Torna all'homepage
Giu
1

Quando il beagle mastica oggetti “vietati”

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Beagle cucciolo, Educare Beagle

beagle morde tutto foto

Quella del beagle che mordicchia oggetti di diverso tipo è una fase in cui è passato praticamente chiunque viva con questo cane!

Prima o poi, infatti, ci siamo trovati faccia a faccia con il nostro piccolo monello mentre si accanisce contro oggetti «vietati» come scarpe, mobili, cuscini, calze e chissà cos’altro.

Prima di vedere qualche accorgimento che può aiutarci a risolvere la situazione, però, dobbiamo parlare di un momento molto importante nella crescita del cucciolo: è quello in cui il cagnolino usa la bocca per cominciare a relazionarsi con gli oggetti che ha intorno.

Sì, in pratica «assaggia» tutto ciò che gli capita a tiro, ed è un passaggio assolutamente normale e fondamentale nella vita di ogni cucciolo.

Una volta cresciuto, poi, il beagle può mantenere più o meno intensamente l’abitudine di mordicchiare oggetti, perché quella di masticare è un’attività appagante e rilassante praticata da tutti i cani, ovviamente con sfumature diverse a seconda della razza e dell’individuo.

Quindi…

Per prima cosa niente drammi, perché è normale.

Quando vediamo che il cucciolo tiene fra i denti una ciabatta, non facciamo cascare il mondo credendo di aver portato a casa un demonio, perché ogni cane prima o poi entra in contatto con l’ambiente che lo circonda anche attraverso la bocca.

Lo fanno tutti i cuccioli, quindi è molto meglio per noi non perdere le staffe urlando, sbattendo cose o esibendoci in strani comportamenti da «capobranco» da caserma perché non serve a niente, il cucciolo non impara nulla ed è facile che cominci ad avere paura di noi, cosa che dobbiamo evitare come la peste.

Molti pensano che i cani imparino allo stesso modo degli umani.

Se tornano a casa e trovano un cuscino a pezzi fanno la ramanzina al cane, ma il povero animale non può associare il gesto sbagliato alla punizione perché questi sono avvenuti in momenti diversi.

E’ difficile disimparare questo modo di pensare ma nel cane l’apprendimento avviene in modo molto più efficace se non facciamo uso di punizioni, di qualsiasi tipo.

Se proprio dobbiamo fermare il cane quando si accanisce contro un oggetto vietato, il «no» dobbiamo dirglielo nell’esatto istante in cui si sta verificando l’azione sbagliata.

Passato un secondo è meglio non dirgli assolutamente niente.

Ecco perché le punizioni non funzionano mai e… i cuscini continuano ad andare in pezzi.

Appurato che sbraitare è inutile, vediamo come possiamo comportarci per migliorare la situazione.

1) Soddisfiamo bene e regolarmente i suoi bisogni fondamentali.

Anche in questo caso tutto parte dalla soddisfazione quotidiana dei quattro bisogni fondamentali di organizzazione dello spazio, salute, socialità e movimento come descritto nei report gratuiti.

In particolare, assicuriamoci di dare al nostro cucciolo pieno di energie la giusta quantità di movimento ogni giorno, associata alla soddisfazione del suo bisogno di socialità.

Quindi, non rinunciamo alle passeggiate quotidiane e se troviamo qualche momento in cui il cucciolo può giocare e scorrazzare liberamente con altri suoi amichetti, siamo già a metà dell’opera!

2) Usiamo «falsi bersagli»

Se il cane mastica oggetti in nostra assenza perché non ha ancora imparato a gestire il suo stato d’animo quando rimane solo, non dovrebbe avere accesso all’intero appartamento, ma solo ad una determinata zona dove può fare meno danni.

Anzi, di solito è meglio confinare il cucciolo in una zona sicura come un box, un recinto o una stanza particolare prima della nostra partenza.

Non abbiamo detto di lasciarlo fuori casa o sul balcone perché questo va palesemente contro il suo bisogno di socialità, che si manifesta anche nel poter condividere gli spazi di casa con il resto della famiglia, anche quando rimane solo.

Dentro questa zona sicura, mettiamo un osso di pelle o un giocattolo da masticare in modo che sfoghi su questi «falsi bersagli» la sua voglia di mordere.

Disponiamo diversi ossi di pelle in vari luoghi della casa o del giardino, in modo che trovi queste sorprese durante le sue esplorazioni.

3) Premiamo l’atteggiamento corretto

Premiamolo spesso quando vediamo che morde le cose giuste così incoraggiamo in lui il comportamento corretto.

Nell’attimo in cui il beagle dev’essere premiato facciamogli capire con il nostro atteggiamento che apprezziamo il suo modo di fare: un bel «bravo» associato a carezze dolci sul petto o sui lati del corpo gli renderanno più chiaro il concetto.

Se abbiamo a portata di mano alcuni bocconcini ancora meglio, ma in questo caso non fissiamoci più di tanto sul premio in cibo.

4) Offriamogli un’alternativa interessante

In pratica, come si suol dire, «facciamogli un’offerta che non può rifiutare»! 🙂

Spesso il beagle addenta qualcosa per avere da noi un bene preziosissimo, che è la nostra attenzione.

Infatti quando corre per casa con una scarpa in bocca, in quel momento ha tutta la nostra attenzione rivolta verso di lui.

Anche se gli diciamo «no/basta/smettila!», comunque lo stiamo considerando.

Se gli corriamo dietro, poi, è davvero in paradiso perché per lui inizia il gioco.

Così facendo impara facilmente che fare il monello con le nostre cose tra i denti è un metodo molto efficace per ottenere attenzione da noi.

In questi casi spesso è efficace stare fermi senza inseguirlo, chiamarlo con fare un po’ sbarazzino (sì, con i cani a volte bisogna fare un po’ gli scemi) mentre con una mano agitiamo qualcosa di interessante, ad esempio un giocattolo, un pupazzo, ecc.

Continuiamo così con i nervi saldi finché non perde interesse per l’oggetto che ha in bocca (all’inizio ci vorrà più tempo).

Appena lascia andare quello che aveva in bocca, facciamogli grandi feste offrendogli quello che avevamo in mano come premio.

Con questo scambio, in un tempo ragionevole imparerà che addentare le nostre cose non è tanto appagante, e se avrà voglia si dedicherà a mordicchiare gli altri oggetti «consentiti» che gli mettiamo a disposizione.

Con la consueta dose di calma, costanza e coerenza da parte nostra, raggiungeremo facilmente anche il traguardo di non farci mordicchiare oggetti in giro per casa!

65 commenti:
  • Vanilla scrive:

    Concordo con il punto di non punirlo non serve a nulla infatti.

  • giusy scrive:

    Ciao, la mia piccola Milù, di quasi un anno, morde praticamente tutto ciò che vede di qualsiasi natura sia.Lei ha a disposizione molti ossi di bue, e ossi buco accuratamente bolliti, vari giochi fra cui anche palline,ma non serve a nulla. Lei grattugia tutto, sia in nostra presenza che in nostra assenza.Non riesco a capire come fare per calmarla, esce almeno 2 volte al giorno con lunghe passeggiate,quando andiamo al lavoro ha a disposizione la mansarda con relativo terrazzo di 60mq, non rimane sola perchè le fa compagnia l’altra mia cagnetta meticcia di 3 anni.Non sò veramente cosa fare. Non solo grattugia ma è molto irrequieta. Le sto dando, sotto consiglio della veterinaria, delle gocce omeopatiche di valeriana. Datemi qualche consiglio. Grazie Ciao Giusy

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giusy,
    per prima cosa ti consigliamo di continuare a seguire le indicazioni della tua veterinaria. In più, per capire come mai Milù a quasi un anno si comporti così è necessario indagare su ogni aspetto della sua vita. Di solito, per dare al cane delle buone basi su cui costruire le sue sicurezze e un carattere equilibrato, bisogna fare attenzione a:
    1) Stabilire una giusta gerarchia. Cioè, mettere entrambi i cani all’ultimo gradino della gerarchia del branco (composto dalle due cagnoline e da TUTTA la vostra famiglia) e creando una buona figura di riferimento (leader). Nello special report scaricabile gratuitamente puoi trovare i passi che OGNI membro della famiglia potrà mettere in atto, con pazienza e costanza.
    2) Fargli fare il giusto movimento quotidiano (questo lo fate già).
    3) Farla socializzare regolarmente con cani sconosciuti non problematici. Se nella vostra città ci sono aree-cani degne di questo nome (cioè recintate, sicure e non frequentate da idioti con belve feroci), un grande aiuto può averlo dalla socializzazione e dal gioco libero con altri compagni. Il momento ideale per frequentare l’area cani è al termine della passeggiata, in modo da darle movimento al guinzaglio, movimento libero e socializzazione in un colpo solo.
    Se la situazione continua ad essere così difficoltosa, puoi pensare di chiedere il parere di un rieducatore o vet. comportamentalista dopo un incontro di persona.

  • laura scrive:

    Ciao,
    ho appena preso un cucciolo di beagle che come scrivete in questo articolo morde tutto ma la cosa più grave è che morde i miei altri 2 cani che sono 2 labrador (si lo so penserete che sono pazza a mettermi in casa un’altra testa dura)!
    Con la femmina non ci sono problemi giocano a mordicchiarsi a vicenda ma con il maschio invece non ci sono versi lui scappa rognanfo (non mostra i denti) ma ieri sera all’ennesimo morso da parte del piccolo Lucky si è incazzato e credo che gli abbia fatto sentire i denti ma il piccolino non si è lamentato ha solo scosso la testa ed è tornato a fare il teppista.
    come posso fare per cercare di insegnargli a non mordere i suoi “fratelli”?sono disperata perchè non li posso mai lasciare da soli per paura che succeda qualche cosa.

    grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Laura! Non pensiamo affatto che tu sia una pazza, anzi ti facciamo tanti auguri per il tuo cucciolo e complimenti per il bellissimo branco che hai formato! 🙂
    Dunque, fai bene a non lasciare i tuoi cani da soli finchè Lucky è ancora così piccolo, ma il nostro consiglio è assolutamente di NON intervenire quando lui morde uno dei labrador. Se sono cani equilibrati (come crediamo che siano) il cucciolo non corre nessun rischio, anzi! Ha assolutamente bisogno di qualcuno che gli faccia capire che deve misurare la forza del morso e i tuoi cani adulti sono gli insegnanti perfetti per lui! E’ normale quindi che i grandi reagiscano in qualche modo (ringhiando, mostrando i denti, mordendo l’aria) di fronte a queste irriverenze ma il piccolo deve capire che mordere non è il modo giusto di giocare e deve anche capire che nella scala gerarchica della famiglia lui occupa, come è naturale, l’ultimo posto.

  • Laura scrive:

    Ciao Simona,
    grazie per il consiglio!il problema è che passiamo dall’estremo della femmina che al massimo scappa via con lui attaccato alla coda o lo lancia via conuna musata al maschio che gli fa sentire i denti!
    per esempio su suggerimento del mio ragazzo l’abbiamo lasciato andare mentre gli altri mangiavano e lui aveva finito appena la femmina ha ringhiato è scappato via e non si è più avvicinato.
    io cmq di solito se morde lo rimprovero conun secco “no” e lo sposto in un’altra stanza.
    grazie cmq per il vostro aiuto

  • Melanie scrive:

    salve! la mia cucciola ha 2 mesi e mezzo e l`ho portata a casa da pochi giorni. quotidianamente la faccio sfogare in giardino ma purtroppo avvolte morde cose che potrebbe ingoiare come sassolini o foglie secche oppure morde cose che non dovrebbe perchè le danneggia. per farle un esempio l`ho colta sul fatto a strappare la corteccia di una palma che ho nel mio giardino. Ho urlato un NO secco senza che lei mi ascoltasse. allora l`ho presa in braccio aspettando che si calmasse e dopo averla messa giù il risultato è che è ritornata all`attacco. capisco che in quei momenti diventa pazza di gioia perchè si sfoga! però sta facendo diventare pazza anche me perchè non riesco a stare tranquilla! mi dia un consiglio grazie mille =)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Melanie! Dunqnue il nostro primo consiglio è di avere pazienza! La tua cucciola è ancora molto piccola, perciò è normale che ci voglia un pò di tempo prima che impari come deve comportarsi, tu insisti e non ti abbattere se dopo la prima sgridata non ti ascolta. Intanto va bene correggerla con un “NO!” secco e deciso (ma senza urlare) quando la cogli sul fatto a fare qualcosa che non deve, come strappare la corteccia della palma. Appena lei distoglie l’attenzione da quello che sta facendo, dirottala invece su qualcosa su cui invece può sfogare tutta la sua frenesia morsicatoria, quindi dalle subito un’alternativa, che può essere una pallina, un gioco di gomma, un osso da masticare e quant’altro. Non prenderla in braccio invece, perchè lei non riesce a capire il perchè del tuo gesto e quindi non serve a nulla. Ti consigliamo anche di farla stancare e sfogare in attività costruttive, come ad esempio un paio di belle passeggiate durante la giornata, qualche sessione di educazione, un pò di gioco insieme a te e, se possibile, farla giocare e socializzare con altri cani.

  • Giulia scrive:

    Ciao, ho un grave prolema con il mio beagle. E’ un maschio di 1 anno, l’ho preso quando aveva solo 15 giorni, era in pericolo di vita perchè la mamma era abbandonata, denutrita e non aveva il latte per nutrire i suoi piccoli. L’ho allattato io con il biberon fino allo svezzamento. Adesso che si può considerare adulto però non smette di mordere tutto quello che trova per casa, nonostante abbia giochi e ossi a sufficienza e venga portato a spasso tutti i giorni. Faccio la volontaria nei canili e quindi conosco molto bene i cani e so come è importante la socializzazione, proprio per questo non la trascuro e mi organizzo con amici per fare incontrare i nostri cani. Ma tutto quello che faccio per lui non serve a niente, continua a mordere tutto, è molto irrequieto e presumo soffra della sindrome di “iperattività ed ipersensibilità”. Non so che fare. Aspetto un vostro consiglio grazie Ciao.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulia, il fatto che il tuo cucciolone non abbia potuto stare con la mamma per il tempo necessario ha sicuramente influito in modo negativo sul suo carattere e sulla sua formazione. Magari un corso di puppy class a suo tempo gli avrebbe fatto bene, chissà. Ad ogni modo adesso si trova in un momento critico e sta attraversando la cosiddetta “età dell’opposizione”, quindi sarà ancora più difficile fargli estinguere un comportamento per lui normale. Quello che ti consigliamo quindi è di avvalerti di un aiuto di un esperto, un educatore cinofilo o un comportamentalista, che analizzino il cane nella sua quotidianità, le sue abitudini ed i suoi atteggiamenti e poi ti aiutino a risolvere questo problema.

  • Elisabetta scrive:

    Carissima Simona,ho una Beagolina di 2 mesi e 5 gg,vivacissima e quando gioca morde,con quei dentini aguzzi fa male.Stasera le lanciavo la pallina,le insegnavo a riportarmela,dopo un po ha afferrato la mia mano ma non staccava la presa,risultato,un bel morso…Xche’ fa cosi’?Sono preoccupata!Dopo questo episodio e’ rientrata in casa,ha preso un calzino e lo ha nascosto in varie parti,come se fosse stata una preda ho pensato io…Mi potresti aiutare?Grazie Elisabetta.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elisabetta, la tua cucciola è ancora molto giovane e a quell’età è normale che utilizzi la bocca per giocare e per esplorare il mondo. E’ probabile che non abbia ben acquisito l’inibizione del morso, cosa che comincia ad insegnarle la mamma ed è compito dei proprietari continuare.
    Pertanto, quello che puoi fare è dire “ahi!” e smettere immediatamente di giocare con lei (ignorandola e voltandoti dall’altra parte) appena ti morde troppo forte. Naturalmente ci vorrà un po’ di tempo perché la cucciola impari come comportarsi e pertanto dovrai essere paziente e coerente in questo processo.

  • Monica scrive:

    Ciao a tutti!
    Noi abbiamo un beagle (Junior!) di quasi 4 mesi… è molto vivace e prende tutto quello che è in giro per casa.. se lo porta nella sua cuccia o se è aperto sul prato in giardino…e lo morde fino a romperlo!!!! e se lo vedo mentre lo prende scappa via e non lo lascia neanche se prendo l’oggetto e cerco di distorglielo!!!!! come si fa ad insegnargli a lasciare le cose?
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Monica, il comportamento del tuo cucciolo è normale, i beagle purtroppo adorano rubare qualcosa e farsi inseguire allo scopo di recuperarlo! Il problema è che più diamo loro attenzione, più gli corriamo dietro e più rinforziamo questo loro comportamento, perchè loro si divertono come matti! Quindi insegnare il comando “Lascia!” va bene, ma ci vuole molto tempo e poi in queste situazioni difficilmente è efficace. Quello che devi fare invece è togliere dalla sua portata tutto ciò che non deve essere distrutto e lasciare poi in giro delle “esche” a sua disposizione, qualcosa che può rubare e distruggere senza che ci siano conseguenze (stracci, vecchi vestiti, vecchie ciabatte o scarpe, ecc…) e quando compie il misfatto… IGNORARLO bellamente! Non destargli proprio la minima attenzione, fai come se non ci fosse. Vedrai che così facendo presto non si divertirà più e smetterà di comportarsi in questo modo. 🙂

  • Cristina scrive:

    ciao a tutti… la mia beagle ha 10 mesi e fortunatamente non ha mai fatto danni a tende mobili e divani.. solo ultimamente ha scoperto che può arrampicarsi sopra le sedie e sgraffignare quello che c’è sul tavolo… può essere un pacchetto di fazzoletti, un pacchetto di sigarette (li adora) o qualsiasi altra cosa… a volte l’ho trovata persino con il cellulare in bocca… lei conosce bene il comando “LASCIA” quindi non ho eccessivi problemi a togliergli le cose che prende e quando lo fa la premio e le do uno dei suoi giochi come sostitutivo… le faccio fare il gioco del cerca con il cibo e con le palline… ma la tavola rimane per lei un’attrazione meravigliosa. Quindi vi chiedo: c’è un modo per farle perdere questo vizio???? Vi ringrazio in anticipo 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Cristina, l’unico modo è tenerla sempre sotto controllo quando è in casa in modo da inibire sul nascere l’azione di salire sul tavolo con un bel “NO!” secco e deciso, mentre quando nessuno la può controllare o quando deve restare in casa da sola, bisogna proprio impedirle fisicamente l’accesso alla tavola, ad esempio rovesciandoci sopra le sedie. Vedrai che col tempo, se lei capirà che tutti i suoi tentativi saranno vani, allora smetterà di faticare tanto per ingegnarsi e si concentrerà su qualcos’altro. 🙂

  • mery scrive:

    ciao a tutti ho un cucciolo di beagle di 6 mesi che ho preso a green hill 3 mesi fa circa in casa ho anche 2 gatti i miei problemi sono piu di uno il primo è che stressa continuamente uno dei due gatti gli salta addosso per giocare ma è troppo irruento e non lo lascia in pace un attimo si vogliono bene dormono insieme e si leccano a vicenda però non lo lascia mai stare e poi il mio secondo problema è che da un paio di settimane quando sono a lavoro lo lascio sul balcone che è molto ampio e con la sua casetta e i suoi giochi perchè in casa mi distruggeva tutto… ma morde il muro dove c’è una presa d’aria che da all’interno non so cosa fare il problema è che io sono in affitto !!!!aiutatemi!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Mery! Dunque, il tuo beagle è ancora un cucciolo, quindi è facile che crescendo la sua esuberanza diminuirà ed imparerà ad abituarsi alla presenza dei coinquilini (con cui al momento comunque, vuole solo giocare ed interagire) e a considerarli parte della famiglia e quindi a rispettarli. Nel mentre puoi iniziare a fargli capire questo mettendo i mici in un trasportino e lasciando il cucciolo libero di avvicinarsi e premiandolo ogni volta che rimane tranquillo senza mostrare stati di agitazione. Fai lo stesso quando sono tutti liberi, magari correggendo il cane con un “NO!” quando diventa troppo invadente e premiandolo quando resta calmo in loro presenza. E’ sempre raccomandabile lasciare ai gatti una via di fuga per rifugiarsi in caso di troppe molestie e comunque, fino al momento in cui non sarai sicura al 100% che possono convivere pacificamente, non lasciarli mai soli o senza controllo nella stessa stanza. Per quanto riguarda il tuo secondo problema non ci sono soluzioni immediate, l’unica che ci viene da proporti è di tenere il cucciolo dentro casa (fuori sul balcone si sente escluso) magari confinato in un box in modo che non possa distruggere niente, come spiegato in questo articolo: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”

  • albina scrive:

    salve ho un cucciolo di 65 giorni e tutto quello che trova deve mordere inoltre e sempre sotto i miei piedi con i giochi e non fa altro che mordermi mani e piedi che fare

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Albina, per capire cosa fare leggi attentamente sia l’articolo riportato qui sopra (Il nostro Beagle morde tutto!), sia questo: Se il Beagle morde, sono stati scritti apposta!

  • Sara E Marco scrive:

    Ciao a tutti!!! vi scrivo anche qui.. perchè il nostro beagleino Wally sta iniziando ad avere un particolare interesse verso.. la legna di scorta che teniamo sotto il camino.. le maniche delle felpe che appoggiamo alle sedie.. le tende.. i cuscini delle sedie.. e i cavi di pc,lampade,stereo,ecc.. fino ad ora sono sempre riuscita a bloccarlo col solito “NOOO!!!” secco,allontanandolo delicatamente.. ma ogni tanto,soprattutto la sera quando sta per arrivare l’ora della nanna,si scatena.. corre da una parte all’altra (e oltretutto scivola in continuazione perchè ha le unghie lunghissime e non riesce a “frenare” ahahah 🙂 ).. e tira il plaid della sua cuccia o la traversina dove fa i bisogni.. più gli si dice no e più lui continua.. più lo si ignora e più lui attira la nostra attenzione.. insomma,ha sempre ragione lui.. lo so che è piccino,ha due mesi e mezzo e piano piano imparerà.. più che altro la mia paura è che queste cose che attirano la sua attenzione siano comunque pericolose per lui.. 🙁 ce la farò??? chissà.. :/

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Sara e Marco, innanzitutto non preoccupatevi perchè quello che descrivete è un comportamento molto comune nei cuccioli più scatenati, con la crescita la sua esuberanza diminuirà sicuramente. Quello che gli succede prima di sera, noi li chiamiamo i “5 minuti di follia del beagle”! 🙂 Spesso i cuccioli dopo la passeggiata o dopo aver mangiato sono molto “carichi” e devono trovare un modo per sfogare le loro energie. L’unica cosa che potete fare in questo caso è farlo giocare e sfogare magari in modo più costruttivo, finchè questi attacchi di follia non scompariranno! Intanto, assicuratevi di fargli fare la giusta quantità di movimento ogni giorno, che è essenziale per l’equilibrio del suo carattere (almeno due passeggiate abbastanza lunghe, una al mattino e una alla sera). Inoltre quando prevedi uno di questi “attacchi”, cerca di incanalare le sue energie in attività con cui possa stemperare l’eccitazione, ad esempio nascondendo dei bocconcini e facendoglieli cercare, oppure facendolo lavorare su un gioco di attivazione mentale o anche con un semplice Kong pieno di cibo che dovrà impegnarsi ad estrarre, oppure un osso di pelle da masticare. Sono tutti giochi che lo tengono impegnato mentalmente e allo stesso tempo lo rilassano.

  • Sara E Marco scrive:

    ..con l’osso di pelle ci ho già provato..non lo vuole..perchè l’ha fatto cadere,ha sentito che fa rumore,e ha paura..ahahah..mi fa troppo ridere.. 🙂 (a proposito di risate,un giorno se riuscirò gli farò un video mentre guarda la tv e ve lo farò avere..sembra un essere umano..ve lo giuro!!! ahahah..)

  • SIMONA scrive:

    Ciao Simona. Io non inseguo Giorgo quando siamo in giardino e giochiamo con la scarpa, ma soprattutto mi faccio inseguire. Visto che non molla nulla di quel che gli lancio, il nostro gioco è che io rubo e fuggo, così è lui ad inseguire me; poi, dopo aver corso abbastanza, cedo il bersaglio…diciamo che i 5 minuti di follia ce li ho piu’io.. che lui!E’ sbagliato? Giorgio sta molto tempo in giardino perchè in Sicilia la temperatura permette di usufruire dell’esterno senza tanti problemi, la sera però, sta dentro casa e poi nanna nel suo trasportino. Ma mi chiedo,dopo aver letto i messaggi precedenti:il mio gioco è corretto? dentro casa si adatterà serenamente? O lo sto incitando a “rubare” ancor di piu’??Il mio scopo è attendere un po’ la crescita del mio adorato, che ha 7 mesi,per poi permettergli di stare dentro casa più piu’possibile, cioè sto aspettando il probabile tempo della “calma”… poichè, al momento, dopo mezzora di pelusche,la sua curiosità è ingestibile, anche se ascolta i NO o meglio, capisce bene quando è richiamato dalla monelleria. Scusa se le mie domande sono banali, ma davvero non ho alcuna esperienza con i cani. Grazie e tanti baci beaglolosi P.S.comunque grazie a Voi ho imparato tante, ma tante cose. Siete indispensabili per me.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simona! Dunque, il tuo modo di giocare in effetti potrebbe far capire al cucciolo che va benissimo rubare qualcosa e poi fuggire, facendosi inseguire e cercando a tutti i costi di non farselo rubare. Questo, dal tuo punto di vista, va bene finchè sei tu a prendere un oggetto e a correre via lasciando che Giorgio ti insegua, ma non andrà più bene quando sarà lui a rubare la tua scarpa nuovissima e a correre in giardino lasciandola ballonzolare dalla bocca, insalivandola tutta e magari lasciandoci le impronte dei canini. 😉 Quindi, per evitare di arrivare a questo punto, sarebbe bene rivedere fin da ora il vostro modo di giocare. Il gioco dell’inseguimento in realtà va benissimo, quindi corri ed invitalo ad inseguirti ma senza avere un oggetto che faccia da esca. La sua attenzione deve concentrarsi su di te, dovrai essere tu il motivo del suo divertimento, non il cercare di rubarti la scarpa. Inoltre, se osservi bene due cani mentre giocano, noterai che spesso avviene uno scambio di ruoli e l’inseguitore si trasforma in fuggitivo e viceversa. Quindi cerca di fare lo stesso quando giochi con il tuo Giorgio, inizia a farti inseguire ma di punto e in bianco cambia le regole ed inizia a correre dietro a lui… sarà molto più divertente! Per il resto inizia anche a lavorare con lui per insegnargli il comando “Lascia!”, fondamentale in caso di “furto aggravato” per farti restituire l’oggetto rubato! 🙂

  • Margherita scrive:

    ciao
    pensavamo fino a ieri che le lunghe passeggiate (tre al giorno) i giochi con gli altri cani (nell’uscita del pomeriggio) gli ossicini da masticare e lo stare solo in casa non più di 4-5 ore e non tutti i giorni, ci avesse risparmiato mobili e divano…………NON E’ COSI’ !!!
    ci siamo accorti ieri sera che una gamba di un tavolino in sala (abbastanza nascosta) è stata letteralmente divorata dal nostro cucciolo di 6 mesi e lo stesso è successo alla paglia di una sedia che sopra ha un cuscino……… per non parlare dei brandelli della sua copertina !ora abbiamo passato le gambe di tutti i mobili con una salvietta umidificata che a lui non piace proprio ma, credo che dovremmo ripetere l’operazione 10 volte al giorno………..ma
    smetterà di mordere tutto prima o poi???
    grazie della vostra presenza e pazienza
    Margherita

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Margherita! Evidentemente il tuo cucciolo è parecchio esuberante e deve ancora riuscire ad adattarsi alla vita domestica. E’ evidente che il movimento e la socialità non gli mancano, vedrai che crescendo si calmerà molto e smetterà di divorare il vostro arredamento! 🙂 Nel mentre però potete adottare la tecnica del confinamento, finalizzata a creare dentro casa uno “spazio-tana” totalmente dedicato al cucciolo, dove confinarlo quando deve restare da solo o quando nessuno lo può controllare, almeno fino a quando non avrà imparato a comportarsi bene in casa: Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”.

  • Maria scrive:

    Ma questa loro tendenza a mordere tutto e’solo nella fase della crescita o durera’anche quando saranno grandi?e poi,e’un comportamento solo dei beagle o anche della maggior parte degli altri cani?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    A meno di particolari e gravi problemi comportamentali, la tendenza a mordere sparisce con il cambio della dentizione, quindi solitamente intorno ai sei mesi. Non è peculiarità dei beagle, capita anche agli altri cani, soprattutto ai cuccioli che non hanno passato con la mamma abbastanza tempo per apprendere l’inibizione del morso.

  • ROSALBA scrive:

    ciao volevo dirvi una cosa il mio beagle morde completamente tutto e un uragano ognki volta lo sgrido ma non serve a niente quando esco dk scuola e torno a casa sembra che ci sia stato un uragano giornali strappati cuscini mozzicati penne non ne parliamo spero di farlo smettere di mozzicare uffa ne o abbastanza!!!! 🙁

  • andrea scrive:

    Ciao a tutti volevo chiedervi se al cucciolo si possono dare gli avanzi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Premettendo che la tua domanda non ha nulla a che vedere con l’articolo in questione, è assolutamente consigliabile EVITARE di dare al cucciolo avanzi del nostro cibo, perchè oltre a rovinare una dieta ben bilanciata dal cibo secco potresti dargli qualcosa che potrebbe causargli seri disturbi a livello gastro-intestinale: Alimentazione del Beagle: gli alimenti vietati.

  • Elie scrive:

    Salve ho un incrocio beagle/labrador. Il cane ormai ha 7 anni e in tutto questo tempo non siamo riusciti a fargli capire che non deve mordere. Ha un buon carattere, dolce e coccoloso. Non morde le cose, ma se fa qualcosa che non deve ringhia e mostra i denti. Ancora peggio se si deve curare. Per adesso ha un problema alla zampa e non se la fa guardare perchè morde (e anche in maniera forte). Qualche consiglio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elie, da ciò che scrivi sembra che il problema del tuo cane non sia il classico problema dei cuccioli morsicatori che mordicchiano qualsiasi cosa per sfogarsi o per attirare l’attenzione, ma sembra che lui abbia un problema comportamentale, in quanto ringhia, mostra i denti e morsica con cognizione di causa e non è affatto normale in un cucciolone di soli 7 mesi. La prima cosa da fare sarebbe lavorare seriamente sulla vostra relazione per instaurare con lui un rapporto di rispetto e fiducia reciproca, ma sinceramente ti consigliamo soprattutto di rivolgerti ad una persona esperta che sappia capire le cause di questa aggressività e aiutarti a correggerla, prima che la situazione degeneri.

  • lory scrive:

    ciao carissimi e complimenti per i vs validi consigli. la mia cloe di 7 mesi sin da quando è giunta in famiglia se riesce a trovare qualcosa tipo indumenti o carta o plastica riesce si a distruggerli e fin qui basterebbe ignorarla ma il problema è che ingerisce alcuni pezzi che poi trovo nel raccogliere le sue feci. siamo molto preoccupati in quanto siamo sempre attenti a togliere dalla sua vista qualsiasi pericolo ma a volte succede che lei riesce a rubarli da qualche posto. inoltre stiamo tentando invano di insegnarle il comando LASCIA in quanto corre via come una dannata e l’unico metodo efficace è quello di gettare per terra vicino a lei dei croccantini ed una volta che molla l’oggetto lo togliamo via. Subito dopo parte verso di noi e se cerchiamo di accarezzarla ci morde ma anche questa volta invano diciamo un secco NO e la ignoriamo. il giorno seguente idem. visto che sta imparando diversi comandi ci chiediamo come mai invece sta diventando più testarda sotto altri aspetti e soprattiutto più distruttiva e ribelle. credete che possa cambiare? noi siamo a pezzi

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lory! Dunque, purtroppo i beagles adorano rubare oggetti e farsi inseguire allo scopo di recuperarli e Cloe ovviamente non è da meno. Così facendo lei spera di attirare la vostra attenzione e di iniziare un gioco molto divertente, per cui è probabile che mantenga questa indole anche in età adulta, anche se magari leggermente attenuata. Continua con pazienza ad insegnarle il comando “Lascia!” seguendo i consigli riportati nell’articolo Lascia: insegnamo al beagle a lasciare un oggetto, ma soprattutto togli dalla sua portata tutto ciò che non deve essere distrutto o mangiato e lascia poi in giro per la casa delle “esche” a sua disposizione, qualcosa che può rubare e distruggere senza che ci siano conseguenze (stracci, vecchi vestiti, vecchie ciabatte o scarpe, ecc…) e quando compie il misfatto… IGNORATELA! Non destatele proprio la minima attenzione, fate come se non ci fosse. Così facendo probabilmente non si divertirà più e smetterà di comportarsi in questo modo.

  • loredana scrive:

    Si ma il problema è che gli stracci e le scarpe vecchie non solo le distrugge ma le ingerisce quindi diventa un fatto pericoloso per la sua salute

  • manuela scrive:

    Ciao,e’ la prima volta che vi scrivo dopo giorni di lettura sul vostro sito.Abbiamo un cucciolo di beagol di due mesi che ci sta distruggendo le mani con morsi e unghiate.Sicuramente lui vuole solo giocare ma non riesco a distrarre la sua attenzione.Poi volevo chiedervi anche se èvero come mi hanno detto che potrebbe essere troppo piccolo per uscire .spero di avere presto una vostra risposta . Grazie comunque ciao

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Manuela, nei seguenti articoli trovi le risposte alle tue domande:
    Se il Beagle morde
    Quando si può cominciare a portare fuori il cucciolo per le prime esperienze?

  • lory scrive:

    Scusate ma come facciamo ad ignorarla se ciò che riesce a distruggere lo pure ingerisce?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In questo caso cercate semplicemente di togliere dalla sua portata tutto ciò che potrebbe distruggere e ingerire. Detto questo, il suo non è un comportamento normale, perciò si dovrebbe indagare sulle cause: potrebbe essere che alla base ci sia il mancato soddisfacimento dei suoi bisogni fondamentali di movimento e socialità, quindi il primo consiglio è di farla sfogare di più dirante il giorno (portarla a fare lunghe passeggiate, a correre, a giocare con altri cani, ecc…).

  • lory scrive:

    Si infatti immaginavo servisse più sfogo per lei infatti a causa del lavoro mi dedico poco in questo senso anche perchè non sono riuscita ancora a farle amare la pettorina pur seguendo i vs consigli al riguardo infatti le uniche volte che ci riesco ad inganno tengo infilato nel polso la pettorina ad h avendo nel palmo alcuni bocconcini e dopo lei si immobilizza ed uscire diventa un inferno. porto con me dei bocconcini o la palla o altro senza forzarla ma nulla. Oltretutto nelle campagne non posso farla correre perchè una volta libera non tornerebbe a farsi legare e poi ingerirebbe tutte le schifezze che incontra. Ecco perchè mi scoraggio a farla uscire. ma vorrei sapere se le faccio fare lunghe passeggiate al guinzaglio dopo averla convinta lei soffre nel sentirsi legata? e poi vale lostesso come sfogo anche se non la libero a farla correre? grazie ancora e scusate la disperazione ma non mi era mai capitato un caso simile prima d’ora.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Certo che vale ugualmente, delle lunghe e quotidiane passeggiate al guinzaglio soddisfano le esigenze di movimento e di esplorazione del cane. Certo, sarebbe bene almeno ogni tanto trovare il modo di lasciare la cucciola libera di correre a perdifiato, magari in un’area sicura e in compagnia di altri cani. A questo scopo puoi provare a vedere se nelle vicinanze di casa tua ci sono delle aree di sgambamento per cani, cioè dei pezzi di terreno recintati in cui i cani possono e devono essere lasciati liberi di giocare e socializzare.

  • alberto scrive:

    Ciao, ho una beagolina di 8 mesi,premetto che è spesso su una grande veranda, ma non sono ancora riuscito a farle capire dove deve fare i suoi bisogni. Quando la porto a spasso anche per 2 ore, aspetta di rientrare per espletare i suoi bisogni fisiologici. Mi date un consiglio in merito? grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Alberto! Dunque, se un cucciolo viene abituato a sporcare in casa o sul terrazzo, sui giornali o sulle traversine, è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perchè giustamente è così che ha imparato. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito a fare pipì e popò fuori di casa, prendendo i dovuti accorgimenti non si corrono rischi anche se non ha ancora terminato il ciclo di vaccinazioni, perchè è molto difficile modificare un’abitudine già consolidata. I consigli per abituare la tua cucciolona a sporcare fuori li trovi nell’articolo Come insegnare al Beagle a fare i bisogni nel posto giusto che ti consigliamo di leggere attentamente. Per il resto abbi pazienza perchè ci vorrà del tempo prima che si abitui.

  • Angelo scrive:

    Buongiorno,
    innanzitutto vi faccio i complimenti per il sito, grazie ai vostri articoli ho appreso molte nozioni per imparare ad educare la mia piccola Asiya di tre mesi.
    Vengo al problema, da qualche giorno è aumentata la sua voglia di distruzione e non reagisce più al no, a meno di alzare molto il tono della voce. Prima quando gli si diceva no, smetteva subito e faceva altro.
    Da qualche giorno reagisce al no continuando a mordere i mobili più di prima e correndo e ringhiando per casa. L’unico modo per farla fermare è quello di riprenderla con voce molto alta ed arrabbiata.
    Chiedo un vostro consiglio poichè ho già i sensi di colpa per averla sgridata con toni molto alti.
    Specifico che adotto, per quanto possibile, tutti i comportamenti atti a stabilire la giusta gerarchia, quali farla mangiare solo dopo di noi; farla dormire nella sua cuccia e non sul nostro letto; iniziare e smettere di giocare su mia iniziativa etc.
    Grazie in anticipo per il vostro gentile supporto.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Angelo, non devi preoccuparti per la situazione, considera che hai a che fare con una piccola peste di soli tre mesi! Quello che devi fare è non mollare mai la presa, insisti e sii sempre coerente nel farle rispettare le regole! E’ normale che a questa età provi a ribellarsi, una buona relazione si costruisce con il tempo, l’importante adesso è mettere delle buone basi! Per il momento concentrati quotidianamente nel cercare di diventare per lei una figura di riferimento, da rispettare e di cui avere fiducia. A questo riguardo leggi attentamente i consigli riportati nei nostri special-report gratuiti “Beagle ribelle? No, grazie!” e “I 4 pilastri del cane sano” per capire come fare a guadagnarti il suo rispetto e, nel contempo, a soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Il resto vedrai che arriverà, abbi pazienza!

  • giovanni scrive:

    Ho un beagle di 6 mesi e a casa continua sempre di mordere tutto comepezze.mobili. e divini ed ogni volta che metto la traversina la strappa e fai bisogni per terra non so come abituarlo a farei bisogni nella traversina e ad nn fargli mordere tutto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Partendo dal presupposto che tutti i cuccioli attraversano la cosiddetta “fase orale” nella quale esplorano il mondo con la bocca e per questo sono portati a mordere tutto ciò che capita a tiro e che fino al cambio completo della dentizione è un comportamento normale, se avessi letto l’articolo qui sopra avresti letto anche i nostri consigli per quanto riguarda il problema del cucciolo che morde tutto, perciò ti consigliamo di leggerlo attentamente. Per quanto riguarda le travesine, a questo punto ti consigliamo di toglierle, perchè se le distrugge non solo diventano inutili allo scopo per cui sono state create, ma danno un’occasione in più al piccolo di comportarsi male. Quindi togli tutto, portalo fuori più spesso possibile e quando sporca in casa… pazienza, presto imparerà a trattenersi! Inoltre prima di lasciarlo solo in casa portalo fuori a sporcare, confinalo in una zona ristretta della casa e lasciagli qualcosa con cui rilassarsi e passare il tempo, come ad esempio un kong ripieno di cibo o un osso di pelle da masticare.

  • barara scrive:

    Ciao, abbiamo un beagle di 5 mesi che ha semi distrutto l’esterno di casa, lo abbiamo preso per il nostro bambino di sette anni. A parte il primo periodo, ora con lui va molto d’accordo, ma quando rimane da solo è una tragedia. Abbiamo dovuto recintare il giardino, il porticato, lasciandogli un’altra zona dell’esterno… Ma non e’ stato sufficiente, riesce a fa danni comunque. Consapevoli che la nostra assenza per lavoro non aiuta… Cosa possiamo fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Barbara, capisco il tuo sconforto, quello che devi fare è analizzare il vostro stile di vita, le vostre abitudini e capire dove puoi migliorare. Ti consiglio di leggere attentamente l’articolo Come non farsi distruggere casa, dove puoi trovare diversi consigli a questo riguardo.

  • carmine scrive:

    Ciao 🙂 innanzitutto complimenti per il blog stupendo! Ho da 3 giorni un beagle che ha 3 mesi, Dea, e iniziano i problemi con il mordere tutto… Vorrei qlk consiglio pratico.. Aiuto ho il terrore ke nn perda il vizietto 🙁

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Carmine, grazie per i complimenti! Dunque, morsicare oggetti è un comportamento tipico dei cuccioli perchè la bocca è lo strumento con cui scoprono il mondo e perchè non hanno ancora terminato il cambio di dentizione, che avviene intorno ai sei mesi. Cerca quindi di correggerlo con un “NO!” quando lo cogli sul fatto a mordere qualcosa che non deve e subito dopo proponigli un giochino o un osso di pelle che invece può mordere in tutta tranquillità. Per il resto devi avere pazienza perchè ci vorrà un po’ di tempo prima che impari a comportarsi bene in casa, quindi non ti scoraggiare se non vedi risultati in pochi giorni, insisti sempre! Nell’articolo qui sopra trovi qualche consiglio in più.

  • carmine scrive:

    Grazie Simo per il consiglio 🙂 insisterò sempre :))) le ho preso il kong e sembra apprezzare sfoga li la sua vgl di mordere :))) x quanto riguarda i bisognini a volte capita che andiamo e non fa niente ed appena rientrati a casa li fa… XD per il resto è stupenda quando siamo a casa è un tornado corre e giochiamo cn la sua palla :))) va be basta dilungarmi :))) complimenti ancora e vista la tua immensa disponibilità non esiterò a chiederti dei consigli in caso di bisogno :))) saluti Carmine!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bene, mi fa piacere che il Kong abbia funzionato! Per quanto riguarda i bisogni è tutto normale: se un cucciolo all’inizio viene abituato a sporcare in casa sui giornali o sulle traversine, è normale che quando gli si chiede di sporcare fuori lui non voglia saperne ed aspetti di arrivare a casa per far i bisogni, perchè giustamente è così che ha imparato. I cuccioli infatti hanno una cosiddetta “memoria tattile”, ovvero memorizzano il tipo di superficie su cui fare i bisogni e in seguito tendono a sporcare sempre sullo stesso tipo di materiale su cui sono stati abituati all’inizio. Proprio per questo motivo noi consigliamo sempre di abituare il cucciolo fin da subito a fare pipì e popò fuori di casa (prendendo i dovuti accorgimenti non si corrono rischi anche se non ha ancora terminato il ciclo di vaccinazioni) perchè è molto difficile poi andare a modificare un’abitudine già consolidata. Ora non ti resta che insistere, continuare a portarla fuori più spesso possibile (anche ogni 2-3 ore) e premiarla tutte le volte che fa i bisogni fuori, mentre ignorarla quando sporca in casa. Non mollare, devi avere tanta pazienza in questo momento, ma vedrai che crescendo acquisterà un pò di coraggio e comincerà a sporcare fuori di casa.

  • fabio scrive:

    Il mio rientra proprio in questo…oggi mi è capitato un episodio non so se ritenerlo grave o simpatico..mi ha morso una caviglia e mi ha fatto veramente male essendo ancora piccolom.allora mi sono messo con i piedi sulla sedia dove non poteva arrivare…lui si è seduto mi ha guardato per qualche secondo e mi ha tirato una vera e propria “gridata” per poi andarsene nell altra stanza…ahahah sono rimasto spiazzato..è satta come un’offesa per lui…è il mio primo cane…non so come siano altri cuccioli…ma con loro posso garantirvi che ci vuole pazienza pazienza pazienza e ancora pazienza…accompagnata da una supervisione costante…

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Bravo Fabio, hai capito perfettamente qual è lo spirito giusto! 🙂 Per il resto non soffermarti troppo su un singolo episodio e non rinuginarci sopra, considera che il tuo cucciolo aveva già dimenticato tutto dopo 5 minuti! 🙂

  • Federico scrive:

    Ciao,dopo tanto tempo pensando ed informandoci sulla natura del beagle, finalmente è arrivata Alaska.E’una splendida cucciolotta di due mesi e mezzo, molto intelligente, curiosa, dinamica, affettuosa se non fosse per un problema morde sia me che mia moglie quasi costantemente.Nonostante abbiamo provato a distogliere l’attenzione con ossi di pelle, palline, corde e giochini vari,quello che preferisce morsicare o meglio dire masticare siamo noi.
    Abbiamo cercato di seguire i vostri preziosi consigli, e per tanti versi abbiamo ottenuto dei risultati, ma quando “parte l’embolo” dobbiamo scappare.
    Non ci piacciono le punizioni ma a questo punto non sappiamo più cosa fare. Aiutoooo!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Federico, il mordicchiare è un comportamento piuttosto comune nei cuccioli molto giovani, soprattutto si verifica con più veemenza in quei cuccioli che non hanno avuto modo di restare con la mamma e i fratellini fino a 60 giorni e quindi di imparare l’inibizione al morso. A meno di particolari problemi comportamentali, è un comportamento che SPARISCE con il cambio totale della dentizione (quindi solitamente verso i 6 mesi), quindi il nostro primo consiglio è di armarti di tanta pazienza. Nell’articolo Se il Beagle morde trovi qualche consiglio su come comportarti.

  • Lauren scrive:

    Ciao! Il mio beagle, Oliver è davvero un monello.
    Ruba spesso le nostre cose per farsi rincorrere e giocare. Ultimamente ho seguito i consigli di questo articolo ma c’è un problema…
    Quando lui corre con qualcosa ed io faccio finta di niente e facciamo a cambio con un giochino, lui a volte “per dispetto” corre sul divano a fare la pipì per poi scappare visto che sa che è una cosa che mi fa arrabbiare.
    Ci tengo a precisare che lui fa i suoi bisogni fuori casa e che mi chiama quando necessita di scendere fuori orario.
    Come posso risolvere questa cosa?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lauren, in effetti il comportamento del tuo beagle è strano e particolare, proprio per questo motivo, per capirne le cause, la situazione andrebbe analizzata da vicino, insieme alle vostre abitudini, al vostro stile di vita, al vostro rapporto ecc… per cui non possiamo aiutarti concretamente ma così su due piedi, possiamo consigliarti di farlo sfogare di più durante il giorno perché questo comportamento potrebbe essere indice del fatto che non vengono soddisfatti quotidianamente i suoi bisogni di movimento e socialità, per cui si ritrova con tante energie inespresse che si sfogano in comportamenti indesiderati.

  • liliana scrive:

    Ciao, complimenti per gli articoli utilissimi e ben scritti. Il mio beagle e’ negli standard descritti. La notte dorme a terra su un cuscino in un angolo dela mia camera da letto (posto scelto da lui) e durante il giorno ha accessi a casa e giardino a piano terra. Fa passeggiate anche di due ore, con tutti i momenti in campagna senza guinzaglio e con altri cani. Quando esco lo lascio in giardino dove e’ cresciuto e dove spesso dorme e gioca su una veranda. Ma si sente escluso e abbaia fin che non torno. Sarebbe risolto il problema e starebbe tranquillo con la presenza di un altro cane? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Liliana, è impossibile rispondere alla tua domanda perchè in gioco ci sono tantissime variabili. Se è vero che c’è una remota possibilità che la compagnia di un altro cane possa alleviare l’ansia da separazione del tuo beagle, è vero soprattutto che ci sono molte, moltissime, probabilità in più che anzichè risolvere un problema, te ne ritrovi poi molti altri da risolvere e che l’ansia da separazione venga piuttosto trasmessa anche al nuovo arrivato! L’ansia da separazione non si risolve in questo modo, ma lavorando sul cane per fargli sopportare al meglio la solitudine. Ecco qualche consiglio:
    1. Non lasciargli tutta la casa a disposizione e a maggior ragione quando lo lasci solo impediscigli l’accesso al terrazzo perché lo confonde ed inoltre vi vede allontanarvi da lui. Utilizza la tecnica del confinamento per arginarlo in uno spazio ristretto o una singola stanza della casa, dove avrai allestito uno tutto il necessario per farlo sentire tranquillo e al sicuro (cuccia, ciotola dell’acqua, qualche gioco, qualcosa da masticare ed eventualmente una traversina dove poter fare i bisogni). Trovi maggiori dettagli nell’articolo Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”
    2. Se possibile, abitualo a restare solo in modo graduale, come descritto nell’articolo Come insegnare al cucciolo di beagle a rimanere solo
    3. Cerca di desensibilizzarlo a quei momenti che precedono la vostra uscita da casa, ovvero tutti i gesti che per lui significano “stanno uscendo di casa, sto per rimanere solo” devono perdere significato. In poche parole, anche quando non dovete uscire in diversi momenti della giornata, preparatevi, mettetevi le scarpe e il cappotto, prendete le chiavi di casa, ecc… poi vi rimettete a sedere sul divano, a guardare la tv e a fare ciò che stavate facendo prima. A lungo andare per lui quella routine non significherà più nulla e quindi eviterà di caricarsi di ansia tutte le volte.
    4. Prima di lasciarlo solo, assicurati di aver soddisfatto le sue necessità: portalo a fare i bisogni e a fare una bella passeggiata, in modo che al ritorno a casa sia soddisfatto ed appagato e abbia voglia di godersi un po’ di riposo.
    5. Prima di uscire di casa lasciagli sempre qualcosa di buono da masticare come un kong ripieno di cibo o un osso di pelle. Questo contribuisce ad associare alla tua uscita un’esperienza positiva e soprattutto a distrarlo dal momento del distacco e tenerlo impegnato per un po’ di tempo.
    Troverai maggiori dettagli e informazioni nel seguente articolo che ti consigliamo di leggere attentamente: Affrontare l’ansia da separazione del Beagle

  • Luca scrive:

    Salve, da circa un paio di settimane la nostra beagle di 8 mesi ha iniziato a mordere e a portare in giro per casa un paio di coperte in microfibra che le avevamo posizionato sulla brandina dove di solito riposa e dorme.
    La cosa strana è che fino a metà dicembre non aveva proprio questo comportamento, ma sospettiamo che abbia iniziato a manifestarlo dopo che abbiamo spostato una di queste coperte dentro un trasportino in plastica (compratole come eventuale sostituto per una ‘tana’ da usare durante la sera di capodanno).
    Come possiamo approcciarci per farla smettere di accanirsi su queste due coperte?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Luca, sinceramente non ci sembra un problema così grave, forse semplicemente non le vuole nella sua cuccia. Prova a farle sparire per un po’ di tempo, poi rimettine una sola e vedi come reagisce.

Lascia un commento