Torna all'homepage

I cibi nocivi per il beagle

Autore: Francesco Vischi
Categoria: Alimentazione Beagle

alimenti vietati fotoCibi nocivi per il cane: è molto utile ricordarci quali sono gli alimenti che possono essere nocivi o addirittura fatali per il nostro amico. Vogliamo evitare qualunque errore, anche in buona fede! Vediamo un elenco dei più comuni cibi nocivi per il cane. Alcuni possono provocare danni seri, altri persino uccidere il nostro amato. Una regola di base dalla quale possiamo partire è: meglio dargli da mangiare solo alimenti studiati appositamente per lui.

Non vogliamo certo diffondere preoccupazioni ingiustificate o sconfortare qualche visitatore. Però, siccome la nutrizione del nostro cane spetta a noi proprietari, crediamo che sia giusto fare attenzione a quello che mette sotto i denti.

Cominciamo!  

  • Ossi non adatti
    Anche se il luogo comune dice “cane = osso”, evitiamo assolutamente gli ossi di pollo, coniglio, agnello, cacciagione e quelli di braciole e costolette di maiale se già cotti.
    Sono troppo piccoli e fragili.
    Data la loro forma e consistenza, possono ostruire gola o intestino.
    Le loro schegge, poi, possono provocare gravissime lesioni interne.
    Se sono cotti come abbiamo accennato, sono più portati a rompersi in piccole schegge appuntite.
    Se proprio vogliamo dargli un osso, che sia un grande osso di bovino non spugnoso!
  • Avanzi di cibo
    E’ la regola di base accennata sopra: cerchiamo di non dargli quello che mangiamo noi.
    Gli avanzi sono quasi sempre troppo grassi e non conformi alle sue esigenze nutritive.
    Se poi diventa un’abitudine, rafforziamo in lui il comportamento (sbagliato) di elemosinare cibo.
  • Xilitolo
    E’ presente in alcune gomme da masticare, caramelle e in diversi altri prodotti. Occhio a non lasciarli alla sua portata! Questa sostanza può provocare disfunzioni al fegato e ipoglicemia, portando anche alla morte.
  • Latte
    Il nostro amico a quattro zampe non ha gli enzimi necessari per digerirlo.
    Avviene anche per alcuni umani; per il cane è la regola.
    Quindi dargli il latte (o qualunque altro derivato contenente lattosio), appesantisce la sua digestione e gli può provocare disturbi gastrointestinali.
  • Cioccolato
    Per i cani il cioccolato è tossico!
    Evitiamo assolutamente di dargliene anche la più piccola quantità!
    Un cucciolo può essere ucciso da circa trecento grammi di cioccolato fondente.
    Dimentichiamolo!
  • Cibo per gatti
    Non è studiato per soddisfare le esigenze nutritive del cane, spesso è troppo saporito, proteico e grasso.
    A lungo termine gli provoca problemi di salute.
    Se abbiamo la fortuna di poter far convivere il nostro cane con altri animali, tra cui gatti, teniamo ben separato il loro cibo da quello del cane.

Per quanto riguarda la frutta e la verdura, abbiamo scritto il post “Il beagle può mangiare frutta e verdura?” a cui ci rifacciamo per completare la lista degli alimenti da evitare. Quindi, stiamo lontani da:

  • Cipolle e cavoli
    Alcuni cani sono attirati dal loro aroma ma teniamo ben presente che questi alimenti contengono una sostanza dannosa per il sangue del cane, in grado di causargli anemie. Attenzione!
  • Noccioli di ciliegie, prugne, albicocche e pesche
    Evitiamo che il cane li rosicchi o addirittura li ingerisca. Questi noccioli contengono cianuro, che come sappiamo è una potente sostanza tossica.
  • Frutta troppo zuccherina
    Un esempio di frutta troppo zuccherina sono i fichi, ma facciamo attenzione anche alla frutta essiccata perché ha una concentrazione molto elevata di zucchero.
    Questo eccesso di zucchero può provocargli difficoltà metaboliche con conseguenti disturbi anche gravi.
  • Uva e uva sultanina
    Da evitare nel modo più assoluto, anche quella secca!
    Per i cani è tossica e può danneggiargli gravemente i reni.
  • Spinaci, cicoria, bietole, lattuga
    Queste verdure aumentano il rischio di formazione di calcoli renali e danneggiano i meccanismi di assimilazione del calcio.
  • Peperoni, pomodori e melanzane
    Assolutamente da evitare!
    L’apparato digerente del cane non riesce ad elaborarli facilmente.
    In più queste verdure contengono una tossina (la solanina) presente in diverse percentuali, che è decisamente tossica per i nostri amici. L’uomo entro certe quantità riesce a metabolizzarla, ma facciamo in modo che il cane non ne ingerisca.
  • Aglio, erba cipollina e cipolle
    Anche queste dobbiamo dimenticarle. Irritano facilmente l’apparato digerente del cane e contengono sostanze tossiche che possono compromettere la funzionalità del sangue.

Come scritto sopra, questi sono solo i più comuni cibi nocivi per il cane.
Non rischiamo inutilmente problemi e ricordiamoci la regola di base per cui è meglio dare al nostro cane cibi studiati appositamente per lui.

Anche se la voglia di dargli uno spuntino è tanta, soprattutto quando ci fa gli occhi dolci, cerchiamo sempre di pensare bene a quello che mette sotto i denti e staremo tutti più tranquilli!

86 commenti:
  • Michele scrive:

    Parole sante!

  • Maria scrive:

    perchè il latte non può berlo???

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    È comune in gran parte dei mammiferi adulti non produrre più gli enzimi che permettono di digerire correttamente il latte e nei cani questa caratteristica è ancora più diffusa. Possono sempre esserci delle eccezioni, ad esempio in certe (piccole) quantità alcuni cani possono tollerare il latte, ma in generale questo alimento tende a provocargli disturbi digestivi e diarrea. Meglio non rischiare 😉

  • Vanilla scrive:

    Anche l’uvetta è pericolosa quanto il cioccolato,può creare insufficenza renale,quindi non bisogna dargli tipo gli avanzi di panettone.Poi gli fanno male la pasta e il pane che contengono amido,però secco si può.
    Fonte: programma missione cuccioli di sky

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Grazie mille per aver arricchito l’articolo con queste informazioni, è verissimo che l’uva in generale (anche fresca) può causare problemi renali.
    Quindi a Natale… solo pandoro (secco)! 😀

  • Gabriele scrive:

    Vorrei dare un grosso osso di bovino al mio cane, è preferibile farlo prima bollire o fa lo stesso? Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gabriele, se vuoi dargli un osso di bovino non importa farlo bollire, va bene anche se glielo dai così com’è.

  • antonella scrive:

    può essere k la male nutrizione puo causare la forfora?????

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    La forfora può dipendere proprio dal tipo di crocchette che usi (e quindi dall’alimento principale) che possono essere scarse a livello qualitativo oppure semplicemente non adatte al tuo cane. Chiedere il parere del veterinario in questi casi è la cosa migliore da fare.

  • antonella scrive:

    ma qndi cosa gli posso dare??? xk vbe lui mangia di tt e di più gli prendo sempre le crokkette da un privato k sn mlto buone e poi cos’altro gli potrei dare x evitare la forfora??? xk ogni vlta k gli faccio il bagno gliene esce tantissima ora sto evitando tt le cose k o letto spero k gli passi poi intanto in qsti giorni lo devo portare dal veterinaio x controllare le orekkie e il peso magari lo kiedo anke a lui…. sn presa malissimo x qsta forfora

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Non preoccuparti, se la forfora è molto intensa il veterinario oltre a consigliarti l’alimentazione più adatta a lui potrebbe anche prescriverti prodotti specifici per combatterla, a questo punto sarebbe meglio sentire il suo parere. 😉

  • antonella scrive:

    ecco umiliata…. cmq si decisamente dopo pasquetta lo porto dal veterinaio cmq grazie

  • LUCA scrive:

    ciao , ho un beagle femmina di 4 anni , e mangerebbe in continuazione , quando lo porto fuori tutto quello che trova per terra mangia , gli do crochette di buona qualità 250grammi ma continua ad’aumentare di peso , adesso pesa sui 22kg avete qualche consiglio
    grazie

  • ELEONORA scrive:

    Davvero sante parole! il nostro cucciolo Lucky di 7 mesi ha sempre mangiato le sue crocchette,non gli abbiamo mai dato nulla del nostro cibo a parte qualche pezzettino di pane ogni tanto,e purtroppo esiste gente ignorante in materia che ci critica dicendo che cosi’ facciamo male perche’ dovremmo abituarlo anche al nostro cibo..lui sta bene cosi’ e’ in perfetta forma e non ha mai avuto problemi di nessun tipo.E vero sopratutto all’inizio quando era piu’ piccolo era difficile resistere alla tentazione di dargli qualcosa dal tavolo visto il faccino dolce che si ritrovano,ma in fondo e’ per il loro bene,se non vogliamo farli ingrassare e meglio cosi’. un bacio a tutti

  • Francesco (AmicoBeagle) scrive:

    Esatto. Comunque, per quanto riguarda l’essere criticati da gente che al cane darebbe le melanzane alla parmigiana, siete in buona compagnia. Continuate così! 🙂

  • laura scrive:

    al mio cane do solo se sue crocchette ma l’allevatore ha detto che ogni tanto un pezzetto di formaggio grana non le fa male.(comunque in casa non c’e l’ho quindi le do solo come merenda un pezzetto di mela o pane oppure uno snack che pulisce i denti

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Perfetto Laura, il formaggio tipo grana va benissimo, così come la mela… Occhio invece al pane, che se è fresco, tende a gonfiarlo molto, meglio dargli quello secco.

  • Brenda scrive:

    E lo yoghurt??? Su diversi siti dicono di proporlo d’estate al cane, magari congelato dentro al kong, per rinfrescarlo; ma se non può mangiare i derivati del latte teoricamente non dovrebbe mangiare neanche quello, giusto?

  • erminia scrive:

    La mia Emma ha quasi 10 mesi, è bellissima, il suo corpo è sottile e scattante, ha la linea non appesantita, se l’accarezzo sento il suo sterno e le costoline che si intuiscono sotto al suo mantello lucidissimo, il veterinario dice che se riuscirò a mantenere questo regime di “severità”niente spuntini fuori pasto, biscottini e leccornie nei momenti meno appropriati dovrebbe funzionare bene, nessuno deve dare da mangiare ad Emma fuor che me che la nutro sempre alle stesse ore e con bilancina sempre sul tavolo, può sembrare ridicolo ma la mia cagnolina ne ha un gran beneficio, non vomita mai, non chiede cibo in più anche perchè intuisce che non ne otterrebbe!!!!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Brava Erminia, continua così! Un cane magro è un cane sano! 🙂

  • Agnese scrive:

    Ciao volevo sapere se possono mangiare le noci….nel senso, Pavel ci gioca come un matto si diverte tantissimo solo che ha imparato ad aprirla e quindi quando si è stufato di giocarci se la pappa tutta rompe il guscio e mangia il frutto…..è un problema???

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Agnese, le noci non sono tossiche, ma ti consigliamo comunque di evitare di darle al tuo cane perchè, come tutta la frutta secca, contengono altissimi contenuti di grassi e inoltre, se non sono perfettamente mature, grandi concentrazioni di tannino, che può provocare gravi disturbi intestinali.

  • Ludovica scrive:

    La mia Chanel conviverà con il mio gatto di quasi un anno. Ho un po’ paura perché anche se hanno il cibo in due posti diversi il cibo per il gatto e’ comunque accessibile per il cucciolo e non vorrei che questo causi un problema. Come posso fare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In effetti il cibo per gatti è considerato davvero appetitoso dai cani perchè è molto saporito e ricco di grassi. Proprio per questo motivo, però, bisogna evitare che il cane lo mangi, quindi è bene trovare semplicemente il modo per rendere il cibo per il gatto inaccessibile alla tua cucciola.

  • Ludovica scrive:

    Ok mi inventerò qualcosa 🙂 grazie

  • Anna scrive:

    Buongiorno a tutti. Per cortesia: non ho trovato una risposta per lo yogurt, se non ho capito male essendo un derivato del latte non va bene ( magro e naturale). Come mai invece il formaggio ( solo tipo grana?) Quello si’? Non e’ grasso? Grazie, com sempre utilissimi e gentili. P.s. Nina ha 14 mesi e pesa circa 10 kg.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Anna, la tollerabilità da parte del cane verso latticini e derivati va in base alla quantità di lattosio che questi contengono. I formaggi molto stagionati ne contengono in poche quantità quindi solitamente possono venire mangiati senza provocare problemi (certo, sono grassi, quindi in moderate quantità!). Per quanto riguarda lo yogurt è vero che a qualcuno può provocare disturbi gastrointestinali, ma se il cane lo tollera bene allora può venire somministrato tranquillamente. 🙂

  • azzurra scrive:

    AIUTOOOOO :(:(:(
    la mia Ira si è mangiata l’AGLIO!!!!!!!Sono stupita,che posso fare???????

  • Francesco(AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Azzurra, l’effetto dipende dalla quantità, per sicurezza ti consigliamo di sentire il parere del veterinario.

  • Azzurra scrive:

    Ciao Fra,grazie del consiglio :),anche se probabilmente l’ha solo sbucciato e sparso per la casa.
    Una cosa è certa:quando sono entrata la casa PUZZAVA DA MORIRE 🙁

  • CLAUDIO scrive:

    buona sera,
    vorrei sapere se il mio beagle puo’ mangiare riso soffiato?come lo posso preparare?
    grazie mille arrivederci

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudio, solitamente noi consigliamo di nutrire un cane esclusivamente con cibo secco in quanto, se di buona qualità, rappresentano un pasto con il corretto apporto calorico e già perfettamente bilanciato in tutti i componenti nutritivi di cui il cane ha bisogno nella specifica fase della vita che sta attraversando. Se invece si inizia ad aggiungere carne, riso soffiato, cibo in scatola o altro, ecco che il tutto si va a sbilanciare a favore di una o più componenti nutritive in particolare. Detto questo il riso soffiato si può somministrare sia così come compri oppure bagnato con acqua calda o brodo.

  • CLAUDIO scrive:

    BUON GGIORNO CARISSIMI,
    Vorrei sapere quali siano gli snack migliori per il mio THIAGO di 5 mesi e quali siano le migliori marche sul mercato?
    GRAZIE PER LA DISPONIBILITA’

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Claudio, per quanto riguarda gli snack per cani c’è talmente tanta varietà di tipologia, di gusti, di marche, che consigliartene qualcuno è proprio impossibile. Ci sono i classici biscotti ai mille gusti, gli ossi di pelle da masticare, quelli gommosi per i denti dalle forme più varie, gli stick semi-umidi, le striscie di carne (o pesce) essiccata… insomma, segui un pò i gusti del tuo cane e se scegli per cose un pò elaborate magari controlla gli ingredienti e fai attenzione che non contengano cose strane.

  • Giulia scrive:

    Ciao la mia cagnolina (Minù) ha 5 anni e pesa circa 12 kg, le ho sempre dato da mangiare una sola volta la sera, al mattino le do 1 biscotto grande (x cani) e una ciotolina di latte. Alterno pasto secco e riso cotto e lavato con una bustina di cibo umido cambiando gusto a rotazione..ma qualche volta vomita giallo e cerca erba per vomitare..in cosa sbaglio? p.s. le do anche della frutta fresca con la buccia..pesche pere mele.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giulia, noi non siamo nè veterinari nè nutrizionisti, ma per quello che ne sappiamo, stai sbagliando completamente l’alimentazione della tua Minù. Innanzitutto è consigliabile far mangiare un cane, anche adulto, 2 volte al giorno, in modo da non farlo stare troppe ore a digiuno e da non farlo arrivare all’unico mega-pasto giornaliero super affamato: mangerebbe troppo velocemente e questo può provocare rigurgiti e altri disturbi. In secondo luogo la dieta di Minù non è per nulla bilanciata. Il latte viene a fatica digerito dai cani e spesso provoca disturbi gastrointestinali, inoltre non è un alimento di cui ha bisogno, per questo non è da inserire nell’alimentazione canina. Infine, sarebbe meglio scegliere un cibo secco (crocchette) di buona/ottima qualità e utilizzare SOLO quello, senza alcuna aggiunta. Il cibo per cani, se di buona qualità, contiene già il corretto apporto calorico e nutritivo di cui un cane ha bisogno in relazione al suo peso e alla sua età e inoltre è già perfettamente bilanciato in tutti i valori nutrizionali (proteine, grassi, vitamine, sali minerali, ecc…) secondo le necessità canine. Ti consigliamo di leggere attentamente i seguenti articoli dove puoi trovare maggiori dettagli a riguardo:
    Alimentazione beagle: quanto e quando?
    Alimentazione beagle: scegliere il cibo giusto
    Il Beagle è alimentato correttamente?

  • Giuseppe scrive:

    non so se è il posto giusto e premetto che la mia cucciola non è ancora arrivata a casa ma mi sto preparando ad accoglierla (arriverà a metà ottobre) per cui vi chiedo se ci sono piante o foglie d’albero che potrebbero intossicarla poichè nel mio giardino ho diverse piante ornamentali (camelie, ciclamini, aloe, piante grasse, ficus, ecc.) e un alberello di limone, uno di cedro, uno di nespola, un abete e una yukka.
    Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giuseppe, nell’articolo Il giardino del Beagle puoi trovare un elenco delle piante tossiche e quali conseguenze possono avere sui cani che ne ingeriscono delle parti.

  • Gibbie scrive:

    Aiuto !il mio beagle di un anno ha appena mangiato un osso di pollo , non sono riuscita a toglierò perché mi ringhiava contro , ho visto però che lo faceva a pezzi e non lo ingoiava tutto intero
    Cosa posso fare ?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Il pericolo delle ossa di pollo (e di volatili in generale) è che si spezzano facilmente e quindi si possono generare delle schegge che potrebbero danneggiare pareti di esofago, stomaco e intestino. In extremis puoi dargli da mangiare del pane morbido, in modo che inglobi i resti dell’osso che ha mangiato.

  • ANA scrive:

    IL MADARINO?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Sarebbe bene preferire frutta come le mele, ma qualche spicchio di mandarino puoi darglielo tranquillamente, basta non eccedere.

  • Piero scrive:

    Il beagle può mangiare le noci?E’ capitato che il mio Beagle ha preso da un cesto delle noci gli ha rotto il guscio e si è mangiato il contenuto

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Le noci non sono tossiche, ma è comunque bene evitare di farle mangiare ai cani perchè, come tutta la frutta secca, contengono altissimi contenuti di grassi e inoltre, se non sono perfettamente mature, grandi concentrazioni di tannino, che può provocare gravi disturbi intestinali. Naturalmente se si è trattato di un episodio isolato e non ne ha fatto una scorpacciata non hai da preoccuparti, fai solo in modo che l’inconveniente non si ripeta.

  • giorgia scrive:

    ciao a tutti 🙂 la mia piccola kira ha quasi sei mesi e pesa 8,5 kg ed è già in calore da una settimana,mangia 60g di croccantini da cucciolo e 80g di omogenizzato da bambini due volte al giorno (280g al giorno) perchè le ho dovuto dare degli antibiotici per il mal di gola e ora non riesco a toglierle i vasetti 🙁 fa il giusto movimento 3/4 passeggiate al giorno per un’oretta e più; la porto a giocare nel dog park e giochiamo anche a casa; ho paura che sia troppo magra anche vedendola in proporzione agli altri beagle che ci sono al parco che mi dite? grazie mille 🙂

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giorgia. Dunque, non ci sono delle regole precise che stabiliscono quanto deve pesare un cucciolo di beagle a 6 mesi perchè ogni cane ha una parabola di crescita totalmente individuale: ci sono soggetti che a questa età hanno già il fisico del cane adulto e quindi crescono molto velocemente ed altri che invece crescono in modo più lento ed armonioso. Sulla carta 8,5 Kg può essere un peso corretto, che naturalmente va sempre messo in relazione con l’altezza e la struttura fisica del cane, quindi non preoccuparti di questo. Piuttosto cerca di controllare meglio la sua alimentazione, gli omogeneizzati non sono indicati per l’alimentazione canina!

  • Gaetano scrive:

    Il Pomodoro lo può mangiare?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Gaetano, sarebbe bene evitare il pomodoro, in quanto contiene atropina, che può causare pupille dilatate, tremori e aritmie cardiache. La più alta concentrazione di atropina si trova nelle foglie e steli di piante di pomodoro.

  • Gaetano scrive:

    La pera?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Il Beagle può mangiare frutta e verdura?

  • manuel scrive:

    Generlamente gli preparo io da mangiare.
    Faccio bollire della carne con verdure (carote, cipolle, zucchine) e poi aggiungo riso o pasta, tutto senza sale e condimeti. Letto l’articolo non metterò più le cipolle. Per voi puó andare bene così?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Manuel, purtroppo non siamo abbastanza ferrati in materia di cucina casalinga per poterti dare dei consigli validi. Va bene eliminare le cipolle, e secondo me sarebbe meglio eliminare anche la pasta, mentre va benissimo il riso strabollito. Eventualmente puoi anche aggiungere un cucchiaio di olio extravergine e a volte integrare con della frutta. Leggi anche l’articolo Il Beagle può mangiare frutta e verdura?

  • Lux scrive:

    Ciao, bellissimo sito!
    La mia Lilli, di sette mesi, mangia 2 volte al giorno le sue crocchette specifiche x età (totali 210gr suddivisi in due pasti); ama che le crocchette siano bagnate ed io le bagno con circa 150gr di liquido: 100acqua e 50 latte parzialmente scremato (ad ogni pasto).
    Se le bagno solo con acqua nn le mangia…ci ho messo 4 mesi a trovare le crocchette che le andassero a genio! il pelo resta lucido e le sue feci hanno colore e consistenza nomali. Devo comunque eliminare il latte? È per lei tossico?
    In più chiedo anche: ma l’aglio non è un vermifugo? Io ogni paio di mesi le do uno spicchio e lei è sempre stata bene…se è tossico peró lo elimino subito!
    Grazie x le vostre spiegazioni sempre semplici da capire, e sempre fornite con la massima gentilezza!

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Lux, grazie mille per i complimenti! Dunque, per quanto riguarda l’aglio, diciamo che diventa tossico se somministrato in grandi quantità, ma se utilizzato nelle giuste dosi può risultare un alimento utile: è un ottimo antiossidante, un amico del cuore che rende il sangue più fluido e diminuisce la pressione arteriosa, stimola le difese dell’organismo, diminuisce i disturbi dell’invecchiamento: non è esattamente un “antiparassitario”, ma offre migliore resistenza ai parassiti perché produce un’esalazione cutanea, migliora l’aspetto del pelo. Il suo effetto come antiparassitario è tuttora controverso: in effetti compare in diversi prodotti che hanno proprio uno scopo repellente contro i parassiti, ma in questi casi il quantitativo della sua componente tossica viene abbassato durante la preparazione. La dose letale è di due teste di aglio, o un utilizzo quotidiano e continuo nel tempo, mentre la dose consigliata per un beagle, quindi un cane di media taglia è di 1 spicchio a settimana, quindi direi che da questo punto di vista non hai niente da temere. Il latte invece io lo eliminerei, o comunque ridurrei almeno del 50%, perchè a lungo andare potrebbe provocare alla tua Lilli disturbi e intolleranze.

  • Lux scrive:

    Ancora grazie! Cercherò di ridurre gradualmente il latte magari sostituendolo con un po di yogurt x non variare il sapore della pappa. Per quanto riguarda l’aglio, adesso sono più serena, sapendo che dando le uno spicchietto al mese nn le procuro un danno!

  • Arturo scrive:

    Ho un beagle femmina di 15 mesi ha cui ho dato da mangiare sempre pasta e condimenti vari ma ora non mangia più le quantità di cibo che mangiava prima anzi non mangia nemmeno mezza ciotola qualche consiglio?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Innanzitutto il primo consiglio è di assicurarti di fornire alla tua cucciolona un pasto bilanciato. La dieta casalinga può essere ottima se preparata con criterio, ma assolutamente dannosa se non si hanno le giuste conoscenze. Bisogna tenere presente quali sono le necessità alimentari di un cane e qual è il suo fabbisogno giornaliero dei vari componenti nutritivi (proteine, carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali ecc…) e comportarsi di conseguenza, altrimenti si rischia di creare notevoli scompensi andando incontro a problemi di salute. Proprio perchè la dieta casalinga richiede impegno e determinate conoscenze, noi consigliamo sempre di utilizzare del cibo secco (crocchette) di buona/ottima qualità, studiato appositamente per fornire al cane una dieta bilanciata. Ad ogni modo quando si verificano casi di inappetenza, dopo essersi assicurati della qualità del cibo e aver scongiurato problemi di salute, è bene lasciare la ciotola a disposizione del cane per 10-15 minuti, dopodichè toglierla anche se non ha finito di mangiare, per riproporgliela soltanto al pasto successivo (senza dargli altri snack nel mentre per compensare il vuoto). Capita che i cani facciano un pò di sciopero della fame, ma poi cedono ed iniziano a mangiare voracemente ed è importante arrivare a questo risultato perchè l’inappetenza è il primo sintomo di un problema di salute, quindi se un cane che mangia sempre con appetito non vuota subito la ciotola, ti potrai accorgere che probabilmente c’è qualcosa che non va. Ecco due articoli che possono esserti utili:
    Se il Beagle è inappetente: alcune ragioni
    Se il Beagle è inappetente: alcuni consigli

  • Giuseppe scrive:

    Salve. Volevo sapere se le nocciole fanno male al mio Django o se qualcuna è concessa. Grazie mille

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giuseppe, tutta la frutta secca sarebbe da evitare perchè è ipercalorica e ricca di grassi e per questo potrebbe dare problemi di dissenteria. Naturalmente dipende sempre dalla quantità, diciamo che se ne mangia una o due ogni tanto non succede niente, ma se riesci ad evitare tanto meglio.

  • Lola 2013 scrive:

    Ciao, la mia Lola ha 18 mesi è molto equilibrata nell’alimentazione, ma nonostante abbia provato con tutti i vostri preziosi consigli alcune volte ( per fortuna non sempre) quando sono costretta a lasciarla piange e si dispera ho provato con giochi e quant’altro ma nulla.. Ho comprato un grosso osso di prosciutto sottovuoto per cani, posso darglielo ? Penso che la terrebbe impegnata un bel po’ , ho provato altri ossi tipo quelli in commercio di pelle di bue ma li finisce in poco tempo… Grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao! Dunque, l’osso di prosciutto può andare bene se dato al cane una volta ogni tanto e preferibilmente sempre sotto controllo per evitare che lo mangi tutto in pochissimo tempo, perchè il materiale osseo rosicchiato può formare un “tappo” nell’intestino e provocare una pericolosa occlusione intestinale. Diciamo che se vuoi sconfiggere l’ansia da separazione non è sicuramente il metodo migliore, per quello devi solo avere pazienza e mettere costantemente in pratica i consigli riportati nei seguenti articoli:
    Educhiamo bene il cucciolo con il “confinamento”
    Come insegnare al cucciolo di beagle a rimanere solo
    Affrontare l’ansia da separazione del Beagle

  • Lola2013 scrive:

    Grazie mille vi terrò aggiornati sulla situazione!!

  • Ania scrive:

    Ragazzi urgente.. Stasera ho lasciato per 15 minuti il mio cane in casa da solo e ha mangiato un osso di una coscetta di pollo e sono preoccupatissima come si deve provvedere? Ora sembra tranquillo é un beagle di 3 anni.. Ma ho tanta pauraa… Grazie in anticipo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    In questi casi la cosa migliore da fare è far mangiare al cane del pane, in modo che la mollica inglobi eventuali schegge dell’osso ingerito e quindi il tutto possa passare attraverso l’intestino senza fare danni. Comunque vedrai che non succede nulla, tienilo semplicemente sotto controllo e magari avvisa il tuo veterinario, così se comincia ad avere sintomi di malessere sa già come comportarsi.

  • giovanni scrive:

    ciao sono nuovo ho 11 anni seguo da alcune settimane il vostro sito io adoro il beagle ne voglio uno ho letto tutto il necessario io ho gia un pastore tedesco cioe e piu di mio padre che mio (-: pero gia alcune cose le so come:

    la pillola per i vermi il frontlain.

    certo non le do io pero so quando.

    IPRATICA HO FATTO TUTTO QUESTO DISCORSO PER DIRVI SE POSSO DARE LA PASTA IN BIANCO AL MIO FUTURO BEAGLE

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanni! Dunque, per quanto riguarda l’alimentazione, sarebbe meglio scegliere un cibo secco (crocchette) di buona/ottima qualità e utilizzare SOLO quello, senza alcuna aggiunta. Il cibo per cani, se di buona qualità, contiene già il corretto apporto calorico e nutritivo di cui un cane ha bisogno in relazione al suo peso e alla sua età e inoltre è già perfettamente bilanciato in tutti i valori nutrizionali (proteine, grassi, vitamine, sali minerali, ecc…) secondo le necessità canine. La pasta non è un alimento molto indicato perchè contiene unicamente carboidrati, mentre la dieta del cane dovrebbe essere basata soprattutto sulle proteine. Ti consigliamo di leggere attentamente i seguenti articoli dove puoi trovare maggiori dettagli a riguardo:
    Alimentazione beagle: quanto e quando?
    Alimentazione beagle: scegliere il cibo giusto
    Il Beagle è alimentato correttamente?

  • giovanni scrive:

    grazie simona <3

  • giovanna scrive:

    Ciao! la mia chloe ha 11 mesi e hai me soffre di mal d’auto,vomita e gli viene la bava, non so come tranquillizzarla,sono disperata perché non posso portarla con me quando esco,aiutooo

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanna! Dunque, il mal d’auto è un disturbo abbastanza comune nei cuccioli e molto spesso sparisce con la crescita. Il mal d’auto inoltre può avere cause fisiologiche oppure psichiche, cioè è possibile il cane entri in uno stato di ansia quando sale nell’abitacolo, magari per qualche trauma o un semplice ricordo spiacevole avvenuto in passato. In ogni caso il nostro primo consiglio è di utilizzare un trasportino. Molto spesso questo strumento si rivela risolutore nei casi di mal d’auto, perchè se il cane viene abituato correttamente al suo utilizzo, al suo interno si sente protetto e al sicuro, non viene sballottato di qua e di là ed ha una visuale molto ridotta di ciò che succede all’esterno. Oltre a questo, sarebbe bene intraprendere un percorso graduale di abituazione alla macchina, cominciando a farla salire a motore spento per pochissimi istanti e premiandolo ogni volta. Poi piano piano si può aumentare il tempo, chiudere le portiere, accendere il motore, percorrere pochissimi metri e così via… In modo da rendere l’auto una routine e da far capire a Chloe che non comporta nulla di negativo. Anzi, sarà davvero fondamentale farle associare alla macchina sempre esperienze positive, come premiarlo con dei bocconcini saporiti o portandolo sempre in posti piacevoli e divertenti. Infine se dopo tutto questo il problema non si risolve consulta il tuo veterinario per farti prescrivere un’apposita terapia in caso di viaggi lunghi. Ecco qualche articolo a riguardo:
    Se il beagle soffre il mal d’auto
    Trasportino per beagle

  • Elvira scrive:

    La mia Yaya di nove mesi è ghiotta di pomodori maturi e infatti non riesco più a raccoglierne nel mio orto:le faranno male? Premetto che finora non ha manifestato nessun problema.

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    La pianta del pomodoro contiene in gran parte solanina, un alcaloide altamente velenoso sia per il consumo umano che per quello canino, oltre a gluco-alcaloidi e glicoproteine, anch’essi molto tossici. Tali sostanze si trovano sia nelle foglie della pianta che nei frutti verdi. Con la maturazione, i livelli di tali composti diminuiscono fino a restare solo in quantità minime. Pertanto se il cane ingerisce una piccola quantità di pomodoro probabilmente non ci sarà nessuna conseguenza. Il problema è quando mangia uno o più pomodori interi, perché ciò può danneggiare sia il sistema digestivo che quello nervoso, oltre ai suoi reni. I sintomi principali dell’avvelenamento da pomodoro nei cani sono spesso vomito e diarrea, tremore, convulsioni, dolore stomacale, problemi respiratori e, in alcuni casi, dilatazione delle pupille e aritmia cardiaca. Naturalmente, la gravità dei sintomi dipende dalla quantità di pomodori ingerita. Se il tuo cane invece di mangiare il frutto ingerisce le foglie della pianta, l’intossicazione può essere letale poiché qui si concentra la maggiore quantità di composti tossici per i cani. Pertanto il nostro consiglio è quello di impedire al tuo cane l’accesso all’orto.

  • Giovanni scrive:

    Stasera mi sono trovato in una discussione con un’amica la quale mi diceva che aveva dato un pezzo di pane al suo cane.
    Avendo io un cucciolo di 4 mesi.
    Adesso io secondo le mie conoscenze in materia sò che i cani non posso mangiare farinacei (pane-pasta)
    Simona potresti darmi maggiori raguagli in merito grazie

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Giovanni, diciamo che finchè non si tratta di cibi tossici o velenosi vale un po’ la regola del buon senso, ovvero se gli dai un pezzo di pane ogni tanto non succede nulla, diverso è naturalmente se il cane mangia una pagnotta tutti i giorni! Inoltre sgranocchiare un pezzo di pane rigorosamente secco ogni tanto non solo non fa male, ma aiuta anche la pulizia dei denti. 🙂

  • Rho scrive:

    Il mio beagke che ora ha 11anni, devo dire che sono sempre stata molto attenta alla sua alimentazione. Do da che aveva 40 gg sempre cibo cucinato in casa solo X lui. Variando la sua dieta con pesce, carne uovo solo rosso una volta alla settimana, ricotta magra qualche volta mozzarella, ma nn sempre e come verdure solo carote zucchine e patate al posto della pasta o riso. Frutta mela cocomero quando è di stagione banana. La frutta sempre e rigorosamente mele e pere senza buccia. Devo dire che sono soddisfatta del risultato ottenuto da questa alimentazione che do al mio cane. Il tutto lo faccio al vapore X quanto riguarda le verdure.

  • Pippo scrive:

    Salve! La mia Lolita è una trovatella di circa 5 anni che abbiamo deciso di adottare . Vagava per le montagne e non appena ci ha visto si è infilata in macchina r non voleva più scendere !! Smagrita le abbiamo fatto tutti i controlli dal veterinario e non le risulta nulla se non fosse che troviamo tracce di sangue nelle feci. Il veterinario ci ha dato una pillola per 15 gg a base di fermenti lattici vivi ma vedo che non sortisce nessun effetto: cosa mi consigliate di fare? Secondo voi è stato dato dal fatto che quando la portò in giro diventa un’aspiraschifezze ? Grazie anticipatamente

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Pippo, noi non siamo veterinari ma semplici educatori cinofili perciò non abbiamo nè il diritto nè le competenze di fare diagnosi e consigliare terapie. Quello che ti possiamo consigliare, visto che non sai nulla della cagnolina, è di fare un check up completo con esami del sangue, delle urine e soprattutto delle feci per verificare lo stato di salute della piccola, se ci sono malattie particolari o anche solo la presenza di parassiti intestinali. Se risulta positiva a qualche valore allora è il caso di seguire la terapia indicata dal veterinario, se invece è tutto negativo, allora ti consiglierei di scegliere un mangime secco (crocchette) di ottima qualità e darle solo quello (2 pasti al giorno secondo le dosi indicate sulla confezione) per un certo periodo di tempo, in modo da stabilizzare il suo apparato intestinale, dato che non sai com’è stata alimentata finora, e poi vedere come va. Ah, ovviamente cerca di evitare che mangi l’impossibile durante le passeggiate. 😉

  • Elvira scrive:

    Ciao, posso dare l’uovo al mio Beagle?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Elvira, l’uovo si può dare una volta alla settimana e sodo! 🙂

  • simone scrive:

    salve. ho una beagle di greenhill, 5 anni e 17 kg. come alimentazione le dò abitualmente al giorno 70/80 grammi di crocchette senza cereali e 1/2 barattolo di cibo umido, sempre di qualità no conservanti, monoproteico o con verdure già aggiunte. il mio problema sorge quando preparo il barbecue all’aperto….cosa posso dare di cucinato alla mia beagle? vederla che attende mi fa star male..attualmente quando mi cimento nel barbecue di solito le allungo una bistecca di coppa di maiale, oppure un paio di wurstel bianchi tedeschi…faccio bene o no? c’è un qualche taglio di carne cotta alla brace che posso concedere? ultimo quesito..per quel che riguarda la pizza, molto amata dai pelosi..si o no??grazie per l’attenzione

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Simone, nell’articolo qui sopra trovi gli alimenti che i cani non possono mangiare, tutto il resto può essere dato ma con moderazione, a meno di dimenticare le crocchette e passare ad una dieta casalinga o barf. Certo, al posto tuo, con una beagle di Green Hill che pesa già 17 chili ci andrei molto cauta nei fuori pasto, in particolar modo eviterei qualsiasi cibo ipercalorico e pieno di carboidrati come la pizza.

  • Maurizio scrive:

    Ciao!
    Ma è vero che il beagle non può mangiare pollo (anche solo petto senza ossa)?

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Maurizio, sinceramente non capisco da dove arriva una simile diceria… Ovviamente il beagle, come tutti i cani, può mangiare il pollo, a meno che non abbia sviluppato un’intolleranza alimentare verso questa fonte proteica.

  • emanuela scrive:

    Buongiorno,
    ho una cucciola di 5 mesi e leggendo alcuni forum leggevo che ogni tanto gli si può dare l’uovo crudo perchè ricco di proteine e nutrienti che al cane fanno bene al pelo ecc.
    Cosa consigliate?
    (pensavo magari di darle un uovo di quaglia..)

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Ciao Emanuela, noi siamo solo educatori cinofili e non abbiamo l’autorità né le competenze necessarie per questo tipo di consigli, rivolgiti direttamente al tuo veterinario.

  • Alessio scrive:

    Il mio beve il latte e fin ora non ha neanche la diarrea è normale ? O lo riesce a digerire

  • Simona (AmicoBeagle) scrive:

    Il fatto che bere il latte non gli provochi problemi nell’immediato non vuol dire che non gli darà problemi nel lungo termine, quindi io per stare sul sicuro smetterei di darglielo. 😉

Lascia un commento