Torna all'homepage

Beagle accoppiamento: vediamo come avviene

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Razza Beagle

beagle accoppiamentoOgni tanto il pensiero di far accoppiare il proprio cane ed assistere ad un “beagle accoppiamento” ha sfiorato la mente di molti proprietari.
Infatti chi non alleva cuccioli di questa razza, potrebbe essersi chiesto come sarebbe la propria vita accogliendo in casa i figli del proprio amatissimo cane.
Lasciando ad ognuno la scelta più adatta allo stile di vita che preferisce, vediamo più nel dettaglio il processo di accoppiamento dei nostri cani.

Come avviene?

Prima di tutto dobbiamo chiarire che l’accoppiamento vero e proprio è preceduto da una sorta di rituale di corteggiamento abbastanza lungo e articolato.

E qui sfatiamo la prima diceria.

Infatti un sacco di persone sono convinte che si possano verificare accoppiamenti-lampo in grado di far rimanere incinte alcune malcapitate cagnoline in calore durante la passeggiata al parco, addirittura al guinzaglio e all’insaputa del proprietario!

Naturalmente non è così.

Se abbiamo una femmina e se è in calore, di certo dobbiamo stare attenti alle reazioni che scatena nei maschi interi quando siamo in passeggiata. Ma se qualcuno le fa delle “avances” ce ne accorgiamo eccome.

Quindi non ci dobbiamo preoccupare di fare due passi e tornare a casa con la cagnolina incinta.
A meno che non siamo noi a volerlo. Ed a meno che non la lasciamo libera di andarsene dove vuole, cosa che sconsigliamo sempre di fare per la sua sicurezza, soprattutto se è una femmina in calore.

Tornando al “beagle accoppiamento”, una volta terminato il corteggiamento, se entrambi gli individui sono disponibili procedono con l’amplesso. Nella parte iniziale, il maschio monta sul dorso della femmina (in gergo si dice che la “copre”).

Visto che il maschio nel pene ha un piccolo osso, anche senza un’erezione completa può esserci la penetrazione.
Solo quando è dentro la vagina, in concomitanza con le spinte pelviche, si riempie di sangue la parte ghiandolare del pene e si verifica la prima parte dell’eiaculazione, dove il liquido seminale è povero di spermatozoi o addirittura del tutto carente.

Quando finiscono le spinte pelviche, avviene la seconda parte dell’accoppiamento.

Con il pene ancora inserito, il maschio smonta facendo passare una delle zampe posteriori sul dorso della femmina, girandosi di 180°.

I cani rimangono quindi legati coda contro coda. In questo momento la separazione è molto difficile a causa sia dell’ingrossamento del pene che delle contrazioni dei muscoli vaginali.
In questa fase si ha la seconda parte dell’eiaculazione, con il seme ricco di spermatozoi.

beagle accoppiamento

Una raccomandazione

Va detto subito che, in caso di accoppiamento accidentale, è assolutamente sbagliato e dannoso cercare di separare i due cani o velocizzare il processo di separazione in questa fase dell’accoppiamento.
Si divideranno comunque e in ogni caso “la frittata è già stata fatta”.

Siccome girano voci su strani metodi che prevedono, tra l’altro, di tirare secchiate d’acqua fredda sui cani per farli allontanare, è meglio chiarire che nulla velocizza il loro distacco e intervenire in questo modo aumenterebbe solo lo stress e il pericolo di lesioni.

Quanto dura?

In questa configurazione i cani possono rimanere congiunti da qualche minuto ad un’ora e in questo lasso di tempo potrebbero tirare e spintonarsi da tutte le parti.

È un comportamento normale e di solito i cani non si fanno male anche se la scena può essere inquietante per chi non conosce il processo nel dettaglio.

Per evitare ulteriormente complicazioni, l’unica accortezza dei proprietari è rimanere vicini agli animali ed essere pronti a fermarli nel caso si muovessero eccessivamente.

In più, particolare assolutamente importante, se pensiamo di far accoppiare e far partorire la nostra cagnolina, chiediamo sia il parere del veterinario che tanti consigli ad un buon allevatore

Magari proprio quello da cui l’abbiamo presa. E non dimentichiamoci mai che la nascita di nuovi cagnolini richiede tanto tempo, risorse e fatica da parte degli umani che devono seguire l’intero sviluppo della situazione ed essere pronti ad intervenire in caso di complicazioni.

Qui ci agganciamo ad un’altra diceria, quella che “la Natura fa tutto da sola”.

Infatti molte persone pigre che non si vogliono accollare il peso di seguire i propri cani durante gravidanza e parto, si difendono dietro questa frase.

Anche in questo caso ricordiamo che il moderno cane domestico si è differenziato molto dai suoi antenati, soprattutto dal lato fisico.

Se vediamo che le femmine di lupo partoriscono in una buca nella foresta, non è vero che anche una femmina di beagle debba essere fatta partorire così e lasciata a sé stessa! 

Anzi, nel caso di un cane come il beagle, che dei suoi antenati conserva solo alcuni aspetti, sarebbe una vera violenza ed una immensa trascuratezza.

Quindi, non preoccupiamoci per eventuali “sveltine” mentre passeggiamo al parco con il cane al guinzaglio.
E se proprio si decide di far accoppiare la propria femmina, bisogna mettere in conto di dar fondo a tanto tempo, risorse ed energie come detto prima. Senza avere paura di chiedere consiglio a personale esperto.

 

35 commenti:
  • Lorenzo scrive:

    Vorrei chiederti una curiosità. Ho una cagna di 5 anni, in questi giorni è in calore e siamo arrivati al 14esimo giorno. Giorno perfetto quindi per far avvenire un accoppiamento. Abbiamo trovato anche un bel maschione di 2 anni , solo che c ‘ è un problema, non riesce a penetrare il pene dentro, lo strofina soltanto di lato e quindi il nodo non avviene! A questo punto cosa possiamo fare? Grazie!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ci dispiace Lorenzo, ma non siamo esperti di accoppiamenti, dovresti chiedere informazioni di questo tipo ad un veterinario o ad un allevatore. Partendo dal presupposto che la femmina mostri disponibilità (e quindi sposti la coda di lato al momento opportuno), potrebbe essere che il maschio sia semplicemente troppo inesperto e quindi ancora non abbia capito bene cosa deve fare.

  • giulietta scrive:

    ciao volevo sapere quand’è il momento giusto x l’accoppiamento.la mia cagnolina ha attualmente il ciclo.quando farla provare?grazie!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulietta, se la tua beagle è almeno al terzo calore allora è già possibile farla accoppiare, se invece si trova ancora la primo o al secondo è ALTAMENTE sconsigliato perchè non ha ancora completato lo sviluppo e non ha ancora raggiunto la maturità. Il ciclo estrale dura circa tre settimane, ma è solo il periodo centrale quello in cui la femmina accetta il maschio e pul essere ingravidata. Non possiamo però dirti con certezza quando e quanto dura questo periodo perchè varia molto da soggetto a soggetto, se vuoi saperlo con precisione puoi portarla dal veterinario e farle un semplice esame per capire a che punto è.

  • giulietta scrive:

    grazie mille! questo è il terzo o quarto calore (non lo so di preciso perchè il cane è di mia mamma!) …

  • maria scrive:

    il periodo migliore per l’accoppiamento e’ dopo due settimane circa dalle prime perdite ematiche. La mia cagnolina e’ stata coperta da un maschio per due ore senza che avvenisse l’aggancio. Mi chiedo (dal momento che sono rimasti “insieme” tanto tempo) se la mia Gina puo’ cmq essere rimasta gravida. Grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non esiste un periodo migliore valido per tutti i cani, ogni soggetto ha i suoi tempi. E’ vero che solitamente il momento in cui la femmina accetta il maschio ed ha probabilità di restare incinta sono i giorni centrali del calore, ma questo periodo può variare sensibilmente da femmina a femmina: alcune femmine restano disponibili per giorni, altre anche solo per alcune ore, quindi non si può generalizzare. Proprio per questo motivo solitamente, quado viene programmato un accoppiamento, il maschio resta a casa della femmina anche per giorni, in modo da avere quasi la certezza che l’accoppiamento sia andato a buon fine. Infine, se i due cani non sono rimasti legati, significa che probabilmente non c’è stato l’accoppiamento vero e proprio, quindi è molto difficile che Gina sia rimasta gravida. Naturalmente tra qualche tempo il veterinario saprà dartene la certezza.

  • Leonardo scrive:

    Ho un problema: due splendidi beagles, maschio (Bunny) e femmina (Jessy), li potete vedere in fondo alla home page del mio sito web. Fino adesso Bunny viveva con la mia compagna e Jessy con me, adesso la mia compagna fa la nonna a tempo pieno e mi ha affidato anche il maschietto. Era nostra intenzione farli accoppiare, ma per motivi lavorativi dobbiamo rimandare di 6 mesi. Jessy tra poche settimane andrà in calore e io non ho idea di come fare a tenerli entrambi senza far soffrire Bunny. Avete qualche consiglio da offrirmi? Sono un po’ preoccupato. Grazie in anticipo qualunque sia la vostra risposta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, innanzitutto CIAO! Gestire una coppia di cani interi durante l’estro è davvero molto molto difficile, soprattutto perchè il maschio soffre terribilmente nel sentire che la femmina è pronta ma non avendo la possibilità di adempiere al suo ruolo di maschio! Cercherà in tutti i modi di coprirla se li tieni insieme e di raggiungerla se li tieni divisi. Pertanto il nostro consiglio è quello separarli per tutto il periodo del calore, magari facendo tornare Bunny dalla tua compagna per quelle 3 settimane o affidandolo a qualche amico o parente.

  • Patrizia scrive:

    Salve,il mio beagle ha adempiuto al suo dovere con la patner, ma adesso la continua a cercare , piange e anche ulula, cosa devo fare? come comportarmi? Non vuole nemmeno i biscottini, sta seduto davanti la porta d’ingresso. Per favore datemi un consiglio……

  • gianluigi scrive:

    Ciao a tutti,
    Il mio amico beagle Tiberio (circa 6 anni) ha passato circa 10 gg in compagnia della fidanzata…. molto più piccola di età e di dimensioni, visto che i “genitori” desideravano avere dei cuccioli.
    Ebbene, a furia di stare insieme il fatto in diverse occasioni si è compiuto. ora attendiamo le analisi.
    Il fatto è che Tiberio dopo queste esperienze (che lo stancavano da morire) ora è molto più irrequieto… ulula in maniera strana.. sembra un lamento… e si mette davanti la porta.. come per dire che vuole uscure.. per provare ad attirare l’attenzione.. abbiamo provato con i biscottini che lui divora (!!!!) ma nemmeno quelli non solo non l’hanno calmato.. quanto non è affatto interessato!
    si calma con tante coccole..!
    sapete perchè? vi è mai capitato?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Patrizia e Gianluigi, visto che la domanda è la stessa rispondo ad entrambi contemporaneamente. E’ perfettamente normale che un maschio dopo essersi accoppiato sia perennemente alla ricerca della femmina, in particolar modo se si trova relativamente vicina e riesce a percepirne l’odore (i maschi sentono l’odore di una femmina in calore a chilometri di distanza). E’ anche normale che d’ora in avanti, se sentirà che nelle vicinanze c’è una cagnolina disponibile, sia più portato a scappare per andare da lei. In ogni caso questo suo malessere è passeggero, quello che dovete fare voi è cercare di distrarlo il più possibile portandolo a spasso, facendolo giocare e tenerlo sempre impegnato, magari dandogli qualche gioco di attivazione mentale per passare il tempo quando nessuno può occuparsi di lui (come un kong pieno di cibo che deve impegnarsi ad estrarre, una pallina ripiena di crocchine che deve far rotolare per farle uscire, ma anche semplici ossi di pelle da masticare) e comunque non lasciarlo mai libero perchè potrebbe cercare di allontanarsi da voi per raggiungere la fidanzata.

  • Stefano scrive:

    Salve un informazione , il mio beagle femmina il giorno dopo l’ accoppiamento è fiacca e secondo me ha anche un po di febbre sapete dirmi se è normale o no ? per ora vi ringrazio …

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefano, magari è fiacca per via del caldo o forse perchè il giorno dell’accoppiamento si è stancata e/o stressata molto. Intanto puoi controllare la temperatura rettale per verificare se abbia effettivamente la febbre e comunque tienila controllata nei prossimi giorni, se la fiacchezza continua o se mostra altri sintomi di malessere (inappetenza, vomito, diarrea, apatia, ecc…) sarebbe bene portarla dal veterinario.

  • Cris scrive:

    Ciao la mia cagnola sta avendo il secondo calore vorrei sapere se è opportuno farla accoppiare visto che sono indeciso.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cris, no, è ancora presto per far accoppiare la tua cucciola, dovresti aspettare almeno il terzo calore. Nel mentre rifletti bene se sia davvero il caso di farla accoppiare. Per ulteriori consigli puoi leggere i seguenti articoli:
    Qual è l’età giusta per l’accoppiamento?
    Accoppiamento: il beagle non ne ha “bisogno”!

  • cristina scrive:

    ciao la mia piccola è in calore cerco un maschio beagle che gia si è accoppiato. grazieeeeeee

  • Francesca scrive:

    Ciao vorri chiedervi un parere…Ho un beagle maschio di 2 anni e mezzo, premetto che quest’estate si è accoppiato per la prima volta. Ora da un paio di settimane stiamo provando a farlo accoppiare con un’altra cagnetta ma niente …come la penetra la cagnetta ringhia e lui si allontana. Ma è da giovedì scorso (giorno seguente ad un’altra prova in cui la cagna era effettivamente in calore) che piange, ulula senza apparente motivo..Che potrebbe essere? E’ possibile che, avendo percepito più a lungo l’odore, lo riconosca se c’è una cagna in calore vicino casa? Oppure è possibile che dato che non si è “liberato” cio’ possa procuragli danni?
    Grazie anticipatamente

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, purtroppo i maschietti perdono letteralmente la testa quando sentono l’odore di una cagnolina in calore, oltre a disperarsi ed essere perennemente agitati alcuni arrivano addirittura a non mangiare! E la situazione ovviamente peggiora se il cane si è già accoppiato in passato. Ad ogni modo è un malessere passeggero, quello che devi fare è cercare di distrarlo il più possibile portandolo a spasso, facendolo giocare e tenerlo sempre impegnato, magari dandogli qualche gioco di attivazione mentale per passare il tempo quando nessuno può occuparsi di lui (come un kong pieno di cibo che deve impegnarsi ad estrarre, una pallina ripiena di crocchine che deve far rotolare per farle uscire, ma anche semplici ossi di pelle da masticare) e comunque non lasciarlo mai libero nelle vicinanze della cagnolina perchè potrebbe cercare di allontanarsi da voi per raggiungerla.

  • Francesca scrive:

    Grazie mille per la rapida risposta ^_^ Comunque questa “irrequietezza” dovrebbe durare tutto il perdiodo del calore della cagnetta o solo durante una determinata fase?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eh, diciamo che finchè lui ne percepisce l’odore ne rimarrà attratto perciò solitamente bisogna attendere che la cagnetta finisca il calore.

  • Alessandra scrive:

    Salve a tutti…avrei bisogno di un consiglio ho 2 cani beagle un maschio di 2 anni e una femmina di 4 sempre beagle trovatella che é attualmente nel suo periodo di calore.. L avrei anche fatta sterilizzare appena trovata ma secondo i calcoli della veterinaria a novembre sarebbe dovuta andare in calore … Ed avendo la trovata a fine ottobre lei mi consigliava di aspettare la fine del calore x poi farla sterilizzare xke ormai era tardi.. Ora io appena mi sono accorta delle prime macchie mestruali del cane ho cercato si evitare che si accoppiassero tenendo il cane femmina in casa in 2 posti diversi ma nn c é stato nulla da fare xke puntualmente il maschio trovava sempre il modo di scappare e andare dalla femmina imponendosi anche diventando aggressivo con me perché aveva capito che li volevo separare.. Intanto volere o volare… Perché non sono riuscita a gestire questa situazione li ho lasciati insieme e si sono accoppiati e continuano a farlo..lui le da il tormento .. Ora mi chiedo se va bene che i cani durante tutto questo periodo possono stare insieme oppure é dannoso x lei proprio xke lui le da il tormento e vorrebbe fare sempre quello???.. Non so che fare..

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandra, è dannoso per entrambi, non solo per la femmina! Il maschio soffre moltissimo nel sentire una femmina in calore se non la può coprire e inevitabilmente il momento arriva perchè la femmina si rende disponibile soltanto per alcuni giorni del calore che sono solitamente i giorni centrali, mentre prima e dopo rifiuta di essere coperta dal maschio. Il consiglio che possiamo darti è di rivolgerti al più presto al tuo veterinario per vedere se è rimasta incinta ed eventualmente interrompere subito la gravidanza qualora non volessi farle avere i cuccioli e inoltre sarebbe bene tenere uno dei due lontano da casa finchè il calore non finisce, magari chiedendo a qualche amico, parente, dog-sitter o pensione per cani se ti può tenere uno dei due cani.

  • Sara scrive:

    Ciao, ho un beagle femmina e per il prossimo calore (il terzo) la vorremmo far accoppiare. Volevo sapere quanto dura circa il corteggiamento.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sara, è una domanda a cui nessuno può rispondere, perchè ogni cane è diverso dagli altri, ogni corteggiamento è diverso dagli altri, dipende dall’esperienza del maschio, dipende dall’esperienza della femmina, dipende da quanto lei sia disponibile a farsi coprire…

  • Fabio scrive:

    Salve a tutti.
    Mi chiamo Fabio ed è un piacere leggervi nelle svariate sezioni.
    Detto questo mi scuso anzitempo se ho sbagliato sezione o se magari chiedo qualcosa che è già stato chiesto in precedenza ma sono del tutto sincero quando dico che ricevere una risposta,rassicura,aiuta e mette positività in ogni scelta o dubbio riguardo il nostro problema/curiosità che vede come protagonista il nostro beagle di turno.
    Quello che vorrei sapere in primis è questo:
    La mia beagle di 4 anni e mezzo è ormai vissuto svariate volte il suo periodo/ciclo/calore,ma questa volta sembra come “indemoniata” scusate il termine…
    Praticamente piange da 3 giorni spesso e volentieri,penso sicuramente,per la voglia di accoppiarsi ( mai successo in 4 anni vederla tentare la fuga per le scale o inseguire odori maschili con tanta veemenza ) e questo purtroppo oltre ad essere molto triste come cosa e in alcune occasioni “fastidioso” per la durata/frequenza,mi porta a chiedermi “forse è il caso di portarla al veterinario per una visita” o “forse è giunto il momento di affrontare una gravidanza?!
    Non ho esperienza,sono al mio primo cane e ne so meno di chiunque altro in materia.
    Insomma se ogni futuro calore dovrà essere così “pesante” da gestire allora non so cosa sia meglio per lei,se un’accoppiamento o un buon consiglio del veterinario.
    Purtroppo sulla soluzione sterilizzazione non posso fare affidamento… la mia beagle è stata viziata pensando di far del bene ma finendo per regalarle solo chili in sovrappeso.
    Insomma non ho mai avuto grandi problemi,c’è per lei tutto il bene che può ricevere,le passeggiate,le amicizie canine del quartiere,ma con questo attuale calore/ciclo sembra davvero un altro cane.
    Qualsiasi consiglio,parola,esempio,andrà bene e per questo ringrazio in anticipo chiunque risponderà.
    Saluti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabio! Dunque, partendo dai presupposti che:
    – la tua beagle ha già 4 anni e mezzo e non ha mai affrontato prima un accoppiamento nè una gravidanza;
    – quando è in calore soffre moltissimo, è depressa e cerca di scappare;
    – non hai esperienza, lei è il tuo primo cane;
    sinceramente l’unica conclusione che vediamo possibile è proprio quella della sterilizzazione! In primo luogo perchè è altamente sconsigliabile far affrontare ad una cagna una prima gravidanza oltre i 5 anni di età. In secondo luogo perchè, anche se adesso le facessi fare una cucciolata, il suo malessere si ripresenterebbe puntuale al prossimo calore e a quello dopo e a quello dopo e forse sarà anche più marcato! In terzo luogo, gestire un accoppiamento, una gravidanza e allevare una cucciolata è davvero molto impegnativo e richiede risorse, impegno, tempo e notevoli conoscenze in materia, al fine di non commettere errori che possano compromettere la salute psicofisica di mamma e piccoli.
    Pertanto il nostro consiglio spassionato è proprio quella di non creare nè a lei nè a te ulteriori pensieri e preoccupazioni, ma di pensare seriamente alla sterilizzazione, che metterebbe fine alle sue periodiche sofferenze. E’ vero che un effetto collaterale della sterilizzazione è l’aumento della fame, ma non è assolutamente detto che il cane ingrassi a dismisura, si tratterà magari di rivedere un po’ la sua alimentazione e di continuare a farle fare esercizio fisico come del resto già stai facendo. Noi abbiamo sterilizzato la nostra Diana all’età di un anno perchè subito dopo il primo calore aveva fatto una bruttissima gravidanza isterica, adesso ha 6 anni ed è ancora in perfetta forma fisica! Ti invito davvero a rifletterci, magari dopo aver letto attentamente i seguenti articoli:
    Accoppiamento: il beagle non ne ha “bisogno”!
    La sterilizzazione: sì o no?

  • Rebecca scrive:

    Salve, come posso capire se i cani si sono accoppiati oppure no?? Non sto sempre con loro a guardarli..e volevo sapere se l’accoppiamento é andato a buon fine..sapere dirmi come fare??
    Ora sembra che non si cerchino più..mentre prima il maschio era sempre attaccato

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao, se non si cercano più significa che probabilmente è ormai passato il periodo fertile (anche se non è ancora finito il calore) e se vuoi sapere se la femmina è rimasta in cinta devi portarla dal tuo veterinario e fare il test.

  • Alina scrive:

    Buongiorno, vorrei porle una domanda. Ho una cucciola di Beagle e vorrei farla accoppiare, mi da dire qual è l’età giusta per fare ciò?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alina, l’età corretta per far accoppiare un cane è dopo che ha completato lo sviluppo fisico e caratteriale, quindi attorno ai 2 anni e, per una femmina, comunque dopo il terzo calore. Ti consigliamo comunque di pensarci molto bene perché far intraprendere una gravidanza e prendersi cura della cucciolata per almeno i primi due mesi di vita è tutt’altro che una passeggiata di salute: richiede conoscenze, impegno, pazienza, tempo e risorse economiche non indifferenti. Prova a leggere anche l’articolo Accoppiamento: il beagle non ne ha “bisogno”!.

  • michele scrive:

    Salve,volevo chiedere se è obbligatorio far accoppiare un beagle maschio
    perché io non sarei intenzionato a farlo. se non lo facessi accoppiare ci potrebbero essere in lui delle malattie?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michele, trovi tutte le risposte ai tuoi dubbi nell’articolo Accoppiamento: il beagle non ne ha “bisogno”! 🙂

  • PAOLO ALVITI scrive:

    Salve, ho 7 piccoli beagle, hanno un mese e li venderò a 60 giorni. Siccome sono tutti simili e li stanno prenotando come posso fare per distinguerli? Posso usare collarini appositi se esistono o marchiarli in qualche modo? Gli allevatori che metodo usano.
    Grazie mille.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paolo, gli allevatori solitamente utilizzano dei semplici nastrini di raso colorati legati al collo: in questo modo vengono distinti per colore ed inoltre i piccoli iniziano ad abituarsi all’uso del collare.

Lascia un commento