Torna all'homepage
nov
28

Quando il cucciolo piange di notte

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo

Superare la prima notte con il cucciolo di beagle foto

Il cucciolo di beagle che piange di notte, quando è appena arrivato a casa, è una delle cose più facili che ci possano capitare.
Pensiamo alla sua situazione: è ancora giovanissimo, insicuro, indifeso e si è appena allontanato dalla mamma e dalla cucciolata.
E’ il più grosso cambiamento della sua vita e lui è ancora un piccolo batuffolo di pelo, non ha certo i meccanismi per gestirlo!

Quindi è normale sentire il cucciolo di beagle che piange di notte, sia durante la prima che in quelle successive. Sappiamo che questo può creare un nodo in gola, ma è quasi impossibile che il nostro nuovo amico non si lamenti quando deve passare le prime notti.

Come proprietari, però, possiamo fare tanto.

Siamo la sua famiglia. Con lui ci divertiremo come pazzi, condivideremo gioie e dolori, momenti meravigliosi ed altri meno belli. Siamo la sua nuova famiglia e cercare di metterlo a suo agio può farci stare tutti meglio. :-)

Innanzitutto è indicatissimo farlo dormire dentro casa, in modo da non farlo sentire escluso dal branco. Non importa se abbiamo un garage con aria condizionata o una veranda con piscina: per il cane è molto importante sentirsi parte del branco, fin da subito. Ne parliamo nel post “Dove facciamo dormire il Beagle?“.

Ed ora vediamo i passi che possono servirci per addolcire questo momento che sarà per sempre nei nostri ricordi più cari.

1) E’ fondamentale che la cuccia o il lettino (di qualsiasi tipo) che abbiamo scelto per il cucciolo sia già in casa al suo arrivo e sia tutto pronto per il grande momento.

Per cominciare con il piede giusto, possiamo già allestire il suo spazio personale riservato e mettere lì dentro la sua cuccia, in modo da cominciare il suo percorso educativo nel modo più naturale possibile. Questa pratica si chiama “confinamento” e previene tantissimi problemi, perché rispetta il suo bisogno fondamentale di avere un rifugio tutto per lui.

2) Una buona pratica è quella di tenere per qualche notte (diciamo due al massimo) la cuccia di fianco al letto.

Sarà molto comodo quando dovremo confortarlo con carezze e parole dolci se si metterà a piagnucolare a notte fonda.
Non facciamolo MAI salire sul nostro letto se non vogliamo crescere un cane viziato con problemi di comportamento (ad es. la famosa ansia da separazione) quando sul letto non potrà più salirci per qualunque motivo.

Nel caso ideale l’allontanamento dovrebbe avvenire in modo graduale, ma non tutti hanno la possibilità di dormire vicino al suo angolo riservato per poi allontanarsi gradualmente notte dopo notte, quindi tenere per un po’ la sua cuccia ai piedi del letto è già un buon compromesso per dargli la sicurezza necessaria.

In più, ecco la lista di quello che possiamo mettere nella cuccia e nelle sue vicinanze per rendere meno traumatica la prima notte al nostro piccolo amico (e anche quelle successive). Naturalmente non è necessario usare tutti questi accorgimenti ma se il cucciolo proprio non si dà pace possiamo pensare di farlo.

  • Una borsa dell’acqua calda. Riempita di acqua ben calda e avvolta in una copertina, è efficace per sostituire il calore dei fratellini.
  • Una sveglia per simulare il battito del cuore materno (per i più pignoli: la sveglia sarebbe meglio fosse al quarzo: il tic-tac è di 60 battiti al minuto, più rassicurante di un meccanismo a carica manuale).
  • Una radiolina a volume bassissimo per riprodurre gli inevitabili rumori di fondo dell’ambiente precedente.
  • Una piccola luce notturna per non lasciarlo, almeno la prima notte, nel buio più assoluto.
  • Qualche foglio di giornale o un tappetino assorbente vicino alla cuccia servirà a raccogliere i suoi bisognini notturni.
  • Dal post “Andiamo a prendere il cucciolo di Beagle!“, un vecchio maglione o una piccola coperta che in precedenza avremo strofinato sui fratellini, sulla madre o nel giaciglio usato dall’allevatore. In questo modo porteremo direttamente nella sua cuccia l’odore rassicurante del vecchio ambiente.

Inoltre, in alcuni casi (è da provare assolutamente perché varia da un individuo all’altro) uno specchio a poca distanza dalla cuccia distrae il cucciolo che, intento a fissare il suo “compagno virtuale” nella penombra della notte, pian piano si tranquillizza.

Altri accorgimenti importanti: di notte non dobbiamo permettere al cucciolo l’accesso a tutta la casa, lo confonderebbe inutilmente.
Chiudiamo la porta della camera da letto o mettiamoci un cancelletto per bambini (questa soluzione è migliore perché il cucciolo non perde completamente il contatto con noi).

Prepariamo poi il vicinato all’arrivo del nostro amico. Se possibile, avvisiamo prima quelli che ci abitano intorno. Ci mancherebbe solo qualche schifoso litigio condominiale per motivi sciocchi…

Può darsi che non sia solo la prima notte ad essere drammatica ma anche quelle successive. Può darsi che la prima notte, con nostro grande stupore, passi tranquilla e la seconda o la terza siano terribili. I cuccioli non seguono certo i manuali, prepariamoci.

Però con questi accorgimenti di solito la situazione migliora di molto, e spesso si risolvono quelle situazioni drammatiche di notti insonni passate tra latrati che spezzano il cuore.

Anche se all’inizio può sembrare strano, tra qualche anno ricorderemo questi momenti con il sorriso! :-)

178 commenti:
  • serena scrive:

    ho un cucciolo di beagle di 5 mesi , e’ arrivato in casa aveva circa 3 mesi….me l’avevano descritto come un diavoletto che mi avrebbe distrutto casa in 5 secondi ( ho un appartamento)io ero terrorizzata!!!
    devo dire invece che ZEUS e’ un beagolino meraviglioso , ha sempre dormito tutta la notte ma sul DIVANO non sono riuscita a farlo stare nella sua cuccia….non mi ha mai distrutto niente a parte qualche paio di ciabatte…..eppure sta solo tutte le mattine.
    insomma l’unico problemino che ha e’ che ancora i suoi bisogni gli fa oltre che fuori ….anche in casa……non ha ancora capito che in casa non si fa niente…..ma la razza e’ un po’ coccio…..
    Io consiglio questa razza a tutti chi ama i canini non puo’ non amre un beagle visto che e’ troppo amoroso!!!!!!!!!!!!!!!!!
    saluti Serena

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Serena, ti ringraziamo per averci raccontato la tua esperienza, Zeus sembra proprio un angioletto! Vedrai che con molta pazienza riuscirai a fargli capire anche che i bisogni si fanno fuori casa, del resto adesso è ancora un cucciolotto. In bocca al lupo!

  • laura scrive:

    I miei genitori non vogliono che il cucciolo dorma in casa di notte e anche l’allevatore ha detto che sono cani che resistono a 20 gradi sotto zero.Quali acciacchi potrebbe avere? Possono essere gravi?

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura,
    ti sconsigliamo di lasciare il beagle a dormire fuori casa, per diverse ragioni.
    1) Se cucciolo, ti sconsigliamo nel modo più assoluto di farlo dormire fuori perché è molto delicato e, soprattutto d’inverno, è facilissimo che si ammali siccome non ha ancora il sistema immunitario pienamente sviluppato e può subire degli stress anche molto pesanti.
    2) A lungo andare, se lasci dormire sempre il beagle fuori, è più facile che insorgano problemi alle articolazioni anche in età non avanzata. Inoltre, siccome i flebotomi (gli insetti che possono portare la leishmaniosi) pungono di notte, il cane è più esposto al rischio di contrarre la malattia. Il veterinario potrà chiarirti meglio questi due punti.
    3) Dal punto di vista educativo, se non fai mai entrare il beagle in casa, gli togli la condivisione di spazi comuni con il suo branco-famiglia e non soddisfi una grossa parte dei suoi bisogni fondamentali (la socialità): è molto facile che quindi non si formi un carattere equilibrato. È importante che il cane prenda parte, fisicamente, alle attività comuni del branco, oltre a socializzare con altri cani ed altre persone. È un suo bisogno ed è meglio essere tutti d’accordo (parlandone prima di prenderlo) per cercare di soddisfarlo, per non farlo diventare un cane dal carattere problematico.

  • cinzia scrive:

    Full il mio beagle a purtroppo preso tutte le cattive abitudini che io le ho dato….nn avevo mai avuto un cane…solo gatti, e poi lui era così piccino, era troppo bello tenerlo nel lettone con me e mio marito…….ma il tempo è passato senza che me ne accorgessi, adesso che ha 1 anno e 7 mesi chi gli spiega che è diventato troppo pesante appoggiato con la testa sulle gambe??…le ho regalato una poltrona quando era piu piccolo….la mangiata, adesso che fa caldo e le ho regalato un divano nella notte si trasferisce lì…ma nn ci sta tanto, và avanti e indietro tutta la notte. prima che mio marito ci sbatta fuori tutti e due ehehehehehe avreste un consiglio facile facile, nn posso lasciarlo abbaiare troppo abito in un palazzo e la sig al piano di sotto oramai mi odia. grazie

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cinzia,
    siccome Full ha 1 anno e 7 mesi, purtroppo ha avuto modo di radicare bene le sue cattive abitudini e una strada “facile” non esiste più. Questo vuol dire che la situazione è certamente risolvibile ma richiede il massimo impegno da parte vostra, di tutti i membri della vostra famiglia. In sostanza, il percorso che ti suggeriamo è lo stesso che ti abbiamo consigliato a maggio 2010 (quando Full aveva 5 mesi), con l’unica differenza che adesso ci vuole molto più impegno e determinazione da parte vostra nel mettere in pratica i vari accorgimenti.
    1) Per prima cosa è fondamentale che tu diventi il suo leader, la sua figura di riferimento, applicando i suggerimenti riportati nello special report scaricabile gratuitamente.
    Full ha bisogno, per il suo equilibrio, di occupare all’interno del vostro “branco” una posizione subordinata a tutti, prima a te (leader) e poi al resto delle persone che vivono con lui.
    Questo si ottiene con regole ben precise (le più importanti sono indicate proprio nello special report) che tutti devono fargli rispettare. Anche una sola mancanza può compromettere il lavoro di mesi: quando ad esempio decidete di non allungargli bocconcini dalla tavola, se qualcuno di nascosto glieli dà, questa incoerenza basta già a vanificare qualsiasi tentativo di educazione.
    2) Anche se Full adesso è più cresciuto, puoi usare ugualmente la strategia del confinamento riportata nell’articolo “Educhiamo bene il cucciolo con il confinamento” per non lasciargli a disposizione l’intera abitazione (questo può creargli confusione), per costruire una sua zona recintata di sicurezza dove sentirsi protetto (avere una “tana” tutta sua è utilissimo per il suo equilibrio) e per ribadire ulteriormente che tu, leader, oltre a controllare le sue risorse (cibo, giocattoli, ecc.) hai il controllo anche dei suoi spazi.
    3) Se avete difficoltà a mettere in pratica gli accorgimenti, potete pensare di rivolgervi ad un educatore cinofilo che vi assista nei vari passaggi di un programma educativo, così da non far passare altro tempo prezioso e da non aggravare ancora di più la situazione che, da quello che descrivi, è già vicina ad un punto di rottura.

  • Chiara scrive:

    Ciao. Sono Chiara. Ho un cucciolo di Beagle di appena 45 giorni o più. La prima notte il cucciolo si è addormentato senza problemi, ma dopo un pò ha iniziato a piangere ed abbaiare. Il cucciolo dorme solo. Mi sono alzata e sono andata a controllare; il cucciolo appena mi ha visto ha smesso di abbaiare e piangere e dopo poco si è riaddormentato, per poi risvegliarsi altre volte durante la nottata. Stessa situazione anche la seconda sera. Come posso risolvere il tutto? Ed inoltre, faccio bene se lo faccio piangere?
    N.B. Il cucciolo dorme solo in bagno. Grazie in anticipo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Chiara, è assolutamente normale che un cucciolo così piccolo (ci teniamo sempre a ribadire che un cucciolo dovrebbe stare con mamma e fratellini almeno fino a 60 giorni) si svegli di notte e pianga perchè si sente solo. Il comportamento corretto in questi casi è… IGNORARLO. Sappiamo che sembra crudele, ma se lui impara che ad ogni suo piagnucolio tu compari magicamente per consolarlo è finita! Continuerà a piangere solo per capriccio perchè avrà imparato che tu corri immediatamente da lui. Se invece lo ignori gli fai capire che non succede nulla di grave se rimane da solo di notte e quindi, non vedendo nessuna reazione da parte tua, dopo un pò si calmerà e tornerà a dormire.
    Assicurati comunque che nello spazio che gli hai riservato per la notte si senta comodo, sicuro e a suo agio. Lasciagli una ciotola per l’acqua, una traversa dove sporcare e qualche giochino. Per non farlo sentire troppo solo, fai in modo che la stanza non sia completamente al buio, lasciagli una radio o una televisione accesa a basso volume e mettigli vicino un tuo indumento.

  • tiziana scrive:

    ciao, il 23 dicembre abbiamo portato a casa un cucciolo maschio di beasgle. ebbene, è da allora che io e mio marito non trascorriamo una notte tranquilla. abbiamo collocato la sua cuccia nel corridoio dell’area notte mas appena chiudiamo le porte delle camere lui comincia a guaire e a grattare. Ogni volta che fa i bisogni (dovunque gli CAPITI)ci sveglia e non solo… . se lo lascio chiuso in una stanza, impazzisce e cominvia a guaire e abbaiare. abbiamo propvato anche le prime sere a portare la cuccia a fianco al letto ma è comuque un dramma perchè si sveglia in continuazione e piange. francamente sono piuttosto disperata e non so proprio più cosa fare …
    acetto qualsiasi consiglio possa risolvere questa situazione che ci sta esaurendo.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Tiziana, è assolutamente normale che un cucciolo così piccolo si svegli di notte e pianga perchè si sente solo. Purtroppo con i cuccioli bisogna sempre prevedere qualche notte turbolenta agli inizi, il piccolino si trova in un ambiente totalmente nuovo e sconosciuto, con persone che non aveva mai visto prima e lontano dal calore confortante della mamma e dei fratellini. Prova a pensare, come ti sentiresti tu al suo posto?
    Comunque, il comportamento corretto in questi casi è… IGNORARLO. Sappiamo che sembra crudele, ma se lui impara che ad ogni suo piagnucolio tu compari magicamente per consolarlo è finita! Continuerà a piangere solo per capriccio perchè avrà imparato che tu corri immediatamente da lui. Se invece lo ignori gli fai capire che non succede nulla di grave se rimane da solo di notte e quindi, non vedendo nessuna reazione da parte tua, dopo un pò si calmerà e tornerà a dormire.
    Inoltre è necessario che tu crei per lui uno spazio all’interno della casa che sarà solo suo e che, piano piano, imparerà ad associare come la sua “tana”, il suo rifugio. Riservagli un angolino della casa e chiudilo con un cancelletto oppure compra un box per cani. Durante il giorno e in tua presenza questo spazio rimarrà aperto, in modo che sia lui a decidere liberamente se andarci o no, invece di notte e nei momenti in cui dovrà restare in casa da solo, lo chiuderai dentro. A questo riguardo trovi maggiori informazioni nell’articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Assicurati che nello spazio che gli hai riservato si senta comodo, sicuro e a suo agio. Lasciagli una ciotola per l’acqua, una traversa dove sporcare e qualche giochino. Per non farlo sentire troppo solo, fai in modo che la stanza non sia completamente al buio, lasciagli una radio o una televisione accesa a basso volume e mettigli vicino un tuo indumento.
    Per quanto riguarda l’educazione ai bisogni trovi tutti i consigli del caso in questo articolo: Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto.
    Infine abbi PAZIENZA! Devi dargli il tempo di abituarsi al nuovo ambiente e alle nuove abitudini, bisogna dargli dei limiti e delle regole e soprattutto “spiegargli” come deve comportarsi, perchè lui semplicemente non lo sa. Se proprio ti trovi in difficoltà ti consigliamo di rivolgerti ad un educatore cinofilo, che saprà aiutarti ad impostare le corrette abitudini di vita con il cucciolo e la corretta relazione tra di voi.

  • Fabio scrive:

    Buongiorno, innanzitutto complimenti per le preziose info e curiosità.
    Da tre giorni è arrivato Diego, cucciolo di 60 giorni.Ha uno spazio tutto per se: corridoio con materassino come cuccia, giornali per i bisogni e qualche gioco. Di giorno può accedere anche alla cucina e salottino (anche se dimeno). le prime due notti sono state tragiche: pianti continui,bisognini un pò dapertutto (anche se qualche pipì inizia a farla sul giornale). La prima notte, ai suoi primi lamenti, mi sono avvicinato e con delle carezze si tranquillizzava per cominciare ogni due ore. dal secondo giorno ci siamo proposti di non ascoltarlo ma i lamenti e i pianti sono davvero continui. Help Me!!!
    Grazie
    Fabio

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabio, grazie mille per i complimenti! :-)
    Dunque, è assolutamente normale che un cucciolo così piccolo si svegli di notte e pianga perchè si sente solo. Purtroppo con i cuccioli bisogna sempre prevedere qualche notte turbolenta agli inizi, il piccolino si trova in un ambiente totalmente nuovo e sconosciuto, con persone che non aveva mai visto prima e lontano dal calore confortante della mamma e dei fratellini. Il comportamento corretto in questi casi è… IGNORARLO. Sappiamo che sembra crudele, ma se lui impara che ad ogni suo piagnucolio tu compari magicamente per consolarlo è finita! Continuerà a piangere solo per capriccio perchè avrà imparato che tu corri immediatamente da lui. Se invece lo ignori gli fai capire che non succede nulla di grave se rimane da solo di notte e quindi, non vedendo nessuna reazione da parte tua, dopo un pò si calmerà e tornerà a dormire.
    Lo spazio che gli hai creato va benissimo, quindi persisti! Vedrai che piano piano imparerà ad associare quello spazio come sua “tana” e si metterà a dormire tranquillo, ma per il momento è normale che soffra di solitudine. Per non farlo sentire troppo solo, fai in modo che la stanza non sia completamente al buio, lasciagli una radio o una televisione accesa a basso volume e mettigli vicino un tuo indumento.
    In bocca al lupo!

  • Elisa scrive:

    Matilde è arrivata che aveva 4 mesi giusti giusti…appena arrivati a casa la sua cesta con delle coperte era già pronta! Si è subito fiondata dentro a riposare. Le prime 3 sere ho dormito con lei…è il 2° beagle e ho voluto far cosi anche con lei per non farla sentire sola le prime notti nella casa nuova. Lei nella sua cuccietta e io sul divano. La prima notte traumatica era sempre sveglia e veniva a mordermi le mani senza saltare sul divano, ha fatto pipì su 2 tappeti e popò ovunque…la seconda notte l’ho arrangiata io…ho messo la sua cuccietta vicino a me e le ho appoggiato la mano sopra….mi mordeva in continuazione..poi ha smesso e si è addormentata. La terza notte ho spostato la cuccia al suo posto e si è alzata solo per fare pipì e popò e poi subito nella cuccetta senza disturbarmi più di tanto! Ora dorme nella sua cuccetta fuori,rialzata da terra, coperta, protetta e pulita tutti i giorni. Quando è stanca morta ci va anche da sola. Devo dire che per il momento ho sempre fatto cosi e non mi hanno mai dato problemi i miei cani, ne pianti ne abbai. Ovviamente bisogna avere pazienza…con un beagle…TANTA PAZIENZA….ma ne vale la pena!!!!

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elisa,
    grazie per la tua testimonianza: sì, ci vuole pazienza e potremmo aggiungere non solo con un beagle ma con ogni cane che si vuole far crescere bene. Ma poi le soddisfazioni di viverci insieme sono impareggiabili ;-) Quello che hai fatto con Matilde è correttissimo, l’hai abituata gradualmente a dormire da sola e allo stesso tempo percepire la tua presenza. Ottimo :-)

  • Francesca scrive:

    ciao a tutit mi chiamo Francesca e ho un grandissimo porblema… tra pochi giorni arriverà a casa il mio piccolo buddy ma mio padre è un tipo tosto e non vuole che il cane dorma dentro… cosi stò cercando più coperte possibili x poterlo tenere caldo dite che va bene??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca! Beh, che dire… il nostro consiglio è sempre quello di far dormire il cane dentro casa, è davvero importante sia per una questione di salute (freddo, umidità, pericolo Leishmania) ma soprattutto perchè altrimenti il cane si sente escluso dalla vita di “branco” per non poterne condividere gli stessi spazi. Se proprio questo non è possibile e non è possibile neanche prevedere un riparo in un luogo chiuso (tipo garage), allora per non far patire molto il freddo, bisognerebbe optare per una cuccia coibentata oppure rivestire l’interno di una cuccia di legno con materiale isolante. In più si può applicare sull’uscio della cuccia una tendina di plastica morbida e trasparente, in modo che il cane sia libero di entrare e uscire scostandolo ma che allo stesso tempo non permetta a vento e aria fredda di entrare all’interno della cuccia. Infine cuscini e copertine calde in quantità e bottiglie di plastica piene di acqua calda probabilmente faranno in modo di tenere una temperatura accettabile.

  • silvia scrive:

    salve sto per prendere un cucciolo di beagle sistemerò la sua cuccia in giardino in uno spazio delimitato dato che è ancora piccolo..cosa devo fargli trovare oltre la cuccia?grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Silvia e tanti auguri per l’arrivo del tuo cucciolo! Dunque, sinceramente secondo noi un cane dovrebbe sempre dormire dentro casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo di 2 mesi. In primo luogo perchè stando sempre all’esterno viene esposto a sbalzi di temperatura, caldo, freddo e umidità che a lungo andare possono procurargli acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta e poi è sempre in agguato il pericolo della Leishmaniosi, per la quale le misure preventive non riescono mai a garantire una copertura al 100%.
    Infine, e cosa più importante, un cane ha bisogno di sentirsi parte del branco con cui vive e quindi di condividerne gli stessi spazi. Dormendo fuori e non in casa con voi, la piccola si sente esclusa dalla vita della vostra famiglia e per un cane non è mai una bella sensazione. Ecco un paio di articoli che ti consigliamo di leggere:
    Dove facciamo dormire il Beagle?
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • Dario scrive:

    ciao la venditrice mi ha detto che il beagle pou dormire anche senza la radiolina e la piccola luce perche se dormo vicino a lui alorra lui si sentira piu tranquilo e quindi riuscira a dormire e vero?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, certo, se dorme accanto a te allora il cucciolo sarà già confortato dalla tua presenza e quindi la radio, la luce e tutti gli altri accorgimenti, che si usano quando si vuole abituare il cucciolo a dormire da solo, saranno superflui.

  • valeria scrive:

    Gentile Simona,
    La mia beagle Napta di tre mesi ha causato discussione con una vicina perchè urla, quando sono al lavoro. Rimarebbe sola in casa massimo 4ore al giorno. Per il resto della giornata, compresa la notte, è buonissima.
    Pensavo di comprare una telecamera per registrarla, quando è da sola, come prova per la prossima discussione tra vicini. Vivo nel terrore che me la portino via per schiamazzi? É possibile?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Valeria, la soluzione della videoregistrazione è senza dubbio un’ottima idea, ma non tanto per avere delle prove da dare alla vicina, ma più che altro per capire davvero come si comporta la tua cucciola quando è in casa da sola e, se davvero abbaiasse o piangesse tutto il tempo, per avere una base da cui partire per risolvere il problema. Non sappiamo dirti se corri il rischio di perderla ma sinceramente ci sembra una possibilità molto remota. Magari prova a parlare con la tua vicina, spiegando che la tua cucciola è ancora molto piccola e quindi ha ancora bisogno di un pò di tempo per abituarsi a restare a casa da sola.

  • Giuseppe scrive:

    come mai il mio beagle salta addosso ed è sempre irrequieto ,forse perchè a volte sta solo lui in giardino , e quindi ha la mancanza di affetto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ovviamente è impossibile per noi rispondere ad una domanda così generica senza avere nessuna informazione nè sul cane nè sul suo stile di vita, le cause possono essere le più svariate. In generale però i beagle sono cani molto attivi ed hanno bisogno di fare tanto movimento per sfogare le loro infinite energie, quindi solitamente passeggiate, corse, gioco e divertimento con altri cani sono la soluzione ideale alla loro iperattività.

  • Barbara scrive:

    Buongiorno a tutti, ho avuto diversi cani in passato e non ho mai avuto grosse difficolta’ nell’educarli, ma non ho mai avuto Beagle.Ho un cortile spazioso e potrei portarlo spesso nei boschi perche’ abito in campagna.Stiamo valutando se prenderne due,soprattutto perche’ temo che uno solo soffra troppo la solitudine quando noi siamo al lavoro.Secondo voi e’ una buona idea? Grazie mille per la risposta…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Barbara, sinceramente a noi non sembra una buona idea. Il beagle, soprattutto se cucciolo, è davvero molto molto impegnativo da gestire nei primi periodi a casa e due cuccioli contemporaneamente non farebbero che amplificare le difficoltà. Quello che ti possiamo consigliare è di iniziare con un cucciolo e quando sarà cresciuto ed educato, affiancargli un compagno o una compagna. :-)

  • Ludovica scrive:

    Dal vostro articolo si capisce quindi che le prime notti e’ meglio farlo dormire nella nostra stanza anche se nella sua cuccia ma dopo? Voglio dire, dopo quanto si può “rischiare” di metterlo nel suo spazio ( per esempio io ho la camera da letto al secondo piano ma il suo spazio sarà giù in soggiorno). Datemi una mano!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sì, per le prime notti sarebbe meglio far dormire il cucciolo in camera con te, per evitare di fargli provare troppi “traumi” tutti in una volta (distacco dalla mamma e dai fratellini, viaggio verso casa, nuovo ambiente, nuova famiglia). Per questo è consigliabile lasciare che si ambienti un pò alla sua nuova dimora e magari durante la giornata iniziare a fargli prendere confidenza con il suo spazio confinandolo per brevi periodi. Dopo la terza notte però sarebbe già il caso di far dormire il cucciolo nella sua tana in soggiorno, perchè altrimenti si abitua a dormire insieme a voi e dopo sarà molto più difficile farlo abituare a dormire solo. All’inizio naturalmente piangerà, ma è perfettamente normale, se voi lo ignorate e al contempo lo lasciate in un ambiente caldo e confortevole, presto si abituerà a questa situazione.

  • irene scrive:

    ciao mi chiamo irene e sono proprietaria di una dolcissima beagle di nome abbie. ora ha 2 anni e mezzo. mi ricordo come fosse ieri il primo giorno che siamo andati all’allevamento a prenderla. lei era li, sembrava quasi che ci aspettasse. l’allevatrice ce l’ha portata dentro un carrello della spesa e appena ci ha visto era tutto un scodinzolare…appena arrivati a casa naturalmente ha ispezionato tutto, dal primo all’ultimo angolo dell’appartamento e poi…. subito nella cuccia… siè avvolta dentro un maglione e con l’orecchio vicino all’orologio…. sembra un peluche…. le notti con lei non sono state disastrose… sin dal primo giorno è stata tranquillissima e buona…. e anche adesso è tutto un gioco per lei….buonissima in casa e fuori è un continuo giocare con i suoi amichetti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Irene! Ci fa molto piacere sapere che la convivenza (in particolare nelle ore notturne) con la tua Abbie sia stata fin da subito tranquilla e serena! :-)

  • Federica scrive:

    Ciao a fine mese andrò a prendere la mia cucciola……e’ piccina avrà solo2 mesi!!!!!!!! Ho la possibilità di stare qualche giorno con lei per farla ambientare essendo in ferie dal lavoro ma quando rientrerò dovro’ lasciarla sola!!!!!! Dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle16…. Pensavo d farle fare una bella cuccia calda e confortevole in giardino per darle modo quando nn c siamo d muoversi correre e fare pipi fuori…poi al mio rientro verra dentro e le dedicherò il mio tempo……. Ma nn so se e’ troppo piccola per stare fuori…………datemi un consiglio!!!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federica, intanto ti facciamo tanti auguri per l’imminente arrivo della tua cucciola! Dunque, in effetti sì… è un pò presto lasciarla sola in giardino per tutta la giornata, sia per questioni di salute (andiamo incontro al brutto tempo e stare tutto il giorno all’aperto potrebbe farla ammalare), sia per questioni di sicurezza (non sai come si comporta, potrebbe ingoiare un sasso, mangiucchiare qualcosa che non deve, farsi male correndo…). Il nostro consiglio quindi è di creare dentro casa un angolino tutto suo dove farla dormire e dove lasciarla quando deve rimanere sola. Quando invece puoi rimanere con lei va benissimo utilizzare il giardino, all’inizio supervisionata da qualcuno e poi, piano piano, da sola. Nei giorni che sarai in ferie invece inizierai ad abituarla alla sua “tana” casalinga, confinandola per qualche ora, sia al mattino che al pomeriggio, in modo che per lei non sarà un trauma quando tu andrai a lavorare. Ecco un articolo con informazioni più dettagliate a riguardo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Fabrizio scrive:

    Ciao, io sono Fabrizio e la mia piccola di 4 mesi si chiama Sophie. La monella, perché così vuole essere chiamata, dato la testardaggine :D , è abituata a dormire su una poltrona nella stessa stanza dove dormo; faccio questo perché, lasciandola fuori, in veranda da più piccina piangeva e mi dispiaceva lasciarla sola. Ora la mia domanda è: faccio bene a farla dormire nella mia stanza? Oppure è diseducativo? Grazie mille. Colgo l’occasione di chiedervi anche come fare a non far mangiare qualsiasi cosa gli capiti a tiro per strada… :D grazie ancora!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabrizio! Dunque, non è diseducativo far dormire la cucciola nella tua stessa stanza, diciamo solo che se si verificasse la necessità in futuro di doverla lasciare da sola a dormire, allora sarà un problema perchè non è mai stata abituata. Per questo sarebbe meglio abituare il cucciolo a dormire da solo, in modo da essere preparato a qualsiasi situazione.
    Per il resto, è perfettamente normale che la piccola prenda in bocca qualsiasi cosa si trovi davanti, perchè si trova in una fase in cui utilizza la bocca come strumento per esplorare ed “assaporare” il mondo. Sicuramente questo atteggiamento diminuirà con la crescita, quindi anche l’interesse a mettere sotto i denti qualsiasi cosa. Naturalmente può diventare pericoloso, quindi è bene inibirla fin da subito dal raccogliere qualsiasi cosa trovi per la strada: basta un pò di pazienza e tanta buona volontà nel fare attenzione quando la porti a spasso, cercando di prevedere che cosa potrebbe raccogliere dalla strada e al momento giusto attirare su di te la sua attenzione con un bocconcino e nel mentre girare al largo. Se invece la cogli sul fatto mentre sta per prendere qualcosa in bocca esclama “NO!” e di nuovo attira la sua attenzione su di te, mentre se la schifezza ce l’ha già in bocca l’unica cosa da fare è aprirle la bocca e toglierla.
    Come evitare che il nostro Beagle divori qualunque schifezza

  • laura scrive:

    sinceramente la mia petra ha passato tutte le notti tranquilla non ha mai abbaiato una volta per fortuna

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Almeno questo Laura! ;-)

  • laura scrive:

    ogni beagle ha i suoi lati positivi e negativi……..spero che scompariranno quelli negativi da adulta!

  • Brenda scrive:

    Ciao!!! Anch’io con Spritz ho affrontato notti insonni la prima settimana che è arrivato a casa; lui dormiva in salotto, si svegliava, veniva a chiamarmi in camera, lo riportavo in salotto, lo facevo addormentare e come prendeva sonno tornavo in camera, e dopo 3 secondi ce l’avevo alle calcagna di nuovo… Poi ho cambiato strategia; all’ora di andare a nanna gli davo la buonanotte e andavo in camera chiudendo la porta, lasciandogli in cuccia una maglia con il mio odore, una lucina, ecc, lui cominciava a piangere e abbaiare fuori dalla camera e poi si stancava e tornava a dormire! La prima notte 50 minuti, in cui ho fatto fatica a non cedere, la seconda notte 30, la terza notte 10 minuti e poi basta, aveva capito che quando dicevo “buonanotte” non si giocava più ma era ora di dormire!!! E poi tanti giochi e tante passeggiate di giorno per stancarlo, così alla sera andava a dormire più volentieri!!! I consigli che avete dato a tutti sono perfetti e io così ho ottenuto di dormire tutta la notte e non 2 ore frammentate!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ottima strategia Brenda, hai tenuto un comportamento esemplare con il tuo Spritz! :-)

  • Valentina scrive:

    Ciao a tutti per le ragazze che dicono che i genitori non lo vogliono far dormire dentro..anche mia mamma e mio papà non volevano ma adesso Oliver dorme sul suo materasso in camera mia..dategli solo un po’ di tempo..Olly all’inizio dormiva fuori senza nessun problema..poi una sera dei ragazzi hanno pensato bene di far scoppiare dei petardi e lui si è spaventato a morte così da lì ha iniziato a dormire dentro..e adesso i miei genitori sono i primi a non volerlo far dormire fuori!!!

  • Tiziana scrive:

    La mia piccola ha due mesi e 15 gg, ed è con noi da una settimana! Leggevo di chi lo ha fatto piangere di notte… Eh, sì, metodo giusto, ma io ho due figli che si svegliano solo al cadere di uno spillo. Inoltre Sheila non piange, ulula proprio!
    Viviamo in un condiminio e ci sono delle regole. Quindi questa soluzione non funziona per tutti.

    Lei dorme con noi, sale sul letto. Pessima idea, lo sappiamo, ma è già rimasta da sola e non ha fatto guai, non ha pianto, l’abbiamo sempre trovata addormentata nella sua cuccia.
    Purtroppo abbiamo una vita intensa, sveglia alle 5, lavoro pesante – viene con noi in azienda – e non possiamo permetterci notti insonni.

    E questa è l’unica soluzione. Nel letto con noi dorme stecchita tutta la notte, non fa pipì, non chiede di farla, e aspetta sempre che ci si alzi. Penso che man mano che diverrà più grande sarà lei stessa a non sentire più il bisogno di contatto. Fu così anche per l’altro cane, che dopo i sei mesi spontaneamente se ne andò a dormire in soggiorno.

    Quel che conta è che siano sani e felici e a giudicare da come gioca, salta, scondizola e bacia, direi che lo è!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Se per voi è impossibile ignorare i suoi pianti notturni (possiamo capirlo) ci sono diverse alternative a quella di farla salire sul letto, come ad esempio mettere la sua cuccia nella vostra camera da letto e farla dormire lì. Darle fin da subito l’accesso allal vostra “tana” è sbagliato dal punto di vista gerarchico, significa che la state mettendo sul vostro stesso piano e questo per il cucciolo può significare un segno di cedimento da parte dei suoi “leader” e potrebbe, più avanti, voler prendere il vostro posto. Inoltre se la abituate fin da ora a dormire con voi sul vostro letto, sarà davvero difficile, se non impossibile, toglierle questa abitudine più avanti.

  • anna scrive:

    grazie Simona per il consiglio che mi hai dato, ho messo un orologio al quarzo dentro al cuscino, un mio vecchio maglione e in più le calze di fine giornata vicino alla cuccia.bene sono due notti che il mio Tommy dorme come un pascià e in più non si sveglia per fare i bisognini, tira avanti fino a mattina. Se continua così mi è andata proprio bene.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bellissima notizia Anna!!! :-)

  • Luca scrive:

    Ciao!!! Abbiamo da pochi giorni una beaglina di nome Milka di 70 giorni ed è veramente dolcissima e scatenata! Gioca con qualunque cosa senza fermarsi un attimo e quando è esausta va nella sua cuccia e dorme beata. Abbiamo preso l’abitudine la sera quando è ora di andare a dormire di farla giocare a più non posso, e quando è stanca e va a dormire nella sua cuccia o nel suo trasportino (i vostri consigli funzionano alla grande!) noi andiamo a dormire senza che lei se ne accorge. Questo è corretto o sarebbe meglio farle capire che noi andiamo in camera e che quindi lei deve dormire da sola nella cuccia? Evidenzio che così come stiamo facendo si sveglia di notte una o due volte e piange per periodi di 5 fino a 20 min senza che noi interveniamo.
    Facciamo più o meno la stessa cosa quando proviamo a lasciarla da sola in casa filmandola…Quando lei è tranquilla andiamo via senza salutarla, abbiamo provato prima per 15 min chiudendo la stanza in cui è la sua cuccia, (e ha pianto per 10 min), poi per 30 minuti lasciando la stanza aperta con accesso alla sola cucina, e abbiamo notato che ha pianto per 5 minuti all’incirca prima di andare nella sua cuccia a dormire. Va bene lo stesso anche se non è confinata solamente nel suo spazio?
    Grazie mille in anticipo il vostro aiuto è preziosissimo!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luca, ci fa davvero piacere vedere che ti stai impegnando al massimo per seguire tutti i nostri consigli e i risultati si vedono alla grande! Continua come stai facendo per quanto riguarda la notte, Milka è ancora piccola ed è normale che ancora pianga un pò quando si sveglia, ma se continuerete ad ignorarla vedrete che smetterà prestissimo. Lo scopo del confinamento invece è quello di evitare di lasciare al cucciolo tutta la casa a disposizione per non confondergli le idee e per evitare che si metta nei guai, quindi se potete confinarla nel suo “spazio-tana” quando dovete lasciarla sola sarebbe meglio. E’ normale che all’inizio pianga un pò, ma anche in questo caso, se verrà ignorata, si abituerà presto. Quando invece sarà più cresciuta e avrà imparato le regole domestiche, allora potrete evitare di chiuderla e concederle uno spazio maggiore. :-)

  • Tiziana scrive:

    Achille è con noi da domenica, e in queste due notti ha pianto molto, la prima quasi tutta la notte mentre la seconda dalle 4 del mattino circa. ha prima dormito tranquillo e poi ha iniziato a piangere.
    il punto è che la sua cuccia è in veranda (al riparo dagli agenti atmosferici) ma la sera dobbiamo comunque chiudere la porta finestra che dà l’ingresso in casa. appena chiudiamo quella porta inizia il finimondo. la prima notte siamo usciti per calmarlo e appena ci ha visto ha iniziato a scodinzolare e facendoci un sacco di feste ma appena rientrati in casa punto e a capo. mio marito non vuole farlo stare in casa in quanto dai prossimi giorni mancheremo entrambi per lavoro e teme che possa fare danni. mi strazia il cuore sentirlo piangere. è giusto ignorarlo quando piange?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Tiziana, sì, è giusto ignorarlo quando piange anche se secondo noi è sempre sbagliato far dormire il cane fuori di casa (a maggior ragione se si tratta di un cucciolo), non importa se lo si lasci in balcone, in terrazza, in garage o in giardino, non importa quanto questi ambienti possano essere sicuri e confortevoli. In ogni caso, non è il luogo dove vive il resto della famiglia. Il cane soffre quando non può condividere gli stessi spazi del resto del branco e non riesce proprio a capire perchè tutti dormono in casa e lui deve restare fuori, si sente escluso. Per non parlare del fatto che restando sempre fuori e quindi così esposto agli sbalzi di temperatura, al freddo e all’umidità andrà incontro ad acciacchi quando sarà più grandicello e in più in estate c’è sempre il pericolo della Leishmaniosi, i cui insetti veicolatori agiscono proprio nelle ore notturne.
    Il nostro consiglio quindi è di preparare un angolino della casa tutto per lui, possibilmente recintato in cui possa sentirsi protetto e al sicuro e dove lasciarlo di notte e quando deve restare da solo. Trovi maggiori informazioni a riguardo in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • Vania scrive:

    Ciao tra meno di una settimana arriverà la nostra cucciola !!!!!!
    Io ho due bimbi e prima di decidere di affrontare questa nuova avventura ho letto tutti i vostri consigli e ci siamo attrezzati così:
    Recinto dog-trainer in un angolo della sala ( 1, 60 * 1, 60) con dentro il suo trasportino che gli farà da cuccia con cuscinone ricoperto con una copertina di pile, tappetino per bisogni e giochi
    Recinto in giardino per insegnargli dove fare i bisogni.

    Pensavo di farla dormire da subito all interno del suo spazio . Per voi é troppo presto o meglio iniziare subito ???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Vania, tanti auguri per l’imminente arrivo della cucciola! Lo spazio che hai allestito sembra davvero perfetto ma forse per almeno la prima notte sarebbe meglio evitare di farla dormire da sola, per darle il tempo di superare il trauma del distacco dalla mamma e dai fratellini e di abituarsi alla nuova casa e alla nuova famiglia.

  • grazia scrive:

    salve,il mio piccolo e arrivato a casa da 5 giorni pensavo di non dormire per non so quante notti e di dovermelo portare dietro sempre per paura che avrebbe potuto piangere e invece e semplicemente un angelo ha sempre dormito nel suo lettino da solo da subitoe sta anche da solo qualche ora quando io lavoro assolutamente senza piangere,volevo sapere se e possibile che pianga quando rimane da solo quando divente piui grande.grazie mille ciao

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Grazia, indubbiamente sei stata molto fortunata, evidentemente per il tuo cucciolo rimanere da solo per un pò di tempo non è un dramma e accetta di buon grado la situazione. Il nostro consiglio è di approfittare di questo e continuare a lasciarlo solo ogni giorno per un pò di tempo, in questo modo abituandolo regolarmente e fin da ora, sicuramente non ci saranno problemi in futuro.

  • Silvia scrive:

    Ciao! ho preparato al mio cucciolo una zona di confinamento come indicato, ma lui continua a piangere quando è dentro, anche con noi in casa.. vuole uscire a tutti i costi… come faccio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Silvia, a molti cuccioli il fatto di restare confinato proprio non va giù, ma è necessario che si abituino a questa condizione per riuscire a restare da soli senza problemi quando saranno adulti, quindi quello che devi fare è ignorare i suoi pianti ed evitare di correre da lui a consolarlo ai primi lamenti, vedrai che col tempo riuscirà ad abituarsi.

  • Fabio scrive:

    Ciao. Oggi siamo andati a prendere la piccola jolene é una cucciola di beagle di circa 70 giorni. Siamo riusciti a farle capire qual`e il suo spazio e ora dorme beata. Il problema e che se si sveglia piangendo di notte non possiamo permetterci di ignorarla perche avremmo problemi con i vicini. Come possiamo fare? Abbiamo messo un orologio col tic tac io dormiro nelle vicinanze della cuccia abbiamo lasciato una piccola luce accesa. Ma se piange come ci possiamo comportare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabio, purtroppo nei condomini è sempre un problema abituare un cucciolo a dormire da solo, perchè la migliore tattica è proprio ignorare i suoi pianti ma in questi casi non è una cosa fattibile. Se riesci a dormire nei pressi della sua cuccia sarebbe la cosa migliore, se resti vicino a lei e fai in modo che ti possa vedere molto difficilmente piangerà e piano piano si abituerà a dormire nella sua cuccia. Altrimenti puoi portare la sua cuccia in camera tua e tra qualche tempo, in modo molto graduale, spostarla poco a poco fino a portarla fuori dalla tua stanza e poi nel posto dove dovrebbe stare definitivamente.

  • Fabio scrive:

    Grazie davvero per i vostri consigli. Questi primi giorni sono stati impegnativi perche jolene é davvero scatenata. Alla puppy class ieri era la piú attiva. La notte, dormendo nella stessa stanza dove ha la cuccia, le cose stanno andando abbastanza bene. Dorme dalle 11 alle 8 svegliandosi un paio di volte per fare i bisogni sulle traversine. Quando si sveglia pero piange anche se dopo quache rassicurazione torna a nanna. E normale che pianga in corrispondenza ai bisogni? Ci sta venendo il dubbio di non averle destinato abbastanza spazio.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Tranquillo Fabio, il problema non è che le manca spazio, ma semplicemente che ancora non si è ambientata alla sua nuova casa e stile di vita, quindi è normale che quando si sveglia pianga un pò. Continua come stai facendo e abbi pazienza, vedrai che piano piano si abituerà! :-)

  • sara scrive:

    Buonasera, la mia esperienza con Zoe è traumatica, non ascolta nessuno, fa i suoi bisogni in casa, per dispetto fa popo’ ovunque nel suo spazio, tendiamo a tenerla in casa sempre, anche se abbiamo il giardino, è dispettosa, più gli dici di evitare un comportamento e più lei tende a farlo, ha 6 mesi appena compiuti. L

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sara, quello che possiamo consigliarvi è di mettere ordine nello stile di vita di Zoe. Nella pratica, potete comportarvi così:
    1) la cosa più importante di tutte è diventare la sua figura di riferimento. Nello special report “Beagle ribelle? No, grazie!” trovi i passi per diventarla ed è importante che li seguano tutte le persone che vivono con il cane.
    2) Tutti quelli che vivono col beagle si devono comportare sempre nello stesso modo, altrimenti si confonde senza imparare nulla. Se ad esempio decidete di non farla salire sul divano, nessuno dovrà mai permetterglielo, neanche una volta.
    3) Ogni giorno bisogna soddisfare i suoi bisogni fondamentali, cioè organizzare bene il suo spazio, fargli fare movimento e curare la sua socialità (nel report “I 4 pilastri del cane sano” trovi i dettagli). In particolare, più riuscirete a farla muovere e interagire con altri cani e persone (oltre che con voi) meglio sarà per la salute del suo corpo ma soprattutto della sua mente.
    I miglioramenti non avverranno in un attimo, ma nel corso del tempo, continuando a comportarvi con coerenza e avendo fiducia in lei.

  • Teresa scrive:

    Ciao a tutti! Intanto complimenti per il sito…E’ davvero ben fatto.
    Allora….
    Io ho un beagle di 4 mesi…L’ho preso circa da tre settimane…Era in canile prima e stava con altri cani (compresa la mamma) sia di giorno che di notte…
    Beh ovviamente oltre ad essere una piccola peste e a sporcare molto in casa (ma questo mi preoccupa meno..), c’è una cosa per cui siamo davvero preoccupati vivendo in appartamento…
    Abbiamo adibito la cucina come posto per lui, affinchè non distrugga tutto nelle altre stanze…
    Beh cosa fa il cucciolotto???
    Quando si sveglia e si ritrova da solo nella stanza con la porta chiusa piange, abbaia e graffia la porta….
    Ed il problema è che lo fa spesso anche di notte…
    Ci sono notti che dorme anche 6-7 ore filate ed altre che invece piange quasi tutta la notte…
    Vivendo in appartamento abbiamo paura che non si abitui mai e che quindi i vicini possano lamentarsi….
    Oltre ovviamente a non riuscire più a dormire tranquilli per due notti di fila…
    A qualcuno di voi è successo?
    E se si come avete risolto?
    Vi ringrazio tantissimo..
    Teresa

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Teresa, grazie per i complimenti. Dunque, data la giovane età del tuo cucciolo e dal suo passato non proprio facile, è normale che soffra a stare da solo e cerchi sempre la compagnia di qualcuno. Tuttavia è anche necessario abituare il cucciolo a restare da solo ed è giusto iniziare fin da ora, ma capiamo che, abitando in un condominio, la situazione si fa un pò complicata perchè non si può ignorare i pianti del cucciolo per tutta la notte. Quello che ti consigliamo è di evitare di chiudere la porta della cucina, questo lo fa sentire escluso ed isolato dal resto della famiglia. Piuttosto installa sull’uscio un cancelletto per bambini, in modo da impedirgli di andare in giro per la casa, ma allo stesso tempo da permettergli di vedere cosa accade oltre la porta. Sarebbe l’ideale che qualcuno della famiglia si sacrificasse (magari a turno) e dormisse in un posto (magari sul divano) in modo che lui possa vederlo e quindi, non sentirsi completamente solo. In questo caso, se inizia a piangere per richiamare l’attenzione, basterà una parola di conforto per rassicurarlo e piano piano si abituerà a dormire tranquillo per tutta la notte.

  • Alessandro scrive:

    Ciao!
    Ho un beagle di quasi due mesi. E’ dolcissima e soffre tanto quando non ci vede.
    La sua cuccia è in cucina, anche se spesso tenta di esplorare anche le altre stanze. Il problema è che quando non ci vede per un po’ comincia a piangere e a saltare sulla porta della cucina (chiusa per non farla scorazzare in giro) facendo parecchio rumore. Le unghie poi stanno diventando sempre più dure e temo che da un giorno all’altro possa cominciare a fare danni alla porta. Nemmeno con il repellente per cani è cambiata la situazione! L’altro problema è che si agita molto e che adesso sta iniziando ad abbaiare. Proviamo ad ignorarla per un po’ prima di lasciarla sola e a non considerarla quando si comporta così ma lei continua imperterrita. Cosa si può fare??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessandro, la tua situazione è analoga a quella descritta da Teresa prima di te, per cui il consiglio che ti diamo è il medesimo. Evita di chiudere la porta della cucina (sicuramente di questo passo arriverà a rovinarla), ma piuttosto installa sull’uscio un cancelletto per bambini, così da tenerlo confinato lì dentro ma allo stesso tempo da non farlo sentire troppo escluso e messo in disparte, dato che può vedere al di fuori del suo spazio. Inoltre l’ideale sarebbe che qualcuno della famiglia si sacrificasse (magari a turno) e dormisse in un posto (magari sul divano) in modo che lui dalla cucina possa vederlo e quindi, non sentirsi completamente solo. In questo caso, se inizia a piangere per richiamare l’attenzione, basterà una parola di conforto per rassicurarlo e piano piano si abituerà a dormire tranquillo per tutta la notte.

  • Francesca scrive:

    aiuto… oggiho portato a casa Argo, 50 giorni… Mio padre, che non ha mai voluto cani in casa per l’odore, è stato durissimo, mi ha detto che me ne devo andare di casa anch’io… Sono pronta a farlo. Ho passato tutto il pomeriggio a piangere con lui in braccio, un pò di gioia, un pò di dolore… Ora che è notte lo guardo dormire,continuo a lacrimare e a sorridere, ma sento nel profondo del mio cuore, che non me ne separerò mai, a qualsiasi costo. vi prego, so che tutto si sitemerà, ma mi piacerebbe ricevere un pò di sostegno…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, ci dispiace enormemente per la brutta situazione che si è creata nella tua famiglia, ti auguriamo che tutto si sistemi senza che nessuno (il tuo cucciolo per primo) ne possa soffrire.

  • Alessia scrive:

    Ciao a tutti
    Ieri abbiamo preso un cucciolo e stanotte non è stata delle migliori …..
    Dorme in cucina nella sua cuccetta ma a volte scende e si fa un giro in cucina .
    A mezzanotte si mette a piangere ……
    Come posso fare ? Vorrei metterlo nella mia stanza ma mi spavento che scende dalla cuccia e si fa il giro della stanzetta come posso fare ????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessia, il tuo cucciolo è appena arrivato a casa, è normale che si senta solo e pianga se lasciato solo! Devi lasciargli il tempo di adattarsi alla nuova casa e alla nuova famiglia, considera che è stato appena portato via contro la sua volontà dalla sua mamma e dai suoi fratellini. Un pò di pazienza quindi! Se hai deciso che deve dormire il cucina lascialo lì, con la sua cuccia, le sue ciotole, la traversina su cui sporcare, qualche giochino da masticare. In più non lasciarlo completamente al buio e non completamente in silenzio (una piccola luce e una radio o tv accesa a basso volume), inoltre lasciagli a disposizione un tuo vecchio indumento in modo che possa sentirsi rassicurato dal tuo odore anche se non sei con lui.

  • daniela scrive:

    Ciao a tutti
    da tre giorni è arrivato Leo un cucciolo di 2 mesi.
    Il mio problema è che voglio che lui dorma nella mia stessa stanza, non per esigenze particolari ma proprio per mio desiderio. E’ una cosa sbagliata voler condividere con lui la stanza? durante il giorno sta nel soggiorno insieme a tutti, dove mangia gioca fa i bisogni. Per dormire o comunque riposare durante la giornata lo fa senza problemi sia nella mia stanza ma anche nel soggiorno basta che abbia la sua cuccia. Secondo voi farlo dormire in diverse stanze porta a confusione Leo. grazie e complimenti per il blog, ho capito tanto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Daniela, sarebbe meglio che il cane avesse una vera e propria “tana” all’interno della casa, dove potersi sentire al sicuro e poter stare traquillo quando vuole rilassarsi e dove essere lasciato quando deve rimanere da solo. La tana può anche essere in camera tua se sei già convinta che da lì non verrà mai spostata, perchè se si abitua a dormire con te adesso, in futuro sarà un trauma per lui essere spostato in cucina e se non ti preoccupa il fatto che possa fare danni o sporcare. La cosa importante è che, pur dormendo nella tua stanza, non si abitui a dormire sul letto con te.

  • Rosa scrive:

    Ciao, abbiamo un cucciolo di 2 mesi, da due giorni, e non so davvero come comportarmi. Sia di notte che di giorno si lamenta, abbaia, tranne quando ci siamo noi con lui. Abbiamo deciso di lasciarlo in terrazza, dove sporca dappertutto. Qualche vicino si è già lamentato. Cosa posso fare? Grazie!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosa. Dunque, intanto è normale che ad un cucciolo di soli 2 mesi non piaccia restare da solo, ma è necessario abituarlo fin da ora a questa situazione, se possibile in modo graduale. E poi abbi pazienza, ce l’hai da soli 2 giorni! Non si può pretendere che un cucciolo così piccolo, che è appena stato portato via dalla mamma e dai fratellini contro la sua volontà e che si ritrova in un attimo catapultato in una realtà completamente diversa, in così poco tempo riesca ad abituarsi a restare solo! Ha bisogno di tempo per prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, quindi la prima cosa da fare è avere pazienza. In secondo luogo cercate di metterlo più a suo agio possibile. Il terrazzo non è certo il posto migliore dove confinare il piccolo! Noi sconsigliamo sempre di far dormire un cane all’esterno, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo di soli due mesi! E’ perfettamente normale che pianga, tutti i cuccioli soffrono di solitudine e ancora di più se vengono relegati di notte fuori di casa (prova a metterti nei suoi panni)! I cani hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e dormendo fuori si sentono totalmente esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Inoltre a lungo andare, dormire fuori causerebbe sicuramente acciacchi fisici che si manifesterebbero in età adulta, per non parlare del pericolo della Leishmania, dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono nelle ore notturne. Pertanto, per migliorare la tua vita e quella del tuo cucciolotto, trova un angolino dentro casa da destinare a lui, così come indicato nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Per quanto riguarda i bisogni, considera che i cuccioli non riescono proprio a trattenersi, per cui è normale che faccia pipì e cacca esattamente quando scappano e nel posto in cui si trovano. Devi essere tu a portarlo fuori più spesso possibile, in modo da iniziare subito ad impartigli una buona educazione ai bisogni, come descritto in questo articolo: Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto

  • alessia scrive:

    ciao a tutti…ormai ho jack da più di una settimana…ho messo la sua cuccetta tirandola fuori dal box accanto al mio letto di notte, in modo da non farlo sentire solo…la maggior parte della notte dorme, ma poi di mattino presto( per fortuna quando devo alzarmi anche io) inizia a piagnucolare e l’unico modo per farlo smettere è farlo salire sul letto per un pò!!! come posso fare? grazie a tutti i vostri consigli sono utilissimi!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alessia… Appunto, ce l’hai da SOLO più di una settimana! Un cucciolo ha bisogno di tempo per adattarsi al nuovo ambiente e alla nuova vita, quindi abbi pazienza! Se piagnucola un pò lascialo fare, ignoralo, ma NON farlo salire sul letto, altrimenti prenderà questa come abitudine e per lui diventerà la normalità.

  • Damiana scrive:

    Ciao sono Damiana ..ho un bellissimo cucciolo di beagle maschio che ha appena compiuto 2mesi il 1aprile..è un monellino perché fa la cacca dove non dovrebbe farla..l’altro giorno la stava per fare per terra e l’ho preso per metterlo nel giornale si è arrabbiato voleva tornare li per completare,l’ho ripreso e l’ho portato nel giornale di nuovo si è arrabbiato e si è messo nella cuccia e mi ha abbaiato arrabbiato e non l’ha completata più…la notte poi non ne parliamo fa pipì e cacca in tutta la cucina e nel giornale non la fa per niente..come devo fare??da premettere che ho un grande giardino a volte lo faccio uscire però gioca solo e basta non lo faccio uscire spesso perché ho paura che ancora non ha tutti i vaccini..però appena li avrà lo farò uscire tutti i giorni perché non può continuare così…la mattina trovo la cucina tutta dei suoi bisogni e una puzza da morire..un aiuto virtuale grazie mille in anticipo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Damiana, stai tranquilla, il tuo cucciolo è molto piccolo e non riesce ancora a trattenere i suoi bisogni quindi abbi pazienza! La migliore strategia per insegnargli una corretta educazione ai bisogni è di portarlo fuori più spesso possibile, anche ogni due ore (nel tuo giardino non corre nessun rischio anche se non è vaccinato!) e premiarlo quando sporca fuori mente ignorarlo quando invece li fa in casa pulendo senza che lui ti veda. In questo articolo puoi trovare maggiori informazioni a riguardo: Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto

  • laura scrive:

    Buongiorno miei utilissimi amici!
    rieccoci ad affrontare un nuovo problemino: Cloe è con noi ormai da piu di 2 mesi,lei sta per compierne 5, come vi avevo detto tempo fa,fin dall’inizio l’abbiamo abituata alla sua stanza con il suo recinto, trasportino, acqua giochi e quant’altro…La notte appena capivamo che era l’ora della nanna e che aveva sonno la mettevamo a cuccia chiudevamo recinto e porta della camera e lei si addormantava serena Sin dalla prima notte si è addormentata sola, e si è risvegliata l’indomani mattina…In salotto ai piedi del divano c’è il suo cuscino e la sera dopo aver giocato lei si accucciava un po li vicino a noi, e quando vedevamo che stava x addormentarsi la prendevo e la portavo in camera sua, questo fino a qualche settimana fa…
    Da qualche giorno la sera diventa irrequieta, si nasconde sotto il divano, non ne vuol sapere di accucciarsi…solitamente quando ha sonno è piu nervosa, ma non ne vuol sapere di andare in camera sua, se proviamo a metterla noi, inizia ad abbaiare, e non smette fin quando non la rimproveriamo!!!!
    ancora è troppo piccola e “pericolosa” per lasciarla libera per la casa x tutta la notte, Uffi perchè è così facile che prenda brutte abitudini e che quelle buone le perda e non le riaquisisca piu tanto facilmente!?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, non devi scoraggiarti, è normale che in un cucciolo si verifichino dei periodi di regressione prima che un certo comportamento venga stabilizzato. Questa è l’età in cui i cuccioli provano a ribellarsi un pò e a conquistare dei permessi che prima gli erano stati negati. Tu però devi dimostrarti ferma e incorruttibile, cercando di essere sempre costante nel farle rispettare le regole che le sono state imposte. :-)

  • laura scrive:

    :-)
    é l’eta dell’adolescenza!!!!! ahahaha!!!
    Ok resteremo incorruttibili!
    grazie!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Eeeeeh, no! Te ne accorgerai quando arriverà davvero l’età dell’adolescenza, lì sì che sarà tutta una ribellione! :-)

  • laura scrive:

    o mamma e quando sarà???????????????????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ahahahah! Intorno all’anno i cani attraversano la cosiddetta “età dell’opposizione”, ma non stare a fasciarti la testa adesso. Ogni cane reagisce a modo suo, e molto dipende anche dal tipo di educazione che hanno ricevuto fino a quel momento! ;-)

  • laura scrive:

    Okok!!!!
    grazie mille! speriamo di fare un buon lavoro allora!

  • Giovanni scrive:

    Buon giorno,
    ho un cuccioli di beagle da 4gg…….Inutile dirvi che mi sento stressato e nervoso perché non pensavo fosse così dura…..ha 57 giorni e non ha ancora le vaccinazioni…..La mattina lo porto con me in ufficio (con tanto di cuccia,acqua,pupazzi da rosicchiare e traversina)La sera lo porto a casa e lo lascio un po’ fuori al terrazzo, lo faccio mangiare e poi quando vado a dormire lo porto in stanza con me(sempre con cuccetta e traversina)lasciando stare il fatto che ogni notte poi piange, lo accarezzo un po’ e si riaddormenta…Questo cambio di ambiente non è che può fargli male?
    ps. la mattina qnd facciamo colazione urla vicino all’ infisso che vorrebbe entrare, ma mamma non vuole e lo stesso la sera
    Ringrazio anticipatamente per chi mi risponderà e per i consigli utili :(

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanni, intanto diciamo che il cucciolo ti è stato affidato un pò prestino, avrebbe dovuto restare con la mamma almeno fino ai 60 giorni (per saperne di più:
    Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?). Per il resto è tutto normale, i cuccioli soffrono molto la solitudine e cercano sempre compagnia… devi cercare di capirlo, soltanto 4 giorni fa è stato allontanato contro la sua volontà dalla mamma e dai fratellini per venire catapultato, suo malgrado, in una realtà totalmente differente, in una casa nuova e con persone sconosciute. Devi dargli il tempo di adattarsi alla sua nuova vita. Non preoccuparti per il cambio di ambiente, in ufficio gli hai già predisposto un angolino tutto suo per farlo sentire rassicurato, quindi va bene così. Non ci resta che consigliarti di leggere questo articolo: Con i cuccioli di Beagle ci vuole pazienza.

  • Margherita scrive:

    ciao sta capitando una cosa strana al mio beagle. Ha quasi un anno ed è con noi da 9 mesi. Fin dalla prima notte ha sempre dormito solo nella sua cuccia al piano di sotto, mentre noi abbiamo le camere al secondo piano.
    Non ha mai pianto nemmeno la prima notte ma ora, negli ultimi due mesi è già successo ben 4 volte. Alle 2 o alle 4 di notte parte con un pianto esagerato e, a parte una notte che batteva contro la porta per uscire a scaricarsi(forse gli faceva male la pancia)le altre notti scendendo a consolarlo un po’ poi smette. Però sono preoccupata : perchè fa così dopo tanti mesi che è con noi??
    grazie per tutti i vostri consigli
    Marghe

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Margherita, nella crescita di un cucciolo, ad un certo punto può essere normale un periodo di regressione o rifiuto verso gli insegnamenti e alle abitudini acquisite finora. Tenendo anche conto che si sta avvicinando all’età dell’adolescenza, può essere questa la causa del comportamento del tuo beagle, in questo caso dovresti ignorare i suoi pianti, perchè se corri da lui al primo lamento imparerà che piangendo ottiene la tua presenza e continuerà a farlo. Vedrai che se non cedi alle sue suppliche, presto tornerà a riabituarsi a dormire tranquillo per tutta la notte.

  • mauro scrive:

    ciao sono mauro la mia sofy di notte piange pero’ seguendo i vostri consigli sta andando meglio, cioe’ la cuccia vicino al mio letto e si addormenta, adesso che la lascio in cucina per addomentarsi devo stare anche io li, poi appena vede che non c’è nessuno ripiange cosa devo fare?? grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In questo caso dovresti ignorare i suoi pianti, perchè se corri da lei al primo lamento imparerà che piangendo ottiene la tua presenza e continuerà a farlo. Vedrai che se non cedi alle sue suppliche, presto tornerà a riabituarsi a dormire tranquilla per tutta la notte.

  • mauro scrive:

    ciao sono sempre mauro la mia sofy in cucina da sola non vuole stare! il problema che riesce ad aprire la porta a soffietto ed uscire, mi conviene chiudere anche la porta della mia stanza? ed isolarla tra cucina e corridoio? help

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mauro, invece che chiudere la porta, potresti installare un cancelletto per bambini, in modo da tenere la cucciola confinata in cucina, ma non farla sentire esclusa dal resto della famiglia e da permetterle di vedere quanto accade al di fuori. :-)

  • Milli scrive:

    ciao
    ho preso un cucciolo 4 giorni fa e mi da problemi di notte. sin dalla prima notte l’ho lasciato a dormire in cucina da solo ma ogni 2 ore inizia a urlare e piangere, per cui puntualmente vado da lui e aspetto che si riaddormenti.. ho anche provato a evitarlo ma non smette di piangere.. so che dovrei evitare questo comportamento ma quale può essere il modo giusto per farlo stare tranquillo? grazie per i consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Milli. Dunque, non si può pretendere che un cucciolo così piccolo, che è appena stato portato via dalla mamma e dai fratellini contro la sua volontà e che si ritrova in un attimo catapultato in una realtà completamente diversa, in così poco tempo riesca ad abituarsi a restare solo per tutta la notte! Ha bisogno di tempo per prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, quindi la prima cosa da fare è avere pazienza. Per cui insisti e segui i consigli riportati in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento” per offrirgli uno “spazio-tana” sicuro e confortevole. Purtroppo il modo migliore per far abituare il cane a non piangere di notte è non correre da lui al primo lamento, ma ignorarlo. Eventualmente puoi installare un cancelletto sull’uscio della cucina, così che lui possa vedere fuori e non sentirsi totalmente escluso e magari per qualche tempo puoi posizionare una poltrona o un divano al di fuori dove potrai restare finchè lui non si sarà riaddormentato: in questo modo si sentirà rassicurato dalla tua presenza.

  • Milli scrive:

    Ho capito, un’ultima cosa.
    e se decidessi di dormire vicino a lui sul divano? rischierei di viziarlo? è il primo cane che prendo, sono inesperta e l’ultima cosa che voglio è traumatizzarlo..
    grazie ancora

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sicuramente servirebbe a farlo smettere di piangere e a tranquillizzarlo, ma così facendo rischi di abituarlo troppo alla tua presenza e poi farlo dormire da solo sarebbe ancora più difficile.

  • dino scrive:

    Ciao a tutti!
    La mia Niobe ha ormai 6 mesi compiuti da poco e le cose vanno sempre piu’migliorando anche se appena si riolvono dei problemi ne compaiono altri.
    Uno tra tutti lo volevo condividere con voi per avere un bel pò di consigli.
    Niobe quando siamo a casa a Roma le ore che non ci sono ha imparato a rimanere da sola a casa senza problemi ma da quando siamo in vacanza al mare(poco piu’di una setimana) non vule mai rimanere da sola. Inizia a piangere e ad ululare per tutto il tempo che non ci sono (circa 2 ore la mattna ,2 ore il pomeriggio e 4 ore la sera). Ho provato a fare un distacco graduale 1 ora 1 ora e 2 ore ma con nessun risultato. Piange tutto il tempo,ulula,fa la pipi’ ovunque e quando arrivo a casa è tutta contenta mi fa le feste e si mette a dormire.
    Lei continua sempre a fare la sua vita ossia 2 ore di parco la mattina e 1 oretta o poco piu’ la sera (comunque piu’di tre ore al giorno)
    Noi dobbiamo rimanere qui per altre 3 settimane
    Aiutatemi! Come posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Dino, il comportamento di Niobe è abbastanza comprensibile, evidentemente il cambio di ambiente l’ha destabilizzata e, non avendo confidenza con la nuova casa, non si sente serena e al sicuro da riuscire a starci da sola come invece fa nella sua vera casa. Va benissimo quello che stai facendo, ossia cercare di farla abituare in modo graduale, ma non puoi pretendere che in una settimana si risolva tutto, perciò continua così! Oltre a questo tutto quello che possiamo consigliarti, oltre a non modificare le sue abitudini, è di crearle uno “spazio-tana” all’interno della casa al mare, possibilmente recintato, con la sua cuccia, le ciotole, una traversina dove sporcare, qualche giochino, ecc… in modo che identifichi un “nido” dove sentirsi protetta, così come descritto nell’articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • lorenzo scrive:

    Tre mesi fa ho dovuto far passare il famoso ponte arcobaleno alla mia beagle Lilly di 12 anni,purtroppo dopo averle fatto anche la ke mio non c’e stato nulla da fare ! L’abbiamo amata molto,cresciuta insieme a nostro figlio .Il dolore e stato enorme. Ora ci siamo “ricaduti” e dalla stesso allevatore stiamo aspettando la nostra nuova beagle di nome KIMA è una beagle questa volta bicolore bianca e arancio ( di quasi 70gg) e non più tricolore come era la nostra adorata LILLY,non potrà mai essere la nostra amata beagle però siamo tutti in attesa di riceverla e iniziare una nuova avventura.( per 12 anni ci ha sempre seguito in vacanza ovunque noi siamo andati.
    Abbiamo preparato in sala un recinto,onde cercare di evitare piccoli disguidi avuti in precedenza,siamo presi cercare di preparare al meglio il tutto. Leggiamo vostri articoli e tutto quello che riguarda i beagle speriamo di intraprendere un cammino lungo e ricevere le stesse gioie date dalla nostra amata Lilly.
    La vita con un beagle è una avventura fantastica che solo il beagle può dare
    Grazie lorenzo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lorenzo, siamo davvero dispiaciuti per la tua Lilly, sappiamo benissimo quanto può essere grave la perdita di un cane. Hai ragione nel dire che Kima non potrà mai sostituire Lilly, ma sicuramente riuscirà a portare ancora tanta gioia nella vostra casa. Vi facciamo i nostri migliori auguri per la bellissima nuova avventura che state per intraprendere! :-)

  • Matteo scrive:

    Ciao a tutti,

    Il nostro Giotto è un Beagle di quasi 3 mesi (è con noi da quando aveva 60 giorni).

    Le prime notti non ha dato nessun problema (non uno che sia uno); è stato buonissimo e addirittura la mattina ci ha svegliati facendoci festa (con le zampine sul letto).

    Noi lo stiamo abituando a dormire vicino a noi posizionando la cuccia ai piedi del letto, secondo voi è sbagliato? (che non gli consentiamo però di salire sul letto).

    Come cuccia abbiamo preso il trasportino seguendo alla lettera i vostri articoli a riguardo e in effetti ora gli piace molto ( ci va da solo per dormire).

    Come possiamo fare per abituarlo a dormire in un’altra stanza? dobbiamo lasciare chiuso il trasportino o è meglio creare un area al di fuori di esseo da recintare?

    Grazie mille e complimenti per il sito

    Matteo & Francesca

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Matteo, grazie per i complimenti. Dunque, non è sbagliato secondo noi permettere al cucciolo di dormire accanto al vostro letto, a patto che non lo si abitui a salirci sopra. Però, se avete in mente un’altra sistemazione per lui e avete intenzione di metterlo in un’altra stanza, dovreste cominciare fin da ora, altrimenti più si abitua a dormire vicino a voi e più sarà difficile allontanarlo. Noi consigliamo sempre la tecnica del confinamento, nello specifico nella vostra situazione l’ideale sarebbe creare un recinto in cui mettere oltre al trasportino (ma lasciandolo aperto) che lui ormai vede come una cuccia, anche le ciotole, una traversina su cui sporcare, qualche giochino da mordere e tutto il necessario per farlo sentire tranquillo e al sicuro. In questo articolo puoi trovare maggiori informazioni: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Margherita scrive:

    Ciao Ragazzi,
    Ho un Beagle da un mesetto, si chiama Argo ed ha compiuto 2 mesi il 15/09.
    Vi scrivo perchè ho 4 PROBLEMI,SPERO RIUSCIATE AD AIUTARMI!!!

    -NON RIESCO A FARGLI CAPIRE CHE I BISOGNI NN DEVE FARLI IN GIRO PER CASA MA SULLA TRAVERSA;

    -DI NOTTE NN MI FA DORMIRE, SI SVEGLIA SEMPRE;

    -MORDE SEMPRE, SOPRATTUTTO LE MIE MANI;

    -NON MI ASCOLTA MAI, QUANDO LO RIMPROVERO INIZIA AD ABBAIARE;

    LUI VIVE CON ME.QUANDO SIAMO A CASA LO FACCIO STARE IN CUCINA E LA SERA QUANDO SI ADDORMENTA VORREI METTERLO NEL LUCERNARIO SE SOLO NN ABBAIASSE!!!!

    AIUTATEMI!!!
    HO PAURA DI NN RIUSCIRE AD EDUCARLO BENE :((((

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Margherita, innanzitutto ti invitiamo a non scrivere tutto in maiuscolo perchè secondo la netiquette di internet questo equivale ad URLARE. In secondo luogo, non disperare, tutte le situazioni che descrivi sono normale amministrazione, ormai è risaputo che crescere un cucciolo di beagle è tutt’altro che una passeggiata di salute, perciò mantieni la calma e rimboccati le maniche. Soprattutto inizia ad informarti bene su tutti gli aspetti della vita con il cucciolo, come gestirlo nei primi tempi a casa e come crescerlo al meglio. Nel nostro sito troverai tutte le risposte ai tuoi dubbi, perciò di consigliamo di armarti di tanta pazienza ed iniziare a leggere i nostri articoli, magari cominciando dalla categoria “Beagle cucciolo” e dai seguenti articoli:
    Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”
    Se il Beagle morde

  • Claudia scrive:

    Ciao e grazie per tutti i consigli, appena riesco a leggere tutto inizio a seguirli alla lettera. Abbiamo preso una piccola peste di quasi 2 mesi e mezzo che è con noi da una settimana tonda, dopo che la mia Peggy (beagle anche lei) di quasi 11 anni è mancata ad agosto. Hanno caratteri molto diversi, questa sembra una vera beagle, la precedente era patatosissima e calma, questa è un terremoto.
    Eravamo pronti a tutto, ma è tutta la settimana che non riusciamo a dormire tutta una notte, ed iniziamo a non farcela più. Un addestratore ci aveva consigliato per la precedente, quando era piccola, per abituarla a fare i bisogni appena sveglia in giardino e basta di chiuderla nel trasportino con le sue cose e così abbiamo fatto anche con la nuova, che al momento di notte dorme nel trasportino di nylon con la sua cuccia, copertina e un peluche, di fianco alla mia parte del letto. Anche la precedente ha dormito per tutta la vita con la cuccia che la sera veniva presa e portata li la notte, ma a parte qualche pipì notturna, non ha mai creato problemi. La piccola è vispa, gioca, mangia, e chiede spessissimo di stare in braccio (brutta abitudine che le abbiamo dato noi perché effettivamente sembra un peluche ed è difficile non tenersela stretta…), e lo fa anche di notte.
    Come possiamo fare per stare tutti meglio? non si può continuare a non dormire o a darle un sacco di ossini per tenerla impegnata…

    GRAZIE MILLE!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudia, da quello che descrivi sembra che tu abbia impostato alla tua cucciola delle buone abitudini (a parte quella di prenderla sempre in braccio!) perciò non abbiamo ulteriori consigli da darti. E’ abbastanza normale che di notte piagnucoli un pò… tutti i cuccioli soffrono di solitudine e vorrebbero sempre stare in compagnia. Per abituarla però la cosa migliore sarebbe è ignorare i suoi pianti, sappiamo che non è cosa facile, ma se continui a darle corda appena inizia a lamentarsi, lei capisce che basta piagnucolare un pò per avere la tua attenzione e quindi continuerà a farlo. Se invece la ignori totalmente (mettiti dei tappi per le orecchie magari), prima o poi impara a rassegnarci e a restare tranquilla nel trasportino per tutta la notte.

  • Claudia scrive:

    Grazie mille per la risposta. In realtà il fatto è che non capiamo se ha effettivamente bisogno di fare i bisogni o se sono solo capricci, quindi ci alziamo perché pensiamo debba fare qualcosa ma la maggior parte delle volte non è così. C’è un modo per capire se sono capricci o se deve fare i bisogni?

    Inoltre ieri è successa una cosa che ci ha fato rimanere malissimo…ha morso il mio fidanzato che cercava di tirarle via un calzino di bocca, ringhiando. La mia beagle precedente non ha mai fatto nulla di simile e ora ho sinceramente paura a toglierle le cose di bocca. Settimana prossima dovremmo farle conoscere il nostro nipotino di 3 anni e non vorremmo mai che succedesse qualcosa di simile. Ho letto diversi post e i vostri consigli nell’articolo “il beagle morde”, ma se le diciamo “no” quando mordicchia le mani e tutto il resto che ha davanti, mediamente se ne frega e continua. Non so cosa fare… (è da noi da una settimana, e ha solo il primo vaccino, quindi riusciamo a fare solo poche passeggiatine fuori dal nostro piccolo giardino, lo so che si annoia, ma non posso starle addosso 24/24h per far si che non si annoi…)

    Scusa l’offtopic, ma non so più come fare, tra morsicchi e nottate insonni.

    Grazie mille ancora!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ovviamente non è possibile sapere se il cucciolo sta facendo dei capricci o se ha davvero bisogno di fare i bisogni, proprio per questo, più che lasciarla nel trasportino, noi consigliamo sempre di adottare la tecnica del confinamento, ovvero preparare uno spazio dentro casa unicamente dedicato al cucciolo, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo, in modo da lasciare a disposizione del cane tutto il necessario per sentirsi tranquillo e rendersi indipendente, così se gli viene sete può bere dalla sua ciotola e se deve sporcare può fare i bisogni sulla traversina. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Per quanto riguarda l’episodio del morso al tuo fidanzato, è abbastanza normale che un beagle che ha qualcosa tra le fauci non voglia cederlo a nessuno, ma non va bene che morda se si prova a toglierglielo dalla bocca. La prima cosa da fare è iniziare a lavorare sulla vostra relazione per cercare di diventare per lei una figura di riferimento, instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sul rispetto reciproco. A questo proposito trovi delle indicazioni utili nei nostri special report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano”. Faresti bene anche ad insegnarle il comando “Lascia!”, che si rivela fondamentale in queste situazioni per farti lasciare l’oggetto che ha in bocca con la sua collaborazione e senza costrizioni di alcun tipo.
    Per quanto riguarda i morsi “da gioco” invece, è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, fortunatamente è un comportamento che sparisce con il cambio totale della dentizione, quindi entro i sei mesi. Nel mentre però devi iniziare a farle capire che questi suoi morsi non sono tollerati: lei morde mani e caviglie per attirare l’attenzione e perchè per lei è un gioco, ma bisogna iniziare a farle capire nel modo giusto che non è il modo corretto di giocare. Allora, come scritto nei nostri articoli sull’argomento, nel momento in cui inizia a mordere prova ad esclamare “AHI!” e immediatamente girati dall’altra parte, incrocia le braccia e IGNORALA finchè non si sarà calmata: deve capire che morsicandoti ottiene proprio l’effetto contrario, ovvero la tua indifferenza e che se vuole continuare a giocare deve comportarsi bene! E lo stesso metodo lo devono mettere in atto tutte le persone che subiscono i suoi morsi. Se questo metodo non sortisce gli effetti sperati, puoi anche chiuderla in una stanza, ma in questo caso è davvero importante la tempistica: lei deve associare la punizione al suo morso, altrimenti sarà del tutto inutile. Quindi appena morde, devi esclamare “AHI!” e immediatamente prenderla (senza usare la violenza però), portarla in una camera e lasciarlo da sola per un pò (tipo 10-15 minuti). Se quando la vai a riprendere ricomincia a mordere, rifai tutto da capo. Lasciale poi sempre a disposizione delle valide alternative, degli oggetti che invece può mordere in tutta tranquillità come ossi di pelle o giocattoli di gomma, in modo che si sfoghi su di loro! Inoltre falla sfogare di più durante il giorno: portala a spasso, a correre, a socializzare con altri cani e falla giocare, in modo che sfoghi le sue energie in attività salutari e che migliorino sensibilmente la relazione tra cane e proprietario.

  • rosario scrive:

    buonasera a tutti ho da poco preso un beagle e ne sono soddisfattissimo nn so se è solo fortuna perchè quando la mia zoe è entrata x la prima volta nella nuova casa non mi ha mai e dico mai sporcato a terra.(le ho preparato il suo reparto bisogni)è nata il 15 settembre qndi ha 2 mesi e mezzo e purtroppo nn posso ancora portarla in giro x via che ha solo 1 vaccinazione

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Rosario, sicuramente sei un proprietario fortunato, ma non cantare vittoria troppo presto! La tua Zoe è ancora piccolina, l’indole del beagle deve ancora scatenarsi in tutta la sua veemenza! ;-)

  • Marianna scrive:

    Salve, io volevo solo dire che ho una beagle che si chiama Goccia da 4 anni…. l’ho presa quando aveva solo 45 giorni…. che dire è dolcissima, educatissima, non mi ha mai fatto nessun danno (mangiato mobili, ecc.) fa i bisogni sempre in veranda tranne quando usciamo ovviamente, rimane in casa tranquillamente da sola tutta la mattinata e primo pomeriggio, ormai si è abituata ai nostri orari. E’ parte di noi, dorme con noi in camera, ha degli occhi espressivi e ti parla con quegli occhioni, capisce tutte le parole che noi diciamo… so che non è giusto, ma per me è la mia seconda bambina e lei ne è felicissima ne sono sicurissima….. è molto paurosa ai botti, ai temporali, al vento, al rumore del mare quando è agitato, perchè abitiamo poco distanti dal mare. Io prima di lei avevo paura di tutti i cani fino a quando mio marito ha pensato bene di prendermi un beagle per farmi superare questa stupida paura…. e così è stato… credo non finirò mai di ringraziarlo, perchè quello che trasmettono gli animali, la loro fedeltà non la trasmette nessuno……. Devo dire grazie Goccia per tutto l’affetto che ci dai….. poi con mia figlia l’affetto che ha nei suoi confronti protettiva è incredibile!!!Sul divano quando mia figlia si addormenta lei si va a mettere sempre ai suoi piedi poggiando la sua testa sopra… e con quegli occhietti vigila tutto….. ahahahaah è bellissima, tenerissima! Ho superato con lei tutte le fasi, le prime notti ha dormito con un peluche di leone con lui è stata tranquilla! Insomma concludo dicendo che la amo da morire se potessi me la porterei come uno zainetto sempre con me….. Ciao!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marianna, ti ringraziamo per aver condiviso con noi la tua storia, auguriamo tutto il meglio a te e alla tua Goccia! :-)

  • Giovanni scrive:

    ciao! 3 giorni fa è arrivato il nostro beagle è un cucciolo di appena 60 giorni ed io è la mia famiglia è da 3 giorni che la notte non dormiamo piu..ho creato una stanza tutta per lui con uno spazio dedicato a tutta la sua roba dalla tana alla traversa ed ai giocattoli ma quando la sera chiudiamo la porta della stanza il cane abbaia e piange di continuo e non accenna a calmarsi abbiamo provato ad ignorarlo e la prima sera ha pianto di continuo per tutta la sera..stessa cosa per tutte le 3 sere da quando è con noi..adesso abbiamo notato che dorme la mattina proprio perche la sera la passa a piangere ed abbaiare..inoltre ho provato a stare con lui aspettare che prenda sonno ed allontanarmi ma 1 ora dopo rieccolo a piangere..ho provato anche a stare in stanza con lui senza calcolarlo e senza guardarlo e vedendomi comunque li non piange anche se non gli do attenzioni..come devo fare accetto consigli grazie…siete grandi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanni, quello che succede è perfettamente normale, tutti i cuccioli soffrono di solitudine e vorrebbero sempre stare in compagnia, tra l’altro hai preso il tuo cucciolo soltanto 3 giorni fa, devi dargli il tempo necessario per ambientarsi e adattarsi al nuovo stile di vita, perciò abbi pazienza! Per evitare di farlo sentire meno “escluso”, anzichè chiudere la porta di questa stanza dove lo tieni confinato, puoi installare un cancelletto per bambini, in modo che abbia un collegamento visivo con il resto della casa. Certo, se tu avessi la possibilità di restare con lui a dormire per i primi tempi sarebbe il massimo, almeno finchè non si sarà abituato.

  • GIOVANNA scrive:

    CIAO IO HO A CASA UN BEAGLE DI 40 GIORNI DI NOTTE DORME SOLO CHE SI SVEGLIA DI NOTTE OGNI 3 ORE COMINCIA A ABBAIARE E IO CORRO A COCCOLARLO E SI RIADDORMENTA SPERO CHE PASSI PRESTO QUESTA FASE PER POTER RIPOSARE MEGLIO CMQ E UN AMORE SI SA COME TUTTI I NEONATI HA SOLO BISOGNO DI AMORE E SICUREZZA

  • MARGHERITA scrive:

    ciao a tutti, finalmente dopo sei anni mi è arrivato un beagle! si chiama maya ed ha solo 2 mesi! fin da quando è arrivata a casa scodinzola sempre ed è molto giocherellona! ieri ha passato la prima notte nelle mia casa e ha dormito tutta la notte senza piangere! spero che anche tutte le prossime notti non si svegli!
    un grande saluto a tutti!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Margherita, tanti auguri per la recente new-entry in famiglia. Siamo felici di sapere che per il momento sta andando tutto alla grande, ma tieni conto che la vera essenza del beagle deve ancora scatenarsi in tutta la sua potenza… preparati! ;-)

  • Stefania scrive:

    Salve ho avuto proprio ieri la cucciola di beagle, solo che ha solo 30gg e come più volte avete detto non è corretto allontanarla così presto, ma la padrona non ha voluto sentir ragioni voleva toglierli… Ho notato che piange molto e si addormenta spesso ma solo x poco tempo e lo fa solo se la prendo in braccio… la stessa cosa con il cibo,da sola qualche boccone, prendendola in braccio ha divorato tutto, non voglio che prende questo vizio peró come posso fare? Quando si sveglia durante la notte subito esce dalle coperte e comincia un pó a gironzolare facendo i suoi bisogni e poi comincia a piagnucolare, posso far finta di nulla?? Rientrerà da sola nella cuccia?aiutatemi x favore e grazie siete bravissimi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Stefania, meglio che non commento la situazione assurda… tutto quello che scrivi è normale perchè la piccola ha ancora uno sfrenato BISOGNO della sua mamma. E’ normale che pianga (si sente sola, non ha più riferimenti), è normale che non mangi (probabilmente deve ancora essere svezzata), è normale che si addormenti solo in braccio a te (fino a ieri lo faceva con la mamma e con i fratellini). Quello che devi fare adesso è sostituirti alla sua mamma perchè lei NON PUO’ in alcun modo essere indipendente. Pertanto non ti resta che assecondarla e abituarla molto gradualmente alla vita domestica. Non devi pensare che prenda dei vizi, è troppo piccola! Lasceresti piangere un bambino di tre mesi nella culla fino allo sfinimento oppure lo prenderesti in braccio per calmarlo? Il ragionamento con la tua cucciola deve essere lo stesso. Per quanto riguarda l’alimentazione contatta al più presto un bravo veterinario e fatti consigliare da lui, probabilmente dovrai frullare le crocchette e mischiarle a latte, omogeizzati e cose del genere, fino ad arrivare piano piano a farle mangiare solo cibo secco. Inoltre è utile anche per verificare il suo stato di salute e pianificare i cicli di vaccinazioni e sverminazioni.

  • Jessica scrive:

    Ciao a tutti,

    volevo chiederVi un consiglio. La mia piccola Asia di 2 mesi e mezzo è con noi da circa 4 settimane. Le prime notti ha dormito nel mio letto, fino a quando non ha iniziato a farmi la pipi sul letto.
    Ora, so bene che non dovevo farla salire, ma non ho saputo resisterle, sbagliando. Inoltre, la mia stanza è ‘’slegata dal resto della casa’’, io dormo in una tavernetta al di sotto dell’ appartamento.
    Sono due settimane che Asia non dorme piu sul mio letto ma nella sua cuccia, però si sveglia almeno 2/3 volte piangendo, grattando la porta come a voler andare su nell’appartamento e non mi fa dormire. Dopo un po chiamandola si mette nella cuccia, le metto una mano vicino e si tranquilizza un po, ma dopo poco ricomincia. MI sapreste aiutare? Non so come fare per fare star bene lei e dormire io.
    Grazie milleee
    Ciao

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Jessica, considera che la tua cucciola è ancora molto piccola, che l’hai portata via dalla mamma TROPPO presto (avrebbe dovuto stare con lei almeno fino ai 2 mesi) e che da subito le hai dato l’abitudine di dormire nel tuo letto. Consiederando tutto questo è normale che di notte pianga un pò e si lamenti, ti stai già comportando bene dato che non assecondi le sue richieste ma la rassicuri con la tua presenza. Quello che puoi fare in più è confinarla in una parte della tua stanza, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il confinamento: questo le impedirà sicuramente di girare per la stanza, andare a grattare alla porta e magari fare i bisogni in giro per la camera, ma non le impedirà di piagnucolare un pò quando si sveglia. Per questo devi solo avere pazienza, è questione di tempo, vedrai che presto si abituerà a restare tranquilla per tutta la notte.

  • paola scrive:

    Ciao a tutti scrivo per un consiglio riguardo alla nanna del mio cucciolone di 15 mesi. Da quando è con noi da più di un anno ha sempre dormito in casa nel suo trasportino collegato ad un recinto piuttosto grande posizionato in soggiorno. Ha sempre dormito anche 10 ore per notte senza mai creare problemi. Da una settimana ha cominciato a svegliarsi di notte e a piangere e abbaiare finchè non mi alzo e lo metto fuori in giardino. Poi rientra e dorme ma ieri sera invece non ha voluto entrare in casa e per la prima volta ha dormito fuori nella cuccia in veranda. Stasera ugualmente continua ad abbaiare e voler uscire …cosa gli è successo ? Ha sempre dormito così volentieri nel suo trasportino…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paola, puo’ essere che il tuo cucciolone ormai stia entrando nell’età adulta, si sia reso più indipendente e non senta più il bisogno di dormire vicino a voi, così preferisce dormire fuori per sorvegliare la situazione. Altra causa potrebbe essere il caldo e quindi preferisce dormire fuori per stare più al fresco. Oppure ancora potrebbe esserci qualche cagnolina in calore nelle vicinanze di cui lui percepisce la presenza e quindi in questo momento si senta più irrequieto del solito.

  • paola scrive:

    Grazie Simona anch’io penso che Nemo senta il caldo e preferisca dormire fuori e probabilmente sente anche il richiamo di qualche cagnolina…..comunque da qualche sera è tornato tranquillo e dorme tutta la notte anche se si sveglia un pò presto al mattino! Volevo ringraziarvi per i preziosi consigli che trovo nel vs sito e che mi sono stati di grande aiuto in tanti momenti di sconforto quando credevo di non riuscire a gestire il “vulcano” del mio cagnolino…..non avevamo mai avuto cani ma adesso non potremmo più stare senza il nostro carissimo beagle!! Ciao!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Paola, grazie a te, siamo felici di sapere di esserti così utili nella gestione del tuo Nemo! Dato che ora è tornato tranquillo, è molto probabile cha abbia passato un periodo un po’ tormentato a causa della presenza di qualche cagnolina in calore nelle vicinanze. :-)

  • Andrea scrive:

    Salve , ho una cucciola di appena 45 giorni , inizialmente bel tragitto per portarla a casa era tranquilla , arrivata a casa e dopo aver mangiato , diciamo verso le 23 , ha iniziato a piangere . Dato che , abito in un condominio, la notte mi è impossibile farla continuare e mo tocca accontentarla ( altrimenti mi cacciano ) . Inoltre lei , tende a voler stare con me e a terra si sente sola . Dato che non ero pronto alla prima notte , appena aprono i negozio mi munisco di tutto il necessario . Ci sono trucchi che possono migliorare questo aspetto ? La prima notte e stata tragica !

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Andrea! Dunque, in effetti la tua cucciola è davvero piccolo… TROPPO piccola per essere già con te! E’ fondamentale che il cucciolo resti con la mamma e i fratellini almeno fino ai due mesi di vita! Un cucciolo di questa età ha ancora un fortissimo bisogno di stare nella cucciolata (cederlo prima, tra le altre cose, è pure illegale!), per poter apprendere le basi della comunicazione e socializzazione canina, la ritualizzazione dell’aggressività, l’inibizione del morso, ecc… (per saperne di più: Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni?) Pertanto, visto che è stata strappato via dalla mamma così presto e contro la sua volontà per essere catapultata in un ambiente sconosciuto con persone sconosciute, è assolutamente normale che pianga! La prima notte per te è stata tragica… ma mettiti nei suoi panni e cerca di capire quanto può essere stata tragica per lei. Pertanto evita di lasciarla da sola per il momento e stalle vicino, falle sentire la tua presenza, adesso ha bisogno solo di questo.

  • Andrea scrive:

    Perfetto grazie , cercherò di stargli molto vicino .

  • Nicola scrive:

    Ciao ragazzi , la mia piccola Lyla di 2 mesi è arrivata circa 2 giorni fa e a quanto pare sembra che stia cercando di ambientarsi dopo il grande cambiamento. Lei è una tenerona che vuole sempre giocare e farsi fare le coccole, ho risolto il problema del morsicchiare, tutto quello che gli capitava davanti dandole un accessorio che a lei piace tanto. L’unico problema è che la notte piange come una bambina io ieri sera sono rimasto tutta la notte con lei( vicino alla sua cuccia c’è un divano e posso facilmente affacciarmi e controllarla ) sveglio, infatti al primo rumore o lamento cercavo di coccolarla. Una volta addormentata , passata qualche ora, si sveglia e va a fare i suoi bisogni e subito dopo decido di mettermi a giocare un po con lei e in seguito tante tante coccole :D . Decido di rimetterla nella sua cuccia dove lei subito dopo si addormenta e io colgo l’occasione per andare nella mia stanza e mettermi a dormire . Alle sei circa inizia a piangere e mi risveglio e mi ritrovo i suoi bisogni a terra . Cosa posso fare? :(

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Nicola, innanzitutto auguroni per la new-entry in famiglia! Dunque, non si può pretendere che una cucciola così piccola, che è appena stata portata via dalla mamma e dai fratellini e che si ritrova in un attimo catapultata in una realtà completamente diversa, in così poco tempo riesca ad abituarsi a restare sola per tutta la notte, in un posto che tutto sommato ancora non conosce… pertanto la sua reazione è del tutto normale, ha bisogno di tempo per prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, quindi la prima cosa da fare è avere pazienza. Secondo noi quello che dovresti fare è continuare a dormire vicino a lei ancora per un po’, finchè non si sarà ambientata. Ma quando piange, non prenderla in braccio e non coccolarla, ma rassicurala parlandole con un tono di voce calmo e tranquillo, falle sentire la tua presenza. Va benissimo anche farle fare i bisogni, in quanto a due mesi non può essere in grado di trattenersi per tutta la notte. Inoltre valuta la possibilità di mettere in pratica la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove stare durante la notte e quando deve restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo, così come descritto nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Nicola scrive:

    Grazie Simona per gli auguri :) , ho usato la tecnica del “confinamento” ma lei cercava di uscire visto che il giorno prima la avevamo lasciata libera per casa e inoltre piangeva. La devo ignorare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, ovviamente è normale che all’inizio il cucciolo cerchi di evadere dalla zona di confinamento, ci vuole un po’ di tempo prima che percepisca questo spazio come la sua “tana” ed arrivi a sentirsi tranquilla e al sicuro al suo interno. Bisogna insistere, farle capire, magari gradualmente, che è un bel posto premiandola ogni volta che ci entra e lasciando all’interno la sua cuccia ed i suoi giochi. E sì, anche ignorandola se piange.

  • Eleonora scrive:

    ciao a tutti.
    ho preso un beagle di quasi due mesi l’altro ieri.
    la prima notte è stata una meraviglia, il cucciolo ha dormito nella cuccia tutta la notte.
    la seconda notte ha pianto cosi tanto che ho dovuto farlo salire sul letto e solo così è riuscito ad addormentarsi.
    adesso ho paura che non potrò più impedirglielo.
    cosa posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Eleonora, in effetti è bene non abituare il cucciolo a dormire sul letto, altrimenti è un vizio che si porterà dietro tutta la vita. Meglio cominciare ad abituarlo a dormire da solo e quando sarà cresciuto, ogni tanto, potrai fare qualche strappo alla regola. Ad ogni modo i nostri consigli sono tutti contenuti nell’articolo qui sopra, leggilo attentamente.

  • claudiamuffin scrive:

    Ciao chiedo cortesemente aiuto!!! Ho muffin (il mio beagle) da quasi due mesi,lui ha 3mesi),tralasciandonle cose splite dei cuccioli per cui vi jo contattato in precedenza, adesso da 2 giorninho un problema serio e al quanto grave.muffin dorme dal primo giorno in veranda con la sua cuccia,giochini,coperta…a causa del suo nn imparare dove fare i bisogni,senza mai dare problemi ma da due notti non ci fa dormire,abbaia costringendomi a doverlo alprire per non svegliare tutti i condomini e restare con a dormire in cucina tutta la notte. Vorrei sapere perché queeto problema adesso?fome lo risolvo?anvhe quando esco e lo lascio a casa adesso piange e abbaia mentre prima non lo faceva.ci tengo a risolvere questa situazione altrimenti i vicini mi costringeranno a donarlo a qualcuno. N.b. essendosi impadronito della nostra poltrona (dove dorme o si rilassa tt ls giornata) ho provato a netterla fuori con lui ma credo che lui voglia proprio qualcuno al suo fianco!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudia, spero di aver decifrato bene il tuo quasi incomprensibile messaggio… Beh, mi sembra che il comportamento di Muffin sia assolutamente normale. In veranda si sente solo e si sente escluso dalla vita famigliare, perciò abbaia per protesta. Il fatto che tu appena comincia ad abbaiare vai giustamente ad aprirgli la finestra per farlo entrare in casa, non fa che peggiorare la situazione, perchè adesso ha capito che ha la possibilità di stare dentro casa e come deve fare per ottenere ciò che vuole. Il fatto è che l’unico modo per abituare un cucciolo che piange quando rimane da solo è ignorarlo, ma capisco che logicamente questo non è fattibile nel tuo caso. E penso anche che non sia possibile che tu o qualcuno della famiglia resti a dormire vicino a lui finchè non si sarà abituato. Pertanto l’unica soluzione è permettergli di dormire dentro casa, adottando la tecnica del “confinamento”, ovvero preparare uno spazio dentro casa dedicato esclusivamente al cucciolo, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo. Trovi tutti i dettagli nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.
    Secondo noi infatti, è sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento, come appunto, abbaiare ininterrottamente e senza motivo.

  • salvatore scrive:

    Ciao volevo farti una domanda..oer quale motivo il miocucciolo di 2 mesi spesso ha il singhiozzo?? Mi devo preoccupare??

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Salvatore, il singhiozzo è un disturbo molto comune nei cuccioli che hanno ancora un apparato digerente molto delicato, specie succede quando mangiano o bevono molto in fretta… Non hai di che preoccuparti quindi.

  • giuliana scrive:

    ciao!io ho un beagle di due mesi appena Lila portato a casa domenica 26/10/2014,ho passato due notti terribili alzandomi ogni ora per consolarlo,lui dorme in garage al piano inferiore rispetto le nostre camere,non posso tenerlo in camera con noi ho una bimba di tre anni e tenerlo in camera nostra sarebbe fare differenze con lei che non lo ha mai fatto!!!non so come fare aiutatemi!!1

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giuliana, il comportamento del tuo cucciolo è assolutamente normale: è appena stato portato via contro la sua volontà dalla mamma e dai fratellini per venire catapultato in una realtà completamente sconosciuta, in una nuova casa e con persone mai viste prima. E per di più si ritrova a dover passare la notte DA SOLO in un freddo garage! Beh, prova a metterti nei suoi panni…. Secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Altri consigli a questo riguardo li trovi nell’articolo qui sopra che ti consiglio di leggere attentamente dato che l’abbiamo scritto apposta.

  • carlo scrive:

    Buongiorno,
    ho un Beagle di 9 mesi di nome ACKY, nelle ore di nostra assenza è in un recintino. Volevo capire qual’è il momento opportuno di eliminare totalmente il recintino? Grazie Carlo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Carlo, non c’è un’età precisa in cui eliminare il confinamento e lasciare il cane libero per tutta la casa, ogni soggetto ha i suoi tempi. Devi essere tu stesso a capire quando il tuo cane non ha più bisogno di restare confinato in uno spazio ristretto perchè anche se lasciato libero non fa danni, non si mette nei guai e non fa i bisogni in giro per casa. Magari puoi fare delle prove, all’inizio lascialo solo per poco tempo e in base a come si comporta capisci se puoi fidarti oppure no.

  • fabio scrive:

    Ciao a tutti…è il 5 giorno che condivido igiorni insieme al mio cucciolo..non nego che la notte non so proprio come rimediare a questo pianto se non provare a seguire i consigli sopra elencati..per prima cosa lui è il mio primo animale…e mi è stato dato troppo cucciolo a 35 giorni..Per alcuni di voi è difficile crederci ma io essendo veramente incompetente a tutto ciò…ho preso il mio cucciolo tranquillo r felice..poi girando siti e libretto dati dai veterinari ho capito che i cuccioli non devono muoversi prima dei 60 giorni…il mio rammarico è che il cucciolo in qst 60 giorni apprende tantissime cose…e vorrei capire come posso riprenderlo a non fargli avere problemi comportamentali..??anche perché sono un po testardelli…e non è semplice impartirgli qualcosa..datemi info un abbraccio…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabio, ti abbiamo già risposto nell’altro articolo che hai commentato: sinceramente non sappiamo come potremmo aiutarti, la situazione è davvero assurda. Inutile dire che PRIMA di adottare un cucciolo bisogna informarsi accuratamente, inutile dire che è un delinquente la persona che ha staccato il cucciolo dalla mamma e dai fratellini soli 35 giorni, cioè appena svezzato (almeno me lo auguro). L’unica cosa che tu possa fare adesso è tenerlo in casa e stare il più possibile con lui, è normale che pianga, dato che ha ancora un tremendo e costante bisogno della sua mamma, quindi cerca di tenerlo con te e non lasciarlo mai solo. Evita di portarlo fuori finchè non sarà guarito, se riesci portalo ancora dalla mamma, anche se non so quanto potrà servire adesso, e appena possibile pianifica il ciclo di vaccinazioni e sverminazioni con il tuo veterinario. Appena avrà terminato il ciclo di vaccinzioni sarebbe il caso di fargli frequentare un corso di puppy class per metterlo a contatto con altri cuccioli, in modo che in qualche modo arrivi a colmare le sue lacune di comunicazione e socializzazione dovute al prematuro distacco dalla mamma.

  • fabio scrive:

    Scusatemi avrò scritto commenti dappertutto anche se ho consultato diversi veterinari e mi è stato detto di non fissarmi con qst cose ecc…ma sapete dirmi i costi delle puppy class??e se ne vale la pena realmente??grazie per l attenzione

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    I costi delle puppy class variano a seconda del centro cinofilo che frequenti, quindi non possiamo darti indicazioni a riguardo. Ci sembra davvero strano che diversi veterinari abbiano sottovalutato la situazione gravissima del tuo cucciolo, forse hanno focalizzato la loro attenzione esclusivamente sulla sua salute più che sul lato educativo/comportamentale. Se non cerchi di sopperire a queste mancanze facendolo incontrare con tanti cani e tanti cuccioli, tra qualche mese ti ritroverai con un cane che non sa di essere cane, non sa comunicare con i propri simili e che morderà continuamente tutto e tutti perchè non ha imparato dalla mamma l’inibizione al morso. Per non parlare dei possibili risvolti di aggressività verso gli altri cani quando sarà adulto.

  • fabio scrive:

    Guarda ho consultato 2 veterinari tra l’altro ne parlano di entrambi bene…la.prima l’ha alla leggera e mi ha risposto..di non fissarmi su queste…cose e che dovevo giusto farlo incontrare con aktri cani quando sarà momento e poi vsuto che ormai lo avevo preso che potevo farci??questo il messaggio poco esaudiente…mentre il 2 è stato un po più attento..mi ha detto che l”imprinting con la madre avviene dopo i 35 giorni…però di farlo stare con bambini e tutto ciò che può servire…diciamo nenanche lui ha preso in pieno io discorso..non so perché non hanno preso sottobraccio forse perché è più importante la salute in questo moemnto…e qui sicuramente non ci piove
    ..devo già dire che è abbastanza testardello morde e strappa..poiché non sa dosare il morso..e credo che farlo frequentare con altri cani non lo aiuterà..lo adoro mi dispiace troppo questa situazione..

  • corrado scrive:

    ciao a tutti,dopo la metà di dicembre porto a casa un cucciolo di Beagle,la mia intenzione era quella di abituarlo subito dai primi giorni all’aperto con una cuccia confortevole e riscaldata con la lampada e un ampio recinto,ma leggo che consigliate a tutti di portarli in casa sia per un problema sanitario e di affetto,se dovessi seguire il vostro consiglio dopo quanto tempo posso gradualmente abituarlo alla cuccia in cortile.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Corrado, eh sì, noi sconsigliamo nel modo più assoluto di far dormire un cane fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo, ancora di più se siamo in pieno inverno! Non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Altri consigli a questo riguardo li trovi nell’articolo qui sopra che ti consiglio di leggere attentamente dato che l’abbiamo scritto apposta. Se proprio vorrai abituarlo a dormire fuori, aspetta almeno che sia cresciuto e che le temperature siano quantomeno accettabili durante la notte (diciamo verso aprile-maggio), ma assicurati di garantirgli una buona protezione contro la Leishmania (vaccino, antiparassitario, ecc…), dato che i flebotomi (gli insetti responsabili di veicolare questa malattia) agiscono proprio nelle ore notturne.

  • Enzo scrive:

    Salve a tutti..Ho preso da qualche giorno un beagle di 2 mesi..In casa non può stare assolutamente, gli ho sistemato un posto in garage non lontano dalla porta di casa…ma,piange!strilla tutta la notte..non so come fare..vi prego aiutatemi:)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Enzo, scusa, ma perchè il cucciolo non può stare in casa assolutamente??? Di cosa hai paura??? Vista la situazione direi che il suo comportamento è più che normale: è appena stato portato via contro la sua volontà dalla mamma e dai fratellini per venire catapultato in una realtà completamente sconosciuta, in una nuova casa e con persone mai viste prima. E per di più si ritrova a dover passare la notte DA SOLO in un garage! Beh, prova a metterti nei suoi panni…. Secondo noi è sempre sbagliato lasciare un cane a dormire fuori di casa, a maggior ragione se si tratta di un cucciolo così piccolo e non importa se lo si lascia sul balcone, sul terrazzo, in giardino o in garage e non importa quanti comfort abbia a disposizione, perchè in ogni caso non è la vostra casa. I cani sono animali sociali, hanno bisogno di sentirsi parte del branco (cioè la vostra famiglia) e stando fuori dalle mura domestiche si sentono esclusi per il fatto di non poter condividere gli stessi spazi e questo potrebbe portarli a sviluppare problemi di comportamento. Per noi l’ideale è preparare uno spazio dentro casa dedicato al cucciolo adottando così la tecnica del “confinamento”, in quanto è fondamentale per il cane avere uno “spazio-tana” tutto suo in cui sentirsi tranquillo e al sicuro e dove potrà stare durante la notte e quando dovrà restare in casa da solo. E’ utile anche per insegnargli una corretta educazione ai bisogni e, naturalmente, per evitare che si metta nei guai o distrugga la casa quando resta solo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”. Altri consigli a questo riguardo li trovi nell’articolo qui sopra che ti consiglio di leggere attentamente dato che l’abbiamo scritto apposta.

  • Enzo scrive:

    Grazie simona..non posso proprio tenerlo dentro perché ho già una York Shore..inoltre i miei non vogliono tenerlo in casa..ecco perché devo abituarmi a stare fuori..

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sinceramente continuo a non capire dove sta il problema, anzi per il cucciolo sarebbe ancora più semplice imparare le regole della vita domestica con un cane adulto a fargli da guida. Pensa invece come può sentirsi di fronte al fatto che lui e solo lui non può e non deve assolutamente mettere piede in casa, mentre allo yorkshire viene giustamente concesso questo “privilegio”…

  • Enzo scrive:

    Grazie per i consigli comunque..

  • Davide scrive:

    Ciao a tutti finalmente in casa è arrivata la mia cucciola di 2 mesetti, sembra si sia ambientata bene all’interno della casa e del suo spazio ma oggi provandola a portar fuori vedo che piange come una matta.. mi sapreste dire perché? Magari è ancora troppo presto per portarla giù?Premetto che la cucciola è arrivata a casa ieri pomeriggio.
    Grazie dei consigli a Presto!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Davide, tranquillo, considera che la tua cucciola è ancora molto piccola e a questa età può essere normale un pò di timore nell’affrontare qualcosa di nuovo. Inoltre deve ancora prendere confidenza con collare e guinzaglio e deve abituarsi a camminare con te, quindi non preoccuparti, vedrai che piano piano questa paura scomparirà. Nel mentre la cosa importante è NON forzarla mai a fare qualcosa che si rifiuta di fare. Quindi non sgridarla, non tirarla, non prenderla in braccio e non fare niente di simile. Comincia con frequenti passeggiate molto brevi e, se si impunta o se piange, parlale in modo dolce e pacato, invitala a seguirti dopo averle fatto annusare qualche bocconcino che avrai portato con te e premiala quando si sarà decisa a camminare. Fate qualche passo e poi tornate indietro. Fate ogni giorno un pezzettino in più e poi tornate verso casa, in modo che non sia troppo traumatico per lei.

  • Davide scrive:

    Grazie mille per il consiglio lo seguirò sicuramente è vi terrò aggiornati!!

  • Francesco scrive:

    Ciao a tutti! Complimenti per tutti i consigli utili che date :)
    Tra due giorni andrò a prendere il mio cucciolo di beagle di quasi 2 mesi!! (precisamente il mio primo cane) Leggendo i commenti precedenti ho capito che non sarà una passeggiata, ma sono pronto a tutto per farlo crescere nel migliore dei modi. Visto che non ho esperienza, potete consigliarmi la strada giusta per educarlo e soprattutto per non sbagliare con lui ??
    Grazie in anticipo!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesco! Dunque, il nostro primo consiglio è di evitare di portare a casa il cucciolo prima che abbia compiuto 60 giorni, leggi attentamente l’articolo Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni? per capirne le motivazioni. Per il resto di materiale informativo sulla gestione pratica del cucciolo e sull’impostazione di una buona educazione qui sul sito ne trovi a tonnellate, non ti resta che cominciare a leggere! :-)

  • miky scrive:

    Buongiorno, Olio é con noi da appena 24 ore e abbiamo messo in pratica i vostri consigli sul confinamento e dove farla dormire. La notte si é lamentata a intermittenza ma tutto sommato ci aspettavamo di peggio. Stamattina era molto riluttante a tornare nella sua zona di confinamenti quindi chiediamo a voi se dobbiamo continuare con questa tecnica ed essere perseveranti o essere un po’ più morbidi. Ha meno di due mesi e l’abbiamo scoperto alla prima visita dal veterinario. A maggior ragione vi chiediamo se anche per beagle così giovani valgono le stesse regole. Vi ringraziamo tantissimo per i consigli sempre utilissimi.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Michela, cominciamo col dire che è un peccato che il tuo cucciolo sia stato staccato dalla mamma e dai fratellini prima del tempo. E’ davvero fondamentale che il cucciolo resti con la mamma e i fratellini almeno fino ai due mesi di vita (cederlo prima è addirittura illegale!!!) per poter apprendere le basi della comunicazione e socializzazione canina, la ritualizzazione dell’aggressività, l’inibizione del morso, ecc… A questo punto ti consiglio di leggere attentamente l’articolo Perché è importante non prenderlo prima dei 60 giorni? per sapere cosa aspettarti nei prossimi mesi. Per il resto, non si può pretendere che una cucciola così piccolo, che è appena stata portata via dalla mamma e dai fratellini e che si ritrova in un attimo catapultata in una realtà completamente diversa, in così poco tempo riesca ad abituarsi a restare solo per tutta la notte, in un posto che tutto sommato ancora non conosce, pertanto la sua reazione al recinto è del tutto normale, ha bisogno di tempo per prendere confidenza con la nuova casa e la nuova famiglia, quindi la prima cosa da fare è avere pazienza. Il nostro primo consiglio è di insistere con il confinamento per offrirgli uno “spazio-tana” sicuro e confortevole. Magari per rendere meno traumatico il processo di abituazione puoi cominciare a posizionare (se ti è possibile) il recinto vicino alla tua camera da letto, in modo che da lì lui possa vederti e sentire la tua voce, oppure povrai sacrificarti a dormire vicino a lui per qualche notte finchè non si sarà abituato. Inoltre devi fargli capire che il recinto non è una gabbia, ma una “tana”, quindi premialo sempre ogni volta che entra di sua spontanea volontà, fagli trovare a sorpresa dei bocconcini saporiti, mettigli i suoi giochi, fallo mangiare lì dentro… Insomma, fagli associare sempre delle esperienze positive! Infine il confinamento deve essere messo in pratica soltanto di notte e quando il cucciolo deve restare il casa da solo, per il resto del tempo sarebbe bene che lui potesse stare insieme a voi ed imparare a conoscere la casa e le regole da rispettare.

  • miky scrive:

    siete sempre gentilissimi e una fonte inesauribile di ottimi consigli!non avevamo pensato ai bocconcini, li useremo immediatamente.

  • eleonora scrive:

    il nostro snoopy oggi e’ uscito per la prima volta,come posso insegnargli a fare i bisogni solo fuori di casa? Come dobbiamo procedere? Il telino sul quale fa i bisogni lo devo levare? Aspetto consigli, grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Per insegnargli a sporcare fuori di casa non devi fare altro che portare fuori il cucciolo più spesso possibile (anche ogni 2-3 ore) e sempre nei momenti più critici (dopo la pappa, il gioco o un sonnellino) e premiarlo tutte le volte che fa i bisogni fuori, mentre devi ignorarlo quando sporca in casa (anche se lo fa sulla traversina) e pulire senza che lui ti veda. Se applicherai questo metodo con costanza e il massimo impegno, vedrai che presto si abituerà a sporcare fuori. Aspetta però a togliere del tutto la traversina, tienila come emergenza e magari mettila vicino alla porta di casa, così inizia ad associare i bisogni all’uscita. Qui puoi trovare ulteriori indicazioni: Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto.

  • Beatrice scrive:

    Salve, ho un cucciolo beagle di 4 mesi e ultimamente ci sta facendo impazzire di notte. Premetto che è nato a casa, lo abbiamo tenuto da una cucciolata, anche la mamma è con noi ed entrambi dormono sul divano in cucina. Da qualche notte il cucciolo apre la porta della cucina (scorrevole), viene in camera e sale sul letto, seguito dalla madre che in 4 anni non era mai venuta in camera. Piange continuamente e vuole stare con noi, anche se avrebbe già la compagnia della madre.
    Come possiamo risolvere questo problema? avete consigli da darmi? Grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Beatrice, è normale che il cucciolo voglia stare sempre con voi, se poi trova il modo per farlo non lo ferma più nessuno, pertanto devi trovare un modo per tenerlo confinato in cucina. Invece che chiudere la porta scorrevole e quindi escluderlo totalmente dal resto della casa, installa un semplice cancelletto per bambini, in modo che lui possa comunque vedere e sentire ciò che succede nel resto della casa, ma non possa uscire.

  • Marco scrive:

    Ciao, il mio cucciolo (ormai un anno!!) quando rimane solo piange anzi urla. Durante il giorno é abbastanza abituato, ma impossibile per noi andare fuori per cena o al cinema senza che lo sentiamo urlare quando rientriamo … Anche con passeggiate da un’ora e mezza al bosco e con la radio, la sera urla… Che fare? I vicini volevano chiamare i carabinieri… Grazie per i vostri consigli

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marco, sembra che il tuo cucciolone soffra di un po’ di ansia da separazione dovuta al fatto che restare da solo la sera per lui non è un’abitudine come invece di giorno. A questo riguardo il primo consiglio che possiamo darti è di non lasciargli tutta la casa a disposizione quando lo lasci solo, ma di confinarlo in uno spazio ristretto o al massimo in una stanza molto piccola, dove ha tutto il necessario per sentirsi tranquillo e al sicuro (cuccia, ciotola dell’acqua, qualche gioco, qualcosa da masticare) e una traversina dove poter eventualmente fare i bisogni. Inoltre dovresti cominciare ad abituarlo in modo graduale a restare da solo anche di sera e a prendere una serie di accorgimenti per fargli sopportare meglio la situazione. Trovi informazioni più dettagliate nei seguenti articoli che ti consigliamo di leggere molto attentamente:
    Come insegnare al cucciolo di beagle a rimanere solo
    Affrontare l’ansia da separazione del Beagle

  • Angelita scrive:

    Eccomi! Leggo tantissimo il vostro blog ed è davvero molto utile!
    Ieri abbiamo portato a casa il nostro Lucky, cucciolo di beagle di 2 mesi. Devo dire che sembra si sia ambientato bene e ha accettato subito il suo angolino recintato. Questa notte ha fatto 3 risvegli: a mezzanotte, verso le 4:30 e poi alle 6 (ora in cui mi sono alzata). Ha pianto le prime due volte per pochi minuti e poi si è addormentato da solo, noi lo abbiamo ignorato come ho letto. Alle 6 mi sono alzata, ma non sono andata subito da lui (però questa volta ha pianto un po di più), alla fine ho ceduto perché ho pensato fosse affamato dal momento che ieri per via del viaggio ha mangiato pochissimo.
    Quando mi ha visto era tutto una festa e un piagnucolio e sembrava volesse saltarmi in braccio. Io l’ho coccolato e poi gli ho dato la pappa. Ho fatto bene?
    Come sto andando? Continuo così?
    Grazie mille della risposta!
    Angelita

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Angelita, è giusto dare al cucciolo fin da subitio le giuste abitudini, perciò se alle sei tu ti alzi sempre e gli darai sempre la pappa allora continua pure così.

  • Riccardo scrive:

    Il 4 maggio avrò un cucciolo di begle…sono molto
    Contento

  • Riccardo scrive:

    La notte li posso mettere accanto un cucciolo di cane giocattolo?
    Vi prego rispondetemi subito!

  • Riccardo scrive:

    Perché i miei non vogliono che lo tenga in casa

  • Riccardo scrive:

    Voglio dire in camera da letto…

  • Riccardo scrive:

    Rispondetemi!

  • Riccardo scrive:

    E oltre al giocattolo seguirò i vostri ottimi consigli

  • Riccardo scrive:

    Rispondetemi…vi prego

  • Riccardo scrive:

    Tutto quello nella cuccia ovviamente…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Caro Riccardo, innanzitutto CIAO. Devi sapere che Amico Beagle non è un numero verde sempre disponibile a cui chiedere qualsiasi tipo di consiglio a qualsiasi ora del giorno e della notte. Devi anche sapere che non siamo qui al tuo servizio aspettando che tu ci faccia una domanda per risponderti prontamente, per cui tutta la tua raffica di messaggi e i tuoi imperativi “rispondetemi subito!” a distanza di 2 minuti l’uno dall’altro sono senza dubbio maleducati e fuori luogo. Noi rispondiamo SEMPRE e A TUTTI appena ci è possibile. Detto questo, per rispondere alla tua domanda di così vitale importanza, certo che puoi lasciargli dei giochini vicino alla cuccia, se si tratta di un peluche verifica solo che non lo faccia in mille pezzettini e non ne mangi l’imbottitura perchè in quel caso diventa pericoloso. Per il resto ti consiglio di leggere i seguenti articoli:
    Cosa fare (e avere) prima di portare a casa il cucciolo
    Preparare la casa per l’arrivo del Beagle
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

Lascia un commento