Torna all'homepage

Igiene orale: come prenderci cura dei suoi denti

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Igiene

La cura del Beagle: l’igiene orale fotoIl nostro cane merita di essere seguito nel migliore dei modi.
Per prenderci cura di lui, quindi, dobbiamo assolutamente pensare all’igiene dei suoi denti.
Infatti le malattie legate a scarsa igiene orale (chiamate malattie periodontali) se non curate possono avere serie conseguenze sulla salute del cane coinvolgendo fegato, cuore, reni.
Per questo è molto meglio prendersi cura quotidianamente dei suoi denti!

Dove nascono i problemi?

Nella sua bocca normalmente è presente una certa quantità di batteri.
Ma quando alcuni di questi si moltiplicano troppo, ecco che si forma la placca batterica.

Come su quelli umani, anche sui denti del beagle i problemi nascono proprio dalla formazione della placca che quando non viene rimossa si accumula provocando al cane diversi problemi:

  • difficoltà nella masticazione;
  • gengive arrossate, doloranti e gonfie;
  • denti mobili in pericolo di caduta;
  • alito cattivo, ecc…

In più se la placca non viene rimossa in tempo si trasforma in uno strato molto duro, il tartaro.
Se non si interviene, questo avvolgerà sempre più il dente facendo ritirare la gengiva, scoprendo la radice e mettendo il dente a rischio di caduta.

Arrivare a questa condizione è pericoloso perché si possono sviluppare gravi infezioni che possono coinvolgere anche altri organi del cane come accennato all’inizio del post.

Come fare?

Vediamo come intervenire per la pulizia dei denti, per difendere la bocca del nostro cane da tanti nemici insidiosi.

Come primo accorgimento, è importante abituare il cane al rito della pulizia dei denti fin da cucciolo.

Se non lo facciamo, nessuna tragedia, però sarà più complicato che il cane si faccia mettere le mani in bocca rimanendo calmo.

Se abbiamo creato una buona relazione con lui sarà certamente più tranquillo se siamo noi a manipolarlo e non uno sconosciuto qualsiasi.
La bocca però è una parte piuttosto delicata. E’ sempre necessario un periodo in cui abituarlo a farsi mettere le dita tra i denti senza preoccupazioni eccessive. 

Per stare sul sicuro, l’operazione di pulizia dei denti andrebbe fatta almeno due volte alla settimana.

Rimuovere periodicamente la placca, infatti, è abbastanza semplice ma quando si forma il tartaro questo può essere rimosso solo da un professionista con particolari strumenti.

Ecco come fare.

  • Possiamo usare uno spazzolino per cani ma va bene anche uno spazzolino per bambini a setole morbide. Esistono anche spazzolini fatti per essere inseriti sul dito. Con questo strumento rendiamo l’operazione più semplice e veloce.
  • Usiamo un dentifricio per cani.
    Facciamo attenzione a non usare MAI dentifrici per umani sui cani perché sono dannosi per il loro stomaco!
  • Passiamo lo spazzolino muovendoci in orizzontale, sulla parte esterna dei denti.
    Non è necessario passare su quella interna. Sono già sufficienti l’azione abrasiva del cibo solido (se mangia crocchette di buona qualità è un aiuto per la sua igiene orale), la saliva ed i movimenti della lingua.

Altri accorgimenti per migliorare la sua igiene orale possono essere quelli di fargli masticare periodicamente prodotti dedicati, come i vari “stick” per denti che si trovano in tutti i negozi per animali.

Anche gli oggetti masticabili in pelle essiccata possono esserci d’aiuto. Anche se non sono pensati appositamente per la pulizia dei suoi denti, l’uso regolare può comunque combattere l’accumulo di residui.

Recentemente, poi, sono usciti alcuni prodotti particolari sempre pensati per aiutare la pulizia dei denti del cane attraverso lo sfregamento.
Possono avere forme diverse (a “spugnetta”, a “scarpa”, ecc.) e sono costituiti da un fitto intreccio di filamenti spesso aromatizzati che, usati come un gioco, fanno in modo di pulire gli spazi tra i denti mentre il cane si rilassa.

Quindi, per quanto riguarda gli oggetti che aiutano l’igiene orale del nostro amico, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.

Ricordiamoci poi che il beagle potrebbe non accettare subito l’operazione di pulizia ed esprimere il suo disappunto. Non facciamoci prendere dal panico, tutto questo è per il suo bene!

36 commenti:
  • elisabetta scrive:

    Bruto oltre a dimenarsi sembra che lo stiamo sgozzando per quanto si dispera!!!! in un negozio di animali mi hanno proposto un dentifricio spray, puo’ andare bene lo stesso?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Grazie del commento Elisabetta, ti capiamo perfettamente!
    Anche Diana tuttora muove la testa per evitare lo spazzolino e all’inizio per lei sembrava una vera tortura!
    Puoi provare per alcuni giorni ad abituare Bruto a farsi mettere le “mani in bocca”: senza lavargli i denti e facendo il gesto di sollevargli le labbra ed aprirgli la bocca, puoi premiarlo con un bocconcino (o meglio, click + bocconcino + lodi) appena rimane fermo. Con l’arma segreta dei proprietari di Beagles, cioè tanta pazienza, in questo modo stiamo ottenendo progressi. 🙂
    Inoltre abituare il cane a stare tranquillo quando gli si esamina la bocca ci potrà essere d’aiuto in futuro quando verrà visitato dal veterinario.
    Nel frattempo puoi usare tranquillamente i dentifrici spray perchè contengono sostanze in grado di sciogliere la placca anche se a lungo termine non sostituiscono l’azione dello spazzolino.

  • laura scrive:

    un negozio di animali ha detto che oltre allo spazzolino e dentifricio spray esistono delle ossa che massagiano le gengive e puliscono i denti.E vero?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Sì, più precisamente ci sono semplici ossi di pelle masticabili che favoriscono l’igiene orale del cane (ad esempio, contengono fluoro) oppure puoi trovare veri e propri snack che, masticati dal cane e poi deglutiti, hanno la stessa funzione.
    Tutti questi sistemi aiutano l’igiene orale del cane ma non sostituiscono la pulizia fatta con spazzolino e dentifricio (e il controllo periodico del veterinario :-)).

  • laura scrive:

    non è che si può fare solo con lo spazzolino?con il dentifricio non le piace ma se è solo spazzolino sì

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, sicuramente è meglio di niente, ma il massimo sarebbe abituarla anche al dentifricio. Prova ad abituarla gradualmente, usandone all’inizio una quantità quasi invisibile e poi aumentandola piano piano. 🙂

  • Angelica scrive:

    questa operazione puo essere gia fatta nei primi mesi di vita?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Assolutamente sì, sarà più semplice abituarlo da cucciolo a questa prassi. All’inizio puoi utilizzare semplicemente il tuo dito come spazzolino con del dentifricio per cani, in modo che si abitui semplicemente a questa operazione. Poi dal momento in cui avrà cambiato tutti i denti e gli saranno cresciuti quelli definitivi puoi iniziare ad usare uno spazzolino apposito.

  • Angelica scrive:

    grazie mille per la risposta 🙂

  • Alessandra scrive:

    Ciao, Frankie ha 5 mesi e sta cambiando i denti. Vorrei abituarlo allo spazzolino. E’ troppo presto o posso iniziare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Assolutamente sì, è sempre meglio abituarli fin da cuccioli a questa pratica un pò fastidiosa. Inizia passando semplicemente il tuo dito con un pò di dentifricio per cani sui suoi denti, quando si sarà abituato a questo puoi passare allo spazzolino. 🙂

  • Roberta scrive:

    Ciao,
    ancora 10 giorni circa e da noi arriverà Aron,un cucciolo di beagle di circa 60 giorni. Quando posso cominciare a pulire con spazzolino e dentifricio i suoi dentini? E con quale frequenza? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, per lo spazzolino vero e proprio aspetterei il cambio della dentizione, non ha molto senso usarlo sui denti da latte. Però puoi sicuramente cominciare ad abituarlo fin da subito a questa pratica utilizzando un tuo dito e passandoglielo sui denti, magari anche con un pò di dentifricio per cani, così quando arriverà il momento di passare allo spazzolino non sarà così traumatico. 🙂

  • AnnaBella scrive:

    a che età cambia tutti i dentini?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non c’è un’età precisa e prestabilità uguale per tutti i cuccioli, ma nella maggior parte dei casi il cambio della dentizione avviene tra i 4 e i 6 mesi.

  • Azzurra scrive:

    ciao,
    la mia cagnolina non si lascia lavare i denti, come posso fare per far si che se li lasci lavare?

    P.S.:e che dentifricio dovrei usare??

    AZZURRA

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Azzurra, è normale che la tua cagnolina sia restia a farsi lavare i denti, per lei è una pratica molto fastidiosa. Per abituarla all’inizio puoi utilizzare semplicemente il tuo dito come spazzolino con del dentifricio per cani (nei petshop ne puoi trovare diversi, come ad esempio Dentalmax, l’importante è utilizzare un dentifricio specifico per cani), poi quanto si sarà abituata e accetterà di buon grado questo intervento, potrai passare ad usare uno spazzolino apposito.

  • Veronica scrive:

    Ciao a tutti!
    Ho un beagle cucciolo di 4 mesi!
    Volevo sapere visto ke oggi giocando con lui ha perso un dentino volevo sapere se per caso e normale oppure no?
    Sono un po’ preoccupata!
    Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Veronica, certo che è normale, nei cuccioli il cambio della dentizione (i denti da latte cadono e vengono sostituiti da quelli definitivi) avviene proprio tra i 4 e i 6 mesi, quindi ti ricapiterà ancora e potresti vedere anche un pò di sangue, non devi preoccuparti.

  • Veronica scrive:

    Grazie mille per la risposta!!
    Comunque volevo chiederti anche come posso comportarmi con l’insegnamento
    Visto ke per il momento sono riuscita a insegnarli solo a stare seduto e a darmi la zampetta!!
    Siccome ho un recinto fuori casa e lo lasciò li quando lo vado a prendere scappa e va nella strada come posso insegnarli a nn farlo scappare!!
    Ho una paura terribile ke lo prendano sotto!!
    Grazie ancora!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    La prima cosa da fare è iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, una guida da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Ti consigliamo anche di farlo sfogare moltissimo durante la giornata (portarlo a spasso, a correre, farlo giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Fatto questo potrai occuparti e risolvere con successo i piccoli problemi della quotidianità. Nel nostro special report “Seduto, terra, resta”, troverai indicazioni utili all’insegnamento di questi comandi fondamentali, che ti potranno aiutare (soprattutto il “resta”) a evitare il problema delle fughe appena apri il cancello. Inoltre ti consigliamo di leggere anche l’articolo Non voglio che mi investano il beagle!.

  • Veronica scrive:

    Grazie mille veramente della risposta proverò a consultare sperando veramente in qualche risultato positivo! Se posso
    Volevo anke chiederti se è vero ke i cani beagle sono tanto testardi?
    Un altra domanda e sbagliare “castigare” il cane?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In questo articolo si parla dell’igiene orale, perciò stiamo divagando. Sono sicura che se inizi a leggere gli articoli del sito troverai tutte le risposte alle tue domande, a cominciare da questi:
    Ma il Beagle è così testardo!
    Il carattere del Beagle
    Perché picchiare il Beagle non serve a niente
    La coerenza nell’educazione

  • Enrica scrive:

    Salve a tutti, vorrei un Vs. parere…oggi il veterinario si è accorto che un canino da latte della mia beagle di 2 anni e mezzo non è mai caduto e sopra di esso è cresciuto il canino definitivo. Mi ha consigliato di operare per estrarre il canino da latte al fine di evitare sovrapposizioni e ristagni di cibo facendo lo spazio adeguando al dente definitivo. Io ho un pò paura dell’anestesia. Vorrei capire quanto sia fondamentale questo intervento. grazie per le risposte che vorrete lasciarmi.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Enrica, noi non siamo veterinari perciò non possiamo dare consigli di così stretta competenza medica. C’è da dire che la tua cagnolina è ancora molto giovane perciò l’anestesia non dovrebbe essere un problema, ad ogni modo se fossimo in te cercheremmo di sapere se l’intervento è davvero necessario sentendo un altro parere medico. A questo punto, potrai decidere se evitare di farla operare, magari rimandando l’estrazione del canino ad un intervento futuro che già prevede l’anestesia oppure, se proprio è da fare, per essere sicura che andrà tutto bene, chiedi che vengano effettuati tutti gli esami preoperatori, che di solito sui cani giovani vengono evitati.

  • angela scrive:

    Salve,ho un begle di qusi 4 mesi volevo sapere se posso dargli gli ossi di pelle di bufalo? grazie veramente per il vostro sito web aiuta veramente tanto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Angela, non c’è nessuna controindicazione nel dare gli ossi di pelle ad un cucciolo, non solo costituiscono un piacevole passatempo, ma aiutano anche il cucciolo a sfogare l’istinto di morsicare (normale e legittimo fino al cambio della dentizione) fai solo attenzione a non esagerare con le quantità e a darglieli della misura giusta. 🙂

  • danila scrive:

    Ciao!hp un problema con Willy,poco più di tre mesi.ieri giocava a mordermi il dito e ad un certo punto ha urlato di dolore.ho provato a riaprirgli la bocca ma niente,non riesce,si fa male.ancora stamane non la apre,sr non pochissimo per sbadigliar o far entrare un Po di cibo.appena la apre più del dovuto si fa male urla e si accuccia.. Esternamente i denti son bianchi e non mi sembra abbia gengive arrossate,da dentro non riesco a controllare.cosa potrebbe essere? Più tardi chiamo la veterinaria.mi sembra un pò piccolo per aver già problemi per cambio denti.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Danila, così su due piedi ci viene da pensare che possa essersi morsicato la lingua, ma è solo un’ipotesi, non possiamo proprio immaginare cosa sia successo al tuo cucciolo, l’unico modo per saperlo è farlo visitare da un veterinario.

  • danila scrive:

    Ciao,si son andata ieri.probabilmente un trauma alla mandibola,ma se non passa si potrebbe trattare di miosite..speriam di no.per ora sotto antiinfiammatori sta più che bene!:)

  • Noemi scrive:

    Ciao:) Ho sentito dire che anche la mela può aiutare nella pulizia dei denti, è vero?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Noemi, la mela è sicuramente il frutto che più di tutti può essere dato ai cani senza nessun tipo di problema, ma sinceramente non sappiamo se possa contribuire anche alla pulizia dei denti. Solitamente per questo si consiglia di dare al cane qualcosa di duro e dall’azione abrasiva da masticare, come gli ossi di pelle o gli appositi destastix.

  • Michele scrive:

    Ciao ragazzi. Premetto che mi avete aiutato tantissimo nel crescere Axel, ora di 2 anni e mezzo.
    Ho un problema: dato che mangia esclusivamente crocchette solo da un paio di mesi, Il veterinario Si é accorto che ha del tartaro. Mi ha proposto la detartrasi o, sarebbe meglio, spazzolino e dentifricio.
    Il punto é che in passato ho giá provato ma non sono riuscito a pulirgli I denti; non sopporta per niente Il dentifricio.
    Dato che vorrei evitare anestesia e via dicendo, avreste un consiglio?
    Mi affido a voi ancora Una volta.
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michele, purtroppo ormai anche se gli lavassi i denti tutti i giorni non cambierebbe nulla, il tartaro non si toglie con semplice spazzolino e dentifricio (ovviamente per cani). Sinceramente non abbiamo mai sentito di detartrasi su cani così giovani perchè è difficile che a questa età ne abbiano già bisogno, ma poi c’è da valutare la reale situazione. Diciamo che se la quantità di tartaro è davvero eccessiva allora ti consigliamo di procedere con questo intervento, che tra l’altro dovrebbe prevedere una semplice sedazione più che un’anestesia vera e propria, altrimenti magari prova a sentire un altro parere.

  • Michele scrive:

    Ciao ragazzi, il mio Axel è arrivato a 3 anni. Vi seguo da molto e spero possiate darmi una mano: Axel ha problemi di tartaro; ho provato lo spazzolino con dentifricio ma non ho avuto risultati. Un mio amico mi ha consigliato “tropiclean fresh breath gel” per evitare di ricorrere alla detartrasi in clinica veterinaria.
    Lo conoscete? Grazie in anticipo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michele, purtroppo non abbiamo le competenze per darti consigli così specifici, l’unico consiglio che possiamo darti è di parlarne con il tuo veterinario per capire se esiste un modo per tenergli puliti i denti evitando la detartrasi e magari per scoprire se è un problema legato all’alimentazione.

Lascia un commento