Torna all'homepage
Set
7

Giochi di attivazione mentale fai da te

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Educare Beagle

attivazione mentale fai da te fotoSappiamo bene quanto sia importante, per un beagle sano, occuparci dello sviluppo delle sue capacità mentali. Non solo per un puro e semplice “potenziamento” delle sue abilità di risolvere problemi, ma anche per tutta una serie di motivi legati al suo equilibrio, al miglioramento del suo carattere e, infine, al miglioramento della relazione con noi.

I giochi di attivazione mentale, infatti, non sono assolutamente qualcosa da dare al cane per tenerlo impegnato mentre facciamo altro. Non sono nati per questo.

Presentare al cane un “enigma” la cui soluzione richiede un po’ di tempo e un po’ di impegno, oltre ad essere un bellissimo modo di usare le sue energie cerebrali in modo costruttivo, lo aiuta a sviluppare capacità importantissime per la sua vita di tutti i  giorni.

Questo è uno degli scopi principali dell’attivazione mentale.

Ecco le capacità più importanti sviluppate da giochi di questo tipo:

Capacità di autocontrollo
Infatti, se il cane fa i capricci, si arrabbia e perde la testa perché non riesce a venire a capo del gioco di attivazione mentale, non troverà mai la soluzione. Cioè, non troverà mai il premio, che di solito è un bocconcino saporito.

Quindi, gli conviene tenere i nervi saldi. Sembra una sciocchezza, ma è una cosa davvero fondamentale che servirebbe a tantissimi cani che non si sanno controllare, sono troppo istintivi e, ad esempio, si buttano sulla ciotola del cibo o contro le persone anche perché non sanno gestire il loro entusiasmo e le loro emozioni.

Capacità di relazionarsi con noi in modo sano
Sì, perché mettere il cane di fronte ad una difficoltà “intellettuale”, scopre subito certi aspetti della relazione che ha con noi che magari non verrebbero fuori in altri contesti, e così li possiamo migliorare.

Per esempio, se il cane comincia subito a piagnucolare e a venire a chiamarci perché non riesce a raggiungere il bocconcino, possiamo capire che si appoggia troppo al nostro aiuto ed è troppo dipendente da noi per risolvere le sue sfide quotidiane (chissà allora cosa succede se lo lasciamo solo!).

Allo stesso tempo, se il cane non ci considera minimamente, probabilmente dobbiamo aumentare la fiducia e stima che ha nei nostri confronti posizionandoci meglio come la sua figura di riferimento.

Ecco perché è sempre meglio ignorare completamente il cane quando gli si presenta un gioco di attivazione mentale: in questo modo vengono alla luce tutte queste sfumature del suo comportamento.

Capacità di concentrarsi su un unico oggetto per un certo periodo di tempo
I nostri beagle sono già famosi per la loro tenacia e la loro determinazione nel raggiungere gli obiettivi che li attirano.
Però, concentrare le loro capacità intellettive verso qualcosa di diverso dagli odori interessanti che trovano per strada, serve ad aumentare la quantità delle loro esperienze ed è un modo per incanalare la loro grande energia mentale che, insieme alla corretta soddisfazione dei loro bisogni fondamentali, li può rendere dei cani assolutamente equilibrati.

Capacità di “problem solving”
È una frase che va molto di moda ultimamente 🙂
Il concetto rimane quello di sempre: riuscire a risolvere problemi fa bene al cervello e le capacità che si sviluppano con giochi come questi possono essere usate anche in situazioni meno “giocose”.

In sostanza, abituarsi a risolvere problemi rende il cane più intelligente, nel senso che si riesce ad adattare meglio all’ambiente che lo circonda. Cioè, a vivere meglio. In fondo, allenando la mente, succede la stessa cosa anche a noi esseri umani, no?

Adesso vediamo alcuni giochi di attivazione mentale che possiamo presentare al nostro beagle (li abbiamo elencati pressappoco in ordine di difficoltà crescente).

Ricordiamo sempre di non interferire in alcun modo con il cane (evitiamo anche di guardarlo negli occhi) da quando gli presentiamo il gioco a quando lo termina e si allontana da solo. Infatti, se ad esempio è insicuro/dubbioso e noi lo allontaniamo, gli confermiamo il dubbio o l’insicurezza.

Inoltre, se non risolve “l’enigma” in 20 minuti al massimo, nessun problema: meglio togliere il gioco e presentargliene uno più facile, senza fretta. Ci sarà tutto il tempo di aumentare la difficoltà man mano che diventerà più esperto.

Contrariamente ad altri articoli in cui ci siamo occupati dell’argomento, ora ne vediamo alcuni che possiamo costruire da noi.

Ovviamente ci vuole un po’ di impegno da parte nostra nel bricolage, ma anche con materiali di riciclo facilmente reperibili possiamo creare cose davvero interessanti… senza comprare costosi giochi di attivazione mentale “griffati”.

attivazione mentale fai da te foto
fonte: Amico Beagle
Cominciamo con uno dei giochi più semplici. Ne avevamo parlato anche nel post “Il Beagle e la soddisfazione di masticare“: prendiamo un rotolo di cartoncino, ci mettiamo dentro qualche bocconcino e chiudiamo le estremità. Il beagle si divertirà anche a distruggerlo. Un livello più difficile è inserire questo cartoncino dentro un altro tubo più grande, in modo da impegnare maggiormente il cane.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: Amico Beagle
Una difficoltà maggiore può essere quella di avvolgere dei bocconcini dentro un asciugamano e appoggiare il tutto per terra. Il cane mangerà senza problemi i primi premietti ma per raggiungere quelli successivi si dovrà fare strada a forza di “musate”, naturalmente senza perdere la pazienza e senza portarsi in giro o distruggere l’asciugamano, altrimenti… si rifà! 🙂
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.noieilcane.it
Un’altra variante è quella di nascondere dei bocconcini sotto un barattolo, il tutto sempre su un asciugamano o un telo per dare alle zampe del cane l’attrito necessario. Se il cane intravede i bocconcini e ne sente chiaramente l’odore (come in figura) la difficoltà è un po’ più alta perché mette maggiormente alla prova il suo autocontrollo.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.caniscanis.it
Ecco un esercizio più difficoltoso: per mangiare tutti i bocconcini contenuti nelle scatolette il cane deve far ruotare i supporti di legno uno dopo l’altro, aiutandosi con il muso e senza provare a distruggere tutto come una belva affamata. Assicuriamoci che il perno centrale sia ben fissato e le assicelle di legno ruotino bene.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: Amico Beagle
Per risolvere questo gioco, il cane dovrà percepire sotto quale barattolo si nascondono i bocconcini. Vanno benissimo i contenitori di yoghurt e, come base, un foglio di legno o un grosso cartone. Prepariamo il gioco quando il beagle non ci vede (ad es. portandolo in un’altra stanza) per avere il massimo effetto di concentrazione.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.ilcaneparlante.altervista.org
Se ci piace particolarmente il bricolage, ecco un bella creazione da costruire! Sono tre dischi sovrapposti e imperniati. Quello centrale ha i buchi dove mettere i bocconcini. Se il disco superiore lo useremo trasparente come nella foto, la difficoltà sarà maggiore perché il cane vedrà chiaramente i premi e sarà più difficile per lui mantenere la lucidità.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.ilcaneparlante.altervista.org
Un altro ottimo gioco. Per raggiungere i bocconcini il cane dovrà trascinare con le zampe la piccola salvietta sotto il cestino. Meglio appoggiare il tutto sopra un telo ulteriore per evitare che il cane, durante i suoi tentativi, spinga il gioco in giro fino a raggiungere il primo ostacolo.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.tipresentoilcane.com
Questo gioco lo possiamo interpretare in molti modi, ma il concetto non cambia: c’è una bottiglia imperniata che contiene i bocconcini e il cane, per farli uscire, dovrà ruotarla con la zampa. Anche in questo caso, con la bottiglia trasparente, il cane vede bene i bocconcini ma deve tenere i nervi saldi per capire come risolvere “l’enigma”.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.ilcaneparlante.altervista.org
Probabilmente ci vorranno diversi tentativi e molte “zampate”, per il cane, per capirne il funzionamento: nel tubo verticale sono contenuti i premi e il cane, per farli cadere a terra, dovrà tirare la corda estraendo la linguetta metallica.
attivazione mentale fai da te foto
fonte: www.meetthedog.it
Questa è una variante del precedente, dove si usa un cono di segnalazione stradale invece del tubo, ma il concetto rimane molto simile: il cane deve capire che per far cadere i premi bisogna tirare al cordicella.

Naturalmente le varianti possono essere infinite, questi sono solo alcuni esempi di giochi di attivazione mentale comuni a percorsi proposti in molti centri cinofili.

Quindi, non ci resta che scatenare la creatività nel realizzarli e godere dell’utile divertimento regalato al nostro beagle! 🙂

18 commenti:
  • alessia scrive:

    nel tempo libero mi dedicherò a questo lavoro.
    sarà divertente sia per me che la guardo sia per lei che è la protagonista.
    non metto in dubbio che un pò riderò ma la voglio fare divertire con cose diverse.
    e fare sviluppare le sue capacità
    come sempre siete molto utili.
    da me e la mia vita (betty)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessia, infatti per queste attività il divertimento è assicurato sia per il proprietario che deve ingegnarsi a costruire i giochi, sia per il cane che deve ingegnarsi ad estrarre gustosi boccincini da tanti marchingegni! 😉

  • ale scrive:

    Alessia e come se è divertente!
    Comunque Simona hai ragione tu, oltre ad essere divertente per noi è educativo e impegnativo per il cane!!! 😉

  • Marzia scrive:

    Ciao,
    Stavo proprio cercando alternative ai soliti giochi che propongo alla mia Trudy e devo dire che non vedo l’ora di cominciare con le vostre proposte. Sono sicura che si divertirà moltissimo e io con lei.
    Grazie per i suggerimenti.
    Marzia

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marzia, grazie a te! Mi raccomando, facci sapere quali giochi avrai deciso di “costruire” e se Trudy avrà apprezzato! 🙂

  • Roberto scrive:

    Un gioco che faccio con Zoe, Beagle di 5 mesi, senza marchingegni. Metto un bocconcino in una mano e faccio vedere i due pugni chiusi con l’altra vuota, lei deve cercare il bocconcino nella mano giusta e usa la zampa per indicarmi la mano scelta. Se sbaglia niente bocconcino, se trova ha guadagnato il premio e tanti “brava Zoe”….

  • sabina scrive:

    ciao a tutti, complimenti per il sito, bello ed interssante… abbiamo un bealge di quasi 4 mesi, Spartacus, vive con noi in un appartamento con terrazzo… sto cercando di educarlo al meglio e grazie ai vostri consigli spero di fare bene… lui adora mordicchiare tutto, mani, piedi e tutto ciò che trova, mi ruba la roba da stendere e corre via poi si gira mi guarda e scappa, un giocarellone :-D… ho fatto il primo giochino di questo post con lui è ci ha messo 5 min a disfare il cartoncino… prenderò i vostri consigli e li adottero per il mio cucciolo così crescerà bene 😉

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sabina, ti ringraziamo per i complimenti e per la considerazione! Vedrai che se ti impegnerai con impegno e costanza nella sua educazione e contemporaneamente provvederai a soddisfare quotidianamente i suoi bisogni di movimento e socialità, tra qualche tempo il tuo cucciolo scapestrato diventerà un vero Lord! 😉

  • Antonio scrive:

    Ciao,
    oggi ho usato la tecnica del rotolo con dentro i premietti. Tempo netto di distruzione 7 minuti!
    Mi chiedevo: ma non è pericoloso se mangia il cartoncino?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio! Dunque, se il cucciolo dovesse ingerire per sbaglio qualche pezzettino di cartone non ci sono grossi problemi, ma se dovesse mangiarlo tutto allora è il caso di cambiare gioco e passare al livello successivo! 🙂

  • Giulia scrive:

    ciao io ho una meticcetta di 6 kg di 14 mesi che tra un pò soprannominerò attila, ho provato a fare il gioco della seconda figura ad avvolgere i bocconcini nell’asciugamano, preparato con tanta cura e lei va e travolge tutto rubandosi tutti i bocconcini -_- che mi consigli?? non ha il tempo nemmeno di capire come funziona che già o ha distrutto tutto o si mangia tutto il cartone!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulia, beh, è evidente che devi aumentare il livello di difficoltà per tenere impegnata un pò di più la tua cagnolina. Prova con altri giochini di attivazione mentale tra quelli descritti qui sopra, prova con un Kong ripieno di crocchette alternate a formaggio fuso (si usa il microonde), prova con la pallina labirintica in cui ci metti le crocchette e lei deve farla rotolare per farle uscire… Altrimenti un gioco che diverte molto i cani, li fa ragionare e li tiene impegnati per un pò di tempo, è quello di ricerca. Nascondi dei bocconcini in casa o in giardino e poi faglieli cercare, di volta in volta potrai nasconderli in posti sempre più difficili. 🙂

  • MONIA scrive:

    Non vedo l’ora di cominciare anche io con questi giochini. La mia piccola Alice ha 10 mesi ma fin da più piccola si divertiva da matti con i kong con dentro i croccantini, bravissima!!! Ma sono incuriosita parecchio da come si comporterà con queste nuove idee. Complimenti per le iniziative!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Grazie Monia! 🙂 La preparazione di alcuni di questi giochi non richiede nessuno sforzo e pochissimo materiale (un asciugamano, un rotolo di carta igienica, dei vasetti di yogurt, un cestino da bici ecc…), ma quelli più complessi in effetti richiedono un pò di tempo e di impegno. Facci sapere come va! 🙂

  • Manuel scrive:

    Ciao a tutti, sono un proprietario di Beagle di quasi 11 anni.
    E’ da qualche tempo che propongo al “Renato” giochi di attivazione mentale che ho scoperto dopo aver fatte un corso di educazione di base. Ho realizzato tanti giochi “Home made” e poi ne ho comprati anche di già pronti. In commercio ce ne sono tanti ma ultimamente ho scoperto quelli di SMARTDOG e sono eccezionali li conoscete? Sono in legno 100% ecologico e non in plastica, legno che non scheggia, resistenti e pure belli da vedere e ci sono un sacco di modelli. Se li avete provati cosa ne pensate?
    http://smartdog.it/incorso/index.php?option=com_virtuemart&Itemid=88&vmcchk=1&Itemid=88

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Manuel, grazie per la segnalazione, non conoscevamo questi giochi di attivazione mentale ma sembrano davvero molto belli e ben costruiti!

  • Stefania scrive:

    AIUTO…ho un beagle di quasi 3 mesi…mi sta distruggendo casa! come posso tenerlo impegnato in cose o giochi in quei periodi che non sono in casa?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefania, con un cucciolo di 3 mesi non bastano i giochi di attivazione mentale (anche perchè è troppo piccolo per riuscire a stare concentrato a lungo e ad avere capacità di problem solving), pertanto devi agire su altri fronti e cominciare sin da ora a dargli una buona educazione domestica. Nei seguenti articoli puoi trovare informazioni a questo riguardo:
    Come non farsi distruggere casa
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

Lascia un commento