Torna all'homepage
Nov
17

Se il beagle salta addosso con le zampe

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo, Educare Beagle

beagle salta addosso foto

Quante volte ci capita di vedere il nostro cane felice di incontrare qualcuno? A certi proprietari succede molto spesso. 🙂

A volte, però, alcuni beagle cuccioli o adulti hanno la cattiva abitudine di “alzarsi in piedi” e saltare addosso con le zampe anteriori sulla malcapitata persona a cui hanno deciso di regalare le loro manifestazioni di gioia, se non addirittura saltare verso la loro faccia!

Vedere il cane che zampetta allegro addosso alle persone può farci sorridere, ma questo comportamento non piace a tutti, soprattutto a bambini molto piccoli o anziani che potrebbero perdere l’equilibrio di fronte a cani così esuberanti. 🙂

Per i beagle è molto facile saltare e sembra quasi impossibile fermarli quando decidono di raggiungere il volto di amici, parenti o nuove conoscenze.

Ecco perché è necessario prendere qualche provvedimento se vogliamo vivere bene insieme al nostro cane nella società umana: se vediamo che tende a saltare un po’ troppo, ci sono alcuni suggerimenti che possiamo adottare per avere un maggior controllo della situazione.

Perché il cane salta addosso con le zampe?

Nella maggioranza dei casi il cane salta addosso con le zampe per essere effettivamente più vicino a chi vuole “salutare”, cercando di annusare il volto di una persona come farebbero con il muso di un altro cane appena incontrato al parco.

In più, e probabilmente questo è il dettaglio più importante, tanti cani continuano a saltare indisturbati addosso alla gente perché in passato il loro comportamento è stato rinforzato, anche involontariamente, dalle carezze e dalle lodi di chi era entusiasta della loro gioia.

Per questi cani, saltare verso il volto delle persone è molto attraente perché associano il comportamento alle sensazioni piacevoli che hanno provato quando sono stati “premiati”.

Come fare?

1. Prima di tutto, non rinforziamo i momenti in cui il cane è eccitato ma favoriamo il suo stato di calma. Come si fa? Ad esempio, quando torniamo a casa dopo averlo lasciato solo, ignoriamolo completamente (senza guardarlo e senza dirgli nulla) per una decina di minuti aspettando che si calmi prima di salutarlo.

Ignorare il cane quando è troppo eccitato e dargli attenzione quando è calmo è una buona pratica che va ricordata sempre e può renderci le cose molto più facili.

Solo quando si è calmato, possiamo accarezzarlo inginocchiandoci al suo livello. Abbassiamoci proprio sulle ginocchia senza piegare la schiena, perché incombere dall’alto può essere troppo “invadente” per il cane e comunicargli insicurezza, disagio, prepotenza, inutile prevaricazione.

Questo possiamo farlo anche ogni volta che il cane è calmo, siamo in piedi e vogliamo accarezzarlo un po’: inginocchiamoci al livello del suo muso, imparerà man mano a non staccare le zampe dal terreno durante le “effusioni”.

2. Un altro sistema molto utile è quello di ignorare completamente il cane girando all’improvviso il corpo dall’altra parte, ruotandoci proprio di 180 gradi.
Smettiamo di dargli attenzione con questo sistema, tutte le volte che sta per sollevare le zampe verso di noi.

Con il tempo il cane si alzerà sempre meno spontaneamente perché per lui vorrà dire perdere la nostra preziosa attenzione.

3. Altro buon sistema è quello di rivendicare con il corpo il nostro spazio. Come si fa? Intanto togliamoci dalla testa idee violente: “rivendicare con il corpo” non vuol dire né urlare, né scuotere, né picchiare, né dare giornalate, né dare scappellotti.

Significa semplicemente mettere una distanza tra noi e il cane con il nostro corpo, senza dirgli nulla, alzando un ginocchio e tenendolo fermo così finché il cane non smette di saltarci addosso.

Possiamo farlo anche con le braccia ma è meno immediato. L’importante è non dirgli niente, perché è facile che anche un “no” o un “basta” detto nel momento sbagliato si trasformi in un rinforzo per il cane.

Dov’è il difficile?

Nell’esperienza di tutti i giorni, però, vediamo che il difficile è mantenere la buona abitudine nel tempo una volta che il proprietario la insegna al cane.

Perché è difficile? Perché quando abbiamo deciso di insegnare al cane a non saltare addosso con le zampe, TUTTI devono comportarsi come noi, cioè devono essere coerenti.

Se la prima persona che incontriamo si fa mettere le zampe addosso e magari accarezza anche il cane perché è contento di vederlo così giocoso, allora molto probabilmente i nostri sforzi non serviranno a niente.

Facciamo in modo che TUTTI quelli che incontrano il cane si comportino come noi, cioè non lo incoraggino a saltare addosso con le zampe senza rinforzare la cattiva abitudine con lodi o carezze.

Così facendo il cane imparerà presto a non alzare le zampe e potremo anche tornare ad invitare ospiti a casa che non apprezzano queste manifestazioni di gioia. 🙂

52 commenti:
  • antonella scrive:

    ora proviamo un pò cn oliver k ogni vlta k vede bambini impazzisce e lo devo tenere forte xk o paura k gli faccia male oppure lo devo prendere alle zampe x farlo accarezzare… a mia suocera se l’ha limonata lei si e abbassata lui a saltato la laccata dentro la bocca… e un piccolo monello

  • Francesca scrive:

    Bene!questo è il classico comportamento di Rubi!affettuosamente la chiamiamo “canguro” proprio perchè ogni volta che ci vede arrivare o ci sente da dietro la finestra comincia a saltare!!!!molte volte e tutt’ora la sgido dicendo: giù! ma sembra proprio non voler ascoltare e per di più il suo piccolo di 3 mesi che è molto calmo rispetto a lei comincia a copiare ogni comportamento della mamma tra cui i salti anche se per quanto è piccolo e grassottello ricade su se stesso sulla pancia (che carino!). Ad ogni modo oggi quando tornerò da lavoro oggi proverò ad ignorarli entrembi e continuerò finchè i salti non finiranno…anche se per me sarà difficile ignorarli….ti guardano con quegli occhi che anche dopo mille disastri ti fanno passare ogni arrabbiatura!Grazie!

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca, grazie a te e buona fortuna con Rubi e il suo piccolo. Comunque, hai centrato la chiave per risolvere molti problemi: ignorare (nel modo più assoluto) il comportamento non desiderato e, soprattutto, perseverare con pazienza e coerenza (i veri assi nella manica 🙂 ).

  • Arianna scrive:

    Posso assicurare che questa non è una prerogativa solo del beagle, il mio cooper (45kg mezzo bernese, mezzo husky) salta addosso a tutte le persone che reputa simpatiche distribuendo baci senza ritegno XDD predilige i bambini, che può leccare senza arrampicarsi più di tanto, ahahaha 😛

    Non avevo mai pensato che potesse farlo per “imporsi” sulle persone, ci farò più attenzione la prossima volta. Ho sempre e solo associato questo gesto alla sua incontenibile gioia…

  • Mariantonella scrive:

    anche i miei Milo e Margot saltano come grilli invasati quando arriva qualcuno a casa e io ho sempre paura che facciano cadere a terra i miei ospiti. Noi cerchiamo di ignorarli in quei momenti, ma ho l’impressione che si fomentino a vicenda e non escluda che ci sia, insieme alla gioia, un tentativo di dominanza… La mia Margot in più mi salta addosso ogni volta che prendo il guinzaglio. Considerate che è una bella cicciottona che non riesco a far dimagrire più di tanto e che al posto delle unghie ha veri e propri artigli che retrae come un felino all’occorrenza. Quando vede il guinzaglio lei mi salta addosso con le zampe anteriori ed affonda gli artigli e quindi si lascia scivolare a terra, lasciandomi segni sulle gambe di svariata lunghezza. Anche se le do le spalle lei me lo fa da dietro. A quel punto io mi innervosisco alquanto (dolore atroce!!) e la prenderei a schiaffi se non fosse la figlia della casa… Naturalmente la mia reazione la eccita ancora di più e allora anche Milo si eccita e la cosa finisce a schifio… Se malauguratamente ho un bocconcino in mano, il cervello di Margot si inceppa, mi punta la mano, sgrana due occhi famelici e non mi ascolta più finché non riceve il premio. che sconfitta…

  • stefania scrive:

    anche lilli quando vede gente per strada si butta per terra e si mette a pancia all’aria

  • fre scrive:

    Il mio beagle è un amico impagabile, è un meticcio ma è beagle fino alla punta delle orecchie xD
    E’ fantastico, intelligente come non avrei mai creduto, dolce, buono coccolone, e con un carattere deciso quando serve.
    Riusciamo a gestirlo in tutto tranne che nel saltellare addosso alle persone per fare le feste.
    Ma non è assolutamente colpa nostra ma degli amici di famiglia che venivano e vengono a trovarci spesso e che praticamente gli lasciano fare tutto quello che vuole TANTO CHISSENEFREGA del cane degli altri.

    Allora il mio messaggio è rivolto agli amici di famiglia miei (a cui ho già risposto male un paio di volte, presto avranno un bel servito) e a coloro che ingenuamente fanno DANNI ai cani altrui:

    NON ESISTE IL “MADDAI LASCIALO FARE”. i cani necessitano di disciplina.

    A tutte queste persone egoiste spero che un cane gli pisci in testa.

  • martina scrive:

    il mio beagle lo fa sempre, ora proverò uno dei vostri consigli grazie

  • bene98 scrive:

    caro francesco scusa il disturbo..ma veramente non posso aspettare per chiederti consigli.
    Kim è un cucciolone di 2 anni.E’ un bravissimo beagle che si sa comportare in modo adeguato,certo a volte è un po’ troppo eccitato,ma alla fine quando sta in famiglia è tranquillo e non combina guai , insomma un angelo.Negli ultimi giorni però ha riniziato a fare i bisognini a casa,probabilmente è colpa del cibo,anche perchè lo facciamo uscire 4-5 volte al giorno,quindi non potrà mai essere un problema del genere.Alla fine mi rispetta. E’ un giocherollone…proprio su questo discorso volevo chiederti un consiglio.
    Vedi tutti amano il mio cane , anche chi ne ha paura.delle amich di mia madre però ne hanno una paura matta.il problema di kim è che qualche volta salta addosso per giocare ed essere coccolato. il punto è che lui non capisce di fare un po’ di paura e quando gli dico NO mi guarda come se gli stessi vietando ti essere adorato,perchè tutti spesso lo coccolano.è successo più di una volta che ho dovuto rinchiuderlo in terrazzo.ma soffriva e pensavo di usare una tattica per non farlo saltare addosso..ma è inutile credo di averle provate tutte…come devo fare
    un abbraccio bene98

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Bene98,
    dal punto di vista del tuo rapporto con Kim, da quanto scrivi ti stai comportando bene: il “no” è il punto di inizio per far capire al cane che qualcosa non è tollerato. Oltre al “no”, puoi anche girarti improvvisamente dall’altra parte e interrompere qualsiasi interazione con lui.
    Per fare in modo che Kim non salti addosso con le zampe, però, è molto importante che tutti siano coerenti, cioé che il cane venga sempre corretto o ignorato da te quando cerca di saltare ma anche che tutte le altre persone con cui ha a che fare non incoraggino questa abitudine. Questo deve accadere sempre. Questa potrebbe essere la parte più difficile, perché può essere dura far cambiare le abitudini di chi era abituato a “fare le feste” al cane in questo modo. Però, se al cane viene permesso di saltare addosso con le zampe anche solo una volta, per lui questo comportamento diventa accettabile e fa molta, molta fatica a capire con chi può o non può farlo (da qui possono derivare i suoi sguardi “persi”). Quindi, anche se all’inizio è dura, per correggere questo comportamento bisogna sempre evitare che salti addosso con le zampe, in qualsiasi situazione, e con il tempo capirà che comportandosi così non è più vantaggioso.

  • laura scrive:

    ciao io h un problema petra quando vede una persona si agita enormemente……questa cosa scompare con la crescita?
    e poi quando vede un altro cane per andare a conoscerlo alza il pelo e tiene la coda alta…..è un simbolo di dominanza vero?(non so più come fare è dominante con tutto e tutti!!!!)come faccio a farle capire che non deve dargli bada e andare dritta?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura! Sì, probabilmente crescendo Petra smetterà di saltare addosso alle persone, anche se è il caso di inibire fin da ora questo comportamento dicendole “NO!”, facendola tornare con i piedi a terra e solo allora farle ricevere i saluti e le carezze dalle persone. Per quanto riguarda la seconda domanda non possiamo risponderti con esattezza perchè coda alta + pelo dritto possono essere segno di dominanza, ma anche di semplice eccitazione. In questi casi, attira la sua attenzione su di te per farla tranquillizzare e poi piano piano, se lei non dà segnali di aggressività, avvicinatevi all’altro cane lateralmente e lascia che si salutino.

  • laura scrive:

    no no nn da segni di aggressività cioè non ringhia credo voglia solo giocare

  • laura scrive:

    ciao scusate se vi disturbo ancora!ma Petra sembrava che non montasse più mentre ieri in cucina finito di mangiare il suo bell’osso si è messa a montare mio zio l’ho fatta scendere dalla gamba ma ho paura che succeda ancora,ogni volta che lo fa la faccio scendere si agita e cerca di rifarlo,mentre altri giorni è un angioletto!è perché è ancora in adolescenza?O perché non le è stato insegnato il giusto comportamento?(ho cercato di fare il possibile ma non capisce,cioè con me non lo fa ma con gli altri si!)ho cercato di insegnarle il giusto comportamento, non è possessiva con niente neanche con il cibo,ha ringhiato solo una volta finora(a una signora che faceva paura anche a me!)é abbastanza ubbidiente anche se in casa c’è il gatto cerco di portarla prima in cucina e la faccio stare ferma dandole un osso se no impazzisce!Cose posso fare?Aiuto!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura, siamo sicuri che tu ce la stia mettendo tutta per educare Petra nel migliore dei modi, ti sei impegnata moltissimo e continui a farlo senza mai arrenderti, nonostante ti sia capitata una cucciola particolarmente tosta. E’ davvero difficile per noi dirti i motivi del suo comportamento, spesso i cani montano le persone per semplice eccitazione oppure per attirare la loro attenzione, non è detto che sia semplicemente un segnale di dominanza, bisognerebbe analizzare la situazione nel dettaglio. Ad ogni modo se continua, prova a dirle un bel “NO!” mentre monta un’altra persona e subito prendila e portala in un’altra stanza, lasciandola sola per un pò: in questo modo, se il suo intento è attirare l’attenzione, le fai capire che così facendo ottiene l’esatto opposto.

  • anna laura scrive:

    ciao ragazzi!
    vorrei chiedervi dei consigli per le imminenti vacanze di natale. Ho un beagle di un anno e mezzo di nome Prince. Quando mangiamo ha imparato a non chedere niente dal tavolo perchè sa che non otterà niente da nessuno. Il problema si presenta quando invece abbiamo degli ospiti: è come se sapesse che da loro può ottere del cibo e allora inizia a infilare il muso sotto le loro braccia e abbaia, piange…insomma fa di tutto per attirare la loro attenzione e se riesce ruba del cibo dal bordo del tavolo…abbiamo provato a tenerlo in un’altra stanza ma piange e graffia la porta in continuazione. Premesso ciò, dato che quest’anno a Natale saremo più di 20 persone a pranzo, come dovremmo comportarci? grazie!

  • Francesco(AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Anna Laura, la situazione ideale sarebbe quella di chiedere a tutte le 20 persone di comportarsi come avete fatto voi. Così facendo vi comportereste tutti allo stesso modo e dopo qualche insistenza Prince imparerebbe. Però probabilmente nella realtà le cose saranno diverse e forse non avranno tutti voglia di seguire le tue istruzioni… In ogni caso ti consigliamo di dire comunque a tutti che quando si è a tavola Prince non deve essere degnato di uno sguardo e al massimo ci si può fare schermo con un braccio o con il corpo (sempre senza guardarlo né parlargli), poi vedi come si comportano gli invitati e come si mettono le cose. Se Prince insiste in modo intollerabile o se qualcuno comincia a dargli attenzione o cibo, puoi tenerlo al guinzaglio vicino a te e controllarlo in questo modo, quando siete a tavola, un po’ come se foste al ristorante.

  • anna laura scrive:

    grazie francesco…dirò a tutti gli invitati di ignorarlo completamente…anche se con i bambini la vedo dura…a quel punto tenerlo al guinzaglio mi sembra l’alternativa migliore!

  • Carla scrive:

    Ciao,io invece ho il problema inverso,ho un beagle di 5 mesi che arriva da un allevamento,nato quindi all’aria aperta e nella tranquillità. E cn noi da tre settimane ma ha tanta paura delle persone e dei luoghi affollati,come posso fare per rassicurarlo e non fargli avere paura di situazioni normali come una passeggiata in centro o l’arrivo di ospiti a casa? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Carla, la situazione è abbastanza delicata e la cosa ideale sarebbe farti seguire da una persona esperta che ti guidi in un percorso finalizzato a far abituare il tuo cucciolo a vivere tutte le situazioni con naturalezza e senza paura, onde evitare che sviluppi delle vere e proprie fobie che, una volta adulto, sarebbero davvero difficili da estinguere. In generale si tratta di sottoporre al cucciolo in modo molto graduale tutto ciò che gli fa paura e premiarlo sempre abbondantemente se rimane tranquillo, non assecondare mai le sue paure (non coccolarlo, non prenderlo in braccio, non tornare a casa se si rifiuta di proseguire la passeggiata, ecc…) e, al tempo stesso, trasmettergli con il linguaggio del corpo serenità in modo da fargli capire che non ha niente da temere. 🙂

  • Marzia scrive:

    ciao a tutti, scusate se vi rompo ancora ma ho urgente bisogno di un consiglio pratico!
    Il mio beagle di 5 mesi e mezzo ha cominciato da un mese circa a montarmi con forza la gamba quando andiamo a camminare, lo fa per 10 minuti di fila e non riesco a calmarlo e con fatica riesco ad allontanarlo ma lui è talmente agitato che anche se il collare gli stringe il collo continua a buttarsi sulle mie gambe. Ho notato che comincia a farlo quando magari mi abbasso per allacciarmi le scarpe, quando inciampo, quando dopo averlo lasciato libero lo rilego al guinzaglio…ma anche quando tira, io lo correggo fermandomi e indietreggiando e chiamandolo poi al mio fianco e lui dopo un tot. di volte è come infastidito e comincia di nuovo…cosa posso fare? Ho provato di tutto: l’ho ignorato, cercato di tenerlo fermo, allontanato con il guinzaglio ma non ha funzionato niente…help!!! grazie mille!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marzia, innanzitutto devi iniziare a lavorare per instaurare una corretta relazione con il tuo cucciolo per cercare di diventare per lui una figura di riferimento, una guida da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Ti consigliamo anche di farlo sfogare moltissimo durante la giornata (portarlo a spasso, a correre, farlo giocare e socializzare con altri cani), perchè soddisfare i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità è il primo passo per avere un cane tranquillo e dal carattere equilibrato. Quando ti monta poi digli un “NO!” secco e deciso (ma non urlare) e allontanalo subito con la mano, se necessario lacialo anche solo per un pò di tempo, in modo che capisca che non è un comportamento per lui vantaggioso e che così non ottiene la tua attenzione, ma l’esatto opposto. Ecco un articolo con qualche informazione in più a questo riguardo: Il Beagle e la monta rituale

  • Marzia scrive:

    Grazie! Domani mattina mi metto all’opera!Saluti

  • Surya scrive:

    Sveva, farà 4 mesi il 15 aprile… Salta addosso al mondo!!! Questo articolo mi ha fatto sorridere perché l’ha descritta in pieno… Quando gioco con lei per terra mi salta in faccia e mi morde… Quando si comporta così mi alzo e la ignoro… Così smette… Per un po’! Non c’è niente da fare… Sono Beagle!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Surya, bravissima, ignorare il cane quando morde è il comportamento giusto quindi continua così! Insisti e demordere, e ricorda che Con i cuccioli di Beagle ci vuole pazienza! 🙂

  • Gianluca scrive:

    Come mai la mia Beagle se sta per strada cerca le carezze restando al suo posto, senza alzarsi ed abbassando addirittura la testa, mentre se è in casa, non appena qualcuno entra, le va incontro e si alza sulle zampe. È un’incoerenza che ancora non riesco a capire.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Non è affatto un’incoerenza, Gianluca! Per la tua cucciola sono due situazioni completamente diverse e quindi adotta comportamenti diversi. Probabilmente il fatto di ricevere ospiti la eccita molto e non riesce a contenere la gioia, tutto qui! 🙂

  • Gianluca scrive:

    E come potrei fare per calmare questo suo istinto? Per carità, mica voglio che sia fredda, ma sai, non tutti gli ospiti gradiscono le sue zampette addosso.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Beh, dovresti cheidere ai tuoi ospiti di comportarsi come descritto nell’articolo e comunque, se lei prova a saltare addosso a qualcuno, correggila con un secco “NO!”. Chiedi anche ai tuoi ospiti di ignorare la piccola finchè si dimostra agitata ed aspettare che si calmi per salutarla e fare le coccole. 🙂

  • FABIANA scrive:

    Ciao
    Sushi da piccola saltava addosso a tutti cani cmpresi adesso a dieci mesi salta di meno ma salta ancora e sicuramente è colpa mia quando arrivo a casa che mi salta addosso l’accarezzo quindi sbaglio approccio…. provo a non considerarla anche se è difficile.. intanto ne approffitto quando aveva 70 giorni ed è arrivata a casa con tanta pazienza e notti in bianco ero riuscita a farla stare nella sua cuccia a dormire, purtroppo per due mesi ho avuto in casa una persona che la abitutata a dormire con lei.. adesso questa persona se ne sta a casa sua e io non riesco più a farla tornare alle sani abitudini della nanna nella cuccia come posso fare??
    Grazie fabiana

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Fabiana, l’unica cosa che puoi fare è ricominciare da capo e avere tanta pazienza, con la consapevolezza che ci vuole molto più tempo per modificare un’abitudine ormai consolidata e purtroppo le brutte abitudini si consolidano molto facilmente. Ti consiglio inoltre di utilizzare la tecnica del confinamento, quindi lasciare Sushi in una stanza o in un recinto, senza che abbia la possibilità di uscire, come descritto in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • Roberta scrive:

    Ciao Simona,un dubbio : per giocare o coccolare Aron,cucciolo di beagle di circa 60 giorni arrivato da noi circa una settimana fa,mi siedo per terra. Lui viene verso di me e comincia una sorta di “gioco-coccole”. Premetto che a decidere l’inizio di questi momenti sono io e sono sempre io a decidere quando chiuderli. Non sono conseguenza di nessun comportamento particolare di Aron (ne eccitazione,ne voglia di attenzione…). Nascono solo da un mio bisogno di coccolarlo e nient’altro. Posso continuare in questo modo,oppure devo correggere qualcosa??? Tipo sedermi a terra quindi al suo livello? (per livello intendo semplicemente alla sua altezza) Grazie come sempre

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Roberta, da ciò che scrivi mi sembra che il tuo modo di giocare con Aron sia corretto, fai solo in modo che non sia un gioco troppo “fisico”, come la lotta, per evitare di stimolare in lui eccitazione ed aggressività. 🙂

  • Leopoldo scrive:

    Salve,ho un bealge di 4 mesi e salta ovunque (mettendosi a 2 zampe) a volte mordendo(aggrappandosi ai vestiti) e graffiando con le unghie oltre che le persone che vede per la prima volta,anche me e mia madre che vede sempre.Inoltre quando siamo a tavola o mentre preparo da pranzo/cena salta cercando di arrivare sul tavolo per prendere qualsiasi cosa oppure mentre sono sui fornelli si arrampica mettendosi su 2 zampe.Come potrei fare che questo suo modo possa cambiare???Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Leopoldo, il comportamento del tuo cucciolo è semplicemente dovuto all’esuberanza della sua giovane età, per cui è tutto sommato normale. Per insegnargli a non saltare addosso alle persone è necessario che tu e tutti coloro che ricevono questo “trattamento” si comportino esattamente come descritto nell’articolo qui sopra. Invece quando cerca di prendere qualcosa dalla tavola correggilo immediatamente con un bel “NO!” secco e deciso e premialo invece con qualcosa di buono se sta tranquillo mentre cucini. Se invece ha l’abitudine di elemosinare cibo mentre voi siete a tavola, segui i consigli descritti in questo articolo: Il Beagle mendicante.

  • Massimo scrive:

    Salve a tutti…
    vorrei sapere come e cosa fare per evitare che il mio beagle di tre mesi circa, salga con le zampe sulla sedia o sulle nostre ginocchia, quando siamo seduti. Non lo fa mentre pranziamo o ceniamo (quindi non è un modo per elemosinare cibo) ma quando ci sediamo in altri momenti. Gli diciamo “No”! e talvolta lo accompagnamo giù dalla sedia con la mano (senza spingerlo) ma lui continua a farlo ininterrottamente. E’ una cosa che vorremmo correggere e cercare di educarlo a non farlo. Come possiamo fare? Grazie mille|

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Massimo, forse il comportamento del tuo cucciolo è dato da una ricerca di attenzioni. Pertanto il primo consiglio è quello di passare del tempo di qualità con lui durante la giornata (farlo giocare, portarlo a spasso) e di farlo sfogare il più possibile. Fatto questo, per eliminare questo comportamento segui i consigli riportati nell’articolo qui sopra (evita di rimproverarlo con un “NO!”, ma limitati ad ignorarlo) e ricordati che per insegnare qualsiasi cosa ad un cucciolo ci vuole tempo, pazienza, costanza e coerenza: Con i cuccioli di Beagle ci vuole pazienza

  • gabriella scrive:

    ciao a tutti,ho bisogno di nuovo del vostro prezioso aiuto. Lyra ora ha 1 anno e 1/2 e ha cominciato a chiamarmi prepotentemente quando vuole giocare. Si mette accanto ai miei piedi tagliandomi la strada,non mi permette di camminare,se sto seduta mi chiama pesantemente con la zampa graffiandomi e quando ci gioco mi morde le mani e mi scava con le unghie delle zampe.ho le mani e le braccia segnate.So che non lo fa con cattiveria ma non riesce a dosare la forza soprattutto nelle zampe.Io non so come insegnarle a essere più delicata,provo a dire ‘ahi’ e a togliere le mani ma lei insiste chiamandomi con le zampe sempre pesantemente. Come posso fare? Grazie.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gabriella, oltre a dire “Ahi” e togliere la mano dovresti anche ignorarla per un pò, in modo che capisca che comportandoti così lei ottiene tutto il contrario di ciò che vorrebbe, ovvero la tua indifferenza anzichè la tua attenzione. Prova anche a farla sfogare di più durante il giorno. 🙂

  • gabriella scrive:

    grazie Simona,ma non c’è un modo per insegnarle ad essere più delicata con le zampe? Ti assicuro che fa veramente male,è piccola ma agisce in maniera pesante e preme con le unghie

  • chiara scrive:

    Ciao volevo chiedervi, il cane di mia zia che ha quasi un anno salta sempre addosso con le zampe ma oltre a questo, ciò che da fastidio è che prende anche i vestiti e li tira fino a strapparli… nn so cosa fare perché mi sta rompendo tt i vestiti ma se prendo la maglia inizia a pensare che voglio giocare e tira ancora di più. . Come faccio? Grazie in anticipo 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Chiara, non specifichi se il cane di tua zia è un cucciolo o un adulto. Nel primo caso il comportamento è piuttosto normale, sfoga in questo modo l’eccitazione per la tua visita, se verrà gestito bene e verranno soddisfatti regolarmente i suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità, sicuramente con la crescita smetterà di fare così. Se si tratta di un adulto invece il comportamento è piuttosto anomalo, significa che si tratta di un cane che non sa gestire le proprie emozioni, che non ha autocontrollo e soprattutto, che non viene fatto sfogare nella maniera adeguata. In ogni caso quello che devi fare tu è non degnarlo nemmeno di uno sguardo finchè non smette di fare il matto e considerarlo soltanto quando si calma. Certo, questo dovrebbero farlo tutte le persone che subiscono questo comportamento, a partire dalle persone con cui vive, altrimenti non serve ad insegnargli a non saltare addosso.

  • Francesca scrive:

    Aiuto!!! Sono tre giorni che peggy non ci fa stare tranquilli! Lei ha 5 mesi e da due mesi e.con noi. E sempre stata molto buona e brava si è abituata presto ai bisogni xke lei vive in casa con noi…Io la sera la metto in lavanderia aspetto che si calmi e che si sdrai in cuccia un biscotto e il gioco e fatto fino alle sette insomma bravissima! Si qualche dispetto ma niente di più! Adesso sono tre gg ke ci fa disperare. Ha due ore spesso al pomeriggio in cui sembra impazzita! Corre salta scava in giro fa pipì ovunque cosa ke ha imparato da un bel po… Boh nn riesco a capirla! Il mio compagno dice che cerca attenzione e vuole giocare ma a me sembra come se sente l’odore del detersivo x pavimenti e le da fastidio… E possibile? In quelle due ore e ingestibile! Aiuto qualche consiglio?!?
    Dimenticavo…. Questa sua “pazzia” si scatena sempre dopo essere rientrata dalla passeggiata dei bisogni

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Francesca! Dunque, quello che descrivi è un comportamento molto comune nei cuccioli più scatenati, noi li chiamiamo i “5 minuti di follia del beagle”! Spesso i cuccioli dopo la passeggiata o dopo aver mangiato sono molto “carichi” e devono trovare un modo per sfogare le loro energie e quindi iniziano a correre per la casa come dei pazzi, a mordicchiare tutto e tutti, abbaiare, montare e chi più ne ha più ne metta. In questi casi quello che dovresti fare è incanalare le sue energie in attività più costruttive, finchè questi attacchi di follia non scompariranno. Intanto, assicurati di farle fare la giusta quantità di movimento ogni giorno, che è essenziale per l’equilibrio del suo carattere (almeno due passeggiate abbastanza lunghe, una al mattino e una al pomeriggio/sera). Inoltre quando prevedi uno di questi “attacchi”, cerca di impegnarla in attività con cui possa stemperare l’eccitazione, ad esempio nascondendo dei bocconcini e facendoglieli cercare, oppure facendola lavorare su un gioco di attivazione mentale o anche con un semplice Kong pieno di cibo che dovrà impegnarsi ad estrarre, oppure un osso di pelle da masticare. Sono tutti giochi che la tengono impegnata mentalmente e allo stesso tempo la rilassano.

  • Marta scrive:

    Ciao a tutti!!! Ho una domanda….mi è stato consigliato di non far saltare il cucciolo prima dei 3-4 mesi perché potrebbe avere dei problemi di malformazione all’anca (suppongo si facesse riferimento alla displasia)….ecco poiché la mia Zelda ha 3 mesi, salta e fa le scale………è il suggerimento mi è arrivato solo ora ….devo preoccuparmi?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Marta, non angosciarti, è vero che è bene non mettere a repentaglio le articolazioni ancora fragili dei cuccioli, ma basta moderare l’attività fisica, in particolare evitare il più possibile di farle fare salti impegnativi. Per quanto riguarda le scale, se sale e scende 1/2 volte al giorno va anche bene (anche perchè altrimenti arriverebbe ad averne paura), ma le va impedito di salire e scendere continuamente. Tutto questo almeno fino ai sei mesi di età.

  • antonella scrive:

    Ciao la mia beagle di dieci mesi quando è dentro casa non fa altro che salire con le zampe anteriori sul tavolo, sui mobili sul piano di lavoro della cucina, insomma su tutto …non so più cosa fare datemi qualche consiglio. Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Antonella, per scoraggiare questo comportamento devi innanzitutto evitare di lasciare su tavolo e mobili oggetti che potrebbero attirare il suo interesse, come cibo, giochi, calzini ecc… Per il resto devi solo armarti di tanta pazienza e riprenderla con un “NO!” secco e deviso ogni volta che la cogli sul fatto.

  • Emanuela64 scrive:

    Ciao, ho una bigolina di quasi 4 anni, brava, ubbidiente, dolce affettuosa e chi più ne ha ne metta, ma…ho un grandissimo problema: Il cibo. In casa tutto a posto ma nelle aree cani, che è l’unico posto dove la lascio libera perché in città altrimenti è pericoloso, ci sono persone che portano cibo per cani e per sé stessi e non capiscono che creano problemi. Nike inizia a infastidire e non li molla più, non capisce più nessun comando tanto che l’atro giorno ho avuto una accesa discussione con una persona a tal proposito. Gli umani continuano a portare cibo e il mio cane …ne fa le spese (nelle aiuole è sempre così col cibo) Che fare?? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela, purtroppo in casi come questo non c’è molto che tu possa fare! Sappiamo bene che se un beagle è attirato dal cibo in maniera così prepotente, nulla riesce a distoglierlo, è più forte di lui! Sarebbe forse più facile intervenire sulle persone, se proprio non riesci a convincerle inventati qualche motivo per cui la tua beagle non può mangiare i loro bocconcini (tipo intolleranza alimentare) oppure più drasticamente, cambia orari in cui la porti a sgambare o cambia area cani!

  • Hebe scrive:

    Grazie mille sempre per i vostri consigli. Hebe, padrona di Margot♡

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Grazie a te per il commento! 🙂

Lascia un commento