Torna all'homepage
Gen
5

Il beagle e il freddo

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Salute

beagle e il freddo fotoPer tanti proprietari, quello del freddo è un argomento di poca importanza.

Anzi, diciamo che ci sono un sacco di persone a cui non importa assolutamente nulla che il proprio cane sia esposto al freddo per delle ore.

In fondo il beagle è un cane robusto, nato per seguire le tracce della selvaggina, capace di lavorare in condizioni che farebbero impallidire gli esperti di sopravvivenza…

Riesce anche a sopportare stimoli che cani di molte altre razze non potrebbero reggere.

Allora, potremmo pensare che per i proprietari di beagle sia inutile occuparsi di un argomento come il freddo.

Con la costituzione forte e il fisico prestante del cane che ci ritroviamo, figuriamoci se dobbiamo anche pensare a come può reagire quando la temperatura è troppo bassa: non è mica un cagnolino fatto per passare le giornate sul divano o nella borsetta!

Non è proprio così.

Partendo dal fatto che nessun cane è fatto per passare la vita sul divano o in una borsetta (ma neanche chiuso per tutto il giorno in terrazzo o in giardino), se ci sta a cuore la salute del nostro amico qualche considerazione sul freddo va fatta.

Primo punto: la condivisione degli spazi

In diversi articoli abbiamo parlato dell’importanza di condividere gli spazi comuni della casa con il beagle.

Essendo un animale sociale, per l’equilibrio del suo carattere è fondamentale fargli prendere parte alle attività del resto della famiglia e non relegarlo da solo in un cantuccio chissà dove, magari per paura che sporchi o altro: chi crede che questo sia un serio problema (o addirittura che il cane “porti malattie”) dovrebbe rimettere in discussione l’intero rapporto che ha con gli animali domestici.

Perciò, se vogliamo costruire una relazione con lui il più possibile equilibrata è meglio far dormire il beagle in casa, in un angolo appositamente creato per lui.

Per approfondire, abbiamo scritto il post “Dove facciamo dormire il beagle?

Non siamo certo obbligati a farlo accedere a qualsiasi stanza della casa (anzi, sarebbe controproducente), ma è innegabile che condividere con lui gli spazi comuni porti con sé moltissimi vantaggi educativi.

Secondo punto: gli acciacchi

Un altro argomento fondamentale a cui pensare quando si tratta di far passare al cane parecchie ore fuori, è quello degli acciacchi.

Anche se quando il beagle è giovane e in forze ci sembra che possa spaccare le montagne, con l’andar del tempo possono svilupparsi acciacchi più o meno gravi se ogni giorno gli facciamo trascorrere parecchie ore al freddo.

Ad esempio pensiamo ai problemi alle articolazioni, o alle maggiori sollecitazioni che il freddo porta all’apparato cardiocircolatorio o respiratorio.

Nel corso degli anni, si possono sviluppare problemi che non possiamo ignorare se vogliamo vivere alla grande con il nostro amico e fargli passare una vita degna di essere vissuta.

Esiste poi la questione dei parassiti notturni, ma è un problema più legato all’estate che all’inverno, e si deve tenerne conto quando si pensa a dove far passare la notte al nostro cane (argomento trattato sempre nell’articolo accennato prima).

Quindi, che fare?

Un beagle che accede spesso agli spazi comuni della casa e, soprattutto, passa la notte all’interno dell’abitazione, sarà infinitamente più sano ed equilibrato.

Però in inverno svilupperà un manto in grado di proteggerlo meno dalle basse temperature.

Questo è il primo accorgimento da ricordare: è consigliabile proteggere la pancia del nostro beagle nelle uscite in cui fa molto freddo per il diverso sviluppo del suo manto rispetto ad un cane abituato a stare spesso all’aperto.

L’indicazione è ancora più adatta se il nostro amico ha (o ha avuto da poco) disturbi intestinali. Un cappottino adatto alla sua taglia va più che bene, non è necessario vestirlo come uno sciatore. 😉

Altra cosa molto importante: è meglio fare attenzione quando lo portiamo a divertirsi sulla neve fresca.

Se non ha particolari problemi alle zampe non serve nessuna “calzatura” ma di tanto in tanto è meglio tenere d’occhio la neve che si incastra tra le dita durante le sue scorribande: comprimendosi e diventando dura è facile che gli provochi lesioni e screpolature ai cuscinetti.

Del resto sono davvero piccoli particolari se li confrontiamo con i vantaggi educativi e di salute che ha, a lungo termine, un beagle che passa la notte al chiuso dentro l’abitazione in cui vive il resto della sua famiglia: molto meglio prendersi cura di lui e proteggerlo quando il freddo diventa pungente, no?

93 commenti:
  • Iris scrive:

    salve, vorrei fare una domanda relativa a questo argomento. il nostro beagle dorme in casa ma al mattino quando si esce per andare al lavoro e a scuola lui esce con noi, rimanendo in giardino. Fuori ha una cuccia con copertina in pile che lui costantemente distrugge, porta in giro , ci gioca…. Ma senza coperta nella cuccia non avrà freddo?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Iris,
    se il vostro beagle passa la notte in casa, è sano e di giorno ha una cuccia per esterno a disposizione, non c’è da preoccuparsi.
    Se la cuccia è di legno (o di un materiale che offra una discreta protezione termica), il vostro cane avrà tutto l’occorrente per proteggersi dal freddo e in questo caso non preoccupatevi se usa la copertina di pile come gioco. Quando la temperatura scenderà sotto lo zero, potrete aiutarlo mettendo una protezione flessibile davanti alla porta della cuccia (fatta ad esempio di gomma trasparente) oppure isolare le pareti interne della cuccia (esistono pannelli isolanti fatti apposta oppure potete sagomare pannelli più economici che si trovano in tutti i supermercati di brocolage) in modo da isolare meglio il riparo ed eventualmente, quando farete ritorno a casa, farlo entrare più spesso con voi nell’abitazione. Comunque, se il vostro beagle è sano, avete già tutte le condizioni per fargli passare la stagione fredda.

  • SAVERIO scrive:

    Come Iris anche noi ci troviamo nella stessa condizione e saremmo grati se rispondiate dandoci utili consigli.-
    Grazie.-

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Saverio, come per Iris, se il vostro beagle passa la notte in casa, è sano e soprattutto ha una cuccia per esterni che gli offra un adeguato isolamento, potete tranquillamente farlo rimanere fuori di giorno. Naturalmente i suoi bisogni fondamentali devono continuare ad essere soddisfatti, quindi bisognerà assicurargli ogni giorno il giusto movimento e socializzazione anche nella stagione fredda.

  • gloria scrive:

    ciao volevo chiedere una cosa abbiamo una cucciolotta di 6 mesi che teniamo in giardino, abbiamo provato a farla dormire in casa lasciarla libera è proprio impossibile, se la mettiamo nel trasportino, giustamente, si lamenta, così lei dorme fuori ma nonostante la cuccia che non usa, nonostante la coperta che disintegra lei vuole dormine in un posticino all’aperto o addirittura sotto la siepe abbiamo provato di tutto ma lei la cuccia o altri ripari non li vuole, mi date un consiglio perchè ho paura che senta freddo..garzie

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gloria,
    in effetti non è consigliabile far dormire fuori un cucciolo nella stagione fredda. Di solito la costruzione di un angolo recintato e riservato all’interno dell’abitazione, come indicato nell’articolo “Educhiamo bene il cucciolo con il confinamento” risolve un sacco di problemi, perché il cagnolino tenderà a considerarlo il suo rifugio sicuro contro gli stimoli dell’ambiente esterno e quindi lo preferirà ad altri giacigli. Probabilmente nella vostra situazione la cucciola si lamenterà durante le prime notti passate nella sua nuova “tana”, ma le sue richieste dovranno essere assolutamente ignorate (come nella situazione indicata nel post “Superare la prima notte con il cucciolo di Beagle“).

  • paola scrive:

    mea culpa…ogni volta che leggo i vostri articoli mi sento in colpa,….il mio beagle dorme nel letto con me e mica sopra le coperte ma propio disteso di fianco a me accucciato e spesso con la testa nel cuscino…ahimè ormai l’ho abitutato cosi da circa un anno…che dire alla faccia del capobranco!!!!!

  • antonella scrive:

    paola non sei la sola io ne ho 2 che dormo con me xò fuori alle coperte gli metto io un plaid addosso………

  • Ilenia scrive:

    Ciao a tutti, io ho 5 beagle, mamma

  • serena scrive:

    Io, quando Penny si addormenta sul divano, la copro con il plaid pensando che sia freddolosa come me!Come minimo stà scoppiando dal caldo!Tendo ad ”umanizzarla” un pò (tanto!) ma che ci posso fare … è il mio amore!

  • marilena scrive:

    Taba di 6 anni dorme nel suo cuscinotto vicino al lettone, ma quando si abbassano le temperature di notte mi chiama per essere coperta dalla copertina di pail e lei continua ad arrotolarsi finchè non ha neppure un baffo fuori.A proposito di neve Taba la ama pazzamente ed io per proteggerle i cuscinetti utilizzo una crema molto grassa.

  • Edo scrive:

    Ed è proprio perchè amiamo in nostro Beagle che dobbiamo rispettarlo e non trattarlo da umano… non il contrario.

  • stefano scrive:

    Salve,
    Volevo ringraziarvi per gli ottimi consigli riguardo la vita del nostro amico a 4 zampe.Io e la mia famiglia avevamo deciso di far dormire Luna (6 mesi), con le nostre due bimbe.Ora dorme vicino, non dentro la camera perchè,di notte, sembrava una segheria per quanto russava…Comunque gli vogliamo un gran bene.

  • pita scrive:

    Ciao a tutti 🙂 come al solito vi ringrazio per i vostri articoli sempre completi e soprattutto molto utili ma volevo anche chiedere qualcosa riguardo al rapporto del beagle con la neve.. Ho letto che marilena usa una crema molto grassa per proteggere i cuscinetti del suo cucciolo.. ma qual è il modo migliore per far divertire un cane sulla neve evitando che si ammali e/o si tagli a causa del freddo?? e soprattutto quali temperature può sopportare un beagle e quali precauzioni bisogna prendere per evitare qualsiasi tipo di problema?? grazie in anticipo 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Pita, intanto grazie a te per i complimenti!
    A dire il vero non ci sono particolari accorgimenti da prendere per far divertire un cane sulla neve, diciamo che tutto è permesso… a meno che tu non viva su un ghiacciaio o non porti tutti i giorni il tuo beagle a fare lunghissime passeggiate sulla neve. Per quanto riguarda le temperature diciamo che la situaizione comincia a diventare critica agli avvicinarsi degli 0°, in questo caso potrebbe essere il caso di fargli indossare un cappottino. Poi a seconda delle temperature che ti trovi ad affrontare puoi utilizzarne di più o meno pensanti: imbottiti, col pelo, foderati in pile… Ce ne sono davvero di tutti i tipi in commercio. L’utilizzo del cappottino è consigliabile soprattutto se il cane vive in casa e in generale non è abituato alle basse temperature, perchè in questo caso potrebbe non avere sviluppato un adeguato strato di sottopelo. Per quanto riguarda i cuscinetti, è vero quello che dice Marilena, ci sono creme apposite a proteggerli da tagli e screpolature dovute al freddo. Noi la consigliamo però solo in casi estremi, se davvero cioè ti trovi a passeggiare quotidianamente in mezzo alla neve. Un altro accorgimento potrebbe essere di asciugarlo accuratamente una volta rientrati a casa, ma niente di più. Un saluto e… buon divertimento! 🙂

  • Valeria scrive:

    Ciao a tutti,
    il mio beagle la notte dorme nel box poi di giorno sta fuori…ora ha quasi un anno e fino a due mesi fa abitavamo in Inghilterra(dove è nato e cresciuto)…ora siamo vicino a Milano..
    Comunque in Inghilterra aveva una cuccia di legno (senza coperta perchè l’aveva distrutta) e dopo un po’ di paura iniziale quando pioveva entrava nella cuccia per ripararsi…purtroppo non siamo riusciti a portarla qui e ora ha una cuccia di plastica pesante… e non vuole entrarci!!!ieri ha dormito sotto il pino mentre pioveva e si è anche bagnato un po’! gli ho messo dei maglioni di lana nella cuccia, un gioco, e ieri il cibo…ci è entrato per mangiare ma teneva fuori le zampe posteriori…non posso tenerlo in casa di giorno perchè ho 2 gatti grandi che non apprezzerebbero…ho paura prenda freddo…aiutatemi!!!=) grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Valeria,
    purtroppo il tuo beagle sta attraversando un periodo di transizione e ha bisogno di tempo per abituarsi a tutto ciò che è cambiato nella sua vita, cuccia compresa. Dovrai essere molto paziente nel fargli capire che la nuova cuccia di plastica è la sua nuova tana, il suo rifugio dentro il quale può sentirsi riparato e protetto. All’inizio è senz’altro utile incentivarlo ad entrare nella cuccia, magari mettendoci dentro il suo giocattolo preferito e quando entra per prenderlo premiandolo sempre con un bel bocconcino e tante lodi e tante carezze. Eventualmente puoi anche nascondere un paio di biscottini all’interno della cuccia facendo attenzione che lui non ti veda, in modo che sia lui stesso a trovarli e anche questo contribuirà a rendere la cuccia un luogo piacevole e sicuro. Ci sembra di capire che stai già facendo qualcosa di simile e va benissimo, tieni conto che è un procedimento che richiede tempo e pazienza (non aspettarti che dopo un giorno di esercizio lui improvvisamente vada di sua spontanea volontà a dormire nella cuccia) perchè lui deve imparare ad associare la sua cuccia a momenti molto piacevoli.

  • alessia scrive:

    ciao a tutti ho un beagle di nome betty che ha 5 anni dorme nella veranda del balcone. credo che senta freddo ma le abbiamo provate tutte il giubbottini se lo strappa e un peid lo rompe e quando ci mettiamo qualcosa che non può rompere lo esce fuori dal trasportino ora come ultima alternativa gli abbiamo chiuso i buchi del trasportini in modo che non gli entri il freddo mi date qualche consiglio non gli voglio fare venire lìinfluenza

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessia, il trasportino può andare bene se utilizzato come cuccia qualora il beagle viva in casa, ma se il cane vive all’aperto non è decisamente la soluzione ideale per offrire un bel riparo dal freddo. Pertanto, visto anche che a Betty non piacciono molto (o forse piacciono troppo! 😉 ) le varie copertine che le metti a disposizione, ti consigliamo assolutamente di comprarle una cuccia da esterno. Puoi acquistarne una in legno e magari isolarla internamente con degli appositi pannelli e mettere una porticina morbida di plastica trasparente sull’uscio, per evitare che entrino gli spifferi oppure optare per una già coibentata. In questo articolo trovi qualche informazione in più: Accessori per il Beagle: scegliere la cuccia da esterno.

  • pita scrive:

    grazie mille simona 🙂 ps. quindi se quest’inverno decidessi di andare in montagna con Mara (il mio beagle) non ci sarebbero problemi giusto?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Dunque, in montagna di inverno è sicuramente una situazione leggermente delicata, ma ti basterà far indossare a Mara un bel cappottino e utilizzare una crema per i cuscinetti se la farai camminare molto sulla neve, per non avere nessun tipo di problema! 🙂

  • alessia scrive:

    ok grazie cercheroò di fargliela al più presto grazie mille un saluto da me e betty

  • serena scrive:

    Ciao Valeria, io ho avuto il tuo stesso problema con Penny per quanto riguarda il trasportino.All’inizio aveva paura e io per incentivarla ad entrare, le buttavo dei croccantini all’interno.All’inizio rimaneva con le zampotte posteriori fuori e si allungava per prendere i bocconcini.Dopo qualche tentativo, entrava e in fretta e furia usciva, sempre però con la bocca piena!! 🙂 Poi una mattina è andata dentro da sola!Ti dico che ci ha messo pochissimo.Fai conto che il trasportino l’ho portato a casa mercoledi sera e venerdi mattina alle ore 5,40 è entrata da sola!!! Come dice giustamente Simona può darsi che ci vorrà del tempo (magari io sono stata fortunata o ”semplicemente” ho un beagle prodigio! 😉 ) ma comunque vedrai che se continui con i primi tempi con il cibo entrerà sicuramente. E’ inutile … sono troppo ingordi!!!

  • angelo scrive:

    dopo un po torno a scrivervi……il mio yago dorme dentro in cucina nella sua cuccia ma la mattina lo troviamo comodamente sul divano della cucina……ora, siccome una mattina ha deciso di farci la pipi sopra e nn sappiamo perche mia mamma ha deciso di rifarlo dormire sempre nella sua cuccia fuori al balcone, io ovviamente nn voglio perche mi dispiace sia per il freddo sia per l integrazaione nella famiglia……quello che voglio chiedervi e come faccio a nn farlo andare li sopra al divano ma farli capire che deve dormire nella sua cuccia cn copertinaù(tra l altro) in cucina? pensavo di comprarli tipo un divanetto suo nn so o quaLCHE cosa che potete consigliarmi…..aiutatemi a capire questo comportamento……credo che la sua cuccia in cucina sia molto accogliente onestamente….grazie

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Angelo,
    per quanto riguarda gli accessori, secondo noi quello che hai già va bene (cioè la sua cuccia con copertina).
    Yago è ancora molto giovane, adesso dovrebbe avere circa 4 mesi e a quell’età è facile che non riesca a trattenere ancora la pipì per tutta la notte e la faccia dove capita (in questo caso sul divano, ma probabilmente non nell’esatta posizione dove dormiva), quindi non è preoccupante il fatto che gli sia scappata la pipì in casa: crescendo riuscirà naturalmente a trattenerla tutta notte senza svegliarsi.
    Se ha preferito il divano alla cuccia è perché durante la notte ha avuto libero accesso a quel posto e ha scelto quello che gli piaceva di più (le ragioni del perché abbia preferito il divano possono essere tante, alcuni cani si sentono più a loro agio in posizione più alta, ma è solo un’ipotesi). Fargli cambiare idea sarebbe, oltre che difficilissimo, anche rischioso e traumatico per lui perché a quell’età il cucciolo non rimane concentrato per molto tempo e non imparerebbe granché: al massimo non andrebbe sul divano in vostra presenza ma ci salterebbe subito sopra una volta rimasto solo. A nostro avviso, l’unico modo per non far andare Yago sul divano senza stress inutili è impedirglielo limitando la sua zona di movimento durante la notte (ad esempio con una rete, un recinto, un cancelletto per bambini, chiudendo una porta, ecc.). Di solito la tecnica del confinamento, di cui abbiamo già parlato, risolve la situazione soprattutto per un cucciolo così giovane come lui.

  • martina scrive:

    la sera, prima di andare a dormire io e Mia ci mettiamo sul divano,e approfittando il fatto che lei sia stanca,ci mettiamo le copertine di pile e guardiamo insieme la televisione.
    mi potreste dare un consiglio?
    la mattina presto, presto io, o la mia mamma portiamo Mia in giardino e sempre,proprio perchè siamo nel mese di ottobre e inizia a fare freddo lei si mette a tremare.
    visto che io non sopporto quei cani che vanno in giro con con cappottini, scarpe, magliette….come potrei risolvere questo enorme problema?gli dovrei comprare veramente uno di quegli orribili cappottini?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non sappiamo l’età di Mia, se è cucciola è abbastanza normale che soffra molto il freddo, crescendo dovrebbe abituarsi e cominciare a tollerare anche temperature più rigide. In ogni caso, come scritto nell’articolo, se un cane vive prevalentemente in casa, ci mette molto più tempo ad abituarsi al nuovo clima freddo, perchè la vita domestica non gli permette di sviluppare lo strato di sottopelo necessario a proteggerlo dalle basse temperature. In questi casi bisogna cominciare a pensare al cappottino come uno “strumento”, come qualcosa di utile, invece che come un oggetto all’ultima moda da sfoggiare passeggiando per le vie del centro perchè non è necessario comprare un cappottino firmato, all’ultima moda o tempestato di swarovski, perchè al cane interessa solo che tenga caldo! Bisogna quindi prima di tutto capire se il cane ne ha davvero bisogno e poi optare per qualcosa di pratico, facile da indosasre e soprattutto che non interferisca coi movimenti del cane. Nel tuo caso, se Mia trema, evidentemente ha freddo e un cappottino potrebbe decisamente risolvere la situazione e anche tenerla al riparo da malanni (soprattutto nei cuccioli è importante proteggere la pancia).

  • angelo scrive:

    SI FRANCESCO HAI RAGIONE MA MI FA RIDERE PENSARE CHE SE LO FACCIAMO CI FA I DISPETTI….TIPO QUANDO MANGIAMO è CAPITATO CHE L ABBIAMO MESSO IN UNA STANZA (PERCHE DA TROPPO FASTIDIO CHIEDENDO ELEMOSINA A TAVOLA…….MIO PADRE OGNI TANTO HA CEDUTO CN PEZZETTINI DI PANE IL CHE CI HA ULTERIORMENTE COMPLICATO LA VITA) E LUI HA FATTO LA PIPI SUBITO SUBITO…PERO ABBIAMO NOTATO CHE è UN PO PAZZERELLO, COME GLI DICE LA TESTA…..CERTE VOLTE FA QUALCHE BIRBATA CERTE VOLTE NO….OPPURE è IMPRESSIONANTE COME CAPISCE QUANDO STIAMO PER ANDARE VIA DI CASA E LUI SA CHE DEVE RIMANERE SOLO……ORA DICIAMO CHE STIAMO COMBATTENDO CONTRO I DISPETTI CHE CI FA…..

  • laura scrive:

    emergenza!il mio cane fa le sue feci ogni 10 minuti(e cucciolo)e la fa liquide! credete sia un colpo di freddo?ps vive all’aperto devo portarla dalla veterinaria? e per il cibo o l’acqua cosa faccio?

  • laura scrive:

    emergenza chiusa!ho dato acqua e limone al mio cucciolo la bevuta tutta e adesso sta visibilmente meglio ed è passata solo un ora

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, niente di grave non preoccuparti. Può essere stato un colpo di freddo o qualcosa che ha mangiato che le ha fatto male, ma nei cuccioli episodi di diarrea sono abbastanza normali. La cosa si fa più seria quando alla diarrea si aggiunge vomito e sangue nelle feci. Adesso tienila sotto controllo e stai a vedere, se si ripresenta la diarrea e continua per un certo periodo allora è il caso di farla visitare perchè potrebbe avere dei parassiti intestinali.

  • sabry scrive:

    ciao a tutti… la mia Lola dorme fuori perché i mei non vogliono che stia dentro.. ha una cuccetta nel garage, ma ho sempre paura che abbia freddo.. quale sarebbe il modo migliore per farla stare più calda possibile? grazie in anticipo 😉

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sabrina, noi consigliamo sempre di far dormire il cane dentro casa per questioni di salute (freddo, umidità, pericolo Leishmania) e soprattutto perchè il cane che dorme all’esterno si sente escluso dalla vita di “branco” perchè non gli è consentito condividerne gli stessi spazi. Detto questo, capiamo anche le tue ragioni, di sicuro Lola non ha l’ambiente caldo e confortevole che troverebbe in casa ma il fatto che comunque stia al coperto in garage è già qualcosa. Per farla stare al caldo riempile la cuccia di copertine di pile e la sera metti dentro la sua cuccia qualche bottiglia con acqua molto calda all’interno. Se poi la cuccia è chiusa (tipo casetta) allora puoi rivestirla internamente di uno strato di materiale isolante e puoi metterci una porticina di plastica trasparente sull’uscio.

  • sabry scrive:

    grazie mille 🙂

  • andrea scrive:

    La mia piccolina dorme fuori ps i miei non vogliono che dorma dentro! ovviamente ha la sua cuccia di legno ed ha un cuscinone di raso con due coperte di pile dite che va bene??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Andrea, dire che “va bene” ci sembra eccessivo perchè per noi un cane (soprattutto se si tratta di un cucciolo di DUE mesi!) non dovrebbe mai dormire fuori di casa per tanti motivi già spiegati più volte. Se proprio non hai alternative, diciamo che la tua soluzione può essere accettabile nelle stagioni più miti (autunno e primavera, in estate le copertina puoi toglierle), mentre in inverno l’isolamento dal freddo non ci sembra sufficiente. Come già spiegato nel commento precedente, per riscaldare ancora più la sua cuccia puoi rivestirla internamente con dei pannelli isolanti e dotare la porta di una tendina di plastica morbida e trasparente, in modo che non impedisca alla cucciola di entrare ed uscire, lasci passare la luce ma non il vento, la pioggia, l’umidità ecc… Infine, nelle notti più fredde puoi mettere all’interno della cuccia qualche bottiglia contenente acqua molto calda.

  • Sabina scrive:

    La mia cucciolotta di 5 mesi dorme in casa. E’ successo un paio di volte che, uscendo la sera, lei inizi a tremare come una foglia. Cerca disperatamente di salire in braccio e si arrotola tutta sotto ad una maglia. Le temperature, essendo in montagna, la sera sono tra i 13 e i 17 gradi. Mi sapete spiegare il perché?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sabina, se quando uscite non c’è niente che la terrorizzi a tal punto di farla tremare, allora è molto probabile che la piccola abbia freddo. Non è così strano, anche perchè è ancora cucciola. Prova a metterle un cappottino per le uscite serali!

  • Tiziana scrive:

    Anche la mia piccola di due mesi e 10 gg trema tutta.
    Le ho già comprato un bel cappottino che le scalda la pancina e la mantellina perchè ha piovuto e sembra detestare la pioggia.

    Ma dopo i bisognini – che fa regolarmente fuori, subito – pigola che vuol tornare a casa… Passeggiate quindi cortissime, non ne vuole sapere di stare fuori, neppure quando fa più caldo!

    Ho un beagle freddoloso? 😀

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, bisogna considerare che la tua cucciola è ancora piccolissima, quindi è normale che risenta molto degli sbalzi di temperatura. Fai bene quindi a coprirla quando fa freddo e quando piove, vedrai che crescendo si abituerà a tutte le stagioni e non avrà più questi problemi.

  • Giovanna Castelli scrive:

    Ciao a tutti , io ho un beagle di 3 mesi , Dex, che dorme in giardino nella sua cuccia con tanti cuscini e coperte e sotto una pensillina . E’ il mio primo cane quindi non so ancora bene come comportarmi ; considerate che vivo in Sicilia ed anche nei mesi + freddi le temperature non sono mai proibitive …..Posso continuare a farlo dormire lì o devo trovare 1 alternativa ???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanna, come ormai noto, secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del “branco” e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso. Per non parlare del fatto che restando sempre fuori e quindi così esposto agli sbalzi di temperatura, al freddo e all’umidità andrà incontro ad acciacchi quando sarà più grandicello e in più in estate c’è sempre il pericolo della Leishmaniosi, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne.
    Il nostro consiglio quindi è di preparare un angolino della casa tutto per lui, possibilmente recintato in cui possa sentirsi protetto e al sicuro e dove lasciarlo di notte e quando deve restare da solo. Trovi maggiori informazioni a riguardo in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • nicoetta scrive:

    Ciao a tutti,
    il mio cucciolo (8 mesi) si diverte tantissimo con la neve soprattutto perchè sgranocchia il ghiaccio.
    sarà normale?

  • Francesco(AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nicoletta, non preoccuparti se il tuo cucciolo di 8 mesi fa così, è normalissimo che a quell’età si diverta nella neve ed esplori con la bocca quella cosa nuova ed interessante che chiamiamo “ghiaccio”. Ci sono cani che lo fanno per tutta la vita. Se è in salute e non sta al freddo per tutto il giorno, godetevi il divertimento! 🙂

  • Anna scrive:

    Buonasera. Abbiamo Jolly da poco, aveva già la tosse quando è arrivato e il veterinario gli ha dato 10 giorni di antibiotico che ha terminato 2 gg. fa ma la tosse persiste; troviamo anche del catarro nelle feci. Lui è vivace, mangia dorme e salta come un grillo. Non c’è qualche rimedio “naturale” che ci possa aiutare senza rischiare di riempirlo di nuovo di farmaci? Ha 3 mesi e mezzo ( è il nipotino di Nina). Vi ringrazio e vi auguro di cuore Buone Sante Feste.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Anna, ci dispiace enormemente che Jolly non stia bene ma noi purtroppo non siamo veterinari per cui ci guardiamo bene dal consigliare cure o terapie particolari, non è proprio nelle nostre competenze. L’unica cosa che ti possiamo consigliare è di tenerlo al caldo e di mettergli un cappottino quando uscite, per il resto affidati alle cure del tuo veterinario (lui dovrebbe saperlo se esistono anche rimedi naturali) e, se non ti convince, chiedi un secondo parere a qualcun altro. Tanti auguri di buone feste anche a voi!

  • Rita Busan scrive:

    Salve ho anch’io una domanda ho 2 beagle mamma e figlio vivono in casa ma abbiamo un giardino, la mamma Luna ha 8 anni quando usciamo e stiamo fermi vedo che trema un pò sarebbe il caso di pensare a un capottino vista l’età che avanza? Grazie salutissimi.
    Rita

  • Francesco(AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rita, sicuramente il cappottino è un ottima protezione contro il freddo intenso, quindi puoi usarlo tranquillamente, soprattutto se ti capita spesso di fermarti e vedere Luna che trema. Ad 8 anni non è ancora anzianissima, ma qualche comfort in più contro il freddo non guasta.

  • giuseppe scrive:

    Salve a tutti,dall’articolo mi pare di capire che non ci sia nessun pericolo a farlo correre sulla neve.Dylan ha compiuto tre mesi da pochi giorni e fino ad ora è uscito poco per via dei vaccini,ora alla prima neve abbiamo pensato di portarlo a divertirsi,crediamo sia più giusto per lui farlo uscire e farlo sfogare piuttosto che tenerlo a casa al riparo.sbagliato o meno a fargli prender freddo in questi giorni?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giuseppe, visto che ha terminato il ciclo di vaccinazioni va benissimo cominciare a portarlo fuori a scoprire il mondo! A questa età è fondamentale per i cuccioli fare quante più esperienze possibili in modo da non crescere sviluppando paure, quindi via libera! Nessuna controindicazione a farlo correre sulla neve, l’unico pericolo è rappresentato dalle basse temperature che potrebbero farlo ammalare, quindi cerca di coprirlo con un cappottino o un maglioncino.

  • giuseppe scrive:

    grazie della risposta,mi trovo impossibilitato per l’acquisto di un cappottino entro il primo pomeriggio per cui avevo pensato a portare un plaid e una asciugamano per asciugarlo e fargli prendere calore dopo un po prima di farlo ritornare a giocare…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In questo caso allora non lasciarlo per troppo tempo all’aperto. Eventualmente se hai un tuo vecchio maglione da buttare, puoi tagliarne una manica, farci due buchi per le zampe anteriori ed ecco pronto un comodo maglioncino di fortuna! 🙂

  • Piero scrive:

    Ciao|io ho un beagle di 9 mesi sin da quando lo preso (2 mesi)è sempre stato in terrazza (abbastanza ampia circa 90 mq) sotto una tettoia, coperta anche dai lati(è tipo una stanza),la notte dorme lì ove ha cmq anche una cuccia adatta per lui in materiale plastico,sotto la cuccia ho messo un tappetino per non farla stare a pieno contatto con il pavimento in mattoni, in più gli metto 2 e alcune volte 3 pile,credete che la notte abbia freddo? io cmq vivo in prov. di Taranto il frddo non è così eccessivo.
    Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Piero, partiamo dal presupposto che secondo noi è sempre sbagliato, per tutta una serie di ragioni, far dormire il cane fuori dalle mura domestiche. Detto questo non sappiamo come sia il clima notturno dalle tue parti quindi non possiamo dirti se potrebbe sentire freddo, un buon accorgimento è quello di alzare proprio la cuccia da terra con dei piedini, in modo che non sia a contatto con il pavimento freddo. Sarebbe anche il caso di rivestire le pareti interne della cuccia con del materiale isolante o dotare l’uscio di una porticina di plastica trasparente, in modo da tenerla al riparo da freddo e vento.

  • Piero scrive:

    Grazie Simona! Il clima è piuttosto mite, dotare la cuccia di una porticina non è possibile poichè Ben,il nome del mio cane, dorme con la testa appoggiata all’uscio della cuccia,lasciando un pile al di fuori della cuccia dove appoggia la testa e una/due all’interno della stessa,come non è possibile nemmeno sollevare la cuccia perchè resterebbe con la testa sospesa.
    Rivestire la cuccia è un impresa ardua perchè farebbe a mille pezzzi tutto il rivestimento.
    Tenerlo in casa ho provato non fà per lui sarebbe limitato nei movimenti invece sul terrazzo è libero al 100%e comunque dove è è come se stesse in casa.

  • Livio scrive:

    buongiorno, spero risponderete a questo mio commento dal momento che l’articolo è di un po’ di tempo fa. Ho un beagle di 4 mesi, è con me da un mese e mezzo, sta in casa e si è abituato subito ai miei ritmi ed ha imparato in fretta. la mia domanda è la seguente: di solito dorme nelle scale in quanto fa i suoi bisogni nella lettiera ed ha a disposizione il suo recinto con la cuccia con le coperte ma, dal momento che la temperatura la notte in questi mesi si abbassa notevolmente( anche 8°) per paura che gli faccia troppo freddo lo tengo dentro. Non mi da fastidio ma faccio bene o male? dal momento che quando sarà più grande lo terrò fuori nel box, avrà poi problemi nell’ambientarsi?lo tengo dentro per ora anche perchè ha avuto problemi con i vermi e quindi il freddo poteva peggiorare le cose. Grazie per le risposte che seguiranno.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Livio, secondo noi fai BENISSIMO a tenere in casa il cucciolo e dovresti continuare a farlo dormire dentro anche quando sarà cresciuto. Noi pensiamo che sia è un errore escludere il cane dalla vita domestica: i cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Livio scrive:

    Grazie per la celerità nella risposta, in effetti lui ha il suo spazio, a piano terra nel sottoscala ho adibito dilettandomi nel bricolage uno steccato con cancelletto, pur essendo un sottoscala spazio ne ha ( 2.5 metri per 1.80) solo che essendoci per ora questa bassa temperatura sta dentro. Problemi nel fare i bisogni non ne ha, ha imparato in 10 gg. a farli nel posto giusto, all’ultimo piano sul ballatoio. Non mi da nessun problema, è obbediente, non mordicchia nulla anche perchè è pieno di giochi. Volevo solo sapere se siccome ho un terreno intorno casa,lasciarlo fuori da adulto potesse andare bene.L’unico problema è che non mi lascia studiare e sono prossimo alla tesi!!!!!!

  • Stefano scrive:

    Ciao a tutti io ho appena preso un cucciolotto di beagle, ha 2 mesi. I primi 2 giorni l’ho tenuto dentro casa e ogni tanto lo portavo sul balcone.Ma ora ho intenzione di lasciarlo sul balcone dato che è molto grosso e ha un bello spazio al coperto; che consigliate lo posso lasciare quando noi non ci siamo??aspetto la risposta grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefano, secondo noi è ancora presto per lasciare il cucciolo da solo sul balcone, potrebbe non riuscire a gestire se stesso in questo spazio. Secondo noi per il momento la soluzione ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo (in uno spazio così sarà sicuramente più semplice abituarlo a restare solo).

  • Eliana scrive:

    Ciao a tutti, leggo questo articolo perchè oggi ho conosciuto una cucciolotta di beagle stupenda, viene lasciata nella parte cementata del giardino sempre all’ombra anche d’inverno, ha una cuccia esterna piccolina e la ciotola dell’acqua (almeno quello)…ma non la fanno entrare in casa (anzi solo i primi mesi che era il “giocattolo nuovo”)…
    ma dico: il cane deve sentirsi parte del branco (voi siete la sua famiglia, il suo unico scopo di vita, il suo Dio…vi venera, si sottomette sempre a voi, vi rispetta e vi ama anche se a volte viene maltrattato/sgridato) quindi tenetelo in casa quando potete almeno la notte, altrimenti soffrirà molto…come dice Simona. Io ho due dobermann, non hanno sottopelo quindi soffrono il freddo, di giorno hanno la loro casetta di legno in giardino ma nel week end e la sera sono sempre dentro con noi.
    Se li educate bene non faranno dispetti quando non ci siete. Amateli e loro vi doneranno il cuore.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eliana, d’accordissimo con te, sottoscriviamo ogni singola parola che hai scritto! 😀

  • salvatore scrive:

    Ciao…ho un beagle di tre mesi e ho cercato srmpre d portarlo in più posti possibili per farglj fare tante esperienze tra cani e umani…solo che ultimamente c’è una temperatura molto umida ed ha un po di diarrea che sto curando con dei fermenti lattici(CONSIGLIATI DAL VETERINARIO) e nn so se portarlo in giro o meno…oltretutto vorrei capire se questa diarrea sia dovuyo ad un cambio climatico o alla diversa alimentazione effettuata cmq gradualmente per 10gg mischiando l eukanuba con la natural treiner(alimentazione nuova)… non so cos altro posso fare…
    PS: ma è normalr che a tre mesi dorme sempre…grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvatore, difficile dire cosa potrebbe essere la causa di questa diarrea, se il freddo, il cambio di pappa o magari la presenza di parassiti intestinali, problema comune nei cuccioli. Ad ogni modo non smettere di portarlo fuori, cerca però di coprirlo sempre per non fargli prendere freddo, è importante tenere coperta soprattutto la pancia. Spesso i cappottini commerciali lasciano la pancia scoperta, quindi magari puoi prendere un tuo vecchio maglione e utilizzare una manica per fargli un maglioncino dopo aver applicato due buchi per le zampe anteriori. 🙂 Per il resto continua con i fermenti lattici e dagli il tempo di assimilare la nuova pappa, magari ha bisogno di più tempo. Infine sì, è normale che un cucciolo così piccolo dorma tantissimo, ne ha proprio bisogno! Per ulteriori informazioni leggi l’articolo Il mio beagle dorme sempre!.

  • Francesca86 scrive:

    io ho due beagle di un anno e mezzo abituati in casa e a 3/4 passeggiate al giorno più gli extra il week end.
    Tutte queste passeggiate quotidiane sono dovute al fatto che fino ad ora non ho avuto un giardino in cui farli correre liberamente.
    Dalla prossima settimana questo giardino l’avranno, ci trasferiamo e la mia intenzione è di tenerli fuori (tempo permettendo) di giorno e in casa la sera.
    Ora, la mia domanda è, anche se sono abituati a stare in casa per la maggior parte del tempo, il pelo si adeguerà alla nuova situazione, crescendo più folto?
    Ne approfitto per chiedere un’altra cosa: visto che cambiamo casa e ci sarà la possibilità di avere un locale tutto loro, sarà così tragico farli dormire insieme, ma separatamente da noi?
    Fino ad oggi hanno dormito allegramente (per loro, allegramente) sul letto con noi.
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, secondo noi non sarà la crescita del sottopelo il problema, quanto fargli cambiare due abitudini consolidate! Evita di lasciarli fuori tutto il giorno così dall’oggi al domani, continua con le tue vecchie abitudini tenendoli in casa finchè non avranno preso confidenza con il nuovo giardino e avranno imparato a gestirsi da soli in questo posto. Quindi cerca di abituarli a stare fuori in modo graduale, all’inizio rimani fuori con loro, poi lasciali fuori mentre tu sei in casa per tenerli d’occhio e vedere come se la passano e se tutto va bene poi potrai cominciare a lasciarli fuori quando tu non sei in casa. Ricordati di lasciare sempre a loro disposizione una cuccia calda e riparata e una ciotola di acqua fresca. Non farli dormire più nel tuo letto sarà ancora più traumatico, a meno di adottare misure drastiche. Se hai deciso di cambiare registro e che dovranno dormire sempre in questa stanza a loro disposizione, dovrai installare sull’uscio un cancelletto per bambini, in modo da tenerli confinati ma da lasciargli un contatto visivo con il resto della casa, per non farli sentire totalmente esclusi e messi da parte come succederebbe chiudendo la porta.

  • luca scrive:

    Domanda….a me hanno sempre detto che non va bene fargli passare delle ore al caldo poi altre ore al freddo perché non riesce a farsi il sotto pelo per proteggersi dal freddo!! E’ vero??beagle di quasi 4 anni

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luca, può essere vero se il cane vive perennemente in casa uscendo solo per pochi minuti al giorno, allora in questo caso potrebbe (ma non è detto) non sentire il cambio di stagione e quindi non adeguare il suo pelo. Per questo in ogni caso in situazioni di questo tipo è sempre bene coprire il cane con un maglioncino, altrimenti lo sbalzo termico potrebbe provocargli qualche malanno.

  • Jonathan scrive:

    Ciao,
    Mafalda e Olivia hanno 5 mesi e sono con noi da 2.
    Dormono e passano la gran parte della giornata in casa. Hanno il loro spazio in cucina, dove stanno quando sono sole, poi le facciamo girare in soggiorno e talvolta nella zona notte.
    Chiaramente le facciamo uscire in giardino per i bisogni (anche se siamo ancora lontani dal non sporcare in casa!) e per soddisfare la loro voglia di esplorare e correre.
    Domanda: non stanno fuori delle ore, piuttosto preferiscono uscire e rientrare spesso.. E’ il caso di provvedere lo stesso a un cappottino, magari per evitare loro gli sbalzi termici, o per uno stile di vita così non è necessario.
    Inoltre non ho capito come possiamo coprire la pancia solo col cappottino… io ne ho visti che coprono solo la schiena e si legano sotto la pancia

    Grazie!
    Jonathan

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Jonathan, se si tratta solo di uscite brevi non è necessario usare il cappottino, piuttosto dovresti cominciare a portare a spasso le pupe e allora in questo caso sarebbe bene coprirle. Come già scritto qualche commento fa, spesso i cappottini commerciali lasciano la pancia scoperta, quindi magari puoi prendere un tuo vecchio maglione e utilizzare una manica per fare un maglioncino dopo aver applicato due buchi per le zampe anteriori, altrimenti devi acquistare dei veri e propri maglioncini per cani. Comunque diciamo che è importantissimo coprire la pancia a cucciolini molto piccoli, per le tue che hanno già 5 mesi non è così fondamentale. 🙂

  • giampietro scrive:

    Salve a tutti, il mio Daesy ha 5 mesi e fino ad oggi ha dormito in una cuccia coibendata sul balcone, ma con l’arrivo del freddo ho provato a farla dormire in casa ma non c’è stato verso, volevo chiedere se è il caso di provare a farla dormire nel trasportino.
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giampietro, eh sì, sarebbe proprio il caso di tenere la tua cucciola in casa per la notte adesso che arriva la stagione fredda! Preparale uno spazio dentro casa tutto dedicato a lei, con una cuccia, le sue ciotole, qualche giochino, eventualmente una traversina dove sporcare. Se necessario per i primi tempi porta in casa la cuccia coibentata dov’è abituata a dormire e poi quando si sarà abituata a restare in casa potrai sostituirla con un cuscinone e una bella coperta.

  • Francesca scrive:

    Cari amici noi abbiamo un tritatutto di cane di quasi un’anno e ha sempre dormito in casa dapprima in cucina con il metodo del cancelletto ma dopo qualche tempo e molte briciole di legno e’ riuscito a capire come aprirlo… Poi abbiamo provato a chiudere la porta ma l’ha praticamente masticata… Ora nel pieno della disperazione dorme sul lettone tra me mio marito e la nostra secondogenita…a noi andrebbe anche bene se non ci buttasse praticamente giù dal letto visto che il giovane deve stare comodo… Siamo disperati…. Ma tanto felici di aver scelto questo simpatico e tenero aspirapolvere peloso;)Francesca padrona orgogliosa di poldo

  • Gian luca scrive:

    Salve, volevo capire perchè il mio beagle (6 anni) nn dorme in cuccia la notte!!! Lui è sempre stato abituato a stare fuori sia di giorno che di notte, ma ora nonostante le temperature siano -1 -2, tira la coperta da dentro la cuccia e dorme all’aperto!!! Go cercato in tutti i modi di farlo andare dentro ma nn c’è nulla da fare!!! L’anno scorso ci andava spontaneamente ma quest’anno non ne vuole sapere!!!! Perchè? Forse nn avverte ancora il bisogno di riparsarsi dal freddo in quanto per lui la temperatura nn è ancora abbastanza fredda?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gian Luca, è difficile darti una spiegazione senza poter analizzare da vicino la situazione, ma dubitiamo che eviti di andare nella cuccia perchè non soffre ancora il freddo viste le temperature gelide degli ultimi giorni. Forse la cuccia è posizionata in una posizione non congeniale per lui, forse dentro si accumula troppa umidità, forse preferisce dormire più vicino a voi…

  • Gian luca scrive:

    La cuccia l’ho tutta coibendata con dello storidur quindi dubito sia umida!!! L’anno scorso andava tranquillamente, ora dorme su delle coperte e basta!!!!

  • marymd scrive:

    Salve, complimenti per il sito! Il nostro beagle, adorabile e perfettamente integrato in famiglia, passa molto tempo in casa con noi, l’appartamento e’ a piano terra direttamente collegato al giardino. Resta in casa appena i ragazzi tornano da scuola e per tutto il resto della giornata e la sera. Verso le 23 pero’ lo mettiamo fuori nel suo box, perche’ al mattino dobbiamo alzarci molto presto e lui dorme della grossa e non vuole uscire.Lo scorso inverno ,essendo cucciolo abbiamo voluto fargli passare la notte in casa, ma ora ha 18 mesi ed ha accettato l’abitudine a dormire fuori molto bene. Appena lo chiamiamo per andare a letto,si alza e si dirige verso la sua cuccia. Io ho un po’ paura che possa soffrire lo sbalzo di temperatura. La cuccia e’ all’interno di un box grande in legno,è in muratura e all’interno di questa ne abbiamo messa un’altra in legno un po’ piu’ piccola.Le coperte le distrugge tutte e allora abbiamo ascoltato i consigli dei vecchi contadini e gli abbiamo fatto un bel letto di paglia che sembra gradire molto. Cosa ne pensate?Grazie sin da ora per i preziosi consigli.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao, grazie mille per i complimenti. Beh, tutto quello che possiamo dire è che per quanto possa essere riparata la sua cuccia, non sarà mai calda e priva di umidità come l’interno della vostra casa e passare proprio le ore più fredde della giornata all’esterno, dopo che è stato in casa per tante ore, gli fa subire sicuramente uno sbalzo termico non indifferente. Secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, per non parlare degli acciacchi fisici che sicuramente si manifesteranno quando sarà più anziano a causa del freddo e dell’umidità a cui è stato esposto.

  • Francesco scrive:

    Ma il mio beagle alcune volte trema ma è per il freddo o perchè è stressato?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Impossibile rispondere, dipende dalle situazioni! Se sta vivendo una situazione di particolare disagio allora può trattarsi di stress…

  • Alida sala scrive:

    Ciao a tutti, il ns beagle che avevamo da più di 4 anni purtroppo nn c’é più……La ns famiglia é distrutta da questa improvvisa mancanza e a dicembre arriverà un altro cucciolo sempre di beagle….!!!! La ns unica paura è che viviamo a Livigno dove fa freddo……Lo possiamo portare fuori un attimo nelle ore più calde o dobbiamo tenerlo in casa finché la temperatura nn sará più clemente??Grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alida, non farti grossi problemi, ti basterà coprire bene il cucciolo con maglioncino o giubbottino quando lo porti fuori! 🙂

  • antonietta scrive:

    Io avevo il problema opposto…
    Dato che i miei dormono in casa, sulla loro poltrona, ho notato che spesso si raffreddavano e soffrivano di faringiti…
    l’ho attribuito al termosifone forse troppo vicino alla poltrona
    Ora ho provveduto a tenerlo chiuso, cosi che quando al mattino escono fuori x i bisogni, non soffrono per lo sbalzo termico.

  • Cadia scrive:

    Salve ,io ho un beagle di 1 anno zoe che purtroppo ho dovuto etere fuori al balcone perchéi completamente dissodato un divano,e al mattino trovavo tutti i suoi bisogni nella zona soggiorno,Photoshop riprovato a metterla dentro casa ma niente ,fuori al balcone ha una cuccia di legno con delle copertine e fa i suoi bisogni nello stesso punto,solo che ho paura se le temperature si abbassano può sentire freddo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa e a maggior ragione se si tratta di un cucciolo. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare poi degli acciacchi fisici che sicuramente si manifesteranno quando sarà più anziana a causa del freddo e dell’umidità a cui è stata esposta! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Nessun cucciolo nasce “imparato”, è logico che non sa come comportarsi nell’ambiente domestico, ma tutto si può risolvere e soprattutto basta pochissimo per educarlo. Isolarlo sul balcone NON è assolutamente una soluzione!

  • daniela scrive:

    Ciao anche io o un beagle di 12 mesi i primi 6 viveva cn noi in casa poi lo messo fuori nel giardino a due casette uno dentro l’altra da me fa tanto freddo e i miei sensi di colpa pur sapendolo coperto sono tantissimi vi chiedo un consiglio dimenticavo quando piove lui rimane sotto la pioggia ma che devo fare.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela. Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare poi degli acciacchi fisici che sicuramente si manifesteranno quando sarà più anziano a causa del freddo e dell’umidità a cui è stato esposto! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Enza scrive:

    Ciao sono Enza e ho un beagle di 16 mesi,Camilla.Vi giuro che è la mia vita senz a di lei non potrei vivere…ma è di una testardaggine unica,solo se non sta facendo altro mi ascolta…datemi dei consigli,spero non sia tardi per insegnarla…!!!Grazieee

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Enza, non è mai troppo tardi per instaurare una corretta relazione con il proprio cane e per dargli una buona educazione. Nel nostro sito trovi tutti i consigli di cui hai bisogno, perciò ti consigliamo di navigare attraverso le categorie e leggere gli articoli che più fanno al caso tuo. Inoltre, se non l’hai già fatto, ti consigliamo di leggere attentamente i nostri due ebook “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano”, sono gratuiti e li puoi scaricare qui: Special report gratuiti.

  • Marianna scrive:

    Ciao! Devo andare a fare un trekking con la mia beagle in montagna, lei è giovane e in forma, vive in casa e quando usciamo di solito non soffre il freddo, ma dove andiamo saranno MENO 10 ! Il cappottino impermeabile foderato in pile basterà o devo vestirla a più strati? Cammineremo per circa due ore, poi ci scalderemo in un rifugio e infine altre2 ore per tornare. Potrebbe avere problemi? Sono tanto preoccupata… Una cosa non mi è chiara: ce l’ha il sottopelo?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marianna, il beagle è dotato di un piccolo strato sottopelo anche se sarebbe difficile resistere a temperature così rigide, soprattutto se il cane vive prevalentemente in casa. Per un’escursione del genere io acquisterei qualcosa di più appropriato e protettivo come un cappottino imbottito che protegga bene anche le zampe oppure una tuta per cani. Se fai qualche ricerca su internet puoi trovarne tantissime, ma la cosa migliore sarebbe chiedere ad un negozio ben fornito e farla provare direttamente alla tua cagnolina, perché è facile sbagliare la misura.

  • Marianna scrive:

    Grazie Simona! Le ho preso una tutina in tessuto tecnico per la neve, protegge anche le zampe davanti, spero che basti, porto via anche un maglioncino

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bravissima, buona escursione allora!!! 😀

Lascia un commento