Torna all'homepage
Ott
13

Dove facciamo dormire il beagle?

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Educare Beagle

beagle dorme fotoSull’argomento “beagle dorme” si vedono convinzioni molto diverse tra i vari proprietari: c’è chi si scandalizza quando sente parlare di far dormire il cane all’aperto e, al contrario, c’è chi inorridisce al solo pensiero di farlo entrare in casa. In effetti i cani come il nostro accompagnano l’uomo da un sacco di tempo e non dobbiamo dimenticare che il beagle (come la stragrande maggioranza delle razze canine) è stato selezionato per una ben precisa utilità, cioè aiutare il cacciatore localizzando e inseguendo la selvaggina.

È proprio da questo antico rapporto tra cane e uomo, per molti versi differente da quello che si può creare oggi tra cane e “proprietario medio”, che sono nate tante usanze poi rimaste nell’immaginario comune.

Una di queste usanze prevede di lasciar dormire il cane fuori casa, come succedeva anticamente e come si vede ancora oggi in alcune case, usanza derivata anche dalle diverse condizioni igieniche di un tempo e, che ci piaccia o no, dal fatto che il cane venisse considerato una specie di “nobile strumento” non adatto a condividere lo stesso tetto con i proprietari.

Non è il caso di fare crociate pro o contro il far dormire il cane fuori casa: fisicamente il beagle è robusto e teoricamente può sopravvivere in condizioni che per noi sarebbero molto dure.

Però, appunto, “sopravviverenon significavivere”.

Rispettare il nostro cane non significa sbatterlo a passare la notte in qualche sgabuzzino/balcone/buca infernale solo perché siamo pigri o schiavi di qualche convinzione preistorica.

Bisogna fare qualche osservazione, a partire dalle condizioni igieniche: al giorno d’oggi l’igiene degli animali domestici è molto migliorata.

Tantissimi cani nati per cacciare non inseguono più la selvaggina dentro fossi fangosi, ma vengono scelti per creare esclusivamente una splendida relazione e per migliorare la propria vita.

Ma allora, alla luce di tutto questo, qual è il modo migliore di far passare la notte al nostro fedelissimo?
Beh, non ne esiste uno in particolare.
Certamente, però, farlo dormire all’aperto non è la scelta più intelligente.

Perché non è corretto farlo dormire fuori?

Innanzitutto, anche se il beagle può “sopravvivere” per i primi anni apparentemente senza problemi, a lungo termine sarà più esposto agli acciacchi, ad esempio alle articolazioni. Inoltre il cane è più esposto alle punture degli insetti notturni (tra tutti ricordiamo i flebotomi, che possono portare la leishmaniosi canina).

In più, dal punto di vista educativo, per il cane è molto importante condividere con il resto della famiglia gli spazi comuni e sentirsi parte integrante del proprio “branco”, cosa che contribuisce all’equilibrio del suo carattere.

La situazione ideale sarebbe quella di creargli una “tana” personale riservata e recintata all’interno delle mura domestiche, dove il cane sia libero di sentirsi protetto e di dormire in sicurezza.

In questo modo, diventiamo liberi di condividere con lui gli spazi comuni della casa, come ad esempio il divano (o qualsiasi altro componente dell’arredamento), senza che lui lo elegga come “cuccia” e come oggetto privato… da difendere eventualmente a suon di brontolii o ringhiate. 🙂

Il giusto ruolo di divani, poltrone, ecc. deve rimanere, appunto, quello di spazi comuni a tutto il branco.

Può capitare anche che qualcuno ami far dormire il cane in camera da letto.

Va detto subito che far dormire il beagle regolarmente sopra il nostro letto è un’operazione da fare sempre con cautela.

Non tanto per questioni igieniche (se ci prendiamo cura di lui non c’è nessun problema) ma perché se il nostro cane si abitua a dormire regolarmente insieme a noi, potrebbero nascere problemi se qualche volta, per un motivo o per un altro, non possiamo più farlo.

Se proprio ci piace farlo dormire nella nostra stanza, meglio allestirgli la cuccia ai piedi del letto e farlo salire sopra le lenzuola ogni tanto e, soprattutto, in seguito al nostro invito. Meglio che capisca bene che chi gestisce questo spazio siamo noi, e non lui quando gli pare e piace.

Spesso questo è molto difficile da mettere in pratica ed ecco perché, per semplicità, si sconsiglia di dare al cane libero accesso alla camera da letto. 🙂

In ogni caso, nulla sostituirà mai l’efficacia del suo spazio personale recintato, un rifugio sicuro all’interno della casa dove sentirsi protetto da qualsiasi cosa provenga dall’ambiente esterno: il modo più piacevole con cui passare la notte per il nostro fedelissimo. 😉

297 commenti:
  • annalisa scrive:

    la mia zizou ha 2 tane una fuori e una dentro decide lei dove vuole dormire (di solito l’estate fuori e l?inverno dentro) ma solo nella sua cuccia non sopra i letti e i divani, la finestra non è mai chiusa ma accostata e i suoi bisogni li fa in una lettiera grande. ci ho messo 4 settimane un paio di anni fa ma adesso il mio balcone è sempre pulito. ciao. siete grandi

  • Matteo scrive:

    Noi il nostro snoopy lo facciamo dormire a fianco del letto. Non sale mai
    , ma nn ci ha mai comunque provato. Quando la sera apriamo la porta della stanza lui si mette sul suo cuscino e ci aspetta. Grazie ancora x i mille utili consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Annalisa e Matteo, grazie a voi per i complimenti e per le vostre testimonianze! Ci sembra che sia Zizou che Snoopy siano sistemati benissimo! 🙂

  • roberta scrive:

    noi abbiamo messo la cuccia in un balcone bello grande , è sbagliato ?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, non è del tutto sbagliato far dormire il beagle sul balcone, anche se per noi l’ideale sarebbe che condividesse gli stessi ambienti del resto della famiglia. L’importante è dargli le giuste attenzioni e non lasciarlo sempre segregato lì! 😉

  • Eleonora scrive:

    articolo molto interessante! il nostro Lucky ha appena compiuto 1 anno e non sappiamo dove farlo dormire!!! inizialmente quando era molto piccolo gli abbiamo comprato diversi cuscini e cuccette calde di stoffa che posizionavamo sempre in un determinato punto della casa ma facevano tutte la stessa fine..le rosicchiava mangiando la stoffa!!!! così si è abituato a dormire sul divano,anche se sia io che mio marito non siamo molto d’accordo..così di recente gli abbiamo comprato l’ennesimo cuscino pensando che magari essendo cresciuto un pò non l’avrebbe mangiato..e invece ci sbagliavamo lo ha mangiato ugualmente, e oltretutto la notte andava a dormire sul divano ..come dobbiamo fare??? ci abbiamo provato mille volte a creargli uno spazio tutto suo..ma niente lui non e vuole sapere..per lui il suo spazio è il divano..ormai è troppo tardi fargli cambiare questa abitudine??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, no, non è troppo tardi per fargli cambiare abitudini. Se proprio vuoi evitare che il tuo cane vada a dormire sul divano puoi chiuderlo in un’altra stanza lasciandogli a disposizione una brandina o un trasportino dove possa andare a dormire, magari resi più confortevoli da una coperta, visto che i cuscini li disintegra tutti. Purtroppo se Lucky avrà a disposizione il divano e non ci sarà nessuno ad insegnargli a non salire, lui continuerà a dormire lì, pertanto dovete pensare ad una soluzione più drastica. Se non vi è possibile chiuderlo in un’altra stanza potete utilizzare un box per cani oppure preparargli un angolino tutto per lui e utilizzare un cancelletto per chiuderlo lì dentro di notte.

  • Lucia scrive:

    Secondo voi é un problema se il mio piccolo ha un suo cuscinone che la notte metto in camera mia e la mattina porto in soggiorno dove lui di solito si accuccia??Se vuole poi può uscire in terrazzo liberamente….é necessario che gli compri un altro cuscino e lasciarli “fissi”uno in soggiorno e uno in camera da letto???Grazie sempre per gli ariticoli utili e belli 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lucia, grazie per i complimenti.
    Secondo noi non ci sono differenze sostanziali tra le due soluzioni che proponi, quindi fai pure come ti senti più comoda, il tuo cane apprezzerà ugualmente… per lui l’importante è avere sempre un posticino morbido e confortevole a disposizione! 🙂

  • Ezio scrive:

    A tobia ho risistemato un bel balcone coperto da una tettoia, li ha la sua cuccia dove la notte sta molto volentieri. al balcone si accede dalla stanza dei ragazzi che regolarmente si prendono cura del nostro amico con giochi e lunghe passeggiate. non penso che tobia si senta solo nè che soffra di notte. Saluti a voi e grazie per i vostri consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ezio, ci sembra comunque un ottimo compromesso, se Tobia soffrisse o si sentisse solo te ne accorgeresti. 🙂 Come scritto sopra l’importante è dedicargli le dovute attenzioni e farlo sentire sempre parte del “branco”. 🙂

  • antonella scrive:

    Il nostro toby e’ arrivato a casa ns. circa un anno fa ed era un fagottino di 3 mesi circa. Essendo autunno l’abbiamo lasciato dormire in casa e per i primi mesi si era appassionato di una bella cuccia/cuscino in salotto. Poi dopo un po’ una notte e’ salito (prima non sapeva fare le scale !!) e..ops..avete l’immagine del film “Lilly e il vagabondo..!!”..be’..abbiamo fatto l’errore piu’ grande..e l’abbiamo lasciato salire sul letto e quindi..ops.. ora dorme ai piedi del nostro letto quasi tutte le notti. So che abbiamo sbagliato e mi sentiro’ addosso le vs. critiche ma questo non ha cambiato le ns. idee sulle altre regole da dargli e lui e’ molto obbediente per tutto il resto. Semplicemente sa di essere uno della famiglia ed ha voglia di starci vicino anche se alcune notti si accontenta del divano. Non giudicateci…noi gli vogliamo cosi’ bene che ora non possiamo cambiare le cose. Pero’ ora voglio farvi invece una domanda.. di giorno e’ giusto lasciarlo solo in casa (solo 4-5 ore ) mentre lavoro anche io o ora che e’ piu’ grande e’ meglio lasciarlo in una bella cuccia e giardino fuori casa..anche se da noi l’inverno e’ molto freddo ?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Cara Antonella, lungi da noi giudicarti e criticare le tue scelte, noi diamo solo dei consigli! 🙂
    Di giorno puoi fare come credi, sicuramente Toby si annoierebbe di meno stando in giardino per quelle 4-5 ore che rimane da solo, ma se piove o fa molto freddo puoi tenerlo in casa, visto che ci sembra di capire che sia più abituato al “clima casalingo”.

  • patrizia parrotta scrive:

    I tuoi consigli in merito sono condivisibili, grazie a mio marito, che è il “capo branco” Tiberio ha capito che in camera da letto non deve entrare o meglio ci accompagna e poi va a dormire nella sua cuccia.Al mattino, specie i giorni di festa,quando si accorge che ci attardiamo a letto,viene e si accuccia vicino.Cmque ha due comodi divanetti in due stanze diverse e di notte sceglie a suo piacimento.Una cosa molto simpatica che fa ,non vuole il cuscino che ricopre il suo lettino e con il muso lo sposta e si accomoda.Chissà perchè?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eheheh, valli a capire sti beagles!!! 😉

  • CHIARA scrive:

    il ns beagle nonostante abbia una comodissima brandina, spaziosa, con tanto di copertina calda, posizionata ai piedi del divano, passa tutta la notte a cercare di conquistarlo, con aria molto furbetta!
    Lascia peli ovunque e anche qualche gocciolina…

  • Gianluka scrive:

    Ciao il mio beagle (sasha) ha il suo spazio in un terrrazzo chiuso e rimane li senza problemi anche tutta la notte fino a che qualcuno nn si alza….pero mia madre si ostina a prenderlo in braccio nel divano e il cane vuole sempre stare sul divano affianco a noi e nn va in cuccia a meno che nn venga ignorato….e giusto prenderlo in braccio?? prima che prenda il vizio di dormire li….

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gianluca! Beh, dipende, se in famiglia siete tutti d’accordo che Sasha non dovrà mai salire sul divano allora sarebbe sicuramente il caso di non farla salire fin da subito, nemmeno in braccio…

  • emanuela scrive:

    Ma come siete bravi!!!! La mia Principessa dorme con me…si proprio sul mio letto….in fondo con una bella copertina d’inverno…d’estate sempre con me..ma vicino alla finestra nella sua cuccetta….ma d’inverno come farei senza abbracciarla la notte??? …lo so che non e’ educativo….ma allungare la mano e poterla sentire….non ha pari…baci a tutti i pelosi..

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela,
    grazie per la sincerità 🙂
    In realtà se il proprietario è ben posizionato nella gerarchia del branco-famiglia, cioè se nella mente del cane occupa senza ombra di dubbio la posizione di leader, dormire con il proprio cane non è dannoso di per sè.
    La cosa importante è avere la gestione assoluta di quello spazio, che agli occhi del cane ha grande importanza siccome è la “tana del leader”.
    Cosa vuol dire avere la gestione assoluta del letto? Se ad un cenno del leader il cane scende subito, allora va tutto bene 🙂

  • antonella scrive:

    Ciao Emanuela…sono contenta di non essere l’unica ad avere permesso al nostro Toby di dormire sul letto con noi…ed ancora piu’ d’accordo sul fatto che accarezzarlo durante la notte e sentirlo che anche lui ti vuole bene che gliene vuoi tu…BE’…NON HA PREZZO ! W il mio cucciolone !!

  • paola scrive:

    Ciao a tutti, e particolarmente ad Antonella ed Emanuela visto che abbiamo lo stesso comportamento con i nostri amati. Io dormo con il mio beagle e nonostante sia consapevole che non è il comportamento migliore (per lui ovviamente)non riesco a rinunciare a questo piacere.E certo non posso affermare, caro Francesco, che io occupi senza ombra di dubbio il posto di leader, seppure ad un mio cenno il cane scende subito dal letto…

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paola,
    come detto negli altri commenti, diamo solo dei consigli, poi ognuno è ovviamente libero di fare come crede e non saremo certo noi a giudicare. Se la vita con il tuo beagle ti soddisfa in ogni suo aspetto e ritieni soddisfacente la relazione con lui, allora nessun problema. 🙂

  • Paolo scrive:

    Io domenica prossima andrò a prendere un Beagle in un allevamento 🙂
    Vorrei un consiglio su dove farlo dormire e dove lasciarlo durante la mattina.
    Per dormire abbiamo pensato ad una cuccia sul balcone,ma in seguito vorrei spostarla all’interno,in mansarda dove metterò un cancellino.
    Per quanto riguarda le ore della mattina il problema è che dalle 8 alle 13 in casa sarà da solo. Per il resto della giornata avrà fin troppa compagnia,ma che cosa è meglio fare per farlo stare bene in quelle ore senza che corra pericoli ed evitare di divani rosicchiati?
    Forse un box per cani?
    Grazie!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paolo, innanzitutto tanti auguri per il nuovo arrivo in famiglia!
    Tra le soluzioni che proponi, quella di far dormire il cucciolo in mansarda chiusa da un cancellino ci sembra senz’altro la migliore! Visto che l’intenzione finale è questa, sarebbe l’ideale cominciare a far dormire lì il cucciolo, per evitare intanto di farlo dormire fuori di casa, e poi per evitare che, una volta abituatosi a dormire fuori, si ritrovi nuovamente in una situazione nuova a cui dovrà adattarsi.
    Non preoccuparti per le ore di solitudine, all’inizio il piccolo soffrirà sicuramente, piangerà e si lamenterà, ma poi si abituerà anche a questo. La cosa fondamentale è che prima di lasciarlo solo tutti i suoi bisogni vengano soddisfatti. E’ importante quindi portarlo a fare una bella passeggiata, dargli da mangiare e da bere e che portarlo fuori a fare i bisogni dopo la pappa. In questo modo il cucciolo si sentirà soddisfatto, appagato, ma soprattutto stanco e non gli resterà altro da fare che riposarsi (i cuccioli hanno molto bisogno di dormire) in attesa del vostro rientro a casa. Lasciarlo in uno spazio piccolo e chiuso come un box per cani o un piccolo recinto è senz’altro la cosa migliore, imparerà presto ad associare quello spazio alla sua tana, al suo rifugio. L’importante è lasciargli a disposizione una morbida cuccia dove dormire, una traversina dove sporcare, la ciotola dell’acqua e qualcosa da mordicchiare come un osso di pelle o un kong. Infine, per fargli sentire meno la solitudine, puoi lasciare accesa una radio o una tv a basso volume. Ecco un articolo a riguardo che potrà sarà sicuramente utile: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Rachele scrive:

    Ragazzi… dopo questo mi sono sentita in colpa.. questa mattina l’ho presa dalla sua “tana” perchè stava piangendo, voleva stare in compagnia. ho considerato il fatto che lei ora ha soltanto due mesi, vorrà un po’ più di affetto da parte di tutti? Comunque l’ho presa e l’ho fatta dormire assieme a me sopra al letto. E’ stato un grande sbaglio?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rachele,
    non preoccuparti, sei assolutamente in tempo per far crescere la tua cucciola nel modo mgliore per darle tutto l’equilibrio e le sicurezze di cui ha bisogno. Però, la cosa che possiamo consigliarti (anche se per i primi tempi è dura) è non assecondare le sue richieste di attenzione quando piange nella sua cuccia (specialmente di notte). Se apparirà qualcuno tutte le volte che piangerà, sarà più probabile che crescerà insicura, cercando continuamente il vostro appoggio in qualunque situazione (e questo è l’anticamera per l’ansia da separazione). Abitudini di questo tipo, oltre a farla soffrire di più, sono molto più difficili da risolver ein età adulta. Quindi: meglio lasciarla piagnucolare ora per darle una vita di serenità e gioia.
    Il tuo letto, inoltre, ha un signifcato molto importante ai suoi occhi, è la “tana del leader”. Fargliela “conquistare”, a lungo andare mette in discussione il tuo ruolo di guida sicura (cosa di cui lei ha estremo bisogno). Ecco perché si consiglia di non far dormire il cane nel letto con i proprietari. Sappiamo che può essere duro per i primi tempi, ma non mollare: cerca di ignorarla (e fai in modo che tutti la ignorino) quando chiede attenzione piagnucolando, e cerca poi di portarla a letto con te il meno possibile.

  • Alice scrive:

    Il mio ha sempre dormito fuori sin da piccolo tranne le prime notti appena preso perchè piangeva^^ L’ho preso ad Agosto e oggi compie sette mesi, sono un pò preoccupata per il freddo che stà facendo in questi giorni (vivo in Sardegna provincia VS)… Lui ha una cuccia di legno messa sotto un caminetto che abbiamo in giardino ma usiamo molto poco, quindi intorno alla cuccia ha come una casetta di mattoni^^
    Inoltre nelle cuccia ha anche delle coperte che sistemo sempre per la notte visto che di giorno le porta fuori^^
    Cosa mi consigliate?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, il nostro consiglio è sempre quello di far dormire il cane dentro casa, sia per una questione di salute (freddo, umidità, pericolo Leishmania) ma soprattutto perchè altrimenti il cane si sente escluso dalla vita di “branco” per non poterne condividere gli stessi spazi. Se proprio questo non è possibile e non è possibile neanche prevedere un riparo in un luogo chiuso (tipo garage), allora per non far patire molto il freddo, bisognerebbe optare per una cuccia coibentata oppure rivestire l’interno di una cuccia di legno con materiale isolante. In più si può applicare sull’uscio della cuccia una tendina di plastica morbida e trasparente, in modo che il cane sia libero di entrare e uscire scostandolo ma che allo stesso tempo non permetta a vento e aria fredda di entrare all’interno della cuccia. Infine cuscini e copertine calde in quantità e bottiglie di plastica piene di acqua calda probabilmente faranno in modo di tenere una temperatura accettabile.

  • GIGI scrive:

    il ns cliff dorme sul divano, ma la cosa che nn riusciamo a capire è che:
    durante il giorno fai bisogni fuori(nel balcone) la notte ,ogni notte fa la pipì di frONTE la ns stanza da letto ,xke?
    ciao e siete fantastici.
    cliff ha 3 mesi e mezzo. se gli compro un ldettino lo potrò fare abituare adesso?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gigi, sinceramente dal tuo messaggio non si capisce bene la situazione e inoltre mancano tante informazioni importanti. Per questo non possiamo dirti con certezza perchè il tuo cucciolo di notte fa i bisogni davanti alla porta della tua camera, forse non ha l’accesso al balcone e quindi si trova costretto a fare i bisogni in casa, forse vuole venire a chiamarvi per farvi capire che deve fare pipì ma la porta della vostra camera è chiusa e quindi non riuscendo a trattenersi la fa proprio lì, forse non ha altri posti dentro casa dove poter fare i bisogni. E’ molto improbabile che un cucciolo così piccolo riesca a trattenere i suoi bisogni per tutta la notte, quindi è necessario che abbia un posto dedicato a questo scopo. Se ancora non è abituato a fare i bisogni sulle traversine, comincia a metterne una proprio davanti alla porta e dopo un pò di tempo, quando avrà associato la traversina alla pipì, potrai spostarla gradualment in un altro angolo della casa.

  • umberto scrive:

    dopo le prime notti che ha dormito in una vasca in camera mia,ho dedicato una piccola stanza al mio cucciolo chuck di tre mesi in cui ho posto una vasca per dormire, le tazze per il cibo e l’ acqua, un grande panno per i bisogni e i giochi.le notti abbaia, ma poi tende a smettere. il problema però è che non riesce a considerare quel posto il suo posto ma come una prigione. non lo vedo giocare, ma solo riposare e poi “chiamare” e abbaiare.non ho mai avuto cani e mi piacerebbe avere qualche buon consiglio. Vi ringrazio e attendo una risposta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Umberto! Beh, è normale ciò che descrivi, ci vuole del tempo prima che il cucciolo associ questo spazio alla sua “tana”, vedrai che piano piano smetterà di abbaiare e arriverai ad un punto in cui sarà lui stesso a dirigersi nella sua cuccia quando sarà ora di andare a nanna. Il fatto che all’interno di questo spazio non giochi non deve allarmarti, anzi… questo è uno spazio di sicurezza e di tranquillità, non è fatto per il gioco ma per il riposo. Ciò che hai fatto finora va benissimo e la stanza di Chuck da come la descrivi ci sembra perfetta, ora bisogna solo avere tanta pazienza. Magari per fargli sentire meno la solitudine lasciagli a disposizione un tuo vecchio indumento in modo che senta sempre il tuo odore e poi una radio o una televisione accesa a basso volume. 🙂

  • Federico scrive:

    Il nostro Tobia dorme nella stanzina della caldaia, comunicante con l’esterno tramite una porticina basculante. Ha sempre dormito lì senza problemi, solo che ogni tanto, specialmente quando siamo fuori a cena, porta fuori il cuscino dove dorme e lo rompe tutto! E’ un comportamento normale? E’ un cucciolo di 8 mesi… Inoltre il cucciolo ha sempre riposato dopo cena sul divano in casa, ma non ha mai dato problemi quando poi lo portavamo nella sua cuccia! Solo ultimamente ha cominciato a ringhiare e mordere quando ci avviciniamo per portarlo a letto! Che consigliate di fare? Grazie!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federico. Dunque, il fatto che porti fuori il cuscino della sua cuccia e lo distrugga è un comportamento abbastanza normale per un cucciolone come Tobia ed è dovuto quasi sempre alla noia. Infatti tu stesso dici che lo fa quando voi siete fuori a cena, significa che si sente solo e deve trovare un modo per sfogarsi. Il fatto che ringhia e addirittura cerca di mordere quando invece provate a portarlo nel luogo in cui avete destinato la sua cuccia significa che c’è qualcosa che non va nella vostra relazione. Ecco qualche consiglio su come comportarti:
    1. Noi consigliamo sempre di far dormire il cane dentro casa, sia per questioni di salute, sia soprattutto per evitare di farlo sentire escluso dal “branco”, perchè purtroppo è esattamente così che si sente un cane a cui viene preclusa la possibilità di condividere gli stessi spazi del resto della famiglia. Naturalmente non fatelo dormire dove vuole lui, ma preparategli un angolino tranquillo ed accogliente dove lasciarlo per la notte. Ecco un articolo con qualche indicazione: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”;
    2. Lavorate con lui per ristabilire la corretta gerarchia della famiglia. Un cane non ringhia nè tantomeno morde il proprio leader, pertanto se Tobia si comporta in questo modo significa che in qualche modo ha assunto il comando della situazione. In questo senso trovi diversi consigli utili all’interno del nostro special report scaricabile gratuitamente “Beagle ribelle? No, grazie!”;
    3. Prima di lasciarlo in casa da solo portatelo a fare una bella passeggiata, giocate con lui, portatelo a giocare con altri cani, in modo che si sfoghi e rientri stanco ed appagato e voglia godersi un pò di riposo. Inoltre lasciategli a disposizione qualcosa con cui occupare il tempo, come dei giocattoli pieni di cibo (tipo Kong) oppure qualche osso di pelle da masticare.

  • Giulia scrive:

    ciao a tutti mi chiamo giulia e la mia cucciola si chiama Asia e ha sempre dormito fuori xkè mio padre non vuole che il cane dorma dentro….. ovviamente ha la sua cuccetta di legno con dentro un cuscino e la coperta sinceramente io non lo mai sentita lamentarsi anzi mi pare che sia soddisfatta voi che ne pensate??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulia! Dunque, noi sconsigliamo sempre vivamente di far dormire un cane fuori di casa, tantopiù se ancora cucciolo. In primo luogo perchè stando sempre all’esterno viene esposto a sbalzi di temperatura, caldo, freddo e umidità che a lungo andare possono procurargli acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta. Inoltre viene anche esposto al pericolo della Leishmaniosi, una malattia ancora incurabile che viene trasmessa dai flebotomi, piccoli insetti simili a zanzare che agiscono nella stagione calda e… di notte.
    Infine, e cosa più importante, un cane ha bisogno di sentirsi parte del branco con cui vive e quindi di condividerne gli stessi spazi. Dormendo fuori e non in casa con voi, la piccola si sente esclusa dal branco e questo potrebbe portarla a sviluppare problemi comportamentali.

  • Davide scrive:

    Ciao ho un cane beagle da due giorni. Noi viviamo in un appartamento con giardino e vorremmo che il suo spazio rimanga fuori dalle mura domestiche. Infatti non lo abbiamo mai fatto entrare in casa e la notte dorme in garage. Leggevo però che non farlo mai entrare non è un comportamaneto che fa bene al cane. Cosa dovremmo fare per fargli fare visita ogni tanto in casa ma senza che si abitui a stare sempre dentro anche perchè quando lavoriamo ci assentiamo 8 ore e il cane sarebbe meglio rimanesse in giardino. grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Davide, hai detto bene: non permettere mai ad un cucciolo di entrare in casa potrebbe essere motivo di sofferenza e di sviluppo di qualche problema comportamentale: infatti il cucciolo potrebbe sentirsi escluso dalla vita di “branco” per il fatto di non poterne condividere gli stessi spazi. Quindi va benissimo lasciarlo fuori in giardino durante la giornata, quando voi non ci siete, ma di sera e di notte, quando tutta la famiglia è riunita, lui dovrebbe avere la possibilità di stare con voi. E’ importante anche per motivi di salute, perchè stare sempre all’aperto (soprattutto di notte) può causargli acciacchi in età più avanzata dovuti a freddo e umidità, mentre in estate è sempre in agguato il pericolo della Leishmaniosi (gli insetti che la veicolano sono attivi nelle ore notturne). Se fai diventare questo stile di vita una routine, non ci saranno problemi per lui ad abituarsi a stare fuori di giorno.

  • moira scrive:

    ciao a tutti ho un beagle, pongo, di 10 anni di cui 9 passato in appartamento in città e da 1 anno viviamo in una casa con giardino…lui predilige lo stare in casa ha una stanza tutta per lui compresa di divanetto e cuscini a terra…ogni tanto d’inverno la domenica mattina se lo chiamiamo sale sul letto con noi per le coccole ma altrimenti non lo fa…il nostro problema è che non accetta la cuccia fuori (modello extra large con riscaldamento) per quanto ami stare sull’erba (da marzo a novembre poi d’inverno in casa) nella cucci non ci mette manco una zampa…

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Moira,
    i motivi per cui Pongo non usa la cuccia esterna possono essere molti. A volte il rifiuto da parte del cane di entrare nella cuccia è legato alla sua posizione: a seconda del carattere del cane, c’è chi la preferisce in una posizione di “controllo” da cui tenere d’occhio ad esempio l’ingresso della casa (e quindi si rifiuta di entrare in una cuccia messa in una zona appartata) e c’è chi invece la preferisce proprio in un angolo nascosto del giardino. Quindi potete fare delle prove, scegliendo alcune zone in cui mettere la cuccia e controllare se Pongo la usa.

  • Ilse scrive:

    Ciao, una settimana fa abbiamo preso il nostro Sunny di 2 mesi. Per l’inizio stiamo usando il trasportino come cuccia e l’abbiamo sistemato nel salone. Ci dorme volentieri di giorno e anche la sera si addormenta li’, ma si sveglia tutte le notti 4 o 5 volte, piange e si mette a bussare alla porta che va alle camere da letto e spesso fa anche una pozzanghera dietro la porta. Quindi ci alziamo, lo riportiamo nella sua cuccia dove si riaddormenta, asciughiamo per terra … e dopo 1 ora si ricomincia da capo. Non possiamo mettere una traversina dietro la porta perche’ altrimenti non si apre. Una notte mio marito ha dormito nel salone con lui e non ha fatto una gocciolina per terra. Abbiamo paura di farlo piangere di notte a lungo per evitare lamentele condominiali ma nemmeno possiamo andare avanti cosi’ a lungo ….

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ilse,
    intanto complimenti per il vostro nuovo arrivo 🙂 Per un cucciolo di due mesi è assolutamente normale non riuscire a trattenersi, a maggior ragione durante la notte. Una strategia molto efficace che ha dimostrato di funzionare in moltissimi casi è quella del “confinamento”, cioè di inserire la sua cuccia (nel vostro caso il trasportino) all’interno di una zona recintata grande circa il doppio della cuccia stessa, dove mettere un tappetino assorbente, le ciotole per il cibo e uno o due giocattoli. Trovi i dettagli nell’articolo “Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”“. In questo modo si metterà ordine nella gestione dei suoi spazi, senza che il cucciolo si confonda inutilmente avendo accesso a tutta la casa, e imparerà con la crescita a gestire meglio i suoi bisogni.
    Inoltre, se i lamenti notturni del cucciolo (anche questi assolutamente normali per un cagnolino così piccolo) creano problemi condominiali, potete provare una specie di “compromesso”, cioè stare vicino a lui finché non si addormenta ed allontanarvi dopo che si è messo tranquillo per una mezz’ora. Se userete la tecnica del confinamento, quando di notte non riuscirà a trattenersi non avrà altro posto dove andare che il tappetino assorbente e sarà anche più invogliato a ritornare a dormire nella sua cuccia dopo essersi scaricato.
    Un altro accorgimento per limitare le pipì notturne è quello di lasciargli disponibile meno acqua durante la notte, ad esempio un dito, perché alcuni cuccioli trovano gratificazione nel semplice atto di bere anche senza avere sete e se Sunny è tra questi potrebbe assumere più acqua del dovuto e quindi svegliarsi più di frequente per scaricarsi.

  • laura scrive:

    ciao, in inverno la mia petra dormiva dentro in lavanderia,adesso che è estate dorme fuori in giardino perché in lavanderia si muore dal caldo, in garage anche,in cucina dorme il gatto,nelle camere nn può entrare e in soggiorno distrugge tutto,compreso il suo cancellato di ferro!comunque in inverno dorme dentro e anche se piove viene dentro.Lei vive in giardino ma adesso che è più calma comincia a venire molto spesso in casa, viene comunque portata a spasso e ha il suo antiparassitario e il preventivo per la leishmaniosi.
    Vi sembra una buona soluzione?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, sinceramente secondo noi un cane dovrebbe sempre dormire dentro casa. In primo luogo perchè stando sempre all’esterno viene esposto a sbalzi di temperatura, caldo, freddo e umidità che a lungo andare possono procurargli acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta e poi è sempre in agguato il pericolo della Leishmaniosi, per la quale le misure preventive non riescono mai a garantire una copertura al 100%.
    Infine, e cosa più importante, un cane ha bisogno di sentirsi parte del branco con cui vive e quindi di condividerne gli stessi spazi. Dormendo fuori e non in casa con voi, la piccola si sente esclusa dalla vita della vostra famiglia e per un cane non è mai una bella sensazione.

  • Assunta scrive:

    Bellissimo sito complimenti 🙂
    il mio Dorian Gray ha 16 mesi, aveva meno di un mese quando è stato strappato alla mamma x essere sbattuto in una vetrina….l’ho guardato x 2 settimane poi non ho resistito e l’ho adottato…
    da piccolo dormiva nel suo lettino…ma adesso dorme sul lettone con me e mi sta sempre addosso…adesso, per esempio, mentre scrivo seduta sul letto, lui è steso di fianco a me e mi “abbraccia” con la zampa mentre russa….mi piace pensare che lo faccia x affetto ma so benissimo che invece si sente il padrone di casa…adesso fa caldo e preferisce dormire x terra al fresco…ma sale e scende continuamente dal letto…a volte penso che sarebbe meglio fargli capire che il letto è MIO…ma quando la sera mi chiama per andare a ninna ( non va a dormire senza di me ) lo guardo ed è la cosa che più mi scalda il cuore…certo quando russa a volte è insopportabile…ma mi basta guardarlo mentre dorme tranquillo e tutti i problemi svaniscono… 🙂

  • Michela scrive:

    ciao a tutti e grazie per i consigli sempre utili!ho una cucciola di 4 mesi Emma, che alla notte faccio dormire in una stanza a lei dedicata con cuccia giochini e acqua sempre a disposizione.devo però, chiudere la porta di questa stanza di notte altrimenti si intrufola in camera mia per dormire per terra,cosa però che io non voglio perchè si abituerà anche da grande.
    Mi hanno detto, però che è sbagliato chiudere per la notte in un’altra stanza il cucciolo, perchè creerà comportamenti tendenti al dominante..della serie visto che qui non c’è nessuno questo spazio è tutto mio quindi sono io il capobranco..tutto ciò è vero?sbaglio a lasciarla dormire da sola?Emma non si lamenta,nè piange,nè si sveglia di notte a piangere..grazie per il vostro parere!!
    saluti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michela! Quanto ti è stato detto è assolutamente falso, anzi, il cucciolo ha bisogno di avere uno spazio tutto suo, intimo e privato dove dormire e dove poter restare al sicuro ed in totale tranquillità. Pertanto fai benissimo a continuare come già stai facendo e a predisporre per la tua Emma uno spazio tutto suo, anche perchè è importante che si abitui a dormire da sola. Ecco un articolo a questo riguardo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Michela scrive:

    Grazie per la risposta e per la rapidità con cui l’avete data!gentilissimi!!!quindi se le chiudo la porta non si sente esclusa dal branco?allora continuo con la sua stanza chiusa, quando si sarà abituata proverò a lasciare aperta la porta.grazie ancora,ora mi leggo l’articolo!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    L’ideale sarebbe, anzichè chiudere la porta, installare un cancellino per bambinii sullo stipite, in modo che le rimane un collegamento visivo con il resto della casa ma che comunque non le permetta di uscire dalla sua stanza. 🙂

  • Amedeo Zanardi scrive:

    anche quando sarà più grande frida dovrà rimanere confinata la notte o quando usciremo?lo spazio del recinto dovrà essere sempre lo stesso o basterà solo quello necessario per muoversi,adesso è 1 metro x2.?durante il giorno però lei preferisce stare sul divano , è sbagliato farglielo fare?Avrei anche da farti delle domande circa il ciclo che le verrà,ma nn so in quale argomento inserirle, grazie per lerisposte, e meno male che ci siete!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, se dovrà restare confinata anche da grande dipenderà da lei, nel senso che se imparerà a restare tranquilla quando voi non ci siete senza disperarsi e fare danni in casa o, di notte, approfittarne per salire sul vostro letto ma continuerà a dormire nella sua cuccia, allora potrete tranquillamente evitare di rinchiuderla. E’ importante però che lei continui ad avere il suo angolino intimo e privato dove andare a rifugiarsi, anche senza essere recintato. Di giorno, se voi siete in casa, lasciatela pure libera di girare dove vuole, divano compreso. Per quanto riguarda il calore, leggi prima questo articolo, ti toglierà un sacco di dubbi: Se Miss Beagle va in calore.

  • Gaia scrive:

    Il NOSTRO PHINEAS DI 2 MESI E MEZZO ARRIVATO DA 3 SETTIMANE DORME IN UN AMPIO GARAGE NON BUIO PERCHè DOTATO DI UN FINESTRONE E DI FERITOIE SULLA SARACINESCA, GLI ABBIAMO COMUNQUE CREATO UN RECINTINO COME CONFINE IN MODO CHE NON DISPERDA I SUOI BISOGNINI OVUNQUE COSì PER ME è PIù FACILE PULIRE AL MATTINO (E VISTO CHE HO BAMBINI DA PORTARE A SCUOLA E LAVORO PART TIME TEMPO DAVVERO NON NE HO MOLTO), LA MATTINA LO PORTIAMO IN CASA CON NOI SEMPRE NEL SUO RECINTINO PERò E OGNI TANTO LO PRENDIAMO IN BRACCIO PER GIOCARE, SE LO LASCIO IN GIRO: PIPì OVUNQUE E DIREI CHE NN è IL CASO VISTO CHE MIO FIGLIO DI 3 ANNI VIVE PER TERRA ! LO FACCIAMO USCIRE PER I BISOGNI 6 VOLTE AL GIORNO E PER UNA PASEGGIATA LA SERA,CHE è PIù FRESCO, AL GIORNO PIPì, CACCA E VIA PERCHè è TROPPO CALDO: SEMBRA STANCARSI SUBITO, I BISOGNI ORMAI HA IMPARATO A FARLI FUORI SOLO CHE LI FA ANCHE IN CASA O IN GARAGE FUORI DAL RECINTO APPENA LO METTIAMO PER TERRA PERCHè ORMAI LUI HA ASSOCIATO SECONDO ME CHE QUANDO ESCE DAL RECINTO è PER I BISOGNI INNANZI TUTTO E POI ANCHE PER PASSEGGIARE COCCOLE ECC.
    ABBIAMO ACQUISTATO UNA CUCCIA IN LEGNO PER L’ INVERNO PERCHè PENSIAMO SEMPRE DI FARLO DORMIRE IN GARAGE, PERò NELLA STANZA SUL RETRO, PERCHè IN GARAGE NELLA PARTE ANTERIORE DOVE C’è LA SARACINESCA CI SONO LE FERITOIE ED ENTREREBBE TROPPO FREDDO. LUI ATTUALMENTE DORME NELLA PARTE ANTERIORE DOVE C’è LA SARACINESCA PERCHè C’è UN BEL FRESCO PER LUI LAGGIù NON PIANGE, NON SI LAMENTA ANZI SEMBRA CONTENTO E TRANQUILLO
    DOMANDE: STIAMO FACENDO BENE?
    C’è PERICOLO INSETTI NOTTURNI ANCHE IN GARAGE?
    D’ INVERNO IL GARAGE NON è RISCALDATO E TRA LA PARTE ANTERIORE E LA STANZA POSTERIORE C’è UN MURO CON UNA PORTA MA LA PORTA NON C’è IL GARAGE è GREZZO IN SOSTANZA, PENSAVAMO DI METTERE LA CUCCIA DIETRO AL MURO NELL’ ANGOLO, SCUSATE SE SONO PROLISSA, MA è LA MIA PRIMA ESPERIENZA CON UN CANE VORREI SAPERE SE STO SBAGLIANDO

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gaia,
    è assolutamente normale che un cucciolo così giovane non riesca a trattenere i suoi bisogni e sporchi in giro per casa, crescendo imparerà autonomamente a trattenersi.
    Oltre a portarlo fuori quante più volte potete (come state già facendo, ricordatevi di premiarlo sempre quando sporca nel posto giusto), l’unico sistema per fare in modo che il tuo bimbo di 3 anni non entri in contatto con pipì e pupù ci sembra quello del confinamento. Quindi, quando siete in casa ci sarà bisogno di un lavoro “da giocoliere” per districarsi tra bambini e cagnolino nel recinto, almeno finché Phineas non riuscirà a trattenersi.
    Per quanto riguarda la sua sistemazione in garage, per quanto confortevole, il caso ideale sarebbe quello di far partecipare il più possibile il beagle alla vita del suo branco perché essendo un animale sociale, questo è uno dei suoi bisogni primari. Quindi il nostro consiglio è impegnarvi per creare il suo spazio personale all’interno della casa (potete partire dal recinto che avete già). Se proprio ci sono degli ostacoli insuperabili per i quali il cane in casa di notte non ci deve stare, piuttosto che isolarlo all’aperto, allora il garage potrebbe essere un ripiego, ma bisognerà soddisfare comunque ogni giorno i suoi bisogni fondamentali per farlo crescere in modo equilibrato (nel report gratuito “I 4 pilastri del cane sano” puoi trovare i dettagli).
    Se non ci sono delle aperture non protette da zanzariere, il pericolo insetti notturni non è elevato anche se non sarà mai basso come in casa (in questo caso il cagnolino dovrà essere opportunamente protetto con gli antiparassitari per il periodo consigliato dal veterinario).

  • Gaia scrive:

    Grazie dei consigli, ne farò tesoro e vi farò sapere, comunque durante il giorno lui sta molte ore con noi anche se nel suo recintino

  • Ele scrive:

    Ciao a voi di Amicobeagle e grazie per l’aiuto che date.
    vorrei un consiglio: io ho un beagle, Fly, di 12 anni; è un tesoro, ubbidiente, tranquilla e mai aggressiva
    Sabato ho preso un’atra beagle cucciola di 2 mesi, vorrei che le facesse compagnia a Fly quando non ci siamo perchè sennò sta sempre a dormire.
    I mio unico problema (per ora) è che Sandy non lascia mai in pace Fly: si mette sempre nella sua cuccia, beve dalla sua ciotola e la morde in continuazione (per giocare chiaro).
    La Fly a meno che non la morda, si limita ad allontanarsi dalla nuova venuta. Come posso fare per far entrare in testa a Sandy che deve lasciarla in pace? Se non le diamo attenzione lei corre subito a darle noia.
    E la notte se la chiudiamo nella tana piange, questo è nomale, il problema è che riesce SEMPRE a trovare un modo per uscire. Le ultime due notti l’abbiamo lasciata libera nella cucina con la Fly e non ha più pianto, ma sto comunque in pensiero perchè non voglio che Sandy le dia noia.
    So che la cosa migliore perlomeno per l’inizio è non far dividere proprio gli stessi ambienti, ma, come sapete, il beagle non ci mette niente a prendere cattive abitudini, quindi non vorrei che Fly prensesse cattive abitudini tardivamente se spostata dal posto dove sta di solito (cioè la cucina).
    Mi basterebbe un modo per riuscire a farle capire che nella cuccia della Fly no, non deve andare, ma qualsiasi cosa risulta inutile. come fare?
    Grazie in anticipo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ele, secondo noi dovresti semplicemente lasciare che Fly e Sandy si gestiscano da sole. E’ normale che la cucciola “tampini” l’adulta, ed è altrettanto normale che questa prima sopporti e poi reagisca facendo capire alla piccola che sta esagerando. Fly sta soltanto continuando il lavoro iniziato dalla mamma naturale di Sandy, per farle capire come ci si deve comportare e quali sono gli atteggiamenti tollerabili e quali no: Fly è senza ombra di dubbio un’ottima maestra di vita per la piccolina, quindi perchè intervenire? Se davvero Sandy dà noia in qualche modo a Fly, stai tranquilla che sarà lei a farglielo notare! Non è comunque una relazione a senso unico perchè anche Fly trae vantaggio dalla presenza di Sandy, vista la sua non più giovane età ricava grandi benefici dalla presenza di un cucciolo da accudire e con cui giocare.
    Quindi non è un problema grave che la piccola dorma nella cuccia della grande, se quest’ultima non gradisce sarà lei a farla sloggiare! Quindi se sei comunque decisa di farle dormire separate fai semplicemente in modo che Fly non riesca ad uscire dalla sua tana rinforzando il recinto e mettendo nuove protezioni per evitare la fuga… In caso contrario lascia pure che dormano insieme, magari mettendo a loro disposizione due cucce, così nessuna si ritroverà a dormire sul pavimento! 🙂
    Inoltre ecco un articolo che parla di come gestire l’arrivo a casa di un nuovo cucciolo: Se è in arrivo un nuovo cucciolo.

  • Ele scrive:

    Grazie mille! Si, di solito provo a lasciare che se la gestiscano loro, ma… uff! Fly ringhia forte e Sandy insiste ancora di più nel morderla.
    Il fatto è che non vorrei (siccome Fly non la morderà mai) che la piccola si abituasse alle ringhiate sicura che non riceverà mai un morso e poi, in un altro contesto con un altro cane possa non prendere l’avvertimento come tale e prendersi un bel morso.
    Vabbè, non fasciamoci la testa prima di essersela rotta, è comunque solo una settimana che è arrivata la piccolina e già sta da sola senza piangere e sporca solo fuori; quindi il resto verrà da se.
    Ancora complimenti e grazie per gli utilissimi consigli!

  • Agnese scrive:

    Ciao ragazzi avrei bisogno di un consiglio…in verità più di uno:) allora, almeno per i primi tempi abbiamo deciso di far dormire Pavel fuori al nostro balcone (ha la sua cuccia bella morbida, i giochi, le ciotole) per voi è sbagliato???ci tengo a sottolineare che il balcone è comunque reso sicuro sia dalle veneziane sia da una rete. Questa è una soluzione temporanea poichè mamma non vuole che dorma in casa fino a quando non avrà imparato a fare i bisogni fuori (o almeno fino a quando non avrà cominciato ad imparare). Non avendo ancora completato le vaccinazione lo porto giù solo di sera, nel parco sotto casa, facendo attenzione a ciò che mette in bocca e a non farlo avvicinare ad escrementi di altri cani. Ma di notte sorge un altro problema ossia si sveglia in continuazione e inizia a piangere e ad abbaiare….appena mi vede si accuccia e si riaddormenta ( per poi svegliarsi poco dopo e ricominciare ) come devo fare???leggendo i vari articoli so che voi consigliate di lasciarlo piangere in modo che imparare a tranquillizzarsi da solo ma io abito in condominio e ci sono gia stati dei richiami!!!help me….Ps scusate se invece di un commento è venuto fuori un tema 🙂 grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Agnese. Come scritto nell’articolo e già ripetuto più volte, per noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo!), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del branco e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso.
    E quindi è perfettamente normale che di notte pianga. Stiamo oltre tutto parlando di un cucciolo molto piccolo, staccato da poco dalla mamma e dai fratellini e che ancora deve prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia. Mettetevi un pò nei suoi panni.
    Per noi quindi l’unica soluzione possibile per farlo smettere di piangere è di prenderlo in casa con voi, preparargli un angolino con la sua cuccia e la traversina dove sporcare e farlo dormire lì.

  • salvina scrive:

    il mio cane dorme sotto al portico a una brandina e una cuccia gli creerà problemi al cane stando fuori in inverno?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvina,
    ti sconsigliamo di lasciar dormire il tuo cane fuori, sia dal punto di vista educativo, sia perché di notte è molto più esposto alle punture degli insetti portatori di malattie (in estate) e agli acciacchi che il freddo inevitabilmente provoca (in inverno), nonostante la credenza ancora diffusissima che “il cane deve stare fuori”. Nei commenti precedenti puoi trovare altri spunti su questo argomento.

  • francesca scrive:

    Ciao a tutti,spero di non sbagliare!! ho due beagle, uno di quattro mesi e una femminuccia di due, acquistata successivamente per far compagnia al maschio. La femmina dorme in casa perchè è ancora troppo piccola, il maschio dorme fuori all’ingresso, al riparo su un cuscinone..ha a disposizione un ampio prato,una cuccia che non usa mai,una veranda coperta, ma durante la giornata è sempre in casa, esce ed entra liberamente come gli pare. Kelly però ultimamente manifesta spesso il desiderio di rimanere fuori..tra prato e fiori anche di notte! io ho paura che si facciano male giocando! lui è un tantino aggressivo..abbiamo la fortuna di vivere tra il verde in una villetta al piano terra in una zona che non soffre mai il freddo.Non amo farli dormire in casa per via dei bisognini!!!ho una bimba piccola..consigli?

  • francesca scrive:

    scusate ancora, ho notato che la cucciola più piccola in casa spesso piange..specialmente la notte. L’unica volta che l’ho lasciata a dormire in veranda è stata per tutti una notte tranquilla!!!non ha fiatato!!!Ho solo paura che assieme al cucciolone possa farsi male..è possibile che lui nella notte la ferisca?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, se è solo questo il tuo timore (inutile continuare a ribadire che secondo noi i cani dovrebbero sempre dormire dentro casa) non crediamo ci siano grossi pericoli, ma è senza dubbio meglio allora aspetta ancora un mesetto, in modo che la piccola si faccia un pò più resistente agli attacchi del grande!

  • silvana scrive:

    la mia molly dorme con me e mio marito, non saprei dormire senza di lei
    mi mancherebbe troppo, pero’ ha capito che il capo branco è mio marito ed io sono la mamma, infatti quando ha paura si avvinghia a me, comunque vorrei testimoniare il fatto che non tutti i beagles sono terribili, la mia piccina che adesso ha 2 anni, non ha fatto tanti danni, a parte le ciabatte che si è rosicchiata verso i 7 mesi, ma aveva ragione, la stavamo trscurando un po in quanto mio marito era in ospedale, dopo non ha rosicchiato piu’ nulla.
    Questo piccolo esserino peloso è la gioia della mia famiglia le vogliamo un bene immenso.

  • francesca scrive:

    Grazie per i consigli..spero di riuscire ad organizzarmi nel migliore dei modi per quest’inverno!! Magari riesco per la notte a portarli dentro casa entrambi..

  • Alice scrive:

    Ciao, da quattro giorni noi abbiamo una beagle (Di Green Hill) di nome Jenna, di 15 mesi. Beh è fantastica, reagisce bene al guinzaglio, mangia e beve, non sporca in casa.
    Lei dorme nella sua cuccia ma se non chiudo la porta della mia camera lei salta subito sul letto e mi aspetta, stessa cosa sul divano. Se le dico di scendere sembra che non mi capisca e non mi ascolta però non ringhia anzi si accovaccia e dorme. Solo che poi sono costretta a metterla giù di peso. Io vorrei che stesse con me nella mia tana però che ad un accenno scendesse. Come potrei fare?
    Di notte piange due o tre volte e cammina per il corridoio e per il soggiorno ma le camere sono chiuse così come il bagno. Sul divano abbiamo dovuto mettere due sedie in modo da impedirle fisicamente di salire, visto che esso è poco lontano dalla sua cuccia e non abbiamo la possibilità di mettere cancelletti. Come potrei evitare ciò? Mi potete dare qualche consiglio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alice, non preoccuparti per il comportamento di Jenna, è con te da pochissimi giorni quindi ha bisogno di tempo (di solito settimane o mesi) per ambientarsi davvero e imparare come comportarsi nel suo nuovo “branco”, a maggior ragione con il passato che ha avuto.
    Quello che possiamo consigliarti fin da subito è di procedere per gradi, per non confonderla e per darle tutto il tempo di imparare bene i comportamenti corretti: anche se è difficile, per adesso non farla mai salire sul letto (se no per lei sarà una cosa normale e non avrà senso cercare di farla scendere), falla ambientare in casa senza essere troppo pressante e costruisci una buona relazione con lei.
    Solo quando vedrai che Jenna avrà imparato ad obbedirti con naturalezza, allora potrai cominciare a farla accedere al letto per poi farla scendere a richiesta, ma ci vorrà comunque del tempo.
    Durante la notte continua a farla dormire nella sua cuccia, possibilmente in un angolino “intimo” tutto per lei come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Siccome la cuccia è così vicina al divano, per ora puoi continuare ad usare le sedie per evitare che Jenna ci salga sopra. Probabilmente con il tempo si abituerà a scegliere la sua cuccia come giaciglio preferito.

  • Sandro scrive:

    ciao, da una settimana abbiamo un beagle di quasi 3 mesi e dopo una settimana che dormiva nel suo trasportino dentro ad un recintino ieri sera l’abbiamo portata con il trasportino in camera con noi perchè era troppo disperata. Ora come facciamo? la dobbiamo far dormire sempre nel trasportino per evitare che la mattina ci svegliamo e troviamo pipì ovunque?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sandro,
    la tua beagle è ancora molto giovane e ci vorrà un po’ di tempo perché si abitui a rimanere da sola e a trattenere i suoi bisogni per diverse ore (adesso è normalissimo che sporchi spesso). Quello che possiamo consigliarti è di continuare a farla dormire nel trasportino con la porta aperta, dentro al suo recintino che avete fatto bene ad allestire (le sarà molto utile per il suo equilibrio psicologico), dove potrete mettere anche un tappetino assorbente, le ciotole per cibo e acqua, un giocattolo, ecc. come riportato nel post Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Non vi consigliamo invece di prendere il trasportino con voi in camera, per ora: ci sembra ancora prematuro e rischiereste di avere una cagnolina che non riesce a dormire da sola, disperandosi ogni volta che non vi vede. Non preoccuparti se per un po’ piange: ci vuole più di una settimana per abituarsi a dormire da sola quindi abbiate pazienza e vedrete che con il tempo si risolverà tutto.

  • Ciro scrive:

    Ciao io ho un beagle proveniente da green hill ha 3 mesi dorme dove vuole lei gli angoli se li sceglie lei anche se gli ho.messo la sua cuccetta in casa ma lei comunque va a dormire dove vuole sono un paio di sere che la porto su con me a letto perche mi fa tanta tenerezza vedendola li ma il vostro articolo dice che e sbagliato tutto ciò cosa faccio interrompo la cosa???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ciro, in effetti, dal punto di vista educativo non è corretto portare il cane a letto con sè, perchè così facendo lo si fa entrare nella “tana del leader” e questo potrebbe incoraggiarlo a scalare la gerarchia del “branco”. Inoltre potrebbe sviluppare un eccessivo attaccamento a te e di conseguenza avere in futuro molte difficoltà a restare da sola. Quello che ti consigliamo di fare quindi, è predisporre un angolino della casa tutto dedicato a lei possibilmente recintato, con all’interno la sua cuccia, le ciotole, la traversina su cui sporcare e qualche giochino, in modo che lei capisca che è quella la sua “tana” e che in quel posticino può restare tranquilla e al sicuro. Per maggiori informazioni leggi l’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Barbara scrive:

    Ciao ragazzi,infiniti complimenti per il vostro stupendo sito. A breve avrò un beagle di 2 mesi,Lady.Il suo recinto con il tasportino e tutto il resto sarà nel soggiorno.La ns camera però é al piano superiore.Per farla dormire volevamo portarla di sopra con noi, nella cameretta a fianco utilizzando un cancelletto x nn chiudere la porta,mettendole all’interno il suo trasportino e quanto serve per passare la notte.Può andar bene utilizzare lo stesso trasportino,che al mattino rimetterei nel recinto o devo prenderle altro ad es: una brandina? Per tenere distinte area giorno e notte. Ditemi voi xfavore é la prima volta che abb un cucciolo e vorremmo eseguire correttamente tutto ciò che serve x la sua educaz.sin da subito. Grazie di cuore

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Barbara, grazie per i complimenti! Dunque, se hai deciso che il suo spazio personale sarà al piano di sotto, in soggiorno (giustissimo perchè è il luogo più “vissuto” della casa da tutta la famiglia), allora dovreste battezzare questo posto e confinare la cucciola lì dentro anche di notte. Per lei infatti non ci sono differenze tra stare in soggiorno e stare nella stanza accanto alla vostra (in ogni caso non è insieme a voi), quindi sarebbe meglio evitare di confonderle le idee dandole quest’altro spazio a disposizione: la sua “tana” deve essere sempre la stessa, sia di giorno che di notte. 🙂 Naturalmente all’inizio piangerà perchè dovrà abituarsi a questa nuova condizione, ma voi resistete ai suoi lamenti ed ignoratela!

  • dayana scrive:

    ciao Simo, con Ninni ho adottato questo sistema… Please, dimmi se secondo te va bene o se è il caso di cambiare le cose… Allora premetto che lei ha il suo spazio recintato nella mia stanza dove di notte ci dorme anke volentieri.. quando arriva l’orario, e io mi metto a letto lei fa altrettanto e va nella sua cuccia… Da un paio di sett pero’ io ho fatto un piccolo “peccatuccio”.. Essendo che il sabato mattina nn lavoro , verso le 6 del mattino mi sno alzata per andare in bagno.. (lei appena mi alzo se ne accorge e si mette seduta a fissarmi).. quando sono ritornata apro il suo cancelletto, lei esce e quando mi rimetto nel letto rimane li a guardarmi .. cosi io nn cel’ho piu fatta e l’ho fatta dormire con me per altre 3 ore .. IN pratica pensavo di concederlgi questa cosa solo nel week end che posso dormire di piu, e ovviamente nn tutta la notte , soltatno qualke ora… Secondo voi è fattibile?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Dayana, sinceramente secondo noi è ancora un pò presto per dare certe libertà alla tua cucciola. Pensiamo che dovresti lasciare che cresca e consolidi l’abitudine di dormire nella sua cuccia, in modo che poi il dormire qualche ora con te diventi per lei una piacevole eccezione e non una regola. Inoltre prima di tutto dovresti focalizzarti sulla sua educazione e aspettare che il vostro rapporto si stabilizzi su una gerarchia ben definita (cosa che solitamente avviene con l’arrivo dell’età adulta).

  • dayana scrive:

    eh si hai ragione…sono stati qegli occhioni dolci ke mi hanno intenerito…..Non mi faro piu fregare allora….almeno per il momento–:)grazie ancora

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eheheh, vedrai che arriverà il tempo delle coccole e degli strappi alle regole, però adesso che è piccola concentrati esclusivamente sulla sua educazione! 🙂

  • Federica scrive:

    Ciao!!! Ma nel caso di una cuccia da esterni, per la bella stagione (anche se adesso non serve ma è a titolo informativo), se il cane vorrà dormire all aperto, è consigliabile recintare anche lì?? Come nel box dentro casa?? Grazie mille davvero! Siete stati davvero forti con questo blog!!!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federica, grazie davvero per i complimenti! 😀 Dunque, cominciamo col dire che secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa anche con la bella stagione (in estate è sempre in agguato il pericolo Leishmania, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne). Per il resto no, non è necessario applicare il confinamento anche all’esterno (purchè il giardino sia ben recintato naturalmente) perchè si presuppone che non sia la sua sistemazione abituale e che la sua “tana” sia sempre in casa. Poi dipende molto dalla conformazione del giardino stesso, ad esempio sarebbe il caso di allestire un box se ci sono pericoli particolari, piante velenose che potrebbe masticare o per evitare che vada ad abbaiare contro la rete del vicino. 🙂

  • Monica scrive:

    Ciao a tutti!! Intanto complimenti per il sito, davvero molto utile! Io e mio marito abbiamo preso il nostro cucciolo Junior da 2 settimane e ha 3 mesi! e’ molto vivace ma sembra ubbidiente e non è ossessionato dal cibo! Ha gia imparato ad andare al guinzaglio (anche se a volte giustamente vuole odorare un po :P).. solo da 3 giorni abbiamo un problema visto che inizia a prendere confidenza con la casa: distrugge il divano se non riesce a salirci sopra!!!!!! abbiamo posizionato il suo cuscino, la sua cuccia accanto al divano, così quando noi siamo lì lui è tranquillo vicino a noi! Però ora inizia a salire senza permesso e se glielo impediamo morde sedie e gambe del tavolo!!!! Purtroppo non abbiamo un angolino in cui confinarlo in casa! AIUTO 😀

  • Simona scrive:

    Ciao Monica, ti ringraziamo per i complimenti! Dunque, a questo punto dovete decidere se al cane sarà permesso salire sul divano oppure no. E’ importante che, se decidete che il divano gli sarà vietato, tutti i membri della famiglia siano coerenti nel fargli rispettare questa regola. A questa età è normale che il cucciolo abbia degli atteggiamenti “ribelli”, ma voi dovete essere pazienti, testardi e risoluti nell’impartirgli una corretta educazione. In una parola: insistete! Non potete pretendere che dopo 3 giorni ed una decina di “NO!” lui impari subito che non deve salire sul divano e si adegui a questa vostra decisione, quindi dategli tempo. Quando non potete controllarlo, mettete sul divano delle sedie rovesciate, in modo che da impedirgli di salire e, se inizia a mordere, sgridatelo e subito dopo presentategli una valida alternativa, come qualcosa da masticare o il suo gioco preferito. In questi casi il confinamento sarebbe la soluzione migliore, si può applicare anche con un semplice box ed occupa poco spazio: Beagle in confinamento.

  • lorenzo scrive:

    Aiuto ragazzi!!! Il mio cucciolo di 4 mesi ha imparato a salire sul letto e non c’è verso dia farlo scendere quando sale.. Lui ha il suo spazio confinato soltanto ke quando ci sono io in casa sembra che capisca ke li non deve andare e ci va apposta.. Non serve ignorarlo, non serve sgridarlo.. come posso fare? qualche suggerimento? grazie mille””

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Dunque, la prima cosa da fare è impedirgli l’accesso alla tua camera se tu non puoi controllarlo ed impedirgli di salire sul letto, quindi tieni la porta chiusa. Questo almeno fino al momento in cui il piccolo non avrà messo un pò di giudizio e non avrà imparato ad ascoltarti e a rispettare i tuoi spazi. Allora sarà molto più facile fargli capire che non deve salire sul letto, mentre per il momento è normale questo suo comportamento un pò “ribelle”. 🙂

  • lorenzo scrive:

    il problema è ke il suo spazio confinato con il recinto è proprio nella mia stanza dove spesso stiamo insieme a guardare la tele sul divano. Infatti sul divano gli permetto di salire ma sul letto ke è proprio accanto al divano è davvero difficile.. a qs punto come fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ah, beh, allora è tutto chiaro. Il cucciolo non riesce proprio a spiegarsi il motivo per cui ha libero accesso al divano e invece gli è categoricamente vietato salire sul letto che, dal suo punto di vista, è la stessa identica cosa e gli è pure accanto. A questo punto devi ingegnarti per impedirgli fisicamente di salire sul letto, come ad esempio metterci sopra delle sedie ribaltate.

  • Monica scrive:

    Grazie della risposta simona!
    Ma il confinamento solo quando è cucciolo o anche da adulto?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Solitamente il confinamento si utilizza fino a quando il beagle impara a comportarsi come si deve e a non combinare guai in casa. Il tempo può variare da soggetto a soggetto ma una volta che il cane è cresciuto e si è tranquillizzato, chiuderlo in un recinto non sarà più necessario.

  • Renzo scrive:

    Ciao Ragazzi, volevo chiedervi un consiglio… Libera la mia dolce beagle che ricorderete, ora ha 5 mesi, purtoppo ho fatto la “cazzata” qualche volta a farla salire sul letto con me, come dicevano le ragazze prima e in precedenza è una sensazione meravigliosa, ma quando ho capito che stavo sbagliando e ho tentato insieme alla mia ragazza di farla scendere, piu’ di una volta lei ci ha ringhiato e abbaiato anche in maniera molto aggressiva… Un atteggiamento che non ha mai… solo in questi casi…
    Mi devo preoccupare???
    Sto per caso perdendo il mio ruolo da leader???
    Come posso metterla giu’ senza che mi stacchi un dito????
    🙂
    Renzo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Caro Renzo… mi dispiace dirtelo, ma il tuo ruolo di leader l’hai già perso (o forse non l’hai mai realmente conquistato), perchè un cane non si sognerebbe mai di ringhiare al proprio punto di riferimento. Fortunatamente hai capito lo sbaglio e sei ancora in tempo per rimediare, visto che la piccola ha solo 5 mesi. Da ora in avanti la questione non sarà “come posso farla scendere?” ma semplicemente “non farla proprio salire!”. Se necessario impediscile l’accesso alla tua camera da letto o metti sul letto delle sedie capovolte… e se capita che ci salga sii fermo e risoluto nel farla scendere. Nel mentre preparale un angolino della casa caldo e confortevole tutto per lei, in cui possa sentirsi tranquilla e al sicuro e dove farla dormire, così come descritto nell’articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Nel mentre però devi lavorare con lei per correggere le basi della vostra relazione ed instaurare la corretta gerarchia: sii sempre coerente nel farle rispettare le regole di casa, comportati da “leader” e soddisfa quotidianamente i suoi bisogni fondamentali, in particolare quelli di movimento e socialità.

  • Nadia scrive:

    Ciao,ho finalmente ottenuto l’affidamento della mamma con due suoi cuccioli,liberati da Green hill, secondo voi per l’esterno è meglio avere una grande cuccia per tutti e tre o ad ognuno la sua?
    grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nadia! Premettendo che secondo noi i cani dovrebbero sempre dormire dentro casa di notte, per il giorno è molto probabile che, anche se avranno a disposizione 3 cucce, si divideranno l’unica prescelta lasciando le altre vuote. Il nostro consiglio quindi è di comprare una sola cuccia abbastanza capiente, in grado di ospitarli tutti e tre. Se poi col tempo ti accorgi che qualcuno di loro invoca il suo diritto alla privacy allora sarai sempre in tempo a comprarne un’altra.

  • simone scrive:

    ciao,al 6 di ottobre mi affidano un cucciolo di green hill di circa 75 giorni.siccome, e so che voi non approvate, dormirà fuori casa ho sistemato la cuccetta nella legnaia dismessa opportunamente isolata e riparata dalle intemperie.può essere sufficente?grazie per la risposta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simone, sai già come la pensiamo, quindi non stiamo a ripetere i motivi per cui è FONDAMENTALE che un cane abbia a disposizione uno spazio suo dentro casa dove dormire. Stiamo parlando di un cucciolo piccolissimo e per di più proveniente da Green Hill, come puoi pensare di metterlo a dormire nella legnaia dismessa?!?!? Pertanto la nostra risposta alla tua domanda è ovvia: NON è sufficiente.

  • simone scrive:

    precisiamo che la chiamo legnaia ma in realtà è una casetta in legno prefabbricata.comunque vediamo come va, se non gli piace la porteremo in casa anche se l’idea non mi entusiasma.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Scusa, ma non importa se sia una baracca o uno chalet, non importa quanto sia caldo e confortevole, stiamo sempre parlando di un posto totalmente isolato dal resto della casa e dal resto della sua famiglia. Prova a metterti nei suoi panni e pensa a come ti sentiresti tu…

  • simone scrive:

    problema risolto:ho ordinato su internet un recinto da interno, quindi il suo posto privato lo avrà in casa con noi di notte, al giorno sarà libera di giocare con me e i miei figli all’aperto(tempo permettendo) altrimenti starà con noi al riparo in salotto o cucina o chissà dove starà meglio.un’ultima cosa:si può fare il bagnetto d’inverno?e come?ringrazio sin d’ora per la pazienza.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ottima soluzione quella del recinto da interno, leggi questo articolo che contiene diverse indicazioni utili su come allestirlo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Per quanto riguarda il bagnetto, sarebbe meglio evitare di farlo prima che il cucciolo compia 6 mesi di vita, perchè in questa fase è molto più sensibile agli sbalzi di temeperatura e quindi può facilmente prendersi un malanno. Nel frattempo la cosa migliore da utilizzare per pulirlo è uno shampoo a secco che non ha nessuna controindicazione, in più, per la pulizia quotidiana vanno benissimo le salviettine umidificate per animali. Quando invece sarà cresciuto potrà fare tranquillamente il bagno anche di inverno, in casa (nella vasca o nella doccia), con uno shampoo rigorosamente per cani e acqua tiepida e avendo cura di asciugarlo molto bene: Facciamo il bagno al nostro Beagle!

  • Denise scrive:

    Ciao,
    Venerdì sera abbiamo preso la nostra cucciolina di Beagle Sasha di 2 mesi.Siccome non volevamo lasciarla sola la notte abbiamo dormito con lei adesso non sappiamo fare in quanto di al mattino io e il mio ragazzo dormendo con ci alziamo le facciamo fare 1 passeggiata e le diamo da mangiare poi purtroppo dobbiamo andare al lavoro e quindi si ritrova da sola fino alla mezza. In pausa pranzo sta con me e poi al pomeriggio dalle 2 e di nuovo sola fino alle cinque che arriva il mio ragazzo dal lavoro.Il problema è che quando arriviamo piange tantissimo e vuole essere presa in braccio questo a me spezza il cuore…. Sarà troppo lasciarla dormire tutta la notte da sola ?????Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Denise, secondo noi è giusto far abituare un cucciolo a dormire da solo e prima cominciate e più semplice sarà per la vostra Sasha. La cosa importante è che abbia a disposizione uno “spazio-tana” tutto suo, possibilmente recintato, dove si possa sentire tranquilla e al sicuro, con la sua cuccia, le sue ciotole, la traversina per i bisogni e qualche giochino. Questo spazio servirà non solo di notte, ma anche quando la piccola dovrà rimanere a casa da sola: in questo modo sarete certi che la cucciola non si metterà nei guai e non farà danni in casa. Ecco un articolo a questo riguardo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Per tutto il resto ci sembra che abbiate impostato bene le vostre giornate, fare una passeggiata di prima mattina è senz’altro il modo migliore per cominciare la giornata! Così quando torna a casa si sentirà stanca ed appagata dal tempo di qualità trascorso con voi e probabilmente vorrà godersi un pò di meritato riposo. I vostri orari non sono proibitivi, vedrete che Sasha si abituerà presto a questi ritmi!

  • eleonora scrive:

    ciao ragazzi, a novembre prenderò il mio beagle, nato il 13 settembre. Ci stiamo già organizzando per quando arriverà. Abito in una grande casa, con un grande giardino che gira intorno alla casa, inoltre ho due miciette che dormono nella loro cuccietta sul balcone. Negli anni passati abbiamo già avuto dei cani, che dormivano in giardino nella loro cuccia, però sto leggendo che il beagle è meglio farlo dormire in casa, ma i miei genitori sono contrari, sopratutto mia madre. Che fare? E’ davvero cosi sconsigliato farlo dormire fuori?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, dobbiamo dirti che secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del branco e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso. Per non parlare del fatto che restando sempre fuori e quindi così esposto agli sbalzi di temperatura, al freddo e all’umidità andrà incontro ad acciacchi quando sarà più grandicello e in più in estate c’è sempre il pericolo della Leishmaniosi, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne.
    Il nostro consiglio quindi è di convincere i tuoi genitori a preparare un angolino della casa tutto per lui, possibilmente recintato in cui possa sentirsi protetto e al sicuro e dove lasciarlo di notte e quando deve restare da solo. Trovi maggiori informazioni a riguardo in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • Giada scrive:

    cari Simona e Francesco, sono Giada una bimba di 10 anni che tra 10 giorni avrà in affidamento Ginger, una cucciolotta di Green Hill di 70 giorni. Vi vorrei fare una domanda su dove mettere la cuccia. E’ un problema se la facciamo dormire per un mese in salotto, poi per due-tre mesi nell’ingresso, per poi farla tornare definitivamente in salotto. Visto che per qualche mese ospiteremo i nostri nonni e dormiranno in salotto, con i miei genitori abbiamo pensato a questa soluzione, ma non sappiamo se può disorientare Ginger. Aspetto con ansia la vostra risposta. Grazie e siete proprio bravi con questo sito. Giada

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giada, ti ringraziamo per i complimenti e te ne facciamo altrettanti per aver adottato una cucciola proveniente da Green Hill. Stai tranquilla, non sarà un problema questo cambio di “domicilio”, la cosa importante sarà allestire, nel salotto prima e nell’ingresso poi, un angolino tutto suo, caldo e confortevole, dove la piccola possa sentirsi tranquilla e al sicuro, con la sua cuccia, una traversina su cui sporcare, le ciotole e qualche giochino.

  • Marco scrive:

    Salve, il mio cucciolo ha quasi due mesi.. dorme fuori da circa 5 giorni (preso 6 giorni fa), a casa abbaia e sveglia tutti. Da quando lo faccio dormire fuori dentro un trasportino tutto copertocon una grande coperta, non da piu problemi. So che è sbagliato, ma non ho dormito due notti e lavoro. Non ha fatto i vaccini. SOlo la sverminazione… Rischio che il cucciolo muore? Il cucciolo ha 45 giorni quando è fuori è sereno.. e pure io. Di giorno sta dentro. con mamma. Un altro consiglio: dopo la sverminazione quando devo portarlo dal veterinario? l ho sverminato ma non ho visto la traccia di vermi.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marco, intanto il problema di fondo è che tu abbia già con te questo cucciolo così piccolo, quando tutti i cuccioli dovrebbero restare con la mamma e i fratellini ALMENO fino ai 60 giorni di vita. Prelevarlo così presto dalla sua famiglia originaria causerà tutta una serie di problemi in futuro (per saperne di più leggi l’articolo: Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?).
    Per quanto riguarda le vaccinazioni, la prima deve essere effettuata tra i 42 e i 56 giorni, quindi è ora di portarlo dal veterinario, mentre i due richiami successivi invece vanno effettuati a distanza di 20-30 giorni. Le vaccinazioni del Beagle. Per quanto riguarda i parassiti intestinali, il fatto che tu non li abbia visti non significa che non ci siano, quindi sarà il tuo veterinario a decidere se sarà il caso di ripetere la sverminazione.
    Infine, sai benissimo come la pensiamo sul fatto di lasciare il cucciolo (così piccolo, tra l’altro!!!) fuori di casa a dormire: è sbagliatissimo, sia per questioni di salute che per questioni caratteriali.

  • Marco scrive:

    L’allevatore mi ha detto ” se non lo vuoi tu lo do a qualche altro”,il cucciolo è coperto da una veranda semi aperta da un lato. Ha una cuccia. Dorme solo li. Il resto del giorno a casa. Grazie del consiglio. Stamattina ho chiamato il veterinario, mi ha detto le tue stesse cose ma mi ha detto di stare sereno perche col tempo se educato bene non comportera nulla di grave. I cani fin dall antichità sono stati abiutati a stare fuori a meno 5 gradi!!.. Capisco che siamo amanti degli animali.. ma noto una certa ipocrisia .

  • Nanu scrive:

    Ciao , sono due giorni che ho portato a casa un cucciolo di due mesi si chiama Hugo, dorme già nella sua cuccia ma volevo sapere se quando lo porterò a dormire dal papà di mio figlio devo dargli la stessa cuccia o ne va bene un altra da lasciare nell altra casa.
    Cmq grazie per. I vostri articoli mi stanno aiutando , lui è un vero terremoto ma dolcissimo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nanu, intanto auguroni per il tuo cucciolo, siamo felici di sapere di esserti utili nella sua gestione! Dunque, sarebbe il caso che anche nella casa dove il piccolo dormirà saltuariamente avrà a disposizione un angolino tutto suo, con una cuccia, una traversina su cui sporcare, le ciotole e qualche giochino. Non è necessario che gli accessori siano proprio gli stessi, in questi casi il corredo da lasciare nella seconda casa è la soluzione migliore. 🙂

  • ANTONIO scrive:

    CIAO RAGAZZI.. IO HO UN BEAGLE DI 4 MESI LO FACCIO DORMIRE NEL GIARDNO PERCHE A CASA E UNA COSA IMPOSSIBILE PERO TIENE UNA CUCCIA DI LEGNO E STA SOTTO LA SCALA E EOPRA C E UNA COPERTURA DI COINVENTATO QUINDI STA AL RIPARO E VORREI SAPERE DA VOI SE PUO STARE BENE COSI… SIETE FANTASTICI 🙂

  • massimiliano scrive:

    ho messo una bella cuccina in una stanza fuori tipo garage tutto in cemento cperto e chiuso a chiave ,pensi che soffra la solitudine il mio lapo la notte

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio e Massimiliano, visto che le vostre richieste sono le medesime, rispondiamo con la nostra risposta standard: secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del branco e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso. Per non parlare del fatto che restando sempre fuori e quindi così esposto agli sbalzi di temperatura, al freddo e all’umidità andrà incontro ad acciacchi quando sarà più grandicello e in più in estate c’è sempre il pericolo della Leishmaniosi, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne.
    Il nostro consiglio quindi è di preparare un angolino della casa tutto per lui, possibilmente recintato in cui possa sentirsi protetto e al sicuro e dove lasciarlo di notte e quando deve restare da solo. Trovi maggiori informazioni a riguardo in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • ANTONIO scrive:

    E CONE DEVO FARE TOBIA SICURAMENTE MI DISTRUGGERA UNA CASA ALLA NOTTE VISTO CHE IO E MIA MADRE DORMIAMO GIA QUANDO LO FACCIO ENTRARE E CI SIAMO NOI SI BUTTA SUL DIVANO A MORTERE O ALLA TOVAGLIA IMMAGINA QUANDO E SOLO… COME DEVO FARE 🙁

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Proprio per questo noi consigliamo sempre di mettere in atto il cosiddetto “confinamento” con i cuccioli. Cercate di trovare un angolino della casa da dedicare esclusivamente a lui, possibilmente recintato in cui possa sentirsi protetto e al sicuro e dove lasciarlo di notte e quando deve restare da solo. In questo modo imparerà presto a sporcare solo fuori di casa o sulle traversine, imparerà a rispettare gli spazi, ma soprattutto non potrà fare danni in casa o mettersi nei guai. Trovi maggiori informazioni a riguardo in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • ANTONIO scrive:

    E SE NON TENGO SPAZIO DENTRO CASA PER UN RECINTO? 🙁

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Si trova sempre una soluzione, del resto il recinto deve essere molto piccolo, quando basta per contenere la cuccia, le ciotole e una traversina su cui sporcare. Eccoti un esempio: Beagle in confinamento.

  • ANTONIO scrive:

    ok va bene grazie 🙂

  • Adriano scrive:

    Ciao, ho una cucciola di tre mesi e abito in una casa con un giardino. Da quasi un mese abbiamo messo a dormire Mia in un rustico in fondo al giardino, con il suo angolo di confinamento e di notte la chiudiamo lì. Purtroppo la casa in proporzione è piccola, quindi non abbiamo trovato uno spazio per tenercela. Però sembra si sia ambientata bene e anche di giorno, quando il rustico è aperto, a volte va nella cuccia da sola a riposare. Adesso che sta arrivando il freddo ci poniamo un problema: basta tenere la porta chiusa o devo riscaldare l’ambiente (c’è una stufa a legna)? Un amico mi ha detto di procurarmi della paglia e di metterla a mo’ di cuccia, per il suo cane fa così. Che ne dite?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Adriano, come ben sai noi non approviamo il fatto di far dormire il cane fuori di casa. Secondo noi il cane è un membro della famiglia e come tale deve essere trattato, evitando quindi di farlo sentire escluso non permettendogli di condividere gli stessi spazi. Ad ogni modo non possiamo rispondere alla tua domanda perchè non sappiamo quali temperature possono esserci in questo “rustico”, diciamo che sono tante le soluzioni che puoi adottare: prendere una cuccia coibentata oppure una cuccia di legno e rivestirla internamente con del materiale isolante e mettere al suo interno qualche coperta di pile o magari delle bottiglie di acqua calda. Se poi la temperatura diventa davvero troppo rigida allora sarebbe il caso di utilizzare la stufa.

  • Silvia scrive:

    Ciao, ho una cucciolina di 2 mesi e l’abbiamo abituata subito a stare fuori. Ha la sua cuccia dentro a un gazebo e credo non avrebbe problemi a stare lì anche la notte, ma visto che andiamo verso l’inverno la notte preferiamo portarla dentro, confinata in bagno. Il mio dubbio è però che la mattina quando esce senta un forte sbalzo termico, che forse non sentirebbe se dormisse direttamente fuori (ma al coperto).

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Silvia, come avrai capito secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo!), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del “branco” e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso. Per non parlare del fatto che restando sempre fuori e quindi così esposta a freddo e umidità, andrà incontro ad acciacchi quando sarà più grandicella e in più in estate c’è sempre il pericolo della Leishmaniosi, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne. E’ vero che gli sbalzi di temperatura non sono salutari, ma diventano dannosi se sono continui e ripetuti durante la giornata. Molto meglio farla domire dentro casa con 19 gradi e farle sopportare lo sbalzo termico al mattino piuttosto che farla dormire sempre al gelo.

  • marika scrive:

    ciao! ho una cucciola di appena 4 mesi.al suo arrivo abbiamo notato subito che aveva problemi a rimanere sola specialmente di notte quindi abbiamo fatto l’errore di accoglierla nei nostri letti. ci siamo resi conto però che non è una cosa giusta e vorremmo rimediare. abbiamo provato a lasciarla in camera da pranzo e oltre a il piagnucolio continuo ha anche mangiucchiato numerosi oggetti! quindi abbiamo provato a lasciarla in balcone cercando di renderlo il piu sicuro possibile ma appena resta sola sembra che abbia proprio degli attacchi di ansia e diventa letteralmente pazza rompendo tutto!!! non so veramente piu cosa fare. provo a lasciarla sola ogni tanto per farla abituare ma non ne vuole sapere. come mi devo comportare???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marika, il nostro consiglio è di creare nel soggiorno un angolino recintato tutto per lei, all’interno del quale ci sarà la sua cuccia, una traversina su cui sporcare, le ciotole e qualche giochino. Il cane deve considerare questo posto come una sua “tana”, un rifugio intimo e sicuro dove è certo di poter trovare tranquillità, come descritto in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Naturalmente ci vorrà un pò di tempo prima che si abitui e probabilmente all’inizio piangerà, ma tenendola confinata nel suo spazio di notte e quando deve restare da sola, sei certa che non combini danni in casa e che non si cacci nei guai. Leggi anche questo articolo: Quando il cucciolo piange di notte.

  • nicola scrive:

    possiedo un beagle di 7 anni, qualche giorno fa gli ho comprato un letto bello comodo per farlo dormire quando sta in casa, ma lui non ne vuole sapere di starci sopra e si mette a dormire di fianco.ho provato a mettergli dei panni ma niente da fare… come posso fare a convincerlo a entrare nella sua nuova cuccia?
    grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nicola! Dunque, intanto rendi la cuccia più calda e confortevole possibile con un bel cuscino e, se il tuo cane ha una sua copertina o un panno che usa per dormire, metticelo dentro. Per il resto non forzarlo e dagli il tempo di abituarsi al nuovo giacilio, magari ogni tanto mettici dentro un bocconcino saporito o il suo gioco preferito in modo che prenda confidenza e la associ ad esperienze molto positive… Dopodichè non ti rimane che sperare che non preferisca invece dormire per terra! 🙂

  • Salvo scrive:

    Ciao, sono Salvo… tra una settimana circa avrò a casa il mio primo Beagle che si chiamerà Monet :-D… ho già messo su un recinto bello largo tutto per lui nello spazio di casa accanto alla mia stanza da letto, un “ambiente unico” che comprende zona letto e stanza d’impegno, Spero che Monet sia un cucciolo bravo e che presto impari a fare i bisogni fuori… e a dormire di notte senza traumi ” per questo ho organizzato la giornata in modo di portarlo a spasso ogni due,tre orette al giorno e poi biscottini premio per lui 😀 SPERO CHE VADA TT BENE E CHE IL MIO PICCOLO DIVENTI UN AMICO AFFIDATO ED EDUCATO E SPERO DI ESSERE LO STESSO ANCHE PER LI 🙂 SE è POSSIBILE AVERE MAGGIORI CONSIGLI DA PARTE VOSTRA NON ASPETTO ALTRO CHE LEGGERLI 😀

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvo, ti facciamo i nostri migliori auguri per l’arrivo del tuo cucciolo! Sembra proprio che tu sia già ottimamente preparato al suo arrivo, pertanto non abbiamo consigli specifici da darti che non siano già stati scritti nei nostri articoli. Prova a spulciare un pò il blog, cominciando magari dalla categoria Beagle cucciolo, troverai sicuramente qualche post di tuo interesse. 🙂

  • Rocco scrive:

    Sto per avere una cucciola di 2 mesi tra 6 giorni e vorrei farla dormire ai piedi del mio letto.. il problema è che io vivo prevalentemente nel mio studio e quindi vorrei che avesse un suo spazio personale anche lì!
    La mia paura è che il cane stia male per questa sorta di “sdoppiamento” del suo spazio!
    Che dite?
    Ciao :DD

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rocco, non c’è nessun problema se il cucciolo avrà diverse zone dove stare, la cosa importante è sceglierne una e rendere quella la zona di sicurezza “privilegiata” dove metterci tutto l’occorrente (la cuccia più confortevole, le ciotole -e farlo mangiare lì-, i giocattoli, i tappetini assorbenti, ecc.). Di solito il criterio generale è che la sua “vera tana” sia il posto dove passa la notte. In tutte le altre zone puoi semplicemente allestire dei giacigli con qualche accessorio per permettere al cucciolo di passare del tempo a suo agio.

  • Salvo scrive:

    Finalmente il mio Piccolo Monet è a casa…già dorme senza piangere e ho usato il trucco di una maglia che ho tenuto tt il giorno 😀 ha 2 mesi e mi chiedevo se è possibile mettere a questa età il frontline antipulci … mi date un vostro parere?

  • Francesco(AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvo, complimenti per l’arrivo di Monet 🙂 Nelle istruzioni del Frontline dovrebbe esserci scritto di non darlo ai cuccioli con meno di 2 mesi di età e in ogni caso mai sotto i 2Kg di peso. Quindi sei al limite. Personalmente aspetteremmo ancora uno o due mesi (a meno che non ci sia l’esigenza di combattere le pulci subito), chiedendo conferma al veterinario per sistemi alternativi di protezione, infatti del Frontline dovrebbe esserci anche la versione per cuccioli.

  • elena scrive:

    La mia piccola Diana,già da tanto tempo,dorme sul divano,noi sappiamo che è sbagliato,infatti sto cercando di farglielo capire,lei non ne vuole sapere della cuccia!!!! cosa devo fare????
    PS:siete i MIGLIORI!!! 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elena, grazie per i complimenti! 🙂 Dunque, diciamo che l’ideale sarebbe stato non far prendere fin dall’inizio l’abitudine a Diana di dormire sul divano perchè adesso modificare questa abitudine ormai consolidata diventa un tantino più complicato. A questo punto sarebbe il caso di evitare del tutto di farcela salire per cercare di farle capire che il divano d’ora in poi non sarà più la sua “tana”. Pertanto, quando la puoi controllare, dille “NO!” quando cerca di salirci sopra e premiala quando scende, mentre per evitare che non salga sul divano quando non ci siete o durante la notte, per i primi tempi potete metterci sopra un paio di sedie rovesciate per renderglielo “scomodo” e vicino al divano posizionate la sua cuccia in modo da darle subito una valida alternativa. In una situazione del genere la cosa fondamentale è la COERENZA: se è stato deciso che lei non deve salire sul divano, tutti i componenti della famiglia dovranno impegnarsi per farle rispettare questa regola. 🙂

  • Antonio scrive:

    salve a tutti; ho da poco tempo comprato un fantastico e tenerissimo beagle femmina di appena 90 giorni e bellissima,ma purtroppo lo abituata male a farla dormire con noi nel lettoooo!!! come posso fare a disabituarla??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonio, forrtunatamente la tua cucciola è ancora molto piccola e non avrà problemi ad adattarsi alle nuove abitudini. Iniziate semplicemente a NON farla salire più sul letto, nè di notte nè in altri momenti della giornata. Durante la notte mettete la sua cuccia vicino al vostro letto, in modo che comunque si senta confortata dalla vostra presenza, e fatela dormire lì. Se sale sul letto, ogni volta le dite “NO!”, poi la fate scendere, la mettete nella sua cuccia e la premiate con un bocconcino.

  • Denise scrive:

    Salve! Ho un beagle di circa 5-6 mesi. I primi giorni ha dormito in camera con me sulla cuccia\sul letto. Ora ha un angolo suo nello studio per dormire ecc.. solo che appena lei va dentro la sera e le chiudiamo la porta piange, non molto il resto della notte è tranquilla però troviamo pipì ovunque… se le mettiamo dei giornali vicino il giorno dopo troviamo i giornali stracciati e tutto per terra. come fare?
    C’è anche un altra cosa che mi sembra un po’…anormale. Mio fratello fa sempre lo scemo con il cane e quando sale sul divano scherza dicendole che ora le deve fare la puntura, le massaggia come quando si mette l’alcol e poi fa con il dito come con l’ago mimando una pernacchia (… .-.) e allora il nostro cane inizia ad abbaiare e andare in bestia.. è una cosa del cane caratteriale che pensa che la prendiamo in giro oppure cosa?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Denise! Dunque, per quanto riguarda la gestione della tua cucciola nelle ore notturne, va benissimo utilizzare la tecnica del confinamento coem stai facendo tu: è normale che all’inizio si lamenti un pochino perchè a nessun cucciolo piace restare solo, ma vedrai che crescendo si abituerà a questa condizione. Nel mentre cerca di ignorarla e di non correre da lei appena inizia a piangere, altrimenti lei impara che piangendo ottiene la tua presenza e continuerà a farlo. Inoltre un cucciolo di questa età non riesce a trattenere i bisogni per molto tempo quindi è normale che sporchi durante la notte, ma se distrugge i giornali allora è il caso di toglierli e magari di provare con una apposita traversina per i bisogni. E inoltre prova a posticipare l’ultima uscita serale e ad anticipare la prima del mattino, in modo che sia minore il tempo in cui deve trattenersi e poi, durante la notte, lasciale pochissima acqua a disposizione.
    Per quanto riguarda il comportamento nei confronti di tuo fratello, beh….. è evidente (e normale) che sia notevolmente infastidita da un comportamento del genere e quale cane non lo sarebbe! Dì piuttosto a tuo fratello di smettere di fare così e di trovare un altro modo di giocare con lei!

  • Giuseppe scrive:

    Ciao Simona e Francesco voglio parlavi della mia situazione con darch di 4 mesi e 19 giorni…. Quando l’abbiamo preso aveva 2 mesi e mezzo e dal primo giorno lo abbiamo fatto dormire da solo nel trasportino .. Dopo qualche giorno iniziava ad abbaiare alle 2-3-4 di notte. Allora provai a mettere il trasportino vicino al mio letto con ottimi risultati. Da una decina di giorni prima abbaiava forte ma dopo 10 min smetteva mentre da 3 giorni é incontenibile la sera!!! Ha iniziato 3 giorni fa e la lotta è durata solo un oretta, ieri dopo due ore l ho preso in braccio, l ho fatto addormentare e l ho messo nel trasportino così ha dormito …ieri sera la guerra!!!! Ha insistito per 2 ore e mezza abbondanti fino a che non l ho fatto dormire sulle mie lenzuola vivendo in un condominio ed avendo una signora in fin di vita in una stanza comunicante dove dormiamo…. Ora io vi chiedo una soluzione perche siete la mia ultima spiaggia!!!! Io prima di “dormire” l ho fatto mangiare nel trasportino per farlo accettare un po’ ma vedo che non ho ottenuto risultati… Aspetto un vostro consiglio/parere ecc…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giuseppe! Dunque, il tuo cucciolo è in una fase in cui ha una dose infinita di energie da spendere, per cui il primo ed unico consiglio che ti diamo per farlo stare tranquillo prima di metterlo a nanna è di farlo stancare più possibile in serata. Portalo a fare una passeggiata, fallo correre, fallo giocare e quando lo metti nel trasportino dagli un osso di pelle da rosicchiare, in modo che si rilassi e vedrai che a quel punto vorrà godersi un pò di riposo. 🙂

  • alessia scrive:

    ciao a tutti…ho appena preso un cucciolo di nemmeno due mesi…gli ho allestito un recinto con cuccia, ciotolina e traversina e lui dorme lì…il problema è che si sveglia di notte e inizia a piangere…poi lo porto nel lettone e si addormenta….ma non voglio fargli prendere questa abitudine!!! come posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessia, facciamo finta di non aver letto che ti è stato affidato un cucciolo di nemmeno due mesi… (se vuoi saperne di più leggi qui: Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?) se non vuoi fargli prendere questa abitudini smetti immediatamente di portarlo nel lettone appena inizia a piangere! Allestirgli una “tana” tutta sua è perfettamente inutile se poi al primo lamento corri da lui e te lo porti nel lettone. E’ normale che un cucciolo così piccolo si senta spaesato, considera che l’hai appena portato via contro la sua volontà dalla mamma e dai fratellini e che deve ancora prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, e soprattutto deve abituarsi a restare solo. Per il resto segui i consigli riportati in questo articolo: Quando il cucciolo piange di notte

  • alessia scrive:

    grazie mille della risposta! stasera provo a mettere la cuccia accanto al lettone con tanto di traversina…speriamo che così vada meglio!!!
    grazie e complimenti!!!

  • Carolina scrive:

    Il mio beagle vuole per forza dormire sul letto con noi e non c’è verso di farlo dormire nella cuccia. Consigli utili? N.B. Cognac è il primo cane che abbiamo deciso di tenere in casa. Grazie mille a tutti 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Carolina, i consigli utili li puoi trovare nell’articolo qui sopra. In più possiamo dirti che se dai al cucciolo la possibilità di dormire sul tuo letto, è logico che lui preferisca questo alla sua cuccia! Devi essere tu a decidere dove lui deve dormire e non viceversa! 🙂 Preparagli un angolino caldo e confortevole tutto per lui all’interno della casa, come descritto in questo articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento” e lascialo lì durante la notte.

  • Claudia scrive:

    Ciao a tutti, complimenti per il sito.
    Ho un beagle proveniente da Green Hill, e’ con me dalla fine di agosto e dorme a letto con me!!!!! Inizialmente dormiva accanto al letto, appunto per non farlo sentire solo la notte; la “cattiva abitudine” e’ arrivata dopo la vaccinazione, quel giorno era molto dolorante, mogio mogio, continuava a lamentarsi e la notte non ho potuto lasciarlo solo……ed è’ stata fatta, non se n’è’ più andato!!! Dapprima volevo far cambiare questa abitudine, poi siccome e’ davvero bello averlo nel lettone, e’ tenerissimo quando dorme, ho deciso che me ne frego e faccio quello che mi va di fare quindi lui mi tiene compagnia ogni notte. A volte si addormenta in salotto e poi mi raggiunge. Vive sia in casa sia in giardino ma la notte sempre in casa.
    A mio parere ha “eletto” mio padre come leader perche a lui ubbidisce quasi senza parlare, e’ legatissimo a me ma non mi ascolta molto, mi prende più per un gioco, quando mi ruba qualcosa, tipo ciabatta, calze, etc etc non riesco a farmeli restituire ma il pazzo corre corre e corre per il giardino come se fosse un gioco.
    Come posso acquisire un po’ di autorità?
    Un ultima cosa, a volte lo porto a fare passeggiate in campagna con delle amiche che lasciano liberi i loro cani che sono molto obbedienti, io tendo a non liberarlo perché mi da poco ascolto e ho letto che se capta qualche preda non da retta a niente e nessuno e parte……. sono una mamma troppo apprensiva?
    Grazie e ancora complimenti.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudia, grazie per i complimenti! Beh, è difficile diventare autoritari con un cane che dorme nel tuo stesso letto! 🙂 Se davvero vuoi acquisire autorità la prima cosa da fare è evitare di dividere con lui la tua “tana” e tornare a farlo dormire nella cuccia. Inoltre, nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” puoi trovare diversi consigli su come instaurare una buona relazione con il tuo cane, basata sul rispetto e sulla fiducia reciproca. Si tratta di provvedere tu stessa a soddisfare le sue necessità, da quelle più basilari (pappa, bisogni, veterinario, ecc…) a quelle più complesse di movimento e socialità (portarlo a spasso, farlo socializzare con altri cani, ecc…), di dedicare ogni giorno del tempo per la sua educazione, di essere costanti e coerenti nel fargli rispettare le regole che hai prefissato. A nostro parere fai bene a non liberarlo in aperta campagna se ancora non sei sicura al 100% che il richiamo funzioni. Dovresti prima capire quanto è forte il suo istinto predatorio e se è davvero portato a seguire in modo testardo e risoluto le tracce odorose che sente, e poi dovresti allenarti sul richiamo dapprima in un posto sicuro e recintato e poi con un guinzaglione lungo una decina di metri, con il quale puoi portarlo in campagna e, ogni tanto, chiamarlo a te, premiandolo sempre quando arriva. 🙂

  • nicoletta scrive:

    ciao! LA MIA TWIGGY DI 3 MESI DORME IN SALA NELLA SUA CUCCIA.. SI SVEGLIA COMODAMENTE VERSO L’UNA DI NOTTE…VIENE IN CAMERA A SVEGLIARCI..VUOLE CHE O IO O IL MIO RAGAZZO LA RIPORTIAMO IN SALA PER RIADDORMENTARLA MA MI ACCORGO CHE QUANDO VIENE IN CAMERA LASCIA IL RICORDINO SUL TAPPETO ASSORBENTE.PERCHE’? COME POSSO RISOLVERE IL PROBLEMA?GRAZIE

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nicoletta, puoi risolvere il problema semplicemente non permettendole di arrivare nella tua camera da letto e girovagare per casa durante la notte. Preparale uno “spazio-tana” all’interno della casa, confortevole e dotato di tutto il necessario per farla sentire a suo agio e dove possa stare durante la notte e quando deve rimanere da sola, come descritto in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • nicoletta scrive:

    GRAZIE! SEGUIRO’ IL CONSIGLIO…SPERO NON PIANGA TUTTA NOTTE…

  • Roberta scrive:

    Ciao! Prima di tutto complimenti per il sito…Ormai fate parte di ogni mio giorno e GRAZIE MILLE per gli ottimi consigli.
    Aron è arrivato in famiglia poco meno di una settimana fa. E’ un cucciolo beagle di circa 60 giorni. Fin da subito,l’abbiamo sistemato in una comoda e calda cuccia in cucina che lui ha da subito adorato e nella quale di giorno,sceglie di dormire. Un pò diverso,è di notte. Aron si addormenta sempre in compagnia di qualcuno confinato come da vostro consiglio. Intorno alle 4:30 circa comincia però a piangere e lamentarsi. Aspettiamo dieci,quindici minuti circa,dopo di che (per evitare di discutere con i vicini abitando in un condominio) andiamo a turno,a fargli compagnia. Il nostro riposo notturno finisce li. Quello che mi interessa ovviamente,non è il fatto di non dormire,ma se stiamo sbagliando ad andare da lui… E’ così piccolo ancora… Cosa dobbiamo fare??? Grazie come sempre.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, grazie a te per i complimenti, siamo davvero felici di esserti così utile nella gestione del tuo piccolo Aron! Dunque, essendo così piccolo è normale che se si sveglia nel cuore della notte e non c’è nessuno con lui inizi a piangere, i cuccioli soffrono molto la solitudine. La cosa migliore da fare, affinchè si abitui, sarebbe di lasciarlo piangere, ma ovviamente vivendo in un condominio, non puoi permetterti una cosa del genere. Allora andare da lui va bene, ma fai in modo di farti vedere nel momento in cui NON sta piangendo. Inoltre evita di prenderlo in braccio o di accarezzarlo, ma semplicemente limitati a stare vicino a lui senza dargli troppe attenzioni: magari siediti vicino alla cuccia, digli qualche parola per rassicurarlo e poi mettiti a leggere qualcosa, rimani con lui finchè non si riaddormenta e poi torna in camera. Vedrai che con il tempo si abituerà e riuscirà a stare da solo per tutta la notte senza piangere. 🙂

  • Ste scrive:

    Ciao ! Il nostri Rudy tra qualche gg farà 5 mesi … E’ con noi da due mesi e di notte dorme nella sua morbida cuccia posta all’interno di un recinto nel ns soggiorno, di giorno lo lasciamo in giardino in ns assenza, per l’inverno mio marito vorrebbe costruirgli una cuccia in legno rendendola termica (anche se cmq dormirà in casa) ma non abbiamo idea delle misure … Potete aiutarmi Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ste, in questo articolo trovi le dimensioni e le caratteristiche ideali che dovrebbe avere una cuccia da esterno: Accessori per il Beagle: scegliere la cuccia da esterno

  • AnnaBella scrive:

    perchè ama dormire accanto al padrone(sul divano)?

  • AnnaBella scrive:

    può dormire sul divano?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Il divano può essere considerato un luogo condiviso da tutta la famiglia, per cui non ci sono problemi se il cane ci sale, tuttavia è meglio che non arrivi a considerarla come la sua tana perchè in questo caso potrebbe diventare possessivo nei suoi confronti e aggressivo se qualcuno volesse sedervicisi sopra.

  • AnnaBella scrive:

    il problema è che quando mi ci siedo sopra lei abbaia e si arrampica e se non lo voglio far salire dico NO e la scosto e inizia a ringhiare -.-

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Appunto, in questo caso è bene creare uno spazio tana dedicato esclusivamente al cane in un angolino della casa ed evitare di farla salire sul divano, almeno fin quando non avrà capito che non è roba sua. Inoltre dovresti anche lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lei una figura di riferimento, instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. A questo proposito trovi delle indicazioni utili nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano”.

  • Elisabetta scrive:

    Buongiorno ! Volevo chiedervi un consiglio ! Il mio Tom in questo primo inverno passato insieme ha sempre dormito nel trasportino con dentro un bel cuscinone morbido! Lo vede come la sua tana e lui stesso si mette a dormire dentro! Però con l’ arrivo del caldo non ne vuole sapere ! Abbiamo provato a lasciare le finestre aperte così che ci fosse corrente d’aria ma nulla!!ieri sera ha cominciato ad abbaiare mentre tentavo invano di farlo entrare nel kennel con dei premietti e si è messo davanti alla porta per uscire i giardino ! Al che ho pensato che se lui esprimeva disagio a stare in casa perché non provare a lasciarlo fuori?abbiamo un mega giardino con una sua cuccia! Però alle 2 si è messo ad abbaiare come un pazzo atteso del tempo e sbirciato dalla finestra che non ci fossero gatti in zona non ce l abbiamo più fatta e l’abbiamo fatto entrare( ben consapevoli che avremmo dovuto resistere ma pirtroppo abbiamo dei vicini con un limite della sopportazione molto basso)La questione è questa voi conoscete degli accorgimenti tipo dei “cuscini estivi” o altre cose per poterlo fare dormire tranquillamente nel suo trasportino?grazie mille in anticipo’!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elisabetta, ti capiamo benissimo, anche la nostra Diana quando fa caldo chiede di dormire in giardino, ma noi su questo siamo irremovibili. Prima di tutto perchè è proprio durante le ore serali e notturne che agiscono i flebotomi, gli insetti responsabili di veicolare la Leishmaniosi, e siccome non esiste ancora una prevenzione efficace al 100% è meglio evitare di mettere il cane a rischio. Il secondo motivo è proprio quello che è capitato a te: basta un gatto che passa fuori dal giardino per scatenare una sua reazione incontrollata e svegliare tutto il vicinato. D’altra parte è comprensibile che Tom non voglia dormire nel trasportino, allora il nostro primo consiglio è di confinarlo in una stanza (magari lasciando la porta aperta ma installando un cancelletto per bambini sull’uscio, in modo che non possa girovagare per la casa) così che possa decidere lui se dormire per terra, su un cuscino o nel trasportino. Inoltre magari prima di metterlo a nanna puoi rinfrescarlo un pò passandogli sul corpo un asciugamano bagnato, soprattutto su muso, pancia e zampe. Infine sappiamo dell’esistenza di cuscini rinfrescanti, ma non ne conosciamo l’efficacia, e soprattutto si raccomanda di non usarlo come cuccia, perchè dormire tutta la notte su una superficie così fredda può creare dei danni alle articolazioni, eccone un esempio: Cuscino – tappetino rinfrescante per cane.

  • Elisabetta scrive:

    Grazie mille gentilissima! Giusto oggi sono andata nel nostro negozio di fiducia perché avevo pensato ad un recinto ma anche il ragazzo mi ha proposto la stessa vostra cosa! Mi sa che domani andrò a comprarlo! Mi sembra davvero una buona idea!:)grazie ancora! Vi farò sapere come è andata!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Se ti riferisci al cuscino, attenzione però, perchè è altamente sconsigliato utilizzarlo come cuccia, in quanto non farebbe bene al cane restare coricato per molto tempo su una superficie così fredda! Proprio oggi abbiamo scoperto dell’esistenza di “bandane” refrigeranti da tenere al collo, prova a chiedere al tuo negoziante di fiducia.

  • elisabetta scrive:

    No no intendevo il cancelletto per bambini! condivido sul fatto che una superficie fredda per tutta la notte porterebbe ad aggiacchi!lo confiniamo in una stanza lasciandogli il trasportino se vuole dormire li ma lasciandogli la possibilità di dormire a pancia molla sul pavimento così da scaricare il caldo! Grazie ancora per i consigli. Mi informo sulle bandane e sul loro funzionamento magari per qualche pomeriggio troppo caldo!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Perfetto allora, facci sapere come va! 🙂

  • Mina scrive:

    Ciaooo!!! Ho un piccolo maschietto da circa un mese e fino a pochi giorni fa dormiva nella stanza collegata con la mia! Il problema è che di notte si svegliava e voleva giocare o comunque stare in compagnia e la mattina alle 5/6 era già attivo e svegliava tutti raschiando le porte! Così un giorno ho provato a chiuderlo nel garage dove abbiamo messo un divano così sta comodo e sembra ci stia abbastanza volentieri. La mia domanda è: ho fatto bene?? Quel garage è in via di ristrutturazione, non ci sono oggetti pericolosi ma oltre al cemento c’è una porzione di terra e dei sassi. Può questo causargli malattie finché non viene sistemata la stanza?? Aiutatemi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mina, purtroppo dobbiamo dirti che no, secondo noi non fai assolutamente bene a lasciare il cucciolo a dormire in garage. Noi sconsigliamo categoricamente di far dormire un cane fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo! E non importa se lo si lascia in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la sua cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati di notte fuori di casa (prova a metterti nei suoi panni)! Inoltre i cani hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e dormendo fuori si sentono totalmente esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Per noi l’ideale è adottare la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo finchè non sarà abbastanza grande da poter passare le giornate fuori in giardino. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo. Ecco due articoli a questo riguardo che possono esserti utili:
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • Mina scrive:

    Ho letto l’ articolo che mi avete consigliato, ebbene mi ero dimenticata di aggiungere che il garage è più una stanza in via di ristrutturazione che un garage perché diventerà una vera e propria stanza, e per di più è confinante con la casa quindi lui durante il giorno è sempre libero di stare là o venire in casa! Quando ha sonno va di sua iniziativa a dormire nel suo divanetto poi si sveglia e torna dentro casa! Dal mio commento infatti poteva sembrare un garage chissà come isolato, mi sono espressa male chiedo scusa! Quindi in questo caso la stanza “confinante” è ok?? Vorrei per lui il meglio! 😀

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Se il tuo cucciolo ha già battezzato questo luogo come il suo “spazio-tana” dove andare a rigugiarsi, dove dormire, ecc… allora puoi continuare così, ciò non toglie che sarebbe meglio confinare il beagle in una zona “vissuta” della casa.

  • Simone scrive:

    Salve, amici di Amico Beagle! Innanzitutto, vorrei ringraziarvi per aver creato un sito di questa portata. I vs. consigli sono davvero un toccasana. Sto cercando di seguirli scrupolosamente, al fine di educarlo al meglio. Io ho un simpaticissimo cucciolo di beagle di 75 gg, da circa una settimana. Devo ammetere che, pensavo fosse più facile gestirlo.:) Nei primi gg, si è comportato in maniera piuttosto “tranquilla”, ma poi ha cominciato a tirare fuori la sua indole di esploratore e masticatore, e da qui… il caos! Quasi tutto ciò che incontra sulla sua strada, fiuta e mastica: compresa la terra, l’erba e le piante. Detto ciò, un allevatore mi ha consigliato, anche per le passeggiatine all’aperto, di farlo abituare (sin da cucciolo) col collare a strozzo, cosicché possa fargli tenere il muso lontato dalle varie “sporcizie” ed assicurargli un’andamento corretto, visto che la pettorina ad H lo farebbe camminare male e sarebbe ingestibile. Vorrei chiedervi se:

    1. tutto ciò può essere vero.
    2. esiste un modo pratico e veloce per insegnargli a non masticare tutto ciò che incontra.
    2. potete indicarmi i vari passi per il comando “lascia”. Non riesco ad accedere alla rispettiva pagina del sito.

    Grazie mille per il vs. aiuto!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simone, grazie mille per i complimenti! Dunque, intanto stai tranquillo perchè il comportamento del tuo cucciolo è perfettamente normale, perchè si trova in una fase in cui utilizza la bocca come strumento per esplorare ed “assaporare” il mondo. Sicuramente questo atteggiamento diminuirà con la crescita, quindi anche l’interesse a mettere sotto i denti qualsiasi cosa. Naturalmente può diventare pericoloso, quindi è bene inibirlo fin da subito dal raccogliere qualsiasi cosa trovi per terra: basta un pò di pazienza e tanta buona volontà nel fare attenzione quando lo porti a spasso, cercando di prevedere che cosa potrebbe raccogliere dalla strada e al momento giusto attirare su di te la sua attenzione con un bocconcino e nel mentre girare al largo. Se invece lo cogli sul fatto mentre sta per prendere qualcosa in bocca esclama “NO!” e di nuovo attira la sua attenzione su di te, mentre se la schifezza ce l’ha già in bocca l’unica cosa da fare è aprirle la bocca e toglierla. Con molta costanza, imparerà a capire quali sono gli oggetti che può o non può masticare ma è un procedimento abbastanza lungo e impegnativo, così come insegnargli il comando “lascia!”, che, se appreso bene, diventerà molto utile in queste situazioni. Rispondiamo quindi alle tue domande:
    1. Assolutamente NO!!! Lasciando perdere il fatto che secondo noi non è eticamente corretto utilizzare uno strumento del genere in qualsiasi situazione perchè costringi il cane a fare qualcosa facendogli del male fisico, devi sapere che se lo utilizzi su un cucciolo così piccolo potresti provocargli SERI danni alla gola. Ecco un articolo più dettagliato che ti fa capire meglio come agisce il collare a strozzo: Il famigerato collare a strozzo.
    Precisiamo inoltre che il modello di pettorina che allarga i gomiti e rovina le articolazioni è quella cosiddetta “scapolare” o “a Y”, mentre quella ad H è la migliore e la puoi utilizzare senza nessun problema (maggiori indicazioni nell’articolo: Quale pettorina per il Beagle?.
    2. No, un modo pratico e soprattutto veloce non esiste se parliamo di un cane come il beagle. In ogni caso in questo articolo trovi qualche consiglio: Come evitare che il Beagle divori qualunque schifezza.
    3. Eccolo: Clicker training per il Beagle: “lascia!”.

  • Daniela scrive:

    Ciao a tutti abbiamo da una settimana un cucciolo di 78 giorni vorremmo che dormisse in giardino dove gli abbiamo costruito una casetta di legno ed un recinto esterno abbastanza grandi ma di notte si sveglia e piange disperato e ulula…così lo mettiamo in cucina e si calma però poi la mattina trovo pipì e pupu ovunque…secondo voi sarebbe giusto farlo piangere per qualche notte…??e poi lo chiudo in casetta o gli lasciò anche lo spazio esterno?ha pure la finestra!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, scusa, ma secondo noi non è proprio giusto far dormire un cane fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo! Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e quindi il fatto che pianga di notte è perfettamente normale dato che viene relegato in giardino! I cani hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e dormendo fuori si sentono totalmente esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmaniosi, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono nelle ore notturne. Per noi l’ideale è adottare la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo finchè non sarà abbastanza grande da poter passare le giornate fuori in giardino. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo. In questo articolo trovi tutte le informazioni a riguardo:
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • sabrina scrive:

    ciao,ho un beagle di due mesi ,è molto bello e ubbidiente ma appeno lo lascio da solo in una stanza comincia a abbaiare e a lamentarsi e pure la notte!!!!! non si riesce a dormire !!cosi lo abbiamo accolto in camera e anche li lo stesso anche se ci siamo noi !! aiutatemi con dei consigli!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sabrina, è normale che il cucciolo non voglia stare da solo, specialmente durante la notte: tutti i cuccioli soffrono di solitudine e vorrebbero sempre stare in compagnia. Ma è anche necessario che si abituino fin da subito a questa condizione e che capiscano che non succede niente di male. Per questo l’ideale è adottare la tecnica del “confinamento” (puoi utilizzare un cancelletto per bambini per delimitare uno spazio della casa o un box per cani da interno per creare un recinto), in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo. In questo articolo trovi tutte le informazioni a riguardo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Anche farlo dormire in camera vostra per i primi tempi può essere una soluzione (a patto di non abituarlo a dormire sul letto con voi) ma in questo caso deve bastare la vostra presenza a rassicurare il cucciolo. Pertanto assicuratevi che all’ora della nanna abbia già soddisfatto tutte le sue esigenze, che abbia fatto i bisogni e soprattutto, che sia stanco! Prova a farlo giocare molto o a portarlo a fare una piccola passeggiata prima di andare a letto. A questo punto i suoi pianti saranno soltanto semplici richieste di attenzione, ma se voi gli date corda lui non smette più, perciò dovreste provare ad ignorarlo. Abbi pazienza, vedrai che presto si abituerà!

  • sabrina scrive:

    grazie mille ,ci proverò!!!!!

  • rosa scrive:

    Ciao Simona,
    Carlotta, il ns. beagle di 3 mesi, vive con noi in appartamento e diivide la stanza con mia figlia Le abbiamo creato il suo spazio e le abbiamo comprato una bella brandina dove dovrebbe dormire,dico dovrebbe perchè la notte approfitta che mia figlia dorme profondamente e la trovo nel letto con lei. Inutile nprenderla, sgridarla e metterla nella sua brandina, dopo un pò ritorna nel letto e mia figlia si arrende perchè stanca e vuole dormire.
    che fare? E’ giusto lavarle le zampette sempre? Qual è la giusta pulizia tra un bagnetto e l’altro non potendo fare il bagno ogni giorno?
    Grazie e a presto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosa, andiamo con ordine: può andare bene creare lo “spazio-tana” della cucciola nella camera di tua figlia, ma se lei ha la possibilità di salire ul letto quando vuole, lei non capirà mai che sul letto non ci deve salire, anzi! Si sentirà autorizzata a salirci ogni volta che ne ha voglia. Se decidete che lei non deve salire sul letto bisogna essere coerenti e non farla salire mai e per nessun motivo. E’ normale che si svegli più volte duranta la notte e che non riesca a trattenere i bisogni, ma se sale sul letto, OGNI VOLTA, bisogna riprenderla con un “No!” e poi rimetterla giù, sempre. Siccome però questo sistema è a dir poco snervante, soprattutto con un cane testardo come il beagle, la soluzione ideale sarebbe confinarla in un box (che volendo potete tenere nella stessa camera): in questo modo impara a fare i bisogni sulle traversine e a dormire nella propria cuccia. Del resto il recinto deve essere molto piccolo, quando basta per contenere la cuccia, le ciotole e una traversina su cui sporcare. Eccoti un esempio: Beagle in confinamento.
    Per quanto riguarda la pulizia, il bagno vero e proprio è da fare soltanto una volta ogni due mesi, per evitare di danneggiare la cute. Nei seguenti articoli puoi trovare diversi consigli su metodi di pulizia alternativi e sul bagnetto:
    Pulizia del beagle: il manto
    Facciamo il bagno al nostro beagle

  • Giulia scrive:

    Carissimo Amico Beagle!! Che sito meraviglioso!
    Da pochi giorni ho adottato una cucciolina di 2 mesi e mezzo, dopo 16 anni stupendi vissuti con un’altra Beagle che purtroppo non c’è più… La nuova arrivata, Liz, è particolarmente docile per la sua razza – o forse mi ero abituata a Babe, che era una cagnetta estremamente simpatica e vivace ma del tutto priva di regole! Quando l’ho presa avevo 11 anni e non sono stata in grado di educarla (i miei genitori non erano esperti nemmeno loro). Ora però di anni ne ho 28 e non voglio sbagliare con Liz, soprattutto in virtù del suo carattere. In questi giorni sta vivendo a casa mia, che ha 2 balconi; la maggior parte del tempo lo passa in casa con me (notte compresa), sulle terrazze ci va solo per mangiare, giocare e fare la pipì sulla traversa. La porto anche fuori a fare delle piccole passeggiate, evitando comunque le ore più calde. Per ora va tutto molto bene: a parte le pipì che ancora non fa fuori stiamo impostato un bel rapporto, è molto affettuosa, si fida di me e risponde ai comandi che ho imparato sul vostro blog 🙂 Mi chiedo però se sia giusto farla vivere solo in casa, se non stia limitando la sua libertà. Avrei infatti la possibilità di farla vivere in campagna con mio padre, o almeno di portarla lì spesso. Lui vorrebbe prenderla con sé quando sarà cresciuta, mi dice proprio che sbaglio a tenerla qui, che in campagna condurrebbe una vita meravigliosa, così come l’ha vissuta Babe. Un primo problema è che la piccola sta già riconoscendo me come padrona, e non ho idea di quanto il discorso di un co-padrone possa funzionare con i Beagle…del resto l’ho presa io, pur sapendo di far felice tutta la famiglia 🙂 Credo poi di essere la persona più adatta a stare con lei, visto che mio padre in certi periodi dell’anno passa alcune settimane fuori per lavoro. Io con il mio le garantisco una presenza più costante. Certo è che la campagna che avrebbe a disposizione sarebbe un posto da sogno, anche se forse un po’ pericoloso: il nostro terreno è di 4 ettari ma non è recintato e confina con un bosco. Attorno ci sono cinghiali, volpi, istrici, tassi e altri animali, compresi altri cani e cagnetti spesso liberi. In campagna Babe ha vissuto delle vere e proprie avventure ma si è sempre salvata perché era un cane intelligentissimo, e anche molto fortunato! Ma una cucciola così piccola? Sarebbe un luogo adatto a lei, magari dopo il primo anno di età? Sarebbe giusto lasciarla libera di girovagare da sola anche di notte – come faceva la nostra beagle da adulta – accogliendola in casa quando lo desidera, oppure sarebbe il caso di farle un recinto, anche grande, dove stare di giorno, per poi dormire in casa di notte e uscire per la campagna solo accompagnata da uno di noi?
    Perdonate tutte queste domande, forse anche un po’ personali… la cosa che mi preme di più è che Liz cresca nel modo migliore possibile, serena, libera e accudita allo stesso tempo. Ciò che conta è la sua felicità!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulia, grazie per i complimenti! Dunque, secondo noi la questione è molto semplice: Liz è il tuo cane, l’hai scelta tu, la stai crescendo tu, ti stai occupando della sua salute, della sua educazione, stai diventando il suo punto di riferimento… pertanto lei DEVE vivere con te. E’ vero che il beagle è un cane che ama stare all’aria aperta, ma se sarai brava (e siamo sicuri che lo sarai) a soddisfare quotidianamente le sue esigenze di movimento e socialità, fondamentali per una formazione caratteriale equilibrata, non soffrirà assolutamente per il fatto di vivere in appartamento. Inoltre il cane è un animale sociale e il beagle è un cane che particolarmente soffre la solitudine, pertanto ha bisogno del contatto costante con il suo proprietario. Quindi non preoccuparti per questo, non è certo un giardino a fare la felicità di un cane! Per carità, poi va benissimo portarla lì a scorazzare di tanto in tanto, ma sempre sotto la tua supervisione. Infatti, come dici tu, la vita di campagna potrebbe essere pericolosa, pertanto ti consigliamo di procedere per gradi. Purtroppo il beagle è un cane che, per sua natura, è portato a seguire tutte le tracce che capitano sotto il suo tartufo e, in questi casi, se non opportunamente addestrato, diventa sordo a qualsiasi richiamo. Certo, è possibile lasciarlo libero al parco, in un prato o in campagna, ma a patto di essere sicuri al 100% che quando lo chiami, torni da te! Per questo motivo, si consiglia di educare fin da cucciolo il beagle a tornare al richiamo e comunque prima di liberare un cane in un posto pieno di stimoli e distrazioni bisogna sempre procedere per gradi, iniziare in posti recintati, sicuri e con pochi stimoli, poi piano piano aggiungere distrazioni, arrivare a lavorare in posti aperti ma sempre con il cane agganciato ad una corda lunga. Sarai poi tu stessa ad renderti conto di quando sarà il momento di liberarla in totale sicurezza.
    Infine evita assolutamente di lasciarla girovagare da sola, di notte ma anche di giorno, potrebbe perdersi, allontanarsi troppo o cacciarsi in qualche guaio! Eventualmente potrebbe essere una soluzione recintare una parte del vostro terreno, dove farla stare magari per qualche ora durante il giorno e dove farla giocare in totale sicurezza.

  • Francesco scrive:

    Ciao, la mia cucciola (di 3 mesi) vuole dormire assolutamente vicino ad uno di noi, sia sopa il letto che sul divano. In ogni caso mentre uno di noi dorme lei sale da sola e si posiziona proprio vicino a noi.
    Come posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesco, è perfettamente normale che la tua cucciola preferisca dormire vicino a te, piuttosto che da qualsiasi altra parte, ma devi essere tu a decidere dove farla dormire, senza lasciare a lei la possibilità di scegliere. Come già detto a Rosa qualche commento fa, se lei lei ha la possibilità di salire ul letto quando vuole, non capirà mai che sul letto non ci deve salire, anzi! Si sentirà autorizzata a salirci ogni volta che ne ha voglia. Se decidi che lei non deve salire sul letto bisogna essere coerenti e non farla salire mai e per nessun motivo. E’ normale che si svegli più volte duranta la notte, ma se sale sul letto, OGNI VOLTA, bisogna riprenderla con un “No!” e poi rimetterla giù, sempre. Siccome però questo sistema è a dir poco snervante, soprattutto con un cane testardo come il beagle, la soluzione ideale sarebbe confinarla in un box (che volendo potete tenere nella stessa camera): in questo modo impara a dormire nella propria cuccia. Del resto il recinto deve essere molto piccolo, quando basta per contenere la cuccia, le ciotole e una traversina su cui sporcare. Eccoti un esempio: Beagle in confinamento.

  • Marina scrive:

    Salve a tutti mi chiamo Marina. Ho un beagle di nome Lucio di 5 mesi. Io e mio marito facciamo stare e dormire il cane in casa. Abbiamo anche un giardino dove Lucio passa del tempo. Oggi abbiamo messo in giardino una cuccia, così da dargli un riparo nelle ore che non siamo in casa per lavoro. È possibile riuscire a fargli capire che il suo posto e’ il giardino quando noi non siamo in casa?.. Ho paura di confonderlo!.. Grazie mille..

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marina, questa sistemazione è perfetta, non avere paura di confonderlo. Va benissimo farlo stare in giardino quando voi non siete in casa, lasciarlo libero di decidere dove stare quando ci siete mentre tenerlo sempre dentro a dormire, è esattamente ciò che facciamo noi con Diana. Cerca di fargli prendere familiarità con la cuccia (anche se probabilmente la userà molto poco), lasciandogli all’interno qualche bocconcino o il suo giochino preferito, e lì vicino lasciagli sempre una ciotola di acqua fresca a disposizione. Inoltre inizia a farlo stare in giardino in modo graduale, all’inizio resta fuori con lui ma senza considerarlo, per vedere come si comporta… poi prova a lasciarlo fuori mentre tu sei in casa e infine lascialo fuori mentre esci per fare qualche commissione… in modo che non si ritrovi di punto e in bianco a dover restare in giardino per una giornata intera. 🙂

  • luca scrive:

    ciao ragazzi il nostro cucciolo di 4 mesi dorme in una poltrona vicino al letto dei miei genitori di notte e di giorno schiaccia pisolini in una poltroncina giocattolo nella stanza mia e di mia sorella e nella sua cuccia in cucina…volevo chiedervi se stia sbagliando qualcosa

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luca, la cosa importante è che il cucciolo abbia un posticino tutto suo come riferimento, dove potersi rifugiare quando vuole riposare o starsene tranquillo, quando deve rimanere solo in casa e durante la notte, quindi con tutto il necessario a disposizione, come descritto in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Questo spazio deve essere considerato come la sua “tana”, se poi oltre a questa ha altri posticini graditi in giro per casa dove schiacciare un pisolino va bene lo stesso!

  • luca scrive:

    ok grazie mille

  • Leonardo scrive:

    Ciao, ho un cucciolo da ieri sera di 71 giorni, si chiama Russell, è molto buono e bravo, ha capito subito dove è la sua tana, però non vuole dormire sopra la cuccia, ma accanto, sul pavimento accostato al muro.
    Nel tempo capirà che deve andare sopra?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Leonardo, forse per il momento il tuo cucciolo soffre ancora il caldo e preferisce dormire sul pavimento. Vedrai che sarà lui stesso a decidere di dormire nella cuccia, quando sarà il momento. Nel frattempo, ogni tanto, fagli trovare sopra qualche bocconcino saporito, in modo che la associ sempre ad esperienze positive.

  • Elena scrive:

    Ciao, finalmente sabato è arrivato Oliver un beagle m e r a v i g l i o s o di 75 giorni.
    Prima notte: chiuso nel trasportino (nn avevo ancora il recinto) = pianti e ululati per tutta la notte
    Seconda notte: nel trasportino con porta aperta: la nottata è stata fantastica e la mattina nn ho trovato “sorpresine” in giro
    Terza notte: lo trovo accoccolato vicino al mio letto sui miei croci: impietosita gli metto sotto un pail e lo lascio dormire li; tutto tranquillo anche se la mattina dopo ha fatto qualche pipi in giro
    Quarta notte: preparo un cuscono cuccia vicino al mio letto e dormiamo serenamente: la mattina trovo pipi (almeno 2 ) in camera e varie popò in giro.
    Oggi è arrivato il recinto e siccome ero a casa l’ho allestito ed ho provato a mettere dentro Oliver….non vi dico! Pianti e ululati neanche lo stessi torturando….è impensabile metterlo lì per la notte ma per me non è giusto che ogni notte si debba improvvisare. Potete darmi qualche consiglio?
    P.S.so che per voi sarò un pessimo capo branco ma non posso sentirlo piangere così….mi strazia il cuore (oltre le orecchie dei miei vicini…)
    Grazie!!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elena! Dunque, non si può pretendere che un cucciolo così piccolo, che è appena stato portato via dalla mamma e dai fratellini e che si ritrova in un attimo catapultato in una realtà completamente diversa, in così poco tempo riesca ad abituarsi a restare solo per tutta la notte, in un posto che tutto sommato ancora non conosce, pertanto la sua reazione al recinto è del tutto normale, ha bisogno di tempo per prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, quindi la prima cosa da fare è avere pazienza. Il nostro primo consiglio è di insistere con il confinamento per offrirgli uno “spazio-tana” sicuro e confortevole. Purtroppo il modo migliore per far abituare il cane a non piangere di notte è non correre da lui al primo lamento, ma ignorarlo, ma capiamo che per chi vive in un condominio non è proprio il massimo della vita. A questo punto puoi cominciare a posizionare il recinto vicino alla tua camera da letto, in modo che da lì lui possa vederti e sentire la tua voce, oppure in salotto mentre tu dovrai sacrificarti a dormire sul divano finchè Oliver non si sarà abituato. Inoltre devi fargli capire che il recinto non è una gabbia, ma una “tana”, quindi premialo sempre ogni volta che entra di sua spontanea volontà, fagli trovare a sorpresa dei bocconcini saporiti, mettigli i suoi giochi, fallo mangiare lì dentro… Insomma, fagli associare sempre delle esperienze positive! 🙂

  • Mary scrive:

    Milo è con la nostra famiglia da tre giorni, ha esattamente 2 mesi e 3 giorni, è socievole, e dolcissimo. Se tardiamo un po’ a portarlo fuori fa la pipi’ dove capita, ma so che e’ inevitabile alla sua eta’.
    Vorrei chiedere se l’ipotesi di tenerlo nel bagno con la porta chiusa, solo durante la notte ovviamente, puo’ sostituire il confinamento.Le prime due notti si e’ lamentato un po’ nel cuore della notte, ma gia’ la notte scorsa non si è mai lamentato.Vorrei approfittare della vostra cortesia e porvi un altro quesito. Il nostro giardino è contiguo ad un bosco che sale in collina, non e’recintabile quindi quando il cucciolo crescera’ sara’ indispensabile che non si allontani da casa.E’ un’utopia pensare di abituarlo a scorrazzare solo attorno a casa in nostra presenza come se fosse al parco? Grazie, il vostro sito è molto ricco di informazioni e di buoni consigli.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mary! Dunque, la posizione ideale del recinto per il confinamento è in una zona della casa “vissuta” ma comunque tranquilla e non completamente in mezzo al passaggio, quindi può andare bene il salotto o la cucina, meno bene può andare il ripostiglio, l’anticamera o il bagno. Per far sentire Milo meno “escluso”, anzichè chiudere la porta del bagno puoi installare un cancelletto per bambini sull’uscio, in modo che abbia un collegamento visivo con il resto della casa, così il piccolo non si sente totalmente messo da parte.
    Per quanto riguarda la tua seconda domanda, purtroppo il beagle è un cane che, per sua natura, è portato a seguire tutte le tracce che capitano sotto il suo tartufo e, in questi casi, se non opportunamente addestrato, diventa sordo a qualsiasi richiamo. Certo, è possibile lasciarlo libero al parco, in un prato o in campagna, ma a patto di essere sicuri al 100% che quando lo chiami, torni da te! Per questo motivo, si consiglia di educare fin da cucciolo il beagle a tornare al richiamo. Inoltre prima di liberare un cane in un posto pieno di stimoli e distrazioni (come la campagna) bisogna sempre procedere per gradi, iniziare in posti recintati, sicuri e con pochi stimoli, poi piano piano aggiungere distrazioni, arrivare a lavorare in posti aperti ma sempre con il cane agganciato ad una corda lunga una decina di metri. Dopo aver lavorato a lungo in questo modo, sarai tu stessa ad accorgerti se e quando sarà il momento di poterlo liberare con tranquillità. Fino a che non avrai raggiunto questo risultato ti sconsigliamo di lasciarlo libero nel tuo giardino, soprattutto senza qualcuno che lo possa controllare.

  • sabrina scrive:

    il mio beagle dorme con me nel letto, giusto o sbagliato che sia, ha la sua cuccia e qualche volta ci dorme.

  • ValentinaChanel scrive:

    Salve,sono Valentina, ho da poco in casa un Beagle di 7 mesi. In realtà era del mio ragazzo,che vivendo solo e avendo cambiato lavoro,non ha veramente più tempo materiale,e lasciandolo in casa gli ha praticamente distrutto,muri,spinotti,mobili,cuscini…Ora lo tengo in casa,un ambiente che conosceva già abbastanza bene. Abbiamo deciso di lasciarlo dormire sul balcone,e sul balcone abbiamo uno sgabuzzino, dove gli abbiamo allestito una cameretta,quindi un posto cmq caldo e chiuso..anche se, gli lasciamo la porta aperta, in modo da avere spazio,nel caso si dovesse svegliare durante la notte.Va bene come idea? Poi volevo chiedervi ancora un paio di consigli. Durante il giorno il cane,solo di mattina, lo lasciamo sul balcone..in modo da poter fare servizi e pulizie in casa(dato che mia madre rimane sola) ma durante il resto della giornata,gli lasciamo come dite voi,spazio di circolare in casa,in modo da sentirsi libero e membro della residenza. Sbagliamo nel lasciarlo sul balcone la mattina? purtroppo se lo lasciamo circolare,combina guai,non so se perchè è ancora cucciolo,ma gioca con qualunque cosa. Lo lasciamo sul balcone,anche quando ovviamente usciamo di casa,anche se è raro che non c’è mai nessuno,ma quando non c’è nessuno…abbia molto,e dopo parecchio si calma. Questo suo abbaiare è una cosa permanente,o crescendo cambia e si abitua?? GRAZIE DELLA PAZIENZA,NON SAPETE QUANTO MI STATE AIUTANDO CON TUTTI I CONSIGLI.TRA L’ALTRO è ANCHE LA NOSTRA PRIMA ESPERIENZA CON UN CANE.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Valentina, come scritto nell’articolo, noi sconsigliamo categoricamente di far dormire un cane fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati di notte fuori di casa, e non importa se lo si lascia in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la sua cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e dormendo fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, perciò è normale che abbai all’impazzata. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo finchè non sarà abbastanza grande da poter passare le giornate fuori in giardino. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Leonardo scrive:

    Ciao, Il mio beagle (Russell) di quasi 4 mesi, sposta la sua cuccia dove vuole lui. Come mai?
    Gli abbiamo fatto la sua ” tana ” in cucina sotto il forno a legna (spazio riservato alla legna, ma da quando abbiamo Russell, gli abbiamo fatto la sua cuccia).
    Lui da li sotto prende la sua cuccia e se la sposta in mezzo alla cucina!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Leonardo, forse Russell si sente troppo “chiuso” nello spazio che gli avete riservato e preferisce spostare la cuccia al centro del locale per non sentirsi oppresso e avere una visuale più ampia.

  • LINDA scrive:

    OGNIUNO PUO’ PENSARLA COME VUOLE MA LA MIA Brittany da due anni ha iniziato a dorminre con questa manovra :fa addormentare mia figlia si mette accanto a lei nel suo letto quando si accerta che lei dorme durante la notte arriva nel mio lettone tra me e mio marito e dorme con la testa sul cuscino come se fosse una bambina!! non ho mai permesso a mia figlia di dormire nel lettone tra me e mio marito ma lei ha bisogno di contatto fisico e io ho bisogno del suo.(non che non ami mia figlia)ciao

  • Isabella scrive:

    Ciao, mi chiamo isabella e da due giorni ho un cucciolo preso in allevamento di quasi due mesi. Premesso che ho una casa. Due piani, il bagno dove l’ho messo la prima notte si trova al piano superiore , vicino alla cucina dove passa il resto del giorno. Ovviamente ogni volta x mangiare o x fare i bisogni lo riporto nel suo spazio in bagno. mentre l mia camera giù. La prima notte ha dormito tra bagno e antibagno , cn cuccia plaid tappetini giochino cuscino e ovviamente cibo. Ma ha pianto tutta la botta, allora la seconda sera è venuto in stanza con me, gli ho fatto una sorta di recinto cn tutto il necessario.. Ma ahimè piange quasi ogni ora, scende dal cesto fa pipi e poi piange, credo abbia freddo. Cosa mi consigli? Meglio farlo dormire nel suo spazio in bagno?? Durante il giorno poi lo sposto in cucina x averlo sottocchio. Va bene ?
    L’obiettivo è in realtà farlo Stare in terrazza ma è trp piccolo e fa troppo freddo. Grazie mille!!!

  • Isabella scrive:

    Ovviamente in terrazza quando sarà più grande.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Isabella! Dunque, la posizione ideale del recinto per il confinamento è in una zona della casa “vissuta” ma comunque tranquilla e non completamente in mezzo al passaggio, quindi può andare bene il salotto o la cucina, meno bene può andare il ripostiglio, l’anticamera o il bagno. Per far sentire Milo meno “escluso”, anzichè chiudere la porta del bagno puoi installare un cancelletto per bambini sull’uscio, in modo che abbia un collegamento visivo con il resto della casa, così il piccolo non si sente totalmente messo da parte. Per il resto, come scritto nell’articolo, noi sconsigliamo categoricamente di far dormire un cane fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati di notte fuori di casa, e non importa se lo si lascia in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la sua cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e dormendo fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, perciò è normale che abbai all’impazzata. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne.

  • Isabella scrive:

    Grazie mille. Lui è sempre con noi in cucina però per i bisogni lo accompagno io In bagno perché li ha i tappetini igienici. Per quanto riguarda la notte , posso farlo dormire li? O almeno mi puoi dire come rassicurarlo evitando che pianga tutta la notte in camera con me ?? Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Se proprio non hai alternative e non riesci a ricavare uno spazio per il confinamento in una zona più vissuta della casa, allora continua a farlo formire in bagno, magari ci vorrà più tempo ma prima o poi si abituerà. Per il resto leggi l’articolo Quando il cucciolo piange di notte.

  • andrea scrive:

    io ho un giardino molto spazioso e il beagle lo vorrei far dormire fuori ma con tettoia e una coperta,secondo voi e giusto????
    io poi dalle 8 alle 13 non ci sono cosa faccio???
    ah poi se piange di notte cosa e meglio fare

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non sappiamo più come ripeterlo e del resto basta leggere l’articolo qui sopra per sapere come la pensiamo in merito: secondo noi è un errore escludere il cane dalla vita domestica. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati fuori di casa, e non importa se lo si lascia in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la sua cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo, ad esempio dalle 8 alle 13, quando tu non ci sei. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. La tua ultima domanda invece, trova risposta nell’articolo Quando il cucciolo piange di notte.

  • andrea scrive:

    allora va bene in taverna ?
    un ultima cosa quanto costa un beagle

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    La taverna potrebbe essere un buon compromesso, anche se l’ideale sarebbe applicare il confinamento in una zona vissuta della casa, per evitare che il cucciolo si senta escluso. Per quanto riguarda il costo di un cucciolo, dipende da chi te lo vende. Se ti rivolgi, come assolutamente consigliamo, ad un allevatore serio e professionale, che può darti determinate garanzie sulla selezione del cucciolo, sulle caratteristiche fisiche e sul suo equilibrio caratteriale, che ti ceda il cucciolo dopo i 60 giorni previsti dalla legge, già sverminato, vaccinato, microchippato e provvisto di pedigree, allora il prezzo si aggira intorno agli 800-900 euro. Naturalmente se prendi un cucciolo senza pedigree da un allevatore amatoriale o da un privato che ha avuto una cucciolata casalinga, allora il costo scende di molto, ma non hai sicuramente le stesse garanzie. Assolutamente sconsigliato invece acquistare in cane in un negozio o da un allevamento multirazza, in quanto nel 99% dei casi si tratta di cuccioli importati illegalmente dall’Est Europa.

  • Piero scrive:

    Buongiorno. Il mio Beagle è abituato a stare fuori nel giardino (la nostra veterinaria è dell’opinione che i cani possano stare in giardino). Ha una cuccia di legno che teniamo vicino alla porta di ingresso. Le temperature, in questo giorni, arrivano sino a -3°. Tuttavia Toby (che ha sette mesi) non utilizza la cuccia e dorme sempre sull’uscio di casa, vicino alla sua cuccia ma senza entrarvi. il freddo può nuocergli oppure se sta fuori significa che sopporta bene il freddo? Grazie per la risposta che vorrete darmi.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Piero. Dunque il tuo beagle dorme sullo zerbino di casa perchè preferisce stare vicino a voi, il fatto che lui sopporti bene il freddo non significa assolutamente che questo non possa fargli male. A lungo andare la continua esposizione ad umidità e temperature così rigide lo porteranno ad avere problemi di artosi/artrite alle articolazioni quando sarà più adulto. Inutile ripetere che secondo noi è un grosso errore escludere il cane dalla vita domestica. Il cane è un animale sociale e ha bisogno di sentirsi parte del suo “branco”, e quindi poterne condividere gli stessi spazi. Se non ne ha la possibilità soffre e si sente escluso.

  • Giusy & lupin scrive:

    Ciao Simona ,il mio cucciolo ha appena compiuto 3 mesi,due giorni fa gli abbiamo fatto il vaccino…ora ti chiedo se posso farlo dormire fuori,ovviamente nella sua cuccia di resina confortato dal suo plaid; inoltre il terrazzo è coperto! Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giusy! Dunque, non sappiamo più come ripeterlo e del resto basta leggere l’articolo qui sopra per sapere come la pensiamo in merito: secondo noi è un grosso errore escludere il cane dalla vita domestica. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati fuori di casa, e non importa se lo si lascia in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la sua cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Senza contare che siamo in pieno inverno e che il tuo cucciolo ha soltanto 3 mesi, il fatto che abbia già terminato il ciclo di vaccinazioni non c’entra nulla perchè queste lo proteggono da malattie come epatite, parvovirosi, cimurro ecc… non certo da malanni che può prendere restando sempre fuori al freddo. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo, ad esempio dalle 8 alle 13, quando tu non ci sei. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Francesco scrive:

    Ciao,
    purtroppo sono stato costretto fin da subito ad allestire lo spazio recintato del mio Kobe in camera mia, in modo da accudirlo di notte e da non farlo vagare per la casa quando rimane da solo. Quindi ora che ha quasi 7 mesi e il recinto l’ho tolto (ormai lo scavalcava rischiando di farsi del male…), ha la sua bella cuccia nella mia camera.
    Il problema è che è un furbastro di prima categoria. A me non piace che salga sul letto, vuoi per motivi igienici, vuoi per stabilire bene le gerarchie, e lo sgrido ogni volta che ci prova, ma che fa il disonesto?!? Aspetta che io mi addormenti profondamente per saltare sul letto. Non so come lo capisce, fatto sta che appena inizio ad addormentarmi sento le sue zampette che si avvicinano e oph, un attimo dopo è sul letto. Le prime 2-3 volte riesco a cacciarlo, poi mi addormento profondamente e quando mi risveglio me lo ritrovo sul letto, acciambellato tra le mie gambe, e vi assicuro che non è la situazione più comoda per dormire…
    Non so che fare, io ho bisogno di dormire, non posso passare tutta la notte a cacciarlo dal letto. E’ un testardo allucinante e sono sicuro che continuerebbe per tutta la notte senza problemi!!!
    Avete consigli?

  • Giulia scrive:

    Ti capisco perfettamente, anche la mia Liz di 8 mesi ha cominciato a farlo dai 6 mesi in poi. E via con l’insonnia…mi associo a te per chiedere allo stesso problema, che hai raccontato in maniera veramente simpatica, strappandomi una bella risata 🙂 Giulia

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ahahahahah!!! L’ideale sarebbe adottare al tecnica della “testardaggine”, ma richiede un sonno molto leggero e la disponibilità a passare qualche notte in bianco: appena lui sale sul letto, tu gli dici “No!” e lo mandi via. Questo procedimento però deve essere messo in atto SEMPRE, ogni volta che sale sul letto, APPENA sale sul letto. In questo modo prima o poi (quanto prima e quanto poi dipende solo dalla sua perseveranza!) il cane capisce che non può dormire sul letto, che tutte le energie impiegate per tentare di salirci sono fatica sprecata e si rassegna a dormire nella cuccia. Se per qualche motivo non puoi mettere in atto tutto questo, beh, non rimangono molte soluzioni: o rimetti il recinto (o comunque impedisci fisicamente a Kobe l’accesso al tuo letto) oppure inizi a spostarlo fuori dalla tua stanza, magari installando un cancelletto per bambini sull’uscio e mettendo la sua cuccia appena fuori, così che possa comunque vederti e non sertirsi troppo solo.

  • Simone scrive:

    Salve, il mio beagle di 8 mesi ha sempre dormito in camera mia nella sua cuccia, in pratica è uno spazio creato sotto alla scrivania che facendo angolo a parete, è come se fosse una tana con un lato libero perchè non ho la possibilità di confinarlo.
    nei primi mesi che era con me tentava di salire sul letto e, svegliandomi, gli dicevo di scendere e tornare in cuccia.
    Ora, non me ne accorgo e quando mi sveglio me lo trovo sopra le coperte. In media passa 3/4 in cuccia, poi sale e ogni tanto torna giù.
    In camera da letto ci va solo per dormire perchè in soggiorno ha un altro angolo tana.

    E’ cosi terribile la situazione?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simone, ma no, non è così terribile la situazione! Secondo noi sarebbe meglio evitare di abituare un cucciolo a dormire sul letto, ma sembra che nel tuo caso per lui non sia la normalità. Quindi se vedi che per lui la cuccia è la regola e il letto un’eccezione, puoi anche continuare così, altrimenti sarebbe bene abituarlo a dormire tutta la notte nella sua cuccia adottando la tecnica della “testardaggine”, spiegato a Francesco due commenti fa. 🙂

  • Simone scrive:

    Ah bene, immaginavo… più che altro è che non mi sveglio più e quando me ne accorgo sono già le 6 del mattino :))
    Ok va bene certamente meglio esseere più testardo io!!
    Grazie.

  • Alessandra scrive:

    Buonasera a tutti ho urgente bisogno di aiuto.
    Ho un cucciolo di beagle di quasi 7 mesi, lui dorme in una grande cesta con tanto di cuscino nella taverna al calduccio, solo durante la giornata gioca e sta molto volentieri in giardino con l’altro mio cane adulto.
    Da un paio di sere quando lo lascio a dormire devo correre ad aprire la taverna perche lui vuole restare a dormire fuori con l’altro mio cane. premetto che per due notti l’ho lasciato fare quindi ha dormito fuori nella cuccia con un cuscino molto alto e coperte di lana. Quindi credo sia stato anche abbastanza caldo. Sono però molto contraria a lasciarlo fuori per via del freddo’ come posso fare? Grazie mille in anticipo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandra, siamo d’accordo con il tuo ragionamento, è sempre meglio evitare di far dormire il cane all’esterno per tutti i motivi descritti nell’articolo qui sopra. Il tuo cucciolo vuole dormire fuori per stare in compagnia dell’altro cane, ma se insisti a farlo dormire in taverna senza MAI cedere alle sue richieste vedrai che con il tempo si abituerà.

  • Ilaria scrive:

    Salve, io ho una Beagle di 18 mesi che non ha mai voluto dormire nella sua cuccia, anche perché le ha sempre mangiare e distrutte tutte. Inizialmente le impedivamo di salire in camera con un cancelletto, ma siccome quando lo facevamo faceva i suoi bisogni in salotto e ora non lo fa più, abbiamo deciso di lasciarla libera con il risultato che dorme con i bambini. Nel mio letto non viene ma loro, che magari dormono, non riescono a mandarla giù. Ora che è in calore e’ un vero problema. Cosa posso fare ? Tenga presente che se chiudo le porte della camera mi fa sicuramente ( per ansia o per dispetto) i bisogni in giro. Grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ilaria, date le premesse l’unico consiglio che posso darti è di mettere alla tua cucciolona in calore le apposite mutandine prima di andare a dormire.

  • Maria scrive:

    Salve, io avrei intenzione di prendere un beagle, però vorrei farlo stare solo la notte fuori e la mattina quando siamo a lavoro e scuola, nel giardino di casa sotto il patio.Naturalmente avrò una bella cuccia accogliente con coperte e giochi al riparo (dai noi l’inverno è poco freddo).Ma durante la giornata quando non sono al lavoro e ci sono i miei figli voglio farlo entrare dentro, poi naturalmente farà lunghe passeggiate e altro.
    Secondo lei può vivere bene con la nostra famiglia il cane?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Maria, come scritto nell’articolo qui sopra, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa. Tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati fuori di casa, e non importa se li si lasciano in giardino, in terrazza, in garage o quanto confortevole possa essere la loro cuccia, perchè in ogni caso non è dentro casa. i cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne.

  • Assy scrive:

    Maxliam dorme con me…da quando è arrivato, come farei senza il suo abbraccio la notte ? lui mette il suo muso sul mio collo o sul mio fianco sinistro 🙂
    è amore !!!!!

  • Andrea scrive:

    Ciao, i miei genitori non me lo vogliono compprare perchè poi dicono che di notte abbaia e che non può dormire di fuori è vero o no?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Andrea, non è possibile rispondere a questa domanda così generica. Ogni cane è fatto a modo suo, non si puo’ prevedere che tipo di comportamento avrà il tuo cane. Detto questo, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento (come abbaiare, piangere, scavare, distruggere, ecc…). Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo.

  • Laureta scrive:

    abbiamo preso Balo da un mese e adesso ne ha tre. Dorme tranquillo nella sua cuccia in camera da letto con noi. La mattina vogliamo abituare fuori in giardino dove ha un altra cuccia i giocatoli e anche il mangiare. Lui non acetta…piange vuole stare dentro casa. Se noi usciamo è felice ma se noi entriamo in casa lui piange (e disturba i vicini) . Come dobbiamo comportarci per dare questa abitudine? Stare fuori con tranquillità?
    Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laureta, è normale che un cucciolo di soli 3 mesi non voglia stare in giardino da solo, è ancora troppo piccolo per sapersi gestire autonomamente in un ambiente così grande e ricco di stimoli, perciò va abituato in modo graduale. Per il momento cerca soltanto di passare del tempo fuori con lui, facendolo correre e giocare, ma anche lasciandolo libero di esplorare autonomamente. Vedrai che crescendo acquisterà più sicurezza in se stesso e confidenza con l’ambiente e non gli dispiacerà passare del tempo in giardino, ma ora è troppo presto! 🙂

  • adelaide scrive:

    Perché il mio cucciolo non vuole fare i bisogni per strada ha quasi 4 mesi restiamo pet strada a volte anche più di 1 ora ma niente appena arriviamo a casa pipi e popò come devo fare

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ti riportiamo la stessa riposta data a decine e decine di persone che in passato ci hanno scritto con il tuo stesso problema: se un cucciolo viene abituato a sporcare in casa o sul terrazzo, sui giornali o sulle traversine, è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perchè giustamente è così che ha imparato… gliel’hai insegnato tu! Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito a fare pipì e popò fuori di casa (prendendo i dovuti accorgimenti non si corrono rischi anche se non ha ancora terminato il ciclo di vaccinazioni) perchè è molto difficile poi andare a modificare un’abitudine già consolidata. Ora non ti resta che insistere, continuare a portarla fuori più spesso possibile (anche ogni 2-3 ore) e premiarla tutte le volte che fa i bisogni fuori, mentre ignorarla quando sporca in casa. Non mollare, devi avere tanta pazienza in questo momento, ma vedrai che crescendo acquisterà un pò di coraggio e comincerà a sporcare fuori di casa.

  • loretta scrive:

    Ciao a tutti complimenti per il sito! il nostro beagle di 5 mesi dorme in casa nel trasportino confinato e dorme tranquillo tutta notte. Di giorno pero’ quando usciamo per andare a scuola o al lavoro va in giardino e resta in giardino.
    Ora e’ estate e va bene ma in inverno quando piove o nevica come facciamo a lasciarlo in giardino? Gli abbiamo messo una cuccia che lui non usa. In inverno possiamo lasciarlo in giardino in mezzo alla neve di giorno? Verso che ora farlo rientrare? Sottolineao che noi gli facciamo fare le passeggiate ma fatichiamo a tenerlo in casa perche’ corre e salta ovunuqe e prende tutto..Grazie Loretta

  • Ludovica scrive:

    Ciao a tutti e complimenti per il sito (molto utili i vostri articoli)! Ho comprato un cucciolo di beagle di appena 40 giorni nemmeno un mesetto fa! L’ho fatto dormire fuori già dalla prima sera, ovviamente in un posto al coperto. Ora gli abbiamo costruito una cuccia tutta di legno molto grande per come è piccolo, che abbiamo posizionato sotto un porticato! L’unica mia preoccupazione è l’inverno…mettendogli una copertina di lana nella sua cesta starà comunque bene? Ho paura che possa avere freddo…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Loretta, la soluzione migliore sarebbe tenerlo in casa, magari confinato in una stanza o in uno spazio della giusta misura, in modo che non abbia accesso a tutta la casa e quindi possibilità di mettersi nei guai e fare danni, coem descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Io ti sconsiglio di lasciarlo completamente all’aperto, anche perchè questo inverno sarà ancora molto giovane e sicuramente non abituato a temperature rigide, quindi potrebbe soffrire molto il freddo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ludovica, grazie per i complimenti, ci fa piacere che trovi utili i nostri articoli. Tuttavia forse avresti dovuto leggerli prima di portare a casa il cucciolo, avresti evitato tutta una serie di errori:
    1. Hai presto il cucciolo troppo presto. E’ fondamentale che il cucciolo resti con la mamma e i fratellini almeno fino ai due mesi di vita! Un cucciolo di 40 giorni ha ancora un fortissimo bisogno di stare nella cucciolata (cederlo prima, tra le altre cose, è pure illegale!), per poter apprendere le basi della comunicazione e socializzazione canina, la ritualizzazione dell’aggressività, l’inibizione del morso, ecc… Per saperne di più leggi attentamente l’articolo Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?
    2. L’hai fatto dormire fuori già dalla prima sera. Come scritto nell’articolo qui sopra, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo!!! E non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne.
    3. Hai costruito una cuccia molto grande per quanto è piccolo. La cuccia da esterno deve avere dimensioni appropriate in relazione alla taglia del cane, perchè lui scalda la cuccia con il suo calore corporeo. Quindi per far sì che l’ambiente interno si mantenga piacevole e per evitare inutili dispersioni di calore, si raccomanda di scegliere una cuccia di dimensioni non troppo grandi. Inoltre sarebbe bene anche tenerla sollevata da terra di qualche centimetro, rivestirla internamente con materiale isolante e dotarla di una porticina a tendina trasparente, tutto scritto nell’articolo Accessori per il Beagle: scegliere la cuccia da esterno
    Quindi per rispondere alla tua domanda, certo che avrà freddo questo inverno (anche se ci metterai una coperta di lana), dato che stiamo parlando di un cucciolo che avrà a malapena 5-6 mesi, non abituato a temperature rigide e dotato di una cuccia dalle dimensioni troppo grandi per lui. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • loretta scrive:

    Grazie per la risposta. Tuttavia lui fuorei salta corre fa di tutto. Dentri confinato cosa fa? È questo che non capisco.
    Grazie Loretta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Un cucciolo confinato non deve fare nulla se non dormire, dato che è un bisogno fondamentale dei cani molto giovani. Naturalmente prima di confinare il cucciolo bisogna provvedere a soddisfare tutte le sue necessità, dalla pappa ai bisogni fisiologici, e soprattutto fargli fare una passeggiata e farlo giocare un po’ per stancarlo e renderlo appagato per il tempo di qualità appena trascorso con te, in modo che una volta rientrato avrà voglia di godersi un po’ di riposo.

  • Giampietro scrive:

    Innanzitutto volevo complimentarmi per il sito, completo ed istruttivo e ad oggi queste sono merci rare su internet.
    Tornando a noi, io tra qualche giorno adotterò un cucciolo, volevo chiedere delle delucidazioni su alcuni punti:
    1) la mia casa è di 120 mq con un giardino di circa 50 mq ed un garage di circa 40 mq, la mia idea sarebbe quella di farlo dormire nel garage creando un recinto, il giorno tenerlo in giardino visto che purtroppo tutta la famiglia esce alle 8 del mattino e rientra a casa alle 17, e la sera o nei giorni in cui siamo in casa tenerlo con noi.
    P.S. il garage non ha finestre quindi volevo sapere se è il luogo giusto per farlo dormire.
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giampietro, grazie per i complimenti. Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre 9 ore filate di solitudine sono davvero troppe per un cucciolo, che oltretutto ha appena subito il trauma del distacco dalla mamma e dai fratellini e deve ancora prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia. E’ anche troppo piccolo per stare così tanto tempo in giardino da solo, i cuccioli non sanno gestirsi in ambienti grandi e ricchi di stimoli, vanno abituati gradualmente. I nostri consigli sono in primo luogo di preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento” (Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”), in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo e poi di spezzare il suo lungo periodo di solitudine, chiedendo a qualcuno (amico, parente, vicino di casa, dog-sitter) di andare da lui almeno un’oretta al giorno per dargli da mangiare (i cuccioli fino a 5 mesi devono mangiare 3 volte al giorno!), portarlo a fare i bisogni, giocare con lui e fargli compagnia.

  • Giampietro scrive:

    ho omesso di dire che mia moglie e mia figlia rientrano a casa per un paio di ore, quindi per i bisogni primari non ci sono problemi, purtroppo non è possibile tenerlo dentro durante la notte, per questo volevo sapere se è più consono tenerlo in garage o in giardino?
    grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, allora se i tuoi famigliari possono spezzare il lungo periodo di solitudine è tutto un altro discorso. Detto questo ripetiamo che secondo noi il cane, soprattutto se cucciolo, va tenuto dentro casa.

  • FRANCO scrive:

    caro FRANCESCO ho perso una cagnolina meticcia pincer dopo 18 anni di immensa compagnia,non la volevamo in casa,dopo aver avuto un pastore tedesco 16 anni,e cosila tenevamo fuori del cancello di casa poi è passata una vespa e la investita rompendogli il baccino il veterinario ci disse di tenerla in casa dentro una scatola ed entro una decina di giorni sabbe guarita ma dopo una settimana gia correva di nuovo.comunque se non vuoi che di notte non si lamenti falla dormire vicino a te magari sopra un tuo vecchio indumento, magari sotto puoi metterci un pezzo di nailon e vedrai che si affezionera di piu a voi e magari ogni tanto una piccola carezzinala aiutera a stare piu tranquillo, vogliono sentire il vostro affetto e vedrai come vi ricompenseranno, unaltra cosa solleva dal suolo tutte le scarpe e ciabatte ciao Francesco e vedrai che tutto l amore che gli darai te lo restituira centplicato. FRANCO

  • daniele scrive:

    Se compro un beagle e lo tengo fuori per la notte succede qualcosa?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    E’ sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. Ripetiamo che i cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Altri consigli a questo riguardo li trovi nell’articolo qui sopra che ti consiglio di leggere attentamente dato che l’abbiamo scritto apposta.

  • annalisa scrive:

    il mio beagle dormiva sul nostro letto ma ora lo ritrovo sempre sotto le lenzuola . la cosa non mi infastidisce molto anche perche’ tutte le sere mi occupo della sua pulizia .ma mi chiedo se e’ giusto per lui

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Direi che tra dormire sopra le lenzuola o sotto per lui non fa alcuna differenza se non che sta più al caldo. Poi se è giusto che il tuo cane dorma sul letto è tutto da vedere, noi non appoggiamo a priori questa scelta perchè spesso dà al cane più danni che benefici a livello comportamentale e caratteriale.

  • be il ilios dorme nel.letto con me scrive:

    Ciao sono norma il mio ilios dorme con me xche lo coccolo tutto anche se russa.

  • simona scrive:

    ciao il mio cucciolotto è arrivato 20 giorni fa il 26 aprile farà 3 mesi il problema è che mia figlia per non farlo dormire solo xchè piangeva dorme con lui sul divano…come faccio a farlo dormire sul suo cuscino? perderà il vizio?
    Non lo porto ancora spesso fuori per via che deve ancora fare una vacinazione e quindi fuori non sporca ancora ma aspetta di tornare a casa è normale imparerà?grazie simona

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simona, è normale che il cucciolo pianga di notte se rimane solo, tutti i cuccioli vorrebbero sempre stare in compagnia! Diciamo che tua figlia fa bene a dormire vicino a lui per fargli compagnia e trasmettergli sicureza finchè non si abitua a rimanere solo, ma non dovrebbe permettergli di dormire sul divano insieme a lei, ma dovrebbe farlo dormire nella propria cuccia, altrimenti non si abituerà mai! Ecco qualche articolo che ti consiglio di leggere attentamente:
    Quando il cucciolo piange di notte
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”
    Come insegnare al beagle a fare i bisogni nel posto giusto

  • Stefano scrive:

    Salve mi è stato regalo un bellissimo cucciolone di 11 mesi da una settimana. .. Premetto che lo faccio dormire fuori mi alzo presto la mattina 5 e vado lavorare ritorno al pomeriggio 17/18 vorrei sapere che fare X non far soffrire troppo il mio cane che resta tutto il giorno solo in giardino .. E mi chiedo se lo faccio dormire dentro e poi la mattina lo metto in giardino? D’inverno meglio così su cuccia riscaldata o dentro in casa ? Che fare ? Quando sono casa lui adora il divano grazie della risposta

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefano, il consiglio è di far dormire il cane assolutamente dentro casa sia in estate che in inverno e di dedicargli tutto il tempo che puoi quando torni dal lavoro, perchè passa davvero troppo tempo da solo. Inoltre ti consigliamo di allestire all’interno della casa un angolino tutto dedicato al cucciolone, una sorta di “spazio-tana” con tutto il necessario (cuccia, ciotole, traversina, giochini, ecc…) per farlo sentire protetto e al sicuro durante la notte e quando eventualmente deve rimanere da solo, così come suggerito nel post Educhiamo bene il cucciolo con il confinamento.

  • ALESSANDRA scrive:

    Ciao,ho un beagle di quasi 2 anni che è stato sempre in compagnia del mio pincher, erano entrambi in giardino e vivevano praticamente in simbiosi (tranne qualche sporadico momento in cui si contentevano coccole e palline).
    Ieri ho portato il mio beagle con me, ha affrontato un viaggio in treno di 3 ore e di un’ora e mezza in auto.
    Una volta arrivati nella mia nuova casa, (che premetto è a Mantova, un piccolo appartamento ) mentre prima lui era in Campania e viveva in giardino, lo vedo molto abbattuto, dorme sempre, è troppo tranquillo da ieri non mangia (almeno le crocchette, perchè il pane l’ha divorato) vorrei sapere è normale che è cosi tranquillo? ha bisogno di tempo per ambientarsi? riuscirà a riprendersi dal distacco dell’altro cane?, perchè non vorrei poi che stesse male a causa mia, poichè l’ho voluto io qui con me perchè mi mancava troppo. Spero mi possiate dare una risposta.
    Ciao e grazie e complimenti per il sito.
    Ci aiuta tanto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandra, grazie per i complimenti! Dunque, sicuramente il tuo beagle ha risentito di questi drastico e improvviso cambio di vita, ma è presto per fare un bilancio e dire che si trova male. Concedigli il tempo di cui ha bisogno per ambientarsi, cerca di essere molto presente e di coinvolgerlo in tutto ciò che fai, ma soprattutto portalo a spasso, fallo giocare e cerca in tutti i modi di tenerlo attivo. Solo tra qualche tempo potrai capire effettivamente se preferiva la vita di prima oppure no.

  • ilaria scrive:

    Tra un paio di giorni andrò finalmente a prendere il mio cucciolo maschio di Beagle! Non ho mai avuto un cane e sono totalmente in ansia per il suo arrivo. Del cane mi occuperò prettamente io, anche se dovrà condividere la casa con la mia famiglia e i miei genitori! Come mi devo comportare i primi giorni? è meglio abituarlo subito a dormire in cucina o per il momento può rimanere in camera con me? come faccio ad insegnarli il suo nome? inoltre ho letto i vostri articoli sul quanto riguarda i bisogni e mi sono preparata al meglio, ma ho ancora dei dubbi! lo posso portare già a spasso, o per il primo periodo uso le traversine? il cucciolo ha solo 3 mesi! grazie in anticipo, Ilaria

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ilaria, ti consigliamo di cominciare quanto prima ad abituare il tuo cucciolo ad uscire e a fare i bisogni fuori. Se prendi i dovuti accorgimenti (coprirlo bene in caso di freddo o pioggia, portarlo in zone il più possibile “pulite”, non farlo avvicinare ad escrementi di altri cani o animali) non corri grossi rischi anche se non ha terminato il ciclo di vaccinazioni. Diversamente, se continui a tenerlo segregato in casa, il primo problema sarà che ci metterà dei mesi per abituarsi a fare i bisogni fuori, perchè se un cucciolo viene abituato a sporcare in casa o sul terrazzo, sui giornali o sulle traversine, poi è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perchè giustamente è così che ha imparato. I cuccioli infatti hanno una cosiddetta “memoria tattile”, ovvero memorizzano il tipo di superficie su cui fare i bisogni e in seguito tendono a sporcare sempre sullo stesso tipo di materiale su cui sono stati abituati all’inizio. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito, appena puoi, a fare pipì e popò fuori di casa, perchè è più difficile poi andare a modificare un’abitudine consolidata. Posiziona comunque qualche traversina in giro per casa, in particolare mettine una nel suo “spazio-tana” e una vicino alla porta di casa, serviranno per le emergenze che sicuramente capiteranno i primi tempi. Per il resto sarebbe bene partire con le idee chiare fin da subito. Se lao abitui a dormire accanto a te, sarà più difficile poi abituarlo a dormire da solo, perciò se parti già con l’intenzione che in futuro il suo spazio-tana verrà spostato dalla tua camera alla cucina, forse sarebbe meglio metterlo subito nella posizione definitiva e magari per le prime notti sarai tu a dormire vicino a lui.

  • valentina scrive:

    Salve a tutti,ho bisogno di un vostro consiglio: la mia Cloe ha un anno e vive a casa con i miei genitori..ha un grande giardino a sua disposizione e quindi da un anno è abituata così. Quest’anno purtroppo per lavoro i miei genitori durante la settimana vivono in un’altra casa lontana kilometri da qui..e tornano nel fine settimana..per problemi logistici il cane nn hanno potuto portarlo con loro, quindi Cloe è rimasta nel suo giardino quando passavo io a darle da mangiare e farle fare delle brevi passeggiate..ma fondamentalmente sta da sola tutto il giorno. Ho pensato di portarla a casa con me..in appartamento ma con un grande balcone..lei inizialmente era e jtata. .ma dopo un po’ ha cominciato a piangere..ora io nn so cosa fare..cosa è meglio per lei..se stare a casa sua..ma praticamente sola per 5 giorni su 7..o comunque portarla con me e farla abituare piano piano..considerando però che nel week end quando tornano i miei genitori la riprendono??!
    Grazie dei preziosi consigli 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Valentina, il nostro consiglio è assolutamente di prenderla con te!!! E’ normale che sia un po’ destabilizzata per il cambio di ambiente, ma vedrai che piano piano si abitua anche alla vita di appartamento se riesci a portarla fuori e a soddisfare le sue esigenze di movimento e socialità. E’ assolutamente sconsigliabile invece lasciarla sola nella vecchia casa, a lungo andare la condizione di isolamento sociale potrebbe portare a problemi di comportamento anche gravi!

  • valentina scrive:

    Grazie Simona..I tuoi consigli sono sempre preziosi 😀
    Buona serata

  • nori scrive:

    Ciao ragazzi ho letto a lungo tutte le domande che vi sono state rivolte e i preziosi consigli che voi date. Ora vi racconto quanto mi accade, il mio Toby che ora ha 19 mesi sino a due mesi fa ha sempre dormito in una cuccia che avevo sistemato in garage anche se ogni sera dovevo impazzire per “catturarlo” e portarlo a dormire. Tenete presente che essendo estate passava praticamente tutta la giornata in giardino o in casa al fresco giocando da mattina a sera o con me o con le mie nipotine. Una sera proprio non sono riuscita a prenderlo perchè ogni volta che mi avvicinavo lui scappava ed era impossibile agguantarlo. Stanca di corse per il giardino ho lasciato perdere e dunque ha dormito fuori tutta la notte su una sedia a sdraio posta sotto il portico. Vi devo dire che mi sono alzata almeno 4 volte per controllare dove o cosa stesse facendo, ma lui dormiva tranquillamente. Questo problema si è poi ripresentato anche nei giorni seguenti ed a questo punto ho acquistato una di quelle cucce coibentate con anche un rivestimento molto spesso sia sul fondo che sulle pareti, ho messo due strati di cuscini sul fondo e coperte di lana all’interno e sull’ingresso vi è quella tendina di plasticone trasparente. Pensavo avesse dei problemi per la nuova sistemazione ma la prima sera si è letteralmente fiondato all’interno e così d allora dorme in questa cuccia posta sotto il portico di casa appena fuori dalla porta della mia cucina. Mai avrei pensato di far dormire fuori il mio Toby (il mio precedente beagle che mi ha lasciato due anni fa, ha sempre dormito nel garage) ma questo mio mascalzone non sente ragioni, anche in queste sere sta con me sul divano sino alle 22-22,30 poi mentre lo mando fuori per far pipì, appena finito entra nella sua cuccia e buona notte. Tutto questo con mio grande dispiacere

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nori, sembra che il tuo Toby abbia un carattere molto sicuro ed indipendente e soprattutto che gli piaccia avere la situazione sotto controllo, perciò non sente l’esigenza di dormire sotto il tuo stesso tetto ma preferisce restare fuori, magari a controllare il suo territorio. A questo punto potresti anche assecondare le sue richieste, a patto di assicurarti che in inverno stia al caldo anche nelle notti più fredde , e che in estate non corra il rischio di contrarre la leishmaniosi, proteggendolo con vaccini, spot-on e quant’altro. Naturalmente se poi dovesse essere lui a chiedere di tornare a dormire all’interno, assecondalo.

  • nori scrive:

    Simo la tua risposta e’ l’esatta fotografia del mio Toby lui e’ sicuro e sopratutto indipendente, insomma si fa gli affari suoi, solo verso il tardo pomeriggio ama stare un po’ con me sul divano a fare qualche breve sonnellino. Credimi sarei piu’ che felice poterlo riportare nella cuccia in garage, mi sentirei piu’ sicura e cio’ non mi costringerebbe ad alzarmi almeno unavolta a notte per controllare che luii sia all’interno della sua cuccia al caldo e non sia a gironzolare per il giardino

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Capisco la tua preoccupazione, anch’io mi sentirei nello stesso modo, ma è chiaro che Toby è un cane che sa badare a se stesso, vedrai che se e quando sentirà la necessità di tornare a dormire all’interno te lo farà sapere!

  • BARBARA scrive:

    il mio pluto a 2 anni e mezzo e dorme tutte le sere nel mio letto. non importa se e’ sbagliato….io sono felice e lui e’ felice…..Ormai e’ un abitudine…..La mattina ci svegliamo insieme, mentre sono in doccia lui mi aspetta sdraiato fuori dalla porta del bagno…. facciamo colazione insieme… e poi via al lavoro insieme…. lui sta in ufficio con me….( questo per non farlo rimanere da solo in casa otto ore)….. finito il lavoro lunghe passeggiate….tutta la casa e’ accessibile al mio pluto…il divano, il letto,il bagno… ho un cane felice e ne sono fiera

  • Melania scrive:

    Ciao…, a tutti complimenti per il sito dettagliato in tutto….Kira due mesi e due Gf che sta con noi. La sera entra nella sua gabbietta allestita più confortevole possibile messa in cucina chiudiamo la porta e si addormenta, ma poi si sveglia e piagnucola si lamenta, noi non andiamo piane piange poi si riaddormenta poi si risveglia….facciamo bene a non andare da lei???? Quando finirà d lamentarsi….

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Melania, intanto cominciamo col dire che ti stai comportando nel migliore dei modi e non stai sbagliando nulla! La situazione che descrivi è del tutto normale, dato che hai a che fare con una cucciola così piccola che si deve semplicemente abituare a restare da sola. E’ normale che pianga: tutti i cuccioli soffrono di solitudine e vorrebbero sempre stare in compagnia, ma è anche necessario abituarli fin da subito a rimanere soli e far capire loro che non succede nulla di grave. Non possiamo dirti quanto tempo ci vorrà prima che smetterà di lamentarsi perchè è una cosa molto soggettiva, perciò abbi pazienza e continua a fare ciò che stai facendo e abbi pazienza, vedrai che piano piano si abituerà. Trovi qualche consiglio in più nei seguenti articoli:
    Quando il cucciolo piange di notte
    Come insegnare al cucciolo di beagle a rimanere solo

  • caterina scrive:

    ciao a tutti, la mia Sissi ha 7 mesi appena compiuti ed è con me da ormai 4. con l’arrivo della primavera la vorrei abituare alla vita esterna: da un paio di mesi la porto quotidianamente in una struttura che funge da “asilo” e lei va alla mattina e la sera quando finisco di lavorare la porto a casa con me.
    ho fatto questa scelta perchè temevo che con l’inverno si ammalasse fuori 10 ore al giorno e poi perché era piccolina e infine, perché i miei genitori purtroppo non la tollerano. ora abbiamo costruito un bellissimo e ampio spazio all’interno del nostro cortile nel quale è compresa anche una casetta di legno nella quale può dormire o ripararsi. c’è solo un problema: piange, si dispera, ulula, si arrampica alla rete… se anche l’apriamo e la lasciamo libera per l’intero cortile si piazza davanti alla porta per entrare in casa.
    voglio che impari a stare a casa sua, dove c’è sempre mia mamma, ma fuori nel cortile, e la sera quando io torno la prenderei in casa.
    a nessuno di voi è capitato? avete qualche consiglio? come posso fare? vi ringrazio anticipatamente.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Caterina, è normale che una cucciola non sappia gestire se stessa in uno spazio così grande e ricco di stimoli come può essere il giardino di casa, così come è normale che voglia sempre stare in compagnia. Quindi devi lavorare su due fronti: abituarla a restare da sola e abituarla al giardino. Comincia a portarla in giardino ogni giorno, restando però sempre con lei, gironzola, gioca con lei, falle prendere confidenza con l’ambiente, falla correre. All’inizio restaci per pochi minuti, poi prolunga sempre di più il tempo. Piano piano resta con lei ma diminuendo sempre più le attenzioni verso di lei, poi quando vedrai che si sarà ambientata, potrai cominciare a lasciarla fuori da sola, all’inizio sempre per poco tempo, in modo da abituarla in modo graduale e senza traumi. Detto questo, non è pensabile che una cucciola possa restare da sola giornate intere. I beagle hanno bisogno di fare movimento, lunghe passeggiate, giocare, socializzare con i propri simili. Se non soddisfi i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità sarà impossibile abituarla ad una vita del genere, mentre invece sarà più facile se al mattino primam di lasciarla sola riuscirai a portarla a fare una bella passeggiata e a dedicarle del tempo e la stessa cosa la sera appena rientri.

  • ILENIA scrive:

    Ciao ho letto un po’ dei vostri consigli. Stiamo valutando di prendere un cane e mi piacerebbe appunto un Beagle , anche perchè mi avevano detto che poteva stare fuori a dormire. Voi lo sconsigliate completamente? Perchè io purtroppo soffro di allergie e devo proprio evitare che il cane stia fisso in casa e quindi non posso farcelo dormire, ma non vorrei per questo rinunciare a prendere un cane…. Fuori ho tanto spazio e anche delle rimesse coperte e un piccolo magazzino. Vorrei un piccolo aiuto da voi per capire se può essere una scelta fattibile o meno.
    Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Ilenia, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di cani come il beagle (che di fatto è un “cane da muta” e per questo ha un elevato bisogno di socialità!), perchè si sentirebbe escluso per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi del branco e questo lo porterebbe a sviluppare problemi di comportamento, perciò purtroppo secondo noi la tua idea non è fattibile.

  • sergio scrive:

    ciao sono un felice possessore di una coppia di beagle cresciuti insieme e vi posso garantire che si sono equilibrati così bene che riesco a lasciarli a casa con i divani bianchi e non rovinano nulla. Da premettere che il pomeriggio sono sempre fuori casa con me e la notte dormiamo nello stesso letto. Non ne potrei fare a meno

  • Giacomo scrive:

    Salve mi piacerebbe prendere un Beagle il problema è che i miei genitori non vogliono saperne di farlo dormire in casa (per la puzza e altro) andrebbe bene farlo dormire in una cuccia coibecoibentata in una casetta di legno da esterno almeno per l’inverno ?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giacomo! Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Poi magari potrete piano piano abituare il piccolo a restare fuori in determinati momenti della giornata.

  • Adriana scrive:

    Ciao, ho scoperto oggi il vostro sito e l’ho trovato molto interessante e utile.Vorrei chiedervi qualche consiglio, perché abbiamo appena adottato un cane che era da quasi due anni in canile, un meticcio, un incrocio tra jach russel e beagle. E’ molto affettuoso e obbediente, ma lo stiamo portando lo stesso ad una scuola di comportamento perché è molto vivace.Abbiamo comprato una cuccia coibentata e l’abbiamo messa sotto il portico, al riparo dalle intemperie. Alla sera, appena chiudiamo la porta finestra, entra nella cuccia senza problemi.
    I problemi me li faccio io,perché ho paura che in autunno e inverno possa avere freddo fuori;non so cosa fare, io vorrei farlo entrare in casa,mio marito, pur essendogli molto affezionato, pensa che dovrebbe star fuori e farlo entrare un po’ in casa durante il giorno.
    Ho pensato anche di prendergli una coperta termica perché stia più caldo,non so cosa fare!
    Mio marito dice che essendo stato in canile è abituato a sta fuori, ma a me fa tanta pena.
    Ciao adriana

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Adriana! Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare degli acciacchi che sicuramente si manifesteranno in età adulta per la ripetuta esposizione a freddo e umidità in inverno e il pericolo della Leishmaniosi in estate! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Poi magari potrete piano piano abituare il piccolo a restare fuori in determinati momenti della giornata.

  • Roberta scrive:

    Ciao sono Roberta, ho un cucciola di nome Zoe di due mesi e pochi giorni da 4giorni,dorme già nella sua cuccia ma si addormenta sulle mie gambe e poi la metto nella cuccia i primi giorni appena si svegliava io andavo a calmarla….adesso vorrei iniziare ad abituarla a dormire nella cuccia e se si sveglia a riaddormentarsi da sola le anche messo un recinto(Mini box) con tutte le sue cose…ma piange ed abbaia,inoltre ho paura che possa farsi male perché morde continuamente la rete…Come posso fare??O tra quanto posso aspettare riesca a dormire tutta la notte!!Vi prego aiutatemi!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, la situazione che descrivi è del tutto normale, dato che hai a che fare con una cucciola così piccola che si deve semplicemente abituare a restare da sola. E’ normale che pianga: tutti i cuccioli soffrono di solitudine e vorrebbero sempre stare in compagnia, ma è anche necessario abituarli fin da subito a rimanere soli e far capire loro che non succede nulla di grave. Non possiamo dirti quanto tempo ci vorrà prima che smetterà di lamentarsi perchè è una cosa molto soggettiva, nel mentre magari trova un modo per dormire vicino a lei, in modo che si senta rassicurata dalla tua presenza. Nell’articolo Quando il cucciolo piange di notte trovi qualche consiglio in più.

  • Raffaele scrive:

    Ciao a tutti,in primavera,ad aprile,arriverà il mio cucciolo di Beagle! Viviamo in un appartamento grande,con due balconi che equivalgono ad un giardino ed un parco con un’area cani proprio sotto casa.
    Ho due domande da porvi.
    La prima,secondo voi è megli abiutuare il cucciolo a sporcare nella lettiera,sul balcone,oppure imparargli a sporcare solo fuori casa,e tenere la lettiera come rideva?
    Seconda domanda,secondo voi,è meglio abituarlo a dormire nella sua cuccia,che si trova sul
    balcone,oppure abituarlo a dormire su un cuscinotto posizionato davanti al mio letto? (Non sopra)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Raffaele, cominciamo col dire che secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare degli acciacchi fisici che sicuramente si manifesteranno in età avanzata per la continua esposizione a freddo e umidità nella stagione più fredda e il rischio di contrarre la Leishmaniosi in estate. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Poi magari potrete piano piano abituare il piccolo a restare fuori in determinati momenti della giornata. Per quanto riguarda i bisogni, il nostro consiglio è di abituare il cucciolo a sporcare fuori fin da subito e usare le traversine per i casi di emergenza. Se un cucciolo da piccolissimo viene abituato a sporcare in casa o sul terrazzo, poi è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perché giustamente è così che ha imparato. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito a fare pipì e popò fuori di casa perchè è più difficile poi andare a modificare un’abitudine consolidata. Nell’articolo Come insegnare al beagle a fare i bisogni nel posto giusto puoi trovare tutti i consigli a questo riguardo.

  • Raffaele scrive:

    Grazie mille della risposta,seguirò i vostri consigli alla lettera ! Troppo difficile questa attesa

  • Giovanna scrive:

    Purtroppo ho un problema cn la mia piccola…ormai ha 8 mesi ed ha preso l’abitudine di dormire sul.letto matrimoniale…
    Nn dico sia sbagliato percHe Cmq le ho fatto prendee io questa abitudine però ora sta davvero esagerando….vorrei insegnarci a dormire a terra su un cuscini accanto al mio letto….cone faccio?? Per favore mi potete aiutare anche percje ora è diventata una signorina e converrà cn me che nn può salire sul letto
    Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanna, beh, inutile dire che avresti dovuto pensarci prima e che adesso sarà difficile toglierle questa abitudine. Se vuoi mettere la sua cuccia vicino al tuo letto per farla dormire lì va bene, ma preparati, perchè OGNI VOLTA che lei proverà a salire sul letto tu dovrai assolutamente metterla giù. Il segreto è essere più testarda di lei e prenderla per sfinimento: se lei capisce che non ha speranza e che ogni volta che sale tu la rimetti giù, prima o poi si arrenderà e accetterà di dormire nella cuccia. Preparati però a passare diverse notti in bianco, almeno all’inizio. Altrimenti, metti la sua cuccia appena fuori dalla tua stanza, lascia la porta aperta ma metti un cancelletto per bambini, in modo che non possa entrare ma che però possa vederti e sentire la tua voce.

  • Giovanna scrive:

    Grazie della risposta…lo so che avrei dovuta abituarla da piccola infatti io ci stavi riuscendo ma è mio marito che ha ceduto….ed ora la frittata è fatta

  • Caterina scrive:

    Salve Sissi ha 1 anno e 4 mesi e anche lei è stata abituata a dormire nel letto con me. Però le ho preso poi una cuccia molto morbida e l’ho messa accanto a me ma a terra.. lei dorme li.. ogni tanto mi annusa e le dico di tornare a letto e ci va (sbuffando ma ci va)! Serve solo pazienza e volontà..
    Loro poi capiscono! Sissi ora viene con me a letto solo quando dormiamo di più la
    Mattina (quindi nel weekend):) vedrai che ce la fai!:)

  • MICHELA scrive:

    Ciao a tutti rgazzi, ho preso da circa 4 mesi una splendida cagnolina Camilla.
    inizialmente l’ho fatta dormire in casa contro il volere di mia madre.
    Durante la notte mi distrugeva tutto , mordicchiava ovunque.
    Cosi ho acquistato una grande cuccia confortevole e l’ho messa in giardino in un luogo asciutto e ripatato.
    Durante il giorno la piccola sta con me , anche dentro casa … ma la notte anche ad ultima ora prima di andare a letto la metto fuori nella sua cuccia.
    è sbagliato???
    potrebbe soffrire???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michela! Dunque, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare degli acciacchi che sicuramente si manifesteranno in età adulta per la ripetuta esposizione a freddo e umidità in inverno e il pericolo della Leishmaniosi in estate! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Poi magari potrete piano piano abituare il piccolo a restare fuori in determinati momenti della giornata.

  • Aurora scrive:

    ciao, io tra un po prendo il cane.
    La domanda è se posso farlo dormire nella mia cameretta con la sua cuccia e il suo angolino . BELLISSIMO SITO

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sì, puoi farlo dormire in camera tua, ma c’è un rischio altissimo che inizi a dormire nel letto con te ed è altamente sconsigliabile abituare a dormire un cucciolo nel letto. Magari puoi mettere il recinto del confinamento in camera tua, così da abituarlo a dormire nella sua cuccia ma tenendolo comunque vicino a te.

  • Aurora scrive:

    ok seguirò il tuo cinsiglio

  • Alfredo scrive:

    Ragazzi, ho un problema: una coppia di miei vicini fanno stare la beagle (3-4 anni) chiusa in un cortiletto di 10-15 mq, sì con cuccia e coperte, ma pur sempre rimane fuori giorno e notte, estate ed inverno in quei 10-15 mq!Osservo che la portano a fare le passeggiate, ma talvolta anche una sola volta al giorno! Incredibilmente è molto dolce, affettuosa e socievole. Ma questa situazione mi sembra eccessiva…Dovrei sporgere querela?? Grazie, vi seguo sempre!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alfredo, sei molto carino a preoccuparti per la cagnolina dei tuoi vicini di casa, ma purtroppo non crediamo ci sia molto che tu possa fare. Se ha cibo, acqua, una cuccia in cui ripararsi e viene portata a spasso regolarmente non si può parlare di maltrattamento e purtroppo sono ancora tante le persone che non concepiscono di avere un cane che gira per casa. 🙁

  • Stefano scrive:

    Ciao, il mio Dik ha 14 mesi e lo faccio dormire fuori un nostro piccolo cortile dentro il trasportino( che ha distrutto dopo 1 mese) ricoperto di 3/4 plaid fuori e due dentro per lui…ho provato a farlo dormire dentro ma fa pipì dietro il frigo, mentre a casa dei miei suoceri sa che deve uscire per farla….. ovviamente il gg sta sempre con noi dentro casa….possono soffrire con temperature fredde?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefano, certo che possono soffrire le temperature fredde, i beagle sono robusti ma non hanno certo il pelo di cani nordici e abituati a questo gelo! Inoltre, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare degli acciacchi che sicuramente si manifesteranno in età adulta per la ripetuta esposizione a freddo e umidità in inverno e il pericolo della Leishmaniosi in estate! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Zen77 scrive:

    Salve Settimana prossima andrò a prendere Romolo 3 mesi. Avrei pensato di farlo dormire sul terrazzo COPERTO di casa mia Praticamente fuori la cucina di casa ho un terrazzo coperto Sbaglio ? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Zen, secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo che è appena stato portato via dalla mamma e dai fratellini! E non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perché in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come abbaiare e distruggere… Per non parlare degli acciacchi che sicuramente si manifesteranno in età adulta per la ripetuta esposizione a freddo e umidità in inverno e il pericolo della Leishmaniosi in estate! Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cane adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per lui avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • aurora scrive:

    ciao ho una cagnolina di nome penny , io la faccio dormire in salone secondo voi va bene come posto ????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Va benissimo, a patto che in salone abbia un angolino tutto suo, una sorta di “spazio-tana” con la sua cuccia dove potersi sentire tranquilla e al sicuro.

  • aurora scrive:

    si ce la abbiamo un angolo ampio tutto per lei

Lascia un commento