avendo nessuno che può tenerci Betty, la nostra cucciola di sei mesi, vorremmo portarla via con noi, vi chiedo quindi se è consigliato portarla sulla neve per una giornata, se può camminare a zampe scoperte o che precauzioni usare. Grazie!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mari, nessuna controindicazione, la tua Betty si divertirà come una matta in montagna! Le precauzioni da prendere vanno in rapporto al tempo che la piccola camminerà sulla neve! Se si tratta di pochi giorni allora sarà sufficiente proteggere i cuscinetti con una crema apposita (chiedi consiglio al veterinario), mentre se la vacanza dura molti giorni e le camminate saranno molto lunghe, allora potrebbero essere necessarie le “scarpine” per cani da sled-dog che trovi in vendita nei petshop.
    Inoltre se ci saranno temperature molto rigide a cui Betty non è abituata, sicuramente è meglio farle indossare un cappottino. Buone vacanze, facci sapere com’è andata! 🙂

  • Mari.miki scrive:

    Grazie per i consigli quando torno vi racconto…

  • Agnese scrive:

    Ciao ragazzi avrei bisogno di un consiglio….intorno al 20 luglio porterò a casa un cucciolo di beagle (avrà esattamente sessanta giorni) però dopo circa una settimana partirò per le vacanze. Io vorrei portarlo con me anche perchè la struttura in cui andrò accetta i cani ora mi chiedevo non è troppo piccolo???potrò fargli la vaccinazione prima di partire e dopo quindici giorni al mio ritorno il richiamo???inoltre il viaggio durerà tre ore e mezza qualche consiglio per renderlo meno pesante per lui??? grazie ragazzi vi leggo spesso e ora ho prorpio bisogno dei vostri preziosi consigli.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Agnese, potrai portare il cucciolo con te ma dovrai stare molto attenta e seguire una serie di accorgimenti per evitare di correre rischi. Intanto appena avrai il tuo cucciolo portalo subito dal veterinario per la prima visita e la prima vaccinazione e inoltre spiegagli la situazione, ti saprà sicuramente aiutare dandoti consigli su come gestire il piccolo in vacanza. In generale durante la vacanza dovrai stare attenta a non strapazzare troppo il cucciolo, a tenerlo il più possibile all’ombra, a non fargli prendere grossi sbalzi di temperatura (ad esempio con l’aria condizionata), ad avere sempre con te dell’acqua fresca, a portarlo fuori più spesso possibile per i bisogni ma anche a seguire le sue esigenze di sonno (i cuccioli hanno bisogno di dormire molte ore al giorno) e infine a non lasciarlo avvicinare ad escrementi di altri cani o ad altri animali. Insomma, dovrai dedicargli molto del tuo tempo e delle tue attenzioni. Per quanto riguarda il viaggio, intanto tienilo a digiuno prima della partenza e dagli poca acqua per evitare che possa sentirsi male. Poi prima di partire fallo stancare un pò e fagli fare i bisogni, in modo che una volta in macchina si sentirà tranquillo e non avrà più grosse esigenze. Infine durante il tragitto fermati un paio di volte per fargli sgranchire le zampe, prendere un pò di aria e farlo sporcare.

  • Agnese scrive:

    Grazie Simona sei stata gentilissima farò del mio meglio per seguire i tuoi consigli e quelli che mi darà il veterinario spero vada tutto bene.Volevo poi chiederti non potendo ovviamente fargli ancora il bagnetto dovrò stare attenta anche che non entri in acqua???come potrò togliere la sabbia dal suo pelo???e poi quando lo porterò in giro potrò farlo già al guinzaglio???scusami per le molte domande ma vorrei saper quante più cose possibili per avere un corretto comportamento nei suoi confronti.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Certo, fai bene a porti tutte queste domande, noi possiamo anche risponderti ma poni nuovamente queste domande al tuo veterinario perchè lui avrà sott’occhio lo stato di salute del tuo cucciolo e sicuramente meglio di noi saprà darti i consigli più adatti. In generale, visto che presumibilmente farà molto caldo, sarà anche necessario bagnare il piccolo ogni tanto per evitare che prenda dei colpi di calore, quindi un bagnetto ogni tanto ci può stare. Sarebbe bene però dopo un bagno in mare risciacquare il pelo con acqua dolce per togliere la salsedine, per eliminare la sabbia invece basterà una bella spazzolata ogni sera. Per quanto riguarda il guinzaglio, sarebbe meglio evitare perchè il piccolo sarà veramente molto molto piccolo. Utilizzalo solo per fargli fare i bisogni e soltanto in luoghi puliti e non troppo frequentati da altri cani. Quando tornerete a casa allora potrai con calma iniziare a farlo abituare a questo strumento del diavolo (dal suo punto di vista!) 😉

  • Agnese scrive:

    E se invece di farlo entrare in acqua provvedessi a tenerlo fresco con un asciugamano bagnato ( come riporta anche l’articolo) potrebbe bastare o sarrebbe comunque troppo poco??? ancora grazie 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Va benissimo, anzi meglio ancora! 🙂

  • Mara scrive:

    @Manu
    per favore se vieni in Sardegna per le vacanze, ricordati di proteggere il cane dalle zanzare! pericolo leishmaniosi =(.
    e’ appena stato messo in commercio un vaccino, ma si puo’ fare solo a partire dal 6ºmese e richiede (spero di non sbagliare) un mese di tempo tra 1º e ultimo richiamo perche’ faccia effetto! almeno questo e’ quello che mi e’ stato detto dal mio veterinario in Germania…
    ma non voglio allarmarti! proteggi il piccolino con dei repellenti e sono sicura che andra’ tutto bene =)
    d’altronde la mia cagnolina, in 15 anni vissuti a 2km dal mare non ha mai avuto problemi 😉

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mara, grazie per i tuoi consigli! In effetti bisogna sempre adottare le prevenzioni antiparassitarie che il luogo di villeggiatura richiede! 🙂

  • gianni scrive:

    Sempre con noi,in Italia ed all’estero. In Francia è entrato liberamente in tutti gli esercizi pubblici compreso Galeries Lafayette.A Cannes è stato accolto in tutti i bar e ristoranti della Croisette.Anzi la prima cosa che hanno portato al tavolo una ciotola d’acqua fresca per lui.In Italia è un po’ più difficile ma c’è sempre maggiore attenzione.Pertanto trovo pretestuoso pensare di lasciare il cane a casa o peggio chiuderlo in un canile a pagamento…

  • Michele scrive:

    Mareeeee!!! io personalmente ho la fortuna di avere una spiaggia praticamente privata , quindi il mio Marlin non ha problemi ha sfoggiare tutta la sua esuberanza!!!

  • Micaela scrive:

    Ragazzi i vostri articoli sono sempre molto utili grazie mille, poi a settembre vi farò sapere come sono andate le vacanze Lilly vi saluta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Grazie Micaela, aspettiamo il resoconto della vacanza allora, intanto buon divertimento!!! 🙂

  • annarita scrive:

    portero la mia trudy in montagna,perche so che quello che le piace di piu

  • emma scrive:

    la mia Olivia adora scorrazzare per il giardino in cerca di nuove avventure in 75 mk di terra,per addesso è tutto sul mio beagle adesso passiamo a Diana non la Diana vosta mascotte ma Diana un cane di 25 kg che però non è beagle ma è un Labrador o come lo chiamo io Labradudol,per adesso è tutto.Un cordiale saluto.

  • LORETTA scrive:

    Ciao,
    complimenti per il sito! Forse la mia e’ una domanda stupida ma ci provo.
    Cosa ne pensi delle cuccie riscaldate? Si possono usare davvero all’esterno in inverno? Anche in montagna?
    Grazie ciao
    Loretta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Loretta, grazie per i complimenti! Dunque, partendo dal presupposto che noi sconsigliamo vivamente per tutta una serie di ragioni di lasciare il cane a dormire fuori di casa, sicuramente la cuccia riscaldata può costituire un valido rifugio anche durante il giorno, soprattutto se si vive in luoghi dal clima molto rigido come la montagna. Bisogna solo fare attenzione a non impostare una temperatura interna troppo alta per evitare di esporre il cane a grossi sbalzi termici. 🙂

  • elena scrive:

    ciao,la mia piccola Diana,ogni volta che dobbiamo fare un viaggio,vomita.Cerchiamo di distrarla con dei giochi,con dei croccantini,ma…niente da fare!!! mi daresti qualche consiglio???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elena, tutti i consigli che possiamo darti sono esattamente quelli riportati nell’articolo Se il beagle soffre il mal d’auto, non abbiamo altro da aggiungere. Ribadiamo solo che l’utilizzo del trasportino in molti casi può rivelarsi risolutore perchè al suo interno il cane si sente protetto e al sicuro, ma soprattutto non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta del mondo che “si muove” fuori dal finestrino della macchina, che è una delle principali cause del mal d’auto. 🙂

  • Desire' scrive:

    Ciao , la bella stagione si avvicina , ma anche le mie paure aumentano sempre piu’.. io con la mia piccola facciamo sempre lunghe passeggiate!Abito poco fuori dalla citta’ in un posto dove ci sono un sacco di itinerari da percorrere nei boschi e ci diveritamo un sacco. Lei in questo contesto la lascio libera anche perche nn si allontana da me , fa delle luncghe corse ma poi torna indietro e si gira ogni minuto per vedere se sono dietro di lei… la mia paura piu’ grande oltre le varie cose che puo’ trovare a terra sono le vipere… come si fa ad evitare questo pericolo?Non vorrei mai che la mia piccolina si imbattesse in una di loro e magari ci si fiondi sopra per giocare… 🙁 :(Vi è mai capitato di venirne a contatto?
    grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Desire’, per fortuna no, non ci è mai capitato niente del genere! Purtroppo l’unica cosa che puoi per prevenire è cercare di tenerla lontana da zone rocciose, muretti a secco ecc… che sono i posti dove le vipere amano rifugiarsi. In caso di morso invece l’unica cosa che puoi fare è correre immediatamente dal veterinario più vicino.

  • laura scrive:

    ciao martedi partirò x andare al lago con petra e vorrei sapere se il corredino che porto via va bene oppure devo aggiungere qualcosa (sarebbe spiacevole dimenticarmi qualcosa e dovere andare a cercare il per shop piu vicino!)
    il corredino comprende:
    cibo necessario x 3-4 giorni (x sicurezza porto un pacco da 5 kg del suo solito cibo!)
    ciotole (2 di plastica leggere x il viaggio)
    sacchettini x i bisogni (in abbondanza ;))
    trasportino (per il viaggio)+ brandina (x dormire)
    guinzaglio e collare (con medaglietta)
    il gioco (cotonosso che posso raffreddare in freezer )e una pallina galleggiante (x l’acqua)
    numero del veterinario
    ho tutto?mi servira altro? non servono vaccinazioni nuove e l’antiparassitario glielo ho già messo!(quest anno abbiamo optato per l’advantix al posto del collare!)
    Credete che mi serva anche la pettorina se voglio farle fare il bagno al lago?non mi fido a lasciarla senza guinzaglio quindi porto via anche quello allungabile!(tenendolo bloccato e usato solo x questa occasione e per scampagnate nei parchi!) grazie e scusate x le mie continue domande e solo che ci tengo a essere una buona padroncina! ciao ciao e grazie in anticipo delle sempre esaurienti risposte

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, sicuramente è meglio prendere con te anche il libretto sanitario e il documento di iscrizione all’anagrafe canina, poi noi porteremmo anche degli snack e/o premietti, una ciotolina pieghevole o borraccia da portare sempre con te per farla bere spesso e sì, anche la pettorina (e magari un collare di riserva, in caso di rottura/smarrimento del primo). 🙂

  • laura scrive:

    ok grazie mille!!!mi ero dimenticata della borraccia…la metto subito nello zaino,per quanto riguarda gli snack e i premetti ,ho solo dimenticato di scriverli ma sono gia in valigia (compreso quello x i denti)ok per il collare e la pettorina!!!!!!grazie mille
    del libretto mi ero proprio dimenticata anche perche potrebbe servire per entrare nella spiaggia!!!!!!GRAZIEEEEEEEEEEEEEEE =) =) =)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Buone vacanze allora! 😉

  • Francesco scrive:

    Anche io preferisco la montagna ma alla fine un posto vale l’altro quando siamo in compagnia del nostro amico a 4 zampe 🙂

  • laura scrive:

    ciao sono tornata dalle vacanze con petra e ci siamo divertite un mondo!!!!!!!!!!!! la spiaggia per cani della Braccobaldo Bau Beach era davvero attrezzata!!!!!!!!!non siamo stati una giornata intera,ma per quell’oretta che siamo andati petra ha rincorso le paperelle,e senza accorgersene stava nuotando nell acqua profonda (x lei)ha conosciuto tanti cani e per la prima volta ha passeggiato sull’ molo……..un po incerta all’inizio perche vedeva l’acqua sotto di lei,ma per il resto con un po di pazienza quei 10 metri li ha fatti tutti!!!!!!di sera siamo andati in centro………..e stata brava,ogni tanto tirava pechè vedeva altri cani, ma per il resto tutto ok.alla mattina seguente sono riuscita a liberarla nel campetto da calcio del mio residence perche avevo le chiavi,non aveva l’erbetta,ma il cemento,comunque sono riuscita a farla giocare a palla senza guinzaglio e in santa pace.questa volta all’andata abbiamo fatto una pausa 10 minuti prima delll’arrivo, e non ha vomitato,ma al ritorno appena arrivata davanti al cancello di casa ha vomitato……peccato ma almeno era dentro il trasportino……..i suoi bisognini raccolti tutti,in appartamento non ha distrutto niente ma avevo un dubbio…….è normale che non mangi per il primo giorno? io mi sono divertita tanto,e anche lei da quel che sembra!!!!!!!!!!!!!!!!!grazie degli utili consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, grazie a te per la tua fedeltà, è bello vedere i progressi che fate tu e Petra giorno dopo giorno! Siamo felici di sapere che hai passato delle belle vacanze, e sì, può essere normale che il primo giorno fuori casa un cane non mangi, vuoi per l’eccitazione, vuoi per il fatto di trovarsi in un posto nuovo, vuoi per il viaggio… niente di preoccupante quindi! 🙂

  • Monya scrive:

    ciao, noi quest’anno siamo stati prima a Roma (aprile) a fare i turisti, ovviamente abbiamo scelto solo ristoranti che accettavano Snoopy, niente musei o Colosseo, ma Roma è talmente bella che è praticamente un museo all’aperto…Abbiamo camminato giornate intere, quindi lui era felicissimo… Ovviamente Villa Borghese è il posto che ha apprezzato di più, c’è anche una zona riservata ai dogghini, dove puoi lasciarlo libero di scorazzare.
    Poi siamo stati al mare in Calabria, a luglio, quindi fuori stagione, spiagge larghissime e bellissime dove poteva scorazzare e fare il bagno indisturbato.
    Insomma mare, montagna o città… basta essere insieme… ;o)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Giustissimo! 🙂

  • Tiziano scrive:

    La nostra esperienza al mare con Rudy (1 anno) è stata abbastanza positiva, volevo segnalare a tutti la spiaggia per cani del Fuori rotta Beach a Marina di Grosseto, servizi un po’ spartani ma tantissimo spazio e mare molto bello. Noi abbiamo fatto un po’ di fatica per tenerlo perchè veramente il nostro cane (sarà l’età, e il fatto che è un maschietto) diventa veramente incontenibile quando intravede un altro cane (meglio se cagna, ultimamente …), figurarsi in una spiaggia con decine di cani …
    Ultima cosa: ricordiamoci sempre sempre sempre di raccogliere le cacche … ovunque, anche in campagna… purtroppo la gente odia tutti noi proprietari di cani solo per quella piccola percentuale che non lo fa … raccogliete e fate raccogliere!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Tiziano, ti ringraziamo per la tua testimonianza, siamo felici che hai passato delle belle vacanze insieme al tuo amico Rudy! Beh, sarebbe strano se un maschietto di un anno non fosse incontenibile, allora sì che ci sarebbe da preoccuparsi! Vedrai che l’anno prossimo andrà meglio! Infine siamo d’accordissimo con te per quanto riguarda le cacche, purtroppo gli incivili che non le raccolgono sono davvero tanti e per colpa loro ci vanno di mezzo anche i proprietari più zelanti!

  • Silvia scrive:

    Ringrazio Tiziano per l’indicazione del Fuori Rotta Beach, domani io e la mia Betta partiamo per una settimana di vacanza e andiamo proprio lì, poi vi racconterò come è andata. La Betta proviene da green hill e in questo anno che è stata con me ha fatto tantissimi progressi, ma non l’ho mai portata al mare. Spero soltanto di riuscire a farle fare il bagno!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    L’importante è non forzarla e rispettare i suoi tempi, se dovesse essere titubante non costringerla ad entrare in acqua, ma cerca di convincerla ad entrarci gradualmente. Porta con te qualche suo giochino e tanti biscottini per premiarla! Buone vacanze! 🙂

  • Cornelio Maddalo scrive:

    Ciao amico beagle a capodanno dovrei partire per la svizzera per una vacanza con i miei genitori ,quindi kome dovrei portare alla mia beagle e visto ke un hotel a 5 stelle kome dovri comportami negli alloggi visto ke ho gia tutto prenotato aiutatemi .

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cornelio, ti consigliamo innanzitutto di non lasciarla mai da sola nella stanza dell’hote, potrebbe piangere e fare danni. Poi porta con te delle traversine da mettere in camera per eventuali pipì e popò notturne, inoltre potrebbe esserti utile metterla nel trasportino durante la notte per cui ti consigliamo, se non ce l’hai già, di comprarne uno e di abituarla per tempo a stare lì, come descritto in questo articolo: Trasportino per beagle

  • Laura scrive:

    Ciao a tutti chiedevo se qualcuno è stato in un camping possibilmente sul lago/montagna che abbia area sgambamento recintata.
    Lo scorso anno siamo stati sul lago di ledro al camping il sole e ci siamo trovati molto bene ma l area sgambamento è piccolissima c.a. 30 mq per cui cercavamo qualcosa di piu grandicello.
    Grazie a tutti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, per quanto ci riguarda purtroppo non possiamo aiutarti, non siamo pratici di campeggi ma per come vanno le cose ci sembra già un gran privilegio avere un’area di sgambamento per cani (pur piccola che sia) all’interno della struttura. Speriamo comunque che qualche lettore possa esserti di aiuto!

  • Nunzia scrive:

    Ciao a tutti io ho un problema che in pratica nn mi fa dormire. I miei genitori si sono trasferiti nella Repubblica Dominicana e ci vogliono oltre 13 ore di volo, con lunghi scali. Bijou viaggeredde in stiva e nn la vedrei per tutto il volo. Ora a parte la durat del volo , c’è anche il fatto che visto che vedo i miei 1 volta l’anno resto per più di 1 mese. Io nn so cosa fare. Da un lato vorrei portarla con me , ma ovviamente c’è il pericolo del volo nn so come può reagire, nn avrei sue notizie durante il viaggio ecc. Ho pensato di lasciarla a casa in pensione. Perché essendo agosto a casa nn c’è nessuno, ma anche qui ho i miei dubbi. Bijou è abbastanza tranquilla da quando ha avuto il primo calore è molto più calma ed ubbidiente. Però è legatissima a me, anche se scende in giardino dove potrebbe passare intere giornate ogni tanto corre sopra e piagnucola fuori la porta finché non apro sta 2 minuti con me e poi scende. Quando usciamo e nn la portiamo (solo perché in alcuni negozi nn può entrare ) dopo si siede o direttamente in braccio a me o vicino e poggia la testa sulle mie gambe. Ora nn so cosa fare con questo viaggio sela porto e sta male o peggio per il volo? Se nn la porto e se non la porto e sente la mia mancanza e sta male per questo? Nn voglio essere ipocrita e nn pensare a lei ma i miei mi mancano e vorrei vederli….. però se la mia Bijou deve soffrire nn voglio neanche questo. Per favore datemi un consiglio.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nunzia, non ci siamo mai trovati nella tua situazione, ma capiamo benissimo il tuo stato d’animo, far affrontare ad un cane un viaggio in aereo così lungo significa, nel migliore dei casi, sottoporlo ad uno stress davvero enorme. Per questo motivo, dato che comunque stai via per un breve periodo, il nostro consiglio è di lasciare a casa Bijou. Naturalmente dovresti trovare una pensione per cani affidabile al 100% o, meglio ancora, una persona (meglio se educatore cinofilo) che effettua il servizio di pensione presso il proprio domicilio. Ormai queste realtà si stanno diffondendo molto e tu avresti la certezza che la tua piccola vivrà in un ambiente domestico, che non sarà chiusa in un box e che farà una vita il più possibile vicina a quella a cui è abituata. Naturalmente, in entrambi i casi, cerca di farla abituare in modo graduale a quell’ambiente, cominciando a portarla lì diverso tempo prima, all’inizio restando lì con lei e poi iniziando a lasciarla per periodi sempre più lunghi (un pomeriggio, un giorno, un week-end). In questo modo le darai modo di ambientarsi e di conoscere le persone con cui avrà a che fare e tu avrai modo di vedere le sue reazioni.

  • Antonella scrive:

    Ciao a tutti,volevo chiedere un vostro parere riguardo una cosa:spesso amiamo portare Elvis in montagna,o meglio quando andiamo in montagna ci sembra che Elvis sia più felice del solito:)lì però c è un ruscello nella quale la mia piccola peste adora immergere le zampe e in naso cacciando al volo tutto quello che nell acqua si muove(semplici foglie portate dalla corrente)ma mi chiedevo dato che l acqua in questione è ad ir poco gelida può fargli male tenere le zampe lì dentro?Molti mi hanno dato della pazza dicendo che in questo modo gli potrebbero venire dei reumatismi…bho…Grazie mille in anticipo come sempre!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    No, vai tranquilla, non succede niente se si bagna le zampe nel torrente! 😉

  • Andrea scrive:

    Ieri per la prima volta abbiamo portato la nostra Molly (4 mesi) al mare, è stata bravissima, l’unica cosa che avendo il muso quasi sempre puntato a terra ha ingurgitato della sabbia che puntualmente stamani ho trovato nelle feci, potrebbe causargli problemi? p.s. la cucciolotta attualmente sta benissimo. ringrazio anticipatamente

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Andrea, è normale che il cane ingoi un po’ di sabbia, ma a meno che non si tratti di quantità industriali, non dovrebbe succedere nulla. Spesso succede anche che il cane beva, involontariamente o no, dell’acqua di mare… In questo caso aspettati un po’ di diarrea il giorno successivo! 🙂

  • Ginevra scrive:

    Salve,io ho un beagle di nome Maya e vorrei portarla in vacanza un giorno (sempre se riesco a convincere i miei genitori) però non l’abbiamo mai portata fuori dal quartiere,neanche fuori città o cose così. Non so se potrebbe stare male (soffre di epilessia al cervello)
    P.S: ha 4 anni ed è una discola

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ginevra, non ci sono motivi che porterebbero la tua cagnolina a sentirsi male in vacanza se ti occupi di lei e delle sue esigenze come fai a casa.

Lascia un commento